La Cestistica Civitavecchia punta tutto sul made in Italy

La Cestistica Civitavecchia ha da poco chiuso il mercato e il lavoro della dirigenza è stato chirurgico. I vertici rossoneri hanno infatti accontentato il tecnico Lorenzo Cecchini, ovviamente nei limiti del budget a disposizione. Chi è andato via è stato rimpiazzato e il bagaglio tecnico è rimasto invariato se non incrementato, tre su quattro dei nuovi arrivati sono italiani, tutti giovani con tanta voglia di emergere e fare bene in questa competitiva serie C Gold, che aprirà i battenti il 29 settembre alle 19 sul campo dell’HSC Roma, dove nell’opening day la Stemar 90 affronterà il Grottaferrata.
Jonathan Foulds, 24 anni, ala grande di 1,96 metri, un 4-3 veloce e fisico che sa difendere e tirare da tre; Sebastiano Manetti, 24 anni, lungo di 2 metri, giocatore duttile che può giocare sia da 4 che da 5 con una già discreta esperienza cestistica nonostante la giovane età; Lucio Gattesco, 25 anni, centro di 2,03 metri, un pivot capace di farsi sentire in difesa e dare profondità all’attacco; Matteo Di Grisostomo, 22 anni, play guardia, giocatore da 19 di media a partita in C Silver.
Eccoli i quattro volti nuovi che andranno ad unirsi allo zoccolo duro della Cestistica made in Civitavecchia formato da Campogiani, Gianvincenzi, Bezzi, Spada, Bottone e Bencini.
Analizzando le caratteristiche del roster rossonero sembra evidente l’obiettivo di coach Lorenzo Cecchini: avere a disposizione una squadra che sappia correre ma allo stesso tempo, come ha ripetuto più volte il tecnico in questi anni, che sappia soprattutto pensare.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Torna il Padellone, quest’anno a piazza Fratti

CIVITAVECCHIA – È tempo di padellone. Torna lo storico appuntamento civitavecchiese, questa volta a piazza Fratti. Da domani e fino a mercoledì incluso si terrà nella storica cornice di piazza Fratti ‘‘il Padellone’’. I pasti saranno serviti sia a pranzo che a cena e l’organizzazione sarà a cura dell’associazione ‘‘Ghetto e non solo’’, composta da alcuni ristoratori della zona.

"Sono sicuro che sarà un Padellone che lascerà soddisfatti – afferma l’assessore Enzo D’Antò – e che la cornice del Ghetto, decisa come sede su proposta dei commercianti, si adatterà alla perfezione a quest’evento, nel rispetto delle tradizioni storiche di Civitavecchia. Ringrazio i ristoratori locali che si sono messi a disposizione». Dall’assessore pentastellato un plauso all’unione dei commercianti e poi «l’invito, sempre valido, ad unire le forze e proporre manifestazioni anche in altre zone della città. L’amministrazione – aggiunge D’Antò – sarà sempre al fianco di chi ha voglia di fare e soprattutto ha voglia di farlo in squadra a disposizione della collettività. Invito la cittadinanza a partecipare al Padellone. È una tradizione storica da sempre molto sentita nella nostra città – conclude – che unisce alle buone pietanze una componente fondamentale per vivere al meglio la comunità: la socializzazione".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Palio delle Contrade di Allumiere punta al riconoscimento nazionale

ALLUMIERE – Non si spegne ad Allumiere l’eco positivo dell’incontro svoltosi giovedì a Montecitorio. Il deputato di Tolfa, Alessandro Battilocchio ha infatti voluto ospitare una delegazione al Parlamento per parlare dell’evento clou di Allumiere, il Palio delle Contrade. Da piazza della Repubblica è partito un pullman con la delegazione composta dal sindaco Antonio Pasquini, l’assessore alla Cultura e Pari Opportunità Brunella Franceschini, la presidente e la vicepresidente della Pro Loco rispettivamente Tiziana Franceschini e Flavia Verbo nonchè l’ex presidente e ora socia Pro Loco Anna Pesce. Con loro il ‘’papà’’ e l’ideatore del Palio Riccardo Rinaldi e anche rappresentanti di tutte e 6 le Contrade di Allumiere. I membri della delegazione hanno effettuato la visita a Montecitorio e hanno partecipato al convegno-presentazione degli eventi culturali del Palio delle Contrade di Allumiere e la Festa del Baccanale di Campagnano alla Camera dei Deputati. Inoltre è stata presentata loro la proposta di legge di cui sono ideatori e promotori l’onorevole Battilocchio e il senatore Francesco Battistoni: la legge proposta dai due politici punta alla promozione, al sostegno e alla valorizzazione delle manifestazioni che includano al loro interno cortei in costume, rievocazioni e giochi storici. In particolare la proposta si articola su cinque punti in cui centrali saranno l’istituzione di un Albo Nazionale gestito direttamente dal MiBACT e di un Fondo per la promozione di manifestazioni di questo tipo. «L’iter legislativo imporrà un certo periodo di attesa ma nel caso in cui tale proposta di legge dovesse essere approvata ci sarebbero enormi margini di crescita per il Palio delle Contrade di Allumiere e soprattutto la possibilità, finalmente, di un riconoscimento a livello nazionale per il nostro sentitissimo Palio – spiega l’assessore alla Cultura e alle Pari Opportunità Brunella Franceschini – più volte nel suo intervento presso la Sala del Cenacolo di Vicolo Valdina l’On. Battilocchio ha sottolineato l’importanza di queste manifestazioni per i territori e per le comunità che li hanno prodotti e che con essi sono cresciuti e si sono sviluppati: importanza culturale, sociale ed economica. E più volte è stata ribadita la sua ferma intenzione di praticare una politica vicina al territorio, l’unica in grado di fornire stimoli creativi e dare risposte concrete alle comunità». Battilocchio ha spiegato: “Sto elaborando una proposta di legge a tutela delle rievocazioni storiche in Italia. Al rientro dalla pausa estiva la proposta di legge, anticipata con il sen. Battistoni giovedì nell’aula del Cenacolo della Camera alla presenza di sindaci e amministratori locali del mio territorio che hanno contribuito con proposte concrete al miglioramento del testo, sarà consegnata agli uffici competenti e auspico che possa incardinarsi in iter che porti alla discussione in assemblea”. Soddisfatto il sindaco Pasquini “Ringrazio l’on. Battilocchio e il sen. Battistoni per la loro proposta di legge e per il loro attaccamento al territorio per la loro onestà intellettuale che oltrepassa le barriere delle rivalità politiche per fare politica, quella vera, quella vicina alle comunità e alle amministrazioni locali”. L’incontro è terminato con la sapiente e sentita analisi del Palio delle Contrade da parte della presidente della Pro Loco di Allumiere che ha concluso: “Rinnovo i ringraziamenti all’Onorevole e al Senatore che nelle due Camere sosterranno questa lotta per noi. E vorrei ringraziare Riccardo Rinaldi e le sei Contrade oggi qui presenti senza cui nulla sarebbe stato possibile e il moderatore del Convegno Daniele Annibali, che da ex-Presidente di Contrada conosce il Palio e lo ama come tutti noi”. Orgoglioso Riccardo Rinaldi presente che plaude all’iniziativa di Battilocchio e auspica in una crescita del Palio e che venga valorizzato e sostenuto. Soddisfatti anche i rappresentanti delle varie Contrade che in tribuna hanno potuto seguire una seduta parlamentare. «Il nostro Palio è il motore del nostro paese che tutti ci muove per tutto l’arco dell’anno. È un evento che unisce cultura, tradizione, folklore, sport e che va avanti grazie alla passione, al volontariato, alla grinta, alla voglia di vincere».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ecco Matteo Di Grisostomo

Inarrestabile la Stemar 90 di coach Lorenzo Cecchini, che nelle ultime ore si è aggiudicata il cestista Matteo Di Grisostomo. Ventidue anni, play guardia, è l’ultimo tassello che va a comporre la la rosa civitavecchiese per la stagione 2018-2019. Proviene dal Bracciano dove ha giocato le ultime tre stagioni in serie C Silver, chiudendo l’ultima annata con una media di 19 punti a partita e dove nel 2014-2015 aveva ottenuto la promozione dalla serie D. Ha giocato le giovanili con la Virtus Roma, con la quale è riuscito anche a bagnare l’esordio in A1 nella stagione 2014-2015.
«Sono onorato – commenta il nuovo innesto Matteo Di Grisostomo – di poter indossare la maglia della Stemar 90 il prossimo anno, ringrazio per questo il presidente Rizzitiello, il ds Campogiani e il coach Cecchini per l’interessamento. Alla chiamata non ho esitato, conosco bene l’ambiente e sono sicuro che mi aiuterà nella mia crescita professionale. Entro a far parte di un gruppo giovane, in parte già assemblato, ma insieme ai nuovi innesti proverò ad ambientarmi il più velocemente possibile dando il massimo per ripagare la fiducia della società».
«Di Grisostomo – spiega coach Lorenzo Cecchini – ci dà quel brio e imprevedibilità che a volte ci è mancata nella passata stagione per uscire dai momenti di difficoltà. È un ragazzo che ha fatto bene nella categoria inferiore e ha gran voglia e disponibilità di mettersi in mostra al nostro livello».
«Adesso – conclude il ds Maurizio Campogiani – abbiamo la rosa al completo secondo quelle che erano le richieste del tecnico. Abbiamo fatto sacrifici importanti per allestire un roster di prim’ordine e come già detto, l’obiettivo deve essere solo ed unicamente quello di puntare al massimo e di restare al vertice della categoria, confermando e migliorando il risultato della passata stagione».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Riga: ''Il centrodestra ci ha portato al dissesto''

SANTA MARINELLA – «Dieci anni di centro destra hanno prodotto il dissesto finanziario». A dirlo è l’ex candidato consigliere della lista Il Paese che Vorrei Andrea Riga, che invita coloro che hanno voglia di conoscere le cause che hanno creato la voragine finanziaria a visitare il blog “Il Paese che Vorrei”. «In quel contesto potete trovare delle considerazioni di carattere personale e generale sulla dichiarazione del dissesto finanziario – dice il giovane – nel testo ho evitato di inserire dati che sono stati citati in questi ultimi tempi tantissime volte. Una piccola premessa di carattere più numerico potrebbe essere quella che l’8 giugno scorso la commissaria prefettizia ha approvato il rendiconto di gestione dell’esercizio 2017 in negativo di circa 15 milioni di euro, tra questi ci sono otto milioni di fatture da pagare ai fornitori e ha chiuso il bilancio di previsione 2018 in squilibrio di due milioni e 700 mila euro. Non riuscendo a raggiungere gli equilibri finanziari nel bilancio 2018-2020, come scritto nella relazione della responsabile del servizio finanziario, del segretario generale ed il sub commissario inviata alla commissaria, non c’è stata la possibilità di un piano di riequilibrio finanziario pluriennale o pre dissesto. I responsabili di questo sfacelo, verranno poi perseguiti dagli organi competenti che faranno le loro indagini. Nel frattempo, la commissione d’indagine sulla situazione contabile dal 2012 ad oggi, approvata nello scorso consiglio comunale, proverà a far luce sugli errori politici commessi». «Naturalmente – continua Riga – non ci si può e non ci si deve sostituire in alcun modo agli organi preposti. Il grande problema, sono stati soprattutto i bilanci gonfiati, la commissaria ha infatti tolto dai residui attivi, nel bilancio 2017, oltre 17 milioni di euro. I revisori dei conti, nella loro ultima relazione, hanno fatto delle considerazioni che inducevano alla dichiarazione di dissesto. Ma questi revisori sono gli stessi che hanno sempre dato parere positivo ai bilanci approvati dall’amministrazione Bacheca ad eccezione dei tre pareri contrari consecutivi della scorsa estate».
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Las Farfadais stupiscono la Marina

CIVITAVECCHIA – Pubblico delle grande occasioni alla Marina ieri sera per las Farfadais. Lo spettacolo fortemente voluto dal consulente artistico Enrico Maria Falconi e dal direttore tecnico Giordano Tricamo, finanziato dall’assessorato alla cultura di Enzo D’Antò ha incassato gli applausi del pubblico civitavecchiese. Le oltre tre mila persone di piazza della vita hanno certificato il successo della squadra di artisti circensi che tra acrobazie e costumi futuristici hanno stupito la folla.

«È stata una grande soddisfazione – ha dichiarato Falconi – volevo uno spettacolo internazionale che potesse essere visto anche da i turisti in attesa della crociera o della nave per la Sardegna e, soprattutto, dalle famiglie di Civitavecchia e del comprensorio. In loro ho trovato, e il pubblico lo ha confermato, la grazia, l’eleganza, la bravura che avevo in testa. Da lì è cominciato un lavoro silenzioso fatto di piccoli passi avanti giornalieri. Una compagnia come i Les Farfaides sono presenti in varie parti del mondo e gli artisti di varie provenienze e ci voleva un attimo per fallire. Oltre le esigenze tecniche che potevano far saltare tutto. Comunque, pian piano, la voglia di compiere un piccolo sogno si andava man mano compiendo. Ieri vedere circa 3000 persone in piedi dopo uno spettacolo onirico, magico e unico è stato emozionante. Da levare il fiato».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Scandaloso furto al Nucleo Subacqueo

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI – «Io mi domando, ma come fai a specchiarti la mattina dopo aver sfondato un vetro di una postazione di protezione civile, dove c’è gente che sacrifica il loro tempo anche per la tua incolumità, per rubare oggetti che utilizziamo per il soccorso come le radio, i giubbotti di salvataggio e altri accessori, e infine rubare una testuggine lacustre americana che domani il dott. Francesco Mantero veniva a recuperare perché ritrovata in spiaggia. Mi domando ma non ti fai un pò schifo da solo senza che te lo debba dire io? Se pensi che questi atti ci fanno gettare la spugna hai capito male. Il motto del nucleo subacqueo Cerveteri é non arrenderci. Ti piacerebbe ma hai sbagliato persone. Ora controllerò le telecamere dello stabilimento limitrofo e se ti becco credimi ti tolgo il vizio di fare lo stronzo, essere ignobile con una scatola cranica piena di letame». Con questa nota, il Nucleo subacqueo Cerveteri Onlus, commenta l’episodio vandalico di cui sono stati vittima. Di  notte, infatti, la loro sede posizionata a Campo di Mare è stata presa di mira da ignoti che l’hanno devastata:  vetri rotti e materiale rubato, come le radio, giubbotti di salvataggio e accessori vari, oltre ad una testuggine lacustre americana, recuperata e accudita dai volontari del Nucleo che proprio in queste ore sarebbe stata consegnata ad esperti che l’avrebbero riportata nel suo habitat naturale. Tanti i commenti sui social che definiscono i malcapitati che si sono macchiati di questo vile gesto «criminali, vigliacchi, infami, vermi, persone senza cuore e senza cervello» e così via.  
Fabrizio Pierantozzi, coordinatore del Gruppo, interviene sul furto della testuggine lacustre americana e lancia un appello: «La avevamo salvata e portata in sicurezza, prestandole tutte le cure di cui aveva bisogno. Chiedo solamente a chi l’ha presa, di portarla in un posto sicuro, magari lasciandola proprio davanti la nostra sede e permetterci così di non farla morire. Chiunque ne fosse in possesso in questo momento, per farla sopravvivere la testuggine ha bisogno di una vaschetta con un po di acqua dolce e si nutre di macinato, in quanto carnivora. Almeno in questo caso, auspichiamo in un pizzico di buon senso dagli autori di questo assurdo gesto fatto nei nostri confronti».
«Alla stupidità non c’è mai fine. Mi domando davvero, con quale coraggio e forza, qualcuno abbia potuto compiere quanto hanno subito i volontari del Nucleo Subacqueo Cerveteri Onlus, una realtà preziosa della nostra città che quotidianamente offre la propria presenza e professionalità al servizio dei bagnanti e del nostro mare. A loro, a nome della città di Cerveteri, tutto il nostro sostegno e solidarietà», è il commento del sindaco Pascucci, che precisa: «Questi volontari svolgono ogni giorno un lavoro prezioso, una serie di attività dalle quali ognuno di noi dovrebbe imparare. Lavorano a stretto contatto con la nostra Protezione Civile nel progetto Mare Sicuro, offrono la loro professionalità per il benessere collettivo. Tutte iniziative che svolgono solo per amore della collettività. Non capisco davvero dunque per quale motivo si possa fare un gesto come quello che hanno subito – ha concluso il primo cittadino – sono certo che nonostante questo, la loro forza e la loro voglia di mettersi a disposizione della città non sarà scalfita, ma anzi, ripartiranno ancora più forti e pronti».

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cestistica: preso il lungo Sebastiano Manetti

Sebastiano Manetti, 24 anni, lungo di 2 metri, è un nuovo giocatore della Stemar 90 Cestistica Civitavecchia. Nonostante la giovane età vanta esperienze di ottimo livello in A2 con il Ravenna e in serie B con Isernia, Sestu e Viterbo. 
Lo scorso anno è stato tra i protagonisti dell’ottima stagione della Stella Azzurra Viterbo. 
«Sono entusiasta di arrivare a Civitavecchia – dichiara il neo rossonero – in una società i cui obiettivi rispecchiano a pieno le mie aspettative. Sicuramente sarà un campionato molto difficile, ma le nuove sfide mi sono sempre piaciute e per questo sono impaziente di iniziare questa nuova avventura con una squadra che sono convinto lotterà su ogni possesso». 
«Manetti – spiega coach Lorenzo Cecchini – è un lungo che nonostante l’età ha già notevoli esperienze alle spalle. Al di là della solidità e della possibilità di ricoprire entrambi i ruoli da lungo, sono contento del suo arrivo perché è un giocatore che ha voglia di rivalsa e avrà fame da vendere». 
«Manetti è un giocatore che conoscevamo – commenta il ds Maurizio Campogiani – e che abbiamo cercato e fortemente voluto fin dal primo momento». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

L’Allumiere Calcio è salvo

La storica società dell’Allumiere calcio è salva. Nei giorni scorsi il sindaco Pasquini, il vicesindaco Brogi e il delegato allo sport Volpi insieme a un gruppo di ‘’affecionados’’ del calcio collinare si sono messi sotto e pian piano sono riusciti a far ripartire tutto. La società uscente qualche settimana fa aveva annunciato che “non c’erano più le condizioni per andare avanti nonostante il grande impegno messo in atto negli ultimi 4 anni” e tutto faceva presuporre il calare del sipario sulla storia della società biancoceleste. Finalmente un gruppo di giocatori e dirigenti collinari si son rimboccati le maniche e in fretta e furia hanno iscritto la squadra al campionato di Prima categoria e hanno dato vita a un nuovo assetto societario. La massima carica della nuova era Allumiere è Enrico Superchi, ex presidente della Cm Tolfallumiere; vice presidente Mauro Annibali. Uno dei pilastri e bandiere dell’Allumiere calcio, Giampiero Regnani, ha assunto il ruolo di direttore sportivo. La squadra sarà allenata dall’esperto coach Nico Rogai; segretario Marco Rossi. Numerosa la schiera dei consiglieri tra cui spicca il popolare ‘’Micio’’, cioè il grande mister Carlo Amici autore di grandi imprese con la squadra collinare; altro consigliere di spicco Danilo Sestili esponente della società dirigente uscente che ha scelto di rimanere anche sotto la presidenza Superchi; da rilevare che molti ex giocatori biancocelesti sta entrando in società. “Siamo un gruppo innamorato di calcio e di questo territorio – spiega il neo presidente dell’Allumiere calcio, Enrico Superchi – abbiamo cercato di fare la nuova rosa e al momento abbiamo 24 giocatori su 31 di Allumiere e Tolfa, questo perché è nostra intenzione dare spazio a gente del posto. Ci tengo a fare un grosso ringraziamento a chi per 4 anni in mezzo a tante difficoltà ha portato avanti questa società. Ringraziamo il sindaco, il vicesindaco e il  delegato allo Sport che hanno preso a cuore la società e si sono impegnati con noi per cercare di non far morire la squadra. Mi hanno detto in tanti che non è possibile fare una squadra coi ragazzi di qua ma io voglio mostrare che ciò non è vero. Tra i nostri obiettivi principali c’è quello di portare in campo e sugli spalti la gente di Allumiere e Tolfa”. Soddisfatto il primo cittadino Antonio Pasquini: “Noi come amministrazione abbiamo fatto ciò che era giusto fare. L’Allumiere merita di esistere e di continuare a far bene. Ringraziamo questo bellissimo gruppo che ha preso a cuore la situazione e ci sta mettendo cuore e faccia togliendo tempo alla famiglie. E’ un bel gruppo di persone che ha sempre ruotato intorno al mondo al calcio e cheè attaccato a questi colori. Ho visto che sono animati da tanta voglia di fare e pian piano si stanno avvicinando tanti ex giocatori e ex dirigenti. Un grazie anche a chi negli ultimi 4 anni ha portato avanti la società. Auspichiamo anche torni a vivere al massimo il Cral”. Il presidente Superchi ha annunciato che il prossimo 13 agosto alle 18.30 presso i locali dell’Unione sportiva si terrà la presentazione della nuova società e di tutta la squadra. Dal 22 agosto prossimo mister Rogai darà il via alla preparazione atletica in vista del la stagione 2018-2019.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Città di Cerveteri: al via la preparazione

È il giorno del Città di Cerveteri. L’avvio della preparazione iniziata oggi al Galli sotto gli occhi della neo dirigenza e del tecnico Andrea Silvestri, che vuole scacciare ombre e qualche critica piovutagli addosso.  
I cervi sono pronti  a sfidare il caldo asfittico anche se lo potranno evitare per il fatto che si allenaranno dopo le 20. 
Al raduno in programma oggi pomeriggio si sono presentati una trentina di giocatori, molti dei quali nuovi, scelti dal dg Fabio Ciampa, attivissimo in sede di acquisti. Bacchi e Roscioli rappresentano le punte di diamante del club. 
Il primo per aver militato in C per molti anni, l’altro per aver giocato fino a un anno fa con la Primavera della Ternana. 
Ad essi si aggiungono elementi di spessore, un gruppo che Silvestri dovrà plasmare, un compito gravoso se si considera la voglia di vittoria che ha una città come Cerveteri.Oggi, al termine degli allenamenti i saluti della dirigenza e del presidente Ugo Ranieri, preseenti sugli spalti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###