Allumiere In…in canto: trionfano Asia Colacicco e Asia Lucignani e Mattia Sgriscia

ALLUMIERE – Sono Asia Colacicco e il duo Asia Lucignani e Mattia Sgriscia (scuola di canto Lorena Scaccia) i vincitori del concorso canoro ‘‘Allumiere In..Canto’’ promosso dall’associazione Amici della Musica di Allumiere. Nella categoria Under 16 vittoria di Asia Colacicco; secondo posto per Nicole Fano; per la categoria Over 16 vittoria del duo Lucignani-Sgriscia seguiti da Federica Mola. Per la cronaca è stata assegnata una menzione speciale ad Annarita Pipponzi; il premio per la critica assegnato dall’associazione musicale ‘‘Sinphonicamente’’ di Santa Marinella è andato Maria Chiara Di Carlo (categoria Under 16) e a Annalaura Lacalamita (over 16). Ospiti della serata Irene Gargiulli (vincitrice Under 16 della scorsa edizione e Alice Paba che ha cantato la versione acustica di un suo brano tratto dall’album: ‘‘Se fossi un angelo’’. Grande mattatore della serata il presentatore Alex Dessì. Radio Stella Città è stata la radio partner di questa edizione 2018. I vertici dell’associazione allumierasca gongolano per il successo di questo concorso canoro che ha visto tanti bravi artisti in gara e un folto pubblico che ha apprezzato la manifestazione.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Ma dove vai biondina in bicicletta'' stasera al Festival della Musica

TOLFA – Prosegue a Tolfa il Festival della Musica promosso dall’associazione musicale Giuseppe Verdi di Tolfa. L’associazione collinare  in collaborazione con il Comune sta dando vita al partecipatissimo ‘‘Festival della Musica e Sagra della Grigliata’’ che proseguirà fino al 15 agosto nella splendida cornice della Villa Comunale dove si stanno susseguendo e si susseguiranno ancora concerti, spettacoli, live music, spettacoli teatrali. Molto amato lo stand enogastronomico dove è possibile degustare ottime grigliate miste di carne genuina locale, acquacotta, beghe all’amatriciana, insalata, patate fritte e frittelle di San Giuseppe; il tutto con fiumi di vino locale e birra alla spina: questo il menu fino a domani. Il 15, invece, il menù prevede solo grigliata. Per info e prenotazioni 3298126866 o 3497776245. È gradita la prenotazione. Da mezzanotte per tutte le serate saranno distribuiti cornetti caldi ottimi piatti della tradizione tolfetana. Stasera il Festival proseguirà oggi alle 18 con l’ensemble di flauti diretti dalla professoressa Luigina Sestili; dalle 21 in poi grande spettacolo musicale del duo Saladini-Manovelli ‘‘Ma dove vai biondina in bicicletta’’ una storia d’amore in musica e parole. Protagonista la canzone della Roma degli anni ‘40 – ‘44. È una storia d’amore tra Anita e Cesare sullo sfondo della grande storia di quegli anni. Gli altri musicisti sono: Mauro Ferrari, Fabio Pizzardi, Emanuele Tienforti e Marco Guidolotti. Ospite d’onore il maestro Mogol. Saladini e Manovelli in questa serata di beneficenza faranno un omaggio alla memoria dell’avvocato Vincenzo Cacciaglia. Patron Antonio Pacchiarotti e i suoi sono oggi in fermento per offrire oggi una serata indimenticabile e per mettere a punto gli ultimi ritocchi in vista del grande concorso canoro ‘’Cantando sotto la Rocca’’ che si terrà domani sera. Questo Festival è giunto ormai alla sua X edizione ed è organizzato in 3 categorie: 6-11 anni (12 non compiuti); 12-17 anni (18 non compiuti); over 18. Sarà premiato il primo di ogni categoria e poi il primo in assoluto. Sarà presente una commissione artistica che valuterà le varie proposte e deciderà i vincitori. I partecipanti di questa finale del concorso tolfetano saranno 17. Cantando Sotto la Rocca da anni fa parte del calendario del Festival della Musica promosso dall’associazione Giuseppe Verdi in collaborazione con l’amministrazione comunale. Questo concorso è ormai un appuntamento fisso dell’estate e sono tanti i cantanti che chiedono di partecipare; di tanti partecipanti solo alcuni hanno raggiunto la finale di domani sera. Al concorso partecipano cantanti solisti, duo o trio, che presentano un brano edito anche in lingua straniera.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Argenpic, quarantuno finalisti  alla terza edizione del Premio culturale

TARQUINIA – Sono 41 i magnifici finalisti della 3ª Edizione del Premio Culturale ArgenPic, organizzato dall’Associazione Borgo dell’Argento – Delegazione dell’Accademia Italiana del Peperoncino in collaborazione con l’Ass. Culturale Oltrepensiero, quest’anno completamente rivoluzionato rispetto al passato con 8 sezioni a concorso e 6 giurie disposte dai promotori per consentire una qualificata valutazione dei numerosi elaborati presentati a concorso e composte da esperti, tecnici, giornalisti, scrittori, operatori di settore, docenti, personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura.

 

Rivoluzione anche nello svolgimento della Cerimonia di Premiazione che, diversamente da quanto previsto nel Regolamento, si svolgerà sempre nell’Area Eventi Pineta AVAD in più giornate, nell’ambito della Festa del Peperoncino di dopo Ferragosto, a questo abbinata. 5 i pomeriggi e le serate che si articoleranno dal 16 al 25 Agosto per permettere di dare un’adeguata visibilità alle opere vincitrici ed ai rispettivi autori. Numerose anche le segnalazioni e menzioni speciali designate dalle giurie e dagli organizzatori. Per la prima volta ArgenPic ha previsto anche la consegna di un Premio alla Carriera ad un noto personaggio della satira politica che sarà reso noto in anticipo nei prossimi giorni insieme a quello della vincitrice del Premio Speciale Scrivere Donna intitolato a Daniela Marrozzi e dell’opera prima classificata nella Sezione Docu-Film per i Cortometraggi.

 

Le premiazioni avranno tutte luogo dopo ferragosto nell’ Area Eventi Pineta AVAD di Tarquinia Lido con inizio alle ore 18:00. Ecco il calendario: Giovedi 16 Cerimonia di Premiazione per le Sezioni Giornalismo – Poesia – Racconti – Libri inediti. Venerdì 17 sarà la volta della Sezione Libri Editi. Sabato 19  cerimonia per le Sezioni Fotografia e Vignette con la partecipazione straordinaria del Campione dei Mangiatori di Peperoncino Giancarlo Gasparotto alias Jack Pepper. Sabato 25 premiazione dei vincitori della Sezione Cortometraggi con la partecipazione di Francesco Presta Direttore Artistico del Mediterraneo Festival Corto e del Cinecircolo Maurizio Grande di Diamante. Per Giovedì 23 è invece prevista al Cinema Etrusco di Tarquinia (evento promosso dalla DG Cinema & Consulting e Gérôme Bourdezeau) la presentazione e proiezione in anteprima dei cortometraggi finalisti presentati al Premio Culturale ArgenPic 2018 che saranno premiati appunto Sabato 25 nell’ Area Eventi della Pineta Avad di Tarquinia Lido. Nel corso dell’evento gli spettatori presenti in sala potranno votare per l’assegnazione del Premio del Pubblico.

 

Madrina del Premio Culturale ArgenPic, patrocinato quest’anno oltre che dal Comune di Tarquinia anche dall’Università Agraria e dall’ARSIAL (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio), registrando la fattiva collaborazione degli insegnanti dell’IIS Vicenzo Cardarelli, sarà, come sempre Anna Moroni di Rai1, mentre Osvaldo Bevilacqua di Rai2 è il Presidente Onorario. Questi, invece, i Presidenti di Giuria delle varie Sezioni a concorso: Antonio Bartalotta (Racconti inediti, Poesia inedita, Giornalismo Edito), Mariangiola Castrovilli (Libri Inediti), Anna Maria Vinci (Libri Editi), Francesco Presta (Cortometraggi), Gianfranco Tartaglia più conosciuto come Passepartout (Vignette), Tiziano Crescia (Fotografia).

 

Ma veniamo ora ai 41 magnifici finalisti per i Premi nelle varie Sezioni e per quelli riservati alle Segnalazioni e Menzioni Speciali. Tra gli Autori (scrittori, poeti, giornalisti, registi, attori, disegnatori e fotografi) si registrano anche artisti stranieri  che hanno partecipato dall’Argentina, il Brasile e Cuba.   

 

I Finalisti per i primi premi nelle sezioni a concorso:

Carlo Canna, Paola Cimmino alias Gamy Moore, Alberto Mazzega, Antonio Suraci, Maria Grazia Di Mario, Roberto Crociani, Paolo Jorio e Rossella Vodret, Annalisa Venditti, Andrés Norberto Baodoino, Rita D’Andrea, Gianfranco Carpine, Silvana Cenciarelli, Luca Sborzacchi, Antonella Calvani, Antonio Torino, Alberto Cappellacci, Raffaele Ballirano, Massimiliano Brizi, Francesco Colangelo, Paolo Budassi, Enrico Biondi, Simone Togneri, Leo Magliacano, Gabriele Nicosia.

 

I Finalisti per i Premi, le Segnalazioni e Menzioni Speciali:

Bebbe Gallo, Philippe Boa, Giorgio Colangeli, Valeria Solarino, Francesca Napoli, Ugo Ardini, Cesare Aloisi, Isabel Arrebato, Daniele Cristina Rosa Ferrari Serejo, Simone Previti, Claudio Crepaldi, Fabio Clerici, Stefano Girardi, Antonella Calvani, Marco Cibecchini.

 

Già pronta l’uscita ufficiale, per il 16 Agosto, dell’Antologia, corredata anche da foto e disegni, interamente dedicata al Premio Culturale ArgenPic 2018 Edita da Bibliotheka Edizioni di Roma, con la pubblicazione delle opere vincitrici e di tutte quelle segnalate. Il libro oltre che nella versione cartacea  sarà disponibile anche in e-book e acquistabile in tutti i siti internet di vendita (tra cui Amazon, IBS), direttamente dal sito della casa editrice www.bibliotheka.it e ordinabile in tutte le librerie italiane.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Rione Bassano batte tutti

TOLFA – Marta Papa entra nella storia: è la prima amazzone a vincere il Torneo Rionale dei Butteri. Marta insieme a suo padre Pierluigi Papa su Kira e al suo fidanzato Daniele Piermarini su Coletta hanno portato il Rione Bassano del presidente Stefano Riversi alla vittoria e a conquistare il pass per il Torneo Regionale dei Butteri che si disputerà il 15 agosto prossimo. Domenica pomeriggio nel polo fieristico de La Nocchia, davanti a un pubblico meno numeroso del solito anche a causa del tanto caldo, si è svolto il Torneo dei Butteri Rionale ottimamente organizzato dalla Pro Loco in sinergia col Comune di Tolfa; speaker Massimo Morra. In gara oltre ai 6 Rioni soliti (Poggiarello, Rocca, Sughera, Casalaccio, Cappuccini, Lizzera), anche il Bassano per la prima volta dopo svariati anni. Il Bassano per soli 6 secondi ha battuto i campioni uscenti del Rione Sughera di patron Thomas Torroni coi cavalieri Stefano e Moreno Olivetti e Fabrizio Chima. Terzo posto per la Rocca; a seguire Poggiarello, Casalaccio, Cappuccini e Lizzera. «Siamo felici per questa vittoria – spiega Marta Papa – visto che spero di essere stata ammessa a Veterinaria a Perugia e mi dovrò trasferire ho convinto mio padre e Daniele a partecipare e così il presidente del Bassano, Stefano Riversi ci ha chiamato per rappresentare questo Rione che è storico. L’organizzazione è stata perfetta: ringrazio gli organizzatori e i giudici. Domenica mattina il parroco don Giovanni aveva fatto la messa benedicendo tutti i Rioni e le squadre e in particolare, visto che era Santa Marta, mi ha fatto gli auguri. Siamo felici perchè abbiamo vinto meritatamente nei vari giochi. Dedico questa vittoria a mio nonno Ugo scomparso prematuramente 6 anni fa: non mi ha potuto vedere gareggiare quando era vivo ma domenica è stato il nostro angelo custode. Quando siamo stati proclamati vincitori tutti i cavalieri dei vari Rioni e il pubblico sono venuti a complimentarsi con noi segno di grande sportività. Il presidente Riversi ci ha portato a cena alla Loggetta e qui abbiamo con piacere trovato tante ‘‘nonnette’’ che ci hanno ringraziato per aver ridato vita al Rione. Il sindaco Landi è stato con noi a cena e ha partecipato alla nostra sfilata festeggiando con noi». Al trio vincitore il bellissimo Drappo realizzato da Stefania Costantini. A Vincenzo Bellocco (Rocca) il premio per la lealtà dimostrata nei giochi. (Rom. Mos.)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il decennale delle Olimpiadi della Cultura parte da Montecitorio

ROMA – Una sede prestigiosa ha ospitato la riunione operativa dello staff delle “Olimpiadi della Cultura e del Talento”, il concorso studentesco le cui fasi finali si svolgono nel nostro comprensorio e che ogni anno coinvolge oltre diecimila alunni delle scuole superiori provenienti da tutta Italia. I ragazzi del Comitato  Organizzazione infatti, guidati da Domiziana Lo Iacono e dall’ideatore Daniele Ceccarelli, sono stati ricevuti alla Camera dal Deputato del collegio, Alessandro Battilocchio, che è anche da anni presidente onorario della manifestazione. Si è tenuta proprio nelle sale di Montecitorio una riunione per discutere l’impostazione della decima edizione che verrà presentata presso la sala stampa della Camera nel mese di settembre, alla presenza anche delle amministrazioni comunali, delle istituzioni e dei partners dell’evento che spegnerà le dieci candeline all’insegna di un’edizione ricca di novità per i partecipanti. Le semifinali si svolgeranno nel mese di marzo mentre le finalissime di Tolfa si snoderanno per ben 4 giorni all’inizio del mese di maggio. Alla ripresa dell’anno scolastico verrà lanciato il programma per le iscrizioni. La “giornata parlamentare” è anche stata l’occasione per consegnare il premio “Educazione Civica” ai due migliori studenti d’Italia (che hanno trascorso la giornata tra le Commissioni parlamentari e la tribuna dell’Aula, al fianco di Alessandro Battilocchio) e per dare il benvenuto ai nuovi membri dello staff centro Italia (alcuni vincitori di precedenti edizioni) che daranno una mano in tutte le fasi organizzative.

“Quando siamo partiti quasi 10 anni fa, non pensavamo certo di presentare la decima edizione addirittura presso la Camera dei Deputati e di avere oltre 10 mila ragazzi da tutta Italia e non solo.Grazie al nostro amico e presidente onorario Alessandro Battilocchio per questa bella giornata istituzionale.Siamo davvero entusiasti” hanno dichiarato Domiziana Lo Iacono e Daniele Ceccarelli al termine della giornata a Montecitorio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il decennale delle Olimpiadi della Cultura ripartono da Montecitorio

ROMA – Una sede prestigiosa ha ospitato la riunione operativa dello staff delle “Olimpiadi della Cultura e del Talento”, il concorso studentesco le cui fasi finali si svolgono nel nostro comprensorio e che ogni anno coinvolge oltre diecimila alunni delle scuole superiori provenienti da tutta Italia. I ragazzi del Comitato  Organizzazione infatti, guidati da Domiziana Lo Iacono e dall’ideatore Daniele Ceccarelli, sono stati ricevuti alla Camera dal Deputato del collegio, Alessandro Battilocchio, che è anche da anni presidente onorario della manifestazione. Si è tenuta proprio nelle sale di Montecitorio una riunione per discutere l’impostazione della decima edizione che verrà presentata presso la sala stampa della Camera nel mese di settembre, alla presenza anche delle amministrazioni comunali, delle istituzioni e dei partners dell’evento che spegnerà le dieci candeline all’insegna di un’edizione ricca di novità per i partecipanti. Le semifinali si svolgeranno nel mese di marzo mentre le finalissime di Tolfa si snoderanno per ben 4 giorni all’inizio del mese di maggio. Alla ripresa dell’anno scolastico verrà lanciato il programma per le iscrizioni. La “giornata parlamentare” è anche stata l’occasione per consegnare il premio “Educazione Civica” ai due migliori studenti d’Italia (che hanno trascorso la giornata tra le Commissioni parlamentari e la tribuna dell’Aula, al fianco di Alessandro Battilocchio) e per dare il benvenuto ai nuovi membri dello staff centro Italia (alcuni vincitori di precedenti edizioni) che daranno una mano in tutte le fasi organizzative.

“Quando siamo partiti quasi 10 anni fa, non pensavamo certo di presentare la decima edizione addirittura presso la Camera dei Deputati e di avere oltre 10 mila ragazzi da tutta Italia e non solo.Grazie al nostro amico e presidente onorario Alessandro Battilocchio per questa bella giornata istituzionale.Siamo davvero entusiasti” hanno dichiarato Domiziana Lo Iacono e Daniele Ceccarelli al termine della giornata a Montecitorio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

AUTORITA' GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO – AUTORITA' NAZIONALE ANTICORRUZIONE – GRADUATORIA

Graduatorie finali e dichiarazione dei vincitori del concorso
pubblico, per titoli ed esami, a quattro posti di funzionario in
prova da inquadrare, rispettivamente due nel ruolo della carriera
direttiva – VI livello stipendiale dell'Autorita' garante della
concorrenza e del mercato e due nella categoria A – parametro
retributivo F1 dell'Autorita' nazionale anticorruzione per lo
svolgimento di mansioni specialistiche nell'area informatica e del
concorso pubblico, per titoli ed esami, a quattro posti di
impiegato in prova da inquadrare, rispettivamente due nel ruolo
della carriera operativa – VI livello stipendiale dell'Autorita'
garante della concorrenza e del mercato per lo svolgimento di
mansioni specialistiche nell'area contabile e due nella categoria
B – parametro retributivo F3 dell'Autorita' nazionale
anticorruzione, per lo svolgimento di mansioni di assistente
contabile nell'area economico-statistica.
(18E07303)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

AUTORITA' GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO – AUTORITA' NAZIONALE ANTICORRUZIONE – GRADUATORIA

Graduatorie finali e dichiarazione dei vincitori del concorso
pubblico, per titoli ed esami, a due posti di funzionario in prova
da inquadrare, rispettivamente: uno nel ruolo della carriera
direttiva – VI livello stipendiale dell'Autorita' garante della
concorrenza e del mercato e uno nella categoria A – parametro
retributivo F1 dell'Autorita' nazionale anticorruzione per lo
svolgimento di mansioni specialistiche di riferimento alle
attivita' di indagine, progettazione, sviluppo e di reverse
engineering di software, algoritmi e data base e del concorso
pubblico, per titoli ed esami, a quattro posti di funzionario in
prova da inquadrare, rispettivamente due nel ruolo della carriera
direttiva – VI livello stipendiale dell'Autorita' garante della
concorrenza e del mercato per lo svolgimento di mansioni
specialistiche nell'area contabile e due nella categoria A –
parametro retributivo F1 dell'Autorita' nazionale anticorruzione
per lo svolgimento di mansioni specialistiche nell'area
economico-statistica.
(18E07407)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Pirgo: chiesto un risarcimento da 350mila euro

CIVITAVECCHIA – Un danno da 350mila euro. È quanto la ElemarTirreno srl ha chiesto al Comune di Civitavecchia come risarcimento per la mancata gestione del Pirgo. Ad oggi, infatti, 25 luglio, le uniche spiagge libere in centro città, raggiungibili anche a piedi, sono un deserto. Senza servizi, senza assistenza, senza pulizia adeguata, senza alcuna attività che possa attrarre cittadini e turisti. Ritardi, burocrazia, problemi vari, colpe di un ente piuttosto che di un altro, amministrazioni poco dialoganti, scarsa programmazione, autorizzazioni scadute, bandi che complicano la situazione. Una serie di elementi che portano ad un’unica certezza: e cioè che quella attuale sarà un’altra estate senza stabilimenti. E la questione ha i suoi strascichi legali. Il ricorso al Tar contro la decisione del Pincio di revocare in autotutela gli affidamenti pluriennali per Pirgo, ex Dopolavoro ferroviario, Marina e Piazza Betlemme. Ed oggi la quantificazione del risarcimento danni chiesto da Mario Benedetti, che per diversi anni ha gestito la spiaggia del Pirgo. Una richiesta ingente, 350mila euro, «per i danni arrecati – ha spiegato – per le spese sostenute ed i consulenti incaricati di redigere e presentare il progetto, fideiussioni e perdita per la società stessa». 
Già perché, come ricorda Benedetti, per partecipare a quel bando e per cercare quindi di aggiudicarsi l’affidamento del tratto di spiaggia interessato, la ElemarTirreno non ha partecipato ad altre gare. 
«Ci siamo preclusi la possibilità di guardare oltre ed investire su altri progetti – ha aggiunto – e questo è stato il risultato. Ci troviamo con una difficoltà evidente. Con questa decisione il Comune non ha danneggiato solo un imprenditore civitavecchiese, ma anche la cittadinanza ed il turismo». 
Chi vuole usufruire delle spiagge libere centrali – e spesso sono famiglie ed anziani – deve portarsi ombrellone e lettini, borsa frigo ed acqua. Ed i crocieristi che non vogliono recarsi a Roma e rimanere in città, godendo magari di qualche ora di sole, difficilmente possono farlo.    
La società ha quindi voluto chiedere un risarcimento dei danni subiti direttamente al Comune, convinta che gli errori siano stati compiuti proprio dagli uffici del Pincio, mettendo in secondo piano il fatto che la Soprintendenza abbia di fatto bocciato le norme regionali in materia di concessione di arenili, sottolineando che sulle coste non è possibile prevedere costruzioni fisse. Costruzioni previste invece dal bando, con possibilità per i vincitori di poter installare strutture fisse per bar o punti ristoro. Il Comune, infatti, secondo Benedetti era a conoscenza da tempo della volontà della Soprintendenza, ma avrebbe chiesto ulteriori integrazioni ai partecipanti «facendoci spendere ulteriori soldi. Da qui – aveva spiegato qualche settimana fa – la decisione di ricorrere al Tar». E da qui la decisione, quindi, di chiamare in causa il Pincio quantificando il danno arrecato.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###