Abruzzo, alle Regionali la Lega correrà da sola

Il deputato Bellachioma annuncia la volontà di non presentarsi con la coalizione di centrodestra. «Chi ci ama ci segua e andiamo a vincere»

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

«Guardarsi negli occhi»: i calciatori si fanno autogol con le frasi fatte

Tra le tante espressioni che sanno di luoghi comuni quella del «guardarsi negli occhi» è tipica dei giocatori. Come se questo gesto fosse l’unico segreto per vincere

Leggi articolo completo

@code_here@

Il Città di Cerveteri si carica grazie a Bacchi

Numeri alla mano per il Città di Cerveteri che ha un’immensa passione per il calcio. Una piazza da un passato glorioso e un recente presente fino a qualche anno fa, dignitoso con la partecipazione in Eccellenza e sfide con Rieti e Viterbese. Ma si sa, come spesso succede i tifosi rispondono solamente se arrivano i risultati. Di questo ne sa qualcosa il neo acquisto Danilo Bacchi: un passato in squadre di Serie C come Pagani e Gela.
«Ho giocato – spiega il centrocampista – in stadi gremiti di tifosi contro compagini caldissime. So bene cosa significa avere dalla parte la spinta dei propri supporter. Cerveteri, mi ricordo, portava allo stadio un pubblico meraviglioso. È una città che ha dei tifosi tra i più caldi del territorio, ma al contempo sono anche esigenti, quindi vogliono vincere e subito. Per fare risultati, però, è necessario arrivare a salire di categoria. Bisognerà lavorare sui progetti a lunga scadenza e penso che questa dirigenza ne abbia. Quest’anno – conclude Bacchi – possiamo fare bene e giocarcela con tutti. Dove possiamo arrivare non sono tenuto a dirlo, non saprei affrontare un discorso così prematuramente. Di sicuro posso rassicurare i tifosi che possono divertirsi e che la domenica non dovranno lasciarci soli».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Nicholas Venanzoni centra il primo podio della carriera

A soli sei mesi dall’esordio nel Campionato Nazionale Velocità Motoasi, Nicholas Venanzoni conquista il primo podio della carriera. Dopo aver centrato una splendida pole position, nella penultima tappa del circuito a Latina, il 15enne pilota santamarinellese ha chiuso secondo in gara 1 e secondo in gara 2. 
«Purtroppo non siamo riusciti a vincere – spiega il papà Luca Venanzoni – per il calo gomme sul finale di gara. Le temperature dell’asfalto erano elevatissime e la gomma posteriore si distruggeva. Christian ha combattuto per la prima posizione fino all’ultimo giro, ma più di così non poteva fare. È comunque un grandissimo risultato».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Palio delle Contrade di Allumiere punta al riconoscimento nazionale

ALLUMIERE – Non si spegne ad Allumiere l’eco positivo dell’incontro svoltosi giovedì a Montecitorio. Il deputato di Tolfa, Alessandro Battilocchio ha infatti voluto ospitare una delegazione al Parlamento per parlare dell’evento clou di Allumiere, il Palio delle Contrade. Da piazza della Repubblica è partito un pullman con la delegazione composta dal sindaco Antonio Pasquini, l’assessore alla Cultura e Pari Opportunità Brunella Franceschini, la presidente e la vicepresidente della Pro Loco rispettivamente Tiziana Franceschini e Flavia Verbo nonchè l’ex presidente e ora socia Pro Loco Anna Pesce. Con loro il ‘’papà’’ e l’ideatore del Palio Riccardo Rinaldi e anche rappresentanti di tutte e 6 le Contrade di Allumiere. I membri della delegazione hanno effettuato la visita a Montecitorio e hanno partecipato al convegno-presentazione degli eventi culturali del Palio delle Contrade di Allumiere e la Festa del Baccanale di Campagnano alla Camera dei Deputati. Inoltre è stata presentata loro la proposta di legge di cui sono ideatori e promotori l’onorevole Battilocchio e il senatore Francesco Battistoni: la legge proposta dai due politici punta alla promozione, al sostegno e alla valorizzazione delle manifestazioni che includano al loro interno cortei in costume, rievocazioni e giochi storici. In particolare la proposta si articola su cinque punti in cui centrali saranno l’istituzione di un Albo Nazionale gestito direttamente dal MiBACT e di un Fondo per la promozione di manifestazioni di questo tipo. «L’iter legislativo imporrà un certo periodo di attesa ma nel caso in cui tale proposta di legge dovesse essere approvata ci sarebbero enormi margini di crescita per il Palio delle Contrade di Allumiere e soprattutto la possibilità, finalmente, di un riconoscimento a livello nazionale per il nostro sentitissimo Palio – spiega l’assessore alla Cultura e alle Pari Opportunità Brunella Franceschini – più volte nel suo intervento presso la Sala del Cenacolo di Vicolo Valdina l’On. Battilocchio ha sottolineato l’importanza di queste manifestazioni per i territori e per le comunità che li hanno prodotti e che con essi sono cresciuti e si sono sviluppati: importanza culturale, sociale ed economica. E più volte è stata ribadita la sua ferma intenzione di praticare una politica vicina al territorio, l’unica in grado di fornire stimoli creativi e dare risposte concrete alle comunità». Battilocchio ha spiegato: “Sto elaborando una proposta di legge a tutela delle rievocazioni storiche in Italia. Al rientro dalla pausa estiva la proposta di legge, anticipata con il sen. Battistoni giovedì nell’aula del Cenacolo della Camera alla presenza di sindaci e amministratori locali del mio territorio che hanno contribuito con proposte concrete al miglioramento del testo, sarà consegnata agli uffici competenti e auspico che possa incardinarsi in iter che porti alla discussione in assemblea”. Soddisfatto il sindaco Pasquini “Ringrazio l’on. Battilocchio e il sen. Battistoni per la loro proposta di legge e per il loro attaccamento al territorio per la loro onestà intellettuale che oltrepassa le barriere delle rivalità politiche per fare politica, quella vera, quella vicina alle comunità e alle amministrazioni locali”. L’incontro è terminato con la sapiente e sentita analisi del Palio delle Contrade da parte della presidente della Pro Loco di Allumiere che ha concluso: “Rinnovo i ringraziamenti all’Onorevole e al Senatore che nelle due Camere sosterranno questa lotta per noi. E vorrei ringraziare Riccardo Rinaldi e le sei Contrade oggi qui presenti senza cui nulla sarebbe stato possibile e il moderatore del Convegno Daniele Annibali, che da ex-Presidente di Contrada conosce il Palio e lo ama come tutti noi”. Orgoglioso Riccardo Rinaldi presente che plaude all’iniziativa di Battilocchio e auspica in una crescita del Palio e che venga valorizzato e sostenuto. Soddisfatti anche i rappresentanti delle varie Contrade che in tribuna hanno potuto seguire una seduta parlamentare. «Il nostro Palio è il motore del nostro paese che tutti ci muove per tutto l’arco dell’anno. È un evento che unisce cultura, tradizione, folklore, sport e che va avanti grazie alla passione, al volontariato, alla grinta, alla voglia di vincere».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Mazzola: ''Moscherini si può sempre  candidare  a presidente del centro anziani''

TARQUINIA – Secca replica dell’ex sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola al consigliere comunale del ‘’Cantiere della nuova politica’’ Gianni Moscherini, in merito alla sua proposta di nominare un manager per il controllo della macchina amministrativa del Comune di Tarquinia. 
«Leggo con divertimento ciò che dice questo simpatico vecchietto di me. – afferma Mazzola – Simpatico perché tutte le volte che fa una conferenza stampa ricorda quando era presidente dell’autorità portuale. “Feci”, “dissi”, andai”, “parlai” ecc. Poi si preoccupa anche di ricordare che sono stato sindaco per ben 10 anni e per questo sono convinto che evidentemente, non essendoci riuscito lui, questa cosa gli roda dentro. Per quanto riguarda l’Autorità portuale al periodo del suo innegabile buon lavoro, allo smemorato di San Benedetto occorre ricordargli che ciò accadeva molto tempo fa. Cioè quando le normative erano meno restrittive e i porti ricevevano imponenti finanziamenti. Ha fatto il Sindaco cinque anni ma non dice in che modo ha lasciato il bilancio, quante volte ha cambiato la giunta e quanti appelli ha in corso con la Corte dei Conti.
Come mai ha paura a presentarsi a candidato a Sindaco a Civitavecchia? Forse perché ai suoi faraonici progetti non ci crede più nessuno? Sento dire che non molla a raccontare che costruirà un molo lungo 400 metri nel sito del porto Clementino per la prima fermata del ”treno locale”, pardon delle navi da crociera di piccole dimensioni. Però si guarda bene dal dire quanto costerebbe l’opera, chi la potrebbe o vorrebbe finanziare. Non dice che servono più soldi per fare il dragaggio che radere al suolo San Giorgio, ricostruendola dando una casa regolare a tutti ponendo fine anche a questo irrisolvibile problema. Non parla dei danni che subirebbero gli stabilimenti balneari dal cambiamento delle correnti. Ci sono studi di ingegneri idraulici che hanno verificato per anni i movimenti delle correnti marine ma probabilmente adesso gli serve far vedere che sta facendo qualcosa e l’attuale amministrazione no. Come dimenticare quando si presentò con il progetto Roma Vetus. Naufragato prima a Civitavecchia, poi presentato a Tarquinia con tanto di nani e ballerine al seguito di un simpatico burlone quale Parretti. Piuttosto che fine ha fatto quel progetto? Ah già, è naufragato tra le polemiche anche a Montalto di Castro. Per quello che riguarda le mie elezioni, non mi sono mai tirato indietro, anche quando ero sicuro che sarebbe stato più facile perdere. Troppo facile concorrere solo quando si è sicuri di vincere. Detto questo non mi sembra che alle ultime elezioni regionali di aver avuto un cattivo risultato nonostante avessi tutto il PD e la destra contro. Sapevo benissimo che il mio doveva essere un contributo in termini di voti, senza troppe pretese. Piuttosto, visto che lo smemorato di San Benedetto non lo dice, quanti voti prese quando si candidò alle regionali con Fratelli d’Italia? Detto questo mi chiedo, perché non si dedica a studiare un progetto, questo sì utile, per realizzare una casa per vecchietti sognatori e che raccontano la propria vita? Le proprie avventure? Oltretutto lui sì che è un simpatico vecchietto pieno di energia. Infine vorrei ricordare a Moscherini, abituato ad essere molto superficiale,  che dal 2011, nei comuni sotto i centomila abitanti non si può nominare il direttore generale. Se non gli è riuscito di prendere il posto di Bergonzini può sempre chiedere la presidenza del centro anziani che va in scadenza tra due anni».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Rione Bassano batte tutti

TOLFA – Marta Papa entra nella storia: è la prima amazzone a vincere il Torneo Rionale dei Butteri. Marta insieme a suo padre Pierluigi Papa su Kira e al suo fidanzato Daniele Piermarini su Coletta hanno portato il Rione Bassano del presidente Stefano Riversi alla vittoria e a conquistare il pass per il Torneo Regionale dei Butteri che si disputerà il 15 agosto prossimo. Domenica pomeriggio nel polo fieristico de La Nocchia, davanti a un pubblico meno numeroso del solito anche a causa del tanto caldo, si è svolto il Torneo dei Butteri Rionale ottimamente organizzato dalla Pro Loco in sinergia col Comune di Tolfa; speaker Massimo Morra. In gara oltre ai 6 Rioni soliti (Poggiarello, Rocca, Sughera, Casalaccio, Cappuccini, Lizzera), anche il Bassano per la prima volta dopo svariati anni. Il Bassano per soli 6 secondi ha battuto i campioni uscenti del Rione Sughera di patron Thomas Torroni coi cavalieri Stefano e Moreno Olivetti e Fabrizio Chima. Terzo posto per la Rocca; a seguire Poggiarello, Casalaccio, Cappuccini e Lizzera. «Siamo felici per questa vittoria – spiega Marta Papa – visto che spero di essere stata ammessa a Veterinaria a Perugia e mi dovrò trasferire ho convinto mio padre e Daniele a partecipare e così il presidente del Bassano, Stefano Riversi ci ha chiamato per rappresentare questo Rione che è storico. L’organizzazione è stata perfetta: ringrazio gli organizzatori e i giudici. Domenica mattina il parroco don Giovanni aveva fatto la messa benedicendo tutti i Rioni e le squadre e in particolare, visto che era Santa Marta, mi ha fatto gli auguri. Siamo felici perchè abbiamo vinto meritatamente nei vari giochi. Dedico questa vittoria a mio nonno Ugo scomparso prematuramente 6 anni fa: non mi ha potuto vedere gareggiare quando era vivo ma domenica è stato il nostro angelo custode. Quando siamo stati proclamati vincitori tutti i cavalieri dei vari Rioni e il pubblico sono venuti a complimentarsi con noi segno di grande sportività. Il presidente Riversi ci ha portato a cena alla Loggetta e qui abbiamo con piacere trovato tante ‘‘nonnette’’ che ci hanno ringraziato per aver ridato vita al Rione. Il sindaco Landi è stato con noi a cena e ha partecipato alla nostra sfilata festeggiando con noi». Al trio vincitore il bellissimo Drappo realizzato da Stefania Costantini. A Vincenzo Bellocco (Rocca) il premio per la lealtà dimostrata nei giochi. (Rom. Mos.)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sport’n ‘Roll: ancora una giornata di attività

TARQUINIA – Ultimo atto di luglio per Sport’n’Roll, che oggi saluta Tarquinia Lido per tornare ad animare vie e spiagge della cittadina tirrenica nella settimana di Ferragosto con attrazioni inedite per il litorale tarquiniese.
Intanto, però, oggi ancora appuntamenti con sport e musica: da venerdì pomeriggio sta impazzando in piazza degli Eventi il BigAirbag: grandi e piccoli hanno sfidato i timori e ceduto alla curiosità di alzarsi sulla torre elettrica e lanciarsi a corpo libero sul megamaterasso del Parco Avventura Riva dei Tarquini, scegliendo l’altezza del tuffo e vivendo un’esperienza ad alto tasso d’adrenalina. Ed a catturare gli sguardi dei passanti, anche le evoluzioni mozzafiato dello staff del Parco, pronto a volare tra capriole e salti mortali. 
Subito di fronte, nella Next Generation Arena che venerdì ha visto Marco Ferri e Michele Serranti vincere il torneo di Foot Volley, serata dedicata al torneo di Beach Volley. 
La chiusura musicale, a piazza della Cantera, è invece affidata ai Panic Room, al termine di tre sere dalla programmazione davvero ampia e apprezzata.
L’appuntamento, poi, è per la settimana di Ferragosto: dal 13 al 18 agosto si moltiplicheranno gli appuntamenti, dal calcetto saponato al 3 contro 3 nella gabbia, e tanto altro ancora.
Sport’n’Roll è organizzato dalla ProLoco Tarquinia con il patrocinio del Comune di Tarquinia e la collaborazione di Assotur, Sib, Evensound, Domus Artis, Cag e Camping Village Riva dei Tarquini.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Giancarlo Gentilini: «Ho scritto a Trump: ti nomino sceriffo numero 2»

L’ex sindaco di Treviso, 89 anni la prossima settimana, sposo novello. Sul governo: «Bisognava vincere senza i 5 Stelle. Il nemico va ucciso al primo colpo, ma i grillini mi sono simpatici»

Leggi articolo completo

@code_here@

Chapeau Daniele Di Stefano

di MATTEO CECCACCI

Ancora un successo di grande prestigio per la Debby Roller Team.
La società di pattinaggio corsa ha brillato al campionato italiano strada 2018 in scena da giovedì a sabato scorsi a Cassano D’Adda (Mi).
Il club di Ladispoli ha esultato grazie alla strepitosa prova di Daniele Di Stefano, il quale s’è laureato campione italiano dei 20mila metri eliminazione nella categoria Assoluta.
«Un’esperienza fantastica – commenta il campione classe ‘99 Daniele Di Stefano – disputare il campionato italiano a Cassano D’Adda; sono stati tre giorni fondamentali per me. Vincere il primo titolo italiano Assoluto da senior dopo tanti anni di Juniores e Allievi è stata una grandissima soddisfazione che ripaga da tutti i sacrifici fatti finora. Devo questo trionfo al mio allenatore Andrea Farris e alla mia squadra, perché loro sono la mia seconda famiglia. I miei prossimi obiettivi – conclude Di Stefano – sono i campionati europei, perché dopo aver partecipato ai Mondiali e ai campionati italiani sono ‘‘obbligato’’ ad ambire al gradino più alto possibile, così da per poter raggiungere altri importanti successi. Certo, devo stare sempre con i piedi per terra, ma sognare non costa nulla».
«Facciamo i più vivi complimenti- dicono dalla dirigenza della Debby Roller Team – al nostro atleta: Daniele sei straordinario».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###