‘‘Mela. Donne ovvero storie di altre donne’’ stasera a Tolfa

TOLFA – Appuntamento teatrale imperdibile stasera a Tolfa. Alle 21, con l’organizzazione della Blue in the face, nella cornice del museo di Tolfa andrà in scena ‘‘Mela. Donne…ovvero storie di altre donne’’ per la regia di Claudia Crostella. Questo spettacolo rientra nel calendario estivo promosso dal Comune e dalla Pro Loco di Tolfa col patrocinio di Enel. Tratto da un libro di Dacia Maraini, Claudia Crostella, Chiara Tranquilli, Maria Luisa Russo sono tre donne sul palcoscenico, tre generazioni a confronto e tre anime che convivono coi loro caratteri, pensieri, desideri, interessi. Tra loro una è una sognatrice idealista, la persona di mezzo tra la figlia e la madre. Mela è una piece teatrale dove si scava nel privato e nella storia passata e attuale e ha come protagonista le donne, tra rivendicazioni alla libertà di essere se stessi e la crescita, forse anche troppo fulminea, che lascia spazio a un rispetto mancato verso l’unica figura predestinata a soccombere: è idealista, ama libri e letture, lavora facendo traduzioni e ama emozionarsi e sognare con la lettura, ma nello stesso tempo si offre nella sua disponibilità verso la madre e la figlia per le quali lavora, cucina, mantiene un ménage familiare. Un ologramma solo figurato quello di un uomo che spezzerà la fragilità di un rapporto di per sé disequilibrato nella sua intimità. Irriconoscenti e irrispettose nel loro voler vivere la vita all’insegna della libertà ed emancipazione la nonna e la nipote fino in fondo rivendicano il loro diritto all’indipendenza al punto che il già precario equilibrio ne verrà compromesso, facendo soccombere la vittima predestinata, cullata da sogni e idealismo. Si medita e ci si lascia coinvolgere dalla compassione quando scende il sipario. «Venite a trovarci per assistere al racconto di una famiglia – spiegano le protagoniste – entrate con noi nei vicoli dei pensieri dei protagonisti. ‘‘Donne… ovvero storie di altre donne’’ é la storia di tre donne, tre generazioni, tre idee: la più anziana ha gli atteggiamenti di una ragazza, la ragazza ha la maturità di una madre, la madre ha bisogno di sentirsi figlia. Vi aspettiamo numerosi». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

«Basta parcheggi selvaggi»

CERVETERI – Dopo i lavori di restyling che nelle scorse settimane hanno riguardato il secondo lotto del centro storico, l’Amministrazione comunale nell’ottica di preservare e valorizzare la zona e di regolamentare il traffico ha pubblicato l’ordinanza n. 88 relativa all’istituzione della zona a traffico limitato (Ztl) e dell’area pedonale urbana in via Roma, dall’intersezione con via Agillina, in Piazza Santa Maria e Piazza Tripoli.
«Già due estati fa avevamo introdotto questa nuova regolamentazione del traffico del nostro centro storico – ha dichiarato il vicesindaco Giuseppe Zito – ottenendo anche un notevole apprezzamento da parte di esercenti, residenti e visitatori. Poi con la prosecuzione dei lavori di riqualificazione siamo stati costretti a sospendere questa misura per non aggravare le situazioni di disagio che potevano sorgere con la presenza delle aree di cantiere. Ora che anche la seconda parte dei lavori è stata svolta quasi nella sua totalità siamo pronti ad reintrodurre una nuova regolamentazione, con piccole modifiche per cercare di conciliare le esigenze di tutti».
«Spesso capita di dover assistere a scene di parcheggio selvaggio all’interno del nostro centro storico – prosegue Zito – comportando evidenti disagi alla viabilità o addirittura negando l’accesso agli uffici comunali. Scene che certo sono lontane dal fornire quell’immagine di accoglienza che il centro storico di una città che ambisce a definirsi ‘‘‘turistica’’ dovrebbe mostrare. Nonostante il nostro Comando di Polizia Locale cerchi di garantire la massima presenza, le gravi carenze in organico non permettono certo di ottenere il risultato sperato. Per questo motivo siamo ricorsi a supporti tecnologici che ci aiuteranno a far rispettare la nuova regolamentazione e restituire la giusta dignità al nostro centro storico. In questo modo dunque, oltre a regolare il traffico e ad evitare soste dove non è consentito, si darà l’opportunità a cittadini e turisti di riscoprire la bellezza di passeggiare nei nostri vicoli e magari di conoscere angoli del nostro Centro non visibili dal passaggio in automobile».
Nel dettaglio l’ordinanza prevede l’accesso vietato ai veicoli, eccezion fatta per quelli dei residenti muniti di contrassegno, dalle 19 alle 9, mentre consente dalle 8 alle 9.30 e dalle 15 alle 16.30 l’accesso esclusivamente ai veicoli per trasporto merci. Dalle 9.30 alle 15 e dalle 16.30 alle 19 accesso libero, eccezion fatta per i veicoli per il trasporto merci. Nella nuova ordinanza inoltre, viene sancito il divieto di sosta su ambo i lati di via Roma e sull’intera Piazza Risorgimento, quest’ultima, come già in precedenza, confermata ad esclusivo transito pedonale. L’Ordinanza, la n. 88 del 14 luglio 2018, è già pubblicata sull’albo pretorio del sito internet del Comune di Cerveteri, mentre le telecamere e il dissuasore sono già stati posizionati nei punti di accesso. Le fasce orarie di accesso e divieto, saranno opportunamente segnalate da un pannello elettronico posto all’ingresso dell’area interessata dall’ordinanza.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

‘‘Rocca in Cantina’’: due giorni tra sapori e cultura

TOLFA – Tolfa propone un altro weekend al fresco della collina tra sapori e cultura. Oggi e domani il programma estivo prevede l’evento “Rocca in Cantina” curato dal Rione Rocca. Nella zona medioevale, quella che appunto da piazza Matteotti porta a via Costa Alta il Rione biancorosso propone un programma con cantine aperte, arte e artigianato, musica e soprattutto la possibilità di degustare la gastronomia tipica tolfetana. Un piccolo viaggio alla scoperta dei vicoli più suggestivi della cittadina collinare, che saranno anche interessati dall’ormai classico concorso de “La via più bella” che si conclude domenica: i cittadini quest’anno hanno dato del loro meglio, colorando con fiori e installazioni strade, finestre e balconi. Sempre domenica il Polo Culturale propone alle 10.30 una visita guidata gratuita del Museo Civico, curata dal direttore Giordano Iacomelli: un modo per conoscere e riscoprire la storia del territorio, dagli etruschi ai giorni nostri.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Visita emozionale al centro

ANGUILLARA – Anguillara Passo Passo, visita emozionale al centro storico del borgo affacciato sul lago di Bracciano il 20 maggio a cura dell’Associazione Culturale Sabate. 
L’iniziativa alla scoperta di uno dei borghi più caratteristici del Lazio intende condurre il visitatore tra i vicoli e le piazzette facendo scoprire i piccoli grandi tesori di questo centro che fu feudo Orsini e che fino ai primi anni del Novecento aveva le caratteristiche di un borgo di pescatori. Le emozioni arriveranno dal racconto delle vicende che hanno caratterizzato i luoghi nel tempo. Dalle vedute del Vanvitelli, ai butti di piazza Magnante, dalla Madonna piangente al prezioso organo della Collegiata fino alla visita del Museo Storico della Civiltà Contadina e della Cultura Popolare “Augusto Montori”, ideato e curato, sin dal 1992, dall’Associazione Culturale Sabate, organizzatrice dell’iniziativa. Un modo nuovo per apprezzare la storia anguillarina. L’iniziativa è inserita nell’ambito del calendario Tesori Naturali messo a punto dall’ufficio comunicazione del Parco di Bracciano-Martignano. Prenotazioni obbligatorie al numero 360/805841 o all’indirizzo email associazionesabate@tiscali.it. Appuntamento: ore 10:30 Piazza del Comune, 1 Anguillara Sabazia. Quota di Partecipazione: adulti 10 euro, bambini gratuito. I partecipanti riceveranno una pubblicazione in omaggio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cercasi promotore per la gestione e manutenzione dell'illuminazione pubblica

LADISPOLI – Sono centinaia, ad oggi, i punti luce a Ladispoli da dover rimpiazzare. Proprio come sono diverse le segnalazioni dei cittadini di strade buie e spesso pericolose. Non solo le arterie principali della città, ma anche e forse soprattutto, quelle periferiche. Ne è consapevole l'assessore ai Lavori Pubblici Veronica De Santis che da tempo ha annunciato la riqualificazione dell'illuminazione pubblica ladispolana.

“E’ indubbio che pali della luce moderni ed efficienti migliorino il contesto sociale ed urbano – ha detto l’assessore De Santis – scongiurando la creazione di aree o vicoli ciechi ed avvolti dalle tenebre dove potrebbero verificarsi situazioni di pericolo per varie cause. I lampioni ad oggi presenti sul nostro territorio, per una buona parte, si presentano in cattivo stato e, nonostante gli ultimi interventi di reintegrazione e l'efficientamento di viale Mediterraneo, abbiamo centinaia di punti luce ancora da sostituire ed inserire. Oltre all'illuminazione, puntiamo alla conversione di Ladispoli in una vera e propria Città intelligente ed interattiva, attraverso sistemi di videosorveglianza attiva, informazione in tempo in reale mediante le applicazioni e cartellonistica ad hoc. Insieme a tanti altri servizi per migliorare la vivibilità della città. Per poter attuare un così complesso progetto di riqualificazione sull'intero territorio comunale, dopo un accurato studio delle normative e dello stato di fatto, abbiamo deciso di percorrere la strada del Partenariato Pubblico privato, ai sensi del codice degli Appalti d.lgs 50/2016.

"Con una delibera di Giunta, è stato approvato l'avviso per la ricerca di un promotore interessato a gestire e mantenere, in via ordinaria e straordinaria, la rete di pubblica illuminazione, oltre che a realizzare progetti di efficientamento energetico, riduzione dei consumi, sorveglianza ed attivazione di una serie di servizi atti a trasformare la città in una Smart City. Le società presenteranno la loro proposta che sarà esaminata da una Commissione, secondo lo schema di punteggio ed i requisiti stabiliti dell'avviso. Verrà quindi individuato un promotore che si farà carico di eseguire l'audit energetico e di elaborare una proposta che, una volta approvata dall'amministrazione, verrà messa a gara, come da normativa vigente. Dobbiamo cominciare – ha concluso l’assessore De Santis – a puntare l'attenzione su un nuovo modello di città, che sia a misura di cittadino”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Weekend di Pasqua: boom di turisti a Tarquinia

TARQUINIA – Boom di presenze nella cittadina etrusca  per il ponte di Pasqua. Tarquinia è stata presa d’assalto dai turisti che nelle giornate di domenica e lunedì si sono infatti riversati nel vasto territorio cittadino. 
Migliaia di persone hanno assistito, domenica pomeriggio, al tradizione passaggio della processione del Cristo Risorto che, per dirla con il noto poeta Vincenzo Cardarelli, ‘’molleggia, portato a spalla sopra un mare di teste, come nave in mezzo alla burrasca, si volta, e col braccio alzato posa un momento a benedire il popolo genuflesso’’. Il corteo, accompagnato dalle autorità politiche e religiose, tra le quali il deputato Alessandro Battilocchio, ha rispettato la tradizione, regalando applausi e commozione.
Turisti e cittadini hanno preso d’assalto ristoranti e strutture ricettive, offrendo una importante boccata d’ossigeno all’economia locale. Tanti i visitatori che hanno voluto recarsi presso la necropoli etrusca, con le tombe affrescate di pregio unico, e presso il Museo nazionale etrusco, che ha fatto bella mostra dei reperti che risalgono fino al villanoviano. C’è poi chi si è concesso passeggiate tra i vicoli del centro storico, ricco di  fascino e cultura, con le sue torri gentilizie e le numerose chiese; o chi, nel giorno di Pasquetta, complice il sole, ha invece optato per salutari passeggiate al Lido, sul lungomare, o ha scelto di intrattenersi nelle campagne della Maremma per il tradizionale pic-nic tra amici. 
Operatori turistici e balneari, soddisfatti, quindi, per questo primo assaggio di primavera, nell’attesa di replicare, a fine mese, con il lungo ponte del primo maggio quando, centro storico e Lido di Tarquinia, saranno di nuovo presi d’assalto per la tradizionale Mostra mercato delle macchine agricole e la fiera di primavera con bancarelle enogastronomiche e dell’artigianato. (a.r.)
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Al via i lavori urgenti di segnaletica stradale e toponomastica

CERVETERI – Dopo le numerose richieste d’intervento da parte della Polizia Locale, della Stazione dei Carabinieri di Cerveteri, degli organi preposti, delle associazioni, degli Enti e della cittadinanza in generale per ripristinare e/o integrare la funzionalità della segnaletica e della toponomastica stradale, tanto più della numerazione civica insistente sul comprensorio Comunale, divelta e/o logorata e/o danneggiata da eventi calamitosi il dirigente della Ripartizione OO.PP con determina approva il progetto in forma semplificata definitivo-esecutivo” relativo ai “lavori urgenti di segnaletica stradale e toponomastica – 2018’’.  
Si cerca così di far fronte alle esigenze riferite sia alla sede viabile, sia alle pertinenze e alle opere accessorie (banchine, parcheggi, slarghi, vicoli, rotatorie, ecc…) riguardanti le strade di competenza comunale. 
Il progetto è stato redatto dalla Ripartizione OO.PP., con gli interventi ritenuti più significativi, urgenti, necessari e improcrastinabili per garantire condizioni minime di incolumità e sicurezza per gli utenti delle strade. Si procede mediante affidamento diretto previa consultazione di almeno tre preventivi, ovvero di tre operatori economici sorteggiati dall’elenco valido per gli anni 2017-2019. Questo perché il personale operaio dipendente del Comune, considerata la tipologia delle opere da eseguire, per le quali è necessaria specifica competenza ed attrezzatura adeguata, vista anche l’esiguità numerica, non è nelle condizioni di fronteggiare i lavori e le urgenze prospettate. Il criterio di scelta del contraente è quello del prezzo più basso. Il costo totale dell’intervento è di 25mila euro. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ancora neve in collina

ALLUMIERE – Nuova ondata di maltempo in collina con i fiocchi di neve che sono tornati a scendere. I due Comuni di Allumiere e Tolfa sono attanagliati da una morsa di ghiaccio. Scuole chiuse ad Allumiere e Tolfa anche oggi. Duro lavoro da 4 giorni e notti delle amministrazioni comunali, dei due gruppi di Protezione Civile, dell’Agraria, delle ditte private che hanno messo a disposizione uomini e mezzi e dei volontari. Ieri, poi, sono drasticamente scese le temperature. Le amministrazioni delle Università Agearie di Alumiere e Tolfa in questi giorni oltre a fornire i mezzi ai Comuni hanno provveduto a portare cibo e acqua agli animali.

Ad Allumiere, nonostante l’infortunio all’occhio, il coordinatore della Prociv, Alfonso Superchi, è sempre in prima linea in questa emergenza. Per tutto il giorno di martedì e fino alla mezzanotte lui e i volontari Prociv hanno sparso il sale, spalato la neve, portato viveri e la spesa alle famiglie residenti nelle campagne provvedendo a liberare le strade d’accesso bloccate dalla neve e a ripristinare la viabilità nelle vie, nelle piazzette e nei vicoletti. Fino alle 2.30 di notte hanno provveduto a pulire la strada e il piazzale delle scuole e a spargere il sale. Terminata nella notte la scorta di sale alle 9.30 di mercoledì è arrivato un bilico con 34 tonnellate di sale e quindi i volontari hanno ricominciato a lavorare senza sosta. «Non ci fermiamo e continuiamo a lavorare e la situazione è sotto controllo – spiega il coordinatore della Prociv Allumiere, Alfonso Superchi – continuiamo a passare coi mezzi spargisale e spazzare la neve. Più di così non si può fare. Questa ondata di gelo, ghiaccio e neve (sono scesi oltre 40 cm di neve) è un evento eccezionale e bisogna lavorare tutti uniti. Ringraziamo l’Agraria che ci ha messo a disposizione i mezzi». Prociv e Croce Rossa stanno continuando il servizio trasporto dei dializzati e del personale medico. «Prima abbiamo dato la priorità alle strade principali, poi a quelle secondarie e, infine, ai vicoli interni (coi Bobcat cingolati) e le vie rurali. Ce la stiamo mettendo tutta per tenere sotto controllo la situazione – spiega il sindaco di Allumiere, Antonio Pasquini – la macchina organizzativa sta funzionando. Stiamo tenendo accesa al minimo le caldaie della scuola per garantire una scuola calda agli alunni e al personale. Abbiamo provveduto a ripulire manualmente anche i marciapiedi e garantito ad una famiglia di poter fare il funerale al loro caro. Ci siamo dovuti occupare e ci stiamo occupando da soli di ben 104,64 km di strade tra viabilità comunale e quella provinciale senza vedere un mezzo della Provincia. Ringrazio di cuore Alfonso Superchi e tutti i volontari della Prociv che stanno facendo un lavoro encomiabile: lavorano al gelo notte e giorno in modo impeccabile. Grazie a tutti gli amministratori di maggioranza tutti presenti e collaborativi e al consigliere d’opposizione Roberto Taranta che a La Bianca ha molto collaborato, ai vigili, ai dipendenti, all’Agraria, alle imprese e ditte che hanno messoa disposizione uomini e mezzi. Un grazie speciale a tutti i cittadini che hanno collaborato e danno una mano». Prosegue senza sosta il grande e proficuo lavoro sinergico fra amministrazione comunale, Protezione Civile, Agraria, i ragazzi del clan degli scout (volontari) e le ditte private. Il sindaco Luigi Landi e il vicesindaco Stefania Bentivoglio (incurante della bronchite continua a lavorare) sono in prima linea e stanno coordinando il lavoro di tutti.»Abbiamo fatto (e continuiamo a fare) un grandissimo il lavoro. Tutte le strade principali e quelle secondarie sono state liberate. Sono stati portata via anche i blocchi di neve che erano ai bordi delle carreggiate. Coi mezzi spazzaneve e spargisale siamo arrivati ovunque grazie anche all’eccezionale lavoro della Prociv edegli scout che manualmente hanno liberato le strade. La Protezione Civile di Tolfa continua a lavorare senza sosta notte e giornospargendo sale e pulendo. Un grazie speciale a tutti i volontari e ai cittadini che si sono impegnati e hanno collaborato.

Rom. Mos.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tolfa e Allumiere, auto in panne sulle strade provinciali

ALLUMIERE – TOLFA  I Comuni collinari alle prese con il dopo nevicata e coi problemi legati alla formazione del ghiaccio dovuta alle temperature glaciali. Ad Allumiere non si ferma la macchina operativa messa in moto dal sindaco Antonio Pasquini per questa emergenza maltempo. "Abbiamo lavorato tutta la notte fra domenica e lunedi – spiega il coordinatore della Prociv Allumiere, Alfonso Superchi – coi mezzi spargisale e spazzaneve ma la neve continuava a scendere. Anche per tutta la giornata di ieri e durante la notte siamo stati all'opera e non ci fermeremo. Per quanto riguarda la viabilità automobilistica si può viaggiare solo con catene e gomme termiche. Per ora la gente ha ascoltato il nostro consiglio di tenere accese al minimo le caldaie per evitare che si rompessero e di lasciare un filo d'acqua aperto per evitare il congelamento dell'acqua nei tubi. Noi insieme alla Croce Rossa abbiamo accompagnato i dializzati. Ce la stiamo mettendo tutta per tenere sotto controllo la situazione. Troppe persone stanno circolando con le auto e c'è troppa gente in giro e ciò rallenta la nostra opera e fa bloccare la circolazione". In paese la protesta per il mancato intervento della Provincia sulla strada provinciale all'interno del paese. "La neve è tanta: sono caduti oltre 50 cm di neve, ma stiamo lavorando tanto e cerchiamo di tenere tutto sotto controllo – spiega il sindaco di Allumiere, Antonio Pasquini – la temperatura sta scendendo e ora inizia il pericolo ghiaccio. Chiediamo ai cittadini di limitare il traffico. È importante scoraggiare chi viene su perché si intasano di più le strade e aumentano i pericoli. Attenzione massima a chi vuole venire su di non passare per il paese e di non passare da La Bianca per andare a Tolfa". L'amministrazione comunale di Allumiere ha emanato l'ordinanza di chiusura delle scuole per oggi. La sezione di Allumiere della Croce Rossa è all'opera a servizio dei malati: ieri mattina i volontari coordinati dalla presidente Giulia Bonamici hanno trasportato un dializzato e portato su un'infermiera e una dottoressa. Nel pomeriggio sempre la Cri ha effetuato il trasporto di un altro dializzato e di un altro medico e infermiera. Nevicata abbondante e clima glaciale a Tolfa. Durante la notte fra domenica e lunedì la Protezione Civile di Tolfa è passata coi mezzi spargisale ma poi è iniziato a nevicare copiosamente e ciò ha arrestato il lavoro dei volontari. Ieri mattina verso le 5 trattori e bobcat dell'Agraria e mezzi dei privati hanno iniziata l'opera di spazzamento della neve. Il sindaco Luigi Landi e il vice sindaco Stefania Bentivoglio hanno coordinato e coordinano la task force per liberare la viabilità interna fino alla Braccianese Claudia coi mezzi della Prociv, dell'Agraria e i mezzi delle ditte private. Inoltre i ragazzi del clan degli scout hanno lavorato per liberare manualmente vicoli, stradine e accessi alle abitazioni di anziani. "La nevicata è stata forte e quindi è difficile liberare il paese dalla neve – spiega il vicesindaco di Tolfa, Stefania Bentivoglio – stiamo lavorando al massimo coi spazzaneve e spargisale. È una lotta contro il tempo perchè sta diminuendo la temperatura". Il sindaco Luigi Landi ha diramato una nota per chiedere ai cittadini di limitare il traffico. Il primo cittadino ha emesso l'ordinanza di chiusura delle scuole per domani. (Rom. Mos.)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Emergenza maltempo: a Tolfa si lavora per liberare la viabilità

TOLFA – Nevicata abbondante e clima glaciale a Tolfa. Durante la notte la Protezione Civile di Tolfa è passato coi mezzi spargisale ma poi è iniziato a nevicare copiosamente e ciò ha arrestato il lavoro dei volontari della Prociv. Stamattina verso le 5 trattori e bobcat  dell'Agraria e mezzi dei privati è iniziata l'opera di spazzamento della neve. Attualmente il sindaco Luigi Landi e il vice sindaco Stefania Bentivoglio hanno coordinato la task force per liberare la viabilità interna fino alla Braccianese Claudia e anche ora sono all'opera i mezzi della Prociv, dell'Agraria e i mezzi delle ditte private. Inoltre i ragazzi del clan degli scout stanno lavorando per liberare manualmente vicoli, stradine e accessi alle abitazioni di anziani. "La nevicata è stata forte e quindi è difficile liberare il paese dalla neve – spiega il vicesindaco di Tolfa, Stefania Bentivoglio – stiamo lavorando al massimo coi spazzaneve e spargisale e contiamo di liberare la viabilità entro stasera. È una lotta contro il tempo perchè sta diminuendo la temperatura". Il sindaco Luigi Landi ha appena emesso un'ordinanza per chiedere ai cittadini di limitare il traffico, perchè purtroppo c'è troppa gente per le strade e ciò limita il lavoro di ripristino della viabilità. (Rom. Mos.)

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###