11 agosto 1953, muore Tazio Nuvolari: il figlio del vento aveva 61 anni

Così il Corriere della Sera raccontò i successi di «Nivola», l’asso dell’automobilismo. Di lui Montanelli scrisse:

Leggi articolo completo

@code_here@

San Liborio, il grido d’aiuto degli abitanti

CIVITAVECCHIA – San Liborio tra buio e degrado. La denuncia parte da un abitante del popoloso quartiere periferico che filma lo stato di via Nuova di San Liborio, completamente immersa nel buio, tra sterpaglie e marciapiedi inesistenti o incompleti. Negli anni l’area si è andata via via trasformando con una crescita esponenziale di abitanti a cui però non è seguito il giusto adeguamento di strade, illuminazione e marciapiede. Per non parlare poi di sterpaglie, sporcizia e rifiuti. L’immagine è sempre la solita: quella di un quartiere abbandonato a se stesso. Scendendo lungo via Nuova di San Liborio, dopo l’impianto sportivo, vicino alla scuola media Calisse c’è la solita perdita che va via via peggiorando.

Siamo alla terza riparazione passando da acqua ad ammalloramenti, poi a sabbia e ora a fango. Buchi e rattoppi che non reggono hanno trasformato la curva in una sorta di percorso ad ostacoli, rendendo anche difficoltosa la guida con le auto che, per evitare le buche, invadono l’altra corsia rendendo la curva ancora più pericolosa. I cittadini chiedono una maggiore attenzione per il quartiere e, soprattutto, più decoro. Una denuncia che parte, per l’ennesima volta, dall’esasperazione dei cittadini che in questo quartiere troppo spesso si trovano ad urlare al vento. Nei giorni scorsi anche il vice coordinatore locale di FI Giancarlo Frascarelli aveva fatto notare la perdita idrica su via Nuova di San Liborio. Il giorno successivo il rattoppo che ha retto circa una settimana e ora siamo di nuovo al punto di partenza. Gli abitanti di San Liborio alzano la voce nella speranza di un intervento da parte dell’amministrazione.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Vasto incendio sulla Litoranea: ore di lavoro nella notte per i volontari Aeopc

TARQUINIA – Vasto incendio nella notte lungo la strada Litoranea a Tarquinia. 

Ore di lavoro per i volontari della Protezione civile Aeopc intervenuti con due squadre. L'intervento si è svolto in contatto con la Sala operativa regionale. Le fiamme a causa del forte vento si erano estese dalle sterpaglie tra gli alberi. Dopo averle spente i volontari hanno provveduto ad una attenta bonifica dell'area. Sul posto anche i Carabinieri.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Taranto, il vento solleva le polveri dell’Ilva: abitanti costretti in casa

Scattano le prescrizioni previste dall’Arpa della Puglia: due quartieri coperti da una nuvola di «smog rosso». Bentivogli (Cisl): «Basta indugi sulla cessione». Il M5S: «Il mostro va chiuso»

Leggi articolo completo

@code_here@

Diversi interventi nel weekend

di TONI MORETTI

CERVETERI – Una cosa va detta. Sia pure in preda ad una grande confusione che vedeva  un disorientamento generale tra le varie competenze con chi doveva gestire in qualche modo la sicurezza ai bagnanti, per tempo e con grande efficienza. Gli stabilimenti che possiamo definire storici, si sono attrezzati selezionando squadre di bagnini che hanno dimostrato fino ad ora, estrema efficienza.  Salvataggi a mare di vite umane in condizioni critiche per le sue pessime condizioni, sono stati effettuati nei giorni scorsi dalla squadra  di salvamento dello stabilimento  dell’associazione nautica,  domenica è stata invece la squadra dello stabilimento Ezio alla Torretta che  nell’arco della giornata, intensa per quei ragazzi che  hanno effettuato 5 recuperi in mare, 3 bambini e 2 adulti trovatisi in difficoltà a causa della forte corrente e di una risacca in acqua. Ezio fa i  complimenti a tutti i bagnini della nostra città  che ieri si sono prodigati per salvare vite umane e  ricorda  che se si  trova il mare mosso,  conviene chiedere informazioni, perché il mare è imprevedibile e le correnti possono cambiare da un minuto all’altro. «Alessio, Emanuele, Cristiano e Paolo – dice Ezio – Bravi e continuate a vigilare».  Intanto,  Sempre domenica in prima mattinata, il Nucleo Subacqueo Cerveteri Onlus  si è prodigato nel soccorrere un anziano che cadendo ha messo una mano sulla sabbia dove c’era un grosso vetro,  procurandosi una  grossa lacerazione della mano destra. Si è provveduto a medicarlo e a fermare il sanguinamento prima di inviarlo al PIT per farlo suturare. Ma veramente, tutto il fine settimana è stato funestato da incidenti che avrebbero potuto avere conseguenze ben più gravi. Sabato scorso infatti, nel primo pomeriggio é avvenuto un serio incidente nell’area Kite, causato involontariamente da un kitesurfer che a causa del vento forte  é stato trascinato dalla sua vela e scaraventato rovinosamente a terra, travolgendo una signora seduta a riva. Sempre il Nucleo Subacqueo della Prociv ha  prestato soccorso e medicato entrambi, invitando il kitesurfer a recarsi al pronto soccorso dal momento che l’impatto al suolo é avvenuto da una notevole altezza. Fortunatamente il ragazzo che ha riportato una brutta contusione, non sembra abbia riportato fratture. Come si è potuto vedere, l’interazione degli esperti bagnini in forza allo stabilimento Ezio alla Torretta con i volontari sommozzatori di Cerveteri Onlus hanno fornito un esempio eclatante di come si rende una spiaggia sicura nonostante ci siano degli imbecilli che continuano ad abbandonare il vetro sotto la sabbia. Ma c’è un ulteriore particolare che non va dimenticato, Quest’anno c’è anche chi deve provvedere a pulirla. Lo fa? Con competenza e con la dovuta frequenza?

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Chiuso il sito Internet del Comune di Santa Marinella

S. MARINELLA – Chiuso a tempo indeterminato il sito web ufficiale del Comune di Santa Marinella. Stamattina infatti i dipendenti comunali hanno avuto questa ennesima sorpresa che ha mandato su tutte le furie il sindaco Pietro Tidei. «La società che gestisce il sito – dice il primo cittadino – è subentrata all’azienda che ha vinto il bando ed è risultata assegnataria del contratto e che poi per vicissitudini economiche ha dovuto lasciare. Tra le prestazioni migliorative della ditta originaria c’era anche la gestione del sito, cosa che non è mai avvenuta. Oggi la città di Santa Marinella è senza sito internet, peraltro un servizio che è necessario ai fini della trasparenza e della pubblicità degli atti comunali, perché un’azienda che ha lavorato senza contratto, arbitrariamente, oggi sa bene che il vento è cambiato, che non basterà la sciatteria di un’intera amministrazione comunale a tenerla a galla ma che dovrà dimostrare il suo diritto a percepire qualsiasi somma di denaro pubblico e questo non lo può fare. Invece di tentare di regolarizzare una situazione assurdamente illegale, ha preferito interrompere un pubblico servizio che essendo gestito senza contratto le ha consentito di avere a disposizione i dati personali e sensibili di migliaia di utenti senza autorizzazione alcuna. «Di questo il primo cittadino si vedrà costretto ad interessare la Magistratura, attraverso la locale stazione dei Carabinieri. «Perché una città e un’amministrazione comunale – continua Tidei – non possono rimanere senza un servizio essenziale di punto in bianco. Questa cosa sarà oggetto di lavoro della commissione che intendo far nominare dal consiglio comunale di lunedì prossimo, è uno dei punti all’ordine del giorno, affinché vengano accertate le evidenti responsabilità, occorrendo anche penali, della passata amministrazione e dei dirigenti comunali che non hanno voluto vigilare. Dobbiamo cambiare approccio, dobbiamo trapiantare il seme della massima legalità anche a Santa Marinella, dobbiamo risultare trasparenti ed inclusivi, sempre, ma anche inflessibili contro chiunque abbia approfittato della sua posizione, politica o amministrativa che fosse, per attività contrarie agli interessi pubblici». «Oggi – conclude il sindaco – la città si ritrova senza un servizio essenziale, che provvederemo a ripristinare al più presto, come stiamo facendo per tutti i servizi e gli appalti che giorno dopo giorno fanno emergere gravi criticità. Ci siamo messi subito al lavoro, senza indugi, perché Santa Marinella è stata finora abbandonata a se stessa e sfruttata. Questo non dovrà accadere mai più».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tarquinia, violento temporale sulla città: riuscito il piano di intervento

TARQUINIA – Dopo giornate caratterizzate da valori di temperatura elevati, ieri sera, sulla città di Tarquinia si è abbattuto un violento temporale. Piogge torrenziali, forti raffiche di vento che hanno causato non pochi disagi, dagli allagamenti agli alberi spezzati e poi precipitati sulle carreggiate, ostruendo le varie strade d’ingresso della città.

Il piano di intervento per liberare le carreggiate e rimetterle in sicurezza ha coinvolto attivamente la Polizia, i Carabinieri, i Vigili del Fuoco, la Protezione Civile comunale e il gruppo Aeopc .

Gli operatori sono intervenuti celermente, lavorando senza sostadalle ore 21,30 alle 2,30 del mattino e garantendo , nel minor tempo possibile, il consueto passaggio delle automobili sulle strade bloccate.

Fin dai primi momenti di pioggia, considerando ciò che le previsioni meteo avevano già annunciato, la Protezione Civile comunale era già attiva sul territorio e, coordinata dal consigliere Roberto Benedetti, è intervenuta con terna e motoseghe, nelle zone delle Grottelle, della Tarquiniense, a Tarquinia Lido e al Borgo dell’Argento per rimuovere gli alberi caduti, così come il gruppo Aeopc ha operato sulla strada Litoranea.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Scontro tra la Lega e Befani -Minghella

S. MARINELLA – Il consigliere di maggioranza Patrizia Befani e l’assessore alle Attività produttive Emanuele Minghella rispondono agli attacchi ricevuti dalla Lega cittadina. «Mi crea una sensazione strana rispondere ad un comunicato che mi tira in ballo, ma che non riporta il nome dell’autore materiale dello scritto – dice la Befani – Per la Lega ricordavo parlasse Alfredo De Antoniis, ma lui avrebbe sicuramente firmato il comunicato con il suo nome. Forse si fa riferimento allo stesso Calvo che parla di incoerenza riguardo la mia posizione politica mentre lui, non molto tempo fa, si candidò con il centrosinistra contro il Sindaco che ha poi diligentemente servito. Ho affrontato i problemi che mi contrapponevano alla gestione amministrativa e politica che tanto ha appassionato Calvo con fierezza e dignità, dimettendomi dal consiglio comunale e poi schierandomi in una posizione diametralmente opposta da quella di chi ha trascinato un’intera città nel baratro. Il giudizio degli elettori mi ha premiata. Se non ora, mi piacerebbe confrontarmi con un segretario politico della Lega, con un direttivo, con dei tesserati, ma ho paura che questo simbolo sia uno dei tanti che vedremo ancora circolare in città». «Mi sorprende leggere certe affermazioni – dice l’assessore Minghella – e non vederne altre. Lo stesso Calvo, che siede ancora in consiglio comunale, aveva la possibilità di prendere la parola e difendere l’operato della squadra che ha rappresentato per cinque anni, gli stessi indicati dal Sindaco Tidei nel suo discorso come dissipatori e portatori di sciagura. Non mi pare di averlo sentito e l’occasione che ha di finire sulla stampa, la utilizza non per difendere l’indifendibile, non per proporre soluzioni, ma per sferrare quelli che lui ritiene attacchi personali ed invece sono tentativi puerili di distrarre l’opinione pubblica dai dieci anni di sviluppo e sacrifici gettati al vento. Io mi sono assunto la responsabilità di contribuire a riparare il danno fatto, sposando un programma elettorale chiaro, con un Sindaco che può insegnarmi come fare le cose e una squadra di governo nuova e valida. Io mi impegnerò a ricostruire la città, lui continui pure a giocare dietro una tastiera».
Dalla sede cittadina della Lega arriva subito la replica ai due ex consiglieri della giunta Bacheca, Befani e Minghella. «In primo luogo – dicono dalla Lega – per rispondere alla consigliera Befani, è ben noto che la Lega di Santa Marinella non è più gestita da Alfredo De Antoniis, il quale dichiarava di essere il solo ed unico centrodestra in città per poi, invece, spalleggiare Tidei al ballottaggio. Stia serena consigliera Befani, il confronto con il direttivo lo avrà perché noi abbiamo sposato un progetto coerente con le nostre idee ed i nostri valori. Ma sappiamo che queste cose, nelle sue orecchie, risultano parole vuote e incomprensibili, non conoscendone il significato. Invece il neo assessore Minghella è lo stesso che solo qualche mese fa insultava quotidianamente Tidei su ogni argomento ed oggi ne tesse le lodi? È lo stesso Minghella che affiggeva manifesti inneggiando a cambi di passo e ad una politica più seria? Magari intendeva cambi di casacca visto che probabilmente è lo stesso che voleva fare a tutti i costi il candidato Sindaco del centrodestra e non riuscendoci si è buttato a sinistra. Lo stesso che ha aperto un circolo di Forza Italia e che oggi siede tra i banchi di una maggioranza con il Pd. Ci spieghi, se ne ha il coraggio, quale illuminazione ha avuto per saltare da una parte all’altra senza coerenza alcuna e rimangiarsi tutti gli insulti che ha proferito nei confronti di quello che oggi definisce il Sindaco da cui imparare molto”. “Premesso ciò – aggiunge il consigliere Massimiliano Calvo – è singolare il tandem a difesa del centrosinistra e alla nuova politica di bilancio. Non si preoccupasse Minghella, la mia voce in consiglio l’ha sentita spesso nei cinque anni precedenti e la sentirà in futuro, specialmente quando contribuirà alla delibera del dissesto, così la sua opera sarà totalmente compiuta. Non abbiamo intenzione di continuare a perdere tempo con tali personaggi che fortunatamente sono passati all’altra sponda. Così che anche gli elettori di centrosinistra si accorgeranno presto in che mani hanno consegnato la città”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###