Alla Marina assegnati i titoli regionali di fondo e mezzofondo

Weekend di gare di alto livello alla Marina di Civitavecchia, nello specchio acqueo prospicente la sede storica della Snc Civitavecchia, società organizzatrice unitamente al Comitato Regionale Lazio della Fin, si sono svolti i campionati regionali del Lazio di nuoto in acque libere, sia agonisti che master, di fondo e mezzofondo sulla distanza rispettivamente di 5km e di 2,8km. Più di 450 atleti si sono dati battaglia. Nella gara di sabato scorso, la 5km, atleti di spicco hanno conquistato la classifica assoluta: per gli agonisti Alessio Occhipinti sale sul gradino più alto del podio mentre per i master vince Giovanni Brazzale M35, seguito da Marco Pucci M35 e il tritone locale Maurizio Valiserra M45, mentre in campo femminile Sara Alfonsi M35, ed a pari merito sul secondo gradino Laura Palasciano M45 e l’inossidabile ondina civitavecchiese Michela D’Amico. Il giorno successivo il podio assoluto agonisti si compone con Alessandro Righini, Giorgio Chialastro entrambi categoria ragazzi e Alessandro Addis, categoria junior, per le agoniste invece Matilde Cassinis, Federica Di Stefano e Marta Calisti tutte categoria cadetti. Per il settore master sul podio maschile Marco Pucci M35, seguito dall’intramontabile Maurizio Valiserra M45 e da Raffaello Clavari M40. In ambito femminile Lucrezia Casu M25 che precede di neanche un decimo la nostrana Michela D’Amico M45 seguita da Sara Alfonsi M35. In casa Snc ancora risultati d’eccellenza per Maurizio Valiserra e Michela D’Amico che reduci del titolo italiano in vasca ed in acque libere, conquistano entrambi anche il titolo regionale sia di fondo che di mezzofondo piazzandosi non solo 1° di categoria in entrambe le gare ma anche secondi in classifica assoluta in tutte e due le competizioni. Bene anche gli altri atleti rossocelesti Stefano Iacomelli 4° nella 5km e 5° nella 2,8km e Massimo Donnini rispettivamente 13° e 23° entrambi nella categoria M50. «La sicurezza in mare è stata la nostra preoccupazione principale – afferma il vice presidente Simone Feoli, organizzatore dell’evento e barcaiolo d’eccellenza nell’assistenza agli atleti – per questo devo ringraziare l’opera svolta dalla protezione civile di Civitavecchia nonché dagli amici fraterni del nucleo sommozzatori di Santa Marinella,  ma non solo, i medici e il personale della Croce rossa  Civitavecchia preposti ai primi accertamenti e cure mediche e per la quale ringrazio loro ed il presidente Roberto Pettiruti. Non da meno i maestri del mare, rappresentati della Lega Navale di Civitavecchia, che come la scorsa edizione hanno permesso lo svolgimento della gara con le loro imbarcazioni e barcaioli quali il professor Marco Corti, Vincenzo Pisano e Francesco Rossi, coadiuvati dai volontari e appassionati di sport Augusto Jacopucci e Roberto Ruina. Un ringraziamento di cuore al tecnico dei nostri atleti Marcello Jacopucci che con la collaborazione di Alessio Pisarri e Nicola Di Fatta hanno svolto tutte le operazioni di montaggio campo gara e portale di arrivo. Un saluto a Luca Triolo, per la Cosepo, che ha messo gentilmente  a disposizione materiali ed un gommone. Inoltre, devo ringraziare la Capitaneria di Porto per la concessione delle autorizzazioni e soprattutto la Guardi di Finanza di Civitavecchia per quanto hanno fatto sul campo gara. Superba tutta l’organizzazione, pre e post gara, che ha operato all’interno della piscina di largo Caprera, dove 12 bagnini dello staff della piscina stessa e della H2O si sono alternati tra piscina e spiaggia, Federica Feoli e Michela D’Amico che hanno gestito l’accoglienza e l’organizzazione generale coadiuvate da Giulia Giannini e Martina Mellini oltre allo staff della Snc con Alice, Filippo, Tommaso, Fabrizio and ‘‘teacher’’ Chris. Un ringraziamento agli amici “umbri” Luca Leccamuffi e Luca ed Antonella Saffioti, nonché a tutto il personale dell’Abbazia Umbra, che hanno intrattenuto gli atleti con vivande e pasta party. E per ultimi, ma non tali, voglio ringraziare il Comune di Civitavecchia, gli assessori  Daniela Lucernoni e Vincenzo D’Antò per il patrocinio e l’assistenza logistica, Giulio Santoni, la dottoressa Elena Amalfitano, la Luciani Controsoffitti e Pavimenti srl che da anni sono vicini a questa manifestazione, il Forno a legna “La Bianca” per la fornitura della Crostata casareccia da distribuire agli atleti, ma soprattutto alle signore del Dragon Boat per il sostegno ed il contributo».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

E' il giorno dell'Air Show Ladispoli 2018

LADISPOLI – E' tempo di grandi festeggiamenti in città. Ladispoli soffia oggi le sue prime 130 candeline e lo fa con una festa del tutto eccezionale: le Frecce Tricolori pronte a solcare i cieli della città balnare per regalare a residenti e visitatori uno spettacolo mozzafiato. Dopo le prove di ieri, oggi la vera festa. «E' la prima volta che assisto a questo spettacolo dal vivo», ha detto ieri il sindaco Alessandro Grando durante la conferenza che ha anticipato l'inizio della manifestazione che gode anche di un finanziamento di 12mila euro erogato dalla Regione Lazio, su richiesta dell'amministrazione comunale che una volta definite le date aveva chiesto alla Pisana di erogare la somma “a sostegno delle spese necessarie alla realizzazione del progetto”.

«Al di là dell'effettiva importanza di un evento storico per la nostra città – ha proseguito Grando – posso dunque dire di essere molto emozionato». Evento che, ha tenuto a precisare, è stato reso possibile grazie all'Aeroclub Maremma, l'Aeronautica, la ProLoco e l'assessore alla Cultura Marco Milani. Si partirà questo pomeriggio alle 16.50 con l'esibizione dell'HH139 elicottero AM per poi proseguire alle 17.10 con il Team Fly Roma (4 aeromobili in formazione). Alle 17.20 sarà la volta del biplano storico acrobatico (Pitts Special) che alle 17.30 lascerà spazio al Team Infinity (10 aeromobili elica in formazione). Alle 17.50 a sorvolare i cieli della città sarà il Team R44 (2 elicotteri) fino ad arrivare all'appuntamento clou della manifestazione, alle 18.10 con l'esibizione delle Frecce Tricolari. Durante l'evento (dalle 16.30 alle 19) sarà interdetto lo specchio acqueo destinato all'esibizione della Pattuglia nazionale tricolore. E per assistere all'evento già nelle giornate di venerdì e di ieri si sono portati in città numerosi visitatori. A tal proposito, onde evitare il congestionamento delle vie principali di Ladispoli, l'amministrazione ha predisposto una serie di parcheggi agli ingressi della città (tutte segnalate da numerosi cartelli) da dove poi i visitatori potranno spostarsi o a piedi o grazie ai bus navetta messi a disposizione dalla Seatour. I punti di raccolta individuati si trovano in Piazza 25 Aprile, al Cimitero, via Settevene Palo (davanti all'ex campo sportivo), Piazza Rossellini, via Palo Laziale (distributore Agip). Le navette saranno attive dalle 14 alle 17 e dalle 18.30 alle 22. Il lungomare Regina Elena, il lungomare Marina di Palo e via del Tritone saranno completamente pedonalizzati. A intrattenere le migliaia di spettatori che si riverseranno in città, ci penseranno i mercatini che per l'occasione saranno allestiti sul lungomare.

In via del Tritone sarà presente un'area food e un palco dove già da venerdì sera stanno prendendo il via degli eventi musicali; mentre in piazza dei Caduti si svolgerà l'esposizione “Peperoncino che passione”. In piazza Rossellini, anche per stasera, l'appuntamento è invece con il Festival Caraibico.

Non è mancato l'appello degli amministratori di palazzo Falcone ai residenti: «Si raccomanda la massima disponibilità e pazienza per i disagi che inevitabilmente si verranno a creare. Chiediamo inoltre la massima collaborazione per aiutare i tanti turisti che avranno bisogno di ospitalità, indicazioni, consigli e altro».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli, Air Show: informazioni utili

LADISPOLI – Tricolore esposto fuori dalle attività commerciali e dai balconi delle abitazioni dei cittadini, parcheggi per bus e auto, tre chilometri di costa interdetti al traffico, mercatini, menu a tema, … Nella città balneare si stanno definendo gli ultimi dettagli per la tre giorni dedicata alle Frecce Tricolori che celebreranno i 130 anni di Ladispoli. L'appuntamento vero e proprio con lo spettacolo sarà per domenica a partire dalle 17. Sabato, approssimativamente allo stesso orario, ci saranno le prove generali. Il centro della manifestazione sarà il lungomare Marina di Palo con lo spettacolo che coprirà circa 3 km di costa e quindi sarà visibile dal lungomare Marco Polo fino all'inizio di Marina di San Nicola. Il lungomare Regina Elena, il lungomare Marina di Palo e via del Tritone saranno pedonalizzati da venerdì pomeriggio a domenica sera. A intrattenere i tanti visitatori ci penseranno anche i mercatini che per l'occasione saranno allestiti sul lungomare. In via del Tritone presente un'area food e un palco dove ogni sera prenderanno il via degli eventi musicali, mentre in piazza dei Caduti si svolgerà l'esposizione "Peperoncino che passione". In piazza Rossellini, venerdì, sabato e domenica si svolgerà invece il Festival Caraibico. Durante l'Air Show lo specchio acqueo interessato dall'esibizione sarà inibito al transito delle imbarcazioni. 

E proprio in vista dell'arrivo di moltissimi visitatori, l'amministrazione comunale ha individuato diverse aree parcheggio per auto e autobus che saranno collegate alla manifestazione da un servizio navetta. I punti di raccolta individuati si trovano in Piazza 25 Aprile, al Cimitero, via Settevene Palo (davanti all'ex campo sportivo), Piazza Rossellini, via Palo Laziale (distributore Agip). Le navette, nella giornata di domenica, saranno attive dalle 14 alle 17 e dalle 18.30 alle 22. Sabato, invece, saranno attive le linee 27, 29 e 30 del trasporto pubblico locale (per consultare orari e tragitti si può visitare il sito della Seatour Spa). 

E a commentare la due giorni che vedrà Ladispoli protagonista a livello nazionale, grazie all'esibizione della Pattuglia Acrobatica delle Frecce Tricolori, è stato il sindaco Alessandro Grando: "L’esibizione delle Frecce Tricolori nel cielo di Ladispoli rappresenterà uno dei momenti più importanti nella storia della nostra città. Una grande vetrina turistica per il rilancio del nostro territorio a cui l’amministrazione comunale punta fortemente. Ci prepariamo a vivere un fine settimana di spettacolo ed emozioni forti, è iniziato il conto alla rovescia per il Ladispoli Air Show 2018, l’attesa è palpabile nell’aria. Non vediamo l’ora domenica pomeriggio di ammirare il cielo della nostra città colorato di bianco, rosso e verde”.

“La macchina organizzativa del Comune è al lavoro da tempo – ha aggiunto Grando – è stato varato un piano per la sicurezza e per il traffico in collaborazione con le forze dell’ordine, vogliamo che residenti, turisti e visitatori possano trascorrere un week end sereno, ammirando non solo le Frecce Tricolori ma anche la nostra città che si vestirà a festa per l’ Air Show. Il ricco programma del 28 e 29 luglio prevede spettacoli, eventi culturali, momenti gastronomici e stand per salutare festosamente l’arrivo del clou della stagione balneare. Per agevolare i movimenti ed evitare problemi al traffico, invitiamo tutti a lasciare a casa l’automobile e ad usufruire dei bus navetta che saranno gratuiti per tutto il fine settimana. Abbiamo notato con soddisfazione – prosegue il sindaco – che i cittadini stanno partecipando con interesse all’evento, varie attività commerciali hanno aderito alla convenzione per il menù tricolore, un modo per celebrare anche a tavola la grandezza delle Frecce Tricolori. Rinnoviamo l’invito ad esporre una bandiera italiana alle finestre, facciamo sentire il calore di Ladispoli ai nostri Top Gun che rappresentano uno dei vanti delle Forze Armate”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Mobili tra gli arbusti di oleandro, De Santis: ''Menefreghisti''

LADISPOLI – Riqualificate le aiuole di via del Tritone, angolo via Albatros. A voler regalare un po' di decoro a un angolo della città è stata un'impresa locale. "Sono ancora in corso le lavorazioni – ha spiegato l'assessore ai Lavori Pubblici Veronica De Santis – ma siamo già a tre quarti dell'opera. Grazie per questo valido e insostituibile aiuto, nato dalla volontà di avere una Ladispoli migliore". L'Assessore però punta i riflettori su quegli incivili che continuano ancora ad abbandonare rifiuti in ogni angolo della città: "Perdonatemi se resto ancora stupita di quanto alcuni cittadini/turisti possano essere così menefreghisti, oserei dire barbari: come si può abbandonare all'interno degli arbusti di oleandro, della mobilia? Per non parlare di spazzatura domestica, bottiglie, lattine e indumenti. La città è nostra: è di chi ama viverci (o villeggiare), di chi la rispetta, di chi – ha concluso De Santis – si indigna per questi comportamenti incivili".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli, 130 anni alla luce del sole. Gli appuntamenti per il compleanno della città

LADISPOLI – 130 anni alla luce del sole. Con questo slogan la città di Ladispoli si appresta a festeggiare i suoi 130 anni di vita. E lo farà con una tre giorni di grandi appuntamenti, disseminati lungo tutta la costa, nei giorni del 27, 28 e 29 luglio prossimi. Festeggiamenti che avranno il loro culmine con la ciliegina sulla torta, l'esibizione delle Frecce Tricolori. Dal 27 al 29 luglio si terrà anche la kermesse 'Peperoncino che passione'

Di seguito il programma della tre giorni di festa:

Venerdì 27 luglio

Ore 17.00 apertura degli stand enogastronomici (piazza dei Caduti, via del Tritone, lungomare Regina Elena e Palo Laziale).

Ore 21.00 Palco di via del Tritone, serata con musica anni '70, '80 e '90 con il DJ Miki Johnson.

Sabato 28 luglio

Dalle 16.30 alle 19.00 lungomare di Ladispoli (San Nicola, Torre Flavia), volo di prova delle Frecce Tricolori e degli altri partecipanti.

Ore 17.00 apertura degli stand gastronomici e mercatini (piazza dei Caduti, via del Tritone, lungomare Regina Elena e Palo Laziale).

Ore 21.00 Palco di via del Tritone 'Latinum World Folkloric Festival', festival mondiale del folklore, con la presenza di tre gruppi internazionali.

Domenica 29 luglio

Ore 17.00 apertura degli stand enogastronomici (piazza dei Caduti, via del Tritone, lungomare Regina Elena e Palo Laziale).

Dalle 16.30 alle 19.00 lungomare di Ladispoli (San Nicola, Torre Flavia), esibizione aerea delle Frecce Tricolori e degli altri partecipanti.

Ore 21.30 Palco di via del Tritone 'Festa dei Romantici' con l'esibizione della Starlight Company direttamente da 'Ballando con le Stelle'

Ore 22.30 conclusione dell'evento con schiuma party e musica del DJ Daniele Passa.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Simone Serpente convocato al Trofeo delle Regioni

Grande risultato per coach Fabio De Santis: il nuotatore Simone Serpente, già campione regionale nel mezzofondo e tesserato con il Circolo Canottieri Aniene è stato selezionato per far parte della rappresentativa della Regione Lazio che parteciprà al Trofeo delle Regioni che si terrà a Genova nei giorni 7 e 8 luglio. (Agg. 25/06 ore 18,55 SEGUE)

L’importante manifestazione nazionale di fondo vedrà il tritone civitavecchiese impegnato nella 5 km in acque libere e nella staffetta 4 x 1250 metri. (Agg. 25/06 ore 19,37 SEGUE)

Grande soddisfazione da parte di mister De Santis per questa convocazione, frutto del duro lavoro svolto in questa stagione. (Agg. 25/06 ore 20,16)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Roma: autobus esplode a via del Tritone

ROMA – Autobus in fiamme a via del Tritone, in pieno centro a Roma. Al lavoro sul posto per domare l'incendio, poi spento, tre squadre dei vigili del fuoco e le pattuglie dei carabinieri di Roma centro. Nell'incendio del mezzo Atac, un autobus della linea 63, è rimasta ferita una donna di circa 35 anni, commessa in un negozio di via del Tritone. La donna, una commessa, sarebbe uscita dal negozio e a quel punto sarebbe rimasta ustionata dalle fiamme. E' ricoverata in codice giallo al San Giovanni per ustioni di primo grado alle braccia e al viso ma non è in pericolo di vita. I medici stanno valutando se trasferirla al Sant'Eugenio. Coinvolti nel rogo anche un edificio e due negozi.

La procura di Roma ha intanto aperto un fascicolo di indagine sul caso ipotizzando il reato di delitto colposo di danno. Gli accertamenti sono coordinati dal procuratore aggiunto Nunzia D'Elia che aspetta una prima informativa dai vigili del fuoco.

L'esplosione sembra sia stata causata da un guasto al motore. I passeggeri, secondo una prima ricostruzione delle forze dell'ordine intervenute sul posto, sono tutti scesi prima che il bus venisse avvolto dalle fiamme. Sul luogo anche il ministro dell'Interno Marco Minniti, che si stava recando al Consiglio dei ministri.

Nelle immagini dell'Adnkronos, il rumore di una delle due esplosioni avvenute durante l'incendio e l'alta nube di fumo nera che ha invaso le strade del quartiere.

IL TESTIMONE – "I passeggeri sono stati fatti scendere per il forte odore di fumo poco prima di un'esplosione da cui sono scaturite le fiamme", ha raccontato all'Adnkronos una passante che ha detto di aver assistito al momento in cui l'autobus ha preso fuoco.

TRAFFICO DEVIATO – A causa dell'incendio, il traffico è stato chiuso in via del Corso da Largo Chigi a Piazza Venezia in direzione Colosseo e in via del Tritone da Largo Chigi a via del Traforo. Il traffico è rallentato su piazza Venezia e piazza Barberini.

INDAGINE ATAC – Atac ha immediatamente aperto un'indagine interna per accertare le ragioni dell'incendio. Lo fa sapere Atac aggiungendo che "l'incendio non ha provocato nessuna conseguenza ai passeggeri. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, allertati da Atac, che hanno spento le fiamme".

L'autobus andato completamente distrutto "era dell'anno 2003", rende noto l'azienda, sottolineando di aver intensificato, negli ultimi mesi, "le azioni preventive per minimizzare i rischi di incendio per la flotta che purtroppo ha un'età media molto avanzata". "Le azioni messe in campo hanno consentito di abbattere i casi di incendio sulle vetture di circa il 25% nel primo quadrimestre 2018 rispetto allo stesso periodo del 2017", conclude Atac. (ADNKronos)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Lestingi e Ricci tingono di bronzo la CoserAniene

Doppia medaglia di bronzo per la CoserAniene che, di scena a Riccione per i campionati italiani primaverili Assoluti, si toglie diverse soddisfazioni con la giovane Asia Ricci e con l’esperto Damiano Lestingi. Alla sua prima esperienza nella competizione dei ‘‘grandi’’ Asia Ricci conquista un ottima medaglia di bronzo nella finale giovani dei 50 dorso chiudendo la propria gara col crono di 29’’06. Per la nuotatrice della CoserAniene anche una altro podio sfiorato nel 100 dorso dove ha chiuso in quarta posizione al finale giovani con il tempo di 1’03’’50. (Agg. 14/4 ore 18.53 SEGUE)

BRONZO E BUONE PRESTAZIONI ANCHE PER DAMIANO LESTINGI – Grande soddisfazione anche per Damiano Lestingi che, dopo il 10° posto nei 200 stile col crono di 1’50’’40 e la quarta posizione nella staffetta 4×100 mista nella quale il tritone civitavecchiese ha condotto la parte del dorso chiusa con un buon 55’’88, conquista il bronzo nella staffetta 4×200 stile con la squadra della CoserAniene chiudendo la propria frazione in 1’49’’36. (Agg. 14/4 ore 19.22 SEGUE)

VALERIO COLEINE SI QUALIFICA AI CAMPIONATI ESTIVI – Infine anche Valerio Coleine conquista la sua gioia personale chiudendo in 7^ posizione la batteria dei 50 rana in 30’’40 e centrando la qualificazione ai campionati estivi. (Agg. 14/4 ore 19.50)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###