La Vecchia sfida l’Allumiere, la Csl Soccer la San Pio X

di MATTEO CECCACCI

Il fermo dei campionati, causato dall’assenza degli arbitri sui vari terreni di gioco della regione Lazio dopo la vile aggressione al giovane fischietto ventiquattrenne Riccardo Bernardini, non ferma la corsa del Civitavecchia Calcio 1920 e della Csl Soccer. Le due compagini allenate rispettivamente da Andrea Rocchetti e Daniele Fracassa hanno deciso di scendere in campo ugualmente, iniziando le proprie gare alle 15. I nerazzurri se la vedranno con l’Allumiere di mister Nico Rogai, formazione attualmente prima in classifica insieme al W3 Roma Team nel campionato di Prima Categoria, mentre i rossoblu sfideranno al Riccucci la San Pio X di mister Mario Castagnola, team militante in Seconda Categoria. Una gara molto sentita per il tecnico Daniele Fracassa, visto che su quel campo in terra, prima di diventare uno degli allenatori più blasonati del territorio, si è tolto grandi soddisfazioni, soprattutto con l’attuale direttore sportivo D’Aponte, quando all’epoca era uno dei suoi attaccanti più forti. «Sarà un piacere – commenta a tal proposito il Ds D’Aponte – tornare su un campo dove ho trascorso momenti indimenticabili». «Per noi – spiega Ceccacci – è un match fondamentale». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Vecchia sfida l’Allumiere, la Csl Soccer la San Pio X

di MATTEO CECCACCI

Il fermo dei campionati, causato dall’assenza degli arbitri sui vari terreni di gioco della regione Lazio dopo la vile aggressione al giovane fischietto ventiquattrenne Riccardo Bernardini, non ferma la corsa del Civitavecchia Calcio 1920 e della Csl Soccer. Le due compagini allenate rispettivamente da Andrea Rocchetti e Daniele Fracassa hanno deciso di scendere in campo ugualmente, iniziando le proprie gare alle 15. I nerazzurri se la vedranno con l’Allumiere di mister Nico Rogai, formazione attualmente prima in classifica insieme al W3 Roma Team nel campionato di Prima Categoria, mentre i rossoblu sfideranno al Riccucci la San Pio X di mister Mario Castagnola, team militante in Seconda Categoria. Una gara molto sentita per il tecnico Daniele Fracassa, visto che su quel campo in terra, prima di diventare uno degli allenatori più blasonati del territorio, si è tolto grandi soddisfazioni, soprattutto con l’attuale direttore sportivo D’Aponte, quando all’epoca era uno dei suoi attaccanti più forti. «Sarà un piacere – commenta a tal proposito il Ds D’Aponte – tornare su un campo dove ho trascorso momenti indimenticabili». «Per noi – spiega Ceccacci – è un match fondamentale». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Vincere per evitare il declino

di MATTEO CECCACCI

Testa, cuore e tanto, tantissimo coraggio servirà al Civitavecchia Calcio 1920 per vincere lo scontro diretto contro il Campus Eur che andrà in scena oggi alle 14.30 alla Cavaccia di Allumiere, match valevole per l’undicesima giornata del campionato di Eccellenza. Non è stata affatto una settimana tranquilla quella che ha trascorso l’intera famiglia nerazzurra, partendo dalle dimissioni dell’allenatore Rocchetti rassegnate nella giornata di martedì poi respinte poco dopo dalla società, passando per l’ipotesi quasi concretizzatasi di Marco Scorsini in panchina e l’eliminazione dalla Coppa Italia, infine il ritorno di mister Rocchetti. Ora più che mai, però, serve onorare la maglia nerazzurra, salvaguardare il nome quasi centenario del Civitavecchia Calcio e sputare sangue in campo per ritornare alla vittoria, che manca ormai dal 30 settembre scorso, per migliorare una situazione di classifica attualmente indescrivibile. I capitolini del Campus Eur del tecnico Daniele Scarfini, invece, stazionano al terzultimo posto della graduatoria a quota dieci punti all’attivo in piena zona playout insieme al Villalba e Casal Barriera, sono reduci da tre pareggi di fila e cercheranno di espugnare il manto erboso collinare per conquistare l’intera posta in palio. I ragazzi di patron Iacomelli dovranno fare a meno per l’ennesima volta di bomber Manuel Vittorini, Lorenzo Serafini e del  difensore Daniel Franceschetti. Una sfida, dunque, decisiva per la Vecchia: un’eventuale sconfitta confermerà il periodo di crisi.
«Sono convinto – spiega mister Andrea Rocchetti – che i ragazzi disputeranno un’ottima prestazione per ottenere i tre punti».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cerveteri, due arresti per spaccio

di TONI MORETTI

CERVETERI – Particolarmente intensa l’attività di controllo del territorio da parte della Compagnia di Carabinieri di Civitavecchia al comando del  capitano Marco  Belilli, azioni che forniscono la percezione della presenza dell’Arma e quindi di sicurezza dei cittadini. Durante il trascorso week end, i carabinieri della stazione di Cerveteri, si sono concentrati sul controllo delle vie centrali con pattugliamenti anche a piedi, coordinati dalla stazione mobile presente in zona.   
Sabato sera, avendo messo sotto osservazione una abitazione dove era balzato all’occhio un certo via vai di persone. Accertato che un uomo, uscito da quella casa, dopo una breve trattativa ha proceduto allo scambio di qualcosa con un un’altra persona, rientrando poi subito dentro. 
A quel punto scatta l’intervento dei militari dell’Arma che bloccano l’acquirente  trovandolo in possesso di cocaina che è stata recuperata quindi hanno proceduto alla perquisizione della abitazione all’interno della quale sono stati trovati  e identificati un quarantaquattrenne ed un quarantaduenne, entrambi con precedenti. Il possesso di circa 9 grammi di cocaina, di materiale per il confezionamento, di un bilancino di precisione e della somma di 600 euro in contanti, verosimilmente provento dell’illecita attività di spaccio, il tutto sottoposto a sequestro, hanno permesso di trarre in arresto i due che sono stati sottoposti  sottoposti alla misura degli arresti domiciliari, presso le rispettive abitazioni, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Civitavecchia.  L’acquirente è stato invece segnalato alla Prefettura di Roma quale assuntore.
Sempre più frequenti appaiono le notizie della meritoria azione di contrasto e della puntuale attenzione rivolta dall’arma dei carabinieri verso il fenomeno dello spaccio di stupefacenti che sembra, abbia  avuto una evoluzione in termini di sviluppo sul nostro territorio. 
Il problema è avvertito dalla comunità come un pericolo in generale ma soprattutto per le giovani generazioni  che possono “inciampare” nel contatto di fenomeni che provocano spirali dilanianti per loro e per le loro famiglie. 
La presenza e la percezione di sicurezza che se ne ricava è senza dubbio rassicurante quanto rassicurante è la competenza dell’attività investigativa e dell’incisività degli interventi.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Addio a Pino Grasso: i messaggi di cordoglio

CIVITAVECCHIA – "Ciao Pino, amico carissimo e compagno di tante avventure giornalistiche.
Te ne sei andato così, in silenzio, contrariamente al tuo carattere dirompente, sempre in prima linea, denunciando, con forza e grande amore per la tua città adottiva, ciò che per tutti noi, eterni ragazzi della nostra generazione, non andava per un futuro migliore e sottolineando quanto di buono e costruttivo veniva attuato. Siamo cresciuti insieme, muovendo i primi passi nel mondo della cronaca, affrontando e denunciando problemi da tempo irrisolti, sollecitando con forza provvedimenti più giusti più consoni alla vita e allo sviluppo di Civitavecchia.
Ci siamo frequentati come fratelli sin dai tempi del Liceo e ci siamo incamminati insieme lungo l'affascinante sentiero della carta stampata, cercando sempre di trattare, a fondo e con obiettività, problemi di vita quotidiana guardando con fiducia all'avvenire della città a noi tanto cara. Sei stato più che un amico, un fratello. Abbiamo trascorso insieme giorni bellissimi all'insegna di un sano entusiasmo giovanile che ci ha sempre accompagnato.
La notizia della tua dipartita mi ha profondamente colpito e non riesco ancora a rendermene conto. Tu resterai sempre nel mio cuore e ti ricorderò con tanto affetto. Ciao grande amico mio!"
Pino Maggi

"A nome mio, come Sindaco di Civitavecchia, del consiglio comunale e di tutta l'amministrazione voglio porgere le più sentite condoglianze alla famiglia Grasso per la scomparsa di Giuseppe Grasso, storico giornalista locale e per anni addetto stampa di quello che oggi è l'autorità portuale.
Un punto di riferimento per il giornalismo locale, un uomo che tanto ha dato a questo importante settore". Antonio Cozzolino, sindaco di Civitavecchia

"Sono rimasto profondamente addolorato per la scomparsa del caro Giuseppe grasso. Un giornalista ma soprattutto un amico con il quale si sono intercorse le mie dinamiche personali dell' impegno politico amministrativo degli anni 80 e 90. Grasso era un personaggio del giornalismo cittadino che con il suo garbo ed il suo entusiasmo si faceva sentire amico di tutti. Le mie più sentite condoglianze al figlio Massimiliano ed a tutta la famiglia".
Valentino Carluccio, ex sindaco

"L'Ugl di Civitavecchia si stringe al dolore della famiglia Grasso. Un abbraccio forte a Massimiliano Grasso e alla sua famiglia. Giuseppe Grasso ha rappresentato per la nostra città uno dei capisaldi del Giornalismo locale e non. Ciao Pino che la terra ti sia lieve". 

"Piangiamo oggi la scomparsa di Pino Grasso, un giornalista d'altri tempi, un professionista serio e attento che per tanti anni ha seguito da vicino le vicende di Civitavecchia, raccontando la realtà dei fatti con impegno e oggettività. Perdiamo un uomo elegante, uno di quei cronisti che usavano la macchina da scrivere come simbolo di precisione e accuratezza: una rarità in un mondo dove spesso si rincorrono lo scandalo e i toni eccessivi. Voglio esprimere le mie più sentite condoglianza e la mia vicinanza al figlio Massimiliano e alla famiglia, certa che il valore di questo uomo resterà per sempre un patrimonio della nostra città". Marietta Tidei, consigliere Regione Lazio

"Appresa la notizia, sono ad esprimere le più sentite condoglianze del Partito Democratico di Civitavecchia al Consigliere comunale Massimiliano Grasso per la dipartita del padre Giuseppe. Il circolo locale tutto, vicino alla famiglia, partecipa sentitamente con sincera commozione al loro dolore. Noto cronista locale, da sempre impegnato in battaglie per la città, Giuseppe Grasso lascia indubbiamente un vuoto nel giornalismo cittadino. Un uomo di valore che resterà sicuramente nella memoria della città". Germano Ferri, segretario del Pd

"Accolgo con tristezza la notizia della scomparsa di Pino Grasso. Giornalista di valore, ha svolto un ruolo importante nel mondo dell'informazione locale ed è stato un punto di riferimento prezioso per me e per tanti della mia generazione. Esprimo al figlio Massimiliano, ai familiari tutti e ai collaboratori, a nome della CNA e mio personale, sentimenti di vicinanza e profondo cordoglio". È la dichiarazione di Alessio Gismondi, presidente della CNA di Civitavecchia

"L’Associazione Crocerossine d’Italia Onlus – Sezione di Civitavecchia, si unisce alla famiglia, alla città e al territorio tutto, nel cordoglio, per la perdita un pezzo di storia importante di Civitavecchia, Pino Grasso, non era soltanto un giornalista, ma un uomo di grande cultura, un vero signore, che in questa città ha marcato un epoca, lasciando un segno intangibile della sua presenza. Alla famiglia diciamo coraggio, non siete soli nel vostro dolore.; vi siamo vicini. Tutta una città che si onora di averlo avuto come figlio, lo piange e ne ricorderà sempre la spiccata personalità". La Responsabile dell’Associazione Crocerossine d’Italia Onlus – Sezione di Civitavecchia Antonella Appetecchi

"È con grande tristezza che apprendiamo la cattiva notizia della morte di Pino Grasso. Un grande amico,un vero giornalista, un fine politico,un civitavecchiese verace, seppure di adozione ,sempre pronto ad affrontare i problemi della città ed a essere di insegnamento ai più giovani. Pioniere del giornalismo , fondatore di diversi Giornali Locali ,insieme al suo grande amico Espartero Melchiorri, con il quale ha condiviso , anche progetti culturali ed una maniera di vita. Ciao grande Pino ,possa riposare in pace,sentite condoglianze ai famigliari".
Civitavecchia c'è 

 

 

 

 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Raffaele Giammaria sfiora il podio

Un quarto posto al termine di un appuntamento spettacolare e altrettanto insidioso ha chiuso la stagione sportiva 2018 di Raffaele Giammaria, impegnato nel weekend appena trascorso al Mugello per l’ultimo round del Campionato Italiano Gran Turismo 2018.
Il pilota italiano, Lamborghini Factory Driver, ha affrontato le due gare sulla celebre pista italiana al volante della Lamborghini Huracán GT3 #26 di Imperiale Racing per la prima volta in questa stagione in equipaggio con Mirko Bortolotti (ITA).
Il grande feeling con il tracciato che sorge nei pressi di Firenze si è confermato fin da subito, con gli ottimi tempi registrati da Giammaria già nel corso delle prove libere. Il pilota italiano è poi sceso in pista per la seconda sessione di qualifiche, fermando i cronometri in 1’46.829 e qualificando la Lamborghini Huracán GT3 #26 al sesto posto, replicando la posizione ottenuta da Bortolotti in Q1. In gara uno, corsa in condizioni di asciutto nel primo pomeriggio di sabato, Giammaria ha preso il volante per il secondo stint ed è rientrato in pista a centro gruppo. Nonostante la posizione piuttosto arretrata, il pilota italiano ha confermato tutto il suo valore rimontando delle posizioni e chiudendo al sesto posto assoluto.
Opposta la situazione meteo di gara due, corsa domenica sotto un violento temporale. La gara è partita in regime di safety car per le insidiose condizioni della pista, ma grazie alla sua grande esperienza Giammaria ha completato uno stint da manuale consentendo a Bortolotti, nella seconda metà di gara, di battagliare con Postiglione per il podio. L’equipaggio #26 ha terminato al quarto posto dopo una prestazione particolarmente spettacolare.
L’appuntamento italiano ha così concluso la stagione di Giammaria, quest’anno impegnato nella Blancpain GT Series Endurance Cup con il Grasser Racing Team, nell’International GT Open e in alcune gare del Campionato Italiano Gran Turismo con Imperiale Racing. L’intenso impegno del Lamborghini Factory Driver ha vissuto alcuni momenti particolarmente emozionanti, con due piazzamenti a podio, una bellissima vittoria sul circuito di Monza, il quinto posto di categoria Pro-Am nell’International GT Open e su tutti la strepitosa rimonta di Barcellona dello scorso 30 ottobre, quando al volante della Lamborghini Huracán GT3 del Grasser Racing Team ha compiuto un’autentica impresa, recuperando ben 22 posizioni nel corso del suo stint per una gara che resterà per sempre impressa nel cuore dei suoi sostenitori.
Così Raffaele Giammaria: «È stata sicuramente una stagione molto intensa, con tanti risultati importanti e qualche momento più difficile, e sono contento di averla conclusa proprio qui al Mugello, contribuendo al successo di Lamborghini del Campionato Italiano Gran Turismo, un risultato che ha confermato anche quest’anno il grande valore del marchio di Sant’Agata Bolognese che con orgoglio ho difeso sulle piste di tutta Europa. Il livello dei campionati in cui ho corso è stato molto alto, il confronto sportivo particolarmente motivante, ma posso dirmi soddisfatto dei risultati ottenuti anche se l’obiettivo rimane sempre quello di alzare l’asticella e puntare a migliorarsi costantemente anche nell’ottica della stagione 2019, per la quale sono già al lavoro e spero di poter presto ufficializzarne i programmi». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Raffaele Giammaria protagonista a Barcellona

Un quinto posto finale nella classifica Pro-Am e la consapevolezza di aver contribuito in modo importante alla conquista del titolo team da parte di Imperiale Racing ha chiuso la stagione 2018 di Raffaele Giammaria nell’International GT Open, impegnato nel weekend appena trascorso sul circuito spagnolo di Barcellona.
Reduce dalla spettacolare vittoria di Monza, Giammaria ha disputato un weekend positivo anche sul tracciato del Montmelò al volante della Lamborghini Huracán GT3 #19 di Imperiale Racing in equipaggio con il giovane Jia Tong Liang (PRC). 
L’obiettivo di chiudere tra i primi cinque della classifica Pro-Am si è concretizzato al termine di un weekend meno facile rispetto alle aspettative, che ha però confermato un trend prestazionale positivo che soprattutto nella seconda metà della stagione ha visto il pilota italiano sempre protagonista.
L’ottimo feeling con la pista di Barcellona, celebre per gli ampi curvoni in appoggio del primo settore, si è confermato già dai test del giovedì con Giammaria capace di segnare tempi di grande rilievo. Il pilota italiano ha poi preso il volante per la Q2 in uno degli appuntamenti più combattuti della stagione con ben 30 vetture al via e ha chiuso la sua prestazione in 1:43.498, settimo tempo assoluto a meno di quattro decimi dalla pole, terzo di Pro-Am.
In gara uno il pilota italiano, Lamborghini Factory Driver, ha guidato il secondo stint dopo che il compagno di equipaggio Liang è scattato dalla venticinquesima posizione a seguito di una difficile Q1. 
Impegnato quindi in una rimonta senza alternative, Giammaria ha messo in pista tutta la sua esperienza e con alcuni bellissimi sorpassi ha chiuso al sedicesimo posto assoluto, sesto in Pro-Am, nonostante un handicap tempo di 15 secondi. Questo risultato ha permesso a Giammaria di assicurarsi i punti necessari per chiudere al quinto posto in Pro-Am, ad una sola lunghezza dalla quarta posizione.
In gara due la performance di Giammaria è stata ancora una volta impeccabile, con un’ottima partenza e un passo gara che gli hanno permesso di preservare le gomme e allungare il suo stint fino al diciassettesimo giro, quando ha consegnato la vettura a Liang al secondo posto in Pro-Am. Il giovane pilota cinese è rimasto coinvolto in alcune bagarre che gli hanno fatto perdere diverse posizioni e ha chiuso al ventitreesimo posto assoluto.
Raffaele Giammaria: «Si è chiusa una stagione davvero impegnativa nell’International GT Open 2018, ma sono soddisfatto perché la crescita prestazionale dopo Budapest mi ha permesso di realizzare due terzi posti e una vittoria con un ottimo feeling con la Lamborghini Huracán GT3 anche sulla pista spagnola, a dimostrazione che il lavoro svolto nel corso di tutta la stagione ha pagato sia sul giro singolo che in termini di passo gara. Analizzando nel dettaglio i risultati credo che il podio finale di Pro-Am era alla portata perché alcuni episodi specie all’inizio della stagione ci hanno un po’ rallentato, ma sono orgoglioso di aver contribuito alla conquista, da parte di Imperiale Racing, al secondo titolo team consecutivo in questo campionato, un risultato che conferma il grande valore di questa squadra».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il centro Chenis festeggia gli ottantenni

CIVITAVECCHIA – Un sabato di grande festa, quello appena trascorso al centro "Monsignor Carlo Chenis" di viale Togliatti, con protagonisti tutti i soci che hanno compiuto 80 anni nel 2018. Il presidente Claudia Panzieri e alcuni membri del Comitato di Gestione hanno consegnato 30 diplomi ricordo, con ricco buffet e musica dal vivo. Ben 120 i soci che erano presenti all’evento, per festeggiare i 29 amici che hanno compiuto gli ottant’anni, oltre ad un novantenne di eccezione che si è unito alla festa. "RIngraziamo tutti i soci che hanno partecipato alla festa – hanno commentato il presidente ed i membri del comitato di gestione – e rinnoviamo gli auguri di buon compleanno a tutti i festeggiati".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Vecchia sul rettangolo del Città di Palombara

di MATTEO CECCACCI

Non c’è più tempo per allenamenti e rifiniture, il Civitavecchia Calcio 1920 di patron Ivano Iacomelli deve scendere in campo e portare a casa i tre punti. I nerazzurri del tecnico Andrea Rocchetti, nel match valevole per l’ottava giornata del campionato di Eccellenza, sfidano alle 11 allo stadio Torlonia di Palombara Sabina il fanalino di coda Città di Palombara, attualmente a cinque punti insieme al Villalba. I capitolini di mister Pierpaolo Lauretti sono reduci dall’ottimo 0-0 di Forano contro la seconda della classe Valle del Tevere e finora hanno ottenuto quattro sconfitte, due pareggi e una sola vittoria: il 2-3 in casa del Campus Eur risalente alla prima giornata di campionato del 2 settembre scorso. I ragazzi del presidente Marco Laurini, inoltre, nonostante un grande organico che lo scorso anno ha fatto un percorso straordinario sfiorando addirittura i playoff con Marco Scorsini in panchina (sempre presente sugli spalti della Cavaccia a guardare i match casalinghi della Vecchia), non riescono a trovare la giusta determinazione per uscire dalla zona buia della classifica. I nerazzurri, invece, reduci da due ko consecutivi e terzultimi in graduatoria con sette punti all’attivo insieme a Montalto, Campus Eur e Casal Barriera, non hanno sicuramente trascorso una buona settimana, in particolar modo dal punto di vista dei comunicati Lnd che ha visto il giudice sportivo infliggere oltre all’ammenda di 100 euro, ben due giornate a capitan Fabrizio Boriello per avere dato nella gara interna contro la Nuova Florida un calcio ad una borraccia mentre usciva dal terreno di gioco per una sostituzione. Da valutare, quindi, la scelta di mister Rocchetti riguardo la coppia centrale di difesa che molto probabilmente sarà Simmi – Iacomelli. Una gara senza ombra di dubbio equilibrata che vedrà entrambe le compagini cercare i tre punti, ma c’è da stare molto attenti, perché se da una parte c’è la cenerentola del girone con due bomber di nome Bordi e Chesne pronta a vincere, dall’altra c’è un Civitavecchia Calcio in cerca di riscatto che di perdere non ne vuole proprio sapere.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Volley Sì'': un triangolare prima del campionato

Il weekend appena trascorso per gli atleti della Cv Volley è stato all’insegna dello sport e dello spirito di squadra. Protagonisti del fine settimana rossonero sono state le ragazze under 14 del progetto Volley Sì, guidate dai tecnici Jacovacci e Guanà e supervisionate dal team manager Carlo Gasparri. Le ragazze Volley Sì presso la sede centrale dell’Asd Civitavecchia Volley, hanno disputato un’avvincente triangolare che in veste di amichevole ha permesso loro di provare la squadra neonata e divertirsi sfidando le coetanee delle squadre La Fenice e Duemila 12. «La squadra è ad un buon punto di preparazione tecnica ed è quasi pronta per il debutto di campionato del 28 ottobre – afferma soddisfatto Carlo Gasparri – perché abbiamo giocato delle gare di ottimo livello soprattutto contro il Duemila 12 a cui purtroppo siamo riusciti a strappare un solo set dopo aver vinto 2-1 contro La Fenice. È stato un bel pomeriggio di sport e le ragazze sono state veramente brave soprattutto a controllare l’emotività e la pressione di giocare davanti ad un folto pubblico. Sono veramente entusiasta, dopo tanti anni passati a contatto con le prime squadre, di essere tornato ad occuparmi di un gruppo giovanile e sono convinto che questo progetto così innovativo ci farà raccogliere parecchi frutti». I ragazzi della prima squadra di Marino invece domenica sono stati coinvolti a Montefiascone in un torneo quadrangolare per festeggiare i primi 30 anni di attività del Volley 88. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###