Tarquinia, cade dal balcone: una tragica fatalit�

TARQUINIA – Una tragica fatalità di una sera come tante trascorsa a lavorare e poi proseguita a mangiare con qualche amico. Due chiacchiere all’aperto, fuori dell’appartamento dell’ultimo piano dell’hotel di via degli Argonauti, al Lido di Tarquinia, di proprietà dei genitori, in compagnia della fidanzata; poi, in un attimo, il mondo di Marco Paglialunga si è fermato.
 Il 37enne, per cause in corso d’accertamento da parte dei Carabinieri, è precipitato dal balcone facendo un volo di circa quattro metri dopo il cedimento del marmo che sovrasta il parapetto. 
Il ragazzo era probabilmente appoggiato alla balconata di spalle, quando la pietra si è staccata. Inevitabile l’impatto con il pavimento in lastricati di cemento, dove il ragazzo ha battuto la testa.  La fidanzata era forse abbracciata a lui o forse ha tentato di tirarlo a sé nel momento in cui si è accorta che stava per cadere. Alla fine è precipitata anche lei riportando, fortunatamente, solo la frattura della clavicola. 
Marco Paglialunga invece non ce l’ha fatta. Nella tarda mattinata di ieri è stata dichiarata la morte cerebrale, tenuto in vita dalle macchine del reparto di rianimazione dell’ospedale Gemelli di Roma dove è stato trasferito nella notte in elicottero, in condizioni gravissime. 
Sul posto, oltre ai soccorsi, sono intervenuti i Carabinieri di Tarquinia e del Nucleo operativo e Radiomobile di Tuscania.
L’episodio avvenuto intorno alle quattro del mattino, secondo quanto appreso sarebbe ascrivibile al momento,  nell’ambito di un infortunio domestico. 
Il ragazzo, figlio di noti imprenditori turistici, era molto conosciuto in città anche per la sua attività nell’ambito della ristorazione all’interno della struttura ricettiva. La tragedia ha destato subito grande sconcerto in città. Tanti i messaggi di cordoglio e incredulità sui social network. Per il ragazzo infatti non ci sarebbero più speranze. Saranno i famigliari a decidere se  e quando staccare la macchina che lo tiene ancora in vita, o attendere che il cuore cessi di battere.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Aggredisce la compagna in strada: arrestato

SANTA MARINELLA – È finito in manette con l'accusa di lesioni personali aggravate e violenza privata un 40enne arrestato la notte scorsa a Santa Marinella. 

Erano da poco trascorse le 2, la scorsa notte, quando due telefonate pervenute al 112 descrivono un quadro surreale: un uomo sta aggredendo brutalmente in strada una giovane donna tanto che questa urla, lo supplica di smetterla perché non riesce a respirare per la mole di pugni che l’uomo le sferra in volto colto da un raptus tanto violento quanto inaudito. Le urla della giovane raggiungono le vicine abitazioni da dove scattano le richieste di intervento.

All’arrivo dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Civitavecchia e della Stazione di Civitavecchia Porto, immediatamente sopraggiunti, si apre uno scenario impressionante. L’uomo è in evidente stato di alterazione, gli abiti sono strappati e le sue mani sporche di sangue. Accanto a lui una giovane con il volto tumefatto e sfigurato. Trasportata al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo di Civitavecchia, solo a distanza di ore, è riuscita a  parlare e a raccontare ai militari l’assurdità di quanto accadutole.

Al termine di una serata trascorsa a cena in un locale i due, legati da una relazione sentimentale, stavano tornando a casa quando l’uomo, senza motivo apparente, si è scagliato improvvisamente contro la giovane compagna con morsi agli arti, pugni e calci con la stessa irruenza ed energia dei cani che alleva per lavoro. Sul corpo della donna i sanitari rileveranno la frattura del naso, una serie di tumefazioni e morsi agli arti guaribili in non meno di 30 giorni.

D.S.D., 40enne, è stato quindi arrestato con l’accusa di lesioni personali aggravate e violenza privata e tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari nell’attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Carabinieri, sequestrato più di mezzo chilo di shaboo: due arresti

RONCIGLIONE – La notte appena trascorsa, ha visto  impegnate le pattuglie dei Carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Ronciglione ,  a contrastare il fenomeno dello spaccio di droga, in particolare nuovamente del famigerato shaboo, la cosiddetta droga kamikaze o del suicidio, tanto è devastante il suo effetto.

I carabinieri impegnati in un servizio perlustrativo per tutelare il normale svolgimento delle attività della locale comunità ronciglionese, hanno notato durante la serata, due donne di origini nigeriane  di 50 e 58 anni, residenti a Roma , e già notate in zona da altre pattuglia dei carabinieri  in passato; le due, alla vista dei  militari assumevano atteggiamenti sospetti, così i carabinieri, dopo averle  pedinate per un lungo tragitto, le hanno sottoposte a perquisizione personale , veicolare e domiciliare estesa nei loro domicili di Roma, trovandole in possesso di oltre 500 grammi  di shaboo, la pericolosissima droga   chimica  composta in gran parte di metanfetamina , oltre che copioso materiale per il confezionamento dello stupefacente.

Immediatamente venivano quindi dichiarate in arresto e ristrette agli arresti domiciliari dai carabinieri del NORM della compagnia carabinieri di Ronciglione.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Santa Marinella merita più qualità''

SANTA MARINELLA – «Bellissima, straordinaria, Santa Marinella è una città che merita più qualità, è un gioiello da portare al massimo». Così Renato Brunetta si è espresso domenica, davanti ai candidati del centro destra cittadino, intervenuti al Cavalluccio Marino per appoggiare il candidato sindaco Bruno Ricci. L’ex ministro ha avuto parole d’elogio ed incoraggiamento per colui che è stato anche un suo studente universitario, ora in ballo per la poltrona più importante di via Rucellai.  Ad aprire la serata, Bruno Ricci, che si è detto onorato di avere a fianco della coalizione il Presidente Brunetta, illustre economista di Forza Italia. Ricci ha ricordato ai suoi che mancano sette giorni al voto, li ha incitati e spronati a spendersi senza riserve per la causa della coalizione del centro destra, rimarcando che è in gioco il futuro di Santa Marinella, delle sue famiglie e delle sue attività che vivono e operano in città. «Affrontiamo gli ultimi giorni – ha sottolineato Ricci – con il marchio della nostra campagna, cortesia e fermezza, con rispetto delle persone e soprattutto con infaticabile impegno tra la gente». 
Ha infine ringraziato l’onorevole Brunetta indicandolo come un nuovo amico della città, che è venuto a spendersi personalmente in suo sostegno. 
«Mi piace far politica in mezzo alla gente – ha detto Brunetta – confrontarmi, anche se qualche volta posso sembrare duro, amo dire quello che penso. Dieci anni, passando l’estate a fianco a mio padre come venditore ambulante, mi hanno insegnato a capire i bisogni della gente. Sono certo che Bruno possa fare molto bene, nonostante le turbolenze politiche e in ogni caso dovrà continuare a  preservare l’alleanza che lo farà eleggere, dunque mantenere forte ed unito il centrodestra, come già accade in moltissime amministrazioni». 
Tra curiosità, interventi, foto e consigli, la serata è trascorsa piacevole, con Brunetta ammaliato dalla bellezza del luogo. «Un pezzo straordinario d’Italia – ha osservato l’ex ministro – con un mare incantevole. Finché starò in Parlamento ti darò una mano – ha concluso Brunetta riferendosi a Ricci – e prometto di tornare al più presto, sicuramente sarò di nuovo a Santa Marinella per lo sprint finale al ballottaggio».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cv Volley sempre attiva: in campo Minivolley e Under 12

Alle porte delle vacanze estive ancora in piena attività il Settore di Minivolley e Giovanile Under 12 dell’Asd Civitavecchia Volley. 
Una mattinata all’insegna del divertimento quella trascorsa dai piccoli pallavolisti presso lo Stadio Olimpico in occasione della giornata conclusiva del Progetto Multisport Coni. 
Tutta la grande squadra Cv Volley guidata da coach Marianna Del Rosso e dalla premurosa dirigente Cinzia Fois è giunta a Roma grazie ad un pullman messo a disposizione dal Coni. 
Grandissima l’emozione dei bambini che hanno potuto sperimentare nuovi sport come il judo,il rugby il tennis e anche l’atletica nei luoghi dei loro beniamini del mondo del calcio e dell’atletica. Continua l’attività dalle piccole under 12 che impegnatissime proseguono nei loro rispettivi campionati. 
La Cv Rosa di Ruggiero sebbene avesse vinto le ultime due partite ha purtroppo fallito la qualificazione poiché è stata inserita nello stesso girone della Cv Rossa che invece si è qualificata in semifinale e il 17 giugno disputerà a Valmontone la final six valida per l’ottenimento del titolo di campione provinciale su Roma. 
La Cv Verde di Del Rosso insieme alla Cv Rossa invece disputerà le final fuor il 2 giugno ad Oriolo. 
«Fin dall’inizio abbiamo pensato di conseguire l’obiettivo di vincere questo campionato mettendo in campo le ragazze più idonee a sostenere una pallavolo già di un certo livello – queste le parole di coach Ruggiero- tra le ragazze più lodevoli e mature per disputare un campionato under 12 3×3 di livello elevato voglio fare i nomi di Flaminia Cesarini, Giulia Pignatelli e Nicole Pirri. Fin dall’inizio abbiamo raggiunto ottimi risultato,abbiamo forse perso un set contro le nostre compagne della Cv Rosa. Le prospettive future sono buone e speriamo di continuare a vincere ma soprattutto a divertirci e di disputare la finale per il primo e secondo posto».
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tommaso Pampinella tra i ragazzi della Salvo D’Acquisto

CERVETERI – Il civitavecchiese Tommaso Pampinella, campione italiano di SUP – Stand up Paddle è stato il protagonista della mattinata trascorsa mercoledì dagli studenti della scuola media Salvo D’Acquisto di Cerveteri. 
La visita del fuoriclasse rientra nel progetto promosso dal Coni Lazio ‘I giovani incontrano i campioni’, che da più di dieci anni offre ai ragazzi delle scuole l’opportunità di incontrare grandi atleti che si sono contraddistinti nelle proprie discipline a livello nazionale ed internazionale.(Agg. 12/05 ore 15,30 segue)
«Una mattinata all’insegna dello sport e dei valori che lo caratterizzano. Un’occasione per fare domande e conoscere meglio un atleta del Litorale che sta ottenendo grandissimi risultati – ha dichiarato Federica Battafarano, assessora alle politiche sportive del Comune di Cerveteri – è stato un incontro estremamente positivo, perché i nostri ragazzi hanno avuto modo di apprendere da un atleta di valore come Tommaso  non solo i valori, ma anche lo stile di vita e i corretti comportamenti che una atleta deve assumere per vivere nel migliore dei modi il mondo dello sport. È stata inoltre occasione per far conoscere e avvicinare i ragazzi allo sport  anche attraverso una disciplina di prestigio, ma comunque meno conosciuta rispetto ad altri sport acquatici. Una piacevole mattinata in cui sport e scuola si sono uniti  – conclude Battafarano – che come già avvenuto in passato auspico possa ripetersi anche in futuro».

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Droga kamikaze: un arresto

RONCIGLIONE – La notte appena trascorsa ha visto nuovamente impegnate le pattuglie del nucleo operativo della compagnia di Ronciglione a contrastare il fenomeno dello spaccio di droga, in particolare nuovamente del famigerato shaboo, la cosiddetta droga kamikaze o del suicidio, tanto è devastante il suo effetto.

I carabinieri impegnati in un servizio perlustrativo per tutelare il normale svolgimento delle attività della locale comunità ronciglionese, hanno notato durante la serata, un cittadino di 35 anni, di origini asiatiche, ma residente a Roma, che alla vista dei  militari assumeva atteggiamenti sospetti, così i carabinieri lo hanno sottoposto ad una perquisizione personale e veicolare, trovandolo in possesso di ben 5  grammi di shaboo, e di 380 euro in banconote,  evidentemente frutto dello spaccio. Immediatamente è stato dichiarato in arresto e sottoposto al regime custodiale dei domiciliari.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cv Volley, esperienza unica al''‘Memorial Favretto''

Una giornata all’insegna del divertimento quella vissuta domenica scorsa a Roma in occasione del Memorial Favretto da tutta la grande squadra del’Asd Civitavecchia Volley. 
Dopo un viaggio in pullman, animato dalle voci entusiaste ed emozionate dei piccoli pallavolisti rosso neri, tutto lo staff è approdato nella splendida cornice dei Fori Imperiali teatro del grande Memorial Favretto. Tra momenti di gara contro altre società limitrofe e provenienti da varie zone d’Italia e d’intrattenimento grazie agli artisti di strada della «B-Fancking Band» la mattinata è trascorsa in maniera piacevole e giocosa. Grandi ospiti dell’evento di Minivolley la Coppa del Mondiale di pallavolo 2018 ma soprattutto Andrea Lucchetta che ha accolto i bambini in maniera travolgente spiegando e correggendo la loro tecnica di attacco in uno dei campetti appositamente allestiti per l’evento. In seguito la giornata targata Cv Volley è proseguita con una interessantissima visita guidata-giocata da un’esperta dell’organizzazione eventi per bambini la M.A.G.E. che ha intrattenuto tutti i piccoli pallavolisti incantandoli con aneddoti sulla storia di Roma e li ha portati alla scoperta del Campidoglio.
Queste le parole della presidente Viviana Marozza: «Sono molto soddisfatta dell’organizzazione e del successo di questo nuovo evento realizzato grazie alla passione e all’impegno dello staff Cv Volley, che ha permesso ai piccoli atleti rossoneri e ai loro genitori, di vivere un’esperienza ludico- culturale unica ad alto valore educativo.»
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Nessuna iniziativa a Cerveteri per il primo maggio

<p><strong>di TONI MORETTI</strong></p>

<p>CERVETERI – Il primo maggio &egrave; la festa del lavoro. Nel nostro paese &egrave; festa nazionale. Lo &egrave; perch&eacute; &egrave; la giornata che celebra le lotte, che durante i secoli, i lavoratori hanno combattuto per veder riconosciuti i loro diritti.&nbsp;<br />
E&rsquo; una festivit&agrave; che si celebra in Europa e nel mondo dal 1889 anche se in Italia &egrave; arrivata due anni dopo e in tutto il mondo &egrave; stata osteggiata perch&eacute; parlare di lavoro come mezzo compensativo del capitale con una eccezione qualificante per l&rsquo;essere umano in quanto tale, come elemento che dava allo stesso dignit&agrave;, che era legato alla sua vita e alle sue debolezze alo raggiungere dell&rsquo;et&agrave; e quindi elemento tutelato e portatore di diritti era inviso innanzi tutto al capitale, che anima non ne ha mai avuta e a quei sistemi politici o regimi collusi con esso.&nbsp;<br />
In Italia, per esempio, tra il 1924 ed il 1944, la festa del lavoro fu anticipata al 21 aprile e spesso venne repressa duramente dal regime fascista.&nbsp; Nel 1947, a Portella delle Ginestre in Sicilia, il bandito Salvatore Giuliano spar&ograve; su un corteo di duemila lavoratori in festa uccidendone undici e ferendone una cinquantina.&nbsp; Pensa un po&rsquo;, un bandito. Sar&agrave; un tema ricorrente nella storia del lavoro nella nostra Repubblica.&nbsp;&nbsp;<br />
Ci siamo chiesti come mai nella nostra Cerveteri, dove il sindaco si dichiara di Sinistra, dove si fa sfoggio di un adesivo con su scritto: &ldquo;Qui c&rsquo;&egrave; un sindaco antifascista&rdquo;, non &egrave; stato annunciato ancora nulla per il 1&deg; Maggio.&nbsp;&nbsp;<br />
Chiediamo al sindaco Pascucci: &ldquo;Come mai?&rdquo;<br />
&laquo;A dire il vero, a Cerveteri, sar&agrave; per la vicinanza a Roma e alla sua attrazione che &egrave; il concertone, sar&agrave; che il primo maggio &egrave; stata vissuta come una giornata per le scampagnate e per le gite al mare a prendere il primo sole, non &egrave; mai stata coltivata la tradizione con impegni istituzionali. Noi abbiamo pensato di fare qualcosa ma ho paura un po&rsquo; fuori tempo per organizzare qualcosa di fatto bene. Entro luned&igrave; tireremo le somme e se si far&agrave; qualcosa lo annunceremo&raquo;. Cos&igrave; il sindaco Pascucci.&nbsp;<br />
Ma a questo punto era doveroso, anche se per l&rsquo;identificazione si &egrave; dovuto sudare un po&rsquo;, sentire qualche esponente della sinistra o perlomeno di qualcuno che ne rivendica il vessillo. Abbiamo pensato al PD, ma consci delle loro vicende organizzative ancora alquanto pasticciate ci rivolgiamo all&rsquo;unica persona, ancora non smentita da nessuno, e penso che se ne guarderebbero bene, che lo rappresenta in consiglio comunale: Il consigliere Juri Marini.&nbsp;<br />
Juri Marini non perde l&rsquo;occasione per presentarsi come Renziano doc sottolineando sin da prima che gli si rivolgessero delle domande, quanto Renzi&nbsp; ha fatto per il lavoro, giustificando la sua azione orientata alla produzione del lavoro, e lo ha fatto, ariqualificarlo creando le basi per incentivare i contratti a tempo indeterminato, e lo ha fatto, e ora pensava di rendere la mercede equa unificando un salario minimo garantito per tutti, in ogni situazione geografica o di bisogno che sia. Mi vengono in mente le lotte dei lavoratori per l&rsquo;abolizione delle gabbie salariali. E&rsquo; trascorsa una giovent&ugrave;, una maturit&agrave; e una quasi vecchiaia e siamo ancora li. Indica questo pensiero come segno di differenziazione dai Cinque Stelle, con i quali si sta trattando per la formazione di un governo, che propongono invece ci&ograve; che definisce &ldquo;la paghetta per tutti&rdquo;.&nbsp;<br />
Circa Cerveteri, Marini giudica il repentino abbassamento culturale di una citt&agrave; che &egrave; ormai diventato un dormitorio come la causa delle manifestazioni partecipative e foriere di dibattito ormai delegate ai social.&nbsp;<br />
Buon Primo Maggio.</p>

<p>&nbsp;</p>

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Spaccio di droga shaboo: arrestato

<p>BASSANO ROMANO – La notte appena trascorsa&nbsp;ha visto nuovamente impegnate le pattuglie della compagnia di Ronciglione&nbsp;a contrastare il fenomeno dello spaccio di droga, in particolare nuovamente del famigerato shaboo, la cosiddetta droga del suicidio, tanto &egrave; devastante il suo effetto;&nbsp;</p>

<p>I carabinieri impegnati in un servizio perlustrativo per tutelare il normale svolgimento del&nbsp;<a dir="ltr" href="x-apple-data-detectors://0">ponte del 25</a>&nbsp;aprile, in considerazione del grande afflusso dei turisti, hanno notato durante la serata, un cittadino di 30 anni, di origini romane, ma residente a Barbarano Romano, che alla vista dei&nbsp; militari assumeva atteggiamenti sospetti, cos&igrave; i carabinieri lo hanno sottoposto ad una perquisizione personale e veicolare, trovandolo in possesso di circa due grammi di shaboo, e di 400 euro in banconote, evidentemente frutto dello spaccio.</p>

<p>immediatamente veniva quindi dichiarato in arresto e sottoposto al regime custodiale dei domiciliari.</p>

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###