Vecchia, Rocchetti torna sui suoi passi

di MATTEO CECCACCI

Tutto come prima, l’allenatore del Civitavecchia Calcio 1920 rimane Andrea Rocchetti. L’ex tecnico degli Allievi Elite, dopo aver rassegnato le proprie dimissioni nella tarda serata di martedì, poi respinte poco dopo dai vertici societari, è tornato sui suoi passi. Giovedì, infatti, si è tenuta una stretta riunione privata tra il presidente Ivano Iacomelli, il dirigente responsabile Fabio Ceccacci e Rocchetti stesso. Una chiacchierata bella lunga che senza ombra di dubbio avrà fatto pensare molto a Rocchetti che alla fine ha deciso di rimanere il mister della prima squadra. Sicuramente non è stata una bella azione quella che ha fatto il tecnico mercoledì scorso, quando all’appuntamento con la squadra non si è presentato per affrontare la trasferta capitolina di Coppa Italia contro la Boreale Don Orione, poi persa 3-1 con Pasquale Oliviero in panchina, ma tutto questo ormai è passato e adesso è giusto pensare al presente e ai fatti che dovranno venire d’ora in poi. Domenica tra le mura amiche andrà in scena l’undicesima giornata di campionato contro il Campus Eur, una sfida da vincere a tutti i costi, perché gli eventuali tre punti saranno di fondamentale importanza, sia per l’intera rosa, che per il continuo di Andrea Rocchetti, anche se la società tiene a specificare che la partita non sarà determinante per il suo futuro. Ovviamente c’è da mettere in conto che una sconfitta potrebbe comunque far scaturire a Rocchetti il pensiero di dimettersi un’altra volta, con la speranza, però, che la società non gliele respinga nuovamente. Di certo, l’aria in casa nerazzurra non è delle migliori, si respira con fatica, con affanno, perché la crisi c’è e rimane, d’altronde i fatti parlano chiaro: la prima squadra della città è ultima in classifica e viene da sei ko consecutivi, considerando l’insuccesso in Coppa Italia.
Poi ci sarebbe da analizzare la questione Scorsini, con la Vecchia che cerca l’ex allenatore del Crecas mentre Rocchetti stava a un passo dall’addio, ma il club smentisce il tutto, con Scorsini, però, che mette tutte le carte in tavola mettendo in risalto con un comunicato la poca serietà della società che prima lo chiama fissandogli un appuntamento, ma poi fa un secondo squillo per annullare tutto.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Alice Sabatini apre la stagione artistica del teatro Lea Padovani

MONTALTO DI CASTRO – Con la regia di Sebastiano Rizzo e la bellezza di Alice Sabatini, il teatro comunale Lea Padovani sabato 20 ottobre apre la stagione artistica 2018/2019. Alle ore 21 sul palcoscenico la commedia “Un letto per quattro”, scritta da Tonino Tosto e con un cast artistico di grande pregio: Raimondo Todaro, Gigi Miseferi, Titti Cerrone e Marina Vitolo. La commedia narra di Claudia e Luisa, due cugine che non si vedono da tempo e che per questo decidono di trascorrere una serata insieme, a cena, in compagnia dei rispettivi mariti: Vittorio e Riccardo. Le due donne, evidentemente molto fragili e insicure, sfoggiano capi firmati e un corpo ritoccato dalla chirurgia estetica, per lo meno una delle due, l’altra punta molto sull’intelligenza considerato il suo “calo fisico”, mentre Vittorio, impiegato al ministero, sotto precise direttive di Claudia, finge di avere avuto una promozione per non esser da meno a Riccardo, direttore di banca.
Le due donne, infatti, nonostante la stretta parentela e lunghissima amicizia, nutrono una nei confronti dell’altra, un’invidia quasi puerile che le spinge, più volte, ad avere un comportamento decisamente immaturo. I due uomini, d’altro canto, subiscono il carattere non facile e dominante delle mogli. Nonostante la serata non vada nel migliore dei modi, Luisa – ossessionata dalla voglia di diventare madre e convinta che Riccardo non possa avere bambini – riesce a rivedere Vittorio e ad avere con lui una relazione, convinta che, nonostante non abbia uno status degno del suo futuro figlio, almeno caratterialmente sia proprio l’uomo giusto. Allo stesso modo Riccardo, nonostante la sua “fisicità”, non vuole perdere il suo lato da dominatore e pertanto riesce a rivedere Claudia e iniziare con lei una relazione, convincendola che Vittorio non le dia quanto meriti. Nella menzogna generale, le cose sembrano poter andar bene fino a quando le donne si ritrovano nella stessa casa, per caso, una con il marito dell’altra. Le incursioni di Orchidea, un’esuberante ventenne, dirimpettaia, generano incertezze e minacciano di sparigliare le carte in tavola. Riusciranno, a questo punto, a mettere fine alle loro relazioni? E quanto conta l’amicizia dopo un tradimento? Quanto pesa, ai giorni d’oggi, la scelta di avere un figlio, per una donna? E l’amore, quello vero, può davvero perdonare un tradimento? I dialoghi brillanti ed un turbinio di situazioni goffe e imbarazzanti, garantiscono un notevole spessore comico, dando vita ad una commedia esilarante, con un finale che vi farà riflettere sull’urgenza di ridare senso ai veri valori, in una società che sempre più ci spinge verso la precarietà dei sentimenti e la necessità ossessiva di apparire. Info e biglietti: teatroleapadovani.it.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snc, una rimpatriata per ricordare gli anni d’oro

Sono passati 51 anni dalla conquista dello scudetto Allievi del 1967 e 50 da quello vinto nel 1968 con allenatore Alfio Flores e i “giovani” atleti della Snc Civitavecchia, diventati quasi tutti nonni, hanno voluto festeggiare l’evento davanti ad una tavola imbandita presso un noto ristorante del centro.
Il prossimo anno sarà la volta dello scudetto conquistato nel 1969, tre titoli consecutivi che rimarranno per sempre nella memoria degli appassionati locali di questo sport per un record complessivo di 10 scudetti in ex aequo con la RN Camogli.
Presenti alla rimpatriata: Roberto Gargiulli, Enrico Iengo, Giovanni Amodeo, Marco Di Gennaro, Arnaldo Del Piave, Lamberto Spuri, Antonio Parisi, Carlo Righi e Manrico Tombolelli, mentre Massimo Simeoni, Mauro Villani, Stefano Bertarelli e Giuliano Tenenti erano assenti.
Una grande giornata, dunque, all’insegna dei ricordi indimenticabili.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Flavioni, al Palazzetto arriva il quarto ko

di MATTEO CECCACCI

La Flavioni Handball Civitavecchia cede 26-16 al PalaSport contro il Dossobuono di coach Escanciano Sanchez nel match valevole per la 4^ giornata del campionato di pallamano femminile. Le ragazze di coach Patrizio Pacifico di vincere non ne vogliono proprio sapere. La sfida di sabato ha visto le venete prevalere sia nella prima frazione, che nei secondi 30’ minuti.  Fin da subito il Dossobuono mette le carte in tavola siglando ben dieci centri, grazie alla straordinaria prestazione di Ghilardi autrice di nove gol, mentre le gialloblu rispondono prontamente sei volte. Nella seconda parte di gara le giallorosse dilagano di gran lunga e annientano una Flavioni sempre più in difficoltà che non riesce ad impensierire la porta difesa dal portiere Biondani se non negli ultimi minuti di gioco. Una partita, dunque, che vede la società civitavecchiese della presidentessa Eleonora Gorla perdere per la quarta volta di fila e pensare che la rosa ventuno giorni fa, sempre al PalaSport, aveva fatto molto bene con le campionesse d’Italia del Salerno. Da elogiare comunque chi si è maggiormente contraddistinto durante i 60’, ovvero il centrale diciannovenne Annagiulia Francesconi e il terzino sinistro Enrica Bartoli (nella foto di Enrico Paravani), entrambe realizzatrici di ben sei reti. Questa sconfitta lascia le civitavecchiesi da sole a zero punti nell’ultima piazza della classifica e porta le venete terze in graduatoria a quota quattro punti all’attivo in compagnia del Cassano Magnago, Sabato la Flavioni sarà ospite della capolista a punteggio pieno Oderzo; una trasferta in Lombardia dove non ci sarà da scherzare, l’obiettivo sarà sicuramente realizzare l’impresa, difficile, ma tutto può succedere.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Convegno medico al Ce.Si.Va: interesse e partecipazione

CIVITAVECCHIA – Si è concluso con un bilancio decisamente positivo in termini di partecipazione e consenso il convegno medico organizzato nei giorni scorsi presso il Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito (Ce.Si.Va.) dall’Asl 4 di Civitavecchia e l’Associazione Scientifica “Hospital e Clinical Risk Managers” (HCRM), avente per  titolo “Le antibiotico resistenze e le infezioni correlate all’assistenza”.

Alla presenza del vice comandante del Ce.Si.Va., Generale di Brigata Manlio Scopigno, che per l’occasione ha aperto l’evento formativo e del Direttore Generale dell’Asl Roma 4, Giuseppe Quintavalle che ha invece curato l’introduzione del convegno, la giornata di formazione, coordinata dal direttore ospedaliero del San Paolo Civitavecchia e Padre Pio Bracciano Asl Roma 4, Antonio Carbone, ha visto salire in cattedra autorevoli relatori, provenienti dai principali poli sanitari e universitari di tutta Italia.

Molti i temi in  scaletta. “Le infezioni ospedaliere in sala operatoria e in terapia intensiva”; “Germi multiresistenti in un approccio multidisciplinare”; “Relazione tra infezioni ospedaliere e antibiotico resistenza”; “Il Piano nazionale di contrasto all’antibiotico resistenza”; “Modalità di approccio e soluzioni operative”; “Pratiche di igiene e di disinfezione”; “Sterilizzazione e pratiche correlate”; “Antibiotici e somministrazione responsabile”; “Strumenti della prevenzione delle infezioni e procedure applicate”.

Al convegno hanno altresì preso parte numerose figure professionali operanti nell’ambito della sanità nazionale; la loro presenza, oltre a garantire una autorevole e competente platea, ha consentito a molti dei partecipanti l’acquisizione di crediti formativi utili allo sviluppo del proprio profilo professionale, indispensabili per rispondere al meglio ai bisogni dei pazienti e alle esigenze organizzative e operative del Servizio sanitario.

La giornata si è conclusa con una tavola rotonda coordinata, nelle vesti di moderatrice, dalla giornalista Paola Saluzzi, alla quale hanno preso parte tutti i relatori.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Convengo medico al Ce.Si.Va: interesse e partecipazione

CIVITAVECCHIA – Si è concluso con un bilancio decisamente positivo in termini di partecipazione e consenso il convegno medico organizzato nei giorni scorsi presso il Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito (Ce.Si.Va.) dall’Asl 4 di Civitavecchia e l’Associazione Scientifica “Hospital e Clinical Risk Managers” (HCRM), avente per  titolo “Le antibiotico resistenze e le infezioni correlate all’assistenza”.

Alla presenza del vice comandante del Ce.Si.Va., Generale di Brigata Manlio Scopigno, che per l’occasione ha aperto l’evento formativo e del Direttore Generale dell’Asl Roma 4, Giuseppe Quintavalle che ha invece curato l’introduzione del convegno, la giornata di formazione, coordinata dal direttore ospedaliero del San Paolo Civitavecchia e Padre Pio Bracciano Asl Roma 4, Antonio Carbone, ha visto salire in cattedra autorevoli relatori, provenienti dai principali poli sanitari e universitari di tutta Italia.

Molti i temi in  scaletta. “Le infezioni ospedaliere in sala operatoria e in terapia intensiva”; “Germi multiresistenti in un approccio multidisciplinare”; “Relazione tra infezioni ospedaliere e antibiotico resistenza”; “Il Piano nazionale di contrasto all’antibiotico resistenza”; “Modalità di approccio e soluzioni operative”; “Pratiche di igiene e di disinfezione”; “Sterilizzazione e pratiche correlate”; “Antibiotici e somministrazione responsabile”; “Strumenti della prevenzione delle infezioni e procedure applicate”.

Al convegno hanno altresì preso parte numerose figure professionali operanti nell’ambito della sanità nazionale; la loro presenza, oltre a garantire una autorevole e competente platea, ha consentito a molti dei partecipanti l’acquisizione di crediti formativi utili allo sviluppo del proprio profilo professionale, indispensabili per rispondere al meglio ai bisogni dei pazienti e alle esigenze organizzative e operative del Servizio sanitario.

La giornata si è conclusa con una tavola rotonda coordinata, nelle vesti di moderatrice, dalla giornalista Paola Saluzzi, alla quale hanno preso parte tutti i relatori.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Scarico del carbone: l'Adsp mette in discussione il bando

CIVITAVECCHIA – L’Autorità di Sistema Portuale, a tempo quasi scaduto ormai, entra in gioco e rimette tutte le carte in tavola. La vertenza legata allo scarico del carbone, infatti, ha preso una piega differente. E questo a seguito della lettera inviata lunedì sera da parte di Molo Vespucci e diretta ad Enel, a poche ore dal tavolo interassessorile convocato in Regione Lazio per il primo pomeriggio di ieri. Una lettera con la quale, di fatto, l’Authority mette in discussione i punti fondamentali del bando per l’affidamento del servizio fino ad oggi svolto direttamente dalla società Minosse. Da un lato è pendente un ricorso al Tar al quale si è appellata Minosse – con l’udienza fissata il 21 novembre – e con Molo Vespucci che si è costituita in giudizio, contro interessata come ente vigilante sulle operazioni portuali. Una costituzione che oggi suona particolare, alla luce proprio della lettera inviata ad Enel nella quale si definisce ‘‘non coerente e contraddittorio’’ il fatto di aver esteso la partecipazione al bando alle imprese titolari dell’autorizzazione allo svolgimento dei servizi portuali ex art.16 «atteso che il bando stesso – si legge – ne esclude di fatto la partecipazione considerato il requisito dell’esperienza quinquennale nelle attività operative general cargo e bulk carrier che rientrano nelle operazioni portuali». E ancora dubbi sui requisiti finanziari e sulla possibilità del raggruppamento temporaneo, oltre che l’assenza delle operazioni per la pulizia delle stive. Enel ha quindi chiesto chiarimenti all’ente, con il tavolo che è stato aggiornato, probabilmente a domani pomeriggio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sport in allarme: lo spogliatoio è invaso dagli smartphone

Sms e telefonate nell’intervallo, a tavola e durante i ritiri: dal calcio al basket, l’ira dei coach. Guardiola pensò di schermare tutto al City. Il c.t. Sacchetti: «Una battaglia persa»

Leggi articolo completo

@code_here@

Flavioni, sconfitta di lusso

di MATTEO CECCACCI

Non ci si aspettava di certo una vittoria contro le pluricampionesse del Jomi Salerno, ma neanche una prestazione eccelsa che la Flavioni Handball Civitavecchia, nel match valevole per la 2^ giornata del campionato di pallamano femminile di serie A1, ha regalato ai tanti tifosi presenti sugli spalti del PalaSport Insolera Tamagnini. Una sfida difficile, d’altronde coach Patrizio Pacifico l’aveva detto già alla vigilia, ma le sue ragazze hanno dimostrato veramente di valere tanto e avere molta voglia di fare bene in questo campionato. Riguardo la sfida, i primi 30’ hanno visto un Salerno superiore alla Flavioni, che ha messo fin da subito le carte in tavola chiudendo la prima frazione sul 15-7 grazie alle mattatrici Dalla Costa e Gomez. Nella ripresa il sette di coach Pacifico continua a giocare bene, mette il turbo e accorcia le distanze, portandosi addirittura sul -6, merito delle reti dei due terzini, migliori del match, Enrica Bartoli e Chiara Bonamano. Le campane di Hrupec, però, concretizzano ogni contropiede e chiudono la partita sul 24-17. Una Flavioni, dunque, che stecca all’esordio stagionale, ma rimane una buona performance che fa ben sperare per le prossime gare, partendo da sabato prossimo quando le civitavecchiesi torneranno nuovamente in terra lombarda per sfidare il Leonessa Brescia di Gaspare Scalia, reduce dallo scoppiettante pareggio con l’Ariosto Ferrara per 31-31. Da mettere in risalto, comunque, l’ottima prestazione del portiere classe 2000 Andrada Bulache, dato molto positivo che da certezze sul valore inestimabile del vivaio gialloblu. A ottobre confermato il rientro di Ravasz.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Al castello di Santa Severa ‘‘Comunicare la Costituzione’’

SANTA MARINELLA – E’ in programma sabato, presso il castello di Santa Severa, il convegno su “Comunicare la Costituzione”. Il programma prevede per le 16 gli indirizzi di saluto di Anna Rossomando, vice presidente del Senato, Stefania Nardangeli, assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Santa Marinella. Presiede Marietta Tidei, della Commissione Cultura Regione Lazio, introduce Paolo Sciascia, Dirigente Miur Dg per lo studente, l’integrazione e la partecipazione. Alle 16,30 “Comunicare la Costituzione” con gli strumenti scelti per insegnare la Costituzione a scuola, una tavola rotonda con alcune testate giornalistiche specializzate in ambito scolastico, a cura di Giuseppe Adernò del Consorzio AetnaNet e Michela Ponzani di Rai Storia. Alle 17,30 i Libri scelti per la Costituzione, a cura di Giovanni Cogliandro dell’Università degli studi di Tor Vergata. La Costituzione come educazione alla legalità, alle 18,30 L’International Tour Film Fest per la Costituzione a cura di Piero Pacchiarotti. Un video per la Costituzione: profilo e anticipazioni sul concorso A lezione di Costituzione” premiato nella serata conclusiva della settima edizione. Alle 19 conclusioni a cura di Eleonora Mattia, Presidente IX Commissione Lavoro, formazione, politiche giovanili, pari opportunità, istruzione, diritto allo studio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###