La Garmin Marine Roma per 1, 2 e Tutti celebra i suoi vincitori

La Garmin Marine Roma per 2 si conclude nella notte buia di domenica a Riva di Traiano. Alle 3.35 taglia il traguardo il bianco ed enorme scafo di Michele Cassano, l’Open 60 My Way. Cassano era stato preceduto, seppur di poco, dal Comfortina 42 Lady Blue di Oscar Campagnola, che aveva passato la linea di arrivo alle ore 1.07. «Abbiamo riservato loro un’accoglienza ancor più calorosa – spiega il presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino – perché qui alla ‘‘Roma’’ l’arrivo dell’ultimo concorrente è festeggiato come e più del primo. Ed inoltre conquista di diritto l’importantissimo titolo di ‘‘Vagabondo del Tirreno del Sud’’, fino ad oggi appannaggio del nostro decano dei solitari Oscar Campagnola. Sembra una battuta ma non è così. Al traguardo, negli anni, abbiamo visto fior di professionisti concludere il percorso estremamente provati. La loro considerazione è stata unanime. È più facile in Oceano. Qui non si dorme mai». (Agg. 18/4 ore 17.44 SEGUE)

LE PREMIAZIONI – In Piazzetta dei Marinai, alle 12, l’affollatissima premiazione. Standing ovation, ovviamente, per i solitari: innanzitutto per Andrea Fantini, Vincitore della Coppa Challenge dedicata a Paolo Venanzangeli, messa in palio da Cino Ricci, Giulio Guazzini e Luigi Aldini, per l’eccezionale performance che lo ha portato al secondo posto assoluto, e poi anche per Oscar Campagnola e Michele Cassano, i due solitari che hanno finito per ultimi la corsa, vincendo la loro personale sfida contro freddo, caldo, fatica, sonno, vento forte e, soprattutto, l’odiata bonaccia. Grandi applausi anche per l’assente Alberto Bona che ha gentilmente concesso il bis vincendo questa corsa per la seconda volta consecutiva: lo scorso anno in solitario con Magalè, quest’anno in doppio con Oris D’Ubaldo su Aigylion in IRC e in ORC. È invece il Comet 38 S Scricca, con a bordo Ciccio Manzoli e Leonardo Servi a trionfare in reale nella Roma per 2 precedendo il GS 34 Aigylion, dell’armatore Paolo Sanguettola, Prospettica, il Comet 41 S con Giacomo Gonzi e Marzio Dotti, e aggiudicandosi la grande ‘‘Coppa dell’Ammiraglio’’. Per Oris D’Ubaldo «una vittoria che mette allegria, specie se arriva alla prima uscita importante della nostra barca. Regata perfetta, così come il meteo, grazie anche alle scelte oculate e vincenti della Direzione di Corsa». Nella Garmin Marine Roma per Tutti, il rating ha penalizzato enormemente il vincitore il tempo reale Endlessgame. A vincere la Coppa Don Carlo è stato O’ Guerriero Comet 41S degli armatori Ciofani e Gallelli, che corre sotto i colori dell’ASD Anemos, che vince anche in ORC. Il Team è condotto da Maurizio D’Amico, skipper in questa regata, che gareggia in un’ottica finalizzata al Campionato Italiano Offshore. Nella sua scia Muzika2, X-442 di Simone Taiuti. Il terzo gradino del podio cambia tra IRC e ORC. In IRC ha accolto l’equipaggio di Andromeda, Elan 400 di Michele Manzoni, mentre in ORC la medaglia di bronzo è andata al J122 Vai Mo’, di Vincenzo De Falco. Nella Riva per Tutti il Sydney 39 Sir Biss di Giuliano Perego conferma la sua vittoria anche in tempo compensato in IRC e ORC. Lo seguono Il Bavaria 36 Gastone di Sandro Spallotta, e il Sun Odyssey 42P della Peeparrow Ent di Massimo Romeo Piparo. (Agg. 18/4 ore 18.16 SEGUE)

IL COMMENTO FINALE DEL PRESIDENTE DEL CNRT FARASSINO – «Un’edizione complicata – conclude il presidente del CNRT Farassino – nella quale per la prima volta in 25 anni abbiamo dovuto rimandare la partenza. Ringrazio tutta l’organizzazione che ha dato il massimo, il porto con i suoi ormeggiatori e la torre, la Guardia Costiera e la Polmare e il nostro title sponsor, la Garmin Marine Italia». (Agg. 18/4 ore 18.47)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

MINISTERO DELLA SALUTE – COMUNICATO

Modifica dell'autorizzazione all'immissione in commercio del
medicinale per uso veterinario «Effipro» soluzione spot on per cani
di taglia piccola, media, grande e gigante e «Effipro» soluzione spot
on per gatti. (18A02677)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Endlessgame taglia il traguardo della Garmin Roma per Tutti

Alle ore 23:43:55 giovedì Endlessgame, il Cookson 50 del Red Devil Sailing Team, ha passato la linea del traguardo di Riva di Traiano conquistando la Line Honours della Garmin Marine Roma per Tutti. L’arrivo nella notte è stato affascinante e i gommoni del Centro Nautico Riva di Traiano hanno atteso i vincitori sulla linea d’arrivo porgendo loro l’ormai tradizionale bottiglia di spumante per un primo brindisi a bordo e in banchina. Alla Garmin Marine Roma per Tutti, Endlessgame ha navigato con a bordo Pietro Moschini, Giuseppe Puttini, Gabriele “Ganga” Bruni, Stefano Pelizza, Pierluigi Fornelli, Stefano Selo, Vittorio Rosso, Giuseppe Filippis, Fabio Montefusco, Giovanni Buono, Giuseppe Leonardi, Francesco Izzo. Nella sua scia la lotta per il podio è serrata. Divise da poche miglia: Muzika2, X442 di Simone Taiuti; Vai Mo’, J122 di Alberto Costella e O’ Guerriero, Comet 41S di Anna Maria Gallelli si stanno contendendo i restanti due gradini del podio. (Agg. 13/4 ore 17.12 SEGUE)

SFIDA ANCOR APERTA ANCHE NELLA GARMIN MARINE ROMA PER 2 – Affascinante la lotta tra gli equipaggi della Garmin Marine Roma per 2. Sono in tre a contendersi la vittoria, tre equipaggi eccezionali che hanno dato vita ad un match race ininterrotto fin dalla partenza da Riva di Traiano. Scricca, Comet 38S con a bordo Leonardo Servi e Franco “Ciccio” Manzoli; Libertine, Comet 45S con Marco Paolucci e Lorenzo Zichichi e Aigylion, GS34 timonato da Alberto Bona e Oris D’Ubaldo. Tra il primo e il terzo, attualmente, la distanza è inferiore alle due miglia. Ma le posizioni si invertono di ora in ora e le scelte tattiche diverse che stanno facendo in queste ultime ore determineranno la vittoria finale. (Agg. 13/4 ore 17.48 SEGUE)

TRA I SOLITARI STABILE IN TESTA ANDREA FANTINI – Tra i solitari continua la cavalcata vincente di Andrea Fantini con il suo Class 40 Enel Green Power, seguito dal dentista e poeta Oscar Campagnola, sul suo Comfortina 42 Fair Lady Blue e da My Way, Open 60 di Michele Cassano. (Agg. 13/4 ore 18.16)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

MINISTERO DELLA SALUTE – COMUNICATO

Autorizzazione all'importazione parallela del medicinale per uso
veterinario «Fortekor 2,5 mg» compresse per cani di piccola taglia e
gatti – confezione da 28 compresse. (18A02535)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Le 17 famiglie che non pagano la Tari (perché hanno adottato un randagio)

A Locorotondo (Bari) il rimborso del Comune a chi porta a casa un animale del canile municipale. «Loro trovano una famiglia e l’amministrazione taglia i costi»

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Csp, Attig: ''Esuberi, situazione scandalosa''

CIVITAVECCHIA – Dopo l'attacco di ieri del capogruppo della Svolta Massimiliano Grasso, sulla vicenda Csp interviene anche l’Ugl con il suo rappresentante di Civitavecchia Fabiana Attig, che stamattina insieme alla Fiadel ha incontrato l'amministratore della società Francesco De Leva.

"La festa è finita – tuona Fabiana Attig – quello che emerge è un vero e proprio scandalo che, in altri tempi, avrebbe già determinato le dimissioni dell’amministratore unico e inevitabilmente del Sindaco – prosegue Attig – complice di una condotta inaudita oltre che antisindacale. L’Ugl ha sempre denunciato, in tutte le sedi, il raggiro che si stava perpetrando a danno dei lavoratori, dietro la condotta poco trasparente dell’Amministrazione. Dura la sindacalista prosegue dicendo che, per quanto riguarda l’Ugl, l’accordo sindacale del 19 maggio 2017 è stato «totalmente disatteso. Dichiarare oggi degli esuberi è una violazione di tutti gli accordi sottoscritti a cominciare da quello del 19 maggio 2017.Un accordo – evidenzia Attig – che, come tutti noi ricordiamo perfettamente, al fine di salvare tutti i livelli occupazionali ha sostenuto la linea della riduzione dello stipendio per circa 380 dipendenti".

Attig ricorda come nel verbale del 22 dicembre si parlasse di aumentare il personale di controllo sulla sosta a pagamento e del fatto che un solo dirigente per 400 dipendenti non fosse sufficiente e incalza De Leva e Cozzolino dicendo che l’Ugl non tollererà più una linea in cui "l’amministratore unico taglia gli stipendi ai dipendenti e si prende lui parte di quei soldi, sotto forma di premio di produzione per aver “risanato la società”. Sarebbe utile comprendere primo come mai questo importantissimo risultato De Leva non la abbia discusso con le organizzazioni sindacali ( tra l’alto previsto nell’accordo)".

Il dubbio che solleva Attig è come si possa prevedere un premio per i risultati "già da dicembre 2017 quando, il primo bilancio della Csp, ci sarà il 30 aprile 2018". La sindacalista si chiede anche come faccia De Leva a parlare di esuberi quando ancora «la commissione Paritetica non è mai stata messa nelle condizioni di lavorare alla pianta organica , agli inquadramenti, alla riqualificazione del personale e alla organizzazione della nuova società". L’Ugl prende atto, dalle stesse affermazioni di De Leva, che "non c’è più bisogno di chiedere sacrifici ai lavoratori, ormai il bilancio è risanato nonostante gli esuberi che vengano – conclude dura – restituiti tutti i soldi tolti ai lavoratori, si faccia chiarezza sull’inquadramento di tutti i dipendenti con un organigramma completo e con i rispettive mansioni e carichi di lavoro".  

GRASSO: "COZZOLINO MENTE SAPENDO DI MENTIRE" – "Sugli esuberi del personale di Csp e sui compensi di De Leva Cozzolino mente sapendo di mentire, oppure è estremamente confuso". È la risposta del capogruppo de La Svolta Massimiliano Grasso al Sindaco che nei giorni scorsi, durante un’intervista dichiarava: "Si è lavorato per cercare di recuperare il personale in esubero in processi lavorativi, proprio per non mandare a casa nessuno. Quindi quel punto è stato superato. Per quanto riguarda invece i compensi di De Leva sono quelli pattuiti e non può andare oltre".

Parole che Grasso non ha mandato giù e incalza: "Intanto su questo verbale di assemblea del 5 febbraio scorso, misteriosamente apparso sul sito della società solo dopo la mia richiesta di accesso agli atti, non c’è comunque scritto che non ci sono esuberi, ma solo che la procedura burocratica indicata nel verbale del 30 novembre scorso è improcedibile. E comunque – prosegue il consigliere di minoranza – invito il Sindaco e l’amministratore De Leva, congiuntamente, a dichiarare pubblicamente nero su bianco che Csp ad oggi non ha esuberi, nella sostanza e nella forma. Visto che si potrebbe sempre sostenere che una società che non ha ancora una pianta organica approvata non possa dichiarare esuberi sulla base di un documento che non esiste formalmente. Se così fosse, però, ci spieghi il dottor De Leva il senso delle sue affermazioni oggi (ieri ndr), nell’incontro con Ugl e Fiadel, ad esempio a proposito dell’organico sulla nettezza urbana". (Agg. 14/3 ore 20.15)

GRASSO: "A DE LEVA 25.000 EURO IN PIU' DI QUANTO PREVISTO NEL BANDO. ORA VEDREMO I RIMBORSI" – Per quanto riguarda i compensi dell’amministratore unico Grasso spiega: "Basta riprendere il bando di selezione di De Leva per leggere all’articolo 6 come il compenso fosse stabilito in 60mila euro lordi fissi più una parte variabile, da corrispondere solo in caso di risultato ante imposte positivo, che non poteva eccedere quella fissa, quindi altri 60mila euro. Dal verbale di assemblea – evidenzia il leader de La Svolta – invece si evince che il socio Comune, nella persona del Sindaco, ha concesso a De Leva 25mila euro in più di fisso ed il massimo del variabile, cioè 145mila euro, senza contare, sul modello Micchi, i rimborsi spese, che non sono quantificati e sui quali produrremo una ulteriore richiesta di accesso agli atti. In ogni modo, riconoscere 145mila euro più rimborsi ad un singolo amministratore – tuona Grasso – in una azienda che dichiara esuberi ed ha il personale in solidarietà, appare quantomeno inopportuno, tenuto conto che sono già pronti almeno altri 120mila euro di compensi per altri due consiglieri di amministrazione pronti ad essere nominati". (Agg. 14/3 ore 20.55)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Perla sempre fedele al centrodestra

GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Ancora una volta, Santa Marinella, non si smentisce. La Perla del Tirreno, da anni è terreno fertile per il centro destra, ed anche in queste elezioni ha mostrato il suo consueto volto. Ma la vera sorpresa di questa tornata elettorale è stata il Movimento Cinque Stelle, che risulta essere il partito più votato con 2.859 preferenze pari al 31,39%. Altra sorpresa, quella della Lega, che porta a casa oltre 1.400 voti. Per quel che riguarda la Camera dei Deputati, l’ex sindaco di Tolfa Battilocchio fa il pieno di voti, registrando 4.051 consensi pari al 42,81%. Ad appoggiarlo anche Forza Italia con 1.624 voti (17,90%), segue la Lega con 1.464 voti pari al 16%, Fratelli D’Italia con 673 consensi e il 7,42% . Entrerà alla Camera Paolo Mastrandea del M5S che segna 2.871 preferenze, Emma Fattorini del Pd con 1.720 voti, molto più dietro Liberi e Uguali con 220 voti e Potere al Popolo con 200 preferenze. Gli elettori erano 14.566, i votanti 9.709 (pari al 66,65%), le schede non valide 247. La situazione al Senato rispecchia quella della Camera, con il M5S che ottiene 2.664 voti pari al 31% e il suo rappresentante Alberto Cozzetta (2766). Qui però il candidato del centro destra Francesco Battistoni conquista 3.700 voti. Nei partiti, secondo posto per Forza Italia con 1.519 voti e il 17.94%, terza la Lega con 1.458 preferenze e il 17%. Fratelli D’Italia 566, il Pd 1.355 voti e il 15,76% e Liberi e Uguali 215 voti. Ma la giornata di domenica non è stata esente da polemiche. Le difficoltà dovute alla nuova legge elettorale, che costringeva i presidenti delle sezioni a espletare complicate pratiche burocratiche, ha creato enormi difficoltà agli elettori. Inoltre, la chiusura della scuola Vignacce, sede in passato di alcune sezioni (trasferite al plesso centro), ha costretto molti cittadini a rispettare lunghissime file per poter esercitare il loro diritto al voto. Diverse sono state le prese di posizioni di alcuni esponenti politici tra cui Pietro Tidei, che ha annunciato un esposto alla Procura della Repubblica, mentre sulle pagine dei social network, i residenti hanno esternato tutta la loro rabbia. “Persone lasciate nei cortili delle scuole ad aspettare per ore di poter esercitare il diritto di voto – si legge su facebook – anziani, disabili, donne incinte. Tutto per aver accorpato i seggi in quanto Vignacce non inagibile. La gente arrabbiata se ne va a casa non riuscendo a votare, alcuni vogliono sporgere denuncia. Siamo all'assurdo, questa non è una città ma un qualcosa di non identificato”.

ELEZIONI POLITICHE 2018 – Camera dei Deputati Voti Nominali

 

S. MARINELLA

ALLUMIERE

TOLFA

Nominativo

Voti

%

Voti

%

Voti

%

ALESSANDRO BATTILOCCHIO

4051

42,81

734

28,70

1481

49,56

PAOLO MASTRANDREA

2971

31,39

1041

40,71

860

28,78

EMMA FATTORINI

1720

18,17

514

20,10

397

13,28

GIULIANO SDANGHI

231

2,44

130

5,08

63

2,10

GRAZIA BERNARDI

173

1,82

54

2,11

76

2,54

ALESSANDRO LORENZINI

30

0,31

3

0,10

GERMANO DI FRANCESCO

213

2,25

66

2,58

80

2,67

SERGIO SANTACECILIA

45

0,47

11

0,43

19

0,63

LUCA MASSIMO CLIMATI

6

0,06

3

0,11

PAOLO FEOLE

18

0,19

4

0,15

6

0,20

ROMEO MOSTARDA

4

0,04

3

0,10

ELEZIONI POLITICHE 2018 – Senato Voti nominali

 

S. MARINELLA

ALLUMIERE

TOLFA

Nominativo

Voti

%

Voti

%

Voti

%

FRANCESCO BATTISTONI

3709

4,11

542

23,20

542

23,20

ALBERTO COZZELLA

2766

31,43

924

39,55

924

39,55

ALESSANDRO MAZZOLI

1638

18,59

482

20,63

482

20,63

STEFANIA CAMMILLETTI

225

2,55

257

11

257

11,00

CLAUDIO TAGLIA

156

1,77

50

2,14

50

2,14

MARCO ROCCHI

28

0,31

1

0,04

1

0,04

ARMANDO DI MARINO

167

1,89

61

2,61

61

2,61

MAURO BOTTA

36

0,40

11

0,47

11

0,47

MICHELE DE LAZZARO

31

0,35

5

0,21

5

0,21

MARIANA LINA ALTAMIRA

4

0,04

ANTONELLO ARMATO

21

0,23

CORINA CONSTANTINESCU

10

0,11

2

0,08

2

0,08

CATERINA DI RIENZO

12

0,18

1

0,04

1

0,04

ELEZIONI POLITICHE 2018 – Camera dei Deputati Voti di Lista

 

S.MARINELLA

ALLUMIERE

TOLFA

Nominativo

Voti

%

Voti

%

Voti

%

MOVIMENTO 5 STELLE

2859

31,52

1028

42,26

812

31,86

LEGA SALVINI PREMIER

1464

16,14

250

10,27

389

15,26

PARTITO DEMOCRATICO

1400

15,43

486

19,98

343

13,46

FORZA ITALIA

1624

17,90

243

9,99

551

21,62

GIORGIA MELONI FR. D’IT.

673

7,42

117

4,81

152

5,96

+EUR. CON EMMA BONINO

228

2,21

16

0,65

33

1,29

LIBERI UGUALI

220

2,42

129

5,30

62

2,43

CASAPOUND ITALIA

169

1,86

54

2,22

74

2,90

IL POPOLO DELLA FAMIGLIA

30

0,33

3

0,11

POTERE AL POPOLO

200

2,20

66

2,71

70

2,74

NOI CON L’ITALIA

69

0,76

19

0,78

14

0,54

PARTITO COMUNISTA

42

0,46

11

0,45

19

0,74

F. N. L’ITALIA AGLI ITALIANI

18

0,19

4

0,16

6

0,23

PER UNA SIN. RIVOLUZ.

4

0,04

3

0,11

CIVICA POP. LORENZIN

25

0,27

3

0,12

2

0,07

LISTA DEL POPOLO

6

0,06

3

0,12

ITALIA EUROPA

38

0,41

3

0,12

15

0,58

ELEZIONI POLITICHE 2018 – Senato Voti di Lista

 

S. MARINELLA

ALLUMIERE

TOLFA

Nominativo

Voti

%

Voti

%

Voti

%

MOVIMENTO 5 STELLE

2664

31,07

907

40

907

40,00

LEGA SALVINI PREMIER

1458

17

216

9,52

216

9,52

PARTITO DEMOCRATICO

1353

15,76

461

20,33

461

20,33

FORZA ITALIA BERL. PRES.

1539

17,94

203

8,95

203

8,95

GIORGIA MELONI FRAT. D’IT.

566

6,60

93

4,10

93

4,10

+EUROPA CON EMMA BONINO

201

2,34

7

0,30

8

0,35

LIBERI UGUALI CON P. GRASSO

215

2,50

224

9,88

224

9,88

CASAPOUND ITALIA

153

1,78

49

2,16

49

2,16

IL POPOLO DELLA FAMIGLIA

28

0,32

1

0,04

1

0,04

POTERE AL POPOLO

164

1,91

61

2,69

61

2,69

NOI CON L’ITALIA LIBERT. UDC

54

0,62

17

0,70

16

0,70

PARTITO COMUNISTA

36

0,41

11

0,48

11

0,48

F. N. L’ITALIA AGLI ITALIANI

30

0,34

5

0,22

5

0,22

ITALIA EUROPA INSIEME

30

0,34

7

0,30

7

0,30

CIVICA POPLARE LORENZIN

34

0,39

2

0,08

2

0,08

ALA PARTITO REP. ITALIANO

4

0,04

DEMOCRAZIA CRISTIANA

20

0,23

LISTA DEL POPOLO

10

0,11

2

0,08

2

0,08

PER UNA SIN. RIVOL.

16

0,18

1

0.04

1

0,04

 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Regionali, a Tarquinia Silvia Blasi (M5S) la più votata con 578 preferenze

TARQUINIA –  I tarquiniesi hanno scelto il Movimento cinque stelle per la regione Lazio. Il candidato presidente  Roberta Lombardi ha ottenuto 2611 preferenze superando di poco Stefano Parisi che ha ottenuto 2583 voti superando di fatto l'uscente Nicola Zingaretti che ha ottenuto 2242 voti. Con il 27,55% il Movimento Cinque stelle conferma la leadership cittadina seguito dal Pd che ottiene 16,38% e FI (14,02%). Per le regionali a Tarquinia hanno votato il 65,04% degli aventi diritto pari a 8882 elettori di cui 4449 maschi e 4433 femmine. Silvia Blasi (M5S) è la più votata con 578 preferenze, seguita dall'ex sindaco Mauro Mazzola (418 voti). Il segretario provinciale di Forza Italia Dario Bacocco ha ottenuto 240 preferenze, il candidato del Pd Enrico Panunzi (294).  Il sindaco di Montalto di Castro candidato nella lista Parisi ha ottenuto 169 preferenze e Daniela Bordo, candidata nella stessa lista 189 preferenze. Per Daniele Sabatini 110 voti. 

 

ELEZIONI POLITICHE E REGIONALI DEL 4 MARZO 2018Regionali – Voti Candidati Presidente – Sezioni scrutinate: 14 su 14


 

  Nominativo Totale voti
ROBERTA LOMBARDI 2611
STEFANO PARISI 2583
NICOLA ZINGARETTI 2242
SERGIO PIROZZI 534
MAURO ANTONINI 431
STEFANO ROSATI 110
ELISABETTA CANITANO 61
JEAN LEONARDO TOUADI 36
GIOVANNI PAOLO AZZARO 10

Ultimo aggiornamento: 05/03/2018 ore 21.45.05

ELEZIONI POLITICHE E REGIONALI DEL 4 MARZO 2018Regionali – Voti di lista provinciale – Sezioni scrutinate: 14 su 14

 

  Descrizione Totale Voti %
MOVIMENTO 5 STELLE 2032 27,55
PARTITO DEMOCRATICO ZINGARETTI PRESIDENTE 1208 16,38
FORZA ITALIA BERLUSCONI PER PARISI 1034 14,02
LEGA SALVINI LAZIO 784 10,63
LISTA CIVICA ZINGARETTI PRESIDENTE 515 6,98
GIORGIA MELONI FRATELLI D'ITALIA 507 6,87
ENERGIE PER L'ITALIA PARISI PRESIDENTE 364 4,93
SERGIO PIROZZI PRESIDENTE 226 3,06
+EUROPA CON EMMA BONINO 144 1,95
CASAPOUND ITALIA 135 1,83
RICONQUISTARE L'ITALIA 111 1,50
LIBERI E UGUALI NEL LAZIO 101 1,37
POTERE AL POPOLO 63 0,85
NOI CON L'ITALIA 61 0,83
CENTRO SOLIDALE PER ZINGARETTI 53 0,72
ITALIA EUROPA INSIEME CON ZINGARETTI PRESIDENTE 21 0,28
CIVICA POPOLARE LORENZIN PER TOUADI PRESIDENTE 10 0,14
LISTA NATHAN I REPUBBLICANI.COM 8 0,11
DEMOCRAZIA CRISTIANA 0 0,00

Ultimo aggiornamento: 05/03/2018 ore 21.45.08

Lista Candidato Voti
  DEMOCRAZIA CRISTIANA GIOVANNI PAOLO AZZARO 0
  POTERE AL POPOLO GIORGIO DEMURTAS 3
  POTERE AL POPOLO ANTONELLA GATTI 0
  POTERE AL POPOLO ALVARO OLIVIERI 0
  POTERE AL POPOLO DANIELA SANTINI 0
  MOVIMENTO 5 STELLE SILVIA BLASI 578
  MOVIMENTO 5 STELLE STEFANO SENSI 21
  MOVIMENTO 5 STELLE MAURIZIO SERAFINELLI 6
  MOVIMENTO 5 STELLE MIRIAM VITANGELI 2
  CASAPOUND ITALIA CLAUDIO TAGLIA 26
  CASAPOUND ITALIA LAVINIA NEPA 12
  CASAPOUND ITALIA NOELLE BOI 1
  CASAPOUND ITALIA GABRIELE CAROPRESO 1
  GIORGIA MELONI FRATELLI D'ITALIA GIUSEPPE TALUCCI PERUZZI detto PEPPE PERUZZI 99
  GIORGIA MELONI FRATELLI D'ITALIA STEFANIA NICOLOSI 71
  GIORGIA MELONI FRATELLI D'ITALIA MASSIMO CECCARELLI 30
  GIORGIA MELONI FRATELLI D'ITALIA ILARIA TRANFA 1
  NOI CON L'ITALIA CORINNA MARZI 22
  NOI CON L'ITALIA VINCENZO PETRONI 14
  NOI CON L'ITALIA TERESA RAGUSO 1
  NOI CON L'ITALIA FAUSTO SPITALI 0
  ENERGIE PER L'ITALIA PARISI PRESIDENTE DANIELA BORDO 189
  ENERGIE PER L'ITALIA PARISI PRESIDENTE SERGIO CACI 169
  ENERGIE PER L'ITALIA PARISI PRESIDENTE ANNA MARIA BINI 22
  ENERGIE PER L'ITALIA PARISI PRESIDENTE ROBERTO FRANCESCO GIULIANO 0
  LEGA SALVINI LAZIO LUIGI TOFONE 10
  LEGA SALVINI LAZIO PIETRO MATTEUCCI 7
  LEGA SALVINI LAZIO VALENTINA BRACHINO 3
  LEGA SALVINI LAZIO MARIA ELISA PEZONE 0
  FORZA ITALIA BERLUSCONI PER PARISI DARIO BACOCCO 240
  FORZA ITALIA BERLUSCONI PER PARISI DANIELE SABATINI 110
  FORZA ITALIA BERLUSCONI PER PARISI FRANCESCA ARENA 30
  FORZA ITALIA BERLUSCONI PER PARISI PATRIZIA POMPEI 2
  CIVICA POPOLARE LORENZIN PER TOUADI PRESIDENTE GABRIELLA NARDUZZI 0
  CIVICA POPOLARE LORENZIN PER TOUADI PRESIDENTE MASSIMILIANO BAGLIONI 0
  CIVICA POPOLARE LORENZIN PER TOUADI PRESIDENTE ALESSANDRA ZENA 0
  CIVICA POPOLARE LORENZIN PER TOUADI PRESIDENTE ROBERTO TRANSILVANI 0
  SERGIO PIROZZI PRESIDENTE SERGIO PIROZZI 45
  SERGIO PIROZZI PRESIDENTE ANTONELLA BRUNI 13
  SERGIO PIROZZI PRESIDENTE SIMONA MANGRAVITI 4
  SERGIO PIROZZI PRESIDENTE LUIGI DE LUCA 1
  LISTA NATHAN I REPUBBLICANI.COM CARLO MARINA 0
  LISTA NATHAN I REPUBBLICANI.COM DORA MASSIMI 0
  LISTA NATHAN I REPUBBLICANI.COM MATTEO VARZI 0
  LISTA NATHAN I REPUBBLICANI.COM GEORGIA CAGIOTTO 0
  RICONQUISTARE L'ITALIA SERGIO BRUNI 76
  RICONQUISTARE L'ITALIA MATTEO MARIOTTI 21
  RICONQUISTARE L'ITALIA STEFANIA PORTICI 7
  RICONQUISTARE L'ITALIA CLAUDIA VERGELLA 0
  +EUROPA CON EMMA BONINO MARCO GENTILI 60
  +EUROPA CON EMMA BONINO FILIPPO ROSSI 12
  +EUROPA CON EMMA BONINO DOMINGA MARTINES 1
  +EUROPA CON EMMA BONINO ELISABETTA MULAS 0
  ITALIA EUROPA INSIEME CON ZINGARETTI PRESIDENTE DANILO PIERSANTI 3
  ITALIA EUROPA INSIEME CON ZINGARETTI PRESIDENTE MAURO GIOVANALE 1
  ITALIA EUROPA INSIEME CON ZINGARETTI PRESIDENTE FRANCESCA MARIANI 0
  ITALIA EUROPA INSIEME CON ZINGARETTI PRESIDENTE ALBERTA PLATTI 0
  PARTITO DEMOCRATICO ZINGARETTI PRESIDENTE ENRICO PANUNZI 294
  PARTITO DEMOCRATICO ZINGARETTI PRESIDENTE LISETTA CIAMBELLA detta LUISA 132
  PARTITO DEMOCRATICO ZINGARETTI PRESIDENTE ANDREA EGIDI 72
  PARTITO DEMOCRATICO ZINGARETTI PRESIDENTE RAFFAELLA PETRILLI 1
  CENTRO SOLIDALE PER ZINGARETTI GIUSEPPE SCARASCIA MUGNOZZA 3
  CENTRO SOLIDALE PER ZINGARETTI CHIARA PIERRETTORI 0
  LIBERI E UGUALI NEL LAZIO ROSELLA CHIUSAROLI 3
  LIBERI E UGUALI NEL LAZIO ANGELO CONTI 2
  LIBERI E UGUALI NEL LAZIO MASSIMO DE FRANCHI 1
  LIBERI E UGUALI NEL LAZIO ROSALINDA BUCCIARELLI 0
  LISTA CIVICA ZINGARETTI PRESIDENTE MAURO MAZZOLA 418
  LISTA CIVICA ZINGARETTI PRESIDENTE FRANCESCO BIGIOTTI 32
  LISTA CIVICA ZINGARETTI PRESIDENTE CHIARA PORCARI 10
  LISTA CIVICA ZINGARETTI PRESIDENTE PAOLA MARCHETTI 8

 


Ultimo aggiornamento: 05/03/2018 ore 21.45.11

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

A Cerveteri, i più votati Battilocchio (42%) e Battistoni (41,97%)

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI – Quest’anno a Cerveteri si è registrata un’affluenza inferiore rispetto alle precedenti elezioni politiche e regionali del 2013. 
Per la Camera dei Deputati, hanno votato 19979 persone (9930 maschi e 10049 femmine) pari al 69,63% degli aventi diritto (20693). Complessivamente il 7 % in meno rispetto alle politiche del 2013 (affluenza 76,76 %). I voti validi sono 19450 (schede bianche: 205; schede nulle 318; voti contestati e non attribuiti: 6. Per il Senato hanno invece votato 18457 persone (9230 maschi e 9227 femmine) pari al 70,38% degli aventi diritto (26224 persone). Praticamente un’affluenza di oltre sei punti percentuali in meno rispetto al 2013 (76,84%). Voti validi per il Senato sono 17959; schede bianche: 197; schede nulle: 301. 
Affluenza ancor più bassa per le regionali che scende di quasi 8 punti percentuali (si passa dal 75,50% del 2013 al 67,69% del 2018). Per la Regione hanno votato 19936 (9925 maschi e 10011 femmine). 
Alessandro Battilocchio e Francesco Battistoni, entrambi della coalizione di centro destra, sono i più votati rispettivamente alla Camera e al Senato. Per la Camera dei  Deputati exploit di Alessandro  Battilocchio, candidato da Forza Italia sostenuto dalla coalizione di centro destra che con 8172 preferenze, il 42,02%, si stacca con un ampio margine da Paolo Mastrandrea del Movimento 5 Stelle (6775 voti, il 34,83%).  Molto indietro la rappresentante PD Emma Fattorini con 3195 voti (il 16,43%). Infine, Giuliano Sdanghi di Liberi e uguali con appena 493 preferenze (il 2,53%) e Grazia Bernardi per Casapound al 1,44% (280 voti). Tutti gli altri candidati al collegio uninominale con percentuali inferiori.
Alla Camera la lista più votata è stata quella del M5S con 6472 voti (34,45%). Successo della Lega che con 3382 voti (il 18%) si classifica seconda forza politica; a seguire Forza Italia con 2931 voti (il 15,6%) e il Partito democratico con 2588 voto (il 13,78%). Fratelli d’Italia 1485 voti (7,91%). Liberi e Uguali ne ha ottenuti 459 (2,44%). Infine, la lista +Europa con Emma Bonino 420 voti (2,24%). Poche preferenze per gli altri partiti.
Stessa situazione per il Senato: Francesco Battistoni sostenuto dalla coalizione di centro destra ha raggiunto 7538 voti (il 41,97%).  Anche in questo caso i pentastellati  si classificano al secondo posto con Alessandro Cozzella: 6189 voti, il 34,46%. Alessandro Mazzoli del Pd, invece, si attesta a 3027 voti (il 16,86%). Stefania Cammilletti di Liberi e uguali con 442 preferenze seguita da Claudio Taglia di Casapound con l’1,21% (218 voti). Tutti gli altri candidati con percentuali inferiori.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###