Il Memorial ''Angeli della Buca di Nerone'' sempre più emozionante e suggestivo

Grande successo del   Memorial   “Angeli della Buca di Nerone”,  giunto ormai alla quarta edizione gara di pesca dalla barca, in ricordo dei soci scomparsi del Gruppo Pesca Sportiva  Buca di Nerone. La gara, aperta anche ad equipaggi esterni all’Associazione Sportiva si è tenuta nei giorni di sabato  15 e domenica 16, registrando la nutrita presenza di circa quaranta  equipaggi,  che  si sono dati battaglia nella specialità canna da natante e  traina costiera.  Le quattro ore di ciascuna  gara sono state caratterizzate da un buon  numero di prede in entrambe le specialità, con qualche cattura di taglia interessante. 
Nella specialità canna da natante gli equipaggi, suddivisi nelle categorie agonisti e dilettanti, ha prevalso nella categoria dilettanti la giovane coppia Vetturini – Del Duca che hanno battuto gli anziani Demichelis – Colucci. Buon terzo classificato l’equipaggio Regio – Regio che con un gronco di notevoli dimensioni si è aggiudicato anche il premio per il pesce più grosso.  Tra gli agonisti la coppia Castagnari- Ballottari si è imposta sull’equipaggio Campidonico – Orlandi, che per pochissimi grammi ha prevalso sull’equipaggio Morali- Pacitti.  Da sottolineare il risultato dei dilettanti che hanno superato nel punteggio gli Agonisti.
 La gara di traina, caratterizzata da numerose catture, ha visto  la coppia Francini – Francini prevalere per pochi grammi  sul  veterano, ma sempre valido,  Aldo Demichelis che, pur gareggiando in solitario, ha fatto  registrare catture di tutto rispetto per dimensioni, aggiudicandosi  il premio del pesce più grosso con un serra da circa tre chili. 
Tutto il pescato è stato dato in beneficenza alla Comunità Sant’Egidio e all’associazione Il Ponte.
La cerimonia di premiazione è avvenuta al termine di una conviviale cena presso un noto locale cittadino  ed ha registrato una affluenza mai raggiunta in precedenza. Con la partecipazione della signora Alessandra Riccetti, consigliere comunale e della signora Anna Battaglini, coordinatrice provinciale di  Telethon, che ha voluto offrire a tutti i partecipanti alle gare un presente a nome della fondazione che rappresenta.   Messaggi di auguri sono giunti  da parte dell’onorevole Marietta Tidei,  come pure del  Sindaco e del Presidente dell’Autorità Portuale, tutti  impossibilitati a partecipare.  
Al termine della cena il presidente dell’associazione, dottore Claudio Monti,   nel ringraziare tutti i presenti  per la nutrita partecipazione ha invitato gli organizzatori,  Nazzareno De Michelis e Mauro Campidonico,  cui è andato il plauso dei presenti,  a dare inizio alla premiazione.  Dopo la consegna di  gadget a tutti i partecipanti,  sono state assegnate le  coppe  per le prime sei  coppie classificate per ogni specialità, messe in palio e consegnate direttamente dai congiunti dei soci scomparsi  nonché dalla nostra  associazione  che ha voluto  a  sopperire alle biasimevoli defezioni dell’ultima ora di taluni soci interessati.
Altri premi, destinati per goliardia anche agli equipaggi ultimi arrivati , sono stati messi in palio dalla ditta Albatros di Viterbo, che ha omaggiato tutti i garisti di magliette e cappellini sponsorizzati, dalla ditta Autolavaggio Lelo di Civitavecchia e dalla ditta  S.T. Service di Viterbo che hanno offerto ai primi tre equipaggi  classificati gilet tecnici sponsorizzati.  Un particolare ringraziamento va anche alla ditta Gedap di Viterbo che ha offerto caffè durante le due giornate di gara  a tutti i partecipanti, mettendo a disposizione un piccolo chiosco con due macchine erogatrici.
Il presidente del  Gruppo Pesca Sportiva  Buca di Nerone  ha voluto ricordare con un lungo e caloroso  applauso i soci scomparsi ed  ha reso omaggio ai parenti  con una targa ricordo della manifestazione, invitando i presenti all’edizione del prossimo anno con il solito entusiasmo e spirito di fattiva collaborazione.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Pascucci: «Giù le mani dagli Enti locali»

di TONI MORETTI

CERVETERI – Lunedì scorso, Italia in comune,ha tenuto una conferenza stampa nella sala stampa di Montecitorio lanciando di fatto una sfida al governo Legastellato sul blocco dei fondi destinati al bando periferie. Quel partito dei sindaci nato ufficialmente lo scorso tre dicembre come rete di amministratori locali ma al quale si è lavorato già da tempo, quando l’iniziativa e l’intuizione era ancora esclusiva del sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci che con eventi e un duro lavoro di promozione è riuscito ad affermare e a far crescere l’idea sulla scena della politica nazionale fino a farne oggi un partito del quale lui è il coordinatore nazionale, il cui presidente è il sindaco di Parma Federico Pizzarotti ed il vice presidente Damiano Coletta sindaco di latina.  Tante sono state le adesioni a questo nuovo partito, di sindaci e di amministratori d’Italia nonché di cittadini e associazioni civiche. A questa prima prima conferenza stampa del Partito a Montecitorio hanno partecipato i massimi dirigenti del movimento.  Federico Pizzarotti, Alessio Pascucci,  Damiano Coletta, e i deputati Alessandro Fusacchia, Segretario di Movimenta e Serse Soverini di Area Civica che a sostegno della loro battaglia, hanno presentato l’emendamento per sbloccare i fondi del bando periferie, fermato al senato per volontà della maggioranza.
Il taglio dei fondi al bando periferie consiste nello stralcio di tante opere con un grande valore dal punto di vista sociale: piazze, parchi, marciapiedi ma anche biblioteche e altri luoghi di rilevante interesse culturale. Per la prima volta nella storia di questo Paese si fa un investimento straordinario per intervenire nelle periferie e poi, con un tentativo furtivo e maldestro, il Governo propone un emendamento che taglia 1 miliardo e 600 milioni di euro destinati a interventi nei luoghi del degrado economico e sociale, in quartieri che sono stati costruiti negli anni per dare una risposta all’emergenza abitativa in cui però non sono stati realizzati né i servizi né gli spazi per la socializzazione e lo sviluppo culturale.
Per Pizzarotti «scippare più di un miliardo di euro alle periferie d’Italia vuol dire privare gli italiani di nuove piazze, nuove biblioteche, nuovi centri di aggregazione o di cultura che avrebbero rilanciato le zone grigie e povere delle città. Gli italiani ci chiedono da anni di non dimenticare le periferie, perché è proprio in quelle zone che aumenta il malcontento sociale.  Il disegno politico di questo Governo sembra chiaro: togliere qualità alle città e agli italiani per avere fondi freschi da utilizzare per strampalate promesse elettorali, flat tax e reddito di cittadinanza».
Alessio Pascucci, coordinatore nazionale di Italia in Comune, chiama all’azione i sindaci leghisti e grillini: «ogni sindaco, al di là della vicinanza politica o meno a questo Governo, ha il dovere di tutelare le comunità e i territori. Mi appello quindi in particolar modo a chi ha rappresentanti eletti in questa maggioranza  affinché  spingano per fermare l’ennesima scure sugli Enti locali ai quali negli ultimi dieci anni sono stati sottratti otto miliardi di fondi. Non possiamo più essere il bancomat dei governi».
Per Damiano Coletta, sindaco di Latina, «sarebbe grave colpire indiscriminatamente le città privandole di opere pubbliche che hanno un valore inestimabile per la crescita culturale e per l’aggregazione sociale delle comunità. Che credibilità può avere uno Stato che prima firma accordi e poi li cancella a sua completa discrezione?».
Di questa iniziativa sono stati informati con una lettera, tutti i sindaci d’Italia.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

MINISTERO DELLA SALUTE – COMUNICATO

Autorizzazione all'immissione in commercio del medicinale per uso
veterinario «Ectoline duo 67 mg/20 mg» soluzione spot-on per cani di
piccola taglia, «Ectoline duo 134 mg/40 mg» soluzione spot-on per
cani di taglia media, «Ectoline duo 268 mg/80 mg» soluzione spot-on
per cani di taglia grande e «Ectoline duo 402 mg/120 mg» soluzione
spot-on per cani di taglia gigante. (18A05645)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ilaria Mariani Miss Drappo 2018

TOLFA – La bellissima mora Ilaria Mariani di Allumiere è la nuova Miss Drappo 2018. Al termine della manifestazione svoltasi ieri sera che ha coronato la più bella Miss dei Comuni in gara per il Drappo dei Comuni la giuria competente ha scelto la bellezza fresca e sorridente della giovane collinare. La giuria popolare ha invece decretato la vittoria della bellissima tolfetana Elena Ciambella.

La sezione della Fidapa di Tolfa ieri sera si è superata: le fidapine hanno organizzato alla perfezione fin nei minimi particolari la serata che ha visto l’anfiteatro Pompilio Tagliani gremito e il pubblico numeroso, come ha sottolineato il sindaco Landi, è rimasto fino alla fine piacevolmente colpito dall’evento. Complimenti alle fidapine coordinate dalla presidente Pamela Pierotti d aparte di molti esperti presenti alla serata e dalla gente che ha apprezzato sia l’allestimento della location che l’intera organizzazione dell’evento. La presidente Pierotti, però, ha spiegato: “Questo è un successo frutto non solo del nostro lavoro ma anche del lavoro e della collaborazione di tante persone che gratuitamente si sono messi a disposizione e insieme abbiamo lavorato mostrato un grande senso di appartenenza”. Soddisfatti anche il sindaco Luigi Landi e l’assessore alla Cultura e Spettacoli Cristiano Dionisi. Elogi alle fidapine anche da parte della Pro Loco.  

In una cornice suggestiva fatta di fiori, lanterne, candele la serata è iniziata con i bambini che, sulle note del brano ‘’Heal The World’’ di Michael Jackson sono scesi dalla scalinata portando le manine che sono state poste intorno a un mappamondo che pian piano si è illuminato emozionando il pubblico.

Ospite d’onore della serata la stilista Mara Spose che ha fatto brillare il cuore e gli occhi con i suoi meravigliosi abiti da sposa e da cerimonia. Capi scintillanti, eleganti, originali che hanno colpito tutti: a mara Spose va il merito di saper creare pezzi unici per tutte le donne senza distinzione di età e di taglia e a tutte offre la possibilità di vivere il sogno di essere per un giorno una principessa. Le 8 bellissime ragazze in gara, ognuna in rappresentanza dei propri Comuni si sono sfidate a colpi di bellezza, portamento e fascino. e hanno sfilato prima sul tema ‘‘Andando al mare’’; accompagnate da 8 bellissimi ragazzi di Tolfa le ragazze hanno sfilato in abiti da sposa e infine in capi da cerimonia. Ad aprire la sfilata degli abiti da sposa è stata Martina Nardangeli (eletta Miss Portamento nell’evento Miss Civitavecchia Elegance 2018 svoltosi al Forte Michelangelo di Civitavecchia organizzato dalla Scuola di Portamento di Gloria Salipante).

Ma la serata non è stata solo un susseguirsi di sfilate ma è stata impreziosita dalle performance delle etoile della scuola di danza ‘’Dance World’’ di Allumiere con le coreografie di Gabriella Moroni e Dorella Leoni; poi c’è stato l’assolo del ballerino allumierasco Alessandro Mancini studente della prestigiosa accademia di Danza Daf di Roma del grande maestro Astolfi.

La bravissima cantante tolfetana, Beatrice Angelini allieva del maestro Massimiliano Petronilli nella scuola di musica Giuseppe Verdi di Tolfa, ha deliziato il pubblico con tre brani.

Chicca della serata è stata l’esibizione di tango proposta dal Gruppo Sperimentale Social Tango.

La serata si è poi conclusa con l’incoronazione di Ilaria Mariani (per il Comune di Allumiere) che ha iscritto il suo nome nell’albo d’oro delle vincitrici di questa competizione; i voti espressi dalla giuria popolare hanno invece decretato la vittoria di Elena Ciambella Miss Giuria Popolare 2018 . Gran finale poi con i coriandoli di carta e con i bambini che sono scesi coi palloncini al led.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Lascia tre cagnolini chiusi in auto sotto il sole: 80enne denunciato dai Carabinieri di Tarquinia

TARQUINIA – E’ stato denunciato ieri pomeriggio dai carabinieri della stazione di Tarquinia un signore del luogo di 80 anni, per avere lasciato all’ interno dell’ auto con i finestrini chiusi, sotto il sole delle ore di punta tre cagnolini di piccola taglia, privi di aria con temperature elevatissime, in evidente stato di sofferenza e di serio rischio di morte.

I cagnolini hanno attirato l’ attenzione dei passanti che immediatamente hanno chiamato i carabinieri, i quali intervenuti prontamente hanno liberato i cagnolini, hanno individuato il proprietario e lo hanno denunciato per maltrattamento di animali.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Terme Taurine: soppressa la fermata

CIVITAVECCHIA – Gli autobus sono troppo lunghi per la fermata delle Terme Taurine: fermata soppressa. Dopo i disagi dei giorni scorsi con turisti a spasso su via Terme di Traiano è lo stesso assessore alla Mobilità Enzo D’Antò ad annunciare: «abbiamo soppresso temporaneamente la fermata per le Terme Taurine per sostituirla con una linea dedicata. La priorità – ha detto – va sicuramente ai civitavecchiesi che dopo tanti anni di pessimi servizi meritano un po’ più di attenzione. La nuova linea per le terme migliorerà, quando sarà implementata, anche il servizio ai turisti». A chiedere spiegazioni è stato il presidente della Pro Loco cittadina, Maria Cristina Ciaffi.

«Mi sono preoccupata quando alcuni turisti non sono venuti – ha spiegato – e mi è stato spiegato che la linea sarebbe stata soppressa per motivi logistici, non c’è possibilità di fare manovra con i nuovi bus perché sono troppo lunghi». Perché va ricordato che era la linea B a servire la fermata delle Terme Taurine e che proprio su quella tratta, come annunciato dallo stesso D’Antò, sono stati messi in servizio i nuovi mezzi a metano. «Finalmente – ha detto l’assessore – i nuovi autobus anche a San Liborio, abbiamo istallato gli specchi parabolici necessari al transito in sicurezza». È vero, si parla di una soppressione temporanea in attesa dell’affidamento delle Terme, ma Ciaffi si chiede: «Intanto cosa diciamo noi ai turisti? La situazione della Pro Loco è conosciuta da tutti – ha continuato il presidente – è fragile e non ci possiamo permettere di acquistare una navetta, l’alternativa qual è? Che i turisti paghino il trasporto di tasca propria? Molti potrebbero rinunciare. Sicuramente – ha evidenziato – è necessaria una soluzione temporanea in attesa dell’affidamento e non lo dico per la Pro Loco ma per le Terme Taurine e per l’immagine che la città dà ai turisti». Fa sorgere qualche dubbio anche la soluzione che pare sia stata proposta dalla Civitavecchia servizi pubblici.

«Mi hanno detto – ha continuato Ciaffi – che si sta pensando di sistemare la rotonda, in modo che poi i turisti dovrebbero fare pochi metri a piedi ma i tempi di attuazione sarebbero lunghi, intanto che immagine vogliamo offrire della città? Sicuramente dispiace perché nonostante i bastoni tra le ruote e le scarse risorse a disposizione facciamo veramente di tutto – ha concluso –  la mia è un’azione di promozione, in tanti mi scrivono e io non so cosa rispondere ora». L’assessore D’Antò, intanto, spiana la strada al nuovo bando : «Le Terme Taurine meritano di essere valorizzate e diventare riferimento per l’intero comprensorio. Ci sono progetti – conclude – già in corso che porteranno quell’area a diventare un’eccellenza sia dal punto di vista archeologico sia turistico termale». Si parla di progetti, di idee e di futuro ma allo stato attuale delle cose i turisti non hanno un collegamento con le Terme Taurine e, come più volte denunciato dal consigliere comunale e capogruppo de La Svolta Massimiliano Grasso, i nuovi pullman sono troppo lunghi e si rivelano inadeguati. Il taglia e cuci sui percorsi viene dimostrato anche dalla soppressione temporanea di alcune fermate della linea E lungo la strada di Torre Valdaliga (località Cerreta), a causa del manto stradale dissestato e si avvisa gentilmente l’utenza che potrà «utilizzare le fermate ubicate lungo la Strada Bagni di S. Agostino, percorrendo circa 1chilometro dalle attuali fermate». In piena estate. Il paradosso: autobus troppo ‘‘nuovi’’ e troppo lunghi per le strade di Civitavecchia.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Bau beach, esplode la polemica

LADISPOLI – Degrado e polemiche nell’area di Bau Beach. A Ladispoli sono i residenti della zona di Palo a puntare l’indice contro questa iniziativa. “Il Comune ha fatto diventare la nostra più bella spiaggia in un cacatoio per cani incontrollato ed il balia di maleducati che fanno scorrazzare cani liberi senza rispetto per gli altri. Siamo invasi da gentaglia maleducata proveniente da tutta la zona di Roma con cani di taglia, in un luogo dove la gente portava a fare il bagno i bambini perché in quel punto l'acqua era bassa”, è il lungo sfogo che un cittadino affida ai social network. In realtà tante altre critiche con le quali viene chiesto anche un maggiore controllo da parte della Polizia municipale per impedire che i proprietari dei cani facciano il loro comodo non pulendo le deiezioni dalle spiagge oppure lasciando il proprio animale incustodito senza museruola.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Arena: "Subito al lavoro per dare a Viterbo un'amministrazione più efficiente ed efficace''

VITERBO – Con il 51,09 % pari a 12.377 preferenze Giovanni Arena è il nuovo sindaco di Viterbo. Il centrodestra si riprende la guida della Città dei Papi, con l'avversaria Chiara Frontini che si è fermata al 48, 91% delle preferenze.

Applausi e brindisi per il neo eletto sindaco Giovanni Arena che prima ha festeggiato nel proprio quartier generale – alla presenza di molti politici, giunti anche dal comprensorio, come il sindaco di Montalto Sergio caci e l’assessore di Tarquinia Manuel Catini- poi si è recato in piazza dove pubblicamente ha reso onore al merito dell’avversaria che fino all’ultimo lo ha lasciato col fiato sospeso. “Siamo stati una squadra, abbiamo combattuto e abbiamo vinto – ha detto Giovanni Arena – Grazie a tutti, senza di voi non ce l’avrei mai fatta. Onore al merito alla mia avversaria, non pensavo che la vittoria sarebbe stata così sofferta. Adesso la battaglia politica ed elettorale è finita ora mi auguro che anche dall’altra parte ci sia la voglia di fare il bene della città”. Stamane poi: "12.377 volte grazie – ha scritto il neo sindaco su Facebook – grazie per la vostra  fiducia. Da oggi sarò da subito al lavoro con la mia squadra per dare a Viterbo e ai Viterbesi un'amministrazione comunale più attenta, più efficace e più vicina ai cittadini".

Soddisfazione da parte di Fondazione di Gianmaria Santucci.  “Lo avevamo detto e ripetuto in questi 5 anni, – il commento del consigliere comunale Gianmaria Santucci a urne chiuse e vittoria di Arena acquisita – il centrodestra è la prima forza politica della città, ma da solo non basta per vincere a Viterbo, senza i civici non si vince e soprattutto non si governa. I dati parlano chiaro con 500 voti di scarto o poco più, risultano determinanti i 1500 voti che la lista civica Fondazione ha portato alla coalizione vincente. Oggi senza il raggruppamento civico  viterbese avremmo probabilmente un altro sindaco e un'altra storia al governo della città. Per questo siamo certi che il nuovo sindaco di Viterbo Giovanni Arena debba proseguire quell'azione di apertura alle forze civiche che sono state determinanti per la sua elezione e riconoscerne il ruolo centrale nella prossima amministrazione”. “Nei primi 100 giorni della giunta Arena, – aggiunge Santucci – subito giù le tasse, via al DASPO URBANO per chi delinque, un nuovo piano rifiuti, taglio dei costi della politica e provvedimenti forti per il centro storico e le frazioni che migliorino la qualità della vita dei viterbesi –  sottolinea Gianmaria Santucc –  Credo che la nuova amministrazione debba dimostrare subito di aver imparato la lezione del 2013 e mettersi a lavorare per il futuro dei nostri concittadini. Nelle prossime ore Fondazione riunirà i propri organi dirigenti e i 32 candidati della lista per formulare le priorità da presentare al Sindaco ed alla coalizione, convinti che, anche in questo caso, i nostri suggerimenti saranno fondamentali per la buona riuscita della prossima amministrazione”.

Chiara Frontini sconfitta per un soffio. “Ho appena parlato di fronte alle tante persone raccolte davanti alla sede di via Cavour. – ha detto la Frontini poco dopo il dato che la vedeva perdente  – Abbiamo combattuto come leoni, soli contro tutti. È mancato un soffio, 51% a 49%, ma si riparte da qui.  Da quei sorrisi sinceri, da quegli occhi che brillano. Aspettative, speranze. Da quella città che è tornata a provare emozioni, a credere nel futuro. E il futuro siamo noi. Abbiamo una squadra in Consiglio Comunale fortissima e da domani ripartiamo, nelle piazze e tra la gente. Non molliamo un metro. Sono fiera ed orgogliosa di voi, perché sapremo interpretare questo risultato ed essere squadra, ancora”.

Comune di VITERBO (Prec. elez.: 26/05/2013)

Sezioni sindaco: 66 / 66 (Tutte)

Candidati Sindaco e Liste

Voti II turno

%

Voti I turno

%

Seggi

 

ARENA GIOVANNI MARIA

ELETTO SINDACO

12.377

51,09

13.022

40,22

 

 

FORZA ITALIA

     

4.298

13,99

6

 

FRATELLI D'ITALIA CON GIORGIA MELONI

     

4.127

13,43

6

 

LEGA

     

3.833

12,47

6

 

LISTA CIVICA – FONDAZIONE!

     

1.491

4,85

2

Totale liste

       

13.749

44,76

20

             
 

FRONTINI CHIARA

 

11.847

48,91

5.684

17,55

 

 

LISTA CIVICA – VITERBO VENTI VENTI

     

3.451

11,23

3

 

LISTA CIVICA – VITERBO CAMBIA

     

1.050

3,41

Totale liste

       

4.501

14,65

3

             
 

SERRA FRANCESCO

     

3.544

10,94

 

 

LISTA CIVICA – IMPEGNO COMUNE

     

1.644

5,35

1

 

LISTA CIVICA – VITERBO DEI CITTADINI

     

1.473

4,79

1

Totale liste

       

3.117

10,14

2

             
 

CIAMBELLA LISETTA DETTA LUISA

     

3.524

10,88

 

 

PARTITO DEMOCRATICO

     

2.487

8,09

2

 

LISTA CIVICA – ORIZZONTE COMUNE

     

867

2,82

 

LISTA CIVICA – LA VOCE DEI GIOVANI VITERBESI

     

480

1,56

Totale liste

       

3.834

12,48

2

             
 

ROSSI FILIPPO

     

2.640

8,15

 

 

LISTA CIVICA – VIVA VITERBO

     

1.301

4,23

 

LISTA CIVICA – AREA CIV!CA

     

744

2,42

Totale liste

       

2.045

6,65

             
 

ERBETTI MASSIMO

     

2.174

6,71

 

 

MOVIMENTO 5 STELLE

     

1.917

6,24

             
 

TAGLIA CLAUDIO

     

1.016

3,13

 

 

CASAPOUND ITALIA

     

786

2,55

 

LISTA CIVICA – VITERBO IN MUSICA

     

98

0,31

Totale liste

       

884

2,87

             
 

CELLETTI PAOLA

     

769

2,37

 

 

LISTA CIVICA – LAVORO E BENI COMUNI

     

670

2,18

             

TOTALE

Candidati

24.224

100,00

32.373

100,00

27

 

Liste

   

30.717

   

CANDIDATI A SINDACO ELETTI CONSIGLIERI FRONTINI CHIARA, SERRA FRANCESCO, CIAMBELLA LISETTA DETTA LUISA, ROSSI FILIPPO, ERBETTI MASSIMO

   
                 

Elettori: 53.289 | Votanti: 24.719 (46,38%) Schede non valide: 483 ( di cui bianche: 132 ) Schede contestate: 12 | 

IL CONSIGLIO. Alla maggioranza di centrodestra 20 consiglieri: 6 a Forza Italia, 6 a Fratelli d’Italia e 6 alla Lega, e  2 a Fondazione. All’opposizione 12: 1 consigliere a Viva Viterbo,  3 al Pd, 2 alle liste di Serra e 2 al Movimento Cinque stelle, 4 a Chiara Frontini. Entrano pertanto in maggioranza: Elpidio Micci, Antonella Sberna, Isabella Lotti, Giulio Marini, Fabrizio Purchiaroni e Matteo Achilli per Forza Italia; Claudio Ubertini, Gianluca Grancini, Laura Allegrini, Paolo Bianchini, Vittorio Galati ed Elisa Cepparotti per Fratelli d’Italia; Stefano Evangelista, Claudia Nunzi, Ludovica Salcini, Antonio Scardozzi, Stefano Caporossi ed Ombretta Perlorca per la Lega; Gianmaria Santucci e Paolo Barbieri per Fondazione. All’opposizione invece: Filippo Rossi per ‘’Viva Viterbo’’; Francesco Serra e Lina Delle Monache per le liste Serra; Massimo Erbetti e Alessandro Allegrini per il M5s; Luisa Ciambella,  Alvaro Ricci  e Martina Minchella per il Pd; infine Chiara Frontini, Letizia Chiatti, Alfonso Antoniozzi e Patrizia Notaristefano.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Giovanni Arena (51,09%) è il nuovo sindaco di Viterbo

VITERBO – Giovanni Arena (Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega e Fondazione) e Chiara Frontini (liste civiche Viterbo 2020 e Viterbo Cambia): sono questi i due candidati in ballo per la poltrona da sindaco di Viterbo per i prossimi cinque anni. I residenti della città dei Papi dovranno scegliere con il voto di oggi a chi affidare la guida del capoluogo. Urne aperte dalle 7 alle 23, poi subito lo spoglio dei voti. Sessantasei le sezioni di voto sparse per la città. Alle urne sono chiamati 53.289 elettori: 25.446 uomini e 27.843 donne, di cui 429 comunitari: saranno loro a stabilire la sorte dei due aspiranti sindaci. Nessuno dei due candidati sindaco ha effettuato apparentamenti. (Agg. 24/06 ore 06)

AFFLUENZA ALLE URNE  IN CALO. Alle 12 aveva votato il 14,45% degli aventi diritto, contro il 19,74% del primo turno. Il dato è inferiore anche alla media nazionale, anch’essa in calo, che si attesta al 15,54%  (Agg.24/06 ore 12,50)

Alle 19 aveva votato il 32,74% degli aventi diritto, contro il 45,23% del primo turno.

Alle 23 i seggi sono stati chiusi con il 46,38% dell'affluenza, contro il 62,68% del primo turno.

46,38 62,68

LE DUE IPOTESI DI CONSIGLIO. Nel caso in cui a vincere dovesse essere Giovanni Arena, alla maggioranza di centrodestra andrebbero 20 consiglieri: 6 a Forza Italia, 6 a Fratelli d’Italia e 6 alla Lega, e  2 a Fondazione. All’opposizione 12: 1 consigliere a Viva Viterbo,  3 al Pd, 2 alle liste di Serra e 2 al Movimento Cinque stelle, 4 a Chiara Frontini. Entrerebbero pertanto in maggioranza: Elpidio Micci, Antonella Sberna, Isabella Lotti, Giulio Marini, Fabrizio Purchiaroni e Matteo Achilli per Forza Italia; Claudio Ubertini, Gianluca Grancini, Laura Allegrini, Paolo Bianchini, Vittorio Galati ed Elisa Cepparotti per Fratelli d’Italia; Stefano Evangelista, Claudia Nunzi, Ludovica Salcini, Antonio Scardozzi, Stefano Caporossi ed Ombretta Perlorca per la Lega; Gianmaria Santucci e Paolo Barbieri per Fondazione. All’opposizione invece: Filippo Rossi per ‘’Viva Viterbo’’; Francesco Serra e Lina Delle Monache per le liste Serra; Massimo Erbetti e Alessandro Allegrini per il M5s; Luisa Ciambella,  Alvaro Ricci  e Martina Minchella per il Pd; infine Chiara Frontini, Letizia Chiatti, Alfonso Antoniozzi e Patrizia Notaristefano.

In caso di vittoria di Chiara Frontini, alle sue liste andrebbero 20 consiglieri, e all’opposizione 12 consiglieri così ripartiti: 2 per il Pd, 2 per le liste di Serra, 2 per FdI, 3 per FI, 1 alla Lega; 1 a Filippo Rossi e 1 al Movimento 5 Stelle. Entrerebbero pertanto in maggioranza: Letizia Chiatti, Alfonso Antoniozzi, Arduino Berdini, Simona Bontà, Maria Chiara Brenciaglia, Carlo Carbonari, Carlo Cozzi, Giulio Febbraro, Stefano Floris, Eros Marinetti, Antonietta Mechelli, Marco Metelli, Patrizia Notaristefano, Katia Scardozzi, Isabella Speranza e Guido Urbani per Viterbo 2020; Mirko Baroncini, Anna Rita Petroselli, Martina Perelli e Alessandra Croci per ‘’Viterbo Cambia’’. All’opposizione: Luisa Ciambella e Alvaro Ricci per il Pd; Francesco Serra e Lina Delle Monache (‘’Impegno comune’’), Claudio Ubertini e Gianluca Grancini per FdI; Giovanni Arena, Elpidio Micci e Antonella Sberna per Forza Italia; Stefano Evangelista per la Lega; Filippo Rossi ‘’Viva Viterbo’’; e Massimo Erbetti per il Movimento 5 stelle.  (Agg.24/06 ore 16,00)

 

GIOVANNI ARENA SINDACO DI VITERBO. Con il 51,09 % pari a 12.377 preferenze Giovanni Arena è il nuovo sindaco di Viterbo. Il centrodestra si riprende la guida della Città dei Papi, con l'avversaria Chiara Frontini che si è fermata al 48, 91% delle preferenze. (Agg. 25/06 00,20)

Ecco i dati:

 

Comune di VITERBO (Prec. elez.: 26/05/2013)

Sezioni sindaco: 66 / 66 (Tutte)

Candidati Sindaco e Liste Voti II turno % Voti I turno % Seggi
  ARENA GIOVANNI MARIA ELETTO SINDACO 12.377 51,09 13.022 40,22  
FORZA ITALIA FORZA ITALIA       4.298 13,99 6
FRATELLI D'ITALIA CON GIORGIA MELONI FRATELLI D'ITALIA CON GIORGIA MELONI       4.127 13,43 6
LEGA LEGA       3.833 12,47 6
LISTA CIVICA - FONDAZIONE! LISTA CIVICA – FONDAZIONE!       1.491 4,85 2
Totale liste         13.749 44,76 20
   
  FRONTINI CHIARA   11.847 48,91 5.684 17,55  
LISTA CIVICA - VITERBO VENTI VENTI LISTA CIVICA – VITERBO VENTI VENTI       3.451 11,23 3
LISTA CIVICA - VITERBO CAMBIA LISTA CIVICA – VITERBO CAMBIA       1.050 3,41
Totale liste         4.501 14,65 3
   
  SERRA FRANCESCO       3.544 10,94  
LISTA CIVICA - IMPEGNO COMUNE LISTA CIVICA – IMPEGNO COMUNE       1.644 5,35 1
LISTA CIVICA - VITERBO DEI CITTADINI LISTA CIVICA – VITERBO DEI CITTADINI       1.473 4,79 1
Totale liste         3.117 10,14 2
   
  CIAMBELLA LISETTA DETTA LUISA       3.524 10,88  
PARTITO DEMOCRATICO PARTITO DEMOCRATICO       2.487 8,09 2
LISTA CIVICA - ORIZZONTE COMUNE LISTA CIVICA – ORIZZONTE COMUNE       867 2,82
LISTA CIVICA - LA VOCE DEI GIOVANI VITERBESI LISTA CIVICA – LA VOCE DEI GIOVANI VITERBESI       480 1,56
Totale liste         3.834 12,48 2
   
  ROSSI FILIPPO       2.640 8,15  
LISTA CIVICA - VIVA VITERBO LISTA CIVICA – VIVA VITERBO       1.301 4,23
LISTA CIVICA - AREA CIV!CA LISTA CIVICA – AREA CIV!CA       744 2,42
Totale liste         2.045 6,65
   
  ERBETTI MASSIMO       2.174 6,71  
MOVIMENTO 5 STELLE MOVIMENTO 5 STELLE       1.917 6,24
   
  TAGLIA CLAUDIO       1.016 3,13  
CASAPOUND ITALIA CASAPOUND ITALIA       786 2,55
LISTA CIVICA - VITERBO IN MUSICA LISTA CIVICA – VITERBO IN MUSICA       98 0,31
Totale liste         884 2,87
   
  CELLETTI PAOLA       769 2,37  
LISTA CIVICA - LAVORO E BENI COMUNI LISTA CIVICA – LAVORO E BENI COMUNI       670 2,18
   
TOTALE Candidati 24.224 100,00 32.373 100,00 27
  Liste     30.717    

CANDIDATI A SINDACO ELETTI CONSIGLIERI FRONTINI CHIARA, SERRA FRANCESCO, CIAMBELLA LISETTA DETTA LUISA, ROSSI FILIPPO, ERBETTI MASSIMO

 

Elettori: 53.289 | Votanti: 24.719 (46,38%) Schede non valide: 483 ( di cui bianche: 132 ) Schede contestate: 12 | Dato aggiornato al 25/06/2018 – 00:44

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Giovanni Arena è il nuovo sindaco di Viterbo

VITERBO – Giovanni Arena (Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega e Fondazione) e Chiara Frontini (liste civiche Viterbo 2020 e Viterbo Cambia): sono questi i due candidati in ballo per la poltrona da sindaco di Viterbo per i prossimi cinque anni. I residenti della città dei Papi dovranno scegliere con il voto di oggi a chi affidare la guida del capoluogo. Urne aperte dalle 7 alle 23, poi subito lo spoglio dei voti. Sessantasei le sezioni di voto sparse per la città. Alle urne sono chiamati 53.289 elettori: 25.446 uomini e 27.843 donne, di cui 429 comunitari: saranno loro a stabilire la sorte dei due aspiranti sindaci. Nessuno dei due candidati sindaco ha effettuato apparentamenti. (Agg. 24/06 ore 06)

AFFLUENZA ALLE URNE  IN CALO. Alle 12 aveva votato il 14,45% degli aventi diritto, contro il 19,74% del primo turno. Il dato è inferiore anche alla media nazionale, anch’essa in calo, che si attesta al 15,54%  (Agg.24/06 ore 12,50)

Alle 19 aveva votato il 32,74% degli aventi diritto, contro il 45,23% del primo turno.

Alle 23 i seggi sono stati chiusi con il 46,38% dell'affluenza, contro il 62,68% del primo turno.

46,38 62,68

LE DUE IPOTESI DI CONSIGLIO. Nel caso in cui a vincere dovesse essere Giovanni Arena, alla maggioranza di centrodestra andrebbero 20 consiglieri: 6 a Forza Italia, 6 a Fratelli d’Italia e 6 alla Lega, e  2 a Fondazione. All’opposizione 12: 1 consigliere a Viva Viterbo,  3 al Pd, 2 alle liste di Serra e 2 al Movimento Cinque stelle, 4 a Chiara Frontini. Entrerebbero pertanto in maggioranza: Elpidio Micci, Antonella Sberna, Isabella Lotti, Giulio Marini, Fabrizio Purchiaroni e Matteo Achilli per Forza Italia; Claudio Ubertini, Gianluca Grancini, Laura Allegrini, Paolo Bianchini, Vittorio Galati ed Elisa Cepparotti per Fratelli d’Italia; Stefano Evangelista, Claudia Nunzi, Ludovica Salcini, Antonio Scardozzi, Stefano Caporossi ed Ombretta Perlorca per la Lega; Gianmaria Santucci e Paolo Barbieri per Fondazione. All’opposizione invece: Filippo Rossi per ‘’Viva Viterbo’’; Francesco Serra e Lina Delle Monache per le liste Serra; Massimo Erbetti e Alessandro Allegrini per il M5s; Luisa Ciambella,  Alvaro Ricci  e Martina Minchella per il Pd; infine Chiara Frontini, Letizia Chiatti, Alfonso Antoniozzi e Patrizia Notaristefano.

In caso di vittoria di Chiara Frontini, alle sue liste andrebbero 20 consiglieri, e all’opposizione 12 consiglieri così ripartiti: 2 per il Pd, 2 per le liste di Serra, 2 per FdI, 3 per FI, 1 alla Lega; 1 a Filippo Rossi e 1 al Movimento 5 Stelle. Entrerebbero pertanto in maggioranza: Letizia Chiatti, Alfonso Antoniozzi, Arduino Berdini, Simona Bontà, Maria Chiara Brenciaglia, Carlo Carbonari, Carlo Cozzi, Giulio Febbraro, Stefano Floris, Eros Marinetti, Antonietta Mechelli, Marco Metelli, Patrizia Notaristefano, Katia Scardozzi, Isabella Speranza e Guido Urbani per Viterbo 2020; Mirko Baroncini, Anna Rita Petroselli, Martina Perelli e Alessandra Croci per ‘’Viterbo Cambia’’. All’opposizione: Luisa Ciambella e Alvaro Ricci per il Pd; Francesco Serra e Lina Delle Monache (‘’Impegno comune’’), Claudio Ubertini e Gianluca Grancini per FdI; Giovanni Arena, Elpidio Micci e Antonella Sberna per Forza Italia; Stefano Evangelista per la Lega; Filippo Rossi ‘’Viva Viterbo’’; e Massimo Erbetti per il Movimento 5 stelle.  (Agg.24/06 ore 16,00)

 

Comune di VITERBO (Prec. elez.: 26/05/2013)

Sezioni sindaco: 66 / 66 (Tutte)

Candidati Sindaco e Liste Voti II turno % Voti I turno % Seggi
  ARENA GIOVANNI MARIA ELETTO SINDACO 12.377 51,09 13.022 40,22  
FORZA ITALIA FORZA ITALIA       4.298 13,99 6
FRATELLI D'ITALIA CON GIORGIA MELONI FRATELLI D'ITALIA CON GIORGIA MELONI       4.127 13,43 6
LEGA LEGA       3.833 12,47 6
LISTA CIVICA - FONDAZIONE! LISTA CIVICA – FONDAZIONE!       1.491 4,85 2
Totale liste         13.749 44,76 20
   
  FRONTINI CHIARA   11.847 48,91 5.684 17,55  
LISTA CIVICA - VITERBO VENTI VENTI LISTA CIVICA – VITERBO VENTI VENTI       3.451 11,23 3
LISTA CIVICA - VITERBO CAMBIA LISTA CIVICA – VITERBO CAMBIA       1.050 3,41
Totale liste         4.501 14,65 3
   
  SERRA FRANCESCO       3.544 10,94  
LISTA CIVICA - IMPEGNO COMUNE LISTA CIVICA – IMPEGNO COMUNE       1.644 5,35 1
LISTA CIVICA - VITERBO DEI CITTADINI LISTA CIVICA – VITERBO DEI CITTADINI       1.473 4,79 1
Totale liste         3.117 10,14 2
   
  CIAMBELLA LISETTA DETTA LUISA       3.524 10,88  
PARTITO DEMOCRATICO PARTITO DEMOCRATICO       2.487 8,09 2
LISTA CIVICA - ORIZZONTE COMUNE LISTA CIVICA – ORIZZONTE COMUNE       867 2,82
LISTA CIVICA - LA VOCE DEI GIOVANI VITERBESI LISTA CIVICA – LA VOCE DEI GIOVANI VITERBESI       480 1,56
Totale liste         3.834 12,48 2
   
  ROSSI FILIPPO       2.640 8,15  
LISTA CIVICA - VIVA VITERBO LISTA CIVICA – VIVA VITERBO       1.301 4,23
LISTA CIVICA - AREA CIV!CA LISTA CIVICA – AREA CIV!CA       744 2,42
Totale liste         2.045 6,65
   
  ERBETTI MASSIMO       2.174 6,71  
MOVIMENTO 5 STELLE MOVIMENTO 5 STELLE       1.917 6,24
   
  TAGLIA CLAUDIO       1.016 3,13  
CASAPOUND ITALIA CASAPOUND ITALIA       786 2,55
LISTA CIVICA - VITERBO IN MUSICA LISTA CIVICA – VITERBO IN MUSICA       98 0,31
Totale liste         884 2,87
   
  CELLETTI PAOLA       769 2,37  
LISTA CIVICA - LAVORO E BENI COMUNI LISTA CIVICA – LAVORO E BENI COMUNI       670 2,18
   
TOTALE Candidati 24.224 100,00 32.373 100,00 27
  Liste     30.717    

CANDIDATI A SINDACO ELETTI CONSIGLIERI FRONTINI CHIARA, SERRA FRANCESCO, CIAMBELLA LISETTA DETTA LUISA, ROSSI FILIPPO, ERBETTI MASSIMO

 

Elettori: 53.289 | Votanti: 24.719 (46,38%) Schede non valide: 483 ( di cui bianche: 132 ) Schede contestate: 12 | Dato aggiornato al 25/06/2018 – 00:44

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###