Marina Yachting, entro la fine di giugno l'affidamento della concessione

CIVITAVECCHIA – Avranno quarantacinque giorni di tempo per rispondere alle prescrizioni concordate dalle diverse amministrazioni interessate i cinque soggetti che si sono candidati alla gestione del Marina Yachting al porto storico. Questo l'esito della riunione della conferenza dei servizi che si è svolta questa mattina a Palazzo del Pincio e che ha visto compiersi un decisivo passo in avanti, come auspicato da Unindustria che proprio ieri aveva richiamato Comune ed Authority per uscire dall'impasse. 

E sembra essere passata proprio la linea di Unindustria, con il presidente Stefano Cenci che si è detto soddisfatto di come sono andate le cose e, soprattutto, della collaborazione istituzionale messa in campo dal sindaco Antonio Cozzolino e dal presidente dell'Autorità di Sistema portuale del Mar Tirreno centro settentrionale Francesco Maria Di Majo. 

"Finalmente è stata sbloccata una situazione che andava avanti da troppo tempo – ha spiegato Cenci – rispondendo a queste prescrizioni, si potranno poi analizzare cinque progetti più omogenei e tra questi scegliere poi il migliore". L'auspicio è quello di vedere affidata la gestione del Marina Yachting entro la seconda metà di giugno, per dare finalmente il via ad un progetto che, secondo Unindustria, rappresenta "una delle azioni chiave per rilanciare la competitività sia del settore turistico sia delle filiere collegate, dal refitting ai servizi a terra, garantendo nuova linfa ed ossigeno – ha aggiunto Cenci – al settore imprenditoriale nel territorio e quindi per le imprese che ruotano intorno al porto, per i lavoratori e per gli stessi cittadini".   

E la stessa linea Unindustria spera venga seguita anche per l'annosa vicenda della Privilege Yard; anche in questo caso si sono svolti diversi incontri per capire quale potrebbe essere il futuro dell'area e del cantiere, dopo l'acquisto dello scafo P430 da parte di una società maltese. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Fiumaretta: un outlet da 70 negozi

CIVITAVECCHIA – I tempi non sono certo stretti, avendo votato ieri una nuova variante urbanistica e considerando quanto accaduto negli ultimi tre anni. Ma se dovesse andare in porto, il progetto del polo di convergenza turistica a Fiumaretta non convince ancora del tutto politica e commercianti. 

La conferma si è avuta anche ieri mattina, nel corso del consiglio comunale. Dall'opposizione sono stati diversi i dubbi sollevati sul progetto, così come quelli messi in evidenza anche dal consigliere di maggioranza Rolando La Rosa, che ha espresso perplessità sull'impatto che una simile struttura potrebbe avere sul futuro del territorio. A partire ovviamente dall'outlet che, stralciata ormai l'ipotesi della realizzazione del mega albergo, resta il punto centrale del progetto. 

"Parliamo – ha spiegato il capogruppo della Svolta Massimiliano Grasso – di ben 17mila metri quadrati di commerciale in un'area avulsa dalla città: Fiumaretta metterà finalmente d'accordo i commercianti, oggi divisi tra chi preferisce lo snodo dei crocieristi a largo della Pace o al Forte Michelangelo. Hanno già sottolineato la contrarietà al progetto e saremo curiosi di vedere come si concluderanno le consultazioni tra amministrazione e associazione di categoria. Con una struttura del genere i turisti no verranno mai in città: quella delle crociere rischia quindi di trasformarsi da opportunità ad ennesima servitù". Come evidenziato poi da Rita Stella del Pd si è passati da 49 a 70 negozi che andranno ad ostacolare il commercio locale.

A rincarare la dose anche l'ex grillina Alessandra Riccetti, che ha posto l'accento anche sui parcheggi previsti, considerati spropositati se si tratterà davvero di una sorta di duty free, aperta soltanto ai passeggeri e non ai semplici cittadini. "Uno spazio di 6185 mq di parcheggi pubblici – ha spiegato – e 20 mila privati: non può non essere un progetto che va ad impattare sul territorio". 

Ma per l'assessore D'Antò non è così negativa la situazione. Tutt'altro. La realizzazione del welcome center, dove poter vendere e proporre pacchetti con tour cittadini, l'outlet, un parcheggio per la lunga sosta. "Un'offerta per migliorare il servizio di accoglienza – ha sottolineato – e perchè no, per garantire nuovi posti di lavoro. Un progetto da inserire in un contesto più ampio della "Civitavecchia turistica" che stiamo costruendo attraverso una serie di passaggi, dal nuovo piano del traffico, alle iniziative dedicate ai crocieristi come i concerti alla Cittadella, fino all'ampliamento della fascia turistica che arriverà a comprendere anche viale Matteotti. I commercianti non sono così negativi: sono tanti quelli che si sono informati per poter aprire un punto a Fiumaretta con le grandi firme". È stato il sindaco a dirsi dispiaciuto per l'abbandono, almeno per il momento, del progetto di realizzazione dell'albergo, "anche perché nel territorio – ha aggiunto – mancano circa 11mila posti letto. Quello di Fiumaretta, comunque – ha ribadito – deve essere visto non come una concorrenza ma come un'opportunità: ci siamo confrontati con l'associazione di categoria alla quale abbiamo spiegato che la parte commerciale del progetto è complementare all'offerta cittadina". 

Bisognerà davvero capire cosa ne pensano i commercianti che finora, però, hanno mostrato non poche perplessità.      

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sana Cheema, fermati in Pakistan padre, fratello e zio: "L'hanno uccisa"

La svolta nel caso della venticinquenne bresciana scomparsa nel Paese asiatico una settimana fa � arrivata dopo l'autopsia

Leggi articolo completo

@code_here@

Controlli antidroga tra Ladispoli e Cerveteri

CERVETERI – I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia nel weekend appena trascorso hanno intensificato i servizi di controllo del territorio con particolare riferimento ai reati inerenti gli stupefacenti. L’attività di controllo dei Carabinieri svolta tra Ladispoli e Cerveteri ha condotto all’arresto di 3 persone e alla denuncia di 2 persone, tutte per reati connessi agli stupefacenti.

Nello specifico, i carabinieri della Stazione di Ladispoli, insospettiti dal continuo via vai di giovani ragazzi, alcuni noti per essere assuntori di stupefacenti, nei pressi di un locale, hanno intrapreso servizio di osservazione e pedinamento, traendo in arresto nella flagranza del reato di spaccio M.F. 41enne del luogo che poco prima aveva ceduto una dose di 1 grammo di cocaina, nel corso della perquisizione personale e domiciliare, sono stati rinvenuti, abilmente occultati, ulteriori 2 grammi della medesima sostanza stupefacente. Nel corso del medesimo servizio è stato deferito in stato di libertà un altro uomo, trovato in possesso di  2 grammi di cocaina già confezionati in piccoli dosi e la somma contante di  265 euro, verosimile provento dell’attività illecita di spaccio. Nella circostanza è stato segnalato alla Prefettura di Roma un giovane poiché trovato in possesso di 2 grammi di hashish per uso personale.

I Carabinieri della Stazione di Cerveteri, unitamente a quelli di Ladispoli nella serata di sabato hanno arrestato 2 persone per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nello specifico i militari hanno proceduto alla perquisizione del domicilio di due romeni presso il quale era stato notato un insolito giro di giovani. All’esito dell’attività i due individui sono stati trovati in possesso di 100 grammi di  hashish e di 25 grammi di cocaina, in parte già suddivisa in dosi, e del materiale per il confezionamento delle dosi.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro mentre P.V., 32enne con precedenti, e B.R.M. 31enne, entrambi romeni e domiciliati a Cerveteri sono stati arrestati e sottoposti alla misura degli arresti domiciliari per rispondere del reato di  detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ultime prove per la conquista di ‘‘Campioni 2018’’

TOLFA – A Tolfa è ‘’Olimpiadi-mania’’. Da venerdì nel comune collinare le migliori menti giovani d’Italia si stanno sfidando a colpi di talento e di cultura nella nona edizione delle «Olimpiadi della Cultura e del Talento», concorso internazionale dedicato agli studenti delle scuole superiori. Questa manifestazione, nata dall’idea di un gruppo di giovani civitavecchiesi, è considerata ormai un happening centrale nel panorama dei concorsi studenteschi d’Italia, fregiandosi del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica. Dei quasi 10mila studenti che, da ogni Regione d’Italia, hanno iniziato l’avventura, sono rimasti in campo 40 teams (di cui 2 provenienti dall’Albania) composti da 6 ragazzi che in queste ore e fino a oggi si sfidano nelle prove finali per conquistare l’ambito riconoscimento di «Campioni 2018». Venerdi 20 sono arrivati i giovani e la manifestazione si è aperta con una cerimonia ufficiale. Da rilevare che dopo le registrazioni si è svolta la prova di orienteering culturale “Accult…Orientarsi” per tutto il centro storico collinare. Ieri e oggi si sono invece tenute tutte le altre prove, tra il Polo Culturale e il teatro Claudio; stasera si terrà la cerimonia di premiazione. Tra le novità di quest’anno la collaborazione con “Libera” di Ciotti che premierà il miglior cortometraggio, sul tema delle mafie, con una giornata intensiva in uno dei beni confiscati alla mafia della propria regione di provenienza. Ieri il raduno alle 9.30 e poi nel museo, al Claudio si sono tenute le prove di Cultura e del talento; alle 16.30 gli studenti hanno partecipato all’inaugurazione della mostra nell’aula consigliare: ‘’50 anni fa nello Stato dell’Arte Contemporanea’’. Oggi dalle 9.30 alle 15 si svolgeranno le ultime prove del talento; dalle 17.30 alle 20.30 i batte migliori talento e cerimonia di premiazione. Il concorso ormai da due anni ha varcato i confini nazionali e si fregia della collaborazione del Governo di Malta e quello di Albania, grazie al supporto del Presidente Onorario delle Olimpiadi, Alessandro Battilocchio. Anche quest’anno le Olimpiadi si tengono grazie al sostegno della Fondazione Cariciv, della Fondazione Camis de Fonseca ed al patrocinio dei Comuni di Tolfa, di Ghansielem (Malta) e di Civitavecchia, oltre a partnerships istituzionali. Da rilevare che l’intera organizzazione è portata avanti da uno staff composto da giovani volontari guidato dalla presidente Domiziana Loiacono e dal fondatore Daniele Ceccarelli: il sindaco Luigi Landi, insieme al vicesindaco Stefania Bentivoglio, all’assessore alla Cultura Cristiano Dionisi e a un nutrito gruppo di hanno seguito tutti gli aspetti logistici per garantire un’accoglienza ottimale ai ragazzi. (Rom. Mos.)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Appalti a Tvn, sale la tensione

CIVITAVECCHIA  – Torna a salire la tensione in città tra operai ed imprese interessate, per il prolungarsi delle procedure di aggiudicazione di alcuni importanti appalti Enel all’interno della centrale di Torrevaldaliga Nord. L’allarme era stato lanciato già nei mesi scorsi. Ed oggi la preoccupazione è tanta, alla luce della decisione presa da aziende cittadine che, nei giorni scorsi, hanno inviato ai propri operai alcune decine di preavvisi di licenziamento, considerata una situazione di incertezza alla vigilia della scadenza di alcune proroghe contrattuali concesse in attesa dell’espletamento delle nuove gare.

Una situazione che va ad acuire una crisi ormai purtroppo generalizzata e che riguarda sia il porto che la città: il rischio concreto che buona parte delle manutenzioni Enel venga assegnato ad aziende di fuori crea tensione e allarme sociale.

Anche tra i lavoratori, sebbene siano tutelati dalle clausole di salvaguardia occupazionale: passare da una azienda locale radicata ad una ditta nuova che non ha nulla a che fare con il territorio e che poi potrebbe anche disporre trasferimenti e spostamenti del personale, non può lasciare tranquilli.

Ma soprattutto, come ribadito più volte dal consigliere della Svolta Massimiliano Grasso in questi ultimi mesi, la salvaguardia “politica” deve necessariamente essere attuata anche verso le imprese locali, che da sempre lavorano e reinvestono gli utili sul territorio e che hanno sostenuto i costi di formazione del personale. “È evidente che la politica non deve fare o tentare indebite ingerenze – aveva infatti sottolineato qualche mese fa, riferendosi proprio al rapporto tra Enel ed imprese – ma deve in ogni caso svolgere il suo ruolo di tutela e garanzia per le realtà territoriali, dialogando a monte con le istituzioni e i grandi gruppi che insistono su quest’area”.

E invece sembra proprio che negli ultimi tempi la politica, e quella di Enel in particolare, va verso la concentrazione di appalti sempre più grandi, tagliando fuori le aziende locali che dovrebbero rassegnarsi a far da subappaltatori. E questo nel silenzio delle istituzioni, a partire dall’amministrazione comunale, che hanno rinunciato ad interpretare ogni ruolo di garanzia e tutela dell’imprenditoria locale e quindi dell’economia del territorio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Mondo Nuovo: un premio per una stagione super

Dopo la storica vittoria nel girone A del campionato dilettanti CSI di Viterbo di calcio a 11, l’Asd Comunità Mondo Nuovo si concede la cosiddetta ciliegina sulla torta per una stagione letteralmente da incorniciare.
I ragazzi della comunità diretti dal fondatore e allenatore Alessandro Diottasi, infatti, oltre a laurearsi campioni con tre giornate d’anticipo, hanno anche ricevuto una targa commemorativa da parte dei Veterani dello Sport; consegnata lunedì alla squadra nell’auditorium delle Autorità Portuali di Civitavecchia dove si è svolta la decima edizione della kermesse intitolata ‘‘Atleta dell’Anno’’.
A conferma dell’ottima stagione messa in campo dai ragazzi della Comunità Mondo Nuovo ci sono dei veri e propri numeri da capogiro: gli uomini diretti da mister Alessandro Diottasi, infatti, hanno vinto il campionato con ben 12 punti di vantaggio sulla seconda della classe, realizzando la bellezza di 41 reti e subendo soltanto 11 gol.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Perla del Tirreno: via alla gara

SANTA MARINELLA – È in programma la prossima settimana la prima seduta pubblica della procedura di gara per la concessione dello stabilimento balneare comunale Perla del Tirreno. Per la gestione estiva del bene comunale, le imprese che parteciperanno al bando, partono da una base minima d’asta di 160mila euro, oltre al costo del canone demaniale per l’occupazione dell’arenile. Come saranno a carico del vincitore del bando, i lavori di restauro che sarà necessario effettuare dopo una perizia tecnica che verrà svolta da un professionista indicato dal Comune. C’è infatti da far presente che nel gennaio scorso, in un blitz a cui hanno partecipato alcuni vandali, sono state distrutte gran parte delle colonne che sorreggono la soprastante Passeggiata al Mare. Un vero e proprio atto di spregio, che di fatto ha creato un danno enorme alle casse comunali. Inoltre, dei locali disponibili, molti sono fatiscenti, mentre le cabine sono diventare una discarica di immondizia. Calcinacci caduti, umidità in ogni parte e l’arenile completamente coperto di rifiuti. Ora il Comune, se vuole dare in gestione provvisoria la spiaggia, deve di nuovo provvedere alla riparazione dei danni. Nelle linee di indirizzo operativo, si chiede di effettuare una generale verifica tecnica sulla struttura balneare, quantificando i costi degli interventi necessari all’utilizzo della stessa, dando atto che nella valutazione del canone da corrispondere al Comune  si potrà tener conto del costo dei lavori che andranno a carico dell’aggiudicatario. Rilevato infatti che l’immobile presenta problemi statici e strutturali e necessita di interventi di verifica della puntellatura del solaio di copertura che coincide con la Passeggiata a Mare, prima dell’apertura dello stabilimento balneare è necessario acquisire perizia a firma di un ingegnere strutturista in relazione alla idoneità statica della struttura, che contestualmente indichi quali eventuali interventi possano e debbano essere realizzati per la messa in sicurezza e l’utilizzo della struttura stessa e della soprastante passeggiata.
Gi.Ba.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Civitavecchia-Amelia: anche i bambini si gemellano

CIVITAVECCHIA – Un’esplosione di colori. Una mattinata di divertimento, storia e tradizione che ha visto protagonisti i piccoli alunni di alcune scuole elementari di Civitavecchia ed Amelia. È quella che si è svolta al Forte Michelangelo, con trenta bambini delle classi prima e seconda di Amelia accolti dagli alunni della IA, IB e IC della scuola De Curtiis e la seconda elementare del plesso Papacchini della scuola Galice. I piccoli studenti, sotto la guida delle maestre, hanno preparato una scenografia con balli e canti eseguiti dal coro della maestra Gurrado e hanno donato dei lavoretti e dei coloratissimi cartelloni che rappresentano il legame tra le due città, nel nome di Santa Fermina. Dopo la colazione offerta dal supermercato Todis e l’intrattenimento con bolle di sapone e palloncini, il vice sindaco Daniela Lucernoni ha donato a tutti i bambini una medaglia ricordo della giornata, che riporta i simboli di Civitavecchia ed Amelia. La manifestazione è stata ospitata dalla Capitaneria di Porto, con il comandante in seconda Michele Castaldo che ha intrattenuto i bambini con delle piccole lezioni sul mare, mostrando i mezzi in dotazione. È stata quindi Roberta Galletta ad illustrare brevemente la storia di Santa Fermina dentro la cripta a lei dedicata, con i bambini che hanno poi assistito alla dimostrazione dei ‘‘vecchi lupi di mare’’ su come si fanno e si riparano le reti da pesca. «Siamo molto felici di aver ospitato i bambini di Amelia – ha spiegato Lucernoni – per tenere vivo il gemellaggio come scambio di esperienze fra i nostri ragazzi e quelli della comunità di Amelia».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Nautico Calamatta, studenti in prima linea

CIVITAVECCHIA – Si conclude giovedì a Civitavecchia la crociera addestrativa a bordo della "Signora del vento" per quaranta alunni del terzo e quarto anno dell'indirizzo  Trasporti e Logistica, articolazione Conduzione del Mezzo, opzioni Conduzione del Mezzo Navale “C.M.N.” e Conduzione di Apparati ed Impianti Marittimi “C.A.I.M.” dell'istituto Calamatta. La crociera, partita sabato scorso da Gaeta, rientra nell'ambito del progetto di alternanza scuola lavoro. Gli studenti, dopo un corso preliminare sulla sicurezza a bordo, hanno partecipato alle attività giornaliere di routine, dalla preparazione dei pasti, servizio mensa e pulizia stoviglie e cucina ai turni di guardia in macchina ed in plancia, dalla manutenzione ordinaria e straordinaria al riordino delle cabine. Gli studenti sono stati impegnati anche nelle attività addestrative durante la navigazione, come quelle di manovra (ormeggio e disormeggio), di navigazione (guardia in plancia o in sala macchine) ed attività didattica di indirizzo (carteggio, rilevamento punto nave, avvio impianti). 

Nella giornata di ieri, in rada ad Agropoli, alla presenza dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Agropoli e delle autorità locali, si è svolta un’esercitazione su dispositivi di salvataggio. Grazie ai dispositivi messi a disposizione dalla Navigation’s di Mazara del Vallo, gli studenti hanno indossato alcune inmersion suite con le quali hanno simulato l’abbandono nave azionando le boette fumogene, hanno partecipato all’azionamento di una zattera autogonfiabile sulla coperta della Signora del Vento e toccando con mano tutte le dotazioni previste dalla normativa di riferimento. 

Venerdì invece, sempre a bordo della "Signora del Vento", svolgeranno le prove finali della Gara Nazionale, indetta dal MIUR, per gli studenti frequentanti il IV anno degli Istituti Tecnici dei Trasporti e della Logistica. Il prestigioso incarico di organizzare la gara nazionale è stato affidato all’IISS Luigi Calamatta, vincitore della gara di indirizzo nell’anno scolastico precedente, con l’alunno Alberto Castiglione. 

Gli obiettivi perseguiti dalla gara nazionale sono la valorizzazione delle eccellenze, la verifica delle conoscenze, delle abilità, delle competenze e dei livelli professionali raggiunti, lo scambio di esperienze tra realtà socioculturali diverse, creando un approccio diretto per un sistema integrato scuola-formazione. 

Gli studenti vincitori saranno inclusi nell'Albo Nazionale delle Eccellenze, pubblicato sul sito dell'Indire e otterranno gli incentivi previsti dall'art. 4 del D. Lgs. 262/2007. Una volta imbarcati i concorrenti della gara e i tutor accompagnatori, la Signora del Vento mollerà gli ormeggi per effettuare un tratto di navigazione costiera necessaria ai fini della seconda prova della Gara Nazionale che si svolgerà tra i saloni, la plancia e la coperta, al termine della quale, dopo il rientro in porto, l’iniziativa si concluderà con un evento finale di consegna degli attestati di partecipazione alle Eccellenze provenienti da tutti gli Istituti Nautici d’Italia.

"Come rappresentante dell'amministrazione di Civitavecchia sono orgogliosa di avere un evento del genere nella nostra città – afferma l'assessore all'istruzione Alessandra Lecis – con il patrocinio del Comune. Ancora una volta Civitavecchia si conferma fucina di talenti e di eccellenze: merito della grande vivacità culturale e professionale dei ragazzi, troppo spesso sottovalutati, e dell'ottimo lavoro della scuola che li mette nelle migliori condizioni per eccellere. Sono risultati di cui andare fieramente orgogliosi come collettività".

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###