Cocaina e hashish: due persone denunciate a Tarquinia

TARQUINIA – Nella giornata di ieri, le compagnie carabinieri di Civita Castellana e Tuscania, su disposizione del comando provinciale di Viterbo, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio, prevedendo servizi di saldatura tra comuni limitrofi , e saturando le principali arterie viarie in entrata ed uscita nella zona sud della provincia.

Al termine dei numerosi servizi di controllo ,sono state denunciate sette  persone ed una segnalata alla Prefettura di Viterbo quale assuntore; i denunciati sono  tutti di età compresa tra i 30 ed i 45 anni, di cui due sono stati trovati a Tarquinia in possesso di droga e segnatamente uno con 1, 8 grammi di cocaina e uno con 2,6 di hashish.

Sempre a Tarquinia è stata sequestrata una macchina ad un guidatore trovato in evidente stato di alterazione dovuta a sostanze psicotrope e gli è stata sequestrata la patente, cosi’ come anche ad un soggetto di Latera; infine ad Orte due soggetti sono stati denunciati per non avere voluto fornire le proprie generalità durante un controllo di polizia di sicurezza .

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Merce contraffatta: denunciati due marocchini

VITERBO – Ieri i carabinieri della stazione di Bolsena, hanno effettuato un servizio di controllo, finalizzato alla verifica della vendita di prodotti commerciali sul lungolago, a seguito delle richieste dei commercianti di abbigliamento della zona che lamentavano una illecita concorrenza da parte di venditori ambulanti di prodotto di abbigliamento contraffatti.

Infatti con l ‘inizio della stagione invernale si iniziano a vedere i venditori extracomunitari di giacche invernali con marchi contraffatti di marche importanti; effettivamente i carabinieri della stazione durante il servizio hanno immediatamente intercettato i venditori abusivi ed hanno effettuato un sequestro di decine di giacche mendaci per un valore di oltre 2000 euro, ed al termine del sequestro hanno denunciato i due venditori abusivi , due marocchini di 40 e 30 anni.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Equitazione Performance, applausi per i ragazzi del centro diurno I Girasoli di Tolfa

TOLFA – L scorso 7 ottobre, presso il centro ippico gestito dalla Asd Natura e Cavallo di Tolfa (RM), affiliato alla Fitetrec-Ante, si è svolto il secondo Special Event di Performance, disciplina di eccellenza dell'equitazione western. La giornata è iniziata di buon ora con la preparazione dei cavalli e a seguire con la visione del campo di gara e del percorso da parte dei cavalieri.

 

A dare il fischio di inizio sono stati i ragazzi del Centro diurno I Girasoli di Tolfa, gestito dalla Cooperativa Sociale Alicenova, che si sono cimentati nella prova di Horsemanship. La disciplina prevede la conduzione del cavallo attraverso un percorso e quindi davanti al giudice per ispezione e per presentare il proprio cavallo; questo richiede attenzione e buona destrezza da parte del cavaliere che conduce. La prova è stata superata alla grande tra applausi ed emozione dei partecipanti, sostenuti dagli operatori e dagli istruttori con cui lavorano durante l'anno, Massimo Morra e Carla Perrone Capano.

 

Il Centro diurno I Girasoli è dedicato alle persone con disabilità residenti nei Comuni di Civitavecchia, Santa Marinella, Tolfa e Allumiere. Gli iscritti che frequentano il centro di Tolfa portano avanti da maggio un'attività legata al cavallo, all’equitazione sportiva e a tutto ciò che ad essi attiene. L'attività si pone come stimolo per lo sviluppo motorio, psicologico e sociale degli allievi che ne prendono parte.

 

"L’equitazione, rispetto ad altre discipline sportive – spiega la coordinatrice Alessandra Vincenti – risulta più completa, in quanto, oltre a fornire all'allievo l’acquisizione e l'accettazione di regole e la relazione con il gruppo, integra lo sviluppo psicomotorio, favorisce l’autostima e pone il soggetto in condizione di relazionarsi con un essere vivente. In particolare, oltre a promuovere una più integrata coscienza corporea, dello spazio e del tempo, ed a favorire un miglioramento delle funzioni di equilibrio e del tono muscolare, giornate come questa sostengono maggiormente la socializzazione, l'integrazione sociale e la sensibilizzazione del contesto di vita delle persone a cui il centro si rivolge, un elemento centrale e imprescindibile".

 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Equitazione Performance, applausi per i ragazzi del centro diurno I Giradoli di Tolfa

TOLFA – L scorso 7 ottobre, presso il centro ippico gestito dalla Asd Natura e Cavallo di Tolfa (RM), affiliato alla Fitetrec-Ante, si è svolto il secondo Special Event di Performance, disciplina di eccellenza dell'equitazione western. La giornata è iniziata di buon ora con la preparazione dei cavalli e a seguire con la visione del campo di gara e del percorso da parte dei cavalieri.

 

A dare il fischio di inizio sono stati i ragazzi del Centro diurno I Girasoli di Tolfa, gestito dalla Cooperativa Sociale Alicenova, che si sono cimentati nella prova di Horsemanship. La disciplina prevede la conduzione del cavallo attraverso un percorso e quindi davanti al giudice per ispezione e per presentare il proprio cavallo; questo richiede attenzione e buona destrezza da parte del cavaliere che conduce. La prova è stata superata alla grande tra applausi ed emozione dei partecipanti, sostenuti dagli operatori e dagli istruttori con cui lavorano durante l'anno, Massimo Morra e Carla Perrone Capano.

 

Il Centro diurno I Girasoli è dedicato alle persone con disabilità residenti nei Comuni di Civitavecchia, Santa Marinella, Tolfa e Allumiere. Gli iscritti che frequentano il centro di Tolfa portano avanti da maggio un'attività legata al cavallo, all’equitazione sportiva e a tutto ciò che ad essi attiene. L'attività si pone come stimolo per lo sviluppo motorio, psicologico e sociale degli allievi che ne prendono parte.

 

"L’equitazione, rispetto ad altre discipline sportive – spiega la coordinatrice Alessandra Vincenti – risulta più completa, in quanto, oltre a fornire all'allievo l’acquisizione e l'accettazione di regole e la relazione con il gruppo, integra lo sviluppo psicomotorio, favorisce l’autostima e pone il soggetto in condizione di relazionarsi con un essere vivente. In particolare, oltre a promuovere una più integrata coscienza corporea, dello spazio e del tempo, ed a favorire un miglioramento delle funzioni di equilibrio e del tono muscolare, giornate come questa sostengono maggiormente la socializzazione, l'integrazione sociale e la sensibilizzazione del contesto di vita delle persone a cui il centro si rivolge, un elemento centrale e imprescindibile".

 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Merce contraffatta: denunciati due msrocchini

VITERBO – Ieri i carabinieri della stazione di Bolsena, hanno effettuato un servizio di controllo, finalizzato alla verifica della vendita di prodotti commerciali sul lungolago, a seguito delle richieste dei commercianti di abbigliamento della zona che lamentavano una illecita concorrenza da parte di venditori ambulanti di prodotto di abbigliamento contraffatti.

Infatti con l ‘inizio della stagione invernale si iniziano a vedere i venditori extracomunitari di giacche invernali con marchi contraffatti di marche importanti; effettivamente i carabinieri della stazione durante il servizio hanno immediatamente intercettato i venditori abusivi ed hanno effettuato un sequestro di decine di giacche mendaci per un valore di oltre 2000 euro, ed al termine del sequestro hanno denunciato i due venditori abusivi , due marocchini di 40 e 30 anni.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Parola d’ordine coraggio

di MATTEO CECCACCI

Coraggio, questo deve avere il Civitavecchia Calcio 1920 nel match valevole per la 7^ giornata del campionato di Eccellenza.
In casa nerazzurra dopo la rimonta realizzata mercoledì scorso in Coppa Italia sul Montalto ai tiri di rigore che hanno visto ben tre parate di Superchi che ha regalato l’accesso agli ottavi di finale che prenderanno inizio il prossimo 24 ottobre ad Allumiere contro la Boreale Don Orione, l’umore è alle stelle e se per il campione Roberto Baggio ‘’I rigori li sbaglia solo chi ha il coraggio di tirarli’’, oggi alle 15.30 sul manto erboso della Cavaccia i nerazzurri contro il Team Nuova Florida dovranno cercare non solo di tirare il pallone per inseguire il gol, ma anche audacia e sangue freddo per convincere tutti quei tifosi che aspettano risposte concrete. I civitavecchiesi oltre a cercare la terza vittoria stagionale e il quarto risultato utile consecutivo tra le mura amiche, tenteranno anche di fare bottino pieno per fare un bel regalo al proprio allenatore Andrea Rocchetti, visto che giovedì è stato il suo compleanno. I nerazzurri, sesti della classe a quota 7 punti insieme a Campus Eur e Casal Barriera, dovranno fare a meno del difensore classe 2000 Daniel Franceschetti, espulso domenica scorsa a Monterotondo.
I biancorossi del tecnico Andrea Bussone, invece, stazionano in terza piazza insieme al Real Monterotondo Scalo con 11 punti all’attivo e  sono reduci dalla prima sconfitta in campionato rimediata la scorsa settimana sul proprio campo dalla Valle del Tevere e vogliono continuare il loro impeccabile percorso che vanta attualmente tre vittorie, due pareggi e una sola sconfitta. Punto forte dei capitolini è il vice capocannoniere del girone Luca Teti, mentre i tirrenici punteranno come al solito su bomber Manuel Vittorini e suo fratello Miguel che tanto bene sta facendo. Una sfida, dunque, molto diffcile e insidiosa per la Vecchia che dovrà cercare di sfruttare al meglio il fattore casa.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tanta partecipazione alla Marcia degli Alberi

LADISPOLI – «La natura ha ragione». Questa una delle frasi urlate ieri a squarciagola dai partecipanti alla Marcia degli Alberi di Ladispoli (Foto di Francesca Lazzeri). Grandi e piccini si sono dati appuntamento ieri ai giardini di via Firenze e hanno sfilato con ben 20 alberelli al seguito fino ad arrivare a viale Mediterraneo dove hanno piantumato gli alberi. Una manifestazione volta a sensibilizzare la popolazione su quanto sia importante il rispetto della natura. E come sempre, anche ieri, in tanti hanno preso parte al Corteo, sfilando per le vie cittadine. Tra loro, oltre a semplici cittadini e associazioni, anche moltissimi bambini.

VIDEO

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Stemar 90 Cestistica alla prova Fondi

di ALESSIO ALESSI

Una Cestistica col bilancio in pari, una sconfitta e una vittoria nelle prime due uscite stagionali, scende in campo per la terza giornata del campionato di serie C Gold maschile.
Domani alle 18 al PalaRiccucci la Stemar 90 attende l’Oasi di Kufra Fondi. Entrambe le formazioni sono a quota 2 punti e faranno di tutto per accaparrarsi l’intera posta in palio.
Dell’insidiosa sfida ha parlato il tecnico in seconda Ferdinando De Maria: «Non dobbiamo prendere l’impegno alla leggera perché affrontiamo una squadra valida, che con il cambio di allenatore ha fatto un grande passo in avanti. Allo zoccolo duro del roster composto da Refini, Di Manno e Romano, si sono aggiunti Iannone, Zivkovic e Blaskovits. Coach Nardone conosce bene questo sport e fa della tattica un suo punto di forza; sono cresciuti rispetto allo scorso anno e hanno tanto talento soprattutto negli esterni. L’unico loro punto debole è la panchina corta: essenzialmente hanno sei giocatori importanti. Dal canto nostro dovremo quindi sfruttare le maggiori rotazioni ed imporre il nostro ritmo. In settimana abbiamo lavorato sulle dinamiche di gruppo per coinvolgere al meglio tutti nel gioco».
I rossoneri di coach Lorenzo Cecchini anche in questo turno dovranno fare a meno di Leonardo Bezzi, alle prese con un’infiammazione al tendine d’Achille; fuori anche il classe ‘96 Fiorucci. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Volley Ladispoli scopre le carte

Il Volley Ladispoli scopre le carte. Ieri al PalaPanzani è andata in scena la presentazione ufficiale della stagione 2018/19. Tanto il calore per la prima squadra tirrenica, che oggi alle 15.30 calcherà il campo del Cagliari per la prima giornata di serie B2 femminile. 
GLI INTERVENTI
Il presidente della Massimi EcoSoluzioni Ladispoli Mauro Scimia: «Orgoglioso di questo gruppo. Una squadra che si è creata nel tempo, perché in questa categoria non s’improvvisa. Siamo l’unico team del nord Lazio e della provincia di Roma che milita in B2; tutto questo grazie a delle ragazze stupende e ad un ottimo staff tecnico e dirigenziale». 
Il consigliere regionale Fipav Alberto Di Blasi: «Alcune atlete della B sono frutto del progetto con le giovanili fatto con Mauro Scimia. Per fare il salto di qualità ci vuole l’impianto. So che il Comune ci sta lavorando; la città merita un palazzetto».
Il sindaco Alessandro Grando: «Ieri ci siamo visti con assessore e architetto, abbiamo definito gli ultimi dettagli e stabilito l’iter; spero entro il 2020 di realizzare il palazzetto dello sport. So quanto è difficile portare avanti un’associazione sportiva e voglio ringraziare tutti gli sponsor che sostengono la causa. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ha confessato il killer di Tanina

di FABIO BERETTA

FIUMICINO – Andrea De Filippis, il personal trainer indagato per la morte di Maria Tanina Momilia, si è costituito presso la stazione dei carabinieri di Fiumicino. L’uomo ha confessato l’omicidio.
Così, poco prima delle 13:00, un lancio dell’Ansa, ha rotto gli indugi su una notizia che la città aveva iniziato a respirare già nelle scorse ore. Una certezza arrivata a quattro giorni dal ritrovamento del corpo senza vita di Tanina (leggi qui), e dopo una lunga serie di sopralluoghi.
Il legale, atteso alla Procura di Civitavecchia per la “notifica di un accertamento peritale irreperibile”, aveva aggiunto: “Relata refero, riferisco ciò che mi ha comunicato il cliente ovvero l’assoluta estraneità ai fatti per cui si procede. Anzi, ciò che è successo alla vittima ha causato in lui, oltre ad essere affranto per questa situazione mediatica in cui è stato coinvolto suo malgrado, anche l’aspetto di tristezza per la perdita di una sua allieva, che lo ha sconvolto”.
“Su altre cose c’è chiaramente il massimo riserbo. Lui da una parte è affranto, e dall’altra parte è una persona che sa mantenere il controllo di se stesso per via dell’attività sportiva che fa, le arti marziali, e per quella di cui è amante, l’apnea, che consente di avere in generale un self control”, ha concluso l’avvocato.
Dichiarazioni a cui ha fatto seguito la confessione dell’uomo. Per dovere di cronaca, va ricordato che le prove si formeranno in Tribunale, e che fino alla eventuale sentenza di condanna, l’uomo va considerato “presunto” omicida. Così come va sottolineato che le indagini non si fermano alla confessione, ma casomai ripartono proprio da questa.
Nella serata di domenica 7 ottobre, il marito di Tanina ha denunciato la scomparsa della donna, lanciando un appello sui social (leggi qui). Il giorno dopo, in via Castagnevizza, all’Isola Sacra, in un canale di bonifica, il corpo della 39enne, è stato ritrovato senza vita.
L’ipotesi della caduta accidentale è stata scartata dopo l’analisi del medico legale, spingendo gli inquirenti a seguire la pista dell’omicidio. Un sospetto confermato successivamente dall’autopsia: Maria Tanina è stata uccisa con un colpo alla nuca.
I medici del Gemelli hanno infatti confermano che la morte della donna è sopraggiunta a seguito dello sfondamento del cranio dalla parte della nuca, con un oggetto contundente.
Il fatto che sia un oggetto compatibile con un bilanciere da body building o qualcosa di molto pesante, ha condotto le indagini nella palestra che la vittima frequentava (leggi qui). Non solo: dall’autopsia emerge anche un tentativo di soffocamento, il che farebbe pensare ad una colluttazione.
Dopo l’omicidio l’assassino, probabilmente a notte fonda, si è disfatto del cadavere facendolo rotolare nel canale di via Castagnevizza dalla cima della sponda.
Il personal trainer, un ex agente di polizia di 56 anni, nei giorni scorsi, è stato ascoltato più volte dai carabinieri del Gruppo Ostia su disposizione della Procura di Civitavecchia.
L’attenzione degli investigatori si è poi concentrata sulla palestra, dove Maria sarebbe stata domenica mattina proprio per una lezione con il personal trainer.
Al momento, gli inquirenti stanno ancora di capire che tipo di relazione ci potesse essere tra i due, tanto da scatenare una reazione così violenta che ha portato alla morte della donna.
Nei giorni scorsi, i carabinieri del Nucleo investigativo di Ostia, a cui è stata affidata l’indagine dalla Procura di Civitavecchia, hanno compiuto diversi sopralluoghi: dapprima sul canale di via Castagnevizza, dove la donna è stata ritrovata senza vita (leggi qui).
Poi, per diverse volte, nella palestra frequentata dalla vittima. La struttura, dopo il terzo sopralluogo, è stata messa sotto sequestro (leggi qui).
Le indagini si sono quindi concentrate nell’abitazione del personal trainer, l’unico sospettato iscritto nel registro degli indagati. In via Valderoa, sono stati due, a distanza di poche ore l’uno dall’altro, i sopralluoghi delle forze dell’ordine (legegi qui).
Ieri, in tarda mattinata, la confessione dell’uomo. In città resta il dolore e lo sgomento per questa tragedia.
Si aspetta il via libera per i funerali.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###