Giornata dimostrativa del mandorlo: interesse e partecipazione per gli studenti del Cardarelli di Tarquinia

TARQUINIA – Si è svolta nel mese di Ottobre presso l’Azienda dimostrativa dell’Arsial di Tarquinia la giornata divulgativa sul mandorlo “Prime Esperienze di introduzione nel litorale laziale”.

La giornata tecnica era rivolta agli imprenditori agricoli laziali e a tutti gli stakeholders che intendono avviare la coltivazione del mandorlo in aree vocate, sulla base delle incoraggianti proiezioni mercantili che interessano la specie e il comparto della frutta a guscio.

La giornata si è articolata con un convegno nella mattinata che ha analizzato diversi aspetti innovativi della coltivazione ed è proseguita nel pomeriggio con delle visite guidate al campo sperimentale sul mandorlo presso il Centro Sperimentale Arsial di Vallilarda fatto in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali di Viterbo e si è conclusa con la visita ad uno dei più importanti impianti per superficie presso l’Az. Agraria Pian Della Marina di Tarquinia.

E’ stata una giornata particolarmente importante per i nostri studenti  – commenta il Prof. Basili che ha partecipato insieme alla classe quinta agraria del Cardarelli in veste sia di docente di produzioni vegetali che di Agronomo – che quest’anno partecipano all’Esame di Stato e diventeranno i primi periti agrari del nostro Istituto.

La possibilità di entrare nel mondo del lavoro con un bagaglio di conoscenze innovative in un mondo agricolo in forte cambiamento potrà essere per loro una opportunità ulteriore di inserimento oltre che un possibile e fattivo contributo allo sviluppo del loro territorio.

Gli alunni che nel quinto anno approfondiscono le colture arboree, proseguiranno il loro percorso di studio con visite mirate nelle diverse aziende agricole del territorio.

L’obiettivo – continua il Prof. Basili – è di studiare e analizzare le principali coltivazioni a contatto diretto con gli imprenditori per analizzare problematiche e soluzioni concrete onde formare una preparazione per competenze indispensabile sia per affrontare in modo coerente l’esame di maturità sia per il mondo del lavoro che li aspetta.

Mi ha fatto molto piacere sentire il Prof. Cristofori del DAFNE Università della Tuscia attore insieme ad Arsial delle prove sperimentali, presentare alla numerosissima platea i nostri studenti e puntualizzare quanto sia stata importante la scelta di avere una sezione di Agraria a Tarquinia.

Infine ho molto apprezzato la serietà e l’attenzione con la quale i nostri alunni hanno seguito tutto il convegno ricevendo molti complimenti da numerosi partecipanti e dagli organizzatori.

Hanno partecipato come relatori: Stefano Bizzari e Roberto Mariotti di Arsial, Federico Vignolini – Vivai Vignolini, Danilo Salmistraro – Consulente  fitopatologico , Valerio Cristofori – DAFNE Viterbo, Xavi Miarnau – Direttore dell’ “ Institut de Ricerca i Tecnilogia Agroalimentaries” – Spagna.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La capolista Corneto Tarquinia  alla prova Doc Gallese

Per la settima giornata di andata del campionato di Promozione, la Cpc2005 sarà impegnata stamani allo Sbardella contro il Duepigreco Roma. Compagine, quella romana, che fino ad ora non è mai stata incontrata dai rosso portuali, provenienti dalla prima categoria, dopo un campionato da assoluti protagonisti. I numeri parlano a loro favore e in maniera chiara fino ad ora. Tutto ciò la colloca in una posizione di giusto rilievo di questo campionato, rendendola temibile per chiunque. Sul fronte portuale, ripresasi dalla sbornia del derby perso con la Csl, grazie alla quaterna all’Aurelio, ci si prepara con la tranquillità necessaria alla gara con il Duepigreco. In un campionato dove le goleade sono all’ordine del giorno ed è evidente la spaccatura tra le prime otto nove squadre e le altre, perdere terreno con chi al momento è nei piani alti, potrebbe essere fatale nel computo finale. «È necessario vincere per non perdere terreno dalla Polisportiva Monti Cimini e il Corneto, avanti di una sola lunghezza – dicono in società – per continuare a credere all’obiettivo prefissato. A maggio si tireranno le somme, con quel giudice supremo che sia chiama terreno di gioco». La Csl Soccer di patron Vitaliano Villotti, affronta alle 11 il Bomarzo. I rossoblù diretti da mister Daniele Fracassa, vogliono rifarsi a tutti i costi della sconfitta di Coppa Italia subita mercoledì scorso dal Canale Monterano. Per i leoni, indisponibile ancora l’infortunato Emanuele Siani, mentre tra i convocati rientra l’estremo difensore Stefano Del Duchetto e il centravanti Carmine Gaeta che ha terminato il turno di squalifica. «Sarà una partita – commenta il direttore sportivo Daniel D’Aponte – molto complicata. Non dovremo farci ingannare dalla classifica del Bomarzo che, nonostante sia a soli quattro punti, ha un organico di tutto rispetto, basti pensare a giocatori come Pecci che è stato il capocannoniere del girone A di Promozione nella stagione 2015/2016, Russo e Ingiosi. Sarà veramente un match molto complicato in cui per vincere dovremo dare tutti il nostro massimo».
Il Santa Marinella invece viaggia alla volta di Montefiascone.
Assenti l’attaccante Bonaventura per squalifica e Attardo per motivi familiari. «Ci siamo allenati duramente sul campo di via delle colonie – spiega mister Morelli – per prepararci al meglio. Purtroppo ho pochi giocatori under e quindi ho bisogno di un fuori quota e due grandi. Li stiamo cercando tra gli svincolati anche se l’organico, fino a dicembre, resterà questo. Ho parlato con i giocatori e gli ho detto che conto molto su di loro per uscire da questa difficile situazione».
Impegno esterno per il Tolfa di mister Riccardo Sperduti. I collinari sono attesi stamani alle 11 sul campo di Vignanello dagli ostici padroni di casa dei Monti Cimini, formazione viterbese che viaggia in quarta posizione a 13 punti, mentre i pupilli di patron Franchi sono al decimo posto a otto lunghezze. «Ci attende un impegno molto difficile – dicono dal team collinare – in quanto la squadra che andiamo ad affrontare è costruita per vincere e soprattutto in casa cercheranno di fare il doppio per portare via i tre punti in palio. Comunque, noi partiamo per far bene e per dare il massimo per tornare a casa con almeno un punto. Purtroppo, l’unico problema, è che ci presentiamo all’appuntamento ancora una volta incompleti ma, ripetiamo, non partiamo di certo battuti». Rientra sicuramente Sgamma ed è nuovamente a disposizione Lavagnini, mancheranno invece Capolonghi, Galli, Pistola e Braccini. Il presidente Franchi, ieri in panchina con la Juniores, continua a esortare i suoi a tirare fuori grinta e determinazione e a portare il cuore oltre l’ostacolo. Spero che prima o poi di vedere tutti a disposizione e guariti dagli infortuni per mostrare quale è la forza del Tolfa al completo. Il Città di Cerveteri di Michele Zeoli è impegnato in trasferta sul campo del Canale Monterano. «Purtroppo con i giocatori contati – dice il mister – visto che mi mancheranno Esposito e D’Amelio. Abbiamo un’ottima rosa ma mancano delle alternative. Il Canale fino ad ora ha raccolto meno di quello che meritava, quindi sono certo che sarà una partita difficile. Venerdì nella rifinitura, ho ripreso alcuni giocatori che erano disattenti e questo non deve succedere».
L’Atletico Ladispoli ospita questa mattina la Gallese in una gara dove i tre punti sono pesantissimi. La capolista Corneto Tarquinia sarà impegnata in casa contro una Gallese che è nei pressi della zona play out.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Mtb Santa Marinella protagonista alla 6 Ore dell’Urcis

Primo weekend di ottobre da ricordare per gli atleti della Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini presenti in Veneto, Lombardia, Toscana, Marche e Lazio portando a casa ottimi risultati tra mountain bike, strada e ciclocross. A Orzinuovi appuntamento con la 6 Ore dell’Urcis, prova finale dell’Endurance Tour, circuito che rimane il principale riferimento delle gare di lunga durata in mountain bike sul territorio nazionale. Ottimi riscontri sono giunti da Lorenzo Bedegoni in coppia con Claudio Rizzotto nel team da due elementi così come Ilaria Balzarotti in tandem “lui&lei” con Michele Bonacina, nono posto per la collaudata coppia formata da Stefano Cerutti e Linda Casani sempre nella “lui&lei”. Tra i solitari in evidenza Caterina Ameglio (quarta) e Claudio Pellegrini (dodicesimo). Per effetto dell’ultima prova di Orzinuovi, molto lusinghiero il bilancio della Mtb Santa Marinella all’Endurance Tour con all’attivo il primato di Lorenzo Bedegoni e Ilaria Balzarotti nella formula di gara lui&lei. Team altolaziale in gran spolvero nel ciclocross con Domenico Abruzzese 28°classificato nella gara open (quindicesimo di categoria élite) del Giro d’Italia Ciclocross a Senigallia, oltre a Michele Feltre secondo classificato nel Cross di Meduna di Livenza dietro Giuseppe Dal Grande tra i gentlemen 2.
La classifica finale della Veneto Cup di cross country ha proiettato Gianfranco Mariuzzo sul gradino più alto del podio della categoria master 5. Altro primato nella sua categoria ottenuto con grandissimo impegno sul campo gara di Rottanova di Caverzere dove si è svolto il Gran Premio tra Adige e Gorzone (prova del Trofeo d’Autunno) che ha visto in splendida forma anche il compagno di squadra Manuel Piva primo tra i master 2. Ancora mountain bike con la Sinalunga Bike dove si è registrato un ritiro per lo juniores Giacomo Ragonesi. Una menzione per Pierluigi Stefanini all’opera come stradista per l’ultima volta in questa stagione: quarto di categoria master 5 a Viterbo, a dimostrazione della grande competitività del corridore di Civitavecchia in tutte le gare a circuito, nelle mediofondo e nelle granfondo su strada.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Europei: Meiji Kan presente

Partirà tra quattro giorni la Nazionale italiana della FIK che, composta da ben 108 elementi (tra atleti, coach, arbitri, segretarie e dirigenti), parteciperà ad Oryol/Mosca ai campionati europei di karate organizzati dalla IKU (International Karate Union). Ben 1200 atleti da circa 20 nazioni risultano iscritti a questa prestigiosa rassegna internazionale con lo squadrone italiano che, condotto dal presidente federale Riccardo Mosco, sarà tra i favoriti per la conquista del titolo finale. 
Nella formazione azzurra ci saranno ben sette civitavecchiesi , tutti della Meiji Kan di via Mediana che, anche in quest’occasione terranno alto il nome di tutto lo sport cittadino in campo mondiale, come è loro consuetudine da ormai 43 anni. Cinque gli atleti che al termine di una dura stagione sportiva nazionale hanno ottenuto l’accesso alla squadra azzurra  nelle rispettive categorie dove solo il primo classificato ha il prestigioso onore di rappresentare i colori del karate FIK a livello internazionale. Il veterano Luca Pierini gareggerà nel kumite (combattimento) Seniores, accompagnato dal giovane Mattia Bonomi vincitore della classifica kumite nella  classe Cadetti; caso unico sarà Paolo Migliori, un atleta completo che avendo primeggiato nella classe Junior sia nel combattimento sia nei kata (forme), rappresenterà l’Italia in Russia in entrambe le specialità. Nel kata (forme) il campione italiano Alessandro Barletta sarà l’alfiere della Meiji Kan sia nella classe di età Juniores che tra i Seniores, ad ulteriore prova della sua ottima preparazione tecnica. Sempre nei  kata, il bravo Lorenzo De Rosa cercherà di conquistare una medaglia nella categoria Cadetti. Ma la rappresentativa nazionale FIK è integrata anche da due tecnici nostrani: la maestra Virginia Pucci seguirà la Nazionale femminile di combattimento nella sua veste di allenatore federale mettendo a disposizione delle ragazze azzurre tutta la sua esperienza accumulata in 15 anni di ex capitano della Nazionale e due volte campionessa del Mondo; un altro civitavecchiese sarà presente a questi campionati continentali ed è Stefano Pucci nel suo incarico di presidente della Commissione tecnica internazionale della IKU.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc, tre punti per non perdere terreno dalla vetta

Giornata interessante, quella di oggi, per le squadre che militano nel girone A del campionato di Promozione. La CPC2005 dopo una settimana travagliata susseguente alla sconfitta nel derby con la CSL, affronta stamane in casa l’Aurelio Roma Academy, squadra fanalino di coda del girone. «Lo stop domenica e il pareggio in coppa non possono influire sulla brillantezza di testa e gioco vista fino ad ora – spiega Stefano Gallo – sicuramente uno stop inaspettato per quanto avevamo espresso fino ad ora, mentre per quanto riguarda la Coppa sono convinto che è una partita a sè. Mancano ancora novanta minuti e l’importante è aver segnato. Ci poteva anche stare un pareggio visto chi incontravamo, ora serve assolutamente vincere in casa loro; ma c’è tempo per pensarci. Lo stop con la Csl invece ha un altro senso, essendo un derby era importante vincerlo. Averlo perso comunque non deve assolutamente influire sulla nostra stagione e i nostri obiettivi, che sono ben altri e non la singola gara. Sicuramente ci farà bene questa sconfitta, quando vai forte e non sei consapevole dei tuoi limiti è tutto fin troppo facile. Ma la forza di una squadra si misura nei momenti di difficoltà, se riesci ad alzarti, continuare come nulla fosse, l’incidente che ti ha colpito è stato solo un ostacolo superato. Arriva al Tamagnini una delle peggiori situazioni che potesse capitare. Loro a zero punti e che si giocheranno la partita senza nulla da perdere. Noi con una strada da riprendere con forza, mostrando a tutti che è stato solo una caduta. Oggi può essere una svolta, nel senso che la partita sarà facile senza nessun ostacolo e riprendiamo a correre come prima, o forse la peggiore che potevamo incontrare in questo momento. Non hanno nulla da perdere vista l’attuale differenza in classifica, sono ancora a zero punti e cercheranno la cosiddetta gara della vita, come tutti del resto faranno con noi. Sta solo a noi decidere quale piega far prendere alla gara e al proseguo di stagione». La Csl Soccer del tecnico Daniele Fracassa dopo la straordinaria vittoria nel derby con la Cpc2005 e l’inaspettata sconfitta in Coppa Italia col Canale Monterano rimediata mercoledì, sfida la terza della classe la Vigor Acquapendente. Una partita che nasconde molte insidie e i rossoblù devono dare il tutto per tutto per ottenere la quarta vittoria consecutiva e i rispettivi tre punti per la gioia dei tifosi e dell’intera dirigenza. Indisponibili ancora gli attaccanti Gaeta squalificato e gli infortunati Siani e Spirito. Il terzo posto in graduatoria deve essere difeso a denti stretti. «Dovremo fare – spiegano i dirigenti societari – una buona gara su tutti i punti di vista. Sappiamo le qualità e le doti che possediamo e cercheremo di vincere per i nostri tifosi». Nel pomeriggio, alle 15,30 al Tamagnini, il Santa Marinella ospita il Corneto Tarquinia. Dopo quattro sconfitte e una sola vittoria nelle cinque gare fino ad ora disputate, la squadra del neo allenatore Fabrizio Morelli affronta la capolista. Dunque, in un momento così delicato per il team di via Delle Colonie, trovarsi di fronte la prima della classe non è certamente il massimo. Sinceramente, in questa fase, non ci voleva la migliore del lotto, in quanto i rossoblù rischiano di rimediare un’altra battuta di arresto. Il mister, però, che è un combattente, non si dà per sconfitto e per l’intera settimana ha catechizzato i suoi affinchè scendano in campo con la giusta concentrazione per tentare il miracolo. «Sono qui da poco – dice il mister – e vedo che la situazione in classifica non è delle migliori. Io sono uno che chiede ai suoi giocatori sempre il massimo e l’ho fatto anche questa volta perché ci troveremo di fronte la prima in classifica. Chiaramente capisco che affronteremo la più forte del girone ma questo deve essere da stimolo ai giocatori per offrire una prestazione oltre le loro possibilità». Questa mattina al Galli, il Città di Cerveteri affronta il Montefiascone, formazione molto giovane che in classifica ha collezionato appena 4 punti. I cerveterani, invece, restano a quota 7 ma il campionato è appena iniziato. «Ho trovato grossa disponibilità della società – dice il neo tecnico Michele Zeoli – mercoledì siamo andati in Coppa Italia ed abbiamo vinto, ho visto giovani interessanti, ma per fare un campionato più tranquillo c’è bisogno di una rosa più lunga. Abbiamo preso un attaccante come Di Fiandra in quanto vogliamo rinforzare la zona offensiva. È un giocatore molto esperto che ci tornerà utilissimo. Conosco l’allenatore del Montefiascone, è bravo, la squadra è giovane che lo segue. Io ho fuori D’Amelio su cui puntavo tantissimo oltre che Esposito. Quindi il nostro obiettivo è la vittoria». Dopo la bella vittoria di domenica scorsa a Canale, il Tolfa se la vede oggi pomeriggio in casa con la Gallese, formazione che ha sei punti in classifica (uno in meno del Tolfa). I collinari, scendono allo Scoponi con un unico obiettivo, allungare la striscia positiva. Per questa partita interna, il mister ha convocato tutti. «È una partita importante per capire il tipo di campionato che vuol fare la nostra giovane squadra – spiegano i vertici del Tolfa – dopo le due vittorie consecutive, tre se mettiamo la coppa di mercoledì». Sperduti fa un respiro di sollievo in difesa recuperando Carlini e Galli, ma ha ancora problemi a centrocampo con le assenze di Lavagnini, Capolonghi e Pistola. Non sarà della partita nemmeno Sgamma reduce da un piccolo intervento. Il presidente Franchi suona la carica. «Cerchiamo di consolidare il posto in classifica che attualmente occupiamo cercando di prendere tutti e tre i punti in palio – afferma il patron – la Gallese è un’ottima squadra e ha giocatori di livello per cui tanto di rispetto all’avversario. Cercheremo di tirar fuori il meglio dai nostri under e che sia sufficiente per la vittoria davanti al pubblico amico». L’Atletico Ladispoli  infine affronterà oggi in trasferta il Bomarzo.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Giulivi (Lega): ''Più turismo, cultura e sicurezza''

TARQUINIA –  Difendere la città ‘’da pirati’’, rendere Tarquinia più sicura, riportare la gente a sognare e lavorare ad un progetto politico che porterà all’ufficializzazione di una candidatura a sindaco che sarà comunicata a gennaio.  E ancora “ripartire dagli errori;  non farsi condizionare dai giornali, che sono carta straccia” e lavorare sui grandi progetti. Negli obiettivi principali, il rilancio del turismo e della cultura, ma anche importante attenzione all’ambiente, a partire dalla questione del  fiume Marta.  
Su queste linee si muoverà l’azione politica di Alessandro Giulivi, incoronato giovedì pomeriggio  referente territoriale della Lega in vista delle elezioni amministrative di maggio. Una investitura che potrebbe essere preludio ad una candidatura a sindaco, ma è ancora presto per stabilirlo: “Nessuna ufficializzazione di candidatura a sindaco – ha ribadito anche il senatore Umberto Fusco – Alessandro Giulivi  è un referente del partito. Noi oggi cominciamo a lavorare”. “Certo è – ha detto Alessandro Giulivi – che se sono qui un motivo ci sarà”. 
La Lega, con giovedì sera, ha ufficialmente posto  la sua presenza e la mano forte su Tarquinia e sul litorale viterbese. Il prossimo passo sarà l’apertura della sede che, con ogni probabilità, sarà ubicata in via Umberto I. Una platea variegata ha voluto partecipare a quello che di fatto costituisce il primo appuntamento  elettorale per la città di Tarquinia. 
In sala diversi  rappresentanti  della Lega del territorio, come Enrico Zappacosta e Patrizio Carraffa della vicina Civitavecchia; il vicesindaco del Comune di Viterbo Enrico Maria Contardo. Ma in platea c’erano anche diversi esponenti locali di Fratelli d’Italia e non solo. Nelle prime file anche Gianni Moscherini e l’imprenditore Enrico Bendetti.  Presente anche una nutrita rappresentanza dell’amministrazione uscente: dalla vicesindaca Martina Tosoni, a Federica Guiducci, Stefano Zacchini, Stefania Ziccardi. E Roberto Benedetti, Maurizio Leoncelli e Marcello Maneschi. Presente in sala che il prefetto di Viterbo, a dimostrazione della grande importanza data all’evento.
“Il candidato sindaco della Lega, a prescindere da chi sarà,  sarà sicuramente una persona che conosce molto bene la città. – ha voluto precisare il senatore Umberto Fusco – Intanto si farà una squadra capace di rappresentare in consiglio tutte le possibilità del fabbisogno dei cittadini”.
Decise, le parole di Alessandro Giulivi intenzionato a procedere per tappe:  “Le scelte le voglio fare io. Da adesso l’importante è lavorare su un tessuto politico e un gruppo di persone in vista dell’appuntamento elettorale . Il nome del candidato sindaco sicuramente sarà ufficializzato a gennaio”.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Tarquinia fa il pieno di bambini

Per il Tarquinia Calcio la stagione inizia ad entrare nel vivo e se da una parte ci sono le belle notizie della prima squadra, dall’altra ne arrivano altrettante con la vittoria in trasferta al debutto in campionato per il settore giovanile che ha cominciato a lavorare a pieno regime. Già da qualche allenamento, infatti, i ragazzi – suddivisi per categorie  hanno iniziato a lavorare con i tecnici di riferimento, trasformando il Cardoni in un luogo di divertimento e sport animato in modo praticamente ininterrotto per tutti i pomeriggi della settimana.
Sono già quasi 100 i giovani calciatori tesseratisi in bluamaranto per partecipare alla scuola calcio, numeri frutto del buon lavoro dimostrato nelle stagioni precedenti e del clima positivo che si respira nell’ambiente. A garantirlo, oltre alla società del presidente Marco Bellucci e dei vice Massimiliano Coluccio e Giordano Brizi, tutto lo staff guidato dal direttore tecnico Renzo Bonelli e dal responsabile Fernando Pamigiani. Nel dettaglio, a guidare i Piccoli Amici 2012 e 2013 sono Massimo Casali, Claudio Quaranta e Marco Mazzacane, i Primi Calci 2010 e 2011, invece, sono affidati a Enrico Franchetti, Tiziano Compagnucci e Lucio Nardecchia. Salendo, alla guida delle due categorie di Pulcini ci sono Mario Seripa e Luca Sposito con i 2009 ed Emanuele Luciani e Giuliano Del Duchetto con i 2008. Gli Esordienti li curerà la coppia Fabrizio Fattori e Matteo Costa. Un lavoro a tutto tondo, che non manca di dedicarsi agli aspetti prettamente coordinativi e motori con Stefano Tienforti o di approfondire il ruolo del portiere grazie a Tiziano Paracucchi. A coordinare il funzionamento del tutto la preziosa presenza in segreteria del sempre presente Antonio Menegaldo.
Oltre agli allenamenti calcistici, che naturalmente saranno il nucleo fondamentale della programmazione stagionale, a breve partiranno poi le lezioni con la pallavolo, grazie ai tecnici dell’Asd Pallavolo Tarquinia.
Naturalmente, come da sempre avviene nel settore giovanile del Tarquinia Calcio, non mancheranno iniziative e progetti che, al di là dell’aspetto sportivo, mirino a promuovere ed incentivare divertimento, socializzazione e condivisione. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Alessandro Barletta conquista il 3° dan con la Meiji Kan

Alessandro Barletta, campione nazionale e internazionale della specialità kata (forme) si è brillantemente diplomato al grado di cintura nera 3° dan. Il bravo karateka della Meiji Kan Civitavecchia ha superato gli esami federali  svolti la scorsa settimana in occasione dello stage nazionale Fik (Federazione Italiana karate). Il risultato era tutt’altro che scontato data la severità con cui la commissione tecnica Nazionale ha effettuato il test, tant’è che, circa la metà dei candidati non è stato ritenuto idoneo. Il giovane allievo del maestro Stefano Pucci ha mostrato in maniera ineccepibile tutto il programma richiesto ottenendo il prestigioso titolo ad appena 20 anni. Alessandro Barletta raggiunge cosi il 3° dan e si affianca al capitano della squadra Luca Pierini che aveva ottenuto il medesimo titolo lo scorso anno.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il ''Master 2018'' è un successo

Successo per la quinta edizione del “Master 2018” di beach tennis. Un evento, quello organizzato dall’Asd beach tennis Civitavecchia, in grado di coinvolgere partecipanti da tutto il comprensorio. Ora tutti i campioni provinciali andranno a Roma per scontrarsi con le altre sezioni di questo campionato. Il Master Civitavecchia litorale Roma nord 2018 ha visto trionfare nel singolare femminile Donatella Giampietri che ha battuto 9 a 4 Francesca Bevilacqua. I vincitori del doppio maschile sono stati Simone Casciola e Andrea Maisto che hanno battuto Daniele Perello e Stefano Cervara. Nel doppio misto hanno trionfato Daniele Perello e Francesca Bevilacqua battendo Fabrizio Alfieri e Andrea Timordidio. «La manifestazione è stata un successo – hanno commentato gli organizzatori – siamo tutti molto contenti, ogni membro dell’associazione è rimasto soddisfatto dalla grande partecipazione che c’è stata. I numeri sono sempre migliori e la manifestazione è in crescita: di questo siamo tutti contenti». Il Master 2018 ha visto 6 tappe con molti partecipanti da fuori Civitavecchia. Un movimento che si sta allargando sempre di più, soprattutto al lavoro dell’Asd cittadina. Ma la stagione non si ferma, anzi. «Ora avremo un beach and spritz  – spiegano dalla Beach tennis Civitavecchia – poi ci saranno dei tornei invernali, oltre a tutta l’attività agonistica e quella che riguarda i bambini. L’Asd beach tennis Civitavecchia è molto contenta e andiamo avanti sulla strada tracciata». Tutte le partite del Master 2018 sono state di altissimo livello con giocatori di spessore. Nel misto sono scesi in campo anche dei campioni regionali di serie C.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Amministrative Tarquinia, Mori: ''Bisogna aprirsi alle donne e agli uomini migliori''

TARQUINIA – «Comunicati stampa, toto-sindaci, riunioni e assemblee. A otto mesi dalle elezioni comunali, la macchina elettorale di partiti e movimenti si è già messa in moto. Tutto come se niente fosse successo: le elezioni comunali dello scorso anno, le elezioni dell’Università Agraria, le elezioni regionali  e politiche del 4 marzo, il forfait dell’amministrazione comunale dopo 15 mesi di governo.
Tutto scorre, con le solite logiche, i soliti nomi, i soliti gruppi, le solite idee». In vista delle amministrative di maggio 2019 i Moderati e Riformisti tornano a predere la parola per voce di Giancarlo Capitani  di Tarquinia  e Stefano Bonori, coordinatore provinciale di Viterbo. L’obiettivo è auspicare la nascita a Tarquinia di un ‘‘fronte democratico’’.  «A sinistra come a destra. – affermano Capitani e Bonori – candidati “potenziali”, quasi predestinati, non si sa se per successione dinastica o per scelta divina. Film già visti, ennesima replica della serie : ‘‘Intanto scegliamo il sindaco, poi vediamo’’. Già pronti i copia e incolla dei programmi salvati sui pc dagli anni ’90 ad oggi : riqualificare San Giorgio, valorizzare il Lido, fare finalmente il nuovo piano regolatore. E poi il turismo, certo, perché “una città come la nostra dovrebbe vivere di turismo”. Solo che stavolta qualcosa è cambiato, se non nelle forze politiche, sicuramente nei cittadini : la gente non si fida più, delle cose e delle persone.  Ecco che allora sarà forse il caso, per una volta, di cambiare rotta ed invertire l’ordine dei lavori: progetti, prima, seri e credibili. E dopo, chi è in grado di realizzarli, per comprovata competenza ed esperienza. La nostra proposta, come Moderati e Riformisti, è quella di aprire da subito un grande cantiere delle idee, gettare le fondamenta, creare una grande squadra di operai che sappiano mettere al servizio del progetto le loro esperienze e le loro competenze.  Per questo sarà necessario superare lo schema classico, la formula partito o coalizione, per aprirsi alle donne e agli uomini migliori, che possano riconoscersi in quel progetto con entusiasmo e passione, per ridisegnare insieme un modello di città capace di far sognare i cittadini. È venuto il tempo perchè Tarquinia giochi finalmente la grande scommessa della “città d’arte”, ponendo i beni culturali e la loro valorizzazione come fondamenta di quel cantiere, certi che il modello di sviluppo di questo territorio debba passare necessariamente da un turismo qualificato, attratto dalle bellezze del nostro patrimonio. Cultura, arte, grandi eventi di qualità, promozione e strategie di marketing territoriale, non dovranno più rappresentare la “Cenerentola” dei bilanci, relegati all’ultimo posto dei capitoli di spesa. Occorre invero invertire l’ordine della cose : cultura e turismo dovranno essere le priorità della programmazione economico-finanziaria, con investimenti importanti nella pianificazione delle voci di bilancio dedicate a questi settori, da intendersi oramai quale volano decisivo per la crescita ed il rilancio socio-economico della città. Serve coraggio, intraprendenza, e fors’anche l’essere un pò visionari. Questa città ha aspettato troppo tempo, e non ha più tempo per aspettare. Come Moderati e Riformisti ci saremo, auspicando che anche a Tarquinia possa nascere un “fronte democratico”, moderato e riformista (stavolta scritto minuscolo), in grado di confrontarsi su questa nuova sfida, sulla scia di altri comuni, anche della Tuscia, che hanno avuto il coraggio di fare un salto di qualità rispetto all’offerta turistica tradizionale, scommettendo ed investendo in cultura, ambiente, qualità della vita. Insomma, in bellezza». «Tarquinia può farcela. – concludono Capitani e Mazzola – Negli ultimi due decenni le amministrazioni Conversini prima, e Mazzola poi, hanno tracciato il solco, iniziando un percorso al quale è mancata però troppo spesso la spinta finale, il colpo di reni decisivo, il coraggio di spingere sull’accelleratore. Ora è venuto il momento di riprendere quel cammino, e di osare fino in fondo. Chi farà il sindaco è un problema secondario. Se le fondamenta saranno solide, se il progetto sarà valido, se la squadra che lavorerà sarà forte, capace e competente, sarà più facile trovare un buon capo-cantiere, che sappia dirigere e coordinare i lavori con mano esperta».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###