D’ora in poi in serie D ci sarà anche l’Evergreen

Finalmente venerdì si può ufficialmente considerare l’inizio della stagione per l’Asd Evergreen Civitavecchia Calcio a 5. Compagine locale nata questa estate dall’iniziativa di un gruppo di ragazzi volenterosi di formare una nuova realtà a livello cittadino. I gialloblu, agli ordini di mister Marco Dominici, sono stati inseriti nel girone E di serie D laziale, dove avranno di fronte avversari del calibro di Empire, Eur Torrino, Casalotti e Olympus Parco Leonardo. «Sono stato colpito in positivo da questi ragazzi fin da subito – spiega il presidente Luigi Paolini – per la dedizione e la passione che mi hanno trasmesso sin dal primo giorno. Questo è un progetto nato sotto il segno del divertimento e della passione per il calcio a cinque e lo sport in generale. Vedere la loro forza di volontà e il mettersi in gioco a vantaggio della squadra, sia sotto il profilo sportivo che gestionale del progetto, dà fiducia in una futura generazione dello sport civitavecchiese che potrà dare tantissimo. Il divertimento e l’affiatamento non mancano e, sono sicuro, non mancheranno neanche le vittorie». Il primo appuntamento del campionato ci sarà venerdì alle 21 presso l’impianto Arena Secondiano Cosimi – Asp sito in via Martiri delle Fosse Ardeatine contro il quotatissimo Empire Futsal Academy.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Leandro Risso è campione ''Kinder + Sport''

Ladispoli si fa ancora onore in campo sportivo.
Il karateca tredicenne Leandro Risso ha vinto insieme ad altri compagni, tutti guidati dal maestro Vincenzo Riccardi, la medaglia d’oro nel prestigiosissimo trofeo Coni ‘‘Kinder+Sport’’. Il ladispolano ha rappresentato il Lazio in una serie di sfide con le altre regioni d’Italia davvero avvincente.
«Un plauso – afferma l’assessore allo sport Marco Milani – al nostro campioncino. Questa è un’ulteriore conferma del grande fermento sportivo e della qualità presente nella nostra città».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Niente rimborsi per le auto danneggiate dal tornado

LADISPOLI – Soldi in arrivo sono stati annunciati per chi ha subito danni due anni dopo il passaggio del tornado che devastò la città il 6 novembre 2016. L’elenco dei danni subiti dai privati è lunghissimo. Le abitazioni lesionate furono circa mille, di cui la metà nelle vie centrali e l’altra metà nei quartieri Cerreto e Campo Sportivo. In più di 500 invece avevano presentato richiesta di risarcimento per auto e moto. Sei le attività commerciali compromesse e in più i box dei pescatori di Porto pidocchio rasi al suolo. Nell’elenco anche due stabilimenti balneari una trentina di barche in un rimessaggio. Il Governo aveva previsto una spesa di circa 1 milione di euro per i cittadini. E i cittadini ora dovranno presentare la domanda entro il prossimo 22 ottobre utilizzando i moduli messi a disposizione dal municipio e allegando una perizia. “Oltre a Ladispoli riceveranno fondi anche Campagnano, Anguillara, Castelnuovo di Porto, Cerveteri, Fiumicino, Morlupo, Sacrofano e Roma”, è stato specificato. Ma come verranno utilizzati i fondi non si sa. “Chi ha subito danni per le auto non rientra in questo elenco”, ha chiarito al Messaggero l’assessore al Bilancio, Claudio Aronica. Perciò a testa ogni cittadino potrebbe ricevere davvero una miseria ma andando a scandagliare bene il modulo soltanto se riuscirà a presentare una perizia dei danni entro i prossimi giorni, scenario molto difficile.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La capolista Corneto Tarquinia  alla prova Doc Gallese

Per la settima giornata di andata del campionato di Promozione, la Cpc2005 sarà impegnata stamani allo Sbardella contro il Duepigreco Roma. Compagine, quella romana, che fino ad ora non è mai stata incontrata dai rosso portuali, provenienti dalla prima categoria, dopo un campionato da assoluti protagonisti. I numeri parlano a loro favore e in maniera chiara fino ad ora. Tutto ciò la colloca in una posizione di giusto rilievo di questo campionato, rendendola temibile per chiunque. Sul fronte portuale, ripresasi dalla sbornia del derby perso con la Csl, grazie alla quaterna all’Aurelio, ci si prepara con la tranquillità necessaria alla gara con il Duepigreco. In un campionato dove le goleade sono all’ordine del giorno ed è evidente la spaccatura tra le prime otto nove squadre e le altre, perdere terreno con chi al momento è nei piani alti, potrebbe essere fatale nel computo finale. «È necessario vincere per non perdere terreno dalla Polisportiva Monti Cimini e il Corneto, avanti di una sola lunghezza – dicono in società – per continuare a credere all’obiettivo prefissato. A maggio si tireranno le somme, con quel giudice supremo che sia chiama terreno di gioco». La Csl Soccer di patron Vitaliano Villotti, affronta alle 11 il Bomarzo. I rossoblù diretti da mister Daniele Fracassa, vogliono rifarsi a tutti i costi della sconfitta di Coppa Italia subita mercoledì scorso dal Canale Monterano. Per i leoni, indisponibile ancora l’infortunato Emanuele Siani, mentre tra i convocati rientra l’estremo difensore Stefano Del Duchetto e il centravanti Carmine Gaeta che ha terminato il turno di squalifica. «Sarà una partita – commenta il direttore sportivo Daniel D’Aponte – molto complicata. Non dovremo farci ingannare dalla classifica del Bomarzo che, nonostante sia a soli quattro punti, ha un organico di tutto rispetto, basti pensare a giocatori come Pecci che è stato il capocannoniere del girone A di Promozione nella stagione 2015/2016, Russo e Ingiosi. Sarà veramente un match molto complicato in cui per vincere dovremo dare tutti il nostro massimo».
Il Santa Marinella invece viaggia alla volta di Montefiascone.
Assenti l’attaccante Bonaventura per squalifica e Attardo per motivi familiari. «Ci siamo allenati duramente sul campo di via delle colonie – spiega mister Morelli – per prepararci al meglio. Purtroppo ho pochi giocatori under e quindi ho bisogno di un fuori quota e due grandi. Li stiamo cercando tra gli svincolati anche se l’organico, fino a dicembre, resterà questo. Ho parlato con i giocatori e gli ho detto che conto molto su di loro per uscire da questa difficile situazione».
Impegno esterno per il Tolfa di mister Riccardo Sperduti. I collinari sono attesi stamani alle 11 sul campo di Vignanello dagli ostici padroni di casa dei Monti Cimini, formazione viterbese che viaggia in quarta posizione a 13 punti, mentre i pupilli di patron Franchi sono al decimo posto a otto lunghezze. «Ci attende un impegno molto difficile – dicono dal team collinare – in quanto la squadra che andiamo ad affrontare è costruita per vincere e soprattutto in casa cercheranno di fare il doppio per portare via i tre punti in palio. Comunque, noi partiamo per far bene e per dare il massimo per tornare a casa con almeno un punto. Purtroppo, l’unico problema, è che ci presentiamo all’appuntamento ancora una volta incompleti ma, ripetiamo, non partiamo di certo battuti». Rientra sicuramente Sgamma ed è nuovamente a disposizione Lavagnini, mancheranno invece Capolonghi, Galli, Pistola e Braccini. Il presidente Franchi, ieri in panchina con la Juniores, continua a esortare i suoi a tirare fuori grinta e determinazione e a portare il cuore oltre l’ostacolo. Spero che prima o poi di vedere tutti a disposizione e guariti dagli infortuni per mostrare quale è la forza del Tolfa al completo. Il Città di Cerveteri di Michele Zeoli è impegnato in trasferta sul campo del Canale Monterano. «Purtroppo con i giocatori contati – dice il mister – visto che mi mancheranno Esposito e D’Amelio. Abbiamo un’ottima rosa ma mancano delle alternative. Il Canale fino ad ora ha raccolto meno di quello che meritava, quindi sono certo che sarà una partita difficile. Venerdì nella rifinitura, ho ripreso alcuni giocatori che erano disattenti e questo non deve succedere».
L’Atletico Ladispoli ospita questa mattina la Gallese in una gara dove i tre punti sono pesantissimi. La capolista Corneto Tarquinia sarà impegnata in casa contro una Gallese che è nei pressi della zona play out.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Riflettori puntati sul Pala De Angelis

Per la seconda giornata del campionato di serie C2 girone D, la Td Santa Marinella gioca in casa contro il Real Fiumicino/Futsal Isola. Alle 15 al Pala De Angelis i ragazzi di mister Di Gabriele avranno una buona opportunità per cercare di mantenere la testa della classifica, dopo aver conquistato l’intera posta sabato scorso sul campo del Ronciglione. Nel confronto con il Real Fiumicino, che la scorsa settimana ha vinto in casa per 4 a 3. Dunque, i tirrenici, hanno la possibilità di uscire dal turno con l’intera posta in palio. «Abbiamo una squadra formata da tanti giovani – commenta mister Di Gabriele – e quindi queste gare ci servono per far acquisire esperienza ai nostri ragazzi. Peccato che dovrò fare ancora a meno di Donati che è il nostro giocatore più dotato di fantasia, ma il nostro obiettivo resta quello della vittoria». Questi i convocati: Rocchetti, Mancin, Trebiani, Nistor, Tirante, Travaglini, Petito, Cherubini, Felicini, Donati, Maggi e Fantozzi. 
Due gol spacca partita. Due gol per lanciare il Real Fiumicino/Futsal Isola. Mirko Pascariello, all’esordio, s’è subito tolto una soddisfazione: «Sono contento per i gol di sabato – dice il pivot di Fiumicino – un po’ meno per la prestazione. Faccio ancora un po’ di fatica a interpretare quello che mi chiede il mister. Siamo due realtà che si sono fuse, anche a livello di squadra, e quindi dobbiamo trovare ancora maggiore amalgama. I due gol mi hanno salvato, posso e devo dare di più. Era però importante vincere alla prima e portarsi a casa i 3 punti. Volevamo passare il turno di Coppa Lazio e iniziare bene in campionato. Ci siamo riusciti. Ora dobbiamo tirarci su le maniche e fare tutti del nostro meglio. Ora il Santa Marinella. Sono una squadra molto forte, ci mancheranno diversi giocatori purtroppo per infortunio o squalifica. Dovremo fare di necessità virtù. Daremo tutto quello che abbiamo». 
Il Santa Severa Futsal fa invece visita alla Pisana, squadra molto esperta che ben ha fatto nella prima giornata contro una delle favorite e cioè il Real Fiumicino perdendo con il minimo scarto. Per l’occasione, mister Villella, considerate anche le indisponibilità di Traini, Matteo, Appetecchi, Chinese e Trombetta, porterà con se Catena, Capoccia, Gaone, Delluniversità, Guidoni, Zeppa, Fantozzi, Morra, Ragone, Agresti, Giaccio e Burtini. «Da quello che so – spiega Villella – dato che siamo ancora all’inizio, ritengo i nostri avversari molto rodati e noi dovremo essere bravi a tenere il nostro ritmo. Abbiamo parecchi giovani convocati, ma sono convinto che facendo una gara intelligente potremo dire la nostra».
La Cpc2005, dopo l’ottimo esordio in casa contro il Grande Impero, fa visita alle 15 al Valentia. Squadra quella da affrontare che ha steccato l’avvio, uscendo sconfitta per otto a sei in casa dell’Eur Massimo. Compagine quella portuale che invece, seppur soffrendo, ha cancellato sabato scorso al centro sportivo dell’Atletico Tirrena di San Liborio  l’eliminazione beffarda in Coppa Lazio, con un buon pareggio contro una delle pretendenti al titolo finale. Ci sarà indubbiamente da soffrire, perchè se dalla parte di Branchesi  si cercherà di mantenere l’imbattibilità in campionato, dall’altra la gara casalinga offrirà al Valentia lo spunto necessario per lasciare quota zero in classifica.
Chiude il palinsesto delle locali la Futsal Academy, che alle 14.30 è di scena sul rettangolo del Grande Impero. I padroni di casa vengono dal 2-2 sul campo della Cpc2005, mentre la formazione di mister Taldini spera di sfruttare l’inerzia positiva del 3-2 interno con la Virtus Monterosi.  

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Piazza Almirante, la commissione toponomastica è illegittima''

LADISPOLI – "La commissione toponomastica riunitasi in data 27 settembre in merito all'intitolazione di Piazza Almirante era illegittima". A dirlo a chiare lettere è il Comitato spontaneo per dire no all'intitolazione della Piazza che sorgerà all'ex Campo Sportivo al segretario dell'MSI. "A sancirlo – spiegano – è la stessa amministrazione comunale che oggi 12 ottobre porterà in commissione Affari Istituzionali una proposta che va a modificare il Regolamento del Consiglio comunale, prendendo come pretesto la difformità tra alcune norme di tale Regolamento con quelle dello Statuto Comunale. In concreto – proseguono dal Comitato – questa modifica, andrà ad inserire la commissione toponomastica tra quelle permanenti togliendola di fatto da quelle a carattere speciale, uniformandosi a quanto previsto nell'atto di costituzione delle Commissioni Consigliari Permanenti del luglio 2017". 

E fin qui per il Comitato, nulla da eccepire "al netto della figuraccia e dell'incapacità amministrativa dimostrata da Grando e dalla maggioranza che lo sostiene", anche se, vista la situazione, per il Comitato, ora, prima di procedere alla modifica in Commissioni Affari Istituzionali, dovrebbero essere annullati tutti gli atti finora prodotti dalla Commissione. In primis, proprio quello su Piazza Almirante. "Oggi in commissione – proseguono – le forze politiche rappresentate in consiglio e presenti nel Comitato, forniranno altri elementi burocratici che ci portano a credere che la toppa, messa dal Presidente del Consiglio, sia più grossa del buco".

E con l'occasione, ricordano che la petizione popolare è ancora aperta, tanto che il prossimo appuntamento è stato fissato per domani nella zona ex Campo Sportivo presso l'area verdfe di via Fiordalisi dalle 10 alle 13.30.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Stadio Fattori chiuso: s’infiamma la polemica

A tenere banco è ancora lo stadio Giovanni Maria Fattori. Il Civitavecchia Calcio 1920 sul suo sito internet lamenta il disinteresse dell’amministrazione, sul banco degli imputati per aver abbandonato il club dopo la chiusura dell’impianto di via Bandiera per motivi di sicurezza alla vigilia della seconda giornata di campionato. 
L’ATTACCO
«Alla dichiarazione del vicesindaco e delegato allo Sport Daniela Lucernoni – si legge sul portale del Civitavecchia Calcio 1920 – che diceva ‘‘Sono in contatto con le società di calcio che usufruivano del Fattori per assicurarmi che tutte le squadre cittadine trovino adeguati spazi per svolgere i loro campionati’’ ha fatto seguito il nulla più assoluto. Per quanto riguarda la società nerazzurra, ormai quasi centenaria, che porta il nome di Civitavecchia in tutto il Lazio rappresentando la città nella categoria più alta a livello regionale, l’assicurazione della Lucernoni si è limitata nel prendere atto che tutto il movimento dell’ASD Civitavecchia Calcio 1920, fatto di dirigenti, tecnici, atleti e anche di tifosi, si spostasse alla «Cavaccia» di Allumiere, perchè la città da lei rappresentata istituzionalmente non è in grado di trovare una più logica sistemazione: complimenti. Questo potrebbe essere il minimo, se considerato un ripiego momentaneo che la stessa Lucernoni avrebbe provato a scongiurare. ma da quello che ci risulta tutto è fermo ad un mese fa. Disinteresse più assoluto di una Amministrazione che in 4 anni non ha mai dimostrato di capire le problematiche della società nerazzurra e, concedetecelo, di tutto lo sport cittadino. Un lavoro quadriennale insufficiente che non può essere cancellato da un sabato alla Marina, tra l’altro organizzato a livello nazionale dal Coni con Società in trasferta da Roma. Prossimamente faremo un giro per le società sportive della nostra città (pallacanestro, pallamano, pallanuoto ecc..) per sapere se vivono gli stessi problemi o se sono soddisfatti della politica sportiva attuata negli ultimi anni da questa amministrazione. Sicuramente lo sport non deve occuparsi di politica, ma la politica, soprattutto a livello amministrativo, deve assolutamente occuparsene. Una Società, l’Asd Civitvecchia Calcio 1920, ormai stanca. Che si tiene in piedi grazie alla passione di pochi intimi che ogni giorno si fanno sempre meno numerosi. Ma cosa accadrebbe se l’attuale Dirigenza, con le sponsorizzazioni ormai quasi annullate dall’esilio forzato ad Allumiere, decidesse di fare un bel pacchetto, con tanto di nastro nerazzurro, e depositarlo sulla scrivania del Sindaco Cozzolino? Probabilmente la risposta di questa Amministrazione sarebbe… «Abbiamo problemi più importanti da risolvere» …. Non vogliamo entrare nel merito degli altri argomenti, ma secondo noi lo sport ha inesorabilmente bocciato il mandato fallimentare del Sindaco Cozzolino e della sua giunta.  La speranza è quella di vedere presto un’amministrazione che condivida passione, gioie e dolori, di chi dirige ed organizza lo sport in questa città, qualsiasi sia la disciplina. Questo – conclude la nota del club nerazzurro firmata dal responsabile area comunicazione Corrado Orfini – non per partito (politico) preso, ma semplicemente alla luce dei fatti di quanto visto negli ultimi 4 anni, con l’augurio di venire oggi stesso smentiti, ma con la consapevolezza che così non sarà».
LA REPLICA
Puntuale la risposta del vicesindaco Daniela Lucernoni: «Sono sempre stata a disposizione e pronta ad ascoltare tutte le associazioni sportive della nostra città e se il Civitavecchia Calcio ha bisogno di un confronto, sono pronta ad ascoltarli con la massima attenzione ed a collaborare per quanto nelle mie possibilità per risolvere i problemi. Lo stadio Fattori come tutti sanno vive da decenni degli evidenti problemi e abbiamo tentato in questi anni di riqualificarlo, per ora senza successo, sia chiedendo finanziamenti nazionali a fondo perduto sia facendo due bandi di lunga gestione andati deserti. Scongiurato nel 2013 il pericolo della cementificazione selvaggia, oggi è un bene monumentale tutelato e proprio nei giorni scorsi è arrivato il parere favorevole (con prescrizioni) della Soprintendenza al progetto presentato dalla Cpc, che ricordo ha presentato ufficialmente un progetto di riqualificazione in seguito all’avviso pubblico promosso dal Comune, al quale il Civitavecchia ha ritenuto opportuno non partecipare. La riqualificazione dello stadio Fattori è comunque inserita nel piano triennale delle opere pubbliche del Comune all’anno 2019: qualora per qualunque motivo il percorso intrapreso dalla Cpc non dovesse volgere al termine, saremo pronti a valutare le strade alternative, compresa quella del finanziamento tramite il Credito Sportivo. La situazione, inutile negarlo, si è complicata con i problemi di staticità sollevati dalla Commissione Pubblico Spettacolo: l’obiettivo è affidare una perizia dettagliata già nel prossimo periodo per capire l’entità dei lavori necessari ad una completa messa in sicurezza. Detto ciò non posso che stigmatizzare l’uscita su stampa da parte del responsabile della comunicazione della società nerazzurra. Invito il Civitavecchia Calcio a fare maggiore attenzione ai soggetti a cui affidano le proprie parole, noti per essere quanto di più lontano ai valori dello sport. Rinnovo la mia disponibilità al presidente Biondi per un collaborativo confronto volto alla risoluzione dei problemi».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Vince il Real Fiumicino, impatta la Cpc

Due a due il parziale finale tra Cpc2005 e Atletico Grande Impero. Pari ottenuto al centro sportivo dell’Atletico Tirrena di S. Liborio contro una delle squadre predestinate al salto di categoria. Parte nel migliore dei modi la compagine diretta da Branchesi, Tangini la illude  dopo soli cinque minuti di gioco, precedentemente c’erano stati due legni colpiti dall’Agi. Gli ospiti  continuano a macinare gioco alla ricerca del pareggio ma il pari  arriverà solo alla mezz’ora ad opera di  Zito. Nella ripresa il Grande Impero spinge sull’ acceleratore e con Zito passa in vantaggio. Neanche cinque giri d’orologio che Arduini premia gli sforzi dei portuali e il suo gol vale il primo punto in questa stagione.
Vince 4-3 il Real Fiumicino/Futsal Isola contro La Pisana. «Una vittoria preziosa – spiega mister Consalvo – arrivata dopo una partita che abbiamo interpretato a tratti. Nel primo tempo non eravamo intensi, ma appena abbiamo alzato i ritmi nella ripresa i gol sono arrivati. Poi siamo un po’ calati e loro hanno pareggiato. Il portiere in movimento? Volevo vincere la partita. È andata bene, ma ce la siamo meritata. Portiamo a casa tre punti importanti contro un ottimo avversario. Problema nelle partite casalinghe? Sabato il campo era molto bagnato, loro si sono messi dietro cercando solo ripartenze. Non era facile costruire gioco. Ma non cerchiamo alibi. Serve l’approccio che abbiamo messo a Nettuno e spero di ritrovarlo sabato prossimo con il Santa Marinella».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

L’Asp svela squadre e progetti

di MARCO GRANDE

Nel pomeriggio di sabato l’Asp Civitavecchia si è ritrovata al ristorante Tex Mex Pizzeria Far West per ufficializzare l’inizio della nuova stagione. Oltre ai vertici societari erano presenti staff tecnico, atleti del settore giovanile e componenti delle prime squadre maschile e femminile. L’incontro ha visto anche la partecipazione dei genitori dei più piccoli, nell’auspicio che l’anno agonistico che verrà sia pieno di soddisfazioni non solo sul piano dei risultati ma anche sul versante della crescita. 
Il primo a prendere la parola è stato il presidente Roberto Cosimi, che ha illustrato le linee guida del club, non solo a livello sportivo, ma soprattutto dal punto di vista sociale, con i tanti progetti che saranno portati avanti nel corso della stagione. Oltre al raggiungimento degli obiettivi sportivi, il grande intento della società per questa nuova avventura è rimarcare la storia dell’associazione e i risultati degli oltre 50 anni di presenza in ambito cittadino, regionale e nazionale. Ulteriore stimolo, in questo senso, è stato l’assegnazione del Certificato di Qualità Oro per l’Attività Giovanile Fipav nell’anno 2018/2019, che racconta perfettamente l’ottimo lavoro svolto dai tecnici delle squadre giovanili, e non solo. Ad entrare nel dettaglio delle diverse formazioni, è stato il direttore generale Pierluigi Risi, che ha presentato allenatori e obiettivi per formazioni giovanili, che puntano all’élite nella pallavolo laziale e ad un ruolo di primo piano nel panorama nazionale e che possono contare anche sulla recente collaborazione con la Civitavecchia Volley, e prime squadre, ovvero Serramenti Sartorelli e Margutta, guidate rispettivamente dalla coppia composta da Franco Accardo e Francesco Milea, e da Alessio Pignatelli. In chiusura, l’in bocca al lupo della vicepresidente Marina Pergolesi, che ha spronato tutti a dare il proprio, massimo contributo alla crescita della società.
Per quanto riguarda i grandi, il capitano della Sartorelli Serramenti Luigi Mancini ha voluto dare un consiglio a chi un domani vorrà fare della pallavolo il proprio mestiere, ovvero quello di divertirsi e giocare con spensieratezza e senza pressioni. Parole significative le sue, in un periodo in cui nello sport ci si attende molto anche dai più piccoli e non si considera che per loro questa attività costituisce un mezzo di sfogo e non un lavoro. 
Poi il classe 1993 ha voluto parlare anche degli obiettivi stagionali collettivi e personali da conseguire: «Gli intenti principali di questa rosa – afferma – riguardano la crescita dei giovani nel gruppo e il raggiungimento della salvezza. Quanto a me, vorrei onorare ciò che è stato fatto di buono dai precedenti capitani Stefanini e Cristini». La sua Sartorelli è stata inserita nel girone A con la presenza di molte compagini competitive. Il cammino della formazione guidata dalla coppia Franco Accardo e Francesco Milea inizierà nel prossimo fine settimana, quando nella giornata di sabato si giocherà i primi punti stagionali nel debutto in trasferta sul campo del Serapo Volley Gaeta. Tanta, quindi, l’attesa dei sostenitori civitavecchiesi che hanno aspettato mesi per assistere all’inizio del nuovo campionato. 
Anche la Margutta inizierà il proprio cammino tra quattro giorni, alle 19, sfidando l’Advc Frascati. A differenza degli uomini, però, il team capitanato da Elisa Iengo, potrà contare sul cosidetto fattore campo e quindi sul tifo dei tifosi che accorreranno in tanti al Palazzetto dello Sport per fornire calore e sostegno al gruppo. Proprio il “condottiero” della squadra di mister Alessio Pignatelli ha espresso la sua opinione circa il percorso delle sue compagne, specificando che lo scopo principale della stagione è la conquista della promozione, sfumata lo scorso anno a causa della sconfitta nei playoff. 
Non mancano elogi neanche nei confronti della propria guida tecnica: «Si è dimostrato molto bravo lo scorso anno a prendere in mano le redini del progetto nonostante fosse subentrato, ha tanta voglia di vincere e riesce a trasmetterci grinta e serenità; è sicuramente un valore aggiuntivo per noi». Si prospetta un’annata piena di impegni e di momenti di concentrazione per l’Asp, ma quello che sembra trasparire dal raduno di sabato è comunque un clima disteso a meno di una settimana dall’ inizio dei giochi.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Università Agraria di Tarquinia, bilancio positivo per la campagna antincendio

TARQUINIA – Bilancio positivo per la campagna antincendio estiva appena terminata che ha visto il patrimonio boschivo dell’Università Agraria di Tarquinia tutelato e salvaguardato. 

A riferirlo è il consigliere delegato all’Antincendio Alessandro Sacripanti: “Anche quest’anno è stato svolto un lavoro di squadra che l’ente ha ormai consolidato, grazie al costante servizio di sorveglianza ed avvistamento svolto durante il periodo estivo nei punti strategici delle zone boschive dell’ente e del territorio comunale, così come previsto dalla Regione Lazio nel periodo di maggior rischio incendi, ovvero dal 15 giugno al 30 settembre. E’ stato grazie ad un capillare controllo del territorio – continua Sacripanti – che si è potuti essere tempestivi nei pochi casi di principi di incendio subito spenti con interventi immediati".

"Infatti il programma di monitoraggio antincendio stabilito prima dell’estate con tutte le componenti coinvolte – prosegue Sacripanti – si è dimostrato una scelta vincente. Per questo dobbiamo ringraziare tutte le Forze dell’Ordine dalla Polizia di Stato, Polizia Stradale, Carabinieri, Carabinieri Forestali e la Polizia Locale. Grazie ai Vigili del Fuoco come sempre determinanti e fondamentali, oggi ancora di più con l’aperura del nuovo distaccamento su Tarquinia che garantisce maggiore sicurezza a tutto il territorio. Alla Regione Lazio e alla Sala operativa di Protezione Civile per il costante aggiornamento sulle situazioni emergenziali. Un plauso ai  volontari dell’Aeopc e del Gruppo comunale della protezione civile per la costante collaborazione, per i tempestivi interventi antincendio, che diversamente avrebbero potuto creare ulteriori disagi a danno del patrimonio boschivo. Vogliamo elogiare anche l’associazione Volo sportivo per il costante monitoraggio aereo, un innovazione che terremo presente anche per il futuro".  

"Un ringraziamento va alla Guardia campestre e ai nostri dipendenti, – conclude il Consigliere Alessandro Sacripanti – che in sinergia con gli enti preposti hanno collaborato attivamente questa estate alla campagna antincendio boschivo. Quello sulla tutela e salvaguardia boschiva ed ambientale è un percorso avviato da diversi anni dall’Università Agraria e oggi fortemente sostenuto dal presidente Sergio Borzacchi, che si è ampiamente sviluppato diventando oggetto di programmazione e lavoro sul campo, tra l’ente pubblico e le forze preposte con l’obiettivo di far crescere una cultura della prevenzione sul territorio e la difesa dei boschi come interesse di tutta una comunità”.

Dall’ente continua l’invito ai cittadini a segnalare eventuali incendi ai numeri di emergenza 115 dei Vigili del fuoco, oppure 803555 della Sala operativa regionale di Protezione civile.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###