Alla Marina assegnati i titoli regionali di fondo e mezzofondo

Weekend di gare di alto livello alla Marina di Civitavecchia, nello specchio acqueo prospicente la sede storica della Snc Civitavecchia, società organizzatrice unitamente al Comitato Regionale Lazio della Fin, si sono svolti i campionati regionali del Lazio di nuoto in acque libere, sia agonisti che master, di fondo e mezzofondo sulla distanza rispettivamente di 5km e di 2,8km. Più di 450 atleti si sono dati battaglia. Nella gara di sabato scorso, la 5km, atleti di spicco hanno conquistato la classifica assoluta: per gli agonisti Alessio Occhipinti sale sul gradino più alto del podio mentre per i master vince Giovanni Brazzale M35, seguito da Marco Pucci M35 e il tritone locale Maurizio Valiserra M45, mentre in campo femminile Sara Alfonsi M35, ed a pari merito sul secondo gradino Laura Palasciano M45 e l’inossidabile ondina civitavecchiese Michela D’Amico. Il giorno successivo il podio assoluto agonisti si compone con Alessandro Righini, Giorgio Chialastro entrambi categoria ragazzi e Alessandro Addis, categoria junior, per le agoniste invece Matilde Cassinis, Federica Di Stefano e Marta Calisti tutte categoria cadetti. Per il settore master sul podio maschile Marco Pucci M35, seguito dall’intramontabile Maurizio Valiserra M45 e da Raffaello Clavari M40. In ambito femminile Lucrezia Casu M25 che precede di neanche un decimo la nostrana Michela D’Amico M45 seguita da Sara Alfonsi M35. In casa Snc ancora risultati d’eccellenza per Maurizio Valiserra e Michela D’Amico che reduci del titolo italiano in vasca ed in acque libere, conquistano entrambi anche il titolo regionale sia di fondo che di mezzofondo piazzandosi non solo 1° di categoria in entrambe le gare ma anche secondi in classifica assoluta in tutte e due le competizioni. Bene anche gli altri atleti rossocelesti Stefano Iacomelli 4° nella 5km e 5° nella 2,8km e Massimo Donnini rispettivamente 13° e 23° entrambi nella categoria M50. «La sicurezza in mare è stata la nostra preoccupazione principale – afferma il vice presidente Simone Feoli, organizzatore dell’evento e barcaiolo d’eccellenza nell’assistenza agli atleti – per questo devo ringraziare l’opera svolta dalla protezione civile di Civitavecchia nonché dagli amici fraterni del nucleo sommozzatori di Santa Marinella,  ma non solo, i medici e il personale della Croce rossa  Civitavecchia preposti ai primi accertamenti e cure mediche e per la quale ringrazio loro ed il presidente Roberto Pettiruti. Non da meno i maestri del mare, rappresentati della Lega Navale di Civitavecchia, che come la scorsa edizione hanno permesso lo svolgimento della gara con le loro imbarcazioni e barcaioli quali il professor Marco Corti, Vincenzo Pisano e Francesco Rossi, coadiuvati dai volontari e appassionati di sport Augusto Jacopucci e Roberto Ruina. Un ringraziamento di cuore al tecnico dei nostri atleti Marcello Jacopucci che con la collaborazione di Alessio Pisarri e Nicola Di Fatta hanno svolto tutte le operazioni di montaggio campo gara e portale di arrivo. Un saluto a Luca Triolo, per la Cosepo, che ha messo gentilmente  a disposizione materiali ed un gommone. Inoltre, devo ringraziare la Capitaneria di Porto per la concessione delle autorizzazioni e soprattutto la Guardi di Finanza di Civitavecchia per quanto hanno fatto sul campo gara. Superba tutta l’organizzazione, pre e post gara, che ha operato all’interno della piscina di largo Caprera, dove 12 bagnini dello staff della piscina stessa e della H2O si sono alternati tra piscina e spiaggia, Federica Feoli e Michela D’Amico che hanno gestito l’accoglienza e l’organizzazione generale coadiuvate da Giulia Giannini e Martina Mellini oltre allo staff della Snc con Alice, Filippo, Tommaso, Fabrizio and ‘‘teacher’’ Chris. Un ringraziamento agli amici “umbri” Luca Leccamuffi e Luca ed Antonella Saffioti, nonché a tutto il personale dell’Abbazia Umbra, che hanno intrattenuto gli atleti con vivande e pasta party. E per ultimi, ma non tali, voglio ringraziare il Comune di Civitavecchia, gli assessori  Daniela Lucernoni e Vincenzo D’Antò per il patrocinio e l’assistenza logistica, Giulio Santoni, la dottoressa Elena Amalfitano, la Luciani Controsoffitti e Pavimenti srl che da anni sono vicini a questa manifestazione, il Forno a legna “La Bianca” per la fornitura della Crostata casareccia da distribuire agli atleti, ma soprattutto alle signore del Dragon Boat per il sostegno ed il contributo».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

E' il giorno dell'Air Show Ladispoli 2018

LADISPOLI – E' tempo di grandi festeggiamenti in città. Ladispoli soffia oggi le sue prime 130 candeline e lo fa con una festa del tutto eccezionale: le Frecce Tricolori pronte a solcare i cieli della città balnare per regalare a residenti e visitatori uno spettacolo mozzafiato. Dopo le prove di ieri, oggi la vera festa. «E' la prima volta che assisto a questo spettacolo dal vivo», ha detto ieri il sindaco Alessandro Grando durante la conferenza che ha anticipato l'inizio della manifestazione che gode anche di un finanziamento di 12mila euro erogato dalla Regione Lazio, su richiesta dell'amministrazione comunale che una volta definite le date aveva chiesto alla Pisana di erogare la somma “a sostegno delle spese necessarie alla realizzazione del progetto”.

«Al di là dell'effettiva importanza di un evento storico per la nostra città – ha proseguito Grando – posso dunque dire di essere molto emozionato». Evento che, ha tenuto a precisare, è stato reso possibile grazie all'Aeroclub Maremma, l'Aeronautica, la ProLoco e l'assessore alla Cultura Marco Milani. Si partirà questo pomeriggio alle 16.50 con l'esibizione dell'HH139 elicottero AM per poi proseguire alle 17.10 con il Team Fly Roma (4 aeromobili in formazione). Alle 17.20 sarà la volta del biplano storico acrobatico (Pitts Special) che alle 17.30 lascerà spazio al Team Infinity (10 aeromobili elica in formazione). Alle 17.50 a sorvolare i cieli della città sarà il Team R44 (2 elicotteri) fino ad arrivare all'appuntamento clou della manifestazione, alle 18.10 con l'esibizione delle Frecce Tricolari. Durante l'evento (dalle 16.30 alle 19) sarà interdetto lo specchio acqueo destinato all'esibizione della Pattuglia nazionale tricolore. E per assistere all'evento già nelle giornate di venerdì e di ieri si sono portati in città numerosi visitatori. A tal proposito, onde evitare il congestionamento delle vie principali di Ladispoli, l'amministrazione ha predisposto una serie di parcheggi agli ingressi della città (tutte segnalate da numerosi cartelli) da dove poi i visitatori potranno spostarsi o a piedi o grazie ai bus navetta messi a disposizione dalla Seatour. I punti di raccolta individuati si trovano in Piazza 25 Aprile, al Cimitero, via Settevene Palo (davanti all'ex campo sportivo), Piazza Rossellini, via Palo Laziale (distributore Agip). Le navette saranno attive dalle 14 alle 17 e dalle 18.30 alle 22. Il lungomare Regina Elena, il lungomare Marina di Palo e via del Tritone saranno completamente pedonalizzati. A intrattenere le migliaia di spettatori che si riverseranno in città, ci penseranno i mercatini che per l'occasione saranno allestiti sul lungomare.

In via del Tritone sarà presente un'area food e un palco dove già da venerdì sera stanno prendendo il via degli eventi musicali; mentre in piazza dei Caduti si svolgerà l'esposizione “Peperoncino che passione”. In piazza Rossellini, anche per stasera, l'appuntamento è invece con il Festival Caraibico.

Non è mancato l'appello degli amministratori di palazzo Falcone ai residenti: «Si raccomanda la massima disponibilità e pazienza per i disagi che inevitabilmente si verranno a creare. Chiediamo inoltre la massima collaborazione per aiutare i tanti turisti che avranno bisogno di ospitalità, indicazioni, consigli e altro».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Open Water: due giorni di pura adrenalina

di MATTEO CECCACCI

Per la quarta volta saranno ancora campionati regionali di Nuoto Open Water. La kermesse più prestigiosa in ambito degli sport acquatici che Civitavecchia può ospitare. Oggi presso la piscina di Largo Galli si è tenuto il meeting con il vicepresidente della Snc Simone Feoli, l’addetto stampa Simone Dell’Uomo e l’assessore alla Cultura Enzo D’Antò per presentare appunto la 4^ edizione.
Domani mattina dalle 8.30 partiranno le gare nelle acque della Marina, nello specchio antistante la piscina di Largo Galli. La prima categoria ad entrare in acqua sarà quella degli Agonisti, mentre alle 11 sarà il turno dei Master. Domenica, invece, sempre alle 8.30 toccherà agli Agonisti e alle 10.30 ai Master per il mezzofondo. Il programma prevede alle 8 la punzonatura degli atleti, poi mezz’ora dopo l’inizio delle gare nelle rispettive categorie. Una manifestazione straordinaria, dunque, in particolar modo per gli atleti nostrani campioni italiani pluripremiati Maurizio Valiserra e Michela D’Amico che gareggeranno sia domani che domenica.
L’addetto stampa Dell’Uomo alla sua ultima conferenza prima di lasciare il ruolo svolto finora: «Ospitare per la quarta volta questa kermesse non può che essere un vanto per tutti noi». Il vicepresidente Feoli: «Una manifestazione esterofila e questo dice già tutto. Saranno due giorni di fuoco, speriamo anche per Maurizio e Michela (Valiserra e  D’Amico – ndr)». L’assessore alla cultura D’anto: «Uno spettacolo che dona lustro alla nostra città».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli, Air Show: informazioni utili

LADISPOLI – Tricolore esposto fuori dalle attività commerciali e dai balconi delle abitazioni dei cittadini, parcheggi per bus e auto, tre chilometri di costa interdetti al traffico, mercatini, menu a tema, … Nella città balneare si stanno definendo gli ultimi dettagli per la tre giorni dedicata alle Frecce Tricolori che celebreranno i 130 anni di Ladispoli. L'appuntamento vero e proprio con lo spettacolo sarà per domenica a partire dalle 17. Sabato, approssimativamente allo stesso orario, ci saranno le prove generali. Il centro della manifestazione sarà il lungomare Marina di Palo con lo spettacolo che coprirà circa 3 km di costa e quindi sarà visibile dal lungomare Marco Polo fino all'inizio di Marina di San Nicola. Il lungomare Regina Elena, il lungomare Marina di Palo e via del Tritone saranno pedonalizzati da venerdì pomeriggio a domenica sera. A intrattenere i tanti visitatori ci penseranno anche i mercatini che per l'occasione saranno allestiti sul lungomare. In via del Tritone presente un'area food e un palco dove ogni sera prenderanno il via degli eventi musicali, mentre in piazza dei Caduti si svolgerà l'esposizione "Peperoncino che passione". In piazza Rossellini, venerdì, sabato e domenica si svolgerà invece il Festival Caraibico. Durante l'Air Show lo specchio acqueo interessato dall'esibizione sarà inibito al transito delle imbarcazioni. 

E proprio in vista dell'arrivo di moltissimi visitatori, l'amministrazione comunale ha individuato diverse aree parcheggio per auto e autobus che saranno collegate alla manifestazione da un servizio navetta. I punti di raccolta individuati si trovano in Piazza 25 Aprile, al Cimitero, via Settevene Palo (davanti all'ex campo sportivo), Piazza Rossellini, via Palo Laziale (distributore Agip). Le navette, nella giornata di domenica, saranno attive dalle 14 alle 17 e dalle 18.30 alle 22. Sabato, invece, saranno attive le linee 27, 29 e 30 del trasporto pubblico locale (per consultare orari e tragitti si può visitare il sito della Seatour Spa). 

E a commentare la due giorni che vedrà Ladispoli protagonista a livello nazionale, grazie all'esibizione della Pattuglia Acrobatica delle Frecce Tricolori, è stato il sindaco Alessandro Grando: "L’esibizione delle Frecce Tricolori nel cielo di Ladispoli rappresenterà uno dei momenti più importanti nella storia della nostra città. Una grande vetrina turistica per il rilancio del nostro territorio a cui l’amministrazione comunale punta fortemente. Ci prepariamo a vivere un fine settimana di spettacolo ed emozioni forti, è iniziato il conto alla rovescia per il Ladispoli Air Show 2018, l’attesa è palpabile nell’aria. Non vediamo l’ora domenica pomeriggio di ammirare il cielo della nostra città colorato di bianco, rosso e verde”.

“La macchina organizzativa del Comune è al lavoro da tempo – ha aggiunto Grando – è stato varato un piano per la sicurezza e per il traffico in collaborazione con le forze dell’ordine, vogliamo che residenti, turisti e visitatori possano trascorrere un week end sereno, ammirando non solo le Frecce Tricolori ma anche la nostra città che si vestirà a festa per l’ Air Show. Il ricco programma del 28 e 29 luglio prevede spettacoli, eventi culturali, momenti gastronomici e stand per salutare festosamente l’arrivo del clou della stagione balneare. Per agevolare i movimenti ed evitare problemi al traffico, invitiamo tutti a lasciare a casa l’automobile e ad usufruire dei bus navetta che saranno gratuiti per tutto il fine settimana. Abbiamo notato con soddisfazione – prosegue il sindaco – che i cittadini stanno partecipando con interesse all’evento, varie attività commerciali hanno aderito alla convenzione per il menù tricolore, un modo per celebrare anche a tavola la grandezza delle Frecce Tricolori. Rinnoviamo l’invito ad esporre una bandiera italiana alle finestre, facciamo sentire il calore di Ladispoli ai nostri Top Gun che rappresentano uno dei vanti delle Forze Armate”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Civitavecchia è pronta a sbalordire con la sua più grande tradizione

Si è tenuta ieri mattina nella Biblioteca del Centro Storico Culturale delle Capitanerie di Porto nel Forte Michelangelo la conferenza stampa di presentazione del 39^ Palio Marinaro dell’Assunta e del Saraceno tra i Nuovi Rioni Storici di Civitavecchia e del 10^ Palio Marinaro dei Tre Porti, evento sportivo ispirato alla storia, alla cultura, alle tradizioni e alle leggende della Città di Civitavecchia. Il presidente Calderai ha aperto la conferenza con un pendiero all’avvocato Vincenzo Cacciaglia: «La sua scomparsa prematura lascia un vuoto, tutto il popolo del Palio Marinaro lo saluta e si stringe al dolore dei suoi familiari». Alla conferenza era presente l’assessore Vincenzo D’Antò il quale fra le altre cose ha detto: «Il Palio dell’Assunta è un evento che ci sta molto a cuore: siamo stati contenti di inserirlo nuovamente nel cartellone estivo e nei festeggiamenti del Natale della città. Invitiamo a cittadini a seguire con attenzione il Palio e ad invitare più gente possibile a partecipare”. Durate la conferenza è stato presentato poi il ‘’Damasco’’ realizzato dagli alunni del 5°A sez. Arti Figurative del collegato Liceo Artistivo dell’istituto IIS P.A. Guglielmotti: tra i vari lavori proposti sono stati selezionati gli alunni Mattia Pompameo e Giorgia Cascino che hanno realizzato il damasco coordinati dalla professoressa Raffaella Borrelli. Sabato 28 luglio il Palio 2018 si aprirà con il corteo storico e la solenne benedizione ecclesiale. Presso l’anfiteatro della Marina Di Civitavecchia sarà poi inaugurato il “Villaggio Del Palio Marinaro” dove ci saranno gli stand della solidarietà. È prevista anche la prova di pesca: ‘’A pesca con papà al Palio Marinaro’’ a cura dell’Asd Amici del Mare che disporrà gratuitamente di istruttori ed all’occorrenza di attrezzature per consentire ai bambini/e e ragazzi/e, obbligatoriamente accompagnati da un maggiorenne, di cimentarsi in una prova di pesca sportiva e poter praticare la disciplina della specialità Canna da Riva. La Prova terminerà alle ore 10,00 ed i bambini/e e ragazzi/e che lo vorranno potranno partecipare ai Giochi a Mare della tradizione: Palo della Cuccagna e Cocomeri in Mare. Nel “Corteo Storico” sfileranno gli atleti iscritti al Palio con gli stendardi dei Rioni Storici scortati dalle otto “madrine” della Scuola di Portamento “My Fair Lady”, dagli alunni della Cl. 5A sez. Arti Figurative del Liceo Artistico che esporranno il “Damasco”, dai figuranti della PRO LOCO con costumi del periodo storico di riferimento curati dall’associazione stessa e realizzati dalla costumista Angela Tedesco, da delegazioni e associazioni, dall’Ordine Cavalieri di Malta delegazione Viterbo Rieti; il Corteo Storico partirà dalla Caserma Italo Stegher preceduto dalle note musicali della Banda “Amilcare Ponchielli” del maestro Dario Feoli e sfilerà per le vie del centro cittadino fino a P.zza della Vita c/o il Villaggio del Palio Marinaro. Alle 10 seguirà la «Regata della Scuola di Vela», organizzata dalla Lni Civitavecchia riservata a tutti i ragazzi della scuola di vela 2017 e 2018, per la classe Optimist, l’Equipe e per tavole a vela della classe di windsurf Techno 293. Alle ore 11 seguirà ‘’Gioca col Palio Marinaro’’ con il palo della cuccagna a mare, cocomeri in acqua, lotta saracena. Alle 17 il 39° Palio Marinaro dell’Assunta e del Saraceno tra i nuovi Rioni Storici di Civitavecchia presso lo specchio acqueo della Marina di Civitavecchia; alle 17:15 gara unica di esibizione fine corso riservata a vogatori agonisti cat. Allievi della scuola di canottaggio del Circolo Canottieri Civitavecchia. Alle 18 inizio gare tra gli equipaggi maschili e femminili del Palio Marinaro dell’Assunta e del Saraceno tra i Rioni Storici di Civitavecchia; alle 18:45: Gara dimostrativa di equipaggi “Integrati”; alle 19:00:  Piccola finale del Palio Marinaro (5°-6°-7°-8° classificato), alle 19:30 finale del Palio Marinaro (1°-2°-3°-4° classificato). Seguirà alle ore 21 la serata di canto, di musica, di sport e di ballo nel piazzale della Vita alla Marina di Civitavecchia.
Domenica 29 luglio alle 16 ritrovo atleti e sorteggio delle batterie, delle acque e delle barche c/o all’Anfiteatro della Marina di Civitavecchia per gare eliminatorie del Palio dei Tre Porti; 16:30 inizio gare eliminatorie tra Civitavecchia, Fiumicino, Gaeta unitamente agli equipaggi degli Approdi del litorale laziale, campano e toscano; 17:30 esercitazione di soccorso a mare con Gruppo Sommozzatori della Protezione Civile di Civitavecchia c/o anfiteatro della Marina; 18 piccola finale del Palio Marinaro “dei Tre Porti” (5°-6°-7°-8° classificato), 18:30 finale del Palio Marinaro “Dei Tre Porti’’ (1°-2°-3°-4° classificato), 19 premiazioni Palio dei Tre Porti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella Film festival: Jean Gili presidente di giuria

SANTA MARINELLA – Il Santa Marinella Film Festival avrà un presidente di giuria di caratura internazionale. Infatti, Jean Gili, uno dei nomi più prestigiosi del cinema mondiale, farà parte della commissione che giudicherà le opere presentate. Apprezzato per aver creato e diretto per anni il prestigioso Festival del Cinema Italiano di Annecy, è noto a tutti i cultori della materia, come raffinato critico cinematografico, collaboratore delle maggiori riviste specializzate di Francia (scrive regolarmente per la rivista Positif), Jean Gili si è distinto come profondo conoscitore del cinema. Ha autorevolmente ribaltato i giudizi sommari, emessi in odium auctoris, sul cinema del ventennio, con due testi che sono diventati pietre miliari della storia del cinema, l’Italia di Mussolini e il suo cinema e il cinema italiano all’ombra dei fasci. Jean Gili ha inoltre scritto su tutti i nostri più importanti registi e attori, da Rosi ai fratelli Taviani, da Nanni Moretti a Luigi Comencini, da Ettore Scola a Fellini, Visconti e Mastroianni. Ha curato L’Italia allo specchio del suo cinema, opera omnia in due volumi, il secondo dei quali edito nel 2017.
Dopo aver insegnato all’Università di Nizza, dove è nato nel 1938 e poi all’Università di Parigi, attualmente è professore emerito all’Università di Parigi 1 Pantheon la Sorbonne.
Con Jean Gili in giuria, il Santa Marinella Film Festival continua la sua crescita nel prestigio e nella reputazione nazionale ed internazionale.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella, barca con bimba disabile ormeggiata sottoflutto: multata

S. MARINELLA – Due multe fatte dalla Capitaneria di Porto di Civitavecchia per aver ancorato una barca con una bambina disabile nei pressi del molo di sottoflutto del porto turistico, ha mandato su tutte le furie il proprietario dell’imbarcazione, che reputa il verbale un atto di ingiustizia nei confronti di una ragazzina portatrice di handicap che era ospitata all’interno del mezzo navale. “Chi pensa di potersi ancorare “impunemente” ancorare nello specchio acqueo antistante il molo del porto di Santa Marinella – dice il signor Mino Bosco dalla bacheca dei social network – deve stare attento. Penso che pochi sappiano che esiste un’ordinanza che vieta l’ancoraggio in tale porzione di mare, visto che non ci sono boe segnaletiche, cartelli o altro che avverta i malcapitati a non infrangere la legge. La presunzione di qualcuno, obbliga chi vuole fare una mezza giornata di vacanza, di passare prima negli uffici competenti per vedere se ci sono novità a livello legislativo e poi scendere in mare. Mi sento di informarvi, come serio cittadino rispettoso della legge, perché non vorrei che capitasse a qualcun altro, quello che è accaduto ai componenti della mia famiglia, cioè prendere due verbali dalla Capitaneria di Porto di Civitavecchia per questa “discutibile” ordinanza. Il mio dispiacere, non è stato quello di pagare le infrazioni, ma il fatto che a bordo di questa nostra piccola imbarcazione c’era una nipotina con grave handicap. Nulla è valso spiegare agli esecutori dei verbali che non conoscevamo questo divieto, visto che viviamo a S. Marinella dalla nascita e in quel tratto di mare ci sono ancorate da sempre centinaia di imbarcazioni, che più in là c’era il mare mosso che non ci lasciava fare il bagno tranquilli alla bambina. Gli “esecutori” verbalizzanti, senza nemmeno guardare in faccia la piccola disabile, hanno continuato il loro lavoro di tutori della legge. La legge non ammette ignoranza, però qualche volta dovrebbe portare rispetto ai bambini e ai portatori di handicap. Ci voleva molto da parte dei tutori della legge dire “signori, avete infranto un’ordinanza e dovete pagare il verbale, ma per rispetto delle condizioni fisiche della bambina vi possiamo indicare un posto balneabile e più tranquillo? Ci voleva tanto?".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Degrado, Giacomini: ''Civitavecchia città da salvare''

CIVITAVECCHIA – “Che l'occupazione è ai minimi storici, che l'ambiente è un ammalato sul letto di morte, che il Commercio locale langue, che le Piccole, Medie imprese e l'artigianato nostrano stanno vivendo il periodo peggiore che si ricordi dal dopo guerra ad oggi, nessuno ne parla e se se ne parla lo si fa in maniera riduttiva e superficiale, tanto per evitare di destare preoccupazione”.

Parola di Federica Giacomini, vicepresidente del Polo democratico, che dipinge un quadro preoccupante di Civitavecchia, una città che definisce “da salvare”.

“Girando per la città – prosegue Giacomini – mi viene voglia di chiedermi e chiedere se un cittadino oggi si sente fiero di sentirsi un Civitavecchiese. Sicuramente si, senza se e senza ma, però poi nel guardarsi intorno le certezze cambiano e cambiano in modo repentino”. Il vicepresidente del Polo democratico parla di una Civitavecchia vittima di degrado e incuria, di una città abbandonata a se stessa.

“Quello che salta agli occhi è il degrado nel quale Civitavecchia nostra è sprofondata – evidenzia Giacomini – e non se ne salva neppure un angolo a partire da nord a sud e da est ad ovest, partendo dalle periferie più estreme che sono lo specchio magico della città. Nella grande maggioranza delle aree a verde regna l'incuria e gli insetti nocivi ed i ratti la fanno da padroni – tuona Giacomini – i cassonetti traboccano di rifiuti e l'olezzo permanente impregna le aree circostanti di sgradevoli miasmi, i rifiuti solidi abbandonati e non raccolti, fanno da squallida cornice alle strade cittadine piene di pericolose buche, mentre le perdite idriche le innaffiano con regolarità mettendo in luce una segnaletica orizzontale e verticale stinta ed invisibile”.
Per Giacomini non si tratta di parole ma di realtà oggettiva, un quadro realista ma desolante. Un insieme di casi e caratteristiche che “ha una "Città da salvare", e l'impegno sarà grande – conclude il vicepresidente del Polo democratico – ma non possiamo permetterci di non provarci altrimenti, come dice qualcuno, sarà meglio fare i bagagli ed approdare in altri lidi, ma lo spirito di chi è nato in questa città è grande e non si farà spaventare da cinque stelle, anzi quattro, che a Civitavecchia non si sono ancore accese per illuminarla”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Al Triathlon Sprint Silver trionfano i giovani Carletti e Massari

È all’insegna dei giovani l’undicesima edizione del Triathlon Sprint Silver di Trevignano Romano organizzato dal Forhans Team e valida come prima tappa della Forhans Cup. Primi al traguardo sono il 19enne Leonardo Carletti e la 17enne Chiara Massari. Un dominio assoluto per i due triathleti del Team Leone che hanno gestito la gara al comando sin dalla frazione di nuoto fino alla linea di arrivo. Carletti ha chiuso con il tempo di 55.31 con oltre trenta secondi vantaggio sul secondo classificato, Sandro Maria Crocelli del team CCP Asd, e oltre un minuto sul terzo Davide Salati del Team Minerva Roma. La Massari ha invece trionfato col tempo di 1.06.22 lasciando il vuoto alle sue spalle. 
Al secondo posto con quasi due minuti di distacco Silvia Merola del Latina Triathlon, terza Anna Quagliario dell’Udine Triathlon. Una meravigliosa giornata di sport sulle rive del Lago di Bracciano, baciato quest’oggi da una delle prime giornate estive di questo 2018 e accolta da tantissimi tifosi che hanno spinto gli atleti ad ottenere ottime performance. 
Quasi 30 gradi li hanno accompagnati nelle tre discipline. Buona anche la temperatura dell’acqua che ha permesso di nuotare senza l’utilizzo della muta. Con oltre 340 partenti, il Triathlon Sprint Silver di Trevignano Romano si conferma quindi un appuntamento clou della stagione 2018 del Forhans Team grazie anche al fascino del suo percorso. Già a partire dal nuoto con uno specchio d’acqua limpidissimo ed estremamente piatto. Poi la suggestiva frazione di ciclismo sulle strade del lungolago, con la salita di Vicarello fino al giro di boa a Bracciano sotto lo sguardo attento del castello Odescalchi per poi far ritorno sulle rive di Trevignano Romano per lo sprint finale di corsa. 
Leonardo Carletti a fine gara: «Sono partito forte perché sapevo che avrei potuto pagare qualcosa sulla corsa visto il caldo di oggi, ho spinto tanto anche all’uscita della zona cambio, volevo garantirmi un buon vantaggio per arrivare primo al traguardo. Sono molto contento». 
Chiara Massari a fine gara: «Oggi me la sentivo, stavo bene, mi alleno quasi tutti i giorni con le mie compagne che sono tutte molto forti. Oggi ho dato tutto quello che avevo». 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Lo colpisce con l'auto e fugge: denunciato dalla Polizia per lesioni colpose e omissione di soccorso

TARQUINIA – Nei giorni scorsi un uomo si è presentato presso il Commissariato di Tarquinia dichiarandosi vittima di un incidente stradale. In particolare,  l'uomo ha riferito che mentre stava percorrendo a piedi una strada di Tarquinia,  un’autovettura che sopraggiungeva alle spalle  lo ha colpito al braccio  sinistro  con lo specchio retrovisore esterno, facendolo cadere a terra e procurandogli delle lesioni.

Il conducente del mezzo non ha arrestato la marcia per prestare soccorso, mentre lo specchio dell’auto che si era staccato dalla calotta che lo conteneva, cadendo a terra è stato raccolto dal malcapitato che lo ha consegnato agli uomini del Commissariato.

L’uomo non è riuscito a rilevare il numero della targa,  ma ha fornito agli investigatori della Polizia di Stato  un’accurata descrizione del mezzo.

A questo punto i poliziotti hanno avviato immediate indagini, condotte anche visionando gli impianti di videosorveglianza cittadini, a seguito dellle quali sono riusciti a risalire all’autore dell’increscioso episodio che è stato identificato quale l’autore del mezzo in questione che, da un successivo controllo, è risultato  essere privo dello specchio laterale destro.

L’uomo è stato quindi sottoposto agli accertamenti di rito e denunciato  per lesioni colpose e omissione di soccorso.

Continueranno scrupolosi ed incessanti  i servizi di controllo del territorio  della Polizia di Stato  volti a stroncare ogni tipo  di reato  sul litorale viterbese.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###