Trasversale, Zingaretti accelera

CIVITAVECCHIA – Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti è intervenuto nel corso dell'assemblea di Unindustria a Roma, annunciando come prima della fine dell'anno verrà inaugurata la tratta Cinelli-Monte Romano della Orte-Civitavecchia. "E abbiamo il 100% dei finanziamenti per gli ultimi chilometri tra Monte Romano e l'autostrada Tirrenica. Quindi, dovremo correre. Noi stiamo costruendo uno schema per cui il porto di Civitavecchia, che ha l'entroterra che permette uno sviluppo della logistica – ha concluso – sia collegato alla grande arteria autostradale verso Orte, che lo renderà un quadrante produttivo non per l'Italia, ma per l'intera Europa oltre che per tutto il mezzogiorno". 

Un annuncio importante, come ha sottolineato il consigliere regionale del Pd Marietta Tidei, vicepresidente della commissione Sviluppo economico e Attività produttive perchè "attesta la volontà dell'amministrazione regionale di andare fino in fondo su una sfida imprescindibile per quanto riguarda la logistica e lo sviluppo del territorio. La Orte-Civitavecchia è un'infrastruttura strategica per il nostro territorio, lo stesso presidente Tortoriello, nella sua relazione ha ribadito la centralità di quest’opera. Collegare la zona del porto alla grande arteria autostradale verso Orte porterà benefici a tutti i livelli: è positivo che il presidente Zingaretti abbia inserito questa priorità tra quelle elencate nel corso del suo intervento a Unindustria. Importante poi è l'attenzione e il lavoro sulla Zona logistica semplificata di Civitavecchia: gli investimenti che saranno possibili grazie alle risorse fornite dalla Banca europea per gli investimenti – ha aggiunto – permetteranno di mettere in campo un avanzamento importante per il porto", aggiunge. "Chi, attraverso i ricorsi, sta ostacolando un'opera così strategica come la Orte-Civitavecchia, per la quale il governo precedente aveva investito 470 milioni di euro, sta facendo un danno alla collettività perché è solo attraverso gli investimenti che si genera lavoro". 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Microsoft premia l’eccellenza di Riccucci

CIVITAVECCHIA – «Quanto entro nelle aziende faccio due viaggi nel tempo, uno nel passato e uno nel futuro». Sono le parole di Mario Riccucci, un’eccellenza del territorio e un esperto di Digital transformation premiato nei mesi scorsi da un colosso come Microsoft per uno de suoi più recenti progetti di trasformazione digitale nell’ambito della pubblica amministrazione di un comune del Lazio. Quello di Riccucci è stato «scelto tra i vari progetti – ha spiegato il partner tecnical consultant Microsoft Giuseppe Aresta – perché è completo, usa tutte le tecnologie Office 365 e le ingloba nella realtà. Ha dato un valore aggiunto alla pubblica amministrazione riuscendo a semplificare le procedure e mettere in comunicazione tutto lo staff. È riuscito a centrare la mission Microsoft».

Il lavoro di Riccucci è stato selezionato per un case history, uno studio su una cosa ben fatta da mostrare agli altri partner e per Microsoft in Italia parliamo di ben 35mila soggetti o aziende. Riccucci è un silver partner, ed è il massimo livello di certificazione raggiungibile per chi lavora da solo.  Ma quello di Riccucci è un curriculum di tutto rispetto, un esperto nel settore della trasformazione digitale e della rete con un’esperienza ventennale. Basti pensare che nel 1995 fu proprio lui ad installare il primo nodo internet a Civitavecchia e in Italia «eravamo 10 o 15 ad offrire il servizio di accesso – ha spiegato Riccucci – siamo stati un’azienda che ha costruito internet».

Una tappa essenziale perché da lì l’esperto ha iniziato a lavorare con le tecnologie Cisco, leader mondiale nel settore, per poi nel 1999 – 2000 sviluppare una piattaforma di comunicazione multimediale chiamata Rentel.it simile all’attuale Skype (nato nel 2004). Riccucci attualmente sta lavorando con tre realtà cittadine la Mcp, la Ccms e la Valentini carri mettendo in atto un processo di trasformazione digitale. «Le aziende si trovano ad affrontare una svolta epocale e chi la fa ne godrà dei vantaggi – ha continuato Riccucci – mentre chi non si adeguerà al mondo digitale non so che tipo di futuro potrà avere”. Stare al passo con i tempi è quindi necessari per la sopravvivenza e per farlo è necessario formare personale e dirigenza per mettere in atto tutti i processi di informatizzazione, di miglioramento aziendale e snellimento del lavoro attraverso strumenti tecnologici.

Riccucci è stato tra i 150 imprenditori italiani selezionati per il padiglione Stazione futuro: l’Italia che verrà a Torino nell’ambito dei festeggiamenti ufficiali per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, con una macchina per telecomunicazioni di due metri per due di altissimo livello. «Per me – ha concluso Riccucci – è stata una grande soddisfazione».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Unindustria rilancia lo sviluppo del porto

CIVITAVECCHIA – "Se l'aeroporto rappresenta l'ingresso del nostro territorio nel mondo, una grande Capitale sostenibile deve poter contare su un pieno sviluppo delle potenzialità dei nostri porti, con Civitavecchia che non può essere limitata al solo mercato crocieristico, ma va inserita al centro di una strategia per l'economia del mare".

Lo ha detto il presidente di Unindustria Filippo Tortoriello, nel corso della sua relazione all'assemblea generale dell'associazione che si sta svolgendo a Roma. "Non possiamo che accogliere positivamente, quindi, il finanziamento di 195 milioni di euro approvato dalla BEI per l'ampliamento dello scalo e anche per la realizzazione a Fiumicino di un nuovo porto commerciale. L'azione di rilancio dell'economia marittima, però – ha aggiunto – presuppone misure di politica economica capaci di legare strettamente la portualità alla riorganizzazione del tessuto produttivo".

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Asl: "Revisioneremo le procedure per un'informativa chiara"

CIVITAVECCHIA – «Si lavora per una migliore accoglienza in tutti i punti di accesso. Pochi giorni fa, una testata giornalistica locale ha portato alla luce un disservizio presso la sede distrettuale di Via Etruria a Civitavecchia. Alla luce della denuncia effettuata dal giornalista, la direzione strategica della Asl, intende innanzitutto ringraziare il giornale, che ha portato alla luce una criticità che può effettivamente ostacolare o rallentare il servizio che gli operatori di sportello svolgono nei confronti dell’utenza». È quanto dichiara in una nota l’azienda sanitaria locale. «Il direttore generale Giuseppe Quintavalle – si legge nella nota – ha richiesto in prima istanza una revisione delle procedure, che passerà anche mediante l’affissione nelle bacheche dei distretti e delle altre sedi aperte al pubblico. È importante semplificare – prosegue la Asl Roma 4 –  non solo per quanto riguarda l’accesso alle cure, ma anche snellire le pratiche burocratiche, soprattutto, è importante che siano chiare».  L’azienda spiega che  da tempo negli uffici pubblici, per autocertificazioni e altre richieste è necessario presentare la copia dei documenti di riconoscimento: «In questo caso, per l’esenzione ticket, come è specificato sui modelli stessi forniti dalla Regione Lazio, la copia della tessera sanitaria e del Documento di Identità deve essere prodotta dall’utente che si reca allo sportello. 
Il compito dei direttori di distretto, a partire dalla dottoressa Serra (direttore del distretto 1), sarà quindi quello di revisionare le procedure, disponendo una informativa chiara, e aggiornata con le normative vigenti, che sarà periodicamente controllata dalla direzione stessa, e resa pubblica sul sito internet aziendale, i canali social ufficiali della Asl Roma 4, e l’affissione nelle bacheche».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Elicottero dei carabinieri forestali sulla zona industriale

CIVITAVECCHIA – Ha destato curiosità la presenza di un elicottero dei carabinieri forestali che per tutta la mattinata ha sorvolato la zona industriale e non solo. Soprattutto quando è atterrato all'interno di uno dei piazzali della piattaforma logistica dell'Icpl, da dove è ripartito dopo poco. In realtà l'interporto è servito solo come base, con la società che ha messo soltanto a disposizione l'area. L'elicottere, insieme ad alcune pattuglie terrestri, era impegnato in una normale operazione di controllo e monitoraggio del territorio.

VIDEO

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Elicottero dei carabinieri forestali sopra la zona industriale

CIVITAVECCHIA – Ha destato curiosità la presenza di un elicottero dei carabinieri forestali che per tutta la mattinata ha sorvolato la zona industriale e non solo. Soprattutto quando è atterrato all'interno di uno dei piazzali della piattaforma logistica dell'Icpl, da dove è ripartito dopo poco. In realtà l'interporto è servito solo come base, con la società che ha messo soltanto a disposizione l'area. L'elicottere, insieme ad alcune pattuglie terrestri, era impegnato in una normale operazione di controllo e monitoraggio del territorio.

VIDEO

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Oltre cinquecento euro per Marco e Francesco

LADISPOLI – Oltre 500 euro per Marco e Francesco. E' questo quanto sono riusciti a guadagnare domenica gli oltre 60 espositori che hanno letteralmente invaso i giardini di via Ancona di ogni tipo di giocattolo. Tutti bambini dai 5 ai 15 anni che hanno deciso di sostenere la causa di due loro coetani, Marco e Francesco affetti dalla Malattia di Batten. I genitori dei due piccoli hanno trovato una clinica dove i due bambini potrebbero essere sottoposti a una cura sperimentale: a Dallas, in Texas. Ma il posto da raggiungere è lontano e per farlo servono molti soldi. E allora la comunità già da quando la storia è stata resa pubblica si sono rimboccati le maniche per dare a questi due genitori e ai loro figli, la possibilità di volare in America per sottoporsi alle cure. Tra le persone di buona volontà, ci sono anche loro: proprio i bambini. Il ricavato della prima vendita di domenica al mercatino, e in alcuni casi l'intero ricavato, sono stati devoluti alla famiglia di Marco e Francesco. Tra loro anche i volontari dell'associazione Animo che hanno messo in vendita alcuni dei giocattoli donati all'associazione da alcune famiglie. Il tetto da raggiungere era di circa 3mila euro. Poco male: a coprire la cifra mancante ci penseranno degli imprenditori locali che hanno già dato la loro disponibilità a partecipare alla causa. Soddisfatta e strafelice il presidente del Comitato Cittadinanza Dinamica Ladispoli, Romina Crifò: «Sono fiera di loro – ha detto – e tutta la città dovrebbe esserlo. Complimentiamoci tutti con gli uomini e le donne del domani, che hanno il coraggio di andare oltre, verso l'infinito e oltre. Grazie per averci fatto sentire degli adulti migliori». Il ringraziamento è esteso anche ai genitori dei piccoli espositori che per tutta la mattina di domenica sono stati al fianco dei loro figli, sostenendoli in questa attività. «Il ringraziamento non va a loro solo per le donazioni raccolte – ha aggiunto Crifò – ma per lo spirito di gruppo che si sta creando. Hanno voglia di fare altro, di contribuire, di essere positivi». Ed è proprio questo il fine ultimo per il quale l'iniziativa è nata: «Far crescere il senso civico nella generazione del futuro, avvicinarli alla realtà della società nella quale vivono, riunirli in un unico scopo». E i bambini hanno già comprenso la strada da intraprendere. 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Gli Snipers tengono un tempo prima di crollare sotto i colpi dei campioni d’Italia

Esordio positivo per gli Snipers TecnoAlt che sul campo dei campioni di Italia (da 7 anni consecutivi) del Milano Quanta cede per 15-3. Ma il punteggio non deve ingannare: i civitavecchiesi hanno disputato un primo tempo da applausi, giocando per larghi tratti alla pari contro la corazzata milanese e fino a metà frazione il punteggio era sul 2-2. Solo nel finale di tempo, grazie anche ad alcune penalità dubbie, i padroni di casa, indiscutibilmente di qualità superiore, allungano fino al 6-3. Nella ripresa il Milano allunga subito nel punteggio: da li in poi ampio spazio ai giovani di entrambe le squadre ed il match termina 15-3 con il Quanta che sfoggia tutta la sua classe. 
Sulla partita si è espresso Manuel Fabrizi: «Il primo impatto con la massima serie è durissimo per chiunque, lo è stato particolarmente per noi a cui è toccato Milano, indiscutibilmente la formazione che esprime il miglior gioco da anni. Abbiamo approcciato alla partita molto bene nonostante la differenza abissale di esperienza. Posso dire che anche se molto duro è stato divertente confrontarsi con ragazzi del loro talento. Fiero comunque dei miei compagni, anche dei più piccoli che sono riusciti ad avere spazio nel finale».
Il tabellino: Stefano Loffredo, Eugenia Pompanin; Manuel Fabrizi (1), Ravi Mercuri (1), Stefano Cocino (1), Gianmarco Novelli, Riccardo Valentini, Luca ed Elia Tranquilli, Simone Pontecorvi, Federico Parmegiani, Ciro Zaccaria, Marco Stefani, Davide Ceccotti, Mattia Padovan.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Crc, l’esordio è da incorniciare

Crc sul velluto, la prima è praticamente una passeggiata. 
Sulla carta era un match assolutamente alla portata, si è trasformato in qualcosa di molto simile ad una semplice formalità. 
L’esordio della squadra biancogiallorossa nel campionato di serie B è filato decisamente liscio. 
Al Moretti Della Marta la squadra di Giampiero Granatelli e Mauro Tronca ha inflitto una dura lezione agli ospiti del Cus Siena. 
Il risultato di 63-0 la dice lunga sull’andamento del match di questo pomeriggio, dominato in lungo e in largo dai padroni di casa. 
La fotografia della gara è derivata anche dalle quattro mete fatte nel solo primo tempo, con il Crc che non ha mai dato l’impressione di poter essere impensierito da un avversario determinato si, ma non all’altezza della compagine civitavecchiese, sia sotto il profilo del gioco che dal punto di vista delle individualità. 
Marcatori De Gaspari (3), Mellini (2) Athos Onofri (2), Martinelli e Calandro. 
Dunque un successo largo e mai in discussione, un ottimo viatico per preparare al meglio la prossima sfida di Livorno. 
Quello si sarà un test ben più probante per il Civitavecchia Rugby Centuncellae.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella espugna Aprilia

Un’ottimo Santa Marinella espugna 59-54 il campo della Virtus Aprilia. Ancora un match di grande intensità, difficile, mai scontato. Iniziano bene le santamarinellesi, portandosi avanti per 5 a 0, poi le virtussine prendono le misure e rimontano passando in testa per 9 a 8, poi il buon finale di quarto delle ospiti, che chiudono sul +2 (13 a 11). Nella frazione successiva le ragazze di coach Precetti, accelerano la velocità degli scambi e la circolazione di palla, liberando bene al tiro le proprie giocatrici, soprattutto capitan Del Vecchio che solo in questo quarto imbuca quattro triple, aumentando nettamente il vantaggio (30 a 19). Il bel gioco delle tirreniche prosegue dopo l’intervallo lungo, dominando nettamente questa fase della partita ed arrivando fino al + 21. Ma le pontine ritrovano sempre stimoli e, a testa bassa, alzano la difesa e pressano forte, al limite del fallo, le portatrici di palla avversarie. Piazzano così un parziale di 18-2 e rientrano in partita (44 a 39). L’ultimo quarto è equilibratissimo. Si lotta su tutti i palloni e la squadra di casa, spinta dal pubblico, si avvicina ancora, fino a un canestro di distanza. Le tirreniche sono stanche e fanno qualche errore di troppo. Ma qui subentra il carattere e la determinazione. Le santamarinellesi, si stringono attorno a una lucida Del Vecchio e gestiscono bene il convulso finale. Una difesa grintosa contiene la squadra di casa, si riesce nel contempo a far punti ai liberi, causati da falli sistematici della Virtus per recuperare palla.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###