Litorale, controlli a tappeto

LADISPOLI – Proseguono i controlli a tappeto sul litorale a nord di Roma da parte degli uomini della Compagnia dei Carabinieri di Civitavecchia. Anche nel fine settimana appena trascorso sono stati intensificati i controlli nel centro abitato di Ladispoli. In particolare, i militari della stazione di via Livorno hanno segnalato alla Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo di Roma – due individui per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale. Gli stessi, nel corso dei controlli, sono stati trovati in possesso di modiche quantità di hashish, sottoposte a sequestro. Sempre a Ladispoli un 42enne, è stato denunciato perché sorpreso alla guida della propria auto con la patente revocata dalla Prefettura di Roma.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Privilege Yard: riprende l'iter

CIVITAVECCHIA – È prevista questa settimana la firma dell'atto di compravendita ufficiale da parte della Royalton che, nei mesi scorsi, ha acquistato sia lo scafo che tutta l'area del cantiere ex Privilege nella zona nord del porto. L'appuntamento è stato fissato presso lo studio del notaio Andrea Panno di Roma, dopo che l'iter burocratico si era arenato per la mancanza dell’Ape, l’attestato di prestazione energetica, non consegnato dalla curatela in tempo utile per la stipula del contratto. 
Risolto il problema, la situazione potrebbe davvero arrivare ad una svolta positiva, come sottolinea anche il sindaco Antonio Cozzolino. "Nei giorni scorsi – ha infatti spiegato – mi ha fatto visita il legale della società che mi ha confermato come a breve verrà sottoscritto l'atto di compravendita. Da quel momento in poi avranno inizio le operazioni di cantiere per la messa in sicurezza del P430: lavori che avrannola durata di circa un anno. Poi, anche attraverso il nostro impegno in comitato di gestione portuale, speriamo di poter garantire una prospettiva alla cantieristica navale, settore – ha concluso – che non può che far bene al tessuto economico e all'occupazione del territorio".   

 

 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Parola d’ordine coraggio

di MATTEO CECCACCI

Coraggio, questo deve avere il Civitavecchia Calcio 1920 nel match valevole per la 7^ giornata del campionato di Eccellenza.
In casa nerazzurra dopo la rimonta realizzata mercoledì scorso in Coppa Italia sul Montalto ai tiri di rigore che hanno visto ben tre parate di Superchi che ha regalato l’accesso agli ottavi di finale che prenderanno inizio il prossimo 24 ottobre ad Allumiere contro la Boreale Don Orione, l’umore è alle stelle e se per il campione Roberto Baggio ‘’I rigori li sbaglia solo chi ha il coraggio di tirarli’’, oggi alle 15.30 sul manto erboso della Cavaccia i nerazzurri contro il Team Nuova Florida dovranno cercare non solo di tirare il pallone per inseguire il gol, ma anche audacia e sangue freddo per convincere tutti quei tifosi che aspettano risposte concrete. I civitavecchiesi oltre a cercare la terza vittoria stagionale e il quarto risultato utile consecutivo tra le mura amiche, tenteranno anche di fare bottino pieno per fare un bel regalo al proprio allenatore Andrea Rocchetti, visto che giovedì è stato il suo compleanno. I nerazzurri, sesti della classe a quota 7 punti insieme a Campus Eur e Casal Barriera, dovranno fare a meno del difensore classe 2000 Daniel Franceschetti, espulso domenica scorsa a Monterotondo.
I biancorossi del tecnico Andrea Bussone, invece, stazionano in terza piazza insieme al Real Monterotondo Scalo con 11 punti all’attivo e  sono reduci dalla prima sconfitta in campionato rimediata la scorsa settimana sul proprio campo dalla Valle del Tevere e vogliono continuare il loro impeccabile percorso che vanta attualmente tre vittorie, due pareggi e una sola sconfitta. Punto forte dei capitolini è il vice capocannoniere del girone Luca Teti, mentre i tirrenici punteranno come al solito su bomber Manuel Vittorini e suo fratello Miguel che tanto bene sta facendo. Una sfida, dunque, molto diffcile e insidiosa per la Vecchia che dovrà cercare di sfruttare al meglio il fattore casa.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Torna nel cassetto il progetto del treno per i crocieristi

CIVITAVECCHIA – Sarebbe dovuto partire lunedì prossimo, in via sperimentale fino all’8 dicembre, il treno dedicato ai crocieristi. E invece il progetto è naufragato primo dell’avvio ufficiale. Se ne era parlato in via informale qualche settimana fa in Regione, nel corso di un incontro tra l’assessorato alla Mobilità della Regione Lazio e l’Osservatorio Generale dei Trasporti. Due treni Vivalto in partenza la mattina da Civitavecchia e diretti alle stazioni di San Pietro ed Ostiense, ed altrettanti al ritorno, nel pomeriggio. Obiettivo primario: alleggerire le corse dei pendolari e garantire un servizio migliore per tutti, evitando quel sovraffollamento cronico che chi viaggia quotidianamente per motivi di studio o lavoro mal sopporta. E invece della formalizzazione del servizio, seppur in via sperimentale, è arrivata la sua bocciatura. Costi troppo alti, a quanto pare. L’utilizzo di Vivalto da distogliere dal servizio quotidiano, lo sbigliettamento gestito dagli armatori, l’utilizzo del bus per arrivare in stazione, in attesa di un punto di imbarco all’interno del porto. Tutti ostacoli che hanno fatto sì che il progetto fosse nuovamente messo nel cassetto. Soprattutto se si considera che moltissimi crocieristi che utilizzano il treno lo fanno per raggiungere Fiumicino, cambiando convoglio a Roma Trastevere o Ostiense. Torna quindi di fondamentale importanza un collegamento diretto porto-aeroporto. Lo ha sottolineato anche il presidente dell’Adsp Francesco Maria di Majo, commentando il finanziamento da 195 milioni da parte della Bei per il network laziale. Il presidente ha affermato infatti nell’occasione che il potenziamento “necessiterà del completamento dei collegamenti ferroviari e viari verso Orte e Fiumicino”. «È quanto noi – sottolinea il portavoce del comitato Maccarese Palidoro Andrea Ricci – assieme all’Osservatorio Regionale sui Trasporti affermiamo da sempre: qualsiasi progetto di sviluppo del porto senza il ripristino della ferrovia per Fiumicino non ha senso».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Darsena grandi masse: tutto da rifare

CIVITAVECCHIA – Da un lato si attende il pronunciamento del Consiglio di Stato a cui Molo Vespucci ha presentato appello contro la sentenza del Tar Lazio per il versamento dei 2 milioni di euro nelle casse del Pincio per l'accordo del 2015. Dall’altro però c’è l’intenzione di superare il problema, con il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Francesco Maria di Majo che si è detto disponibile a rivedere l’accordo, “sottoscrivendone uno che preveda non un contributo economico ma la realizzazione di opere infrastrutturali”. È quanto ribadito dal numero uno dell’Authority nel corso della prima puntata della trasmissione “Sentiamo la sua” condotta da Giampiero Romiti su TeleCivitavecchia. Il presidente ha ribadito di aver ereditato un accordo sottoscritto dal suo predecessore e, come ente, non avrebbe potuto tenere fede all’impegno. L’intenzione, come ribadito da Di Majo, è quella di lavorare con il Sindaco per rinegoziare un nuovo accordo di collaborazione con un contenuto più chiaro ed articolato. Certo, si dovrà però attendere qualche settimana per capire cosa deciderà il Consiglio di Stato in tal senso.
E Di Majo ha poi annunciato anche la decadenza della concessione demaniale rilasciata a Compagnia porto di Civitavecchia S.p.a. per la costruzione e gestione della darsena energetica grandi masse. L’ormai ex concessionario, il Gruppo Gavio, dopo oltre dieci anni ha deciso di non voler più realizzare l’opera con l’area di oltre 800mila metri quadrati che è tornata nella disponibilità dell’Autorità di Sistema portuale. “L’area – ha proseguito Di Majo – è stata riconsegnata all’Autorità Portuale che è prossima a riottenerne la titolarità giuridica, dopo la quale sarà possibile rimetterla sul mercato. Si pensa ad un nuovo project financing per un progetto che ha un costo compreso tra i 300 e i 500 milio ni di euro. Al riguardo, gli investitori devono sapere che è tutto pronto dal punto di vista amministrativo. La darsena grandi masse è prevista nel piano regolatore portuale e nei successivi adeguamenti tecnico-finanziari. Quindi chi vorrà investire sa che avrà di fronte un quadro giuridico certo”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Stemar 90 Cestistica alla prova Fondi

di ALESSIO ALESSI

Una Cestistica col bilancio in pari, una sconfitta e una vittoria nelle prime due uscite stagionali, scende in campo per la terza giornata del campionato di serie C Gold maschile.
Domani alle 18 al PalaRiccucci la Stemar 90 attende l’Oasi di Kufra Fondi. Entrambe le formazioni sono a quota 2 punti e faranno di tutto per accaparrarsi l’intera posta in palio.
Dell’insidiosa sfida ha parlato il tecnico in seconda Ferdinando De Maria: «Non dobbiamo prendere l’impegno alla leggera perché affrontiamo una squadra valida, che con il cambio di allenatore ha fatto un grande passo in avanti. Allo zoccolo duro del roster composto da Refini, Di Manno e Romano, si sono aggiunti Iannone, Zivkovic e Blaskovits. Coach Nardone conosce bene questo sport e fa della tattica un suo punto di forza; sono cresciuti rispetto allo scorso anno e hanno tanto talento soprattutto negli esterni. L’unico loro punto debole è la panchina corta: essenzialmente hanno sei giocatori importanti. Dal canto nostro dovremo quindi sfruttare le maggiori rotazioni ed imporre il nostro ritmo. In settimana abbiamo lavorato sulle dinamiche di gruppo per coinvolgere al meglio tutti nel gioco».
I rossoneri di coach Lorenzo Cecchini anche in questo turno dovranno fare a meno di Leonardo Bezzi, alle prese con un’infiammazione al tendine d’Achille; fuori anche il classe ‘96 Fiorucci. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Esordio di fuoco per gli Snipers TecnoAlt

Oggi alle ore 19 al Quanta Club di Milano gli Snipers TecnoAlt faranno il loro esordio in serie A, sul campo del team campione in carica da 7 anni consecutivi: il Milano Quanta. Un ostacolo proibitivo per i civitavecchiesi che potranno usare questa prima uscita per testare i ritmi e le capacità della serie A, pur consapevoli che Milano è un vero e proprio mostro sacro dell’hockey in line. «Da un mese – spiega coach Gavazzi – il gruppo scende in pista e si allena con buona continuità per arrivare pronto alla prima sfida. Un difficile banco di prova quello dei campioni milanesi, che ci darà da subito la misura della massima serie. I ragazzi ancora non sono consapevoli delle loro forze, ma io sono molto fiduciosa nelle loro capacità: sono un gruppo di atleti seri, determinati e che amano questo sport. Si toglieranno tante soddisfazioni in futuro e a me come coach spetta il compito di valorizzare le loro grandi potenzialità. Scendendo in pista determinati e dando il massimo avremo l’occasione in questo primo match, oggettivamente proibitivo per noi, di provare le nostre forze per la sfida della prossima settimana contro Monleale, partita che vale oro per entrambi i team». In formazione tutti convocati: rispetto allo scorso anno gli unici innesti sono quelli del secondo portiere Pompanin e del giovane Pontecorvi.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Margutta, è tutto pronto

È tutto pronto per l’esordio stagionale della Margutta Asp nel campionato di serie C femminile. Dopo il cambio dell’avversario dell’ultimo minuto, con il passaggio dal calendario provvisorio a quello definitivo, oggi alle 19 al Palasport le rossoblu se la vedranno contro il Frascati, anziché contro il neopromosso Monterotondo, come previsto fino alla settimana scorsa. Si tratta di una squadra giovane, composta da Under18, ma che già lo scorso anno aveva disputato un discreto campionato. Dal canto le marguttine vogliono partire bene enon hanno intenzione di deludere i propri tifosi, invitati a venire in massa per il debutto stagionale. «Avrei preferito incontrare Monterotondo – spiega il tecnico Alessio Pignatelli – perché Frascati è una squadra composta di giovani, che al momento avrà tutta l’attenzione posta sulla gara contri di noi visto che i campionati Under non sono iniziati.  Dobbiamo andarci con i piedi di piombo, ed essere bravi a rendere questa partita semplice sin dall’inizio. Credo sia per noi un esordio insidioso». Nessun problema di formazione per il tecnico civitavecchiese, che dovrà fare a meno della sola Paolini. Per il resto, convocata la squadra tipo.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Riflettori puntati sul Pala De Angelis

Per la seconda giornata del campionato di serie C2 girone D, la Td Santa Marinella gioca in casa contro il Real Fiumicino/Futsal Isola. Alle 15 al Pala De Angelis i ragazzi di mister Di Gabriele avranno una buona opportunità per cercare di mantenere la testa della classifica, dopo aver conquistato l’intera posta sabato scorso sul campo del Ronciglione. Nel confronto con il Real Fiumicino, che la scorsa settimana ha vinto in casa per 4 a 3. Dunque, i tirrenici, hanno la possibilità di uscire dal turno con l’intera posta in palio. «Abbiamo una squadra formata da tanti giovani – commenta mister Di Gabriele – e quindi queste gare ci servono per far acquisire esperienza ai nostri ragazzi. Peccato che dovrò fare ancora a meno di Donati che è il nostro giocatore più dotato di fantasia, ma il nostro obiettivo resta quello della vittoria». Questi i convocati: Rocchetti, Mancin, Trebiani, Nistor, Tirante, Travaglini, Petito, Cherubini, Felicini, Donati, Maggi e Fantozzi. 
Due gol spacca partita. Due gol per lanciare il Real Fiumicino/Futsal Isola. Mirko Pascariello, all’esordio, s’è subito tolto una soddisfazione: «Sono contento per i gol di sabato – dice il pivot di Fiumicino – un po’ meno per la prestazione. Faccio ancora un po’ di fatica a interpretare quello che mi chiede il mister. Siamo due realtà che si sono fuse, anche a livello di squadra, e quindi dobbiamo trovare ancora maggiore amalgama. I due gol mi hanno salvato, posso e devo dare di più. Era però importante vincere alla prima e portarsi a casa i 3 punti. Volevamo passare il turno di Coppa Lazio e iniziare bene in campionato. Ci siamo riusciti. Ora dobbiamo tirarci su le maniche e fare tutti del nostro meglio. Ora il Santa Marinella. Sono una squadra molto forte, ci mancheranno diversi giocatori purtroppo per infortunio o squalifica. Dovremo fare di necessità virtù. Daremo tutto quello che abbiamo». 
Il Santa Severa Futsal fa invece visita alla Pisana, squadra molto esperta che ben ha fatto nella prima giornata contro una delle favorite e cioè il Real Fiumicino perdendo con il minimo scarto. Per l’occasione, mister Villella, considerate anche le indisponibilità di Traini, Matteo, Appetecchi, Chinese e Trombetta, porterà con se Catena, Capoccia, Gaone, Delluniversità, Guidoni, Zeppa, Fantozzi, Morra, Ragone, Agresti, Giaccio e Burtini. «Da quello che so – spiega Villella – dato che siamo ancora all’inizio, ritengo i nostri avversari molto rodati e noi dovremo essere bravi a tenere il nostro ritmo. Abbiamo parecchi giovani convocati, ma sono convinto che facendo una gara intelligente potremo dire la nostra».
La Cpc2005, dopo l’ottimo esordio in casa contro il Grande Impero, fa visita alle 15 al Valentia. Squadra quella da affrontare che ha steccato l’avvio, uscendo sconfitta per otto a sei in casa dell’Eur Massimo. Compagine quella portuale che invece, seppur soffrendo, ha cancellato sabato scorso al centro sportivo dell’Atletico Tirrena di San Liborio  l’eliminazione beffarda in Coppa Lazio, con un buon pareggio contro una delle pretendenti al titolo finale. Ci sarà indubbiamente da soffrire, perchè se dalla parte di Branchesi  si cercherà di mantenere l’imbattibilità in campionato, dall’altra la gara casalinga offrirà al Valentia lo spunto necessario per lasciare quota zero in classifica.
Chiude il palinsesto delle locali la Futsal Academy, che alle 14.30 è di scena sul rettangolo del Grande Impero. I padroni di casa vengono dal 2-2 sul campo della Cpc2005, mentre la formazione di mister Taldini spera di sfruttare l’inerzia positiva del 3-2 interno con la Virtus Monterosi.  

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sopralluogo di Battistoni al bucone per discutere della riqualificazione dell’area

TARQUINIA – Il ‘‘bucone’’ nuovamente al centro dell’attenzione, con un incontro sul posto tra il capogruppo di  ‘‘Tarquinia Nel Cuore’’ ed il senatore Francesco Battistoni, che qualche settimana fa aveva dimostrato interesse verso le sorti del parco abbandonato, promettendo un sopralluogo all’associazione.

«Tenevamo davvero a questo sopralluogo – commenta cosí il capogruppo Alessio Gambetti: perchè Battistoni é stato spesso invitato a Tarquinia per inaugurazioni e feste, ma non gli é mai stata mostrata l’altra faccia della medaglia. Ora confidiamo nell’attenzione del senatore (che si é dimostrato disponibile ed interessato) per far prendere al Bucone la strada finalmente giusta, per rendere le sorti di questo parco abbandonato importanti per i futuri amministratori di Tarquinia. Noi, da cittadini, non smetteremo di occuparcene».

Proprio qualche giorno fa, commentando il voto contrario alla mozione presentata da Forza Italia sul cosiddetto bando periferie, il senatore Battistoni si era schierato con fermezza a favore degli amministratori locali che ogni giorno vivono sulla loro pelle e soffrono per il degrado delle loro città. La visita odierna ha sottolineato con forza questo messaggio».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###