Cala la mortalità infantile, ma ancora ogni 5 secondi muore un bambino

Nel 2017 nel mondo sono morti 6,3 milioni di bambini sotto i 15 anni, ma nel 1990 erano il doppio. In Italia in 27 anni il tasso di mortalità neonatale è sceso di tre volte

Leggi articolo completo

@code_here@

Cpc e Corneto restano al comando

Quattro vittorie, due pareggi ed una sola sconfitta, per le squadre di Promozione del nostro comprensorio. Terzo successo di fila per la Cpc2005 che resta in vetta alla classifica insieme al Corneto Tarquinia e ai Monti Cimini, grazie al successo sulla Gallese per 3 a 0. Ad un primo tempo dalle tante occasioni sprecate, si è assistito ad una ripresa in cui i portuali hanno preso in mano le redini del gioco superando così egregiamente l’incognita Gallese. Avvio arrembante della Roja, che colleziona punizioni e angoli, con Bevilacqua prima e Tabarini poco dopo che impegnano Laurenti dando l’illusione del gol. La gara si stabilizza, la Cpc2005 ha un leggero predominio ma la Gallese regge bene l’urto. Alla mezz’ora sale in cattedra Funari, la prima occasione parte dall’out destro, quando mette dentro una palla che spiazza tutta la difesa ma che non trova nessuno a spingerla dentro, e poco dopo sulla sua conclusione Laurenti ci mette una pezza. Il gol è nell’aria e arriva al tredicesimo, prodigiosa la percussione di Esposito che serve Metta in mezzo alle righe, la difesa del Gallese si apre in due con la sfera che arriva a Tabarini che solo davanti a Laurenti non sbaglia. La Cpc2005 legittima il risultato ma è ancora lunga. Alla mezz’ora entra Loiseaux al posto di Tabarini, neanche passano sessanta secondi che in progressione la mette alle spalle di Laurenti. Gran gol e applausi meritati per lo sfortunato centravanti portuale, che dopo una stagione travagliata, culminata con la ricostruzione della cartilagine del ginocchio, si spera sia sulla strada giusta della continuità. È il 36’ quando Di Gennaro offre un assist d’oro a Ruggiero che realizza. Risultato rotondo e meritato davanti a una formazione molto fisica, che non è riuscita a mettere sul terreno di gioco quel plus ultra per essere alla pari. Seconda vittoria consecutiva per la Csl Soccer che sconfigge di misura al Dlf l’Urbetevere. Primi 45’ ottimi per il club locale che crea diverse occasioni, ma non riesce a concretizzare. Nella ripresa aumento d’intensità i calciatori di via della Pisana, ma al 17’ i civitavecchiesi trovano il definitivo vantaggio grazie al colpo di testa del difensore ex Atletico Ladispoli Luca Bresciani. Una vittoria inaspettata contro una compagine forte, ma la rosa di patron Villotti ha saputo gestire al meglio l’intera gara. Con questo risultato i tirrenici si piazzano al quarto posto in classifica con 7 punti all’attivo a -2 dal Corneto Tarquinia, Pol. Monti Cimini e Cpc2005. Vittoria casalinga per la Corneto Tarquinia che batte 3 a 0 il Canale Monterano e resta in vetta alla classifica. Da una leggerezza della difesa ospite, viene concesso un calcio di rigore che permette al Corneto Tarquinia di passare in vantaggio. Il secondo tempo trascorre arido di iniziative offensive degli attaccanti del Canale che non trovano il modo di pungere la difesa del Tarquinia. Negli ultimi tre minuti di gara, esaurite tutte le forze, il Canale soccombe, su azioni di rimessa, per altre due volte. Successo esterno per il Santa Marinella che si aggiudica i primi tre punti stagionali, grazie alla vittoria per 3 a 0 sul campo dell’Aurelio Roma Academy. I gol realizzati da Iacobucci, Bordoni e Zimmaro, sono il giusto premio di una gara condotta sempre dai rossoblù. Dunque, il Santa Marinella si sblocca e lascia la casella zero punti, lo fa con una prova convincente. La partita è stata sempre in pugno degli ospiti che durante l’arco della gara vengono piu’ volte fermati in azioni d’attacco, alcune concluse a rete con fuorigioco dubbi. Nella ripresa i rossoblù partono con la stessa determinazione del primo tempo e nell’ultimo quarto d’ora si sbloccano togliendosi di dosso l’ansia del gol. Al 70 arriva la rete grazie al giovane bomber Iacobucci con un gran gol dopo essere partito da zona decentrata , all’ 83° è Bordoni a mettere fine alla partita grazie al delizioso passaggio di Zimmaro il quale, al 90°, timbra il cartellino su assist preciso di Tersigni. «La squadra ha giocato meglio rispetto alle due gare precedenti – commenta Paolo Di Martino – ed ha trovato una vittoria meritata. Ora bisogna continuare così e puntare a risalire in classifica». Gol ed emozioni nella sfida tra il Duepigreco e il Città di Cerveteri. Uno spettacolo che però non ha prodotto il risultato sperato per il verdeazzurri comunque in gran forma dopo il brillante successo per 4-0 in casa domenica scorsa, stavolta sono stati sconfitti per 4 a 2. Mister Silvestri le ha provate tutte nella ripresa, ma non c’è stato nulla da fare. «Confesso che non ho mai perso una partita come quella di oggi – dice il mister – una squadra che crea così tante palle gol nitide, sbaglia un rigore e chiude la squadra di casa nella sua metacampo per 80 minuti non meritava di certo questo passivo». Per Vignaroli sono 2 reti in 3 partite. «Sono contento per il gol del momentaneo pareggio – spiega il giocatore – perchè arrivato dopo quello decisivo con la Csl Soccer e va a coronare delle buone prestazioni. Avrei preferito fosse stato decisivo anche questo per permettere alla squadra di fare punti per la classifica». Partita senza nessun gol quella che si è concretizzata al Lombardi tra Atletico Ladispoli e Pian Due Torri. Le due squadre si dividono la posta portandosi un punto a testa a casa. Nessuna delle due squadre è riuscita a trovare la via del gol per tutti e 90 i minuti, terminando la gara col punteggio di partenza. Pari e patta anche fra Montefiascone e Tolfa che hanno chiuso la contesa sull’1-1 dividendosi la posta in palio. «La partita si è messa subito bene per noi nonostante gli assenti – dice il mister – loro sono molto giovani ma tutti di un certo livello. Considerato che il loro campo in erba che sembrava un aeroporto e il caldo che faceva non è stato facile». Al 10’ il Tolfa passa in vantaggio grazie aduna punizione di Cascianelli. I locali pareggiano ad inizio ripresa.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Giornata di grande spettacolo

S’è conclusa domenica presso il centro ippico Winnie Dry Ranch di Diego Tiselli la terza tappa del terzo campionato regionale Sef Italia W.D.R. Team Roping Classic 2018.
 Una giornata caratterizzata da prese importantissime ai fini della classifica generale e che ha visto andare a punti la maggior parte dei ropers in gara.
 «È una soddisfazione enorme assistere ai miglioramenti di volta in volta sempre più evidenti di tutti i cavalieri. La costanza e la determinazione di ognuno di loro è ammirevole e ripaga ogni sforzo profuso durante gli allenamenti per arrivare ad offrire di tappa in tappa uno spettacolo di altissimo livello». 
Questo il commento a caldo dell’allenatore e campione Diego Tiselli che promette, «le sorprese non sono ancora finite. «Con una classifica sempre più incerta, fondamentale sarà per tutti i ropers aggiudicarsi più prese possibili nelle ultime due tappe e sono convinto che il bello deve ancora arrivare», conclude un soddisfatto e fiero Diego Tiselli.
CATEGORIA TEAM ROPING:
Primi classificati: Samuel Unali (HEADER) /  Diego Tiselli (HEELER) 25 PUNTI;
Secondi classificati: Simone Sarnà (HEADER) / Silvano Sicchiero(HEELER) 20 PUNTI;
Terzi classificati: Eleonora Galliani (HEADER) / Silvano Sicchiero(HEELER) 15 PUNTI;
Quarti classificati:  Franesca Alunni (HEADER) / Samuel Unali (HEELER) 10 PUNTI;
CATEGORIA STEER STOPPING: 
Primo classificato Silvano Sicchiero (25 PUNTI)
Secondo classificato Barbara Barletta (20 PUNTI)
Terzo classificato Eleonora Galliani (15 PUNTI) 
Il prossimo appuntamento è per domenica 7 ottobre sempre alle 09.30 presso il Winnie Dry Ranch di Diego Tiselli.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Csl Soccer sorride, il derby è suo

Sono quattro le squadre che veleggiano in testa alla classifica del girone A del campionato di Promozione a due giornate dall’inizio del campionato. Tra queste ci sono la Compagnia Portuale e il Corneto Tarquinia che vantano sei punti nel carniere dopo appena 180 minuti di gioco. La CPC2005 rifila una cinquina contro il Bomarzo, in un match senza storia, dove la predominanza della roja è stata ben chiara già dall’avvio. Altra compagine, questa, rispetto a quelle delle passate stagioni, concretezza e semplicità alla base di gioco e sviluppi tattici, con un’enorme dose di individualità tecniche. Finisce dunque cinque a zero coi portuali mai in difficoltà, e un Bomarzo che paga a caro prezzo le assenze e la foga dei portuali che in sette minuti mettono al sicuro il risultato. È Ruggiero al 4’ a sfruttare l’assist di Feuli, e poi Gallo al 7’ portano la CPC2005 avanti di due reti. Il match ristagna nella zona nevralgica, con il Bomarzo che non crea nulla fino allo scadere. Ripresa sulla stessa falsa riga della prima frazione. Il pubblico si alza in piedi per il quarto gol di Gallo, da manuale del calcio. In pieno recupero arriva anche il quinto gol. Progressione di Di Gennaro con Ingiosi che lo atterra, Papagno, apparso di manica larga concede il penalty.
In un derby fortemente contestato dai padroni di casa, il Santa Marinella esce sconfitto dal Comunale per 0-1 sui cugini della Csl Soccer. Nell’occhio del ciclone il direttore di gara Aronne di Roma 1 che è stato pesantemente accusato di aver penalizzato la compagine del tecnico Stuccilli. Il gol della vittoria lo mette a segno Gaudenzi, che dai 25 metri lascia partire una staffilata che si insacca a fil di palo. I tirrenici trovano il pari al 3’ della ripresa ma l’arbitro annulla per un inesistente fuorigioco. «La Federazione dovrebbe mettere a disposizione delle società arbitri all’altezza – dice un adirato Paolo Di Martino – perché molto spesso sono loro che determinano i risultati in campo. Lo hanno visto tutti che il gol che ci è stato annullato era regolarissimo, e le immagini dell’emittente locale lo dimostrano senza alcun dubbio. Ma non è tutto. Al 35’ del primo tempo ha espulso giustamente Iacovella, ma con lui sarebbe dovuto andare negli spogliatoi anche colui che ha reagito. Nella ripresa ha cacciato Capoccia per un normale fallo da ammonizione. In nove ci ha precluso ogni possibilità di recupero. Certo, non abbiamo giocato al meglio. Ci sono diversi giocatori che ancora non si sono calati in questa categoria e che non hanno capito che non bisogna rispondere alle provocazioni. Siamo stati poco reattivi sulle seconde palle e sinceramente non so se è una cosa mentale o fisica. Di certo arriviamo sempre secondi. In questa categoria vince chi ha voglia di vincere. Questa squadra non mi accontenta, siamo ancora sul mercato e vedremo cosa succederà fino al 31 marzo». Gioia massima invece sul fronte opposto. «Buona prova la nostra – racconta il diesse Daniel D’Aponte – certo, con la superiorità numerica sopraggiunta, sarebbe stato meglio mettere in ghiaccio il verdetto parziale, comunque ci godiamo Gaudenzi perché noi lo stiamo mettendo al centro del progetto e lui sta ripagando ampiamente la nostra fiducia». Meglio di così non poteva iniziare l’avventura in stagione al Galli per il Città di Cerveteri di mister Silvestri che si è imposta sull’Aurelio Roma Academy per 4-0 dominando sotto tutti i punti di vista. Un successo ancora più da assaporare per i verdeazzurri visto e considerato la cornice di pubblico sugli spalti. Palombini, un’autorete e due volte Bacchi, sono gli autori delle quattro reti e finalizzatori di un gioco corale entusiasmante sotto gli occhi dei supporter cerveterani. Soddisfatto il tecnico Silvestri. «Volevamo iniziare bene in casa e così è stato. Non abbiamo trovato un avversario di grande levatura, però la squadra ha dimostrato di avere carattere e spirito di iniziativa. Test più probanti ci diranno di che pasta siamo fatti. Ci tengo a ringraziare la tifoseria, non pensavo di trovare una tribuna così gremita. Se ci saranno vicino saranno il nostro dodicesimo uomo in campo e chi ci affronta ci dovrà temere». Vittoria esterna per 2 a 1 del Corneto Tarquinia sul campo del Montefiascone. Gli ospiti tengono il pallino del gioco e passano in vantaggio a tempo scaduto con una incornata di Gravina, Guidozzi trova dalla distanza un eurogol che supera Iacomini e regala il pari al Montefiascone ma sul finire Antonini dà ai suoi il gol della vittoria. «Dovevamo chiudere prima il risultato – dice il dg Granato – lo potevamo fare con Forieri ma non ci siamo riusciti. Loro sono giovani e sotto il profilo della corsa ci hanno messo in difficoltà. Antonini è stato bravo. Noi in testa? Siamo agli inizi, è presto, ma vogliamo fare un campionato importante. Cpc e Polisportiva Cimini sono le favorite». «L’obiettivo è quello di fare bene – spiega mister Del Canuto – a noi va bene così. Loro sono giovani e di buona qualità, corrono molto e sono certo che metteranno in difficoltà tutte le avversarie. Sono molto soddisfatto delle prime due giornate di campionato, certo, dobbiamo ancora migliorare». Prima sconfitta stagionale per l’Atletico Ladispoli, battuto sul campo dell’Urbetevere per 2 a 0. Un gol per tempo per i gialloblu, con gli ospiti che, a dispetto del risultato, provano più volte a mutarlo. Alla fine però la retroguardia dei padroni di casa ne esce corsara. Dopo un primo tempo combattuto, in pieno recupero, l’Urbe sblocca grazie alla rete di Montepaone. Sulla scia del vantaggio poi, a poco dopo dall’inizio della ripresa i locali finalizzano con Galderisi. Il match procede a pieni ritmi per tutta la seconda frazione in cui l’Atletico Ladispoli prova a riaprire il risultato, ma al triplice fischio l’Urbetevere sorride e incassa altri tre punti. «Non abbiamo rischiato quasi nulla – dice mister Neto – ma alla fine abbiamo preso due gol nati da errori nostri. È stata una partita equilibrata, con un secondo tempo migliore dove abbiamo cercato di pareggiare. Ci ha condizionati il gol preso poco prima di rientrare negli spogliatoi per il primo tempo. Nella ripresa la partita l’abbiamo fatta noi. Ai punti doveva finire in pari». Allo Scoponi sconfitta per 5-1 il Tolfa di mister Riccardo Sperduti contro gli ospiti dell’Acquapendente. «L’Acquapendente ci è stata superiore  – spiega il team manager Salvatore Incorvaia – sia sotto l’aspetto tecnico che sotto l’aspetto fisico. Partita che già al 20’ del primo tempo registrava un 3-0 e una tripletta del bravo Saleppico, messo per la verità in condizione di battere Boriello per tre volte con troppa facilità. Nel secondo tempo, sebbene c’è stata una reazione con il goal di Trincia, è ancora l’Acquapendente a segnare altre due volte. Si chiude una partita che va presa con il giusto insegnamento senza troppe ansie e con la consapevolezza che c’è molto da lavorare. L’Acquapendente vista d’altri punti ha tutte le carte in regola per competere alla vittoria finale».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Laziocrea: “Esiste un business plan relativo al castello di Santa Severa”

SANTA MARINELLA – Laziocrea spa, società in house che gestisce il castello di Santa Severa per conto della Regione Lazio, pur condividendo molti dei passaggi dell’articolo pubblicati su Affaritaliani.it,  che di fatto confermano il successo del progetto, tiene a precisare che “alcuni aspetti relativi alla sua presunta fragilità finanziaria non corrispondono alla realtà”.

“Al contrario di quanto sostenuto, – affermano da Laziocrea spa –  esiste un business plan relativo alle attività del Castello. Questo viene costantemente monitorato, di pari passo con l’evoluzione del progetto. A questo proposito si può cautamente affermare che, a fronte di un probabile, leggero squilibrio economico/finanziario che verrà registrato alla fine del 2018, il progetto del castello otterrà una sua autonoma sostenibilità già entro la fine del 2019, tempo relativamente breve per investimenti del genere”.

“Altro aspetto non condivisibile, – sottolinea la società – è quello relativo al giudizio sul modello gestionale adottato. L’impostazione data al progetto va nella direzione di una collaborazione pubblico-privato, come i numerosi bandi di gara pubblici correttamente citati dimostrano. Per la gestione dei servizi del castello si punta, infatti, ad una sinergia pubblico-privati, dove il primo si pone come garante della progettualità del sito, nell’ambito delle politiche tese a valorizzare sempre più il patrimonio immobiliare regionale e a creare un indotto economico per tutto il territorio interessato, mentre i secondi si prendono in carico i servizi, siano questi la ristorazione, i parcheggi, le attività commerciali e altro ancora”.

“Conclusa la fase di start up, – afferma Laziocrea spa – che ovviamente richiedeva e richiede ancora un controllo più assiduo da parte della “proprietà”, al castello di Santa Severa ognuno farà quindi il suo mestiere, con l’obiettivo di rendere sempre più efficienti e efficaci servizi che già oggi sia il territorio, nelle sue emanazioni istituzionali, economiche, sociali, sia gli utenti, stanno mostrando di apprezzare molto”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Mattia Camboni si laurea campione europeo ed entra nella storia

Mattia Camboni è il nuovo re del Vecchio Continente. L’atleta del GS Fiamme Azzurre è il primo italiano a conquistare la medaglia d'oro ad un campionato europeo nella tavola a vela maschile. A Sopot, in Polonia, il civitavecchiese, che su 13 prove ha segnato quattro primi posti e due secondi, ieri ha concluso con una seconda posizione la prova finale a punteggio doppio e ha firmato un successo storico nel windsurf olimpico maschile italiano, che non aveva mai vinto un titolo continentale.

Mattia Camboni: "Sono venuto in Polonia con la speranza di salire sul podio, ma vincere l'oro è tutt'altra cosa! Abbiamo fatto un lavoro fantastico quest'anno e a Sopot questa settimana mi sentivo proprio a mio agio con la tavola. La stagione non è iniziata alla grande, me da Hyères in avanti sono cresciuto molto, a Tarragona ho capito di essere tornato in forma e con il sesto posto al Mondiale di Aarhus, nonostante l'OCS iniziale, ho acquisito maggiore consapevolezza. Sono molto contento per questo risultato storico nella tavola a vela italiana".

Riccardo Belli Dell'Isca, Tecnico Federale RS:X maschile: "Un risultato storico nell'RS:X maschile, sono molto felice per Mattia, il valore dell'atleta è questo ma nell'ultimo periodo ha fatto uno scatto di maturità importante. Va bene così, ora bisogna rimanere concentrati e con i piedi per terra perché ci sono ancora delle cose che possono essere migliorate e utilizzeremo il periodo invernale per lavorare su questi aspetti".

Michele Marchesini, Direttore Tecnico FIV: "Un titolo storico per il windsurf Olimpico italiano che è frutto di tanto lavoro, impegno e preparazione. Mattia Camboni è una realtà di valore assoluto, vicino a una maturità agonistica completa. Sapevamo che quest'anno era molto importante se non cruciale ai fini della svolta e questo titolo europeo e l'ottimo mondiale di agosto in Danimarca sono conferme in linea con la progressione di crescita che ci aspettavamo".

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tolfa: domani � il giorno del ''Drappo dei Comuni''

TOLFA – Oltre 100 persone si sono incontrate ieri sera presso il ristorante La Loggia per la Cena di Gala con cui l’amministrazione comunale di Tolfa in collaborazione con la Pro Loco hanno aperto i festeggiamenti del patrono Sant’Egidio e, in particolare, dell’XI Drappo dei Comuni.

Il calendario della tregiorni del Drappo dei Comuni prevede oltre alla cena di ieri sera la manifestazione di stasera ‘‘Miss Drappo’’ e domenica la corsa al fantino dei cavalli mezzosangue in cui 8 Comuni si contenderanno la vittoria del Drappo dipinto quest’anno dalla pittrice tolfetana Silvia Di Silvestro.

I Comuni che quest’anno hanno aderito all’invito del sindaco di Tolfa Luigi Landi oltre a Tolfa sono: Allumiere, Civitavecchia, Manziana, Oriolo Romano, Santa Marinella, Cerveteri, Canale Monterano.

Per il Comune di Tolfa c’erano il sindaco Luigi Landi, il vicesindaco Stefania Bentivoglio; gli assessori Cristiano Dionisi e Paola Aloisi, i consiglieri Domenico Lucianatelli, Claudia Pagliarini e i delegati Angela Ceccarelli, Pamela Pierotti e Anita Carminelli. Presenti per la Pro Loco, invece, il presidente Alessio Testa, la vicepresidente Stefania Marcelli e Silvia Marazzi. Alla cena sono stati presenti le autorità dei vari Comuni c’erano per Allumiere il sindaco Antonio Pasquini e il consigliere comunale Sante Superchi; per Civitavecchia il vicesindaco Daniela Lucernoni e il consigliere Fortunato; per Manziana l’assessore Eleonora Brini e il consigliere comunale Giacomo Levati; per Oriolo Romano l’assessore Gianni Petrocchi; per Santa Marinella il consigliere Fabrizio Fronti; per Cerveteri il vice sindaco Giuseppe Zito.

Momento clou della serata il sorteggio Comuni-scuderie, a cura della delegata Ceccarelli e della vicepresidente Pro Loco Marcelli. Civitavecchia con il cavallo Vidoc della scuderia Carducci; Cerveteri cavallo Su Conte scuderia Monte Castagno; Oriolo Romano cavallo Nalmahmoud della scuderia Orlandi; Santa Marinella con cavallo Tuscia scuderia Pennesi Pierotti; Allumiere con Urban Spire scuderia Fontanatonna; Tolfa con Sorighittu con scuderia Monumento; Canale Monterano Saphiria scuderia Marco Canino; Manziana con cavallo Spoon River scuderia Pasquali.   

Al termine dei sorteggi si sono composte le batterie: prima batteria Civitavecchia contro Cerveteri; seconda batteria Oriolo contro Santa Marinella; terza batteria Allumiere contro Tolfa; quarta batteria Canale contro Manziana. Tra i fantini che correranno il Drappo c’è l’allumierasco Bruno Carolini che con tre vittorie e 2 secondi posto è il fantino che ha vinto di più; di poco sotto Bebo Filippini.

Domenica sarà quindi il giorno dell’11^ edizione del ‘‘Drappo dei Comuni’’, la corsa dei cavalli purosangue che ogni anno infiamma la collina. Il Comune collinare sarà protagonista di un grande evento calamiterà tutta l’attenzione, cioè la corsa dei cavalli purosangue al fantino promossa dall’amministrazione comunale di Tolfa in collaborazione con la Pro Loco. Questo evento ha origini molte antiche: c’è, infatti, un’anfora rinvenuta nella necropoli tolfetana del Ferrone che raffigura una gara tra cavalieri. Questa corsa dei cavalli fin dall’inizio del 1900 faceva e fa parte dei festeggiamenti in onore del patrono Sant’Egidio. Da 11 anni questa corsa si è evoluta e vede in gara alcuni Comuni delle province di Roma e Viterbo (quest’anno 8). Per quanto riguarda l’albo d’oro del Drappo nel 2008 vittoria del Comune di Vejano; nel 2009 Allumiere; nel 2010 Tolfa; 2011 Anguillara; 2012 Manziana; 2013 e 2014 Trevignano (unico Comune ad aver vinto 2 edizioni); 2015 Formello; 2016 Canale Monterano; 2017 Santa Marinella. I Comuni che non hanno mai vinto questa competizione sono Civitavecchia, Cerveteri e Oriolo Romano.

Domenica quindi sarà una giornata tutta da vivere a Tolfa fra sport equestre, divertimento, tradizione e cultura. Il tutto comincerà alle 900 con la ‘‘Giostra del Saraceno’’ con gli anelli promossa dall’Asd Cavalieri Tolfa nella quale saranno protagonisti i cavalli tolfetani. Alle 10.45 seguirà la corsa degli asini in linea sul percorso interrato di viale d’Italia promossa dalla scuderia ‘‘Come va va’’.

Il pomeriggio si aprirà alle 15 con la sfilata dei sindaci coi gonfalaoni dei Comuni, le autorità, il Drappo, Miss Drappo 2018; il corteo sarà accompagnato dalla musica della banda Giuseppe Verdi diretta dal maestro Stefania Bentivoglio. Dalle 16 si susseguiranno le batterie della corsa dei cavalli mezzosangue al fantino: al termine della competizione il sindaco di Tolfa premierà i vincitori con il Drappo 2018.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tolfa, agosto mese della tradizione

TOLFA – A Tolfa la seconda metà di agosto sarà un susseguirsi di eventi tradizionali e di iniziative per tutti i gusti. In primis procedono spediti i preparativi per l’organizzazione del Torneo Regionale dei Butteri 2018 che spegne quest’anno ben 50 candeline. A coordinare tutte le attività sono la pro Loco e il sindaco Luigi Landi. L’appuntamento è a Ferragosto nel polo fieristico della Nocchia a partire dalle 16.30. In questo torneo si sfideranno i migliori team del Lazio e tra loro ha c’è il Rione Bassano che ha conquistato di diritto l’accesso a questa finalissima regionale con la vittoria riportata nel Torneo dei butteri Rionale.  Marta Papa insieme a suo padre Pierluigi Papa su Kira e al suo fidanzato Daniele Piermarini su Coletta hanno portato il Rione Bassano del presidente Stefano Riversi alla vittoria e nel Regionale cercheranno il bis. Al torneo parteciperanno anche i Fratelli Olivetti (arrivati secondi nel Rionale) che scenderanno in pista con l’obiettivo ‘‘Rivincita’’.

Il sindaco Landi e il suo staff hanno poi messo a punto il calendario per i festeggiamenti in onore del patrono Sant’Egidio. Anche quest’anno sono previsti due tranche di festeggiamenti. La prima si svolgerà i 24, 25 e 26 agosto con l’XI Drappo dei Comuni e le altre iniziative facenti parte di questa kermesse. La tre giorni comincerà il 24 agosto alle 20 con la ‘’Cena di gala’’ durante la quale si svolgeranno due momenti importanti: la presentazione dle Drappo e l’abbinamento cavalli Comuni. Si proseguirà sabato 25 agosto alle 17 con la XX edizione dell’Arrampicata. Le attivissime socie della Fidapa Tolfa, presiedute da Pamela Pierotti sono invece all’opera da giorni per mettere a punto un’altra edizione di successo di ‘‘Miss Drappo’’ dove le più belle di ogni Comune si sfideranno si sfideranno per conquistare la fascia e lo scettro spettante alla più bella del Reame. La vincitrice sarà poi la ‘’madrina’’ durante l’XI edizione del Drappo dei Comuni che si terrà domenica 26 agosto. Alle 15 ci sarà la sfilata dei sindaci dei Comuni partecipanti alla competizione     e poi seguirà la tradizionale e attesa corsa dei cavalli al fantino in onore di Sant’Egidio con partenza ‘’alla traina’’. I festeggiamenti proseguiranno il 31 agosto con ‘‘Omaggio a Lucio battisti’’ con Roberto Pambianchi ‘‘Il canto libero tour’’ che si terrà alle 22 in piazza Veneto. Il live music sarà preceduto alle 20 dalla solenne processione in onore del patron Sant’Egidio. Cresce pi l’attesa per il grande concerto in piazza (alle ore 21) che sarà tenuto dai popolarissimi Matia bazar, la band che ha all’attivo anni di successi in Italia e all’estero. Il concerto sarà preceduto alle 17 nel polo culturale dalla presentazione del libro di Marco e Bruno Fracassa: ‘‘L’eremo della Santissima Trinità di Allumiere’’. I festeggiamenti in o onore del patrono si concluderanno domenica 2 settembre con il concerto in piazza degli ‘‘Echoes’’; a seguire la tombola di Sant’Egidio e poi gran finale con il meraviglioso spettacolo pirotecnico ‘’La forza della luce’’ alle 23.30 con voce narrante fuori campo. Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito. Da rilevare poi che il 2 settembre, presso il campo equestre di Poggio Cedraulli, si terrà la seconda edizione de ‘‘Il Palio degli anelli’’. Iscrizioni entro il venerdì; per info e iscrizioni 3289734261, o 3272161186 o 3270434401.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli, strage di auto sul lungomare

Andare a fare jogging, o rilassarsi sulla spiaggia per una agognata e meritata tintarella e tornare scoprendo che l’auto è stata scassinata. Non c’è un solo caso a Ladispoli, ben due in pochi giorni sulla ciclabile di Palo in via Corrado Melone, e anche altri simili episodi sul lungomare di Marina San Nicola, frazione balneare rinomata. Un incubo per gli automobilisti. “Il tempo di andare a fare una corsetta, poco più di mezz’ora, poi sono tornata indietro e purtroppo i vetri della mia macchina erano stati sfondati”, è il commento amaro di una delle vittime che ha subito il furto della borsetta. Non solo auto. I malviventi a Ladispoli hanno preso di mira anche le biciclette. Sempre più persone segnalano il furto della propria due ruote che era stata magari legata anche con una catena. Niente, i balordi non si fermano e ci impiegano pochi secondi per sbarazzarsi dell’incomodo e portarsi via la bici come se nulla fosse. Nelle scorse settimane era tornata in azione anche la banda delle gomme, aspettando cioè che i clienti dei vari supermercati della città uscissero con la spesa trovando il pneumatico bucato. Un diversivo per rubare abilmente portafogli e cellulare o la borsa, comunque tutto lasciato incustodito sul sedile dell’auto. Casi registrati nel parcheggio della Conad di viale Europa e dell'Eurospin di via Palo Laziale. Varie indagini sulle quali stanno lavorando i carabinieri della stazione di Ladispoli, coordinati dalla compagnia di Civitavecchia. Così come stanno indagando su uno degli ultimi raid avvenuto sulla via Aurelia all’ingresso nord quando i rapinatori, di notte, sono entrati nel bar di un distributore di benzina saccheggiando la cassa e portando via l’incasso. Ci sarebbero le telecamere ad aver ripreso la scena o comunque frammenti della rapina che ha riacceso i fari inevitabilmente sulla sicurezza a Ladispoli, dopo i tantissimi furti nelle periferie durante il periodo invernale.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###