Vecchia, via De Santis e Forieri

di MATTEO CECCACCI

Comincia a perdere pedine importanti il Civitavecchia Calcio 1920 che, a venti giorni dall’inizio della preparazione presso il campo sportivo Felice Scoponi di Tolfa solo per un primo momento, vede sfuggirsi fra le proprie mani il forte mediano classe ’98 Francesco De Santis e il talentuoso centrocampista centrale classe ’00 Matteo Forieri. Due under di fondamentale rilevanza che durante il corso della stagione si sono maggiormente distinti dando sempre il massimo in ogni match e allenamento. Ora, però, è giunto quel momento che le strade si dividono sia per uno che per l’altro: De Santis, infatti, dopo essere arrivato al Fattori a metà anno dal Tolfa, retrocesso in promozione, ha firmato tre giorni fa il contratto che lo legherà per un anno alla società Montaltese. 
«Mi dispiace – spiega Francesco De Santis – lasciare il Civitavecchia, ma il Montalto mi ha convinto e non ci ho pensato due volte a firmare. Ringrazio, però, la società nerazzurra per questo metà anno molto faticoso pieno di sacrifici, mettendomi spesso anche fuori ruolo, ma per il bene della mia città questo era il minimo che potessi fare, come entrare in campo con cinque punti sulla testa che alla fine ne è valsa la salvezza. Spero che non sia un addio, ma soltanto un arrivederci». 
Sulla stessa lunghezza d’onda c’è il talentuoso centrocampista classe ’00 Matteo Forieri che dopo anni e anni di settore provinciale tra Corneto Tarquinia e Montalto, ha disputato un’eccezionale stagione con la Juniores Elite di Pino Brandolini vantando ben 28 presenze e un gol. Un campionato impeccabile che l’ha portato alla soddisfazione più grande che un qualsiasi calciatore può ambire: esordire in prima squadra e Forieri ci è riuscito ben cinque volte, grazie anche alla fiducia dell’ex Ugo Fronti. Il tarquiniese, ora, è in procinto di rivestire la maglia della Corneto Tarquinia riguardante il campionato di promozione, un’ardua scelta che si concretizzerà entro fine settimana quando Forieri stilerà la firma. «Una separazione – commenta il centrocampista – quasi obbligatoria dovuta a vari motivi, da quelli personali a quelli di studio; affronterò il quinto anno e per me giocare in casa è la cosa migliore oltre essere un ottimo vantaggio. Al Civitavecchia lascio ricordi bellissimi, dalla salvezza con la Juniores ottenuta grazie all’infinito lavoro  svolto dei miei compagni ai svariati esordi con la prima squadra. Ringrazio per tutto questo la società e i miei tecnici Brandolini e Fronti, ho trascorso veramente un anno felice che mi ha reso orgoglioso di aver indossato la maglia nerazzurra».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Tolfa deve vincere e sperare in un passo falso del Tor Sapienza

Ultima giornata del campionato di Eccelenza e il Tolfa di mister Caputo chiuderà la stagione tra le mura amiche dello Scoponi. Come già domenica scorsa tutte le partite saranno giocate in contemporanea e il Tolfa giocherà nel rettangolo collinare nell’inconsueto orario delle 11. In questa sfida di fine stagione i biancorossi si scontreranno con il Monte Grotte Celoni, squadra già salva. I pupilli di patron Franchi devono non solo cercare di vincere ma anche sperare in un risultato favorevole provenite da Tor Sapienza, dove la squadra locale cercherà di trovare almeno il punto che potrebbe proiettarla ai playout. Tutto quindi sembra molto difficile, ma il calcio a volte riserva delle sorprese per cui la squadra collinare dovrà per prima cosa fare il proprio dovere e vincere in casa e poi sperare. 
«È una giornata al cardiopalma – spiega il presidente del Tolfa Giorgio Franchi – cuore, corpo e mente in campo ma col pensiero in attesa di notizie dagli altri campi. A noi servono i tre punti per andare a fare i playout quindi daremo il massimo. Noi faremo la nostra partita e speriamo poi nei risultati positivi per noi anche dagli altri campi». 
Non saranno della partita il portiere e il difensore Boriello che si sono infortunati entrambi nella sfida ad Artena; mancheranno poi Compagnucci e Oliviero ormai assenti da qualche tempo. Mister Caputo per questa partita ha convocato tutta la rosa come consuetudine nelle partite casalinghe.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Tolfa piega il Ladispoli

<p>Una vittoria forse inattesa ma decisamente fondamentale quella che il Tolfa ha conquistato sul rettangolo amico dello Scoponi, nel match valevole per la 32^ giornata del campionato di Eccellenza laziale girone A, battendo col risultato di 1-0 i rivali del Ladispoli; formazione attualmente scivolata sulla terza casella della classifica rimanendo a quota 62 lunghezze all&rsquo;attivo.<br />
A decidere la gara la rete messa a segno al 28&rsquo; del primo tempo da Bonaventura che poi regaler&agrave; la vittoria al team collinare.<br />
Una vera e propria boccata d&rsquo;ossigeno per il team in maglia biancorossa e diretto da mister Paolo Caputo che, con i tre punti conquistati, si piazza in penultima posizione salendo a quota 30 lunghezze e ora dista soltanto quattro punti dalla zona playout.</p>

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tolfa-Ladispoli: sfida dagli obiettivi opposti

Scontro cruciale ma dagli obiettivi opposti quello che si giocherà domani pomeriggio alle 16.30 allo Scoponi, nel match valevole per la 32^ giornata del campionato di Eccellenza laziale girone A, e che vedrà opposti i padroni di casa del Tolfa ai rivali del Ladispoli. (Agg. 24/4 ore 17.58 SEGUE)

QUI TOLFA – I collinari diretti da mister Paolo Caputo, attualmente penultimi in classifica con 27 lunghezze all’attivo, hanno un gran bisogno di punti visto che sono in piena lotta salvezza e, se vorranno centrare l’obiettivo della permanenza nella categoria, dovranno assolutamente tentare l’impresa anche con una squadra forte e in forma come il Ladispoli. (Agg. 24/4 ore 18.22 SEGUE)

QUI LADISPOLI – Sul versante rossoblu invece la situazione è diametralmente opposta con l’undici diretto da mister Pietro Bosco, al momento secondo in classifica a quota 62 punti e distante soltanto due lunghezze dalla vetta attualmente occupata dal Vis Artena, che dopo il pareggio interno per 2-2 proprio contro la prima della classe, cercherà il tutto per tutto per tenere il passo degli avversari diretti e magari coronare quel sogno che da anni cullano in casa Ladispoli e che si chiama serie D. Due momenti davvero diversi, dunque, quelli che vivono le due squadre che saranno impegnate sul rettagnolo dello Scoponi di Tolfa, eppure entrambe hanno delle buone ragioni per dare il massimo in tutti i 90’ della gara; per questo lo spettacolo sembra garantito. (Agg. 24/4 ore 18.50)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Tolfa sciupa una buona chance per la salvezza

Pari e patta fra Tolfa e Real Monterotondo Scalo. Alla fine quindi un pareggio che tiene ancora aggrappato il Tolfa al carro dei playout, e «vista come si era messa – spiegano i dirigenti del Tolfa – non ci resta che tirare un sospiro di sollievo». Una partita di importanza capitale quella giocata allo Scoponi di Tolfa tra la squadra locale e il Real Monterotondo Scalo, visti i risultati della mattina una vittoria poteva veramente portare addirittura a speranze di salvezza diretta. Purtroppo il team di mister Paolo Caputo ha dovuto fare i conti con l’agguerrita squadra romana reduce da un’importantissima vittoria contra la prima della classe. La gara è stata nervosa visto che la posta in palio era molto alta. Il primo tempo è trascorso in sostanziale equilibrio fino al gol del vantaggio, viziato da un fallo, della squadra ospite che cambia la partita perché in un solo colpo la squadra biancorossa subisce il vantaggio e perde per espulsione il capitano Cascianelli. La partita a questo punto è diventata cattiva e, sebbene il Tolfa abbia mostrato una certa reazione, non ha però mai prodotto occasioni importanti. Il secondo tempo si è aperto con la squadra biancorossa che con l’uomo in meno ha reagito e ha cercato di riversarsi in avanti, ma si è al contempo esposta ai contropiedi della compagine romana che in più di un’occasione ha fallito il raddoppio. Il Tolfa è allo stremo, ha dato tutto, ed è solo grazie ad un eurogol del giovane Spagnoli a dieci minuti dalla fine che ha raggiunto il pareggio. «Sebbene sia poca cosa – commentano i dirigenti della squadra collinare – un punto ci permette ancora di rimanere a galla in un campionato che ora ci vedrà opposti a squadre titolate contro cui, vuoi o non vuoi, dovremo fare punti per cercare di raggiungere almeno i playout».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tolfa, col Real Monterotondo Scalo è scontro salvezza

«Vincere, solo vincere, assolutamente vincere». Questo il grido di incitamento del presidente Giorgio Franchi ai suoi ragazzi del Tolfa in questa 30esima giornata del campionato d’Eccellenza girone A che li vedrà fronteggiare con il Real Monterotondo. I collinari di mister Paolo Caputo viaggiano al penultimo posto in classica e in queste 5 giornate che mancano devono dare tutto per strappare punti salvezza. Dopo la sconfitta subìta la scorsa domenica il Tolfa torna in campo oggi con una partita di importanza capitale: quella cioè che si giocherà allo Scoponi di Tolfa tra la squadra locale e gli ospiti del Real Monterotondo, diretta concorrente alla salvezza finale. Una partita fondamentale in cui, dopo le ultime uscite, l’unico risultato possibile sarà quello della vittoria. La squadra romana ospite, reduce da una bella vittoria contro la capolista Vis Artena, è in un ottimo periodo di forma e quindi si preannuncia una gara difficile, ma la squadra biancorossa dovrà attingere a tutte le energie possibili per raggiungere da prima la zona play out e per ottenere quella posizione che gli consentirebbe di giocare in casa gli spareggi. Mister Caputo ha convocato l’intera rosa da cui bisogna escludere ancora Sgamma e Oliviero ancora infortunati. Calcio d’inizio domani alle 16. «Per uno Scoponi – spiegano i dirigenti collinari – che ci auguriamo sia gremito per aiutare i ragazzi in quella che sembra una impresa ardua che come in passato l’aiuto del pubblico renderà possibile».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tolfa ancora nelle sabbie mobili

Nel recupero della 26esima giornata di Eccellenza laziale, girone A, il Tolfa esce dal rettangolo amico dello Scoponi con una sconfitta per 3-1: ad imporre lo stop ai collinari l’Unipomezia. Una battuta d’arresto che lascia la formazione di mister Paolo Caputo a quota 25, in terzultima posizione e ovviamente in piena zona playout. (Agg. 29/03 ore 18.52 SEGUE)

LA CRONCA DELLA GARA DELLO SCOPONI – I biancorossi iniziano il match col piede sbagliato e al 16’ vanno sotto subendo la rete di Ceccarelli, prima del duplice fischio arriva puntuale il raddoppio degli ospiti, che con Spaziani siglano il 2-0. Nella ripresa il Tolfa ci prova ma non riesce a bucare la porta dell’Unipomezia, all’80’ poi i collinari rimangono in dieci per l’espulsione di Cascianelli, ma nonostante ciò al minuto 86 accorciano le distanze con Rossi e riaprono la gara. Nel finale, però, arriva la doccia fredda griffata Morelli, che sancisce il definitivo 3-1 per l’attuale quarta forza del campionato e regala al Tolfa la 14esima sconfitta stagionale. (Agg. 29/03 ore 19.21 SEGUE)

IL COMMENTO DEL PORTIERE COLLINARE DANILO BORIELLO E I PROSSIMI IMPEGNI DEL TOLFA – Della partita ha parlato l’estremo difensore Danilo Boriello: «Abbiamo affrontato una grande squadra. Noi ce l’abbiamo messa tutta, provandoci in tutti i modi, ma purtroppo non siamo riusciti a prendere punti. Loro hanno sbloccato il match con due situazioni frutto di un grande gioco di gruppo. Dopo il primo gol abbiamo provato ad ingranare la marcia e farci sotto, ma c’è stato un loro eurogol che ci ha spiazzati. A testa bassa abbiamo ricominciato a macinare gioco, ma la differenza di valori si è fatta sentire. Il 3-1 è poi giunto su un’azione di contropiede. Se l’Unipomezia avesse affrontato l’Atletico Vescovio con la stessa intensità che ha messo in campo contro di noi, probabilmente avrebbe battuto anche loro». Ora la pausa di Pasqua e poi di nuovo subito in campo mercoledì 4 aprile per il recupero in casa del Cynthia; una missione difficile tra le mura dell’ottava forza del girone A. Domenica 8, invece, si torna alla regolare amministrazione con il 29esimo turno, con il Tolfa di scena sul rettangolo del Città di Ciampino. (Agg. 29/03 ore 19.49)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Tolfa riparte dal 41' contro l'Unipomezia

Vacanze pasquali ridotte per Tolfa e Unipomezia che domani alle 16 allo Scoponi, nel recupero del match valevole per la 26^ giornata del campionato di Eccellenza laziale girone A, riprenderanno dal 41’ del primo tempo e dal punteggio di 0-0, dopo la sospensione della partita a causa della coltre di nebbia e del maltempo abbattutisi sullo stadio collinare. (Agg. 28/03 ore 16.27 SEGUE)

LA POSIZIONE IN CLASSIFICA DEL TOLFA – I biancorossi diretti da mister Caputo, attualmente 16esimi in classifica con 25 punti all’attivo, sono in piena zona playout ma la classifica dei collinari è comunque virtuale visto che l’undici caro a patron Giorgio Franchi deve ancora recuperare anche la gara che si sarebbe dovuta disputare sul rettangolo del Cynthia. A complicare la vita al Tolfa ci sarà l’Unipomezia, formazione ad ora 5^ in classifica con punti all’attivo. (Agg. 28/03 ore 17.11 SEGUE)

IL DIRETTORE DI GARA DESIGNATO PER LA PARTITA DELLO SCOPONI – A dirigere la gara il signo Martinelli di Ostia Lido. (Agg. 28/03 ore 17.39)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Tolfa cede di misura e scivola in classifica

Nulla da fare per il Tolfa di mister Paolo Caputo che sul rettangolo amico dello Scoponi, nel match valevole per la 28^ giornata del campionato di Eccellenza laziale girone A, cede di misura con il risultato di 1-0 agli ospiti della Boreale Donorione; formazione che grazie ai tre punti conquistati scavalca proprio i collinari portandosi in 14^ posizione con 27 lunghezze all’attivo. (Agg. 22/03 ore 17.55 SEGUE)

LA CRONACA DELLA PARTITA – Per i biancorossi è fatale la rete subita al 44’ del primo tempo e messa a segno da Ferrazzoli, che condanna l’undici caro a patron Giorgio Franchi ad una sconfitta pesante soprattutto in termini di classifica.
La Boreale, infatti, era un’avversaria diretta del Tolfa per la salvezza e con questa sconfitta i biancorossi scivolano sulla 15^ casella della graduatoria rimanendo a quota 25 punti. (Agg. 22/03 ore 18.35 SEGUE)

IL TOLFA HA DUE GARE DA RECUPERARE – Da sottolineare, però, che la situazione di classifica dei biancorossi è del tutto virtuale, visto che il Tolfa deve ancora recuperare bene due partite, una in casa contro l’Unipomezia e l’altra in trasferta con il Cynthia, entrambe rinviate a causa del maltempo delle ultime settimane. (Agg. 22/03 ore 19.01)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Tolfa si gioca un pezzo di salvezza allo Scoponi

Dopo un mese travagliato in cui il Tolfa per motivi meteorologici non ha portato a termine nemmeno una gara (ne dovrà recuperare ancora altre due), la squadra biancorossa si presenta domani alle 15 allo Scoponi per uno scontro diretto quanto mai importante contro la Boreale. La difficoltà maggiore sarà quella di trovare subito il ritmo partita dopo un periodo così lungo di gare non giocate. La squadra romana verrà per strappare almeno un punto e muovere una classifica che appare complicata in virtù del fatto che la lotta per non retrocedere interessa almeno otto squadre e passerà sicuramente da questo tipo di partite. (Agg. 21/03 ore 16.47 SEGUE)

IL MOMENTO DEI COLLINARI – Il Tolfa di mister Paolo Caputo dovrà fare una partita attenta e di sacrificio se vorrà portare a casa l’intera posta, dovrà sfruttare le poche occasioni che questo tipo di gare, dove la tensione è a mille, offrono. La difficoltà più grossa per la squadra collinare è che i biancorossi dovranno fare a meno degli indisponibili Molfesi, Capoccia, Oliviero e Leonardo Grifoni. Mister Caputo, come consuetudine in casa, ha convocato tutta la rosa. (Agg. 21/03 ore 17.13 SEGUE)

LE DICHIARAZIONI DEL PATRON GIORGIO FRANCHI – Il presidente Giorgio Franchi commenta così l’impegno: «La squadra ha una determinazione tale che oggi faranno vedere il fuoco in mezzo al campo. I ragazzi sanno bene che ci servono come il pane questo tre punti e quindi non possono permettersi di sbagliare. Avremo qualche assente ma chi entra in campo farà sicuramente la sua parte. Ci aspettano 9 finali dalle quali dovremmo tirar fuori 13-15 punti. A dispetto di quanto detto da qualche pseudo giornalista che usa qualsiasi mezzo o pretesto per parlar male del Tolfa Calcio o per lo meno di metterlo in cattiva luce, voglio solo specificare che il rinvio della partita di domenica a Genzano contro il Cinthia ha danneggiato di più il Tolfa che il Cinthia stesso in quanto in un campo letteralmente impraticabile sarebbe sicuramente stata avvantaggiata una squadra inferiore  dal punto di vista tecnico che una squadra con giocatori di alto calibro». (Agg. 21/03 ore 17.42)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###