Colpo alla Scaglia: bottino da 700 euro

CIVITAVECCHIA – Colpo lampo messo a segno nel pomeriggio di ieri alla Scaglia. Secondo indiscrezioni un uomo si sarebbe introdotto in un negozio armato di coltello, creando il panico tra i presenti. Il rapinatore, a volto scoperto, intorno alle 17 ha fatto irruzione all’interno del negozio e con fare minaccioso si è fatto consegnare l’incasso dalla dipendente. Dopo aver rapidamente arraffato il bottino di settecento euro, si è dato alla fuga. Immediatamente è scattato l’allarme: Polizia e Carabinieri sulle tracce di un uomo con la barba.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Incidente al porto: grave un camionista

CIVITAVECCHIA – Grave incidente nel tardo pomeriggio di ieri al porto, nei pressi del terminal Rtc. Poco dopo le 17 è scattato l'allarme. Una gru, infatti, stava procedendo ad effettuare le manovre di scarico container, da un camion. Per cause ancora in corso di accertamento da parte della Polizia di Frontiera – subito accorsa sul posto – il container non si sarebbe "sganciato" dal mezzo, portandosi quindi dietro anche la motrice. A quel punto, da un altezza di circa 4/5 metri, forse per il troppo peso o per una manovra sbagliata, il carico è precipitato a terra. Immediati i soccorsi. Sul posto personale del 118 che ha provveduto a trasferire l'autista del camion in codice rosso presso l'ospedale San Paolo. Gli agenti della Polmare, coordinati dalla dottoressa Lorenza Ripamonti, hanno immediatamente avviato le indagini per cercare di chiarire l'esatta dinamica dell'incidente e capire cosa sia accaduto e cosa, soprattutto, non ha funzionato nelle procedure di sicurezza e in quelle operative. Sono state così ascoltati gli operatori presenti sul posto, cercando di acquisire ogni elemento utile alle indagini. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Raffaele Giammaria protagonista a Barcellona

Un quinto posto finale nella classifica Pro-Am e la consapevolezza di aver contribuito in modo importante alla conquista del titolo team da parte di Imperiale Racing ha chiuso la stagione 2018 di Raffaele Giammaria nell’International GT Open, impegnato nel weekend appena trascorso sul circuito spagnolo di Barcellona.
Reduce dalla spettacolare vittoria di Monza, Giammaria ha disputato un weekend positivo anche sul tracciato del Montmelò al volante della Lamborghini Huracán GT3 #19 di Imperiale Racing in equipaggio con il giovane Jia Tong Liang (PRC). 
L’obiettivo di chiudere tra i primi cinque della classifica Pro-Am si è concretizzato al termine di un weekend meno facile rispetto alle aspettative, che ha però confermato un trend prestazionale positivo che soprattutto nella seconda metà della stagione ha visto il pilota italiano sempre protagonista.
L’ottimo feeling con la pista di Barcellona, celebre per gli ampi curvoni in appoggio del primo settore, si è confermato già dai test del giovedì con Giammaria capace di segnare tempi di grande rilievo. Il pilota italiano ha poi preso il volante per la Q2 in uno degli appuntamenti più combattuti della stagione con ben 30 vetture al via e ha chiuso la sua prestazione in 1:43.498, settimo tempo assoluto a meno di quattro decimi dalla pole, terzo di Pro-Am.
In gara uno il pilota italiano, Lamborghini Factory Driver, ha guidato il secondo stint dopo che il compagno di equipaggio Liang è scattato dalla venticinquesima posizione a seguito di una difficile Q1. 
Impegnato quindi in una rimonta senza alternative, Giammaria ha messo in pista tutta la sua esperienza e con alcuni bellissimi sorpassi ha chiuso al sedicesimo posto assoluto, sesto in Pro-Am, nonostante un handicap tempo di 15 secondi. Questo risultato ha permesso a Giammaria di assicurarsi i punti necessari per chiudere al quinto posto in Pro-Am, ad una sola lunghezza dalla quarta posizione.
In gara due la performance di Giammaria è stata ancora una volta impeccabile, con un’ottima partenza e un passo gara che gli hanno permesso di preservare le gomme e allungare il suo stint fino al diciassettesimo giro, quando ha consegnato la vettura a Liang al secondo posto in Pro-Am. Il giovane pilota cinese è rimasto coinvolto in alcune bagarre che gli hanno fatto perdere diverse posizioni e ha chiuso al ventitreesimo posto assoluto.
Raffaele Giammaria: «Si è chiusa una stagione davvero impegnativa nell’International GT Open 2018, ma sono soddisfatto perché la crescita prestazionale dopo Budapest mi ha permesso di realizzare due terzi posti e una vittoria con un ottimo feeling con la Lamborghini Huracán GT3 anche sulla pista spagnola, a dimostrazione che il lavoro svolto nel corso di tutta la stagione ha pagato sia sul giro singolo che in termini di passo gara. Analizzando nel dettaglio i risultati credo che il podio finale di Pro-Am era alla portata perché alcuni episodi specie all’inizio della stagione ci hanno un po’ rallentato, ma sono orgoglioso di aver contribuito alla conquista, da parte di Imperiale Racing, al secondo titolo team consecutivo in questo campionato, un risultato che conferma il grande valore di questa squadra».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

A Viterbo Nicholas Venanzoni sale sul gradino più alto del podio

Lo scorso 9 settembre al Circuito Internazionale di Viterbo a brillare è stata la stella di Nicholas Venanzoni. Nella quinta e ultima tappa del campionato nazionale velocità MotoASI – Selettiva Centro, il giovane santamarinellese ha conquistato la pole position, il giro veloce, la vittoria in Gara 1 e in Gara 2.
In Gara 1 Nicholas Venanzoni, LM Racing Team, è scattato dalla pole, seguito da Marco Di Nicola e Stefano Franzè del S.S. Laziomotociclismo. In partenza Venanzoni perde due posizioni, ma in curva dieci, sfruttando la scia, riesce a sopravanzare nuovamente in prima posizione e da qui iniziare a costruire il vantaggio necessario per assicurarsi la vittoria. «Qualche problema all’anteriore in partenza – afferma a fine gara il vincitore – poi piano piano ho cercato di portarmi a casa la vittoria».
Gara 2 vede la stessa partenza per Venanzoni che perde posizioni, ma sempre in curva dieci si riprende la leadership della gara. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Botte durante l'udienza: due arresti

CIVITAVECCHIA – Caos ieri mattina in tribunale. I carabinieri della Stazione porto, di servizio presso il Palazzo di Giustizia, sono dovuti intervenire all’interno di una delle aule di udienza dove si stava celebrano un processo, piuttosto delicato, per stalking, di fronte al giudice monocratico Lucia Fuccio Sanzà.

Da un lato l’imputato, dall’altro il padre della parte offesa. Evidentemente il trovarsi nella stessa aula, a pochi metri l’uno dall’altro, ha scatenato una reazione che è stato difficile controllare. Prima le parole, con il giudice che ha cercato di placare gli animi. Ma sono bastati pochi attimi ed è scattato il putiferio. Dalle parole alle urla per arrivare fino alle mani. L’udienza è stata sospesa.

I militari dell’Arma hanno cercato in tutti i modi di riportare l’ordine in aula e a fatica sono riusciti a bloccare i due uomini. Non è stato semplice neanche accompagnarli fuori. Tanto che si è reso necessario l’intervento di altri carabinieri, arrivati in ausilio dei colleghi. Dalle altre aule, dagli uffici e dai piani superiori sono scesi impiegati, avvocati e utenti richiamati proprio dal trambusto che si era creato. Alla fine i carabinieri hanno condotto i due in caserma per gli accertamenti di rito: i reati contestati. Per entrambi sono scattati i domiciliari. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Banksy, l’opera da 1,2 milioni di euro si autodistrugge all’asta di Sotheby’s

Subito dopo che la «Bambina con palloncino» è stata assegnata a un compratore per la cifra record, è scattato un allarme e la tela è stata automaticamente tagliata a pezzi. Il writer di Bristol ha criticato più volte la commercializzazione della sua arte

Leggi articolo completo

@code_here@

Ladispoli: tre arresti per droga

LADISPOLI – Al termine di una mirata attività d’indagine, i carabinieri della stazione di Ladispoli hanno arrestato un uomo, G.D.I. 40enne e due donne, B.M.E. 29enne e V.C. 26enne, tutti cittadini romeni e residenti sul litorale laziale.  

I tre erano da tempo monitorati dai militari che avevano notato nei pressi della loro abitazione, dove dimorano insieme, un nutrito e sospetto via vai di persone, alcune noti per essere assuntori di stupefacenti. Proprio i servizi di appostamento hanno permesso individuare l’uomo mentre usciva di casa, per dirigersi nella centralissima piazza Domitilla dove è stato sorpreso mentre cedeva una dose di cocaina a due giovani ed è stato immediatamente bloccato.

Nel corso della perquisizione domiciliare, i Carabinieri hanno  rinvenuto, abilmente occultati, 32 grammi di cocaina, suddivisi in dosi, e la somma contante di 7mila euro, verosimile provento illecito di attività di spaccio. All’interno dell’abitazione è stato rinvenuto, inoltre, il materiale per il confezionamento delle dosi e un bilancino di precisione. Il tutto è stato sottoposto a sequestro. Per i tre è scattato quindi l’arresto e sono stati trattenuti agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

La brillante operazione rientra nel piano straordinario di controllo del territorio, disposto dal Comando Gruppo Carabinieri di Ostia sul comune Ladispoli e iniziato già dallo scorso weekend. Infatti proprio nelle serate di venerdì e sabato i Carabinieri hanno arrestato un giovane 18enne G.B. perché trovato in possesso di 110 grammi di hashish e denunciato 4 minorenni, di cui 2 sorpresi mentre cercavano di rubare alcune biciclette legate con catene a un palo della luce e altri due per il reato di ricettazione perché sorpresi a bordo di un ciclomotore risultato oggetto di furto.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sardegna, operazione antiterrorismo: scoperto foreign fighter pronto a partire per la Siria

Nei suoi confronti è scattato anche il sequestro preventivo del passaporto in quanto è emerso che l’uomo stava per ripartire per l’Iraq, per poi raggiungere Damasco

Leggi articolo completo

@code_here@

Detenzione e spaccio: in manette un 29enne campano

SANTA MARINELLA – Carabinieri e Polizia arrestano un 29enne campano per detenzione ai fini di spaccio di cocaina. Il blitz è scattato all’alba di venerdì quando militari e agenti hanno fatto irruzione nel casello ferroviario in disuso e occupato abusivamente dal giovane e dalla sua famiglia, a Santa Marinella. U. M., 29enne campano con vari precedenti e gravitante tra Santa Marinella e Civitavecchia, era infatti sospettato di nascondere armi e droga. La perquisizione, effettuata anche con l’ausilio di unità cinofila della Questura, ha permesso di rinvenire, occultata all’interno di un congelatore a pozzetto, una cospicua quantità di cocaina, pari a circa 50 grammi,  in parte già confezionata in bustine pronte allo smercio, nonché sostanza da taglio e bilancine di precisione per la preparazione di numerose ulteriori dosi da destinare allo spaccio.

All’uomo veniva inoltre sequestrata un’ingente somma di denaro contante, 3.300 euro, provento dell’illecita attività condotta, nonché munizionamento a pallini per fucile calibro 12, detenuto senza titolo.

Militari e agenti hanno trovato anche, all’interno del terreno di pertinenza del casello ferroviario, una Smart e due moto di grossa cilindrata marca Kawasaki, che risultavano oggetto di ricerca in quanto trafugati da ignoti dopo essere stati posti sotto sequestro nell’ambito di altro procedimento penale a carico del 29enne.

Al termine delle operazioni il giovane è stato arrestato in flagranza del reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini spaccio e contestualmente denunciato in stato di libertà per detenzione abusiva di munizionamento per arma comune da sparo, per la ricettazione dei citati veicoli, nonché per furto aggravato di energia elettrica ai danni delle Ferrovie dello Stato per essersi abusivamente allacciato al quadro elettrico, che alimenta il vicino sottopasso ferroviario, al fine di potersi garantire l’erogazione di energia elettrica all’interno del casello ferroviario dallo stesso occupato. Dopo le formalità di rito il giovane è stato trasferito in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

L’arresto è stato frutto dell’attività congiunta, coordinata dalla Procura della Repubblica di Civitavecchia, degli agenti del commissariato di viale della Vittoria, diretto da Nicola Regna, e dei militari della stazione Civitavecchia – porto.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###