Ladispoli, mister Bosco lascia: al suo posto arriva Cotroneo

«In qualità di allenatore della prima squadra – si legge nella lettera dell’ormai ex guida rossoblu – con la presente intendo rassegnare le irrevocabili dimissioni volontarie, poiché non sussistono le condizioni per poter serenamente portare a termine l’incarico conferitomi. Qualifico il mio intendimento come atto di responsabilità nei confronti della città e della società. Rivolgo i miei ringraziamenti al presidente Umberto Paris per avermi dato la possibilità di confrontarmi con la serie D e per avermi fatto vivere un’esperienza, sia sotto l’aspetto professionale che umano, formativa. Auguro, pertanto, alla Usd Ladispoli tutte le migliori fortune». «La società – fanno sapere i vertici tirrenici – prende atto della decisione del tecnico Bosco e lo ringrazia per il suo operato svolto con grande dedizione ed attaccamento ai colori rossoblu culminato poi con la riconquista della serie D dopo 15 anni. A Pietro Bosco va un grande in bocca al lupo per il suo futuro personale e professionale. L’Us Ladispoli – continua la nota della società di patron Paris – comunica ufficialmente la decisione di affidare la panchina della prima squadra al signor Carlo Cotroneo, tecnico che vanta numerose presenze in serie C da giocatore, oltre ad aver partecipato anche al campionato di serie B, con la maglia del Catanzaro alla fine degli anni ’80; da allenatore invece ha collezionato esperienze sulle panchine di Albalonga, Torrenova e Cecchina in Eccellenza, Ostia Antica e Cerveteri in Promozione. Il nuovo tecnico dirigerà questo pomeriggio (ieri – ndr) il primo allenamento in vista della prossima sfida casalinga contro l’Anzio». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Crc non conosce ostacoli

Un successo che può rappresentare un punto di svolta della stagione. Il Crc batte il Florentia al Moretti Della Marta nell’ottava giornata di andata del campionato di serie B e rilancia le proprie quotazioni in chiave alta classifica rafforzando la terza piazza. 
Contro i toscani si giocava il big match di giornata, la vittoria per 33-32 fotografa un grande equilibrio, ma anche un’affermazione figlia di tecnica, cuore e organizzazione. 
I padroni di casa partono subito bene: Calandro piazza tre cp nel primo tempo e una meta trasformata dopo una grande cavalcata di Raponi dai nostri 22 metri, proprio lui serve l’assist decisivo a Calandro. 
La prima frazione va in archivio sul 16 a 15 per i padroni di casa con il Florentia che segna due mete di cui una trasformata e un cp. 
Nel secondo tempo la squadra di Giampiero Granatelli e Mauro Tronca va in affanno su touche e mischia ma poi segna una meta Cerquozzi, trasformata da Calandro. 
Si torna così in vantaggio dopo il sorpasso del Florentia con un drop poi la meta di Crinò determina uno “strappo” significativo al punteggio, con il Crc sopra di 10 punti. Ma la formazione ospite è una grande squadra e reagisce alla grande con due mete trasformate al 29’ e al 37’ del secondo tempo. 
A questo punto va in scena il capolavoro del Crc che al 46’ del secondo tempo segna con Cerquozzi dopo un lungo multifase, regalando ai suoi tifosi una vittoria meritata considerando anche le numerose assenze, parliamo di sei titolari. 
«Una prova da incorniciare per abnegazione e spirito di sacrificio», fa sapere lo staff tecnico biancorosso.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Crc non conosce ostacoli

Un successo che può rappresentare un punto di svolta della stagione. Il Crc batte il Florentia al Moretti Della Marta nell’ottava giornata di andata del campionato di serie B e rilancia le proprie quotazioni in chiave alta classifica rafforzando la terza piazza. 
Contro i toscani si giocava il big match di giornata, la vittoria per 33-32 fotografa un grande equilibrio, ma anche un’affermazione figlia di tecnica, cuore e organizzazione. 
I padroni di casa partono subito bene: Calandro piazza tre cp nel primo tempo e una meta trasformata dopo una grande cavalcata di Raponi dai nostri 22 metri, proprio lui serve l’assist decisivo a Calandro. 
La prima frazione va in archivio sul 16 a 15 per i padroni di casa con il Florentia che segna due mete di cui una trasformata e un cp. 
Nel secondo tempo la squadra di Giampiero Granatelli e Mauro Tronca va in affanno su touche e mischia ma poi segna una meta Cerquozzi, trasformata da Calandro. 
Si torna così in vantaggio dopo il sorpasso del Florentia con un drop poi la meta di Crinò determina uno “strappo” significativo al punteggio, con il Crc sopra di 10 punti. Ma la formazione ospite è una grande squadra e reagisce alla grande con due mete trasformate al 29’ e al 37’ del secondo tempo. 
A questo punto va in scena il capolavoro del Crc che al 46’ del secondo tempo segna con Cerquozzi dopo un lungo multifase, regalando ai suoi tifosi una vittoria meritata considerando anche le numerose assenze, parliamo di sei titolari. 
«Una prova da incorniciare per abnegazione e spirito di sacrificio», fa sapere lo staff tecnico biancorosso.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Crc protagonista anche con i più piccoli di casa

Ancora un altro weekend di divertimento e rugby genuino per le tante squadre giovanili del Crc. I piccoli guerrieri biancorossi hanno messo in mostra impegno, determinazione e portato a casa qualche risultato importante. 
Partiamo dal concentramento al Moretti della Marta per i piccoli rugbisti dell’Under 8 di Chiara Nicolò e Stefano Pergolesi, coadiuvati da Enrico Mugano. Sul terreno casalingo hanno affrontato a testa alta le compagini avversarie, dimostrando di saper mettere in pratica gli insegnamenti settimanali. I coach sono soddisfatti di una crescita che sta diventando sempre più costante. 
E domenica intensa anche per l’Under 10 di Felice Raponi e Simone Di Giovanni coadiuvati nell’occasione da Federico Cosimi. Il gruppo si è presentato con due squadre che all’inizio non hanno mostrato tanta voglia di giocare, ma sotto la spinta motivazionale degli allenatori hanno rimontato e sono riusciti a disputare, nello specifico la squadra B una finale per il 3-4 posto e la squadra A la finalissima 1-2 posto finita poi in parità. 
«Ci aspetta una settimana di duro allenamento soprattutto per rafforzare il placcaggio», fanno sapere i tecnici. Complimenti a due bambini Andrea M. e Matteo M. per la loro prima partita.
Sabato scorso invece si è registrata l’ottima prestazione dell’Under 14 che al Moretti-Della Marta ha vinto 65 a 0 con i pari età della società All Reds Rugby Roma. Grande soddisfazione per i coach Alessandro Crinò e Fabrizio Regina che continuano a lavorare per migliorare gli aspetti tecnici e la crescita di tutti i ragazzi.
Sempre sabato, infine, l’Under 18 di Alessio Moretti e Simone Montana Lampo non ha giocato la partita contro l’Ostia. Gli sforzi e il lavoro preparato in settimana sono spostati al prossimo impegno.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Perello: ''Lavoratori utilizzati per siti che non rientrano nell’appalto''

CIVITAVECCHIA – “Qualche ora fa è stata fatta recapitare a tutti i gruppi politici una lettera “denuncia” da parte della capofila Ati Sgm, indirizzata anche all’Anac, che senza troppi raggiri, accusa il Comune e la sua consociata Scale Enterprise, che da settembre 2018 lo stesso Comune ha emesso un buono d’ordine 1623 a favore della Scale Enterprise, per lavori urgenti di pulizia nella scuola di Don Milani e che a tutt’oggi tali attività si siano estese per altre scuole della città, come ad esempio il nido di Campo dell’oro, il nido dell’Uliveto e forse anche altre”.

Lo dichiara il consigliere comunale de La Svolta Daniele Perello che lancia l’ennesimo grido di allarme per quanto riguarda l’appalto pulizie e portierato del comune di Civitavecchia. Lavori urgenti per cui “sono addirittura stati emessi degli ordini di servizio verso i lavoratori, i quali vengono spostati dal Comune verso queste scuole con una turnazione ben chiara: Tutti i giorni da lunedì a venerdì dalle 14 alle 17, qualche volta anche fino alle 18. Affidamento questo – continua duro Perello – che la capofila Ati denuncia come danno e abuso nei suoi confronti, in quanto di tutto quello avvenuto è stato fatto senza che la stessa ne fosse obbligatoriamente informata così come previsto dal decreto legislativo 50-2016 articolo 48 comma 15”.

Perello promette affidamenti da parte sua e del gruppo che “rappresento in consiglio comunale approfondire tale irregolarità amministrativa, che per come è stata dettagliatamente rappresentata la questione, potrebbe divenire una violazione di carattere illecito. Una questione che obbligatoriamente – tuona il consigliere d’opposizione – ci porta ad approfondire l’intera vicenda ascoltando anche i lavoratori per conoscere le condizioni a cui sono sottoposti. Non vi è dubbio che le continue denunce da parte di un sindacato, sul presunto danno arrecato ai lavoratori e alle lavoratrici dell’appalto di pulizie e portierato del Comune, non erano poi tanto infondate. E certamente non riconducibili a semplici schermaglie sindacali. In qualità di consigliere rimango basito dal silenzio dall’inerzia del Comune e degli uffici che di certo non potevano non sapere. Nessuno ha mai smentito quanto veniva denunciato, né il Sindaco, né il  delegato al lavoro Francesco Fortunato, che anzi, nei giorni scorsi dopo aver partecipato ad un incontro con la società Scala Enterprice srl – conclude duro – affermava  di aver risolto l’annoso problema delle ore da restituire ai lavoratori e che addirittura per la pulizia delle scuole venivano  erogate altre 200 ore in più. Quindi qualcuno sapeva ma non ha fatto nulla". 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Appalto pulizie, Perello: ''Lavoratori utilizzati per siti che non rientrano nell’appalto''

CIVITAVECCHIA – “Qualche ora fa è stata fatta recapitare a tutti i gruppi politici una lettera “denuncia” da parte della capofila Ati Sgm, indirizzata anche all’Anac, che senza troppi raggiri, accusa il Comune e la sua consociata Scale Enterprise, che da settembre 2018 lo stesso Comune ha emesso un buono d’ordine 1623 a favore della Scale Enterprise, per lavori urgenti di pulizia nella scuola di Don Milani e che a tutt’oggi tali attività si siano estese per altre scuole della città, come ad esempio il nido di Campo dell’oro, il nido dell’Uliveto e forse anche altre”.

Lo dichiara il consigliere comunale de La Svolta Daniele Perello che lancia l’ennesimo grido di allarme per quanto riguarda l’appalto pulizie e portierato del comune di Civitavecchia. Lavori urgenti per cui “sono addirittura stati emessi degli ordini di servizio verso i lavoratori, i quali vengono spostati dal Comune verso queste scuole con una turnazione ben chiara: Tutti i giorni da lunedì a venerdì dalle 14 alle 17, qualche volta anche fino alle 18. Affidamento questo – continua duro Perello – che la capofila Ati denuncia come danno e abuso nei suoi confronti, in quanto di tutto quello avvenuto è stato fatto senza che la stessa ne fosse obbligatoriamente informata così come previsto dal decreto legislativo 50-2016 articolo 48 comma 15”.

Perello promette affidamenti da parte sua e del gruppo che “rappresento in consiglio comunale approfondire tale irregolarità amministrativa, che per come è stata dettagliatamente rappresentata la questione, potrebbe divenire una violazione di carattere illecito. Una questione che obbligatoriamente – tuona il consigliere d’opposizione – ci porta ad approfondire l’intera vicenda ascoltando anche i lavoratori per conoscere le condizioni a cui sono sottoposti. Non vi è dubbio che le continue denunce da parte di un sindacato, sul presunto danno arrecato ai lavoratori e alle lavoratrici dell’appalto di pulizie e portierato del Comune, non erano poi tanto infondate. E certamente non riconducibili a semplici schermaglie sindacali. In qualità di consigliere rimango basito dal silenzio dall’inerzia del Comune e degli uffici che di certo non potevano non sapere. Nessuno ha mai smentito quanto veniva denunciato, né il Sindaco, né il  delegato al lavoro Francesco Fortunato, che anzi, nei giorni scorsi dopo aver partecipato ad un incontro con la società Scala Enterprice srl – conclude duro – affermava  di aver risolto l’annoso problema delle ore da restituire ai lavoratori e che addirittura per la pulizia delle scuole venivano  erogate altre 200 ore in più. Quindi qualcuno sapeva ma non ha fatto nulla". 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

È un Atletico Tirrena incontenibile che sogna la C

L’Atletico Tirrena di perdere non ne vuole proprio sapere. Nell’anticipo di venerdì scorso le ragazze di mister Olimpia Santoro hanno asfaltato per 8-1 l’Olimpus Parco Leonardo. Le gialloblu hanno disputato un’ottima partita dando certezze ai vertici societari e ai tifosi. La prima mezz’ora ha visto prevalere in lungo e in largo le civitavecchiesi che hanno continuamente gonfiato la rete del portiere avversario per il momentaneo 6-0. Nella ripresa non cambia nulla, se non l’assetto tattico dell’Atletico Tirrena con mister Santoro che effettua tutti i cambi a disposizione per far giocare tutte le calciatrici e in meno di 10’ mettono a segno altri due gol con le capitoline dell’Olimpus Parco Leonardo che siglano il gol della bandiera allo scadere per il definitivo 8-1. Al triplice fischio, dunque, festeggiano le tirreniche che tornano a casa con l’intera posta in palio tenendo ben saldo il primo posto a quota 16 punti all’attivo a +2 dal Fiumicino 1926 secondo della classe. Prossimo avversario delle gialloblu sabato ai Campetti di San Liborio sarà il fanalino di coda Real Fiumicino.
«Non posso che essere orgoglioso – commenta il presidente Ermanno Muneroni – delle mie calciatrici. Ormai credo che questa straordinaria corazzata abbia fatto il giusto rodaggio che doveva fare e quindi possiamo pensare in grande, stando sempre con i piedi per terra, sia chiaro. Sono convintissimo che a fine girone d’andata saremo primi e che a fine anno potremo festeggiare il tanto atteso e agognato salto di qualità che attualmente ci meritiamo, perché dopo dieci anni di campionati è il minimo per una realtà come la nostra che è l’unica che c’è da Viterbo fino alle porte di Roma. Peccato per il pareggio alla prima giornata con il Fiumicino 1926 e la sconfitta con Cittaducale, ma sono stati risultati che ci hanno dato una grande carica e lo stiamo dimostrando».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Scomparso da due giorni: la famiglia lancia l'appello

CIVITAVECCHIA – Si chiama Mauro Maccarini, ha 48 anni. E di lui non si hanno più notizie da domenica sera. Era ricoverato presso l'ospedale Belcolle di Viterbo, poi dopo le 19 più nessuna traccia di lui. Il telefono cellulare risulta spento da allora. La famiglia, disperata, lo sta cercando e ha già sporto denuncia alla caserma dei carabinieri. L'uomo indossava un paio di jeans ed un giacchetto grigio, con scarponcini neri. "Chiunque possa sapere qualcosa o lo abbia visto – ha spiegato la sorella Stefania – ci può contattare attraverso il giornale oppure chiamando direttamente i carabinieri. Siamo molto preoccupati". (SEGUE)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sciopero per i lavoratori della Armeni Wpa

CIVITAVECCHIA – Sono pronti ad incrociare le braccia dalle 7 alle 13, il 4 dicembre prossimo, i lavoratori della Armeni WPA che chiedono il pagamento degli arretrati, la corresponsione dei buoni pasto riconosciuti da sempre ai dipendenti della Armeni come a quasi tutti i metalmeccanici di altre aziende che operano nella centrale Enel di Torrevaldaliga Nord, e soprattutto certezze sul futuro.

A sostenerli nella battaglia è la Fiom Cgil Civitavecchia che ha spiegato come ad oggi l’azienda, oltre al continuo ricorso alla cassa integrazione, è ancora in ritardo di un mese e mezzo con l’erogazione delle spettanze, proseguendo anche nella decisione di non erogare più i buoni pasto riconosciuti da sempre. Una situazione pesante che i lavoratori chiedono di risolvere in tempi celeri, chiedendo anche all’azienda di chiarire le prospettive future. 

"Questi sacrifici – hanno spiegato dalla Fiom Cgil – meriterebbero maggiore attenzione nonché uno sforzo di prospettiva industriale da parte datoriale, sforzo che al momento non vediamo, visto che non è ancora dato sapere quale sarà il futuro dei dipendenti quando saranno terminati gli ammortizzatori sociali o se malauguratamente le lavorazioni dovessero diminuire".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Eventi natalizi, D’Antò: ''Non ci saranno bancarelle ma solo 10 postazioni di artigiani''

CIVITAVECCHIA – «Per questi eventi natalizi, così come visionabile da albo pretorio del Comune (pubblico per tutti), non ci saranno bancarelle ma solo 10 postazioni di artigiani locali su corso Centocelle». È la risposta dell’assessore pentastellato Enzo D’Antò al vice coordinatore locale di Forza Italia Emanuela Mari che nei giorni scorsi lanciava l’allarme ‘‘bancarelle’’ per corso Marconi. D’Antò minimizza e passa poi a dire che «la paesaggistica per questa tipologia di strutture e per queste tempistiche, non è necessaria per legge. Mari – continua il pentastellato -dovrebbe sapere che la paesaggistica è una norma regionale e non un vezzo dell’attuale amministrazione».

Per quanto riguarda corso Marconi «lo spazio antistante gli esercizi commerciali locali – continua – sarà occupato da iniziative proposte dalla rete d’impresa ‘‘The Shopping Port’’, composta dai commercianti stessi della zona». Va sottolineato come il bando inizialmente messo in campo dall’amministrazione sia stato un flop totale e che è stata proprio la rete d’imprese a fornire un aiuto notevole ai pentastellati per quanto riguarda gli eventi natalizi. D’Antò ironizza e invita Mari a cercare Babbo Natale a partire dall’8 dicembre «a piazza Calamatta  – continua – nella sala conferenze della biblioteca. Non posso che prendere atto che la stessa sciatteria con la quale Forza Italia ha amministrato la città – conclude D’Antò – nel tragico quinquennio 2007-2012 viene utilizzata anche per fare opposizione».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###