Sartorelli Serramenti sconfitta 3-1 in casa della Maglianese

Sconfitta a testa alta per la Serramenti Sartorelli Asp, impegnata nell’ottava giornata di C maschile. Sabato pomeriggio Mancini e compagni sono battuti per 3-1 in casa della Maglianese, formazione di medio-alta classifica. Partita in salita per i civitavecchiesi, che subiscono subito l’uno-due dei padroni di casa (25-19 e 25-20). A quel punto il sestetto di Alessandro Sansolini ha provato a recuperare sugli avversari, vincendo bene il terzo parziale per 25-19. Ma nel quarto, la musica torna quella di inizio partita, con i rossoblu che subiscono il 25-21 che chiude la gara e che li fa tornare a casa a mani vuote. «Purtroppo abbiamo fatto un passetto indietro rispetto alla settimana scorsa – afferma il capitano Mancini – e siamo calati in ricezione. Loro ci hanno messo in difficoltà difendendo bene il gioco con il centrale, e quindi abbiamo giocato in zona 2 ed in zona 4, senza riuscire però a mettere a terra il pallone. Tutti i set sono stati abbastanza equilibrati, per cui dispiace non aver preso neanche un punto». La Sartorelli resta al terzultimo posto, con 6 punti, in piena zona playout. La salvezza diretta si allontana, visto che ora è a 7 lunghezze di distanza, con l’ultimo posto utile occupato momentaneamente dal Top Volley Latina. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snipers chiamati alla prova d'orgoglio

Sesta giornata di campionato oggi alle 18.30 al Pattinodromo comunale di Ferrara per gli Snipers TecnoAlt. I civitavecchiesi sono chiamati su un campo molto difficile a cercare i primi punti in classifica. Gli estensi, rinforzati con il blocco toscano ex Molinese, sono formazione solida e sicuramente molto difficile da sconfiggere.
«Il pronostico ci dà sfavoriti – spiega il presidente Riccardo Valentini – ma questa non è una novità, essendo noi una neopromossa che non è potuta intervenire sul mercato. Miglioramenti dal punto di vista del gioco ci sono stati, contro il Torino con un pizzico di concentrazione in più avremmo potuto far punti. Ci stiamo avvicinando al livello delle avversarie, ora dovremo riuscire a sovvertire un pronostico e fare qualche colpaccio. La salvezza è molto difficile, ma non impossibile. Sta alla squadra fare di tutto per non lasciare nulla di intentato». In formazione tutti abili e arruolati e a disposizione di coach Gavazzi.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Terrazza Guglielmi: si cerca una soluzione

CIVITAVECCHIA – Pincio al lavoro per cercare di far partire prima possibile i lavori di riqualificazione della Terrazza Guglielmi, donata al Comune due anni fa con il progetto approvato in giunta lo scorso mese di giugno. In questi giorni è arrivata la Paesaggistica senza la quale, il Pincio, non avrebbe potuto avviare la pratica per il prestito di circa 400mila euro alla Cassa Depositi e Prestiti. Per dare inizio ai lavori, però, bisognerà demolire tutti gli abusi indicati dalla Soprintendenza. Si tratta di insegne alte, tende, canne fumarie, condizionatori ed antenne installati nel corso degli anni e tollerati, ma oggi da eliminare.

«I commercianti che operano sotto la terrazza – ha confermato l’assessore Alessandro Ceccarelli – sono quasi tutti ben disposti a far sparire gli abusi, non autorizzati, ma sono particolarmente tesi, e li capisco, circa la possibilità che qualcuno, vincitore di un bando estivo, possa installarsi sopra le loro teste e fare della concorrenza».

La Soprintendenza, infatti, consentirà di allestire qualche semplice installazione temporanea, così da far rivivere l’area nella bella stagione. Il Pincio sta quindi cercando di trovare una strada che tuteli i commercianti. Nel frattempo la stessa Soprintendenza ha chiesto qualche piccola modifica al progetto, al quale stanno lavorando gli uffici del Pincio. L’idea di Ceccarelli è quella poi di delocalizzare la cabina Enel sotto la terrazza e spostare i bagni pubblici sotto la passeggiata, migliorandone la fruibilità. Intanto si sta cercando una soluzione per rendere pienamente accessibile l’accesso alla terrazza. «Stiamo lavorando su questo aspetto – ha concluso Ceccarelli – ma non è semplice riuscire ad inserire una discesa per disabili. Anche per gli ascensori o montascale la questione non è facile, ma ce la mettiamo tutta per arrivare ad una possibile soluzione». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snipers TecnoAlt, l’occasione è ghiotta

Torna il campionato di serie A al PalaMercuri di Civitavecchia.
Nel match valevole per quinta giornata gli Snipers TecnoAlt ospitano alle 18 il Real Torino, formazione attualmente penultima in classifica con 1 punto conquistato in 4 gare. Per i nerazzurri quindi un’importante sfida in chiave salvezza.
«Sarà un match difficile perchè il Real Torino è una squadra molto valida – afferma il presidente Riccardo Valentini – e nonostante la posizione di classifica, ha un roster di tutto rispetto. Noi però in casa dobbiamo metterla giù dura a tutti, non partiremo mai da favoriti in serie A e quindi dovremo riuscire a sovvertire il pronostico se vogliamo salvarci. Contro il Monleale i ragazzi hanno dimostrato carattere: vogliamo confermarci anche contro il Torino. Il pubblico di casa sarà il nostro giocatore in più: il clima caldo del PalaMercuri ci dà sempre quella spinta necessaria per dare il 110%».
In rosa tutti a disposizione per coach Gavazzi: unico in dubbio Ravi Mercuri, a causa di un problema al braccio.
Una scontro diretto, dunque, molto importante per i civitavecchiesi che dovranno dare il meglio di loro stessi.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Giornata per l’eliminazione della violenza sulle donne, se ne parla sabato 24 novembre al complesso San Sisto

MONTALTO DI CASTRO – L'amministrazione comunale di Montalto di Castro per il secondo anno consecutivo dedica la giornata contro la violenza sulle donne con un evento in programma per sabato 24 novembre, alle ore 16:30, presso il Complesso monumentale San Sisto. L’iniziativa è volta a sensibilizzare la comunità contro un fenomeno che in Italia e nel mondo registra numeri da capogiro.

Il timore è confermato dal dato secondo il quale il 53% di donne in tutta l’Unione Europea afferma di evitare determinati luoghi o situazioni per paura di essere aggredita. Il convegno, fortemente voluto dai rappresentanti comunali Emanuela Socciarelli, Silvia Nardi, Rita Goddi e Ornella Stefanelli, è stato organizzato nell'ottica della prevenzione, della conoscenza, della consapevolezza e della divulgazione di informazioni di un fenomeno che non è solo fisico ma anche socio-psicologico.

«La spirale di violenza va trattata e prevenuta da entrambe le parti – dice Elena Penzavalli, psicoterapeuta e coordinatrice del Centro Socio Riabilitativo Maratonda – sia della vittima che del carnefice. Intorno agli anni '70 si è iniziato ad intervenire anche sull'autore delle violenze familiari. Come cittadini, donne e professionisti abbiamo il dovere e il volere di fare qualcosa, e riuscire ad organizzare degli eventi di questo genere a titolo totalmente gratuito è molto importante. Speriamo abbia una buona risonanza, noi ci crediamo e lo facciamo con il cuore e con la mente».

L’iniziativa è organizzata assieme all'associazione genitori "La Combriccola dei Pargoli", alla Fondazione Solidarietà e Cultura nella persona del presidente Alessandro Fiordomi, ai ragazzi over 18 Aurora Eleuteri, Gabriel Ronca, Filippo Fioravanti, Alice Petronio ed Emma FIlauro per il video che hanno realizzato. L’evento è a cura della dott.ssa Elena Penzavalli, psicoterapeuta e coordinatrice del Centro Socio Riabilitativo Maratonda.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Centinaio a Tarquinia: ''Il vostro territorio è una nuova emozione''

TARQUINIA – Una sala gremita ha atteso l'arrivo del ministro delle Politiche Agricole e Forestali Gian Marco Centinaio; agricoltori, politici, imprenditori, amministratori e semplici cittadini per confrontarsi su alcuni dei tanti problemi che il settore agricolo attraversa.

E' Alessandro Giulivi , responsabile della Lega Lazio Tarquinia e promotore dell'incontro, a fare gli onori di casa: “Agricoltura e Turismo sono due pilastri fondamentali nell'economia della nostra provincia. Un binomio vincente per far crescere il territorio. Purtroppo i nostri agricoltori si trovano a combattere contro lentezze burocratiche che frenano il circolo produttivo. Per questo chiediamo al Ministro la possibilità di istituire sportelli Agea, che possano snellire i processi di pagamento, in ogni provincia”. Giulivi ha poi presentato il progetto “Campus Zero”, studiato con la Link Campus University e il Comune di Tarquinia per la realizzazione del primo campus ecologico d'Italia.

Il senatore Umberto Fusco ha ringraziato il Ministro per la sua presenza, tanto attesa a Tarquinia, augurandosi che sia il primo di molti altri incontri.

A fare eco alle parole di Giulivi è lo stesso Ministro Centinaio:“ E' paradossale che l' Ue dia i soldi allo Stato per il comparto agricolo e questi non vengano erogati a causa di empasse burocratiche. Sto mettendo in piedi una commissione che controlli gli Enti pagatori e pensando a sportelli Agea territoriali. Da quando mi sono insediato ho trovato più di ottanta decreti non firmati dal precedente governo, riuscire a dare risposte a tutti non è facile. Sicuramente i pagamenti comunitari agli agricoltori sono una priorità assoluta”. Centinaio ha parlato anche di tutela dei consumatori“metteremo i dazi sul riso di Cambogia e Birmania, visto che non rispetta i nostri standard sanitari e di sicurezza alimentare. I prodotti enogastronomici italiani valgono 42 miliardi di euro di esportazione per questo vanno tutelati e supportati”. Eccellenze agroalimentari che creano un indotto turistico non indifferente:“Chi sceglie il nostro Paese lo fa anche perché si mangia bene. Non solo le mete più conosciute, ma anche le piccole realtà devono entrare nel settore turistico, perchè sono sensazioni “diverse”, ed oggi chi viaggia, dopo aver visto Roma, cerca nuove emozioni. E il vostro territorio è una nuova emozione”.

Presente in sala una delegazione del sindacato del Corpo Forestale che, contro la Riforma Madia, ha fatto un accorato appello al Ministro perchè tutto torni come prima. Il ministro ha assicurato il suo sostegno per risolvere quello che secondo lui “è' un errore a cui porre assolutamente rimedio”. Oltre a loro, gli addetti del Polo museale di Tarquinia e Cerveteri,(tra l'altro in un territorio che è patrimonio Unesco) che il 26 novembre vedranno scadere il loro contratto, diciotto persone, a cui il ministro ha dato rassicurazioni, “il Mibact si sta occupando della questione e presto riaprirà un nuovo bando”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cinque autobus gi� fermi in officina

CIVITAVECCHIA – ‘‘Gli autobus a metano renderanno il trasporto pubblico più efficiente e sostenibile». 
È quanto sosteneva l’assessore Enzo D’Antò in visita ad Annonay, Francia, per visionare in anteprima i pullman che sarebbero arrivati a Civitavecchia da lì a qualche settimana. 
Peccato che, dopo neanche cinque mesi dall’entrata in funzione, la metà dei mezzi si trovi in officina con problemi, a quanto pare anche piuttosto seri. 
Si parla infatti di avarie al motore, per autobus con circa 15mila chilometri sulle spalle. Pochi per essere già inutilizzabili. Tanto che Csp è dovuta ricorrere ad un paio di mezzi vecchi – ne ha tenuti cinque – per non far saltare corse e per riuscire a coprire le linee. Ieri, ad esempio, i vecchi bus arancioni sono stati impiegati per la linea G/studenti e per la linea E. 
«Non ce lo saremmo mai aspettati» ha commentato il direttore di esercizio Paolo Iarlori, anche se a quanto pare i mezzi a metano non sono nuovi a problemi del genere. «Siamo stati sfortunati – ha aggiunto – almeno sono in garanzia e quindi provvederà l’Iveco alle riparazioni». Si tratta di cinque mezzi dei dieci da 10.40 metri impiegati nel Tpl. Bus che non possono essere sostituiti dagli altri due, arrivati da poco, da 12 metri: troppo lunghi per le strade cittadine, tanto che sono utilizzati solo per la linea crocieristi da largo della Pace alla stazione ferroviaria, non senza difficoltà per gli autisti, soprattutto per le manovre nel piazzale delle ferrovie, specie nei momenti di maggiore afflusso. In realtà, come già lamentato nei mesi scorsi, anche gli altri mezzi sono piuttosto lunghi, tanto che per la linea D, quella che serve il Casaletto Rosso, continua ad essere utilizzato un mezzo di quelli della vecchia flotta. «Tanto che abbiamo chiesto l’autorizzazione all’amministrazione comunale – ha aggiunto Iarlori – per un investimento legato all’acquisto di un mezzo, lungo non più di nove metri e ‘‘Euro6’’ a gasolio, proprio per consentire l’impiego di un autobus nuovo anche su quella linea. Certo, se otterremo questa autorizzazione, il mezzo non arriverà prima della primavera prossima, considerati i tempi di consegna». 
Tornando ai nuovi autobus a metano, ci si chiede come sia possibile che una flotta nuova presenti già così tanti problemi. Alcuni di questi autobus sono in officina già da una ventina di giorni. Mezzi tra l’altro costati ad Enel circa 3 milioni di euro, messi a disposizione dell’amministrazione comunale attraverso la modifica delle prescrizioni Via di Tvn approvata dal Ministero dell’Ambiente. Diversi dubbi, sia sul metano che sulla lunghezza, obbligata, dei mezzi, erano già stati sollevati nei mesi scorsi, con l’amministrazione che aveva rispedito al mittente ogni critica, difendendo la propria scelta. Ma certo che 5 mezzi nuovi costretti in pochi mesi a tornare in officina non sono un bel risultato. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Brandolini (Utilitalia): servono più impianti anche per l’ambiente,spedire all’estero i rifiuti costa

Il vicepresidente di Utilitalia: « Gli impianti italiani non sono ancora vintage e lavorano a pieno regime. Per riuscire a realizzare l’economia circolare bisogna ridurre la produzione di rifiuti, ma anche quando si differenziaci sono residui da smaltire»

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Giuseppe Ruggiero nominato primo allenatore del CQT Viterbo 2

Una carriera ed una passione che nascono e si sviluppano nel vivaio di casa Cv Volley quella del professor Giuseppe Ruggiero, che quest’anno impila nella sua collezione di successi anche la nomina come primo allenatore per il CQT Viterbo 2. 
Con una formazione sportiva ed umana a tutto tondo, Ruggiero spicca tra le prime file di casa Cv Volley per le sue conoscenze dovute a tanti anni di studio che lo hanno portato al conseguimento della laurea Iusm, per poi conciliare nella sua vita una carriera da allenatore ricca di successi con la cattedra come docente di educazione fisica presso la scuola secondaria di primo grado Don Milani.
Giovanissimo, a vent’anni sotto l’ala esperta dei veterani della società rossonera inizia ad allenare una squadra under 13 e svolge contemporaneamente il ruolo di preparatore atletico societario, fin da subito risultano evidenti le sue spiccate capacità tecniche e umane che lo portano in breve tempo a ricopre anche il ruolo di secondo allenatore negli anni in cui la prima squadra societaria dalla B2 raggiunge la serie B1. In seguito, durante la fase più matura della sua carriera, allena anche presso altre società per un paio d’anni. Torna infine alla Cv Volley e inizia quella che lui stesso definisce «una bella storia». Gli viene assegnato il ruolo di direttore della Scuola Federale di Pallavolo dell’Asd Civitavecchia Volley e si occupa nei primi anni di una squadra under 12-13 femminile e di alcuni gruppi di minivolley con cui svolge un ottimo percorso, vince numerosi campionati giovanili,  in due anni, 6 titoli tra under 12 e under 13. Poi dalla scorsa stagione arriva anche l’affidamento di gruppi formati da atlete più mature come l’under 18 e la prima squadra. Ed ecco giunta anche la soddisfazione della nomina come primo allenatore del CQT Viterbo 2 circa cui lo stesso Giuseppe Ruggiero dichiara: «Sono veramente molto contento di essere stato scelto come allenatore del CQT, è una bella soddisfazione per me. L’obiettivo è quello di selezionare dei validi elementi tra le varie atlete del 2006 del territorio per costruire una squadra forte che spero di riuscire a preparare al meglio per confrontarsi con la miglior preparazione possibile nel Torfeo delle Province con altre ragazze coetanee tra le più forti del Lazio».
 La soddisfazione in casa Cv volley enorme e la commenta Cristiano Cesarini, direttore sportivo: «Conosco Giuseppe da quando era un giovanissimo atleta, sono fiero di essere stato al suo fianco in tutti gli anni della sua crescita umana e sportiva come giocatore prima e allenatore attualmente. Giuseppe è un lavoratore infaticabile ed una persona sempre pronta a dare una mano e a mettersi a disposizione degli atleti per aiutarli nella crescita, prima che un professore e un allenatore è una persona straordinaria. Attualmente lo ritengo il più preparato tra i tecnici sia di Civitavecchia che dell’intero comitato territoriale ed è per questo che ho appoggiato da subito la proposta della sua nomina al CQT. Sono certo che replicando l’enorme mole di lavoro che sviluppa con le nostre atlete anche in ambito di rappresentativa otterrà anche li dei risultati eccellenti. Esprimo a nome mio e a nome di tutta la società l’orgoglio e le congratulazioni ad un tecnico che incarna l’eccellenza che Cv Volley persegue in tutti gli ambiti. Saremo al suo fianco e a sua disposizione come supporto anche in questa nuova avventura. Forza Peppe».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###