Denuncia archiviata ma si continua ad indagare

CIVITAVECCHIA – La posizione del Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale, Francesco Maria di Majo, nell’inchiesta relativa alla nomina dei vertici della Pas, risulta archiviata. Lo hanno dichiarato gli avvocati difensori del numero uno di Molo Vespucci, Lorenzo Mereu e Claudio Urciuoli, dopo un’attenta verifica presso il competente ufficio della Procura della Repubblica. 
«Il controllo ha consentito di rilevare – hanno spiegato i due avvocati – come la Procura abbia chiesto, sin dal 30 novembre scorso, l’archiviazione della posizione del Presidente il cui operato, evidentemente, è stato ritenuto corretto e scevro da ogni profilo di illiceità».  Allo stesso modo risulta archiviata anche la denuncia presentata dall’ammiraglio Fedele Nitrella, ex direttore tecnico della stessa società partecipata al 100% dall’Adsp che si occupa di sicurezza portuale, per calunnia e diffamazione. «Preme ringraziare la Procura Della Repubblica di Civitavecchia che,  con celerità ed attenzione – hanno sottolineato i due legali – ha potuto verificare e chiarire ogni aspetto delle vicende  oggetto della doverose indagini che hanno coinvolto la figura del  Presidente». 
Intanto però prosegue l’indagine parallela da parte della Polizia di frontiera che sta verificando proprio ogni aspetto della Pas; già nei giorni scorsi lo stesso Di Majo è stato ascoltato negli uffici dello scalo marittimo a sommarie informazioni. E la stessa sorte tocca ora ai dipendenti della società, chiamati a gruppi di 15 per rispondere alle domande degli inquirenti sui servizi svolti e sull’attività amministrativa. Un’inchiesta, questa, nata da una denuncia presentata dall’ex amministratore unico Umberto Saccone e che sembra andare avanti spedita ed a ritmo serrato.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Stefano Risi condannato a dieci mesi e venti giorni

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI – Condannato a dieci mesi e giorni venti di reclusione con il rito abbreviato per omicidio stradale con sospensione della pena. È la sentenza letta ieri pomeriggio dal gup Giuseppe Coniglio a carico di Stefano Risi, 31enne di Cerveteri per il quale il giudice ha disposto come pena accessorie la revoca della patente. È stato condannato alle spese ed al risarcimento del danno in favore delle parti civili. Il pubblico ministero ha chiesto 8 mesi di reclusione. Si chiude in primo grado, in attesa di un eventuale ricorso in appello dell’imputato, la vicenda dell’incidente mortale in cui rimase ucciso nella notte tra venerdì 8 e sabato 9 luglio del 2016 il 16enne ladispolano Daniele Nica lungo la  Statale Aurelia, nei pressi del noto locale Pinar. Hanno avuto un peso rilevante la concessione delle attenuanti generiche e il rito scelto, che ha fatto rientrare la condanna al di sotto dei due anni. Poi bisogna tener conto anche che c’è stata una diversa distribuzione di responsabilità. Il codice prevede infatti che  se non tutta la responsabilità è di chi ha causato l’evento (e quindi si è verificato anche per responsabilità  diverse) la pena può essere ulteriormente ridotta. Da vedere se viene individuata una responsabilità anche della vittima perchè stava in un posto in modo imprudente. Ora bisogna attendere le motivazioni  della sentenza. L’imputato non era presente durante l’udienza camerale. 
Adam Galluccio, il 23enne di Ladispoli, altro imputato anche lui non presente in aula,  è stato rinviato a giudizio innanzi il giudice monocromatico Di Iorio. L’udienza è stata fissata per il 29 gennaio del 2020.
L’avvocato di parte civile Celestino Gnazi: «Uno dei responsabili  è  stato condannato e per l’altro imputato si farà il processo. Sulla entità della pena, posso dire che era stata chiesta l’assoluzione e che il giudice ha applicato una pena maggiore di quella richiesta dal pubblico ministero. Freddamente,  dunque, si può affermare che giustizia è fatta. Ai genitori che mi chiedono se questa è giustizia, non so rispondere».
Delusione e sconcerto da parte di papà Marco: «Una cosa allucinante. Mi sento umiliato come persona. Da quello che ho visto e sentito dell’aspetto umano non interessa a nessuno. E’ soltanto legato ad un aspetto tecnico burocratico e basta. Non esiste una giustizia vera, concreta. Capisco tutto, sono una persona abbastanza reale però se hai sbagliato paghi. Che senso ha dare dieci mesi con la sospensiva? Sono proprio avvelenato. La delusione è massima. Bisogna prendere atto, come è successo in tanti altri casi, che chi delinque è più tutelato di chi invece subisce. Questa è la realtà dei fatti. Così facendo non si fa altro che istigare le persone a fare di peggio. Mi sento come se hanno ammazzato mio figlio per la seconda volta. Mi aspettavo un minimo di dignità», conclude con grande rammarico papà Marco.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Porto abusivo d’armi, 2 denunce della Polizia

CIVITAVECCHIA – La Polizia ha sorpreso due cittadini italiani con precedenti in possesso di armi da taglio: denunciati. Nell’ambito di controlli straordinari del territorio, gli agenti del commissariato di Civitavecchia, con l’ausilio delle unità cinofile della Questura di Roma, hanno intensificato il pattugliamento identificando numerose persone, controllando oltre 20 veicoli e sottoponendo a verifica 8 individui sottoposti a misure di sicurezza.

Due uomini, fermati per un controllo dal dirigente del commissariato, Nicola Regna, che ha coordinato personalmente il servizio, sono stati trovati in possesso di armi da taglio: uno dei due aveva occultato dentro un borsello un grosso taglierino; l’altro un coltello a serramanico.

I due cittadini italiani, con precedenti di polizia per reati contro la persona ed il patrimonio, sono stati entrambi denunciati in stato di libertà e dovranno rispondere del reato di porto abusivo di armi.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Porto abusivo d’armi, 2 denunce della Polizia

CIVITAVECCHIA – La Polizia ha sorpreso due cittadini italiani con precedenti in possesso di armi da taglio: denunciati. Nell’ambito di controlli straordinari del territorio, gli agenti del commissariato di Civitavecchia, con l’ausilio delle unità cinofile della Questura di Roma, hanno intensificato il pattugliamento identificando numerose persone, controllando oltre 20 veicoli e sottoponendo a verifica 8 individui sottoposti a misure di sicurezza.

Due uomini, fermati per un controllo dal dirigente del commissariato, Nicola Regna, che ha coordinato personalmente il servizio, sono stati trovati in possesso di armi da taglio: uno dei due aveva occultato dentro un borsello un grosso taglierino; l’altro un coltello a serramanico.

I due cittadini italiani, con precedenti di polizia per reati contro la persona ed il patrimonio, sono stati entrambi denunciati in stato di libertà e dovranno rispondere del reato di porto abusivo di armi.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Evade dai domiciliari e partecipa a una rissa: in manette

LADISPOLI – I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia, nel corso dei servizi di controllo del territorio, hanno arrestato un individuo responsabile di evasione e danneggiamento.

In particolare, nella notte di ieri, i Carabinieri della Stazione di Ladispoli sono intervenuti presso un locale del centro dove era stata segnalata un’accesa lite tra due individui. I militari giunti sul luogo hanno constatato che i due si erano allontanati ma nel corso delle immediate ricerche hanno individuato, nelle immediate vicinanze, A.V., 31enne residente a Ladispoli, attualmente sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, in evidente stato di agitazione e alterazione.

Il predetto è stato bloccato e accompagnato presso la Caserma di via Livorno per gli accertamenti del caso dove lo stesso ha dato in escandescenze e con un calcio ha danneggiato la porta della sala d’attesa.

In seguito, l’uomo che presentava una ferita al mento, che si era procurato, verosimilmente, nel corso della lite, è stato trasportato presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Civitavecchia per le cure del caso, venendo riscontrato affetto da ferita da arma bianca in paziente con abuso di sostanze stupefacenti.

Successivamente accompagnato presso gli Uffici della Caserma di via Sangallo, l’uomo ha continuato a dare in escandescenze e anche qui ha danneggiato una porta con un calcio, prima di essere definitivamente ristretto presso la Casa Circondariale di Civitavecchia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per rispondere dei reati di evasione e danneggiamento. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Inizia ‘‘A Way of Life’’

Parte oggi il progetto di promozione sociale nelle scuole del comprensorio ‘‘A Way of Life’’ che vede Mattia Camboni, campione di windsurf civitavecchiese, testimonial ed esempio di successo nello sport. Il progetto, sponsorizzato da Enel e supportato da Unicef e Switch, vuole promuovere tra i ragazzi piu giovani uno stile di vita sano, produttivo e costruttivo, un percorso che vede, attraverso la storia di Mattia ed esempi di sport piu blasonati, vincenti o meno, come, credere nei propri sogni, lavorando con costanza, umiltà e sacrificio, renda la strada verso la loro realizzazione alla portata di tutti.
«Pensavo di non essere all’altezza di questo progetto – ha spiegato il portacolori della Nazionale italiana –  quando mi è stato proposto. Credevo la mia giovane età fosse un ostacolo nel raccontare qualcosa, invece ho potuto citare degli esempi di atleti, i quali mi hanno motivato nei momenti di difficoltà, e questo ha reso tutto piu semplice e tangibile. Mi auguro – ha concluso il finalista delle Olimpiadi di Rio – ci sia molta interazione con gli studenti e sarò pronto a rispondere ad ogni loro domanda e curiosità, sulla mia carriera, sugli allenamenti, i sacrifici e volendo anche sull’ultimo modello di sneakers in uscita».
Gli appuntamenti saranno oggi all’Istituto Stendhal, venerdì 7 dicembre alla Scuola Carducci di S.Marinella, giovedì 13 dicembre alla scuola Manzi, sabato 15 dicembre all’ITIS Marconi.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Economia circolare, parte il primo ciclo di workshop

CIVITAVECCHIA – Parte il primo ciclo di workshop al corso di laurea magistrale in Economia circolare a Civitavecchia. Si tratta di un corso unico in Italia e iniziato da poco sotto la direzione del professor Enrico Maria Mosconi presso la sede cittadina dell’Università della Tuscia. «Gli studenti- spiega Mosconi- potranno confrontarsi con dirigenti, imprenditori , professionisti ed esperti nel campo dell’Economia circolare su aspetti metodologici, casi concreti ed esperienza sul campo». Questo non solo fornisce un valore aggiunto in termini di trasferimento del know-how ma aumenta l’impatto delle conoscenze in corso di acquisizione da parte degli studenti nei corsi frontali delle lezioni. Un fattore strategico nella formazione di questo nuovo profilo professionale. «In questo primo ciclo di seminari – continua Mosconi- abbiamo l’opportunità di ospitare. Paolo Murri, vp Financial market communication & intelligence di Tim che parlerà delle priorità strategiche in ambito delle telecomunicazioni e su come si collochino la sostenibilità e l’innovazione in questo ambito».

Prima di Natale sono in programma incontri con l’ingegner Flavio Andreoli,  presidente di Epico e vice presidente di Anie rinnovabili di Confindustria che parlerà, da esperto sul campo, di un caso concreto di un impianto di energia da fonti rinnovabili; successivamente con Francesco Sansonetti,  manager della pianificazione e controllo del gruppo Mondo convenienza che  parlerà delle strategie di corporate ed innovazione sostenibile, waste management ed energy management nell’ambito delle strategie di gruppo e, prima della pausa natalizia, ci sarà una due giorni dedicata alla strategia europea in ambito della Circular economy e della dinamica italiana in questo contesto.

Gli studenti potranno direttamente ascoltare da dirigenti della Comunità europea, strategie, prassi e problematiche che si legano concretamente allo sviluppo di strategie a livello comunitario.  Il corso di laurea in Economia circolare dell’Università degli studi della Tuscia  si propone di costruire un nuovo profilo professionale, con accento multidisciplinare, anche per rispondere alle esigenze di professionalità da parte di organizzazioni, enti ed imprese. È progettato con un percorso comune al primo anno per poi svilupparsi nel curriculum ‘‘green’’ o ‘‘blue’’.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Autostrade, Castellucci verso l’uscita Ma resta al timone della capogruppo

Il nodo della successione. In Procura il manager si avvale della facoltà di non rispondere

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc, Amato fa volare l’Under 16

L’Under 19 di Fabio Secondino vince per due a zero sul Vis Aurelia e si riprendono il podio. Davanti a tutti ancora lo Sporting Tanas a 22 punti, a 18 segue l’Atletico Ladispoli e a 15, a pari punti, c’è ora la  Cpc2005 e l’Astrea.  Tomaselli ad inizio primo tempo, assist di Memmoli e delizioso pallonetto dell’esterno portuale, e Memmoli a metà ripresa, gran gol il suo,  regolano i romani nel più giusto dei risultati.  Agli annali vanno aggiunti anche  i due legni colpiti, Converso prima e Tomaselli poi, dando al parziale la giusta valenza. Nessuna azione pericolosa da segnalare sul fronte Vis Aurelia, si spera che questa sia la svolta della stagione.Fino al vantaggio di Tomaselli è una partita equilibrata, poi i romani accusano il colpo ed è un caso che la Cpc2005 non raddoppi prima. Nella seconda frazione il piglio è differente, sicuri e intraprendenti vanno a più riprese vicino al raddoppio i portuali. Vassalli lo fa in apertura, lo segue Memmoli e Lava poco dopo. E’ il preludio al gol quando Converso colpisce il palo al 24’, subito dopo raddoppia Memmoli  dopo con un gran tiro dalla distanza. La Cpc2005 non arretra e con Tomaselli colpisce il palo neanche due minuti dopo. È show rosso portuale.
Per gli Under 17 di mister Di Pietro l’impraticabilità del campo la fa da padrone. Il direttore dopo il sopralluogo decide di non iniziarla neppure, e fa bene visto lo stato del campo. Si recupererà con un infrasettimanale.
Vittoria degli Under16 del tecnico Gaetano  Colapietro che corona per i colori rosso portuali  una settimana d’oro, visto che Amato e Coppari, oltre alla vittoria, martedi dovranno rispondere alla chiamata di Vincenzo Iannone per la selezione degli Allievi in vista del Torneo delle Regioni. Il lavoro paga, cosi come la bravura dei giocatori. Gara mai in discussione sull’Empire Sport Academy.
A senso unico dove  Amato ne segna due, il vantaggio nella prima frazione, in dote un goal/no goal dal direttore di gara, ma che si riscatta nella ripresa con un bolide in controbalzo che secca l’estremo difensore ospite. Complice la sconfitta del Trigoria la Cpc2005 è terza a sei lunghezze dalla capolista Aranova.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc, Amato fa volare l’Under 16

L’Under 19 di Fabio Secondino vince per due a zero sul Vis Aurelia e si riprendono il podio. Davanti a tutti ancora lo Sporting Tanas a 22 punti, a 18 segue l’Atletico Ladispoli e a 15, a pari punti, c’è ora la  Cpc2005 e l’Astrea.  Tomaselli ad inizio primo tempo, assist di Memmoli e delizioso pallonetto dell’esterno portuale, e Memmoli a metà ripresa, gran gol il suo,  regolano i romani nel più giusto dei risultati.  Agli annali vanno aggiunti anche  i due legni colpiti, Converso prima e Tomaselli poi, dando al parziale la giusta valenza. Nessuna azione pericolosa da segnalare sul fronte Vis Aurelia, si spera che questa sia la svolta della stagione.Fino al vantaggio di Tomaselli è una partita equilibrata, poi i romani accusano il colpo ed è un caso che la Cpc2005 non raddoppi prima. Nella seconda frazione il piglio è differente, sicuri e intraprendenti vanno a più riprese vicino al raddoppio i portuali. Vassalli lo fa in apertura, lo segue Memmoli e Lava poco dopo. E’ il preludio al gol quando Converso colpisce il palo al 24’, subito dopo raddoppia Memmoli  dopo con un gran tiro dalla distanza. La Cpc2005 non arretra e con Tomaselli colpisce il palo neanche due minuti dopo. È show rosso portuale.
Per gli Under 17 di mister Di Pietro l’impraticabilità del campo la fa da padrone. Il direttore dopo il sopralluogo decide di non iniziarla neppure, e fa bene visto lo stato del campo. Si recupererà con un infrasettimanale.
Vittoria degli Under16 del tecnico Gaetano  Colapietro che corona per i colori rosso portuali  una settimana d’oro, visto che Amato e Coppari, oltre alla vittoria, martedi dovranno rispondere alla chiamata di Vincenzo Iannone per la selezione degli Allievi in vista del Torneo delle Regioni. Il lavoro paga, cosi come la bravura dei giocatori. Gara mai in discussione sull’Empire Sport Academy.
A senso unico dove  Amato ne segna due, il vantaggio nella prima frazione, in dote un goal/no goal dal direttore di gara, ma che si riscatta nella ripresa con un bolide in controbalzo che secca l’estremo difensore ospite. Complice la sconfitta del Trigoria la Cpc2005 è terza a sei lunghezze dalla capolista Aranova.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###