''Città di Civitavecchia'': previsti 200 partecipanti

Boom di partecipazioni al Torneo Estivo “Città di Civitavecchia”, quinta edizione del “Memorial Mario Romano” in ricordo del compianto ex giocatore e dirigente della Cestistica Civitavecchia scomparso il 2 gennaio 2014.  Alla manifestazione, che si svolgerà da lunedì a domenica 29 luglio nello storico campo scoperto del Pincio grazie al contributo di Molinari Italia Spa, società presso la quale lavorava Mario Romano, si calcola che parteciperanno oltre 200 atleti tra senior impegnati nel 5 contro 5 (sei le squadre iscritte), giovani impegnati nei due tornei del 3 contro 3 e bambini del minibasket che saranno protagonisti di molti incontri serali. Ad aprire simbolicamente il torneo, questa sera, la tradizionale partita-rievocazione, che vedrà impegnate le Vecchie Glorie della Cestistica Civitavecchia e quanti hanno militato con Mario Romano nelle giovanili rossonere. Si preannuncia quindi un luglio caldo nella location del Pincio, il playground nel cuore della città, davanti la sede del Comune e lontano dal traffico veicolare, che conferisce al torneo un fascino particolare, difficilmente riscontrabile altrove.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Playoff, Snc alla volata finale

di MATTEO CECCACCI

Vincere, rifarsi dell’inaspettato stop contro il Telimar Palermo e ipotecare i playoff. Questi sono i tre propositi con cui la Snc Enel Civitavecchia dovrà scendere in vasca per affrontare al meglio la Roma 2007 Arvalia del tecnico Cristiano Ciocchetti nel match valevole per la penultima giornata di ritorno del campionato di pallanuoto maschile di serie A2. 
I rossocelesti, di scena al PalaGalli alle 21 (e non più alle 15 a causa dei campionati Italiani Juniores di nuoto sincronizzato) giocheranno per l’ultima volta dinanzi ai propri tifosi, cercando di regalargli un sorriso e una vittoria che darebbe accesso ai playoff matematici e la certezza del quarto posto che significherebbe, tra l’altro, giocare il playoff con la capolista del girone nord Genova Quinto, ma è ancora tutto in discussione, in quanto a -4 dai tirrenici ci sono i Catanesi dei Muri Antichi, ospiti alle 15 del Salerno e rivali dei civitavecchiesi nell’ultima giornata. 
I ragazzi di coach Pagliarini ritrovano il giovane Caponero, tornato dopo due settimane di stop a causa della mononucleosi, ma se da una parte c’è una notizia positiva, dall’altra c’è il rammarico di dover fare a meno in quest’ultimo rush finale del difensore Iula che dopo la rottura del setto nasale rimediata nella sfida interna col Pescara il 21 aprile scorso, ancora non ha recuperato totalmente la sue condizioni e si prospetta, quindi, un rientro datato direttamente il prossimo anno. 
I giallorossi, invece, reduci dalla sconfitta per 9-6 col Salerno e posizionati nella zona rossa della classifica con soli 18 lunghezze all’attivo a -5 dal Telimar, sono alla ricerca di punti salvezza. 
I lupacchiotti, inoltre, al di là della loro posizione in graduatoria sono stati autori di prestazioni veramente eccelse, a partire dalla vittoria col Latina (8-7), passando per Pescara (10-7) e arrivando a quella dei Muri Antichi (11-3); tutti risultati che hanno messo in guardia le restanti compagini e la Snc non dovrà affatto sottovalutare il match. 
A commentare il pre gara è l’attaccante classe 2000 Daniele Midio: «Dobbiamo vincere questa «finale» e chiudere quanto prima il capitolo playoff, poi al Quinto ci penseremo quando sarà il momento. Veniamo da una sconfitta dovuta a un calo fisiologico che ci può stare, ma stasera dovremo scendere più agguerriti che mai facendo un ottimo gioco di squadra perché è così che si vincono le partite. Il mio secondo gol stagionale è dovuto alla mia costante crescita grazie al coach e ai senatori; voglio continuare in questo modo, sono sicuro che i risultati arriveranno».

Il vicepresidente Snc Feoli ringrazia il professor Califano per il brillante intervento al setto nasale di Iula

Il vicepresidente della Snc Civitavecchia Simone Feoli ha fortemente voluto ringraziare pubblicamente il professor Luigi Califano, direttore U.O.C. di Chirurgia maxillo-facciale dell’Azienda Ospedaliera Universaria Federico II di Napoli. Nei giorni scorsi il dottore ha brillantemente operato e ricomposto la frattura del setto nasale di Manfredi Iula, atleta rossoceleste, in seguito al grave e delicato infortunio che colpì il marcatore durante la gara col Pescara. 
«Esimio prof Califano, le scrivo per esprimerle il mio sincero – si legge nella lettera del vicepresidente rossoceleste – e profondo sentimento di gratitudine per le attenzioni e le accortezze riservate al nostro atleta Manfredi Iula. In un momento come questo in cui spesso si sente parlare di malasanità in Italia, ho potuto constatare l’elevato livello di competenze professionali della struttura sanitaria pubblica di cui Lei è Direttore – spiega Simone Feoli – il ragazzo e sua mamma mi hanno riferito di medici esperti e professionali nonchè di infermieri ed ausiliari che hanno sempre rassicurato e tranquillizzato il paziente grazie ad un ambiente che purtroppo non sempre è riscontrabile nelle strutture pubbliche. La pregherei di estendere la mia gratitudine e quella della nostra società a chi ha partecipato all’intervento ed a tutti coloro che hanno collaborato attraverso cure attenzioni rivolte al nostro Manfredi – conclude il vicepresidente rossoceleste – avendo visto crescere il nostro atleta giorno dopo giorno. Un sincero grazie di cuore».
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Playoff, Snc alla volata finale

di MATTEO CECCACCI

Vincere, rifarsi dell’inaspettato stop contro il Telimar Palermo e ipotecare i playoff. Questi sono i tre propositi con cui la Snc Enel Civitavecchia dovrà scendere in vasca per affrontare al meglio la Roma 2007 Arvalia del tecnico Cristiano Ciocchetti nel match valevole per la penultima giornata di ritorno del campionato di pallanuoto maschile di serie A2. 
I rossocelesti, di scena al PalaGalli alle 21 (e non più alle 15 a causa dei campionati Italiani Juniores di nuoto sincronizzato) giocheranno per l’ultima volta dinanzi ai propri tifosi, cercando di regalargli un sorriso e una vittoria che darebbe accesso ai playoff matematici e la certezza del quarto posto che significherebbe, tra l’altro, giocare il playoff con la capolista del girone nord Genova Quinto, ma è ancora tutto in discussione, in quanto a -4 dai tirrenici ci sono i Catanesi dei Muri Antichi, ospiti alle 15 del Salerno e rivali dei civitavecchiesi nell’ultima giornata. 
I ragazzi di coach Pagliarini ritrovano il giovane Caponero, tornato dopo due settimane di stop a causa della mononucleosi, ma se da una parte c’è una notizia positiva, dall’altra c’è il rammarico di dover fare a meno in quest’ultimo rush finale del difensore Iula che dopo la rottura del setto nasale rimediata nella sfida interna col Pescara il 21 aprile scorso, ancora non ha recuperato totalmente la sue condizioni e si prospetta, quindi, un rientro datato direttamente il prossimo anno. 
I giallorossi, invece, reduci dalla sconfitta per 9-6 col Salerno e posizionati nella zona rossa della classifica con soli 18 lunghezze all’attivo a -5 dal Telimar, sono alla ricerca di punti salvezza. 
I lupacchiotti, inoltre, al di là della loro posizione in graduatoria sono stati autori di prestazioni veramente eccelse, a partire dalla vittoria col Latina (8-7), passando per Pescara (10-7) e arrivando a quella dei Muri Antichi (11-3); tutti risultati che hanno messo in guardia le restanti compagini e la Snc non dovrà affatto sottovalutare il match. 
A commentare il pre gara è l’attaccante classe 2000 Daniele Midio: «Dobbiamo vincere questa «finale» e chiudere quanto prima il capitolo playoff, poi al Quinto ci penseremo quando sarà il momento. Veniamo da una sconfitta dovuta a un calo fisiologico che ci può stare, ma stasera dovremo scendere più agguerriti che mai facendo un ottimo gioco di squadra perché è così che si vincono le partite. Il mio secondo gol stagionale è dovuto alla mia costante crescita grazie al coach e ai senatori; voglio continuare in questo modo, sono sicuro che i risultati arriveranno».

Il vicepresidente Snc Feoli ringrazia il professor Califano per il brillante intervento al setto nasale di Iula

Il vicepresidente della Snc Civitavecchia Simone Feoli ha fortemente voluto ringraziare pubblicamente il professor Luigi Califano, direttore U.O.C. di Chirurgia maxillo-facciale dell’Azienda Ospedaliera Universaria Federico II di Napoli. Nei giorni scorsi il dottore ha brillantemente operato e ricomposto la frattura del setto nasale di Manfredi Iula, atleta rossoceleste, in seguito al grave e delicato infortunio che colpì il marcatore durante la gara col Pescara. 
«Esimio prof Califano, le scrivo per esprimerle il mio sincero – si legge nella lettera del vicepresidente rossoceleste – e profondo sentimento di gratitudine per le attenzioni e le accortezze riservate al nostro atleta Manfredi Iula. In un momento come questo in cui spesso si sente parlare di malasanità in Italia, ho potuto constatare l’elevato livello di competenze professionali della struttura sanitaria pubblica di cui Lei è Direttore – spiega Simone Feoli – il ragazzo e sua mamma mi hanno riferito di medici esperti e professionali nonchè di infermieri ed ausiliari che hanno sempre rassicurato e tranquillizzato il paziente grazie ad un ambiente che purtroppo non sempre è riscontrabile nelle strutture pubbliche. La pregherei di estendere la mia gratitudine e quella della nostra società a chi ha partecipato all’intervento ed a tutti coloro che hanno collaborato attraverso cure attenzioni rivolte al nostro Manfredi – conclude il vicepresidente rossoceleste – avendo visto crescere il nostro atleta giorno dopo giorno. Un sincero grazie di cuore».
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Anguillara: ‘‘guerra’’ per il senso unico, ci pensa il Tar

di GRAZIAROSA VILLANI

ANGUILLARA – Le proteste non erano bastate. C’è voluto l’intervento del Tar del Lazio che di fatto reintroduce il senso unico alternato su via San Francesco per decretare l’annullamento dell’ordinanza 146 del 27 novembre scorso del Comune di Anguillara con il quale veniva istituito il senso unico su questa arteria principale della viabilità anguillarina. 
Il Tar ha così dato ragione a decine di cittadini che reclamavano il ritorno alla situazione precedente. Soccombe il Comune di Anguillara della sindaca, già a 5 Stelle, Sabrina Anselmo. Un ennesimo boomerang per questa amministrazione. 
Nella sentenza breve il Tar del Lazio precisa che il ricorso è “palesemente fondato sotto il profilo del vizio di difetto di istruttoria denunciato, posto che – anche in base a quanto riportato nella memoria prodotta in giudizio dall’amministrazione resistente – non sono riscontrabili elementi concreti ed oggettivi, idonei a comprovare l’effettivo espletamento di studi e/o indagini in ordine alle ricadute della decisione adottata, tra l’altro, sulla circolazione e, in stretta connessione a quest’ultimi, l’esistenza di presupposti di fatto validi a supportare l’adeguatezza della stessa in relazione all’interesse pubblico perseguito, nel pieno rispetto del principio di proporzionalità”. 
In sostanza è venuta a mancare la previa consultazione dei cittadini, ciò nonostante la tanto invocata “trasparenza” e “partecipazione” dell’amministrazione che non può più, anche se il Movimento non ha emesso alcun documento al riguardo, definirsi pentastellata.
 Il ricorso era stato presentato anche nei confronti dell’Istituto Comprensivo San Francesco 205 Circolo Didattico Anguillara Sabazia che è stato rappresentato e difeso dall’’Avvocatura Generale dello Stato. 
I legali del Comune aveva sollevato, tra le altre cose, eccezione di inammissibilità adducendo “il difetto di legittimazione attiva dei ricorrenti”. 
Sul punto nella sentenza il Tar chiarisce che “non appare che possa essere messo in discussione che i ricorrenti rivestano una posizione differenziata e qualificata rispetto alla “collettività” e, ancora, che non risulta riscontrabile alcun conflitto tra gli stessi in relazione al bene della vita perseguito”.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

L’e-commerce cresce in Italia: i prodotti superano i servizi

ROMA – I dati dell’Osservatorio e-commerce B2c del Politecnico di Milano e Netcomm hanno rivelato che il mercato dell’e-commerce è in decisa crescita in Italia, e che per la prima volta la vendita di prodotti ha superato quella di servizi.

Secondo gli ultimi dati resi noti, il valore degli acquisti online da parte dei consumatori italiani ha raggiunto nel 2017 i 23,6 miliardi di euro, con un incremento del 17% rispetto all’anno precedente.

Nel 2017, inoltre, gli acquisti online di prodotti (pari a 12,2 miliardi) sono cresciuti del 28% e hanno superato per la prima volta quelli di servizi (+7%, 11,4 miliardi). Gli italiani stanno cambiando radicalmente le loro abitudini d’acquisto online, e il modo di fruire il web?

“Nel 2017 l’e-commerce mondiale è stato caratterizzato da diversi fatti particolarmente significativi – ha dichiarato Alessandro Perego, Direttore Scientifico degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano. – Tra questi ricordiamo […] l’affermazione di alcuni trend tecnologici (in primis assistenza vocale e chatbot) e la consacrazione delle principali ricorrenze e-commerce (Single Day, Black Friday e Cyber Monday). D’altro canto il 2017 è stato anche l’anno degli accesi dibattiti sugli effetti dell’online sul commercio tradizionale”.

Il commercio elettronico è insomma cresciuto in Italia, ma rimane ancora un settore poco dinamico al confronto con altri paesi del mondo. Nel 2017 gli acquisti di prodotti sono saliti, e il primo settore a essere interessato dall’aumento è l’informatica e l’elettronica di consumo con circa 4 miliardi di euro e un tasso di crescita del 28%. Gli acquisti nell’abbigliamento hanno raggiunto i 2,5 miliardi di euro.

In crescita anche il food&grocery (+43%) l’arredamento e l’home living (+31%), ma non dimentichiamo l’editoria con 840 milioni di euro (+22%). Nei servizi, si confermano ai primi posti ancora turismo e trasporti, con 9,2 miliardi. La crescita è dovuta agli acquisti di biglietti per i trasporti ferroviari e aerei, alla prenotazione di appartamenti e case vacanze e alla prenotazione di camere di hotel. Aumenta, di conseguenza, anche l’export italiano online.

Ma gli italiani amano utilizzare il web e spendere anche per divertirsi, come dimostrano gli ultimi dati riguardanti il gioco online. Nel 2017 la spesa complessiva per poker e casinò online si è infatti attestata a 720 milioni di euro, un dato in crescita del 24,3% rispetto al 2016.

In particolare, va considerato che i casinò online nell’ultimo mese del 2017 hanno registrato il miglior risultato di sempre, con 56,4 milioni di euro di spesa. Tra questi, BetNero è certamente una delle realtà che si sta facendo velocemente strada in questo mercato. Secondo il CEO dell’azienda, uno dei motivi che hanno portato gli e-commerce al successo, risiede proprio nella loro grande fruibilità: ” La possibilità di collegarsi 24 ore su 24 da qualunque luogo ed effettuare un acquisto, è uno dei motivi che spinge tanti italiani ad aumentare la propria spesa online. Ciò è particolarmente riscontrabile nel campo dei casinò online data la scarsa diffusione di casinó fisici nel territorio italiano”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###