MINISTERO DELL'INTERNO – DECRETO 27 luglio 2018

Attribuzione ai comuni del rimborso del minor gettito, riferito al
primo semestre 2018, dell'IMU e della TASI derivante dall'esenzione
per i fabbricati ubicati nelle zone colpite dagli eventi sismici
verificatisi a far data dal 24 agosto 2016. (18A05186)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO – DETERMINA 25 luglio 2018

Attivita' di rimborso alle regioni, per il ripiano tramite pay-back
del medicinale per uso umano «Opdivo». (Determina n. DG/1182/2018).
(18A05109)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

«Offesa dal dipinto nazista». E Airbnb cancella la villa nel bolognese

Nella casa di lusso in collina, a Zola Predosa, un quadro sul Fuhrer dell’artista provocatorio Marcus Harvey, Un’americana ha chiesto il rimborso dicendo di essersi sentita offesa dal dipinto

Leggi articolo completo

@code_here@

Assestamento ed equilibri di bilancio: variazione da 3,9 milioni

CIVITAVECCHIA – Sono state approvate con i soli voti della maggioranza, ieri in consiglio comunale, le delibere relative all’assestamento ed equilibri di bilancio e i circa 150mila euro di debiti fuori bilancio. È stata l’assessore Florinda Tuoro a fotografare, numeri alla mano, lo stato del bilancio per l’anno 2018, con una variazione di 3.957.818,87 euro in più in entrata e in spesa. Per quanto riguarda le entrate, ad esempio, si registrano 1,2 milioni circa di maggiori contributi statali e regionali, tra cui gli 894mila euro per il progetto Sprar; avanzo vincolato, poi, per 1,4 milioni e quindi con destinazione di spesa già stabilita. La variazione della spesa ammonta a 4.725.629,88 in aumento e 767.861,01 in diminuzione, con una variazione netta di 3.957.818,87 pari all’entrata.

Per quanto riguarda le spese correnti, ad esempio, ci sono circa 60mila euro per valorizzazione beni culturali e turismo, 1 milione per le spese del contratto di manutenzione e dell’energia elettrica del depuratore: spese coperte con le entrate del rimborso ed il riversamento dei proventi del depuratore da parte di Acea. Tra le spese in conto capitale, invece, rientrano nelle spese i 698mila euro per la realizzazione dei nuovi loculi, il cui iter però non è ancora partito, 98mila euro per la manutenzione straordinaria delle strade e i 18mila euro per l’acquisto di attrezzature per la protezione civile. Numeri, secondo l’opposizione, che danno però il senso della politica attuata dal M5S in questi quattro anni. Lo ha sottolineato ad esempio il consigliere Grasso, evidenziando come non vi siano state entrate per quelli che erano i pilastri dei Cinque Stelle, ossia fondo immobiliare e accordo con il porto. «Mentre l’amministrazione sarà ricordata – ha concluso – per aver consegnato l’acqua ad Acea, cosa che invece non ha fatto Ladispoli, pur nella stessa condizione». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

REGIONE BASILICATA – LEGGE REGIONALE 21 dicembre 2017, n. 37

Contenimento dei costi della politica: diminuzione emolumenti
Consiglieri regionali della Basilicata. Modifiche alla L.R. 29
ottobre 2002, n. 38 «Testo unico in materia di indennita' di carica,
di funzione, di rimborso spese, di missione, di fine mandato, di
assegno vitalizio spettanti ai Consiglieri regionali della Regione
Basilicata».
(18R00146)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Civitavecchia Infrastrutture: fallimento all'attenzione del consiglio

CIVITAVECCHIA – Un consiglio comunale piuttosto tecnico quello che si è svolto questa mattina all'aula Calamatta. Diversi i punti affrontati, a partire dalla questione del fallimento di Civitavecchia Infrastrutture. Un fallimento in realtà differente, in termini economici, da quello delle altre partecipate. Si parla in questo caso di un credito di 20mila euro circa che ha fatto "saltare il banco". È stato il Pd, attraverso il consigliere Marco Di Gennaro, a presnetare una mozione nella quale si chiedeva l'istituzione di una commissione di indagine sulla vicenda, per verificare – ha spiegato – se vi siano o meno profili di responsabilità", soprattutto  nei confronti del liquidatore. Poi, dopo una breve discussione, si è arrivati alla sintesi, approvata all'unanimità: quella cioè di dedicare diverse sedute della commissione bilancio alla questione, cercando di trovare le giuste risposte. in caso contrario, allora, si potrà istituire la commissione d'indagine. Nel frattempo è stata approvata la proroga della commissione d'inchiesta sul comparto termale, così come richiesto dal presidente sandro De Paolis "per riuscire – ha spiegato – a reperire diversi documenti non presnti al Comune e sequestrati nel corso degli anni. Mancano molti tasselli". 

Sì del consiglio anche alle due variazioni di bilancio spiegate dall'assessore Florinda Tuoro. La prima è di 2,6 milioni di euro ed è relativa al rimborso che Acea dovrà erogare per il contratto di servizio con Csp, relativo all'idrico, inizialmente in capo al Comune fino a marzo, ma prolungato anche per via del fallimento stesso di Civitavecchia Infrastrutture. L'altra invece, di 97mila euro, è relativa ad una nuova entrata derivante da alcuni diritti patrimoniali e destinata al progetto di videosorveglianza delle aree pedonali del centro storico. 

Il consiglio ha poi approvato il regolamento per l'istituzione del registro delle dichiarazioni anticipate di volontà relative ai trattamenti sanitari (Dat),approvando la mozione presentata dal gruppo Pd. unanimità anche per la proposta del consigliere Alessandra Riccetti di prevedere la possibilità di concedere immobili in comodato d'uso alle associazioni di volontariato. In questo caso la mozione è stata emendata, prevedendo una ricognizione dei locali presenti e del loro stato, la ricognizione delle onlus cittadine e l'individuazione dei criteri per l'assegnazione dei locali. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Fiamme al Casaletto Rosso

CIVITAVECCHIA – Pomeriggio di interventi per i Vigili del fuoco. Attorno alle 16 gli uomini della caserma Bonifazi sono stati allertati per un incendio di sterpaglie divampato nella zona compresa tra via Veneto ed il Casaletto Rosso. I pompieri hanno impiegato oltre due ore per avere ragione delle fiamme e mettere in sicurezza la zona, interventendo sul posto con i propri automezzi e con il sostegno di alcuni moduli fuoristrada della Protezione Civile.

Nel primo pomeriggio, invece, attorno alle 15, i Vigili del fuoco si sono portati in via Alfio Flores, all’altezza della rotonda di via Mario Diottasi, per la presenza di gasolio sull’asfalto, che ha costretto a deviare il traffico. Sul posto anche la Polizia locale, la Protezione Civile ed una pattuglia della Guardia di Finanza. In tempi rapidissimi e seguendo le tracce dello sversamento, si è riusciti a risalire all’autore dello sversamento e al veicolo coinvolto, nonostante la fuga del trasgressore. Si tratta di un cittadino italiano, residente di Civitavecchia che, a seguito di una brusca manovra di guida, ha perso il controllo del carico di gasolio, causando lo dispersione dello stesso lungo 100 metri di strada e intorno a due rotatorie. L’uomo ha reso dichiarazioni spontanee davanti alla Polizia locale che lo sottoporrà alle sanzioni del caso, oltre al rimborso delle spese di bonifica del manto stradale. Lo sversamento ha richiesto l’intervento di una società specializzata in attività di messa in sicurezza dei manti stradali inquinati.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Olmetto, i residenti: ''Più sicurezza''

LADISPOLI – Tre lettere. In ognuno di queste gli argomenti sono essenzialmente due: viabilità e sicurezza. A mandarle all'indirizzo dell'assessore alla Mobilità Mollica Graziano, all'assessore ai Lavori Pubblici De Santis e al delegato di quartiere Marchetti è il presidente della neo costituita associazione Quartiere Olmetto, Alessandro Di Nallo. Si parte dal tema Sicurezza. Più volte i residenti della zona, alla luce dei «numerosi furti avvenuti nelle case che solo per caso non sono sfociati in qualcosa di ben peggiore», hanno chiesto l'installazione di telecamere di videosorveglianza nella zona. Installazione che però, alla luce della delibera di giunta relativa al progetto di “Monitoraggio Urbano Integrale” escluderebbe proprio la frazione ladispolana. Da qui l'appello all'assessore Amelia Mollica Graziano di rivedere tale scelta posizionando un «adeguato numero di telecamere». Per Di Nallo ne servirebbero almeno 8 da integrare periodicamente con alcune fototrappole così da riuscire a garantire maggiore sicurezza sul territorio, andando a contrastare anche uno dei fenomeni più diffuso nella frazione: l'abbandono di rifiuti che spesso diventa pericoloso, appunto, per la circolazione dei veicoli (come ad esempio l'abbandono di calcinacci in mezzo alla carreggiata avvenuto qualche giorno fa). E a proposito di sicurezza, il presidente dell'associazione Quartiere Olmetto punta i riflettori anche sull'accesso alla frazione situato sull'Aurelia, al km 36, «ingresso – scrive nella lettera indirizzata questa volta all'assessore ai Lavori Pubblici Veronica De Santis – di particolare pericolosità e teatro di molti incidenti, anche recenti. I proprietari e i residenti del Quartiere Olmetto da molti anni rischiano la vita nell'accedere al comprensorio sia all'altezza del km 36 che dal km 37, e tutto ciò in quanto la sede della vita Aurelia non è mai stata interessata dal benché minimo lavoro strutturale di adattamento a flussi di entrata e uscita che ormai sono da zona urbanizzata e non più agricola». A tal proposito Di Nallo punta i riflettori sul progetto con vie di accelerazione/decelerazione messo a punto da Anas e che presenterebbe delle criticità «in merito alla presenza delle fermate Cotral». Problemi che per il presidente dell'associazione potrebbero essere risolti in sede di Conferenza dei servizi dove convocare, oltre che ad Anas anche Cotral stessa: «Lo scopo – ha detto – è quello di definire un piano di azione tempestivo che permetta di superare i problemi in merito agli ingressi al nostro quartiere, sia relativi all'ingresso al km 36 che per l'ingresso al km37».

Alle due lettere spedite all'indirizzo dei due Assessori se ne aggiunge poi una terza: destinatario il delegato di quartiere Marchetti. In questo caso l'argomento è la lottizzazione dell'area: «Ci segnalano attività amministrative che evidenziano come qualcosa si stia muovendo e questo potrebbe essere positivo, tuttavia noi lottisti siamo ancora totalmente all'oscuro del percorso amministrativo che prima o poi saremo chiamati a pagare di tasca nostra». Ci sono poi, per il presidente Di Nallo, dei punti nebulosi da chiarire, come ad esempio, la procedura che sarà seguita per la costituzione del Consorzio. «Da dicembre ad oggi abbiamo partecipato a tre incontri con il Sindaco, alcuni dei quali molto accesi, in cui sono state poste questioni importanti, dalla Vas agli incarichi a terzi, passando per il rimborso dovuto richiesto dal Comune. Arrivare a luglio e non sapere ancora il percorso che si intende seguire – ha concluso – non è il massimo, soprattutto alla luce degli ultimi sviluppi». Da qui la richiesta di un nuovo incontro. Non è escluso che l'amministrazione utilizzi l'incontro in programma il 19 luglio alle 18 all'Oasi dancing club (dove incontrerà i cittadini di Monteroni, Olmetto, Boietto e campagne) per discutere anche di queste tematiche.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Olmetto, i lottisti chiedono un incontro

LADISPOLI – Un incontro col delegato di quartiere competente. E' la richiesta dell'associazione Quartiere Olmetto che sin dal primo giorno di nascita non sta facendo altro che interessare l'amministrazione comunale con i problemi inerenti la frazione ladispolana, da anni lamentati e a cui da anni non si dà una risposta. Viabilità e sicurezza innanzitutto. Nei giorni scorsi infatti, il presidente Di Nallo aveva scritto sia all'assessore alla Sicurezza e Mobilità Amelia Graziano Mollica e all'assessore ai Lavori Pubblici Veronica De Santis per chiedere di rivedere le posizioni dell'amministrazione circa determinate scelte (come ad esempio l'installazione di telecamere di videosorveglianza anche nella zona o la convocazione della Conferenza dei servizi con Anas e Cotral per relativamente all'ingresso al quartiere dalla via Aurelia e al posizionamento delle fermate Cotral). Ora, invece, la lettera del presidente Alessandro Di Nallo è rivolta al delegato di quartiere, Marchetti: "I soci – spiega Di Nallo – ci segnalano attività amministrative che evidenziano come qualcosa si stia muovendo e questo potrebbe essere positivo, tuttavia noi lottisti siamo ancora totalmente all'oscuro del percorso amministrativo che prima o poi saremo chiamati a pagare di tasca nostra. Nello specifico – prosegue il presidente dell'associazione – parliamo della Delibera di Giunta n.152 28-6-2018 Piano delle Performance dalla quale abbiamo appreso che sono stati deliberati a bilancio 120mila euro che dovremmo rimborsare, e della DD 1083 26-6-2018 – Incarico per aggiornamento preventivo di spesa opere UUPP che impegna i primi 21.800 euro c.a, affidando un incarico ad un professionista che verrà retribuito con soldi che dovremo prima o poi rimborsare noi lottisti. Cogliamo questi ultimi sviluppi in maniera molto positiva anche se siamo stati solo noi ad informare i soci ad alcuni dei diretti interessati di opere decise (o che verranno decise) dal comune e che saranno totalmente a nostro/loro carico. Tuttavia – aggiunge ancora Di Nallo – ci sembra che alcuni punti fondamentali restino ancora nella nebbia totale, almeno per noi lottisti; per esempio ancora non è stato chiarito quale sarà l’iter che dovremo aspettarci. In particolare quale procedura verrà seguita per la costituzione del Consorzio che, a nostro avviso, è un punto assai delicato per garantire il successo dell’operazione e che, viceversa, presenta molti lati poco chiari ed inquietanti.  Nella riunione di gennaio si accennò alla necessità di rendere pubblici un preventivo di spesa cui i lottisti andranno incontro ed il suo sviluppo temporale, questo perché le famiglie possano predisporre un proprio piano di spesa. Da dicembre ad oggi abbiamo partecipato a tre incontri con il Sindaco alcuni dei quali molto accesi, in cui sono state poste questioni importanti, dalla VAS agli incarichi a terzi passando per il rimborso dovuto richiesto dal Comune. Arrivare a luglio e non sapere ancora il percorso che si intende seguire non è il massimo, soprattutto alla luce degli ultimi sviluppi.  Per questo – conclude Di Nallo nella lettera al delegato di quartiere – chiediamo di voler organizzare quanto prima un incontro nel quale l’Amministrazione fornisca i dovuti chiarimenti e in cui potremmo avere anche le risposte degli Assessori alle richieste avanzate nei giorni scorsi".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO – DETERMINA 27 giugno 2018

Attivita' di rimborso alle regioni, per la compensazione del ripiano
dell'eccedenza del tetto di spesa del medicinale per uso umano
«Nplate». (Determina n. 1019/2018). (18A04633)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###