Mondiale: Camboni e Benedetti scivolano al sesto e ottavo posto

Qualcosa di inaspettato quello che è accaduto ieri al Mondiale di Aarhus, in Danimarca. Mattia Camboni del GS Fiamme Azzurre e Daniele Benedetti della SV Guardia di Finanza sono scivolati rispettivamente al sesto e all’ottavo posto della classifica Rs:X dopo aver concluso le tre regate di mercoledì appaiati in terza posizione. Una notizia che ha sballato i pronostici, ma che allo stesso tempo fa ben sperare, perché nonostante i due attuali piazzamenti, i windsurfisti rientrano lo stesso nella Medal Race di domenica. Camboni e Benedetti, dunque, gareggeranno per l’ultima giornata proprio domani su tre regate, per poi riposare domani in attesa del gran finale di domenica. «Giornata partita bene – spiega Camboni – con la prima regata conclusa al 6° posto dopo un bellissimo testa a testa all’ultimo respiro, chiudo purtroppo le altre 2 regate al 10° e 27° posto».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Palio Marinaro, bilancio estremamente positivo''

«Il bilancio del PalIo Marinaro dell’Assunta e del Saraceno e quello dei Tre Porti è estremamente positivo visto che tutto è andato bene e che anche gli equipaggi di fuori si sono divertiti e si sono complimentati con noi». Ad esprimersi così il presidente dell’associazione Mare Nostrum 2000, Sandro Calderai che traccia un bilancio positivo della manifestazione afferente il 39° Palio Marinaro dell’Assunta e del Saraceno ed il 10° Palio Marinaro dei Tre Porti  che ha avuto il patrocinio della Regione Lazio, Citta’ Metropolitana Di Roma Capitale, Città di Civitavecchia e dell’Autorità Portuale di Civitavecchia, del C.O.N.I. CR Lazio e del C.S.I. CP di Roma, del Comitato Parolimpico R.L, FIDS C.R. Lazio, della Fondazione Cassa Di Risparmio di Civitavecchia e del sostegno pastorale della diocesi di Civitavecchia e Tarquinia, inserita anche questo anno nel cartellone dei Festeggiamenti del Natale cittadino nella sezione “La Vecchia Estate”. Al termine delle varie combattute regate del Palio Marinaro fra i Rioni Storici c’è stata la vittoria del Rione Storico Aurelia con il team composto da Ciro Farace, Gennaro Gifuni, Marco Maddaloni, Orlando Di Donato e Emiliano Morbidelli (timoniere); secondo posto per il Rione Storico Campo Dell’Oro con Alessandro Paolucci, Michele Pizzichelli, Edoardo Azoitei, Matteo Granella e Giordano Floris (Timoniere); terzo posto per il Rione Storico Pirgo con il team composto da Davide Orlandi, Gianfranco Gargiulo, Massimiliano Rossi, Vincenzo Farace, Margherita Fraticelli (Timoniere). Quarto il Rione San Liborio con Roberto Ansaldo, Maurizio Appetecchi, Gabriele Grassi, Diego Zanella e Giorgio Ansaldo (Timoniere). Per quanto riguarda il settore femminile vittoria del Rione Storico San Liborio: il team de ‘‘Le Tenaci’’, composto da Patrizia Manunza,  Letizia Del Vecchio, Margherita Fraticelli, Lancella Rosa e Davide Orlandi (timoniere)per la quarta volta consecutiva ha vinto il Palio Marinaro iscrivendo il proprio nome nell’albo d’oro. Secondo posto per il Rione Storico Aurelia composto da: Cristiana Giardini, Stefania Melissari, Martina Moscatelli, Elena Rescigno e Claudio Guida (Timoniere). Nel Palio Marinaro dei Tre Porti ad avere la meglio è stato il team di Castiglione che si è imposto su Civitavecchia 1 con l’equipaggio composto da Ciro Farace, Gennaro Gifuni, Marco Maddaloni, Orlando Di Donato e Emiliano Morbidelli;  3° posto per Civitavecchia 2 con l’equipaggio composto da Alessandro Paolucci, Michele Pizzichelli, Edoardo Azoitei, Matteo Granella e Giordano Floris (Timoniere), quarti i ragazzi di Livorno. Solo quinti i campioni in carica uscenti dell’Isola del Giglio; sesti i canottieri del terzo equipaggio civitavecchiese composto da Roberto Ansaldo, Davide Orlandi, Abramo Silva, Vincenzo Farace e Giorgio Ansaldo. Da rilevare che nella duegiorni le donne hanno gareggiato con il simbolo della Komen per la cura, prevenzione del tumore alla mammella. Calderai poi prende l’occasione per porgere «un sentito ringraziamento a quanti con la loro presenza, collaborazione, partecipazione e contributo hanno reso possibile lo svolgimento del programma presentato». In particolare Calderai ringrazia: “i soci storici della Mare Nostrum 2000: Enrico Grieco, Antonino Ponzio, Elio Urbani, Roberto Muliello, Mario Piscini, Mario Borgi, Claudio Guida, Agostino Coppola, Ciro Cozzolino, Francesco Cristini. A loro il ringraziamento più grande perché fanno un grandissimo lavoro nascosto ma fondamentale: si occupano della manutenzione delle barche, allenano i team, si occupano del progetto del canottaggio nelle scuole e di tante altre cose importanti. Grazie poi al Consiglio Direttivo e i soci; i Capitani e i Governatori dei Nuovi Rioni Storici: Margherita Fraticelli, Patrizia Manunza, Cristiana Giardini, Vincenzo Ricotta, Gianfranco Gargiulo, Gennaro Lo Iacono, Davide Orlandi, Ciro Farace, Daniele Pinchi, Paolo Parigiani, Massimiliano Rossi, Roberto Ansaldo; i giudici Giovanni Spinelli (prestato dalla LNI di cui è vicepresidente) e Vincenzo Ricotta; il realizzatore del campo di gara Marco Corti della L.N.I; atlete e atleti che hanno gareggiato nelle varie discipline sportive:  dal canottaggio con Palio Marinaro che hanno dato vita a gare entusiasmanti difendendo con onore i colori della città ai Giochi al Mare e alla Lotta Saracena, alla Vela e ai bambini impegnati nella Prova di Pesca sportiva con la canna, i ragazzi del Circolo Canottieri Civitavecchia del coach Franco Tranquilli; le forze dell’ordine civili e militari per la collaborazione prestata durante le gare e tutta la manifestazione;  le associazioni presenti per la loro presenza e collaborazione;  l’IIS Stendhal e Via della Immacolata P.A. Guglielmotti con il Liceo Artistico collegato realizzatori del Damasco; la testimonial per il canottaggio Silvia Felicioni; la direttrice artistica per la serata delle premiazioni e intrattenimento Barbara Brugè; gli artisti dell’estemporanea di pittura e quanti si sono esibiti nella forma di “amichevole partecipazione” la serata del 28 luglio; il maestro Arnaldo Massarelli per aver concesso di utilizzare la stampa di CV del 1715 nel materiale pubblicitario.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Palio Marinaro dà i suoi verdetti

Per una frazione di secondo l’equipaggio di Castiglione della Pescaia (Rione Piazza) ha battuto l’equipaggio Civitavecchia 1 conquistando la Coppa del X Palio Marinaro dei Tre Porti del settore maschile; sul terzo gradino del podio l’equipaggio Civitavecchia 2 con il team composto dai ragazzi della cantera del Circolo Canottieri Civitavecchia di mister Franco Tranquilli. Per il settore femminile vittoria dell’equipaggio di Livorno, argento per il team delle ‘‘Tenaci’’ di Civitavecchia (reduci dalla vittoria del Palio Marinaro 2018 conquistata il giorno prima) e bronzo per il team di Fiumicino. Anche quest’anno alla Marina di Civitavecchia si è svolta una ricca duegiorni di festa e eventi inerenti il palio Marinaro tra i Rioni Storici di Civitavecchia (39^ edizione) e il Palio Marinaro dei Tre Porti (X edizione) con una serie di iniziative a margine di questo evento sportivo. Tutta la manifestazione è stata promossa, organizzata e curata alla perfezione da Sandro Calderai e dai soci dell’associazione ‘‘Mare Nostrum 2000’’ Sabato mattina il Palio Marinaro si è aperto con la sfilata; a questo momento. Nel pomeriggio (dalle 17 in poi) si sono svolte le regate valide per l’assegnazione del titolo. Al termine delle varie combattute regate vittoria del Rione Storico Aurelia con il team composto da Ciro Farace, Gennaro Gifuni, Marco Maddaloni, Orlando Di Donato e Emiliano Morbidelli (timoniere); secondo posto per il Rione Storico Campo Dell’Oro con Alessandro Paolucci, Michele Pizzichelli, Edoardo Azoitei, Matteo Granella e Giordano Floris (Timoniere); terzo posto per il Rione Storico Pirgo con il team composto da Davide Orlandi, Gianfranco Gargiulo, Massimiliano Rossi, Vincenzo Farace, Margherita Fraticelli (Timoniere). Quarto il Rione San Liborio con Roberto Ansaldo, Maurizio Appetecchi, Gabriele Grassi, Diego Zanella e Giorgio Ansaldo (Timoniere). Per quanto riguarda il settore femminile vittoria del Rione Storico San Liborio: il team de ‘‘Le Tenaci’’, composto da Patrizia Manunza,  Letizia Del Vecchio, Margherita Fraticelli, Lancella Rosa e Davide Orlandi (timoniere)per la quarta volta consecutiva ha vinto il Palio Marinaro iscrivendo il proprio nome nell’albo d’oro. Secondo posto per il Rione Storico Aurelia composto da: Cristiana Giardini, Stefania Melissari, Martina Moscatelli, Elena Rescigno e Claudio Guida (Timoniere). Combattuta la Lotta Saracena: vittoria di Emanuele Arciprete; a seguire Gabriele Lisiola; Dario Masoni e Matteo Lisiola. Nella gara dimostrativa di canottaggio fra gli atleti del Circolo Canottieri Civitavecchia vittoria dell’equipaggio composto da Alessandro Paolucci, Gabriele e Matteo Lisiola, Matteo Granella e Giordano Floris (Timoniere); secondi Giuseppe Corati, Michele Pizzichelli, Edoardo Azoitei, Gabriele Grassi e Paolucci senior (timoniere). Domenica poi si è svolto il Palio Marinaro dei Tre Porti che ha visto svolgersi gare combattutissime con vittorie decise sul finale. Ad avere la meglio è stato il team di Castiglione che si è imposto su Civitavecchia 1: i civitavecchiesi Ciro Farace, Gennaro Gifuni, Marco Maddaloni, Orlando Di Donato e Emiliano Morbidelli per gran parte della gara hanno avuto la supremazia poi per un guasto alla pedaliera hanno perso qualche secondo e l’espertissimo team toscano hanno sferrato la remata vincente piazzando la prua della loro barca davanti ai locali. Terzo Civitavecchia 2 con l’equipaggio composto da Alessandro Paolucci, Michele Pizzichelli, Edoardo Azoitei, Matteo Granella e Giordano Floris (Timoniere), quarti i ragazzi di Livorno. Solo quinti i campioni in carica uscenti dell’Isola del Giglio; sesti i canottieri del terzo equipaggio civitavecchiese composto da Roberto Ansaldo, Davide Orlandi, Abramo Silva, Vincenzo Farace e Giorgio Ansaldo. Da rilevare che nella duegiorni le donne hanno gareggiato con il simbolo della Komen per la cura, prevenzione del tumore alla mammella. Anche questa edizine 2018 va in cantiere e verrà ricordata come una bella manifestazione pienamente riuscita. Il popolo del Remo è cresciuto, ora bisogna che i civitavecchiesi imparino ad amare questa manifestazione che unisce tradizione, sport, solidarietà, cultura, storia, folklore. Complimenti all’attivissimo patron Sandro Calderai, ai soci storici per il grande lavoro che fanno nell’anno; agli allenatori, ai giudici (Vincenzo Ricotta, Giovanni Spinelli), ai collaboratori e agli atleti, a Tranquilli per il supporto e per i suoi ragazzi. 
Rom. Mos.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Palio Marinaro apre in grande stile

Apertura in grande stile ieri mattina per il 39° Palio Marinaro dell’Assunta e del Saraceno tra i Nuovi Rioni Storici di Civitavecchia e del 10° Palio Marinaro dei Tre Porti, evento sportivo ispirato alla storia, alla cultura, alle tradizioni e alle leggende della città di Civitavecchia. Il Palio dell’Assunta è un evento inserito nel cartellone estivo e nei festeggiamenti del Natale della città. 
Dalla Caserma Stegher si è snodato il corteo del ‘’Popolo del Remo’’ aperto dalla banda Ponchielli diretta dal maestro Dario Feoli, i soci della Mare Nostrum, i membri degli equipaggi con gli stendardi dei vari Rioni Storici, le associazioni Komen, Andos,  i canottieri del Circolo Canottieri di Civitavecchia di Franco Tranquilli; le Madrine dei Rioni Storici, le ragazze della Scuola di Portamento “My fair lady” di Federica Incalcaterra, con la collaborazione dell’ass. Culturale “Miss Civitavecchia” di Giulia Mazzoldi; come sempre accanto al Palio c’è la Pro Loco presieduta da Maria Cristina Ciaffi: i volontari Pro Loco hanno sfilato in abiti d’epoca e hanno rappresentato al meglio la nostra città grazie ai vestiti perfetti realizzati dalla bravissima ed esperta costumista Angela Tedesco. Presso l’anfiteatro della Marina Di Civitavecchia è stato inaugurato dal presidente Sandro Calderai, dal presidente della Fondazione Cariciv Gabriella Sarracco, dal vicesindaco Daniela Lucernoni, dal consigliere comunale Fortunato, dal consigliere regionale del M5S Devid Portello e dal consigliere dell’Area Metropolitana Alessio Manunta il “Villaggio Del Palio Marinaro” dove ci sono gli stand della solidarietà. Molto riuscita e partecipata l’iniziativa ‘‘A pesca con papà al Palio Marinaro’’ a cura dell’Asd Amici del Mare. Oltre 20 i ragazzi e i bambini che si sono sfidati nelle prove del Palo della Cuccagna e dei  Cocomeri in Mare. Poi si è svolta la gara della Lotta del Saraceno e a trionfare per il secondo anno consecutivo è stato Emanuele Arciprete tecnico windsurf della Lni Civitavecchia; a seguire Gabriele Lisiola del Circolo Canottieri Civitavecchia, Dario Masoni Lni Civitavecchia e Matteo Lisiola Circolo Canottieri Civitavecchia. Apprezzata la «Regata della Scuola di Vela», organizzata dalla Lni Civitavecchia riservata a tutti i ragazzi della scuola di vela 2017 e 2018, per la classe Optimist, l’Equipe e per tavole a vela della classe di windsurf Techno 293. 
Nel pomeriggio si sono svolte le regate del Palio Marinaro dell’Assunta e del Saraceno tra i Nuovi Rioni Storici di Civitavecchia. Per il settore femminile vittoria per la 4^ volta del Rione Storico San Liborio; per il maschile vittoria invece del Rione Storico Aurelia. 
Gli equipaggi femminili hanno gareggiato con il simbolo della Komen Italia per la prevenzione e cura del tumore al seno. Oggi si proseguirà con il Palio dei Tre Porti: alle 16 ritrovo atleti e sorteggio delle batterie, delle acque e delle barche c/o all’Anfiteatro della Marina di Civitavecchia per gare eliminatorie del Palio dei Tre Porti; 16:30 inizio gare eliminatorie tra Civitavecchia, Fiumicino, Gaeta unitamente agli equipaggi degli Approdi del litorale laziale, campano e toscano; 17:30 esercitazione di soccorso a mare con Gruppo Sommozzatori della Protezione Civile di Civitavecchia c/o anfiteatro della Marina; 18 piccola finale del Palio Marinaro “dei Tre Porti” (5°-6°-7°-8° classificato), 18:30 finale del Palio Marinaro “Dei Tre Porti’’ (1°-2°-3°-4° classificato), 19 premiazioni Palio dei Tre Porti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Giulia Fava argento Mondiale

La stella di Giulia Fava brilla ai campionati mondiali di vela giovanile di Corpus Christi, in Texas. La portacolori dell’Assiociazione Velica Civitavecchia  conquista un prestigioso argento nei Nacra 15 in coppia con Andrea Spagnolli (Fv Malcesine). La giovane atleta dell’Avc aveva vinto la medaglia di bronzo nei 420 ai Mondiali l’anno scorso a Sanya. Già da venerdì l’oro se lo erano assicurati Teresa Romairone e Dante Cittadini (Arg); la medaglia di bronzo va a Greta Stewart e Tom Fyfe (Nzl).
Con tre medaglie di classe e un’altra ben meritata nella classifica per Nazioni, l’Italia si qualifica infatti terza nella lunga lista di 66 squadre nazionali, dietro ai padroni di casa, gli Stati Uniti e ai neozelandesi.
«È stato un campionato fantastico. Abbiamo trovato le nostre condizioni – spiega Giulia Fava – e ci siamo divertiti tantissimo, poi il risultato è venuto da sé. I primi giorni non siamo riusciti ad andare in acqua con la marcia giusta, eravamo molto veloci ma facevamo troppi errori. Al terzo giorno di regate è arrivata la svolta decisiva, ci siamo detti ora o mai più e abbiamo iniziato a fare la differenza. Abbiamo scalato la classifica fino alla seconda posizione. Per questo risultato devo ringraziare la Fiv e il coach federale Gigi Picciau che ci ha seguito durante questo nuovo percorso in Nacra 15. Un grazie speciale anche alla mia famiglia e a tutte le persone che hanno creduto in noi. Un ultimo ringraziamento va ad Andrea Spagnolli, colui che mi ha sopportato in barca questi giorni, che io chiamo banalmente ‘‘socio’’».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Camboni oro ai Giochi del Mediterraneo

A Tarragona strepitosi Camboni ed Evangelisti, che strappano rispettivamente l’oro e il bronzo ai Giochi del Mediterraneo 2018. L’Italia spicca così nella classe RS:X di vela grazie ai due civitavecchiesi scuola Lni. Mattia Camboni era già al comando dopo 10 regate. Il 22enne civitavecchiese ha gestito ottimamente la medal race conclusiva, chiudendo al secondo posto alle spalle del connazionale Matteo Evangelisti. Camboni è così riuscito a conquistare l’oro con 20 punti complessivi, precedendo di quattro lunghezze il francese Louis Giard, una presenza fissa sul podio in Coppa del Mondo ed oggi terzo all’arrivo. Gli azzurri completano il capolavoro grazie al bronzo di Evangelisti che precede il gredo Vyron Kokkalanis, un veterano molto conosciuto in questa specialità. I due talenti civitavecchiesi si confermano al top in questo sport con un Camboni già bronzo agli europei 2017 che in questa competizione non è mai sceso sotto la quarta posizione nelle ben 11 regate disputate. «Uno dei momenti – esulta il neo campione Mattia Camboni – più belli della mia vita, uno di quei momenti per cui mi alzo alle 6 di mattina per allenarmi, uno di quei momenti che ho sognato da sempre e che non scorderò mai. Ringrazio tutti per il sostegno che ho sempre avuto e il mio allenatore che crede in me».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Camboni, Evangelisti e Fanciulli dominano nel Mediterraneo

Strepitosi civitavecchiesi signori del windsurf. Ai Giochi del Mediterraneo prestazioni eccelse messe a segno nel Windsurf (classe Rs:X Olimpica) dai civitavecchiesi Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre e testimonial Unicef), Matteo Evangelisti e Veronica Fanciulli (GS Aeronautica Militare): dopo le regate di questi giorni Camboni è primo, secondo Evangelisti e quinta la Fanciulli. Nelle due prove di oggi Camboni ha chiuso due volte primo e Evangelisti due volte secondo. Grande Veronica Fanciulli che nella prima regata ha chiuso al secondo posto e nella seconda regata addirittura prima assoluta e ora è sempre quinta ma con il podio a soli 7 punti di distanza. In una competizione così importante dove partecipano solo i migliori atleti a rappresentare le proprie nazioni raggiungere questi risultati è davvero una grande impresa che dà lustro allo sport azzurro e alla nostra città. La vela e quindi il windsurf è tra gli sport facenti parte della grande competizione sportiva dei Giochi del Mediterraneo che si stanno svolgendo a Tarragona in Spagna e che si concluderanno con la medal race che si svolgerà venerdì 29 giugno; per il team Italia a rappresentare tutta la vela ci sono solo 8 atleti, tre dei quali civitavecchiesi. Nel femminile l’azzurra Flavia Tartaglini rincorre l'oro e con lei la nostra Veronica Fanciulli, talento giovane classe ’94 (oro mondiale e argento olimpico youth) che gareggiando oggi in medal può raggiungere uno dei gradini del podio. Per la squadra maschile Mattia Camboni è il faro della squadra della classe RS:X. Proprio Camboni è il bronzo europeo e a Tarragona sta dando il massimo. Da rilevare le eccellenti prestazioni del giovane Matteo Evangelisti (classe ’98), il ragazzo nonostante la giovane età ha già fatto un ottimo cammino fin qui e anche a Tarragona e riuscito a mettere sotto botta anche gli atleti più esperti. Nella prima giornata sono andati bene sia Mattia Camboni che Matteo Evangelisti nell’unica prova della classe RS:X maschile: i due hanno chiuso rispettivamente al terzo e al quarto posto, in scia al francese Louis Giard campione d’Europa in carica; ottimo secondo posto per Veronica Fanciulli dietro alla spagnola Blanca Maria Manchon Dominguez. Nella seconda giornata si sono svolte tre regate. Straordinaria doppietta italiana nella regata 2: Matteo Evangelisti ha preceduto Mattia Camboni; nella terza regata dominio assoluto di Mattia Camboni e quarto posto per Matteo Evangelisti. Nella regata 4 secondo posto di Mattia Camboni e settimo posto per Matteo  Evangelisti. Al termine della giornata quindi Camboni era secondo in classifica, mentre Evangelisti era quarto. Nella stessa giornata nell'Rs:X femminile settimo e sesto posto per Veronica Fanciulli e quindi in classifica generale Tartaglini era seconda, mentre Fanciulli era quinta. Nella terza giornata Matteo Evangelisti ha brillato con un secondo e un primo posto, risultati che gli hanno consentito di salire al terzo posto della classifica generale con 12 punti, ad una lunghezza dal compagno Mattia Camboni, che è rimasto secondo grazie ad un quarto e un terzo posto. Nel femminile al termine delle regate l'azzurra Flavia Tartaglini era terza, mentre Veronica Fanciulli è rimasta saldamente al quinto posto dopo un buon terzo posto seguito da un ottavo e un settimo. Martedì si è osservato un giorno di riposo. Oggi nel femminile dominio della Fanciulli migliore di tutti anche della compagna di squadra Flavia Tartaglini. Eccezionali risultati anche nel maschile: doppietta di Mattia Camboni e Matteo Evangelisti nelle due regate quindi Camboni è primo in classifica generale mentre Evangelisti è secondo. Domani si svolgeranno invece le ultime due prove prima della medal race di venerdì.  (Rom. Mos.)

 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Camboni, Evangelisti e Fanciulli dominatori assoluti del Mediterraneo

Strepitosi civitavecchiesi signori del windsurf. Ai Giochi del Mediterraneo prestazioni eccelse messe a segno nel Windsurf (classe Rs:X Olimpica) dai civitavecchiesi Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre e testimonial Unicef), Matteo Evangelisti e Veronica Fanciulli (GS Aeronautica Militare): dopo le regate di questi giorni Camboni è primo, secondo Evangelisti e quinta la Fanciulli. Nelle due prove di ieri Camboni ha chiuso due volte primo e Evangelisti due volte secondo. Grande Veronica Fanciulli che nella prima regata ha chiuso al secondo posto e nella seconda regata addirittura prima assoluta e ora è sempre quinta ma con il podio a soli 7 punti di distanza. In una competizione così importante dove partecipano solo i migliori atleti a rappresentare le proprie nazioni raggiungere questi risultati è davvero una grande impresa che dà lustro allo sport azzurro e alla nostra città. La vela e quindi il windsurf è tra gli sport facenti parte della grande competizione sportiva dei Giochi del Mediterraneo che si stanno svolgendo a Tarragona in Spagna e che si concluderanno con la medal race che si svolgerà venerdì 29 giugno; per il team Italia a rappresentare tutta la vela ci sono solo 8 atleti, tre dei quali civitavecchiesi. Nel femminile l’azzurra Flavia Tartaglini rincorre l'oro e con lei la nostra Veronica Fanciulli, talento giovane classe ’94 (oro mondiale e argento olimpico youth) che gareggiando oggi in medal può raggiungere uno dei gradini del podio. Per la squadra maschile Mattia Camboni è il faro della squadra della classe RS:X. Proprio Camboni è il bronzo europeo e a Tarragona sta dando il massimo. Da rilevare le eccellenti prestazioni del giovane Matteo Evangelisti (classe ’98), il ragazzo nonostante la giovane età ha già fatto un ottimo cammino fin qui e anche a Tarragona e riuscito a mettere sotto botta anche gli atleti più esperti. Nella prima giornata sono andati bene sia Mattia Camboni che Matteo Evangelisti nell’unica prova della classe RS:X maschile: i due hanno chiuso rispettivamente al terzo e al quarto posto, in scia al francese Louis Giard campione d’Europa in carica; ottimo secondo posto per Veronica Fanciulli dietro alla spagnola Blanca Maria Manchon Dominguez. Nella seconda giornata si sono svolte tre regate. Straordinaria doppietta italiana nella regata 2: Matteo Evangelisti ha preceduto Mattia Camboni; nella terza regata dominio assoluto di Mattia Camboni e quarto posto per Matteo Evangelisti. Nella regata 4 secondo posto di Mattia Camboni e settimo posto per Matteo  Evangelisti. Al termine della giornata quindi Camboni era secondo in classifica, mentre Evangelisti era quarto. Nella stessa giornata nell'Rs:X femminile settimo e sesto posto per Veronica Fanciulli e quindi in classifica generale Tartaglini era seconda, mentre Fanciulli era quinta. Nella terza giornata Matteo Evangelisti ha brillato con un secondo e un primo posto, risultati che gli hanno consentito di salire al terzo posto della classifica generale con 12 punti, ad una lunghezza dal compagno Mattia Camboni, che è rimasto secondo grazie ad un quarto e un terzo posto. Nel femminile al termine delle regate l'azzurra Flavia Tartaglini era terza, mentre Veronica Fanciulli è rimasta saldamente al quinto posto dopo un buon terzo posto seguito da un ottavo e un settimo. Martedì si è osservato un giorno di riposo. Ieri (27 giugno) nel femminile le regate svoltesi non hanno cambiato la classifica con la Tartaglini terza e la Fanciulli quinta. Oggi eccezionali risultati nel maschile: doppietta di Mattia Camboni e Matteo Evangelisti nelle due regate quindi Camboni è primo in classifica generale mentre Evangelisti è secondo. Oggi si svolgeranno invece le ultime due prove prima della medal race di venerdì.  (Rom. Mos.)

 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sir Biss di Giuliano Perego vince la ''1000 Vele per Garibaldi''

Conclusa a La Maddalena la XIII edizione della 1000 vele per Garibaldi. 
Gli equipaggi, dopo la lunga da Roma Caprera, si sono sfidati nelle bellissime acque dell’Arcipelago di La Maddalena. 
Le regate costiere si sono svolte il primo giorno con un vento da ponente tra i 18 e i 20 nodi che ha regalato un campo di regata emozionante, mentre nel secondo giorno il vento non è salito oltre i 10-12 nodi. 
Le premiazioni si sono svolte nel palazzo del Comune, dove si è anche parlato di un’estensione alla Corsica per la prossima edizione, con la partecipazione anche di equipaggi francesi. 
Le classifiche hanno visto al primo posto sia in reale sia in Irc Sir Biss di Giuliano Perego, al secondo posto sia reale sia Irc On Air di Luciano Grassi, al terzo posto in reale Tanikely di Cecilia Mazzoni mentre in irc il terzo posto è andato a Fair Lady Blu di Oscar Campagnola. 
La correttezza e l’allegria degli equipaggi ha come sempre reso speciale questa manifestazione. Impeccabile, come sempre, l’ospitalità del Comune di La Maddalena, del Porto di Cala Gavetta e del Parco. Le classifiche dettagliate della ‘‘1000 Vele per Garibaldi’’ si possono trovare su http://www.cnrt.it/Race.asp?ID=23.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sir Biss di Giuliano Perego vince la ''1000 Vele per Garibaldi''

Conclusa a La Maddalena la XIII edizione della 1000 vele per Garibaldi. 
Gli equipaggi, dopo la lunga da Roma Caprera, si sono sfidati nelle bellissime acque dell’Arcipelago di La Maddalena. 
Le regate costiere si sono svolte il primo giorno con un vento da ponente tra i 18 e i 20 nodi che ha regalato un campo di regata emozionante, mentre nel secondo giorno il vento non è salito oltre i 10-12 nodi. 
Le premiazioni si sono svolte nel palazzo del Comune, dove si è anche parlato di un’estensione alla Corsica per la prossima edizione, con la partecipazione anche di equipaggi francesi. 
Le classifiche hanno visto al primo posto sia in reale sia in Irc Sir Biss di Giuliano Perego, al secondo posto sia reale sia Irc On Air di Luciano Grassi, al terzo posto in reale Tanikely di Cecilia Mazzoni mentre in irc il terzo posto è andato a Fair Lady Blu di Oscar Campagnola. 
La correttezza e l’allegria degli equipaggi ha come sempre reso speciale questa manifestazione. Impeccabile, come sempre, l’ospitalità del Comune di La Maddalena, del Porto di Cala Gavetta e del Parco. Le classifiche dettagliate della ‘‘1000 Vele per Garibaldi’’ si possono trovare su http://www.cnrt.it/Race.asp?ID=23.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###