«Al mare tutti insieme, e lo rifaremo ancora»: i 23 colleghi inseparabili

Il viaggio a Tenerife regalato dall’azienda, per i 30 anni della società, ai dipendenti e ai loro familiari (in tutto 39 persone): sei giorni in un resort all inclusive alle Canarie

Leggi articolo completo

@code_here@

Vecchia di misura sulla Csl Soccer

di MATTEO CECCACCI

Vecchia e Csl, Rocchetti e Fracassa, Iacomelli e Villotti, Vittorini e Trebisondi, 4-3-3 e 4-2-3-1. Dicotomie, binomi per un match che ha regalato emozioni a non finire e tante occasioni da entrambe le parti. 
La prima uscita stagionale, giocata sabato ad Allumiere, è terminata 1-0 a favore del Civitavecchia Calcio 1920, grazie all’eurogol di tacco del centravanti Manuel Vittorini al ‘35 del primo tempo, ma andiamo con ordine. Ad aprire le danze è la rosa di Fracassa, prima con l’ex Viterbese Castrense  Ivan Saraceno, fermato da Fatarella e dopo con Peveri, respinto da Tomarelli. Poi il vantaggio della Vecchia con Manuel Vittorini, dopo l’occasione che aveva sbagliato pochi minuti prima il fratello Miguel. 
Nella ripresa un’infinità di sostituzioni per le due squadre; spicca tra i cambi nerazzurri l’ingresso in campo del 2003 Alessio Fioretti, il fiore all’occhiello di tutto il settore giovanile che, preso il posto di Tomarelli, è riuscito negli ultimi 10’ ad essere molto determinato e anche decisivo. Il talento si sta allenando insieme al gruppo da diversi giorni. Per la Csl buona prova per tutti, soprattutto per gli under. 
«Sono molto soddifsatto – spiega mister Andrea Rocchetti – per la prova dei miei ragazzi. Ho tante sensazioni positive, la prestazione ha rispecchiato il lavoro svolto finora». 
«Dopo una settimana – esordisce mister Daniele Fracassa – intensa di lavoro, ho avuto un’ottima impressione e questo mi fa ben sperare. Bene così».
Civitavecchia Calcio 1920: Tomarelli, Franceschetti, Fatarella, Boriello, Iacomelli, Mannozzi, Zagarella, Nuti, Serafini, Vittorini Manuel, Vittorini Cristian.
Csl Soccer:  Del Duchetto, De Fazi, Della Camera, Bresciani, Campari Tiziano, De Felici, Trebisondi, Gaudenzi, Saraceno, Peveri, Siani.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Air Show, a lavoro per il 2019''

LADISPOLI – “Non vedevamo l'ora di vedere il cielo di Ladispoli colorarsi con il tricolore più grande del mondo e finalmente il momento tanto atteso è arrivato.  Lo spettacolo offerto dalla Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori e dagli altri velivoli che hanno completato l'Air Show 2018 è stato qualcosa di indimenticabile. Non potevamo farci un regalo più bello in occasione dell'anniversario dei 130 dalla nascita della nostra città”.

Il commento è del sindaco Alessandro Grando che, alla luce dello strepitoso successo ottenuto dall’esibizione delle Frecce Tricolori, ha colto l’occasione per annunciare importanti novità.

“L'organizzazione è stata impeccabile, i tanti mesi di lavoro preparatorio hanno dato i frutti sperati, andando al di sopra di ogni più rosea aspettativa.

Nella giornata di domenica – prosegue Grando – Ladispoli ha ospitato sul lungomare più di cento mila persone ma, nonostante questo numero straordinario, non ci sono stati problemi di nessun genere. La presenza massiccia delle Forze dell'Ordine, sia in mare che a terra, e la preziosa collaborazione di Polizia locale, Protezione civile, Croce Rossa, Ribomar, Assobalneari e Associazioni di volontariato ha fatto si che tutto andasse per il verso giusto. L'Ufficio Cultura, Sport e Turismo, capitanato dall'assessore Marco Milani, ha saputo coordinare perfettamente tutta la manifestazione, anche grazie al prezioso ausilio dalla delegata Annalisa Burattini. La Pro Loco del Presidente Claudio Nardocci, invece, ha gestito egregiamente l'aspetto legato alle esposizioni e agli intrattenimenti musicali.

In qualità di Sindaco ed a nome di tutta l’ammnistrazione comunale, rivolgo un ringraziamento speciale all'Aeronautica Militare per averci regalato  una gioia che resterà scolpita per sempre nella memoria di tutti i cittadini di Ladispoli.

Insomma, la due giorni dedicata alle Frecce Tricolori è stata un successo epocale e noi stiamo già pensando di candidarci per il 2019! Un grande ringraziamento, per aver collaborato e reso possibile il Ladispoli Air Show 2018, a:

 

FORZE DELL'ORDINE

Aeronautica Militare -Prefetto di Roma – Questore di Roma – Guardia di Finanza – Polizia di Stato – Dirigente Polizia di Stato Dott. Regna – Polizia Stradale – Polfer – Carabinieri – Polizia a cavallo – Capitaneria di Porto – Polizia Locale

TEAM PROTAGONISTI DEL “LADISPOLI AIR SHOW 2018”

Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori – Equipaggio HH139 AM – 4° Stormo Caccia – PITTS SPECIAL di Angelo Zito – Team Infinity – Team Fly Roma – TEAM R44: Pasquale Cerroni, Fabio Falasca – Marco Boni, Aldo De Chirico 

ASSOCIAZIONI

Protezione Civile Ladispoli – Protezione Civile La Fenice – Protezione Civile Santa Marinella – Croce Rossa Italiana – Associazione Fare Ambiente – Associazione Nogra – Dolphin Nucleo Sommozzatori – Associazione Nucleo Subacqueo Cerveteri – Associazione Nucleo Sommozzatori Santa Marinella – Circolo nautico Guglielmo Marconi

CONITA

Associazionzione Nazionale Polizia di Stato – Associazione Volontari per Ladispoli – Ribomar – Assobalneari – Associazione Solidarietà Sociale – Associazione Nazionale Vigilanza Aeronautica Militare 

COLLABORAZIONI

Istituto alberghiero ISIS Di Vittorio – La Posta Vecchia – Bar Malecon – Consorzio Prosecco DOC – Fam. Ribaudo – Andrea Sanminiatelli – Nicoletta Odescalchi

MAIN SPONSOR

Tutela legale S.p.a. – M.A. Supermercati – Piazza Grande – Fastweb – Enel – CIR Food – Trenitalia 

STAFF ORGANIZATIVO

Marco Milani – Annalisa Burattini – Pro loco Ladispoli – Aeroclub Ali Maremma – Prima Aviation – Filippo Marra – Filippo Moretti – Elisabetta Giustini – Giovanni Zucconi – Miska Morelli – Giuliana Mariani – Gionatan L'epee – Marina Panunzi – Osvalda Salvati – Rita Peirani

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

«La sua passione era il mare ed il volo»

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI – “In ricordo di Marco, un caro abbraccio dalla PAN”. Questa è l’espressione che compare su una gigantografia con la foto di Marco e le Frecce Tricolori  nel cielo, scritta e firmata dal comandante della Pattuglia Acrobatica Nazionale e dallo stesso consegnata domenica sera a papà Valerio e mamma Marina dopo lo sfrecciare nei cieli di Ladispoli delle suggestive Frecce Tricolori, in occasione dell’Air Show 2018. Nella parte bassa della foto compare la città di Ladispoli con sopra la firma del sindaco Grando e l’espressione “Ladispoli ricorda Marco Vannini’’.
Mamma Marina: «Sono rimasta molto toccata emotivamente. Ero molto emozionata perché mio figlio diceva che prima o poi avrebbe volato. E quindi vedere le frecce tricolori nel cielo che facevano le acrobazie mi veniva da pensare come se fosse mio figlio che mi volesse dare questo dono e mi dicesse “mamma ci sono riuscito’’. Sono cose mio, cose molto personali –  dice Marina con la voce strozzata dal pianto – Sono rimasta molto contenta. Mi sono emozionata tanto. Per noi è stato importante. A me e Valerio ci è sembrato di vedere che per Marco si era realizzato il suo sogno: volare. Quegli uomini che sfidavano ad ogni manovra spazi e gravità librandosi leggeri nel cielo che dominavano da padroni incorniciandolo con figure acrobatiche tanto da sembrare eseguissero una meravigliosa coreografia, ci hanno regalato un sogno. E Marco, se può vedere, e sono certa che può, ne è stato di certo orgoglioso e fiero. E’ stata una cosa molto significativa anche che il comune di Ladispoli abbia pensato Marco».
Mamma Marina ci tiene a dire che sono stati invitati all’evento dallo stesso sindaco Grando non solo perché purtroppo quello di Marco è un caso che ha colpito tutta la cittadinanza di Ladispoli ma anche sapeva che il giovane era appassionato di volo e un fan delle frecce tricolori.
«E’ stata la prima giornata dopo questi lunghi tre anni che per la prima volta avevo il mio vero sorriso – continua mamma Marina – Era quel sorriso vivo, quello che avevo quando c’era Marco. Questo momento magico però viene bruscamente richiamato ad una realtà che non mi piace con la notizia giunta ieri del ricorso in appello presentato dal pm. L’incanto si è rotto. E’ come se in casa fosse entrato uno tsumani che con la sua foga mi impedito di elaborare il tutto.  Nell’arco di 24 ore ho visto Marco gratificato da un dono importante e autografo del comandante della Pattuglia Acrobatica Nazionale in cambio della sua tesina al diploma di maturità.  Così c’è stato uno scambio di doni alla pari. Poi ho visto Marco al quale è stata tolta la vita che non riesce ancora ad avere giustizia».
Papà Valerio: «Marco era un appassionato delle frecce tricolori. Il suo massimo sogno era fare il pilota. Quando fece l’esame di maturità al liceo scientifico dell’Istituto Mattei ha portato come tesi il ‘’volo’’. Quando abbiamo consegnato la tesina al comandante ha detto che l’affiggeranno al loro comando. Sono stati molto carini. Vivevo come in un sogno tanto che quando si avvicinava qualcuno a chiedermi qualcosa dicevo che non dovevano disturbare . Era come se stessi guardando con gli occhi di Marco. Guardavo per lui perché so quanto lui ci teneva e quanto gli piaceva. Marco non sarebbe mai mancato ad un’occasione del genere. Gli piaceva troppo. La sua passione era il mare e il volo. L’acqua e il cielo».  

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

De Carli saluta la Cpc e approda al Montalto

di MATTEO CECCACCI

Oltre 40 presenze stagionali con la prima squadra per un totale di 7 gol e altrettanti nella Juniores quando veniva chiamato in causa per dare manforte alla rosa di mister Gallina. Questi i numeri dell’attaccante classe 2000 Andrea De Carli durante il campionato 2016/2017 con la Cpc2005 di patron Sergio Presutti riguardante il campionato di Promozione. Una stagione straordinaria per la maglia rossa numero undici che ha deciso, però, di dire addio alla roja firmando martedì scorso il contratto che lo legherà per un anno alla società del Montalto. Una firma che dice tanto, partendo dalla decisione presa dal giocatore con mano ferma, al pagamento del cartellino da parte del club gialloblu del presidente Moretti per conto del Ladispoli che sta a significare il costoso investimento nei confronti del baby fuoriquota. Il curriculum di De Carli, infatti, parla chiaro: il diciottenne dopo aver imparato i primi calci al Gedila e al Dlf, è approdato subito nel calcio che conta, partendo da Ladispoli disputando ben tre stagioni Elite, passando poi in prestito ai Nazionali Lega Pro della Viterbese Castrense e infine alla Cpc. Una mini carriera attualmente positiva che ha sempre soddisfatto qualsiasi mister l’abbia conosciuto e allenato, in particolare papà Alessandro, primo tifoso sfegatato sempre presente. «Ringrazio – commenta il talentuoso attaccante De Carli –  il Montalto per questa grande opportunità che mi è stata data, anche se credo di essermela meritata dopo tanti anni di sacrifici. Il mio obiettivo sarà quello di continuare a migliorare le mie doti e dare un grande aiuto alla squadra segnando tante reti inseguendo il mio sogno nel cassetto che è quello di continuare ad andare più avanti possibile nel calcio. Alla Cpc – conclude l’ex pupillo di Presutti – lascio grandi ricordi, perché è stata la squadra che mi ha dato fiducia per iniziare questa nuova parte della mia carriera nel mondo dei grandi. Ringrazio il presidente e tutta la società per avermi regalato l’emozione di giocare con Blasi ed avermi insegnato moltissimo».
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cv Volley: altro giro, altro titolo

Un nuovo tassello si aggiunge al puzzle delle vittorie che in questo anno sportivo sono state collezionate con tanto impegno da tutto il settore giovanile dell’A.S.D. Civitavecchia Volley. Ciliegina sulla torta, dopo quello di Viterbo, la vittoria del titolo di campionesse provinciali under 12 3×3 di Roma delle cv volline della Cv Rossa di coach Giuseppe Ruggiero. Le piccole rosso nere Flaminia Cesarini, Giulia Pignatelli e Nicole Pirri quest’anno hanno regalato a tutta Cv Volley tantissime emozioni vincendo ben quattro campionati grazie sia al loro talento che alla loro coesione. (Agg. ore 18,01 SEGUE)

Al termine della finale giocata domenica 17 tanta commozione e allegria hanno contagiato coach Ruggiero, il direttore tecnico Cristiano Cesarini, la sempre presente dirigente Francesca Faiazza e tutta la tifoseria rosso nera che durante l’intero anno si é stretta sempre accanto alle giovanissime atlete. (Agg. ore 18,44 SEGUE)

«Per me è stato un onore svolgere il ruolo di capitano in questa grande avventura piena di emozioni fortissime – dice con un gran sorriso Flaminia Cesarini-. Sono felice di aver condiviso questa esperienza con le mie compagne di squadra Giulia e Nicole, ma anche di aver avuto l’opportunità di allenarmi ad un ottimo livello con le altre compagne  dell’under 12 6×6. Un grande grazie va a loro ma sopratutto al nostro allenatore Giuseppe che ha creduto in noi e ci ha preparate al meglio per raggiungere obiettivi importanti come questo. Infine voglio ringraziare anche tutti gli accompagnatori: la nostra dirigente Francesca Faiazza, il nostro presidente, nonché la mia mamma, Viviana Marozza e tutti gli altri genitori che ci sono sempre stati accanto. Questa vittoria ci ripaga di tutti i sacrifici fatti allenandoci sempre con costanza senza mai togliere tempo allo studio e conciliando o rinunciando tanti altri impegni». (Agg. ore 20.09)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sir Biss di Giuliano Perego vince la ''1000 Vele per Garibaldi''

Conclusa a La Maddalena la XIII edizione della 1000 vele per Garibaldi. 
Gli equipaggi, dopo la lunga da Roma Caprera, si sono sfidati nelle bellissime acque dell’Arcipelago di La Maddalena. 
Le regate costiere si sono svolte il primo giorno con un vento da ponente tra i 18 e i 20 nodi che ha regalato un campo di regata emozionante, mentre nel secondo giorno il vento non è salito oltre i 10-12 nodi. 
Le premiazioni si sono svolte nel palazzo del Comune, dove si è anche parlato di un’estensione alla Corsica per la prossima edizione, con la partecipazione anche di equipaggi francesi. 
Le classifiche hanno visto al primo posto sia in reale sia in Irc Sir Biss di Giuliano Perego, al secondo posto sia reale sia Irc On Air di Luciano Grassi, al terzo posto in reale Tanikely di Cecilia Mazzoni mentre in irc il terzo posto è andato a Fair Lady Blu di Oscar Campagnola. 
La correttezza e l’allegria degli equipaggi ha come sempre reso speciale questa manifestazione. Impeccabile, come sempre, l’ospitalità del Comune di La Maddalena, del Porto di Cala Gavetta e del Parco. Le classifiche dettagliate della ‘‘1000 Vele per Garibaldi’’ si possono trovare su http://www.cnrt.it/Race.asp?ID=23.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sir Biss di Giuliano Perego vince la ''1000 Vele per Garibaldi''

Conclusa a La Maddalena la XIII edizione della 1000 vele per Garibaldi. 
Gli equipaggi, dopo la lunga da Roma Caprera, si sono sfidati nelle bellissime acque dell’Arcipelago di La Maddalena. 
Le regate costiere si sono svolte il primo giorno con un vento da ponente tra i 18 e i 20 nodi che ha regalato un campo di regata emozionante, mentre nel secondo giorno il vento non è salito oltre i 10-12 nodi. 
Le premiazioni si sono svolte nel palazzo del Comune, dove si è anche parlato di un’estensione alla Corsica per la prossima edizione, con la partecipazione anche di equipaggi francesi. 
Le classifiche hanno visto al primo posto sia in reale sia in Irc Sir Biss di Giuliano Perego, al secondo posto sia reale sia Irc On Air di Luciano Grassi, al terzo posto in reale Tanikely di Cecilia Mazzoni mentre in irc il terzo posto è andato a Fair Lady Blu di Oscar Campagnola. 
La correttezza e l’allegria degli equipaggi ha come sempre reso speciale questa manifestazione. Impeccabile, come sempre, l’ospitalità del Comune di La Maddalena, del Porto di Cala Gavetta e del Parco. Le classifiche dettagliate della ‘‘1000 Vele per Garibaldi’’ si possono trovare su http://www.cnrt.it/Race.asp?ID=23.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Beach and Stars'' fa il pieno

Grande partecipazione per ‘‘Beach and Stars’’, manifestazione di beach tennis andata in scena lo scorso fine settimana sui campi Sunbay Park di Civitavecchia. 
Oltre 100 gli atleti che si sono dati dattaglia, in una tre giorni di sport che ha regalato tanto divertimento, ma anche partite di buon livello tecnico. 
«Sono state tre giornate di tennis amatoriale  – spiega l’organizzatore Matteo Carponi – che fa parte del circuito Beach and Spritz, eventi che uniscono la componente sportiva a quella aggregativa. Un tour che sta prendendo sempre più piede in tutto lo Stivale e che conta ben 25 appuntamenti in sette regioni italiane. Siamo soddisfatti della grande partecipazione e della collaborazione con l’Asd Civitavecchia Beach Tennis. Venerdì c’è stato il torneo di misto giallo con con 12 coppie estratte a sorteggio, sabato invece è tata la volta del doppio maschile e femminile con addirittura 30 coppie iscritte in tabellone, domenica infine è andato in scena il doppio misto, a darsi battaglia sono state 18 coppie. Vedere i campi sempre pieni dalle 9 alle 19 è stato motivo di orgoglio e la prova che la macchina organizzativa ha funzionato alla perfezioni. Tanti anche i premi assegnati, principalmente materiale tecnico, del valore complessivo di 1500 euro».  

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Le strade di Catracchia e Cpc si dividono

Mauro Catracchia non è più un giocatore della Cpc2005. Le strade tra società e giocatore si separeranno il trenta giugno. 
«C’è rammarico – si legge nella nota della società portuale – sia per il Mauro giocatore che, soprattutto, per il Mauro uomo. Una stagione, la sua, ottima sotto il profilo realizzativo, finita con nel carniere ben ventidue gol in campionato e cinque in coppa. Reti che purtroppo non sono servite per il salto di categoria, ma che hanno regalato, oltre che ampi spazi di buon calcio, un punto fermo nello spogliatoio. A lui vanno i migliori auguri per la prossima stagione, come sempre da protagonista».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###