Errori giudiziari: a Civitavecchia un convegno per avvocati e cittadini

CIVITEVECCHIA – Errori giudiziari storie, testimonianze e riflessioni. 

È questo il tema del convegno di alta partecipazione contenutistica previsto per questo venerdì a Civitavecchia presso la sala meeting dell'Hotel San Giorgio.

Un appuntamento organizzato dalla Camera penale di Civitavecchia, presieduta dall'avvocato Andrea Miroli, che rientra anche nell'ambito degli incontri della Scuola per i difensori d'ufficio, coordinata dagli avvocati Paolo Pirani e Remigio Sicilia, rispettivamente della Camera penale di Civitavecchia e Viterbo.

Il convegno, aperto agli avvocati, ai quali viene richiesto l'accreditamento,  – con l'assegnazione da parte dell'ordine di 4 crediti formativi rilasciati a legali di qualunque foro – è inserito anche nel calendario del corso per difensori d'ufficio, ma soprattutto si estende anche alla partecipazione dei cittadini perché il tema, è un tema di tutti.

È giusto, infatti, che in un momento così caldo, in cui sostanzialmente c'è molta attenzione a quella che è la problematica giustizia, il cittadino inizi anche a sentire e toccare con mano le esperienze, soprattutto quelle dirette di persone che hanno vissuto da vicino questo tipo di problema, nell'obiettivo generale di riflettere e comprendere nei dettagli cosa può comportare la giustizia. 

Relatori di eccezione pertanto, per un incontro che punta alla  sensibilizzazione generale su un argomento sempre più attuale. 

Oltre al presidente della camera penale di Civitavecchia avvocato Miroli, interverrà anche il presidente dell'Ucpi, Unione delle Camere penali italiane, Giandomenico  Caiazza, il quale parlerà della "Vicenda Enzo Tortora, per non dimenticare".

Testimonianza illustre anche quella della moglie di Enzo Tortora, onorevole Francesca Scopelliti, presidente della Fondazione internazionale per la giustizia Enzo Tortora, che rappresenterà tutto l'iter e tutta la storia Tortora, esempio di errore giudiziario, storicamente più noto, che ha fatto maggiore scalpore.

Autorevole anche la relazione dei giornalisti Benedetto Lattanzi e Valentino Maimone, noti fondatori di Errorigiudiziari.com, primo archivio on line di errori giudiziari e ingiuste detenzioni, dal quale è stato creato anche 'Io sono innocente' il programma di Rai Tre dove si è parlato di vittime di errori giudiziari che sono statisticamente davvero numerosi. Un argomento, pertanto, sul quale esperti della materia e semplici cittadini devono interrogarsi e riflettere. I noti giornalisti focalizzeranno l'attenzione su cosa è cambiato da Tortora ad oggi.

Tra le testimonianze anche Giuseppe Gulotta, esempio storico di vittime di errori giudiziari, probabilmente emblema del più grave caso di errore giudiziario mai accaduto in Italia. Gulotta, che è  oggi presidente del Progetto innocenti della Fondazione che porta il suo nome, racconterà la sua vicenda, la sua esperienza e come si è reinserito in una società che lo aveva condannato. Non poteva mancare in questo contesto di alto profilo l'intervento dell'avvocato Enrico Delahaye che fino a dicembre 2016 era procuratore generale di Corte di Cassazione. Delahaye si occuperà della parte relativa al risarcimento del danno per le vittime di errori giudiziari costrette ad una ingiusta detenzione. L'ex giudice di sorveglianza interverrà con ogni probabilità anche sulla vicenda Tortora. 

L'appuntamento è per venerdì 23 novembre dalle 15,30 alle 19,30 presso la sala meeting dell'Hotel San Giorgio, viale Garibaldi 34 Civitavecchia.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Renato Bisegni valido esempio per la città''

CERVETERI – «Per la professionalità, la disponibilità e il lavoro prezioso che ogni giorno svolge, Cerveteri ringrazia Renato Bisegni». Questa la dicitura riportata sulla targa ricordo che ieri pomeriggio, in apertura del Consiglio comunale, unitamente ad un formale encomio, il sindaco Pascucci ha conferito nelle mani del funzionario comunale di Protezione Civile Renato Bisegni. 
Un riconoscimento che la Giunta comunale ha voluto conferire a seguito delle numerose attività, con un particolare riferimento a quelle svolte durante le situazioni di emergenza o allerta meteo che si sono verificate nel territorio comunale, svolte da Bisegni in favore della collettività.
«Oggi Cerveteri può fare affidamento su una Protezione Civile efficace e pronta ad ogni emergenza – ha detto il sindaco Pascucci – lo ha dimostrato in occasione della nevicata del febbraio scorso, delle allerte meteo, non ultima quella di fine ottobre ed inizio novembre e in tante altre circostanze. Ma rappresenta anche un’importante realtà di formazione, soprattutto per i giovani che man mano iniziano ad appassionarsi sempre di più al mondo di Protezione Civile. Esempio lampante, quello del Campo Scuola, curato nei minimi dettagli ogni anno, e che ogni anno richiama tantissime iscrizioni. Grazie al lavoro di Renato Bisegni inoltre, a breve inaugureremo il Primo Polo di Formazione di Protezione Civile, un luogo che rappresenterà un punto di riferimento per il mondo del volontariato e dove, insieme ad altre realtà tra cui Assovoce, verranno organizzati corsi di formazione, campi scuola e tante iniziative di prevenzione che vedranno protagonisti soprattutto i ragazzi e le ragazze di Cerveteri».
«La nostra Città con Renato Bisegni sa di poter fare affidamento su un grande punto di riferimento, un funzionario comunale integerrimo, un uomo ligio al dovere, sempre presente, competente e preparato, pronto sempre a mettersi in discussione per il bene della collettività – ha spiegato il sindaco Pascucci – nel suo ruolo di responsabile di Protezione Civile nel corso del tempo ha formato un gruppo di volontari estremamente attivo, di spessore umano e professionale, composto da uomini e donne, ragazzi e ragazze, che con passione mettono a disposizione della città tutta la loro voglia di rendere un servizio utile ed importante. Per questo – conclude il primo cittadino – certi di rappresentare la volontà di tutta la Giunta, del Consiglio comunale e dell’Amministrazione tutta, abbiamo voluto riconoscergli un encomio formale ed una targa ricordo, sicuri che rappresenteranno per lui e per tutti i volontari un ulteriore sprone per continuare a fare sempre meglio per tutta Cerveteri».

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Fratelli d’Italia dà il benvenuto ad Alberto Riglietti

TARQUINIA – Un nuovo importante ingresso nelle file di Fratelli d’Italia. In questi giorni, infatti, anche il dottor Alberto Riglietti, stimato professionista che esercita la professione medica a Tarquinia, è entrato a far parte del partito. «Fratelli d’Italia dà il benvenuto al dottor Riglietti e al suo gruppo – si legge in una nota – Convergenza di idee e valori condivisi hanno permesso una naturale confluenza, consequenziale alla decisione di iniziare insieme un percorso che culminerà nelle prossime elezioni comunali di Tarquinia».  «Si tratta di un appuntamento di fondamentale importanza per la città di Tarquinia – affermano da  Fratelli d’Italia di Viterbo – in cui Fratelli d’Italia giocherà un ruolo da protagonista e Riglietti, supportato da tutto il partito, rappresenterà senza dubbio una importante risorsa per Tarquinia e l’intero movimento». Da capire ora come si collocherà la lista di Fratelli d’Italia nel panorama del centrodestra.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Fatturazione elettronica, il seminario della Cna è un successo

CIVITAVECCHIA – Sala stracolma al seminario Cna sulla fatturazione elettronica. «Perché le imprese hanno capito che nel giro di un paio di mesi entrerà in vigore un obbligo importante», quello della fatturazione elettronica tra privati. Che, come ha spiegato nell’introduzione il presidente della Cna di Civitavecchia, Alessio Gismondi, «rappresenterà una svolta. E noi, come sempre, siamo al loro fianco». Nella sede dell’associazione di via Palmiro Togliatti, erano presenti più di 60 imprenditori. «Dal primo gennaio 2019 – ha detto Gismondi – vivremo il passaggio dal fisco analogico a quello digitale. Ormai la strada alla digitalizzazione di tutti gli adempimenti è tracciata». A spiegare nei dettagli cosa cambierà, anche con il supporto di slides, è stato Emiliano Brizi, responsabile dell’Area fiscale e tributaria della Cna di Viterbo e Civitavecchia. Dal nuovo anno, addio carta: ogni fattura emessa da soggetti Iva (che non siano in regime di vantaggio o forfetario) dovrà essere in formato ‘‘xml’’, inviata attraverso il sistema di interscambio e conservata in formato elettronico.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Al Manganello il primo polo di formazione della Prociv

CERVETERI – Come già ampiamente riportato dalle colonne di questo giornale, arriva il comunicato ufficiale che annuncia l’apertura del primo polo di formazione della Protezione Civile di Cerveteri, coordinato dal funzionario Renato Bisegni. Da giorni i volontari dellla Prociv, sono impegnati in una accurata e approfondita pulizia nel sentiero di Lawrence e nel tratto di strada prospicente di via del Lavatore, la via che unisce il centro abitato di Cerveteri con via della Circonvallazione. 
«La bonifica dell’area – ha dichiarato l’assessora alle Politiche ambientali  – è propedeutica alla riapertura non solo del Sentiero di Lawrence, ma anche dei locali presenti, dove prima era ubicato il Centro di Solidarietà Cerveteri. Lì, infatti, a breve aprirà il primo Polo di Formazione della Protezione Civile di Cerveteri, un luogo che rappresenterà un punto di riferimento per il mondo del volontariato. Grazie alla professionalità e al lavoro infaticabile di Renato Bisegni, verranno organizzati corsi di formazione, campi scuola e tante iniziative di prevenzione che vedranno protagonisti soprattutto i ragazzi e le ragazze di Cerveteri. In questo modo, dunque, non solo la Protezione Civile potrà disporre di una nuova sede, più ampia e funzionale, ma rappresenterà per loro anche un punto strategico di controllo su una delle aree più ricche di storia della nostra Città quale la Valle del Manganello».
«La nostra Protezione Civile – ha detto il sindaco Pascucci – rappresenta un punto di riferimento per Cerveteri. Sempre presenti, disponibili, ma soprattutto competenti e professionali in ogni settore. Non c’è giorno, non c’è evento, in cui il loro apporto alla collettività non risulti essere prezioso. Con questa nuova sede, ci poniamo l’obiettivo, grazie soprattutto alla capacità di coinvolgere così tante persone di elevare la capacità di sviluppo della Protezione Civile nel nostro paese».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cappelletti porta in alto i sapori di Allumiere

ALLUMIERE – L’amministrazione comunale e l’Agraria di Allumiere si complimentano con lo chef Paolo Cappelletti che nei giorni scorsi è entrato a far parte della guida 2019 delle ‘’Migliori Osterie d’Italia’’ selezionate dalla “Condotta Slow Food”. 
Il bravissimo chef allumierasco, che fa accorrere in collina avventori e buongustai di ogni luogo grazie ai suoi eccezionali piatti, rappresenterà la Maremma Laziale ed è quinfi un ambasciatore eccezionale di Allumiere, dei suoi cibi e del ristorante fondato da nonna Orsola e che da anni è uno dei ristoranti ‘‘del cuore’’ più apprezzati. 
Cappelletti quindi raccogliendo il testimone dai suoi predecessori sta continuando e migliorando la tradizione servendompiatti tradizionali rivisitati eleganti, di grande tecnica ma ricchi anche di amore per la cucina e la tradizione. 
Partendo dalla cucina povera delle tradizioni collinari lo chef Paolo Cappelletti arricchisce i suoi piatti con spunti tra i sapori della Tuscia e quelli maremmani. 
Grazie alle sue doti culinarie vengono serviti piatti introvabili dalle altre parti: i tonnarelli con le fave, guanciale e pecorino; pappardelle con il ragù bianco di scottona; i tagliolini fatti con farina di castagne cucinati con lo speck, la cicoria e le mandorle; le fettuccine con funghi, asparagi e taleggio; gli gnocchi di patate con borragine, pomodoro e ricotta. 
A Paolo Cappelletti e a tutto lo staff di Orsola i complimenti del sindaco Antonio Pasquini, dell’amministrazione comunale, dell’Agraria, della Condotta Slow Food Monti della Tolfa, della Pro Loco e di tutti gli allumieraschi. «Complimenti allo chef Cappelletti per questa affermazione – spiega il sindaco Antonio Pasquini – grazie per aver tenuto alti i sapori di Allumiere e l’intero paese»

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Europei: Meiji Kan presente

Partirà tra quattro giorni la Nazionale italiana della FIK che, composta da ben 108 elementi (tra atleti, coach, arbitri, segretarie e dirigenti), parteciperà ad Oryol/Mosca ai campionati europei di karate organizzati dalla IKU (International Karate Union). Ben 1200 atleti da circa 20 nazioni risultano iscritti a questa prestigiosa rassegna internazionale con lo squadrone italiano che, condotto dal presidente federale Riccardo Mosco, sarà tra i favoriti per la conquista del titolo finale. 
Nella formazione azzurra ci saranno ben sette civitavecchiesi , tutti della Meiji Kan di via Mediana che, anche in quest’occasione terranno alto il nome di tutto lo sport cittadino in campo mondiale, come è loro consuetudine da ormai 43 anni. Cinque gli atleti che al termine di una dura stagione sportiva nazionale hanno ottenuto l’accesso alla squadra azzurra  nelle rispettive categorie dove solo il primo classificato ha il prestigioso onore di rappresentare i colori del karate FIK a livello internazionale. Il veterano Luca Pierini gareggerà nel kumite (combattimento) Seniores, accompagnato dal giovane Mattia Bonomi vincitore della classifica kumite nella  classe Cadetti; caso unico sarà Paolo Migliori, un atleta completo che avendo primeggiato nella classe Junior sia nel combattimento sia nei kata (forme), rappresenterà l’Italia in Russia in entrambe le specialità. Nel kata (forme) il campione italiano Alessandro Barletta sarà l’alfiere della Meiji Kan sia nella classe di età Juniores che tra i Seniores, ad ulteriore prova della sua ottima preparazione tecnica. Sempre nei  kata, il bravo Lorenzo De Rosa cercherà di conquistare una medaglia nella categoria Cadetti. Ma la rappresentativa nazionale FIK è integrata anche da due tecnici nostrani: la maestra Virginia Pucci seguirà la Nazionale femminile di combattimento nella sua veste di allenatore federale mettendo a disposizione delle ragazze azzurre tutta la sua esperienza accumulata in 15 anni di ex capitano della Nazionale e due volte campionessa del Mondo; un altro civitavecchiese sarà presente a questi campionati continentali ed è Stefano Pucci nel suo incarico di presidente della Commissione tecnica internazionale della IKU.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il sogno diventa realtà: il campo di Due Casette intitolato a Davide Mataloni

È giunta l’ora, dopo anni di lavoro, enormi sforzi e tanto amore messo in campo, finalmente venerdì aprirà l’impianto sportivo comunale “Daniele Mataloni”. La struttura, situata in località Due Casette e da quasi vent’anni in disuso, è stata presa in gestione dalla DM84 Cerveteri, società di calcio nata nel 2006 per volere della famiglia Mataloni e degli amici di Daniele. Imponente l’investimento effettuato che ha portato l’impianto da una situazione di totale abbandono ad essere un fiore all’occhiello dell’impiantistica sportiva locale. Rifacimento completo delle strutture, creazione di un ingresso con zona ludica per bambini e campo da bocce circondato dal verde, campo di allenamento in terra e campo da gioco in erba naturale sono alla base della nascita di un polo sportivo che punta a diventare riferimento per tanti ragazzi e non solo. L’impianto sarà la casa della DM84 che in questa stagione militerà nel campionato di prima categoria e che per il prossimo anno sportivo sta progettando l’apertura di scuola calcio e settore giovanile, ma sarà anche un luogo di ritrovo e ricreazione per chiunque voglia partecipare attivamente alla vita e alle attività della struttura.
Tutto questo consegnando per sempre al posto il nome di Daniele Mataloni. «Dopo dodici anni – spiega il papà di Daniele e presidente della DM84 Pierino – di lotte e fatiche fisiche ed economiche, venerdì si avvererà per la mia famiglia, per tutta la DM84 e per le tantissime persone che ci vogliono bene e che in questi anni ci hanno aiutato e sostenuto un sogno bellissimo dal nome campo sportivo comunale Daniele Mataloni. Questo non mi ridarà certo indietro mio figlio ma terrà intatto il suo ricordo nel cuore e nella mente di tutti aiutando me e la mia famiglia a sopravvivere un po’ meglio.
In questa avventura ho avuto molte persone accanto e questo mi riempie d’orgoglio perché vuol dire che io, Daniele, mia figlia Cristina e mia moglie siamo persone semplici e ben volute da molti.
Mi sento di ringraziare tutti gli amici di Daniele con i quali da subito ho intrapreso questo percorso che ha portato prima alla nascita della DM e adesso al completamento dei lavori e all’apertura del campo intitolato a Daniele; grazie a tutti coloro che negli anni hanno fatto parte della grande famiglia DM a tutti i livelli (giocatori, allenatori, dirigenti, tifosi e simpatizzanti), grazie alla mia famiglia con un pensiero speciale per mio fratello Pino recentemente scomparso, grazie alle mie cognate ed ai miei cognati sempre presenti ed ai tanti amici che mi hanno aiutato sia fisicamente che economicamente per far sì che questo sogno si realizzasse.
Grazie soprattutto a mio figlio Daniele che ha dato a tutti noi la forza».
“Sarà una giornata di grande festa e un sogno che si realizza per gli affetti e i tanti amici che hanno conosciuto il nostro giovane concittadino Daniele Mataloni, scomparso nel 2005 ma la cui memoria è rimasta sempre viva nel cuore di tutti – dichiara il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – l’inaugurazione del campo sportivo a lui dedicato rappresenterà un punto di riferimento per i tanti sportivi e per le famiglie della nostra città e del territorio tutto, oltre che a rappresentare la casa di una delle realtà più importanti di Cerveteri come la DM84. Un luogo dove lo sport e il ricordo del giovane Daniele saranno sempre i protagonisti assoluti».
Appuntamento, quindi, vernerdì alle 18 per l’inaugurazione ufficiale dell’impianto con il sindaco e le autorità, seguirà la partita inaugurale tra i giocatori della DM84 delle stagioni 2006/2007 e 2007/2008 (le prime due, indimenticabili e vittoriose stagioni della squadra) e tra una selezione di amici di Daniele e giocatori della DM di tutte le altre stagioni.
A seguire rinfresco per tutti, musica e tante sorprese. Sono inviati a partecipare tutti coloro che voglioni intervenire.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Pyrgi, partiti i corsi di minibasket

Mentre cresce l’attesa per l’evento di sabato alla Marina, dove tra l’altro il Pyrgi Basket Santa Severa rappresenterà la pallacanestro comprensoriale, sono iniziati oggi a Civitavecchia i corsi di minibasket. Attività che congloberà i ragazzi di entrambi i sessi dai 6 agli 11 anni, e che si svolgerà alla palestra dell’istituto Sthendal di via della Polveriera 2 a Civitavecchia. Palestra completamente rimessa a lucido e con tutti i confort necessari per gli allenamenti dei giovani atleti. Ci saranno istruttori qualificati e riconosciuti dalla FIP che, oltre all’aspetto ludico, saranno anche gli educatori per i ragazzi, grazie alla loro specifica formazione, in questo percorso sportivo lungo nove mesi. Gadget in regalo all’iscrizione e promozioni vantaggiose a chi porta un amico, con un periodo di prova gratis per l’ambientamento. Costi contenuti e invariati rispetto alla passata stagione. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Paolo Migliori campione non solo sul tatami

Paolo Migliori, del Liceo Galileo Galilei di Civitavecchia, è l’unico vincitore laziale del concorso nazionale indetto dall’IFOM di Milano. ‘‘In laboratorio per studiare e sconfiggere il cancro’’.
«Tante volte, parlando con gli altri maestri di karate, scherzando abbiamo detto; il mio allievo è… uno scienziato. Bene, questa volta non è una battuta. Il mio allievo Paolo è davvero uno scienziato, un ricercatore tra i migliori 10 giovani d’Italia». Chi dice queste parole, con mal celata, legittima soddisfazione è il maestro Stefano Pucci, titolare a Civitavecchia della storica palestra Meiji Kan, una società tra le prime classificate in ogni federazione e che ha formato decine di campioni d’Italia, d’Europa e del Mondo nei 42 anni di attività.
Paolo Migliori, 17 anni, cintura nera 2° Dan, è campione d’Italia (nella sua classe di età) sia di kata shito-ryu sia di kumite -70 kg; caso unico, rappresenterà la Nazionale italiana in entrambe le specialità quando ad ottobre volerà con la squadra della Fik (Federazione Italiana Karate) ad Oryol/Russia ai prossimi Campionati europei IKU.
Il presidente federale Riccardo Mosco quando lo ha visto in una trasmissione scientifica trasmessa su Rai 3, ha immediatamente telefonato al maestro Pucci chiedendogli di porgere al giovane talento i sentiti complimenti anche per la sua promettente carriera scientifica. 
Paolo Migliori infatti è uno dei 10 giovanissimi ricercatori ammessi alla quattordicesima edizione della “Summer School” dell’Istituto Firc di Oncologia molecolare di Milano; 15 giorni intensi di laboratorio dalle 9 del mattino alle 18 la sera, tra ampolle e provette.
«Non ho tanta nostalgia di casa – dichiara il giovane ricercatore – essendo abituato con lo sport a frequenti trasferte anche all’estero. Da grande farò il medico ricercatore – conclude senza il minimo dubbio Paolo Migliori – il prossimo anno frequenterò la facoltà di Medicina, non so ancora se alla Sant’Anna di Pisa o alla Sapienza di Roma».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###