Luci e ombre in casa Crc

Nuovo weekend di gare per le squadre del settore giovanile del Crc. Luci e ombre per ciò che riguarda i risultati, ma tante prestazioni incoraggianti per i baby biancogiallorossi. Ecco nel dettaglio il resoconto della settimana. 
UNDER 8 La partenza dei piccoli rugbisti dell’under 8 è stata tutta in salita. Infatti al torneo Portus di Fiumicino il Crc ha faticato parecchio pur impegnandosi molto. “Comunque bravi per la presenza e il gioco di squadra. Ci sarà da lavorare”, è stato il commento del coach Chiara Nicolò.
UNDER 10 Grande prova dell’under 10 al TROFEO PORTVS di Fiumicino. Il Crc su 16 squadre ha raggiunto il 5° posto con onore e merito. I ragazzi di Felice Raponi e Simone Di Giovanni hanno giocato senza mai risparmiarsi contro squadre di un certo livello come le Fiamme Oro, il Villa Pamphili, l’Aquila e il Perugia.
UNDER 12 E passiamo al raggruppamento delle under 12 laziali sul campo amico del Moretti della Marta. La prestazione dei ragazzi è stata convincente soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento e del carattere che ha fruttato una buona prova con una vittoria e tre sconfitte. Tutti i ragazzi hanno mostrato di avere ampi margini di miglioramento sia individuale che dal punto di vista dell’organico. Gli allenatori Federico Cosimi e Flavio Caprio sono fiduciosi e pronti ad ottenere il massimo dai loro ragazzi (allegata foto UNDER 12).
UNDER 14 Sabato scorso ottima prova per l’Under 14 al Campo Moretti della Marta. Il Crc ha prevalso sul Pomezia Rugby per 65 a 19 giocando un’ottima partita fino alla fine. Grinta, carattere e gioco continuo hanno caratterizzato l’incontro da parte dei ragazzi civitavecchiesi. Un gruppo in crescita secondo gli allenatori Alessandro Crinò e Fabrizio Regina. “Non bisogna abbassare la guardia ma continuare a lavorare”, hanno detto.
UNDER 18 Note negative per i più “grandi”, con la seconda sconfitta per l’under 18 sul campo del Curiana. Il Crc ha sofferto il gioco maschio degli avversari. Poca concentrazione del collettivo e giocatori fuori ruolo per vari infortuni hanno costretto la squadra in difesa, senza riuscire ad esprimere il proprio gioco nonostante le tre mete raggiunte. Nel complesso buona prestazione, ma molto lavoro attende i tecnici Alessio Moretti e Simone Montana Lampo per registrare gli ingranaggi.
HALLOWEEN – CRC-TIRRENO ATLETICA Infine un evento molto atteso e intrigante. Il Crc insieme alla Tirreno Atletica uniscono lo sport al divertimento con “Giocare divertendosi attraverso lo SPORT”. Mercoledì 31 Ottobre durante la notte delle streghe ci sarà un Halloween “da paura”! In occasione della tradizionale festa americana ci si veste di tenebre e mistero trasformandosi “Nello Sport Stregato”. Un appuntamento da non perdere per grandi e piccini. Inizierà con un apericena dalle ore 19,00 accompagnata da musica e tanti giochi. Tutti i bambini/e delle under 6 fino alla 12 e tutte le giovanili dell’atletica saranno mascherati a tema.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella sconfitta all’esordio

Inizia con una sconfitta per 46-52 l’esordio del Santa Marinella Basket nell’opening day di serie B. Una partita equilibrata, quella contro la giovane e combattiva compagine della Smit Roma, risoltasi solo negli ultimi minuti. Nonostante i problemi di infermeria che hanno costretto il tecnico Precetti a non schierare la Veinberga, oltre a Quaicoe, infortunatasi durante la partita, le tirreniche partono bene e si portano avanti sul 5-0. Dopo qualche minuto, vengono raggiunte dalla Smit, dopodiché è un continuo scavalcarsi a vicenda, con scarti che non vanno mai oltre i tre-quattro punti. La partita è molto tattica e fisica, con punteggio basso. La percezione è che il tasso tecnico delle santamarinellesi non riesca ad esprimersi al meglio. Le valchirie riescono a liberare giocatrici al tiro o ad arrivare al tabellone abbastanza bene, ma le percentuali realizzative dalla distanza sono troppo basse (2 su 22). Anche i liberi superano di poco il 50% di realizzazione (18 su 32), il che finirà per penalizzarle. Nell’ultimo quarto, le giocatrici danno tutto, riescono ad incrementare le realizzazioni, ma le romane aggiungono altre quattro bombe da tre (in totale saranno dieci) che fanno la differenza. 
«Peccato per la sconfitta – dicono i dirigenti – ma i numeri ci sono e abbiamo la possibilità e la voglia di rifarci».
Santa Marinella: Del Vecchio 18, Miranda Ramos 18, Gallassi 5, Maggi 2, Quaicoe 2, Cardinali 1, Moretti, Mancinelli, Bettini, Mercolini, Salomone. Coach: Precetti.
Smit Roma: Magrini S. 1, Donatone 9, Gai 8, Lancia 5, Accettulli, D’Aguanno 8, Roccetti 10, Venanzi 3, Gregori, Russo, Grimaudo, Marotta 8. Coach: Boggio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Eclissi di luna: numeri record alla Necropoli

CERVETERI – «I presupposti affinché fosse un grande evento c’erano tutti. Da giorni, i media nazionali e locali davano notizia dell’iniziativa che il GAR – Gruppo Archeologico Romano e il Gruppo Astrofili di Palidoro stavano organizzando nella nostra meravigliosa Necropoli della Banditaccia. Aspettative rispettata in pieno, sia da un punto di vista delle presenze, con lunghe code di automobilisti dirette alla Necropoli già dal tardo pomeriggio, che sui social. Numeri record infatti ha fatto registrare la cronaca in diretta Facebook curata dal Gruppo degli Astrofili: circa 9mila persone collegate, più di 50mila reazioni, 20mila condivisioni e raggiunte oltre 2milioni di persone. A far da cornice a questi numeri, un cielo meraviglioso, e questa straordinaria eclissi, la più lunga del secolo, che ha incantato con il naso all’insù migliaia di persone».
Lo dichiara il Sindaco Pascucci, ringraziando con l’occasione gli organizzatori dell’osservazione dell’eclissi tenutasi alla Necropoli Etrusca della Banditaccia, sito Unesco dal 2004, nella serata di venerdì scorso.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Circolo Canottieri super ai Regionali

Il Circolo Canottieri di Civitavecchia con i suoi ragazzi fa man bassa di medaglie e titoli regionali a Sabaudia. Semplicemente unico quanto avvenuto al Lago Paola in uno scenario sportivo tra i più importanti per questo movimento giovanile. 
Un manipolo di ragazzi guidati dall’allenatore Franco Tranquilli, col sudore di una stagione solo un lontano ricordo nelle vogate, che hanno portato in alto il nome del Circolo Canottieri Civitavecchia e di quella civitavecchiesità che li rappresenta appieno. Perché se non si è segnata la storia poco c’è mancato. 
Tra le tante difficoltà di questo sport, sia sul piano fisico che delle strutture presenti in città, hanno sconfitto società storiche di questo mondo sportivo. Più di settecento atleti hanno colorato la vetrina della manifestazione, con l’Esercito Italiano, le Fiamme Gialle, il Circolo Canottieri Aniene, il Circolo Canottieri Roma e il Circolo Canottieri Lazio, indiscusse protagoniste di un movimento che gli appartiene, che sono rimaste a guardare i nostri ragazzi sul podio di alcune categorie. Risultato che inorgoglisce e che dà alle corse del dopo scuola per gli allenamenti, ai compiti fatti la sera tra la stanchezza di braccia e gambe e soprattutto a quella voglia di faticare per primeggiare, un sapore d’altri tempi sportivi a questi ragazzi e alla loro guida Franco Tranquilli.  
Titoli e campioni regionali andati a Alessandro Paolucci e Federico Foschi nel Doppio categoria ragazzi; Alessandro Paolucci, Federico Foschi, Edoardo Azoitei e Matteo Lisiola nel 4 di coppia Categoria ragazzi; Giordano Floris nella categoria Allievi B2 con l’imbarcazione 7,20 metri.
Predominanti le incoraggianti e altre posizioni nella graduatoria finale raggiunte dagli altri ragazzi. Pregevoli e superbi i secondi posti ottenuti nel “2 senza” della categoria Cadetti da Gabriele Lisiola e Giuseppe Corati, e da Michele Pizzichelli nel Singolo della categoria Junior.  Alessio Gualtieri alla prima gara nel singolo è invece giunto sesto nella categoria Cadetti, mostrando il piglio giusto per un suo futuro sportivo da protagonista. 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Circolo Canottieri super ai Regionali

Il Circolo Canottieri di Civitavecchia con i suoi ragazzi fa man bassa di medaglie e titoli regionali a Sabaudia. Semplicemente unico quanto avvenuto al Lago Paola in uno scenario sportivo tra i più importanti per questo movimento giovanile. 
Un manipolo di ragazzi guidati dall’allenatore Franco Tranquilli, col sudore di una stagione solo un lontano ricordo nelle vogate, che hanno portato in alto il nome del Circolo Canottieri Civitavecchia e di quella civitavecchiesità che li rappresenta appieno. Perché se non si è segnata la storia poco c’è mancato. 
Tra le tante difficoltà di questo sport, sia sul piano fisico che delle strutture presenti in città, hanno sconfitto società storiche di questo mondo sportivo. Più di settecento atleti hanno colorato la vetrina della manifestazione, con l’Esercito Italiano, le Fiamme Gialle, il Circolo Canottieri Aniene, il Circolo Canottieri Roma e il Circolo Canottieri Lazio, indiscusse protagoniste di un movimento che gli appartiene, che sono rimaste a guardare i nostri ragazzi sul podio di alcune categorie. Risultato che inorgoglisce e che dà alle corse del dopo scuola per gli allenamenti, ai compiti fatti la sera tra la stanchezza di braccia e gambe e soprattutto a quella voglia di faticare per primeggiare, un sapore d’altri tempi sportivi a questi ragazzi e alla loro guida Franco Tranquilli.  
Titoli e campioni regionali andati a Alessandro Paolucci e Federico Foschi nel Doppio categoria ragazzi; Alessandro Paolucci, Federico Foschi, Edoardo Azoitei e Matteo Lisiola nel 4 di coppia Categoria ragazzi; Giordano Floris nella categoria Allievi B2 con l’imbarcazione 7,20 metri.
Predominanti le incoraggianti e altre posizioni nella graduatoria finale raggiunte dagli altri ragazzi. Pregevoli e superbi i secondi posti ottenuti nel “2 senza” della categoria Cadetti da Gabriele Lisiola e Giuseppe Corati, e da Michele Pizzichelli nel Singolo della categoria Junior.  Alessio Gualtieri alla prima gara nel singolo è invece giunto sesto nella categoria Cadetti, mostrando il piglio giusto per un suo futuro sportivo da protagonista. 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Continui trionfi per i team dell'Olimpia Club Fiumicino

“Congratulazioni per gli ottimi risultati raggiunti nella pallanuoto dalle squadre allenate dall'Olimpia Club Fiumicino''. È quanto afferma Paolo Calicchio, Assessore allo Sport del Comune di Fiumicino, candidato per il partito democratico nelle prossime elezioni comunali del 10 giugno prossimo. "La squadra under 20 – aggiunge Calicchio – si è brillantemente aggiudicato il primo posto nel campionato regionale, mentre l’under 13 è salita sul terzo gradino del podio. Una squadra under 17 è attualmente prima nel girone d’eccellenza, nell’attesa di giocare la Final Four Regionale della Federazione Italiana Nuoto. Desidero complimentarmi anche per i successi ottenuti, in termini di partecipazione, nell’acquagol, la disciplina propedeutica alla pallanuoto riservata agli under 10. Attraverso questo divertente gioco di squadra i ragazzi vengono a conoscenza dei movimenti base della pallanuoto imparando a stare in acqua con sicurezza, apprendendo le dinamiche del gioco di squadra e sviluppando capacità fisiche e cognitive. Le vittorie raggiunte da queste giovani promesse della pallanuoto – conclude l'assessore – sono un’ulteriore conferma della dedizione e dell’impego di tutti gli allenatori e della direzione dell’Olimpia Club Fiumicino, lo storico centro sportivo del territorio, da decenni attivo nella promozione dello sport come passione e stile di vita".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Margutta, un’iniezione di fiducia in vista della post season

La Margutta Asp chiude in bellezza la regular season e si appresta ad affrontare i playoff con tre vittorie nelle ultime tre gare di campionato. Sabato le rossoblu hanno dovuto faticare per avere la meglio sulla Virtus Latina, presentatasi al Palasport a ranghi ridotti ma con grande voglia di fare bene. (agg. 07/05 ore 17,55 SEGUE) 

Avanti per 2-0 Iengo e compagne sono state raggiunte sul 2-2 dalle avversarie, che poi hanno ceduto solamente al tie break. Un successo ininfluente per la classifica: le marguttine chiudono al terzo posto vista la contemporanea vittoria dell’Omia sul campo del Sempione. Una vittoria che però vale molto per il morale delle ragazze, che nel weekend prossimo torneranno in campo per la gara di andata della semifinale playoff. L’avversario sarà il Terracina, formazione già battuta nella finale di Coppa Lazio dalle civitavecchiesi. (agg. 07/05 ore 18,36 SEGUE)

«Sono contento di questo successo – afferma l’allenatore Alessio Pignatelli – perché non era facile contro un avversario che è venuto a giocarsi la partita senza avere nulla da perdere. Arriviamo in fiducia ai playoff e questo è un altro aspetto positivo. Abbiamo pagato un po’ i carichi di lavoro che abbiamo sostenuto, che proveremo a smaltire in settimana e che saranno utile in questo gran finale di stagione».(agg. 07/05 ore 19,28)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Due pesi e due misure, sot verso il fallimento

CIVITAVECCHIA – Mentre la tormentata vicenda pre-fallimentare di Hcs va avanti tra mille perplessità procedurali dopo il ritiro dell’istanza di fallimento della Mad, e dopo invece il fallimento di Civitavecchia Infrastrutture per circa 50.000 euro (che ha suscitato "stupore" nel sindaco Cozzolino), anche le Sot sembrano essere arrivate al capolinea. Sicuramente almeno Argo e Città Pulita, per cui lo scorso primo dicembre il Tribunale ha emesso il decreto di improcedibilità per il concordato, prendendo atto, nella camera di consiglio tenutasi il 23 novembre, del fatto che nessun creditore avesse votato favorevolmente al concordato, che lo stesso liquidatore della società avesse espresso la volontà di rinunciare al concordato stesso e soprattutto avendo "rilevato che non essendo state raggiunte le maggioranze di cui all’articolo 177 della Legge Fallimentare… la procedura concordataria va dichiarata improcedibile".

Niente di strano, visto che era apparso evidente fin dal primo momento che il tentativo dell’amministrazione comunale, supportata dall’esperto avvocato Marotta, vero regista di tutta l’operazione che ha portato alla nascita di Csp, fosse quello di recuperare dai concordati di Argo, Città Pulita ed Ippocrate (per cui il discorso potrebbe complicarsi per via delle farmacie comunali ‘‘passate’’ alla newco), abbandonandole al loro destino fallimentare, le risorse (parliamo di circa 3 milioni) con cui cercare un accordo con la Mad per evitare il fallimento di Hcs.

Ciò che risulta difficile spiegare è perché anche per la Hcs il Tribunale non abbia "rilevato" che in realtà l’assemblea dei creditori si era tenuta, anche in quel caso con il mancato raggiungimento della maggioranza, e che quindi il concordato stesso a quel punto non avrebbe potuto essere ritirato e ripresentato, dovendo invece – esattamente come accaduto per le sot – essere dichiarata l’improcedibilità inviando gli atti alla Procura per la successiva dichiarazione di fallimento che, anzi, per Hcs, essendoci l’istanza di Mad, avrebbe potuto essere contestuale all’udienza in cui invece è stato consentito di far finta di nulla rispetto al voto dei creditori che avevano bocciato il concordato.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

A Cerveteri vittoria netta di Parisi (34,74%)

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI – La notizia senz’altro più clamorosa è stata quella di vedere, per quanto riguarda i dati del  comune di Cerveteri, Nicola Zingaretti (5276 voti: 27,07%), neo eletto presidente alla Regione Lazio dalla coalizione di centro sinistra al suo secondo mandato, perdente nei confronti del candidato di centro destra Stefano Parisi, con uno stacco di quasi 7 punti percentuali (6771 voti: 34,74%) e scavalcato di un soffio dalla Roberta Lombardi candidata dei 5Stelle (5437 voti: 27,89%). 
Questo non stava proprio nei pronostici. Una vittoria netta quella di Stefano Parisi che conferma l’andamento della coalizione di destra che conquista con ampio margine a Cerveteri il primo posto in entrambe le elezioni: sia politiche che regionali. 
Del resto il dato riflette l’andamento delle elezioni regionali del 2013 che ha visto il candidato del centro destra  Francesco Storace al primo posto a Cerveteri con il 35,02% anche se con un margine più ristretto, poco più di due punti percentuali di stacco rispetto a Zingaretti che aveva raggiunto il 32,78%, e quindi ben 5,7 punti percentuali in meno quest’anno.  Va rimarcato che Zingaretti, non era messo in discussione. Era sostenuto dal sindaco Pascucci, per cui, pur se a livello regionale si poteva prevedere un testa a testa col candidato del centro destra Parise, a Cerveteri, visto il rapporto e il legame instaurato negli anni con la città, non era proprio previsto. A seguire si piazza al quarto posto Stefano Pirozzi con il 6,76% (1318 voti).  
LISTE –  Per quanto riguarda i voti di lista mentre il Movimento 5Stelle si conferma con il 21,54% il primo partito a livello locale anche nelle elezioni regionali, il secondo posto invece  se lo aggiudica Forza Italia (18,47%) scavalcando la Lega (13,24%) che passa dal secondo delle politiche attuali al quarto. 
Al terzo posto troviamo il PD che con il 16,53% (pari a 2599 voti) conferma la sua debacle prendendo circa otto punti percentuali in meno rispetto alle regionali del 2013 che aveva raggiunto il 24,37%. In controtendenza anche rispetto alla media regionale del partito che quest’anno si è attestata al 21,57%. 
Non sfondano a livello locale, come del resto a livello nazionale, le liste  neofasciste cannibalizzate dalla Lega di Salvini. Certamente sorprende il risultato inaspettato della Lega influenzato probabilmente dal risentimento per l’accettazione dello Sprar che ha ne determinato l’affermazione. Va sottolineato il successo della lista Giorgia Meloni Fratelli D’italia che con l’8,18% conquista il quinto posto. 
PREFERENZE – La più votata in assoluto Marietta Tidei candidata del Pd che ha conquistato 369 preferenze. Al secondo posto Roberta Angelilli e a seguire  Adriano Palozzi, entrambi di Forza Italia rispettivamente con 331 preferenze la prima e 303 il secondo. Buona affermazione  anche per Gino De Paolis (298) e Marta Bonafoni (277),  entrambi della Lista Civica con Zingaretti Presidente.  
Michela Califano (Pd) con 260 preferenze si  classifica al sesto posto,  superando Daniele Leodori presidente del consiglio regionale uscente (Pd), che ne ha raggiunte 234, tre in meno rispetto a Emanuele Cangemi di Forza Italia (237) e seguito da Marco Vincenzi (Pd) con 216 preferenze. 
 AFFLUENZA – Per la Regione hanno votato 19979 persone (9930 maschi e 10049 femmine) pari al 67,83% degli aventi diritto (29.454 persone) Rispetto alle politiche si registra un’affluenza ancor più bassa per le regionali che scende di quasi 8 punti percentuali rispetto alle precedenti elezioni del 2013 (affluenza pari al  75,50%). Totale voti validi: 19493; schede bianche: 170; schede nulle: 316. 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Santa Marinella supera la Pallacanestro Roma

Il Santa Marinella passa sul campo di una tenace Pallacanestro Roma, chiudendo positivamente la fase di qualificazione del campionato. Una vittoria (51-41) non scontata, contro una squadra che non aveva nulla da perdere ed ha affrontato l’incontro a viso aperto. Il match si apre con le santamarinellesi che iniziano col piglio giusto. Pur se non molto precise, allungano decisamente sulle locali, arrivando al 2-9 e poi sul 4-12 a poco più di 2’ dalla sirena, con importanti giocate nel pitturato della Biscarini. Poi la squadra di casa accelera con decisione sulle penetrazioni, mentre le tirreniche hanno un calo di attenzione, col risultato che si fanno rimontare e vengono raggiunte sul finire del 1° quarto con una tripla della capitana avversaria, 12 pari. Anche l’inizio della frazione successiva vede un po’ più toniche le romane, che si portano anche sul +1. Le ragazze di coach Precetti, però, ritrovano un buon ritmo e punti al momento giusto, tornando in vantaggio senza farsi più superare. Riescono anche ad effettuare un buon allungo, soprattutto con canestri di Del Vecchio e Cardinali la quale piazza due bei tiri dall’arco. Si va all’intervallo lungo sul +7 per le ospiti. I cambi effettuati da Precetti mantengono l’intensità del gioco ed anche il 3° quarto è nettamente delle rossoblù. Rimane un po’ di imprecisione nelle conclusioni, ma riescono a realizzare punti importanti soprattutto con Biscarini e Miranda Ramos, arrivando anche a distacchi ben più ampi del +11 con cui si chiude la frazione. Nell’ultimo quarto, più spazio alle ragazze del vivaio, che sono brave a contenere la pressione della Pallacanestro e a controllare la gara fino al termine, portando a casa i due punti. «Una vittoria del collettivo – dice coach Precetti – fatta di concretezza e basata su una valida fase difensiva. Importanti, in questo aspetto, i 17 rimbalzi della Sabatini. Adesso, ci si preparerà ai playoff, dove ci attende lo scontro con la Virtus Aprilia».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###