Cpc, gli Juniores fanno un passo verso la salvezza

Nella 24esima giornata passa 2-0 all’inglese la Juniores Regionale della Cpc2005 in quel di Roma, a scapito dell’Accademia Sporting Roma diretta concorrente per la salvezza. (Agg. 17/4 ore 16.13 SEGUE)

LA CRONACA DELLA PARTITA DEGLI JUNIORES DELLA CPC – Con un gol per tempo, ad opera di Castagnola su rigore e di Mastricardi in contropiede, la compagine diretta da Gallina regola un’Accademia Sporting Roma mai doma, mettendo un serio divario tra le due squadre in chiave salvezza. Prevale alla fine dei novanta minuti lo spirito combattivo di sedici ragazzi, che  seppur in piena emergenza hanno dato tutto per la causa. 
Un super Desini e un salvataggio di Lava sulla riga di porta sull’uno a zero mettono, oltre alle due marcature di cui una ad opera di un Allievo, danno un serio input alla conquista dei tre punti. 
A sei giornate dal termine la Cpc2005 staziona all’ottavo posto e con quattro punti dalla zona playout. Campionato sostanzialmente equilibrato visto che tra gli stessi portuali e il quarto posto, occupato dal Futbolclub, ci sono solo nove lunghezze. Crolla nella zona rossa la Pescatori, sconfitta in casa dal Futbolclub, mentre è da segnalare la vittoria dell’Astrea contro l’ Athletic Soccer, segno di una ripresa  di cui bisognerà tener conto. 
Sabato prossimo arriva al fattori l’Atletico Ladispoli, in un match che all’andata aveva regalato uno spettacolare cinque a cinque.
Partono bene i locali che al 3’ sono vicini alla segnatura con Cacchioni, ma trova il giocatore un Desini in splendida forma che gli nega la gioia del gol. 
Cinque minuti dopo è Vitale ad andare ancora al tiro, ma la conclusione si spegne alta lasciando ancora le squadre in perfetta parità.
È un buon momento dei locali che all’11 vanno anche in gol con Carletti, ma Palmieri rivela una posizione di offside annullando la rete. La Cpc2005 prende fiato e controlla ma al 21’ rischia di capitolare, bordata da distanza allucinante di De Santis  che si spegne fortunatamente di un soffio alta sulla traversa. 
Alla prima vera incursione nell’area avversaria passa la Cpc2005, Mastropietro viene atterrato in area e Palmieri non ha dubbi assegnando il penalty, che Castagnola trasforma portando in vantaggio i suoi. 
La Cpc2005 galvanizzata va all’arrembaggio alla ricerca del raddoppio e al 34’ con Lanari lo sfiora, quando lanciato a rete si fa precedere  da Lazar in uscita. Un minuto dopo Carletti ha la palla del pareggio, ma dove non arriva Desini ci pensa Lava che sulla riga respinge la sfera destinata alla rete. 
La prima frazione finisce in pratica qui e nella ripresa per assistere alla prima occasione bisognerà aspettare il 25’, quando Matricardi solo davanti a Lazar invece di tirare la passa a Memmoli vanificando il tutto. I locali hanno un sussulto cinque minuti dopo con Carletti, abile a sfruttare un cross ma vanificando il tutto mandando la sfera alta. 
Al 33’ Matricardi mette il suo sigillo alla gara quando, servito da Memmoli, insacca alle spalle di Lazar. Un 2001 in una categoria basata sui 99’ fa vedere quel bicchiere delle giovanili sempre pieno, complimenti a lui. L’Accademia cerca con tutte le forze di segnare ma Desini magistralmente al 35’ respinge la conclusione di Carletti. 
De Carli dopo una splendida azione ha la palla del tre a zero, ma la conclusione che arriva al 39’ si spegne sul palo interno uscendo subito dopo.
Finisce qui la gara con tre punti frutto si di un rigore ma anche di  una rete siglata da un Allievo. La Cpc2005 cresce e riparte anche da questi piccoli particolari. 
Cpc2005: Desini, Mastropietro, Lava, Nocchia, Capretti, He, De Carli, De Luca, Castagnola, Lanari, Palmieri. A disposizione: Totu, Matricardi, Gloria, Stefanini, Memmoli. Allenatore: Gallina. (Agg. 17/4 ore 16.42 SEGUE)

I RISULTATI DEGLI ALLIEVI E DEI GIOVANISSIMI DELLA ROJA – Una vittoria all’inglese e una sonora sconfitta è il bilancio delle due squadre giovanili.
Vincono i Giovanissimi Provinciali con il Primavalle per 2-0 al Fattori, escono invece sconfitti 3-1 gli Allievi Regionali in casa del Fiumicino1926. 
Negativa la prestazione dei ragazzi di Da Lozzo che capitolano per 3-1, bissando il parziale dell’andata.  Mai entrati in partita gli Allievi e col demerito di lasciare le operazioni di gioco agli avversari. Sotto già nel primo tempo e col gol segnato a due minuti dal termine, a causa di una disattenzione, sono poi capitolati nella ripresa subendo altre due reti. L’unico sussulto col parziale ancora fermo sull’uno a zero e’ stata la traversa colpita da Zacchei su punizione. Il gol portuale arriva a fine partita ed è stato siglato da Stefanini. 
Buona invece la gara dei Giovanissimi che davanti al quotato Primavalle sfoggiano una buona prestazione, concludendo il match sul due a zero. Realizzazioni che portano la firma di Bassanelli e Marzo e che coronano una gara giocata in prevalenza dai portuali, accorti in difesa è sempre pronti alla ripartenza. (Agg. 17/4 ore 17.11)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Cpc esulta con gli Allievi

Nella sesta giornata del campionato Juniores regionali, girone A, la Cpc2005 cede 2-1 in casa al Futbolclub. Con un gol per tempo i romani passano al Fattori davanti a una Cpc2005 che, al contrario delle ultime uscite, tiene si bene il campo davanti a un Furbolclub terzo in graduatoria, ma non racimola punti fondamentali per la salvezza diretta. Sconfitta amara da parte dei ragazzi allenati da Enrico Gallina, che nonostante giochino un buon calcio escono sconfitti al Fattori dal Futbolclub. Sconfitta che proietta la compagine portuale al sestultimo posto, livello di classifica che immette allo spareggio per la permanenza nella categoria regionale. 
Delusione a fine gara da parte del tecnico della Cpc2005 Enrico Gallina: «Amareggiato per il risultato ma non per la prestazione. Oggi abbiamo giocato una buona gara, al contrario dell’ultima uscita, ma due tiri ci hanno condannato alla sconfitta. Ho intravisto la compagine di inizio stagione ma c’è ancora da lavorare per uscire dalle sabbie mobili dei playout. Di tempo ancora ce ne è».
La partita è stata avara d’emozioni per tutto l’arco della gara, con le due squadre che sotto il piano tecnico e del brio caratteriale-sportivo si sono equivalse sul rettangolo di gioco. 
Al 29’ della prima frazione dopo sterili tentativi d’attacco passano gli ospiti, corner dalla destra di Totu con lo stesso portiere che ribatte la conclusione di testa di Simoes, la sfera rimane nei pressi dell’area piccola e Niang è pronto a insaccarla indisturbato alle sue spalle. 
La Cpc2005 al primo vero affondo arriva al 43’ al pari, punizione di Pacifico dalla destra dell’area che arriva tra le braccia di Valente, pastrocchio dell’estremo difensore che si porta la sfera oltre la riga dando cosi la rete ai portuali. Nella ripresa sotto i riflettori, per il calare della notte, vede gli ospiti al  6’ arrivare alla seconda marcatura. 
Un bolide dai quaranta metri di Mokesi trova Totu, forse, poco reattivo e la sfera lo beffa spegnendosi sotto l’incrocio. Da li in avanti una sterile supremazia portuale in fase d’occasioni, con le manovre che si spengono spesso sulla tre quarti, o che finiscono a lato dei pali difesi da Valente. Match diretto da un Francesco Milocco altamente insufficiente nella direzione, con troppe decisioni che hanno condizionato la gara, da una parte e dall’altra, portando le due squadre a protestare per falli evidenti non accordati. 
Cpc2005: Totu, Cattaneo, Lava, Capretti, Catarinacci, Balestrieri, Mastropietro, Pacifico, Castagnola, Lanari, Memmoli. A disposizione: Gloria, De Luca, Palmieri, Nocchia, Cherchi, Delogu, Zacchei. Allenatore: Gallina.
Gli Allievi di Da Lozzo in pieno recupero hanno la meglio sul quotato Montefiascone, dopo una partita funestata dal forte vento e soprattutto dalla voglia dei portuali di portare a casa l’intera posta. 
Le marcature sono arrivate tutte nel secondo tempo, dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato. Cagnetta di testa apriva le danze con uno spettacolare colpo di testa in avvio di ripresa, gli ospiti arrivavano momentaneamente al pareggio con Citilica a quattro dalla fine, dopo una disattenzione generale della difesa, e in pieno recupero era Gallina a legittimare e sancire vittoria e supremazia della Cpc2005, calciando il rigore, concesso da un buon Ceccacci per una vistosa trattenuta in area, alle spalle del portiere viterbese. 
Aspettando i risultati delle dirette contendenti spicca il balzo in avanti della compagine diretta da Da Lozzo, ora stabile a metà classifica e lontana dalle sabbie mobili della retrocessione. 
Ha pagato la fiducia nello staff e nei giocatori che, nel momento clou della stagione, stanno avvalorando la tesi della società fatta solo di lavoro e dedizione. Di tempo per i bilanci ce ne è, ora da martedì bisogna preparare la sfida col forte Sporting Tanas.
Finisce due a zero per il Giada Maccarese sui Giovanissimi guidati da Smeraglia, con l’incontro che era valevole per la 19esima giornata del campionato provinciale girone E.
In un campo al limite della praticabilità e dove solo uno spiraglio di sole aveva permesso che si giocasse, la partita in programma alle ore 9 era stata invece rinviata per le pessime condizioni dello pseudo manto erboso, poco hanno fatto i portuali per portare a casa un risultato positivo. 
Perso il derby con la Csl il 17 febbraio una leggera involuzione ha colpito questa compagine, da li in avanti quattro sconfitte subendo diciassette reti e segnandone solo quattro. In un campionato dove non si gioca per la classifica, per di più alla prima esperienza societaria in questa categoria, di tempo ce ne è per progredire.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Vecchia: poker Allievi, gli Juniores fermano la capolista

di MATTEO CECCACCI

Dopo la settimana di stop indetta dal presidente Zarelli a causa del maltempo, anche il settore giovanile del Civitavecchia Calcio 1920 ha potuto riassaporare l’odore del manto erboso del Vittorio Tamagnini. Due vittorie, un pareggio e due sconfitte: questo è il resoconto del weekend nerazzurro. A dire la verità, però, ci sarebbe una terza sconfitta, forse la più clamorosa e inaspettata, una sconfitta che molto probabilmente nessuno si sarebbe mai immaginato, soprattutto patron Iacomelli. Un vero e proprio fulmine a ciel sereno, sia per gli appassionati di sport e di calcio giovanile. È l’addio del direttore sportivo dell’agonistica Mauro Magi. L’ex dielleffino nella giornata di domenica, nel tardo pomeriggio, ha rassegnato dinanzi all’intero direttivo le sue dimissioni. Ancora incerto il suo futuro, anche se i vari indizi portano a dire che Magi sarebbe in procinto di partire verso nuovi lidi di prestigiose società laziali. Un addio che in questo momento non ci voleva, soprattutto per la complicatissima stagione delle categorie civitavecchiesi, ma andiamo con ordine. (Agg. 13/03 ore 17.43 SEGUE)

GLI JUNIORES DEL CIVITAVECCHIA – Pareggio a reti bianche degli Juniores Elite di Pino Brandolini che, nella 9^ giornata di ritorno, fanno 0-0 contro la capolista Tor di Quinto. Un segno ics giusto, dato che il match è stato equilibrato fino al 90’. Onore al merito al Civitavecchia che in entrambe le sfide non ha fatto mai prevalere il team di patron Massimo Testa. A Via del Baiardo il primo tempo vede la noia padrona del campo, se non fino al 35’ quando Carolis, estremo difensore del Tor di Quinto, per bloccare un cross in volata, cade a terra bruscamente; l’arbitro interrompe immediatamente il gioco e mister Moretti è obbligato a far entrare Natali. Nella ripresa i locali si fanno avanti, prima con Sornoza che non c’entra lo specchio della porta e dopo con Libertini che trova un reattivo Paniccia. La Vecchia reagisce e ci prova con Gaudenzi, ma il portiere gli nega la gioia del gol. Nel finale di tempo è capitan Pietranera ad avere la meglio, ma a tu per tu con Natali si lascia ipnotizzare. Al triplice fischio è 0-0 e il Tor di Quinto può così esultare amaramente il suo confermatissimo primato in classifica con 61 punti all’attivo a +7 dal Pro Roma, con la consapevolezza però, di non essere mai riusciti a battere in questa annata il Civitavecchia. Per i nerazzurri un punto d’oro, anche se l’obiettivo erano i tre punti per inseguire quella zona playoff tanto ambita, ancora distante cinque punti. I tirrenici ora navigano al sesto posto della graduatoria con 38 punti all’attivo in attesa della penultima della classe Vis Aurelia del tecnico Incarbona. La capolista invece, sarà ospite dell’Almas Roma. (Agg. 13/03 ore 18.11 SEGUE)

LE FORMAZIONI DEGLI ALLIEVI E DEI GIOVANISSIMI IN MAGLIA NERAZZURRA – Poker degli Allievi Elite di Andrea Rocchetti che rifilano all’Arnaldo Fuso di Ciampino quattro gol all’Almas Roma di mister Tariciotti. Tre punti di fondamentale importanza che in chiave salvezza fanno ben sperare in questi ultimi sei incontri. I primi 40’ hanno visto il gol in apertura dei locali, grazie al sigillo di Gasperini, bravo ad approfittare un errore difensivo. Gli ospiti non ci stanno e reagiscono poco dopo ribaltando il risultato nell’arco di 6’: prima è Belloni, abile ad appoggiare il pallone in rete dopo la respinta di Rosiello, dovuta al tiro precedente da fuori area da parte di Gravina e dopo con capitan Loi dagli undici metri, grazie al penalty guadagnato da Belloni. Nella ripresa la Vecchia parte forte e gestisce bene il risultato concedendo pochi spazi all’Almas. Al 22’ arriva il tris firmato Tomaselli che, approfittando dell’ottimo assist di Loi da calcio di punizione, batte Fatello. Il definitivo 4-1 che chiude del tutto le speranze dei capitolini, lo mette a segno Manuel Fattori con un gran tiro dalla distanza. Al triplice fischio di Calabretta i nerazzurri possono vantare la loro settima vittoria stagionale che li fa stazionare al quartultimo posto della classifica con 25 punti all’attivo in compagnia dell’Aurelio Fiamme Azzurre a -1 dall’Ottavia e con la Totti Soccer School inseguitrice a -1. I biancoverdi invece, in piena crisi, rimangono al penultimo posto con 13 punti, consapevoli che la matematica già li ha condannati ai playout.
Niente da fare per i Giovanissimi Elite del tecnico Pasquale Oliviero che tra le mura amiche perdono 2-0 col Savio di mister Ciciotti, al posto dello squalificato Iacovolta. La gara si svolge maggiormente nella prima frazione di gioco in cui i blues siglano entrambe le reti. A mettere a segno i due gol è il talento romano De Sanctis che nell’arco di 3’ realizza una doppietta. Il Civitavecchia reagisce con un tiro di Liberati nel finire di tempo, ma la conclusione esce di poco fuori.
Nella ripresa il quotato Savio prevale nei restanti 35’, ma Fioretti si fa valere molto tra i pali, in particolar modo sulle conclusioni di Faziani e Ippolito. La Vecchia trova difficoltà a superare la metà campo avversaria e di conseguenza è obbligata a tirare dalla distanza senza impensierire l’estremo difensore ospite. L’ultima occasione è targata Savio con De Chiara, ma il suo tiro lambisce la traversa. Al triplice fischio è 2-0 Savio e il team di Ciciotti può festeggiare il suo diciottesimo successo che li fa stazionare al secondo posto in compagnia con l’Ostiamare, prossima rivale dei nerazzurri. La compagine di Oliviero, penultima in classifica con 15 punti insieme all’Sff Atletico e Rieti, vede così spegnersi la speranza salvezza, in quanto gli scontri diretti li ha già giocati tutti, tranne il Rieti.
Una condanna molto pesante che diventerà certezza la prossima settimana, a meno che non succeda un vero e autentico miracolo all’Anco Marzio di Ostia.
Nel match valevole per la 3^ giornata di ritorno gli Allievi regionali fascia B di mister Mazza perdono 3-1 con la capolista Honey che si conferma sempre più in vetta con 37 punti a +6 dal Montefiascone e Fiumicino. Il match ha visto un buon primo tempo, equilibrato e ricco di occasioni. A sbloccare il risultato sono i locali alla mezz’ora con Iossa che beffa Formisano in uscita. Gli ospiti rispondono prontamente con Capogrossi, bravo a trafiggere Petrucci in area di rigore. Nella ripresa ad avere la meglio è l’Honey che risulta più aggressiva e coraggiosa della Vecchia. È il neo entrato Romeo che in 2’ mette a segno una doppietta che chiude del tutto la partita. Esultano i gialloneri e escono amareggiati i nerazzurri che rimangono al quarto posto della classifica con 24 punti in compagnia del Pianoscarano in attesa della sfida casalinga col Fiumicino, seconda della classe.
Continua il positivo e lungimirante cammino dei Giovanissimi regionali fascia B di Andrea Gualtieri che rifilano tre gol al Calcio Tuscia. I primi 35’ hanno visto buon gioco e altrettanta determinazione di entrambe le squadre, ma a passare in vantaggio sono i nerazzurri che appena dopo 5’ siglano l’1-0 grazie al gol di Palma che scaglia un bolide di destro dai venti metri col pallone che si infila sotto la traversa. Il Calcio Tuscia ci prova a ristabilire gli equilibri più volte, ma la bravura di Bracchi nega la gioia agli ospiti. Nella ripresa la Vecchia dilaga e mette a segno il 2-0 con il neo entrato Jacopino Mancini, bravo a beffare Tegoni dopo una bella azione corale. Il Calcio Tuscia risponde con il colpo di testa di Froidani, ma va alto sopra la traversa. A chiudere definitivamente il match ci pensa Tizi Crepaccioli, bravo a sfondare la porta dell’estremo difensore ospite dopo un’ottima azione personale, senza dubbio il migliore in campo. Per i classe 2004 è la dodicesima vittoria stagionale che porta il Civitavecchia secondo in classifica a -4 dalla capolista con la Leocon che insegue a -1 insieme al Campus Eur.
«È stata – spiega il tecnico Gualtieri a fine gara – una partita giocata bene. Siamo tornati a giocare dopo quasi un mese di stop. Purtroppo, a causa del maltempo, non abbiamo neanche avuto modo di disputare le varie amichevoli organizzate. Ora viene il bello, ci giochiamo la stagione nei prossimi due incontri, ma pensiamo partita per partita. Adesso faremo una settimana intensa per affrontare al meglio la capolista, poi penseremo al derby con la Leocon. Voglio ricordare – conclude il mister – che all’andata con l’Honey tra pali e traverse colpite abbiamo fatto 1-1. Sono convinto che il calcio quello che una volta ti toglie, poi deve ridartelo». (Agg. 13/03 ore 18.40)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Crc attende il quotato Amatori Parma

Un Civitavecchia Rugby Centumcellae incerottato affronta l’Amatori Parma (ore 14.30) al Moretti Della Marta per la seconda giornata di ritorno del girone 2 del campionato di serie B.
I biancorossi se la vedranno contro uno dei XV più quotati dell’intero raggruppamento. 
I parmensi però hanno perso terreno nei confronti della capolista Pesaro e delle altre pretendenti ai playoff come Livorno e I Medicei. 
Attualmente, con 37 punti, i gialloblu sono appaiati al Bologna a metà della graduatoria. 
I civitavecchiesi, invece, di punti ne hanno 21 e sono alla ricerca, come accennato, di una condizione accettabile. 
Durante queste due settimane di fermo, gli allenamenti si sono svolti regolarmente ma la preoccupazione per i tecnici Pippo Esposito e Alessandro Mameli è arrivata poche ore prima dell’incontro con le assenze dovute a motivi fisici e di lavoro, che hanno sguarnito soprattutto la batteria dei tre quarti centro. 
Dunque vanno rimpiazzati Emanuele Diottasi, Giacomo Pampinella e Claudio Cortellessa, con quest’ultimo che costringerà suo malgrado a far vestire la maglia numero 9 ad Alessandro Crinò. Assente anche Daniele Fraticelli. 
A tegola poi si è aggiunta tegola, ovvero l’arrivederci del flanker Davide Gargiullo, tornato a Genova per lavoro e ingaggiato dal Cus. 
In compenso torna in campo un infortunato di lungo corso come Gianmarco Orchi, che ha risolto il guaio al tendine di Achille che lo ha tenuto fuori diversi mesi (nella foto di Enrico Paravani). Convocati gli under 18 Luca Nastasi e Michele Nocchi con Jacopo Manuelli in non perfette condizioni fisiche.
L’elenco dei convocati per la gara con l’Amatori parma: Diego Carabella, Alessandro Crinò, Emanuele Di Gennaro, Gabriele Gentile, Fabio Gentili, Renato Giordano, Senad Kurtaj, Jacopo Manuelli, Matteo Mellini Susca, Luca Nastasi, Fabrizio Natalucci, Michele Nocchi, Athos Onofri, Paolo Orabona, Gianmarco Orchi, Giuseppe Peris, Gabriele Pitocchi, Fabrizio Raponi, Riccardo Rossi, Antonio Simeone, Luca Solfanelli, Matteo Spada.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###