Violenza sulle donne, raggiunti importanti risultati

CIVITAVECCHIA – “Picchia e rapina la fidanzata, arrestato”. “Perseguita la ex compagna, arrestato”. “Danneggia l’auto della ex: arrestato”.  “Donna aggredita in via Etruria: in manette l’ex compagno”. “Ossessionato dalla ex: arrestato un civitavecchiese”. 
Sono solo alcuni dei titoli degli articoli pubblicati negli ultimi mesi che mettono in evidenza come ci sia ancora tanto da lavorare sul fronte della violenza di genere. Oggi ricorre la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, una ricorrenza istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999. I dati del pronto soccorso, delle associazioni e le attività condotte dalle forze dell’ordine indicano come il fenomeno sia in aumento o comunque che è cambiata la percezione da parte della vittime, forse più disposte a denunciare rispetto a qualche anno fa. 
«Abbiamo lavorato molto – ha confermato infatti il dirigente del commissariato di Polizia Nicola Regna (nella foto) – e abbiamo raggiunto importanti risultati. C’è stata un’attenzione maggiore, tante donne hanno denunciato e siamo riusciti a procedere anche a diversi arresti». E Regna ha sottolineato l’importanza di avere a disposizione personale «addestrato e pronto all’ascolto – ha aggiunto – in molti casi è necessario andare a vincere quel pudore che è normale che ci sia ma che deve cadere per consentirci di intervenire e di operare, attraverso accertamenti ed indagini adeguate». 
Per l’occasione sono in programma una serie di iniziative. Oggi l’atrio del quarto piano dell’ospedale San Paolo si trasforma in un palcoscenico per dare spazio ad interventi musicali, letterali e testimonianze, con la dirigenza aziendale e diverse associazioni impegnate. 
“Donne in Movimento” invece vuole celebrare questa giornata rinnovando ancora una volta il suo impegno per le donne e per tutte le vittime di violenza 365 giorni all’anno. Nel corso dell’anno, grazie al cofinanziamento della Regione Lazio, ha promosso negli istituti superiori “Diverso da Chi?” e “Non ti bullar di me” progetti che hanno avuto l’obiettivo di sensibilizzare i giovani su temi fondamentali e legati ad una reale emergenza sociale quali la violenza di genere, le pari opportunità fino al cyberbullismo.
Domani infine alle 17, presso il ReCycle di via Montagrappa, si terrà il convegno incontro ‘‘La violenza di genere. Persone insieme per migliorare la condizione femminile’’, organizzato dalla sezione locale delle Crocerossine d’Italia. «Saranno presenti come relatori qualificati professionisti locali – hanno spiegato gli organizzatori – uomini e donne, in una commistione di arte e scienza, i quali attraverso la loro competenza e professionalità, offriranno un contributo, per offrire un quadro informativo sul problema della violenza di genere, che colpisce in particolare donne, su cui c’è ancora molto da lavorare e da approfondire».

IL PROGRAMMA AL SAN PAOLO 

Conduttrice  Dott.ssa Tania Diottasi

ore 9.30:  Saluti istituzionali 

Dr. Giuseppe Quintavalle Direttore Generale ASL Roma 4

Dr.ssa Carmela Matera Direttore Sanitario ASL Roma 4

Dr. Francesco Quagliariello Direttore Amministrativo ASL Roma 4

Dr. Antonio Carbone Direttore Sanitario Polo Ospedaliero Asl Roma 4

Dr. Marco Di Gennaro Direttore DEA-UOC Cardiologia Polo Ospedaliero Asl Roma 4

Dr. Carlo Turci Direttore DAPSS

ore 10.00: Trio Le capinere (Maria Letizia Beneduce– Violino; Fabiola Battaglini –  Fisarmonica e Pianoforte; Sara Cresta – Soprano) Brano: Parlami d'amore Mariù

ore 10.20: Enrico Maria Falconi – Attore  Brano: Lo Stupro  F. Rame

 Proiezione storia di cronaca (immagine fissa)  Accompagnamento musicale chitarra acustica Pasqualino Guida  OSS UOC Pronto                                    Soccorso San Paolo Brano: Perfect  E. Sheeran

ore 10.40: Trio Le capinere (Maria Letizia Beneduce– Violino; Fabiola Battaglini – Fisarmonica e  Pianoforte;  Sara Cresta– Soprano) Brano: Uomini

ore 11.00: Associazione Differenza Donna: presentazione associazione, attività, risultati dello sportello Codice Rosa Dott.ssa Sabrina Frasca, coordinatrice progetto Codice Rosa- sportello antiviolenza ospedaliero

ore 11.20: Dott.ssa Simona Gaudi – Ricercatrice ISS Progetto Epi-REVAMP – Epigenetica della violenza 

ore 11.40: Enrico Maria Falconi – Attore  Brano: Buio  D. Maraini Proiezione di stralci titoli di cronaca (immagine fissa)

ore 12. 00: Associazione Le Voci (Presidente  Sig.ra Minieri Carmen) Reading D-day donne-dignità-diritti Accompagnamento musicale Duo Sàncriso  (Camilla Crisostomi – Violino e Federica Sanzolini – Chitarra Classica) . Brani: Opera 127, andantino mosso M. Giuliani; Variazione in la minore M. Giuliani; Grande sonata per chitarra e violino, romanza, N. Paganini; canzone di Marinella F. De Andrè; Centone, sonata no. 1 N. Paganini; La vita è bella N. Piovani.

Ore 12.50: Ringraziamenti, saluti e chiusura giornata 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il volontariato: l'importanza di fare rete e guardare al futuro

CIVITAVECCHIA – "La partecipazione, il fare rete, una nuova legge regionale per il volontariato sono gli argomenti che ci interessano. Le associazioni ancora una volta hanno fatto sentire la propria presenza e di questo non possiamo che esserne soddisfatti, grazie al lavoro di squadra che svolgono sul territorio le portavoce".

Soddisfatti gli organizzatori e le persone presenti ieri pomeriggio presso la biblioteca del centro storico culturale del Corpo delle Capitanerie di Porto, al Forte Michelangelo, in occasione dell'incontro territoriale, relativo all'area Asl Rm4 distretti 1 e 2, della conferenza regionale del volontariato presieduta da Maria Lorena Micheli, che ha espresso grande soddisfazione per l'incontro. Le portavoce territoriali Anna Battaglini e Rossella De Paolis hanno apprezzato la grande partecipazione, dando quindi appuntamento a tutti al 27 novembre alla conferenza in Regione Lazio. 

"Molte le associazioni presenti da tutto il territorio, di ogni settore. Numerosi i saluti ricevuti dagli Amministratori locali – hanno spiegato – il Sindaco Landi di Tolfa, il Sindaco Pasquini di Allumiere, il Sindaco Tidei di S.Marinella hanno inviato messaggi di stima, assenti per motivi istituzionali, anche l'Assessore Cordeschi alle Politiche Sociali del Comune di Ladispoli ha inviato il suo messaggio di saluto. Presenti alla conferenza l'onorevole Alessandro Battilocchio, sempre vicino ad ogni iniziativa del volontariato e che in ogni occasione esprime il suo apprezzamento, come pure hanno espresso apprezzamento la consigliera regionale Marietta Tidei, e la presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia Gabriella Sarracco, entrambe hanno apprezzato molto l'intervento tecnico del dottor Mario German De Luca, relatore dei centri dei Servizi. Il dottor. Albè ha portato i saluti del dott.Quintavalle della Asl Rm4. Alessandro Poleggi ha presentato i suoi programmi in qualità di delegato alla Disabilità del Comune di S.Marinella. La presidente Elena De Paolis, apprezzando l'ottima iniziativa, ha portato i saluti del Tavolo Tecnico Cultura Agibilità".

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Asl Roma 4, arrivano 886mila euro

CIVITAVECCHIA – Dalla Regione Lazio arrivano 886mila euro per le manutenzioni straordinarie della Asl Roma 4 nel triennio 2018 – 2020. Una buona notizia per l’azienda sanitaria locale giunta dopo l’approvazione in giunta di una delibera che prevede lo stanziamento di circa 17 milioni di euro per le Asl, Aziende ospedaliere e Irccs pubblici del Lazio. I fondi dovranno essere utilizzati per realizzare interventi di manutenzione straordinaria degli spazi funzionali e degli impianti per garantire il mantenimento dei livelli di effi cienza ed effi cacia nell’erogazione delle prestazioni sanitarie.

Soddisfatto il direttore generale della Asl Roma 4 Giuseppe Quintavalle: «Sono soldi in più rispetto ai classici volumi che arrivano per la manutenzione straordinaria – ha spiegato – ora ci muoveremo facendo un check sulle strutture e li useremo per l’ospedale e per tutto il territorio». Sicuramente fondi che fanno comodo alla Asl Roma 4 che andrà a ricevere quasi 900mila euro. «Le manutenzioni straordinarie sono fondamentali – ha evidenziato Quintavalle – e importanti soprattutto per strutture che hanno qualche anno come le nostre, con questi fondi quindi potremo garantire ancora di più la sicurezza dei nostri pazienti».

Per il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti si tratta di «risorse che saranno importanti per ammodernare e rendere più effi cienti i nostri ospedali e le strutture sanitarie. Aver messo in ordine i conti della sanità del Lazio – ha concluso – vuol dire anche questo: poter tornare ad investire risorse per le strutture e per una sanità di qualità». Uno stanziamento importante anche per l’assessore alla Sanità e l’Integrazione sociosanitaria regionale Alessio D’Amato. «Servirà per intervenire strutturalmente sugli ambienti e per il ricambio – ha detto – delle vecchie apparecchiature a disposizione con l’obiettivo di fornire un servizio sempre più di qualità per l’utenza».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Diabete, oltre 350 nuovi casi l’anno

CIVITAVECCHIA – Circa il 7% della popolazione del nostro distretto ha il diabete. Parliamo di circa 80mila abitanti. Dati allarmanti per una patologia killer, come l’ha più volte definita il direttore generale della Asl Roma 4 Giuseppe Quintavalle. Sono proprio questi dati a sottolineare il bisogno di puntare sulla prevenzione, come l’azienda sanitaria locale sta facendo da anni grazie al lavoro del responsabile della diabetologia Graziano Santantonio e delle associazioni. Una collaborazione che si conferma anche quest’anno in occasione della Giornata mondiale del diabete.

Per domani, infatti, è stata organizzata una giornata dedicata, appunto, alla prevenzione del diabete con il patrocinio della Asl Roma 4 che si terrà presso l’Unicoop Tirreno di Boccelle con informative sulla malattia e screening della retinopatia diabetica. In campo scenderanno Adiciv, Cri-comitato di Civitavecchia, Leo club Civitavecchia, Lions club Civitavecchia Porto di Traiano,  Lions club Civitavecchia – Santa Marinella host,  Lions club Roma Appia antica, volontari Protezione civile di Civitavecchia, Uic sezione di Civitavecchia e Ordine delle professioni sanitarie di Roma. «Sia all’interno che all’esterno del centro commerciale – ha spiegato il presidente Adiciv Civitavecchia Sandro Luciani – i volontari delle associazioni effettueranno dei test per i cittadini con questionari, calcolo della massa corporea ed altro. Dopo il medico valuterà il fattore di rischio e a quel punto si potrà indirizzare il cittadino presso il proprio medico curante o presso il camper che si troverà all’esterno dove verrà effettuata la retinopatia dalla dottoressa Gloria Bastioli». Una collaborazione di molte associazioni «che affiancano il servizio sanitario pubblico – ha detto Santantonio – e che è un vantaggio per tutta la popolazione».

Dello stesso avviso Bastioli: «Quest’iniziativa prende sempre più piede di anno in anno e il mio compito sarà quello di effettuare lo screening della retina. Se si trovasse un sospetto o un danno sarebbe possibile inidirizzare il cittadino verso un percorso agevolato». Soddisfatto anche il direttore sanitario del polo ospedaliero Antonio Carbone: «Importante il lavoro che i volontari svolgono ogni giorno presso l’ospedale San Paolo». L’Adiciv infatti opera quotidianamente presso il nosocomio cittadino presso la diabetologia. «Dove c’è una rete – ha sottolineato il direttore sanitario Carmela Matera – si riescono a realizzare cose importanti». Quintavalle ha ricordato l’importanza della prevenzione per quanto riguarda la cura e la scoperta della malattia. «Il diabete è una cosa seria – ha detto – dobbiamo muoverci su un percorso di anticipazione, avviare procedure di medicina di iniziativa. Serve parlare, fare in modo che i giovani intraprendano percorsi virtuosi, alimentazione sana e attività fisica. Inoltre – ha concluso – è importante la continuità della cura». Sono circa 350 le nuove diagnosi di diabete all’anno, su 110-120 persone circa 7 o 8 hanno il diabete, inoltre su 3 persone con il diabete 1 non sa di averlo. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella, Roberta Felici coordinatrice locale della Lega di Salvini

S. MARINELLA – La Lega di Salvini si organizza anche a Santa Marinella e nomina Roberta Felici coordinatrice locale. “Accetto con orgoglio e senso del dovere questo importante incarico – dice la Felici – con l’obiettivo di valorizzare il grande risultato ottenuto dalla lista Lega alle scorse elezioni comunali, risultato che ha permesso di avere una valida rappresentanza nel consiglio comunale con Massimiliano Calvo. Credo fortemente nei principi e nelle linee guida che la Lega esprime e mi impegnerò affinchè la sezione di Santa Marinella diventi un punto di riferimento per la collettività. Ringrazio l’Onorevole Francesco Zicchieri che ha creduto in me conferendomi la nomina, il consigliere regionale Daniele Giannini e il responsabile del litorale nord Luca Quintavalle, per il sostegno e l’appoggio dimostratomi”. Soddisfazione esprimono anche Giannini e Quintavalle certi che, con l’ingresso della Felici, la squadra della Lega si rafforzerà notevolmente. Gli auguri di buon lavoro al neo coordinatore della Lega di Santa Marinella anche dal consigliere comunale Calvo.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Spi-Cgil Civitavecchia Roma Nord Viterbo: confermata alla guida Miranda Perinelli

CIVITAVECCHIA – Miranda Perinelli confermata come segretaria dello Spi Cgil di Civitavecchia Roma Nord Viterbo. L’assemblea si è tenuta a Civitavecchia alla presenza del segretario generale dello Spi del Lazio, Ernesto Rocchi, del segretario della Camera del Lavoro, Alberto Manzini, e di numerosi ospiti tra i quali il direttore generale della Asl Rm4 Giuseppe Quintavalle, il vicesindaco di Civitavecchia Daniela Lucernoni, il segretario della Rete degli studenti medi Francesco Boscheri nonché i rappresentanti di Fnp-Cisl e Uilp-Uil.

“Dalle assemblee è emersa la considerazione che il lavoro è la priorità per il Paese perché dà dignità alle persone e aiuta la crescita. Altro tema saliente nel dibattito congressuale è stato quello della sanità. Dobbiamo combattere – ha ribadito Perinelli – contro la deriva privatistica, per rafforzare invece il servizio sanitario pubblico ed universalistico. Serve  incalzare la Regione Lazio perché si investa sugli ospedali e sul personale, migliori il funzionamento delle strutture territoriali di prossimità, come le Case della Salute, e ci sia maggiore attenzione alle Rsa per anziani e alle strutture di lungodegenza. In questo senso, il confronto con Quintavalle è stato molto utile perché il direttore ha ribadito che stanno lavorando per migliorare i servizi attraverso le stabilizzazioni degli operatori sanitari e questo ci fa ben sperare per il futuro”.

Anche il vicesindaco di Civitavecchia, intervenendo al congresso, ha dichiarato che la collaborazione col sindacato è utile per intercettare le priorità, viste le ristrettezze economiche che comportano la necessità di investimenti mirati. “Resteremo vigili e al fianco dei più deboli per difendere i loro diritti a ogni livello e fare da pungolo nei confronti di chi prende le decisioni”, ha concluso Perinelli.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Acqua Pubblica, ora tocca alla Giunta Regionale

LADISPOLI – Consiglieri regionali, consiglieri comunali, Sindaci. Schieramenti politici differenti ma con un obiettivo comune: dire no alla privatizzazione del servizio idrico. E martedì la battaglia è stata vinta. Le Commissioni regionali Tutela del Territorio e Agricoltura e Ambiente (le uniche due competenti in materia di sistema idrico integrato) hanno detto sì alla richiesta avanzata dai 18 coraggiosi, guidati dal Comune di Ladispoli: evitare il passaggio all'Ato fino a quando il Governo non approverà la nuova legge sull'acqua.

Un primo round vinto martedì, a seguito di un'attività iniziata già con l'approvazione in primis a Ladispoli e successivamente, proprio come in un domino, in tutti gli altri 17 Comuni interessati, di una mozione che andava proprio in tal senso. Fare fronte comune per opporsi alla decisione della Pisana. Recentemente infatti, la Regione Lazio aveva provato ad accelerare l'ingresso dei ''dissidenti'' nell'Ato inviando una serie di lettere ai Comuni interessati con le quali si intimava la cessione del servizio idrico. Pena il commissariamento. A cominciare proprio dal comune di Ladispoli è stato immediatamente chiesto un incontro alla Regione con l'obiettivo di trovare una soluzione alternativa alla cessione del servizio. All'iniziativa, successivamente si erano uniti anche gli altri comuni, come ad esempio Montalto di Castro che ad oggi sta resistendo alla cessione delle reti alla Talete (Ato1) e altri comuni appartenenti all'Ambito Territoriale Ottimale del Comune di Ladispoli (Ato2). Nell'audizione di martedì a commissioni congiunte, voluto dal consigliere regionale Roberta Angelilli, il delegato alle risorse idriche di Ladispoli, Filippo Moretti, in prima fila in questa battaglia e relatore per i comuni presenti, ha più volte illustrato, con una serie di interventi, come sarebbe paradossale, oggi, per questi comuni confluire negli Ato di competenza, quando già entro la fine del prossimo mese il Governo dovrebbe approvare la nuova legge sull'acqua che di fatto darebbe ragione a tutti quei comuni che, proprio come quello di Ladispoli, si stanno opponendo con forza alla cessione del servizio. Da qui la richiesta di una moratoria nell'applicazione «dell'incomprensibile obbligo previsto dalla legge vigente che ci porterebbe sotto la gestione degli attuali ambiti, in attesa dell'approvazione delle preannunciate nuove disposizioni legislative». Richiesta che le Commissioni hanno accolto senza alcun indugio, unanimemente e senza distinzione di colore politico. Anzi, una delle possibilità avanzate da alcuni componenti delle due commissioni regionali, è quella di puntare a una sospensione delle lettere inviate dalla Regione Lazio ai Comuni. In entrambe le soluzioni, comunque, i Comuni potrebbero finalmente tirare un sospiro di sollievo. Un importante ruolo è stato giocato anche dai consiglieri di Ladispoli Luca Quintavalle, Giuseppe Loddo, Federico Ascani ed Eugenio Trani presenti all'incontro, e da tutti gli altri che hanno voluto sensibilizzare i loro riferimenti regionali al sostegno della richiesta in discussione. La parola, però, ora dovrà passare alla Giunta Regionale, l'unica in grado di liberare definitivamente da questa spada di Damocle le amministrazioni comunali. Proprio per questo motivo, «stiamo continuando a lavorare per portare all'attenzione delle due Commissioni un documento che sarà preso in esame già la prossima settimana e che poi sarà inviato alla Giunta regionale». A dirlo è stato il delegato alle risorse idriche del Comune di Ladispoli Filippo Moretti, sin dal primo giorno a lavoro per scongiurare il passaggio del servizio idrico cittadino nelle mani di Acea Ato2. Lo stesso Moretti, ancor prima dell'invio da parte della Pisana dell'ultimatum aveva puntato i riflettori sulla nuova legge regionale che andava a ridisegnare gli ambito territoriali, dando la possibilità ai Comuni di uno stesso bacino idrogeografico di fare sistema per la gestione del servizio idrico locale. Ora, però, bisognerà, appunto attendere di conoscere il verdetto definitivo della Giunta Zingaretti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Asl Roma 4, informatizzata la rete diabetologia

CIVITAVECCHIA – Continua il processo di riorganizzazione della rete diabetologica della Asl Roma 4 con l’inserimento della cartella diabetologica elettronica. Si tratta di una grande innovazione perché permetterà di collegare le tre strutture aziendali di riferimento (Civitavecchia, Ladispoli e Capena) e gli ambulatori di Allumiere, Tolfa, Santa Marinella, Bracciano, Anguillara, Campagnano e Rignano. Grazie alla cartella i dati clinici degli utenti con diabete residenti nel territorio della Asl Roma 4 saranno registrati su un unico database aziendale.

Le strutture inoltre sono state collegate in rete, per cui i dati di ogni cittadino assistito potranno essere consultati in qualsiasi struttura diabetologica aziendale, ovviamente nel rispetto delle norme vigenti in tema di tutela dei dati personali. Un grande passo avanti per la Asl Roma 4 perché ora potranno essere eseguiti studi epidemiologici e attuati processi di valutazione del grado di efficienza ed efficacia dell’assistenza erogata (audit clinico), evidenziando le criticità e consentendo l’attuazione di interventi migliorativi della qualità dell’assistenza.

«Un grandissimo risultato – ha commentato il direttore generale Giuseppe Quintavalle – anche alla luce de piano nazionale per le cronicità che sarà la sfida del 2019. Avere l’aggiornamento in tempo reale e il collegamento con tutti gli attori».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Asl: "Revisioneremo le procedure per un'informativa chiara"

CIVITAVECCHIA – «Si lavora per una migliore accoglienza in tutti i punti di accesso. Pochi giorni fa, una testata giornalistica locale ha portato alla luce un disservizio presso la sede distrettuale di Via Etruria a Civitavecchia. Alla luce della denuncia effettuata dal giornalista, la direzione strategica della Asl, intende innanzitutto ringraziare il giornale, che ha portato alla luce una criticità che può effettivamente ostacolare o rallentare il servizio che gli operatori di sportello svolgono nei confronti dell’utenza». È quanto dichiara in una nota l’azienda sanitaria locale. «Il direttore generale Giuseppe Quintavalle – si legge nella nota – ha richiesto in prima istanza una revisione delle procedure, che passerà anche mediante l’affissione nelle bacheche dei distretti e delle altre sedi aperte al pubblico. È importante semplificare – prosegue la Asl Roma 4 –  non solo per quanto riguarda l’accesso alle cure, ma anche snellire le pratiche burocratiche, soprattutto, è importante che siano chiare».  L’azienda spiega che  da tempo negli uffici pubblici, per autocertificazioni e altre richieste è necessario presentare la copia dei documenti di riconoscimento: «In questo caso, per l’esenzione ticket, come è specificato sui modelli stessi forniti dalla Regione Lazio, la copia della tessera sanitaria e del Documento di Identità deve essere prodotta dall’utente che si reca allo sportello. 
Il compito dei direttori di distretto, a partire dalla dottoressa Serra (direttore del distretto 1), sarà quindi quello di revisionare le procedure, disponendo una informativa chiara, e aggiornata con le normative vigenti, che sarà periodicamente controllata dalla direzione stessa, e resa pubblica sul sito internet aziendale, i canali social ufficiali della Asl Roma 4, e l’affissione nelle bacheche».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###