Un muro difende la Barcaccia

di TONI MORETTI

CERVETERI – Quello che è successo in consiglio comunale avanti ieri quando si è discusso l’ordine del giorno proposto dal consigliere  Saverio Garbarino del Movimento Cinque Stelle, c’è chi giura che è stata una vera e propria prova di tenuta della maggioranza. 
Garbarino ha posto una questione squisitamente politica invitando e chiedendo conforto all’intero consiglio comunale affinchè si esprimesse in tal senso, alle dimissioni della consigliera Alessandra Barcaccia a dimettersi dalla commissione mensa della scuola. Con una premessa che non lasciava dubbi ad altre interpretazioni, asserendo cioè che non c’era nulla di illegale nel fatto che la consigliera facesse parte di quella commissione interna, Garbarino ha puntato tutto sulla opportunità e sul metodo che sostiene la consigliera Barcaccia abbia usato per occupare questa posizione. 
«Alessandra Barcaccia sostiene, – afferma Garbarino – di essere stata costretta ad occupare l’incarico in quanto non c’erano mamme disposte a ricoprirlo.  Ciò non mi risulta dai contatti e dalle lamentele che ho avuto da alcune delle medesime, che sostengono che sia stata la consigliera stessa ad escludere altri dalla partecipazione dicendo che le votazioni erano state fatte e non c’erano altri posti disponibili Nel verbale redatto dal consiglio di Istituto, la Barcaccia stessa avrebbe dichiarato che qualora fossero giunte altre disponibilità, lei si sarebbe dimessa».
A questo punto, l’interessata dice che il suo caso è stato costruito su chiacchiere da bar, non si è capito a chi si riferisse, i suoi colleghi della maggioranza sono intervenuti tutti, e nessuno ha espresso qualcosa che potesse nuocergli. Hanno parlato e decantato aspetti della personalità che nessuno ha mai messo in discussione. 
Un muro insomma, intorno alla Barcaccia e alla sua carica tanto che con la bocciatura di Garbarino, politicamente si può interpretare come una vittoria di Pirro.  
La maggioranza ha voluto smentire le voci che circolavano da giorni circa riunioni di maggioranza burrascose, magari non per la questione di cui specificatamente si tratta ma per altre cose. Ha fatto vedere i muscoli dimostrando di potere, volendo, difendere anche l’indifendibile, ma la vittoria in senso politico è indubbio che è andata a Garbarino. Il problema etico rimane. La forzatura pure. Il dubbio sull’accanimento a voler rimanere ad ogni costo in quel ruolo non si dirada. 
Garbarino ha dichiarato che non molla. Ricostruirà la vicenda e punterà a dimostrare perlomeno chi è bugiardo. 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cestistica, a Roma serve una prova di forza

di ALESSIO ALESSI

L’appetito vien mangiando, e allora l’imperativo in casa Stemar 90 è vincere.
Dopo i due successi consecutivi con Pass e Aprilia, nell’ottavo turno del campionato di serie C Gold la Cestistica Civitavecchia calca il parquet del palazzetto Claudio Spano di Roma per provare a strappare i due punti al San Paolo Ostiense; palla a due alle 18. 
Del momento dei rossoneri e della sfida di giornata ha parlato il tecnico Lorenzo Cecchini: «Contro Aprilia abbiamo tenuto il giusto ritmo, imponendo agli avversari i nostri tempi di gioco. Nelle ultime due partite eravamo chiamati a fare quattro punti e così è stato, quindi posso ritenermi soddisfatto. Resta comunque il fatto che dobbiamo migliorare le percentuali dalla lunga distanza ed eliminare qualche errore di troppo: nel recupero di mercoledì, così come contro la Pass, potevamo chiudere la partita molto prima e invece abbiamo dovuto pagare il prezzo delle disattenzioni, consentendo ad Aprilia di rimanere nel match fino alla fine. Per quanto riguarda l’impegno col San Paolo, mi sento di affermare che è una gara fondamentale per riappropriarci della fiducia che a tratti ancora non abbiamo. Quello capitolino è un campo difficile e i padroni di casa sono in salute. Ostiense è una squadra che, pur avendo ottime individualità come Amanti, Miscione e Loi, gioca di sistema; quindi massima attenzione a tutti i loro effettivi. Affrontiamo una compagine che sta segnando tanto e i pericoli possono arrivare da ogni giocatore: ogni giornata trovano un protagonista diverso. Noi siamo finalmente al completo e ce la metteremo tutta per vincere».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cestistica, a Roma serve una prova di forza

di ALESSIO ALESSI

L’appetito vien mangiando, e allora l’imperativo in casa Stemar 90 è vincere.
Dopo i due successi consecutivi con Pass e Aprilia, nell’ottavo turno del campionato di serie C Gold la Cestistica Civitavecchia calca il parquet del palazzetto Claudio Spano di Roma per provare a strappare i due punti al San Paolo Ostiense; palla a due alle 18. 
Del momento dei rossoneri e della sfida di giornata ha parlato il tecnico Lorenzo Cecchini: «Contro Aprilia abbiamo tenuto il giusto ritmo, imponendo agli avversari i nostri tempi di gioco. Nelle ultime due partite eravamo chiamati a fare quattro punti e così è stato, quindi posso ritenermi soddisfatto. Resta comunque il fatto che dobbiamo migliorare le percentuali dalla lunga distanza ed eliminare qualche errore di troppo: nel recupero di mercoledì, così come contro la Pass, potevamo chiudere la partita molto prima e invece abbiamo dovuto pagare il prezzo delle disattenzioni, consentendo ad Aprilia di rimanere nel match fino alla fine. Per quanto riguarda l’impegno col San Paolo, mi sento di affermare che è una gara fondamentale per riappropriarci della fiducia che a tratti ancora non abbiamo. Quello capitolino è un campo difficile e i padroni di casa sono in salute. Ostiense è una squadra che, pur avendo ottime individualità come Amanti, Miscione e Loi, gioca di sistema; quindi massima attenzione a tutti i loro effettivi. Affrontiamo una compagine che sta segnando tanto e i pericoli possono arrivare da ogni giocatore: ogni giornata trovano un protagonista diverso. Noi siamo finalmente al completo e ce la metteremo tutta per vincere».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Christian Corrente supera ai punti Riccardo Lucia

di ALESSIO ALESSI

Christian Corrente conquista una bella vittoria che va ad arricchire il suo palmares da dilettante. 
Sabato scorso a Cave, nel match d’apertura della riunione targata Team Conti Cavini nel cui main event Michael Magnesi ha difeso con successo il titolo italiano dei super piuma, il 16enne pugile di Civitavecchia si è imposto ai punti su Riccardo Lucia al termine delle tre riprese previste; la sfida nei 64 kg. 
«Per me l’importante è combattere – spiega Corrente – e fare esperienza. Ho sentito un po’ di tensione perché c’era molta gente, ma alla fine sono riuscito a gestire l’emozione. Il secondo round è stato equilibrato, il primo e il terzo invece li ho vinti nettamente». 
«Sono soddisfatto della prova di Christian – commenta il papà e allenatore Emiliano –  specialmente perché vedo miglioramenti costanti. Ci alleniamo tutti i giorni alla Action Gym dell’amico Angelo Rizzo, il quale ringrazio, così come ringrazio la Boxe Massai-Branco che permette a mio figlio di fare i guanti con altri pugili».
Adesso sotto con gli allenamenti per preparare il prossimo impegno, previsto per sabato 22 dicembre a Grosseto, sempre sotto l’organizzazione della Conti Cavini. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Team Bike Race Civitavecchia si prende Ferentino

Grandi soddisfazioni domenica scorsa a Ferentino per il Team Bike Race Mountain Civitavecchia. La squadra conquista infatti quattro piazzamenti sul podio, tre dei quali ottenuti dai ragazzi e dalle ragazze della scuola. Il primo podio di giornata è arrivato nella categoria promozionale dei G6, con Sara Tarallo che ha ottenuto una bella seconda posizione sul percorso fangoso di Ferentino. Lo stesso risultato è arrivato anche nella categoria delle ragazze Esordienti, nella quale Aurora Pallagrosi, dopo la vittoria di fine ottobre a Lignano Sabbiadoro, ha ottenuto la piazza d’onore alle spalle della maglia rosa Federica Venturelli. 
Podio anche per Daniele Peschi nella categoria ID, la cui classifica assoluta comprendeva gli ID-2 e gli ID-3: il ragazzo ha ottenuto il secondo posto assoluto nella sua speciale categoria, e si è piazzato primo tra gli ID-2.
L’altro podio di giornata è arrivato grazie alla bella prestazione di Alessandro Rescia, che nella classifica Master di seconda fascia si è piazzato terzo negli M4.
Oltre i vari piazzamenti sul podio, il Team Bike Race Mountain Civitavecchia si è confermato come una delle squadre più numerose al via della gara di ciclocross di Ferentino, valevole come tappa del Giro d’Italia Ciclocross. 
Nei G6 Giordano Gigli è 8/o, mentre Daniele Mazzei e Diego Zevola sono rispettivamente 16/o e 23/o. Tra gli Esordienti arriva la top 10 di Manuel Rescia, 8/o, mentre negli Allievi Edoardo Di Luigi è 44/o. Tra i Master, Vladimiro Tarallo è 13/o assoluto di prima fascia e 6/o tra gli M3, mentre Luigi Quintiero è 10/o Elmt. Nella seconda fascia, oltre al piazzamento di Alessandro Rescia, ci sono Marco Deciano e Ivano Libriani che ottengono rispettivamente il 14/o e 15/o posto negli M5. 
Alla prova di Ferentino erano presenti anche i bambini da G1 a G5 che hanno gareggiato sullo short track: nei G1 primo posto per Chiara Massai e 3/o per Niccolò Perrone; nei G2 Marco Scardozzi è 3/o, mentre Matteo Gigli 5/o. Nei G4 primo posto per Andrea Tarallo, mentre nei G5 Mattia Deciano è secondo. Francesco Massai si è dovuto fermare per un guasto meccanico. 
I piazzamenti ottenuti dai ragazzi della scuola permettono al Team Bike Race Mountain Civitavecchia di piazzarsi provvisoriamente al nono posto nella classifica generale del campionato italiano di società.
«Questo piazzamento è per noi molto importante – spiega la presidentessa del team Vanessa Casati – e sotto un certo punto di vista anche inaspettato, in quanto ci stiamo confrontando con squadre di tutta Italia e vedere il nostro nome lì davanti è per noi davvero molto importante. Grazie all’aiuto di tutti i nostri partner stiamo permettendo ai ragazzi di crescere e di confrontarsi con le squadre più importanti del panorama nazionale».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli annientato a San Teodoro

Peggio di così non si può. Il ritorno in Sardegan dopo 23  anni è amaro per il Ladispoli, sconfitto sonoramente per 6-0 dal Budoni, squadra concorrente per la salvezza. 
Una prova al di sotto delle attese, culiminatoa con una prestazione sorprendete e convincente del Budoni che al comunale di San Teodoro domina sugli ospiti del Ladispoli grazie alla straordinaria prestazione del suo bomber Villa, autore di quattro reti. 
Padroni di casa che hanno tenuto sempre il pallino del gioco dominando il campo e gli avversari che a discapito di un primo tempo combattuto passano in vantaggio grazie al gol su rigore di Villa al 5’ minuto. Nella ripresa però il Budoni scende in campo con molta più voglia, e dopo appena 6 minuti trova il raddoppio con Spanu. Il gol taglia le gambe al Ladispoli che capitola grazie ad uno strepitoso Villa che prima segna il 3-0 al 10’, e poi mette a segna la sua tripletta personale al 22’. Ma il Budoni non è mai domo e Pusceddu, a nove dal termine, cala la manita. Infine, arriva il poker personale di Villa che al 39’ sigla il 6-0 finale che chiude il match portando il Budoni a quota 12 e lasciando il Ladispoli un punto sotto. Ora c’è bisogno di rioridanare le idee e concentrarsi alla Lupa Roma. Mister Bosco, per ora, non sembra essere in discussione. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA' – GRADUATORIA

Graduatoria di merito della procedura di selezione, per titoli e
prova-colloquio, per la copertura a tempo determinato, della durata
di anni due, di quattro posti di ricercatore III livello, presso il
Centro nazionale dipendenze e doping.
(18E11567)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

COMUNE DI MODENA – AVVISO (scad. 28 novembre 2018)

Proroga del termine di scadenza del concorso pubblico, per prova
selettiva, per la formazione di una graduatoria di insegnante
scuola dell'infanzia, categoria C, a tempo determinato pieno e/o
parziale, con riserva ai militari delle Forze armate.
(18E11557)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA – DIARIO

Diario della prova scritta del concorso pubblico, per titoli ed
esami, per la copertura di un posto di dirigente medico di medicina
del lavoro e sicurezza degli ambienti di lavoro, area di sanita'
pubblica.
(18E11521)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Margutta Asp vuole rifarsi dopo il ko subìto dal Latina

Reduce dall’amaro ko interno del weekend scorso, incassato nello scontro al vertice contro la Virtus Latina, la Margutta Asp prova subito a tornare al successo.
Oggi alle 18.30 il sestetto allenato da Alessio Pignatelli sarà ospite del Terracina, compagine sicuramente insidiosa che occupa la seconda posizione a quota 10 punti, proprio come le civitavecchiesi, il Quintilia ed il Duemila12.
«Vogliamo ripartire subito – ammette il capitano Elisa Iengo – andando a prenderci i tre punti a Terracina. La sconfitta di sabato scorso non ha lasciato strascichi, ma abbiamo imparato la lezione: dobbiamo cercare di chiudere il prima possibile le partite. Il gruppo è più unito che mai e tutte siamo cariche per riprendere immediatamente il cammino che avevamo intrapreso nelle prime giornate».
Nessun problema di formazione per il tecnico Pignatelli, che avrà a disposizione la rosa al completo.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###