Parco Spigarelli:a dicembre iniziano i lavori

CIVITAVECCHIA- Tutto pronto per l’inizio dei lavori di restyling al parco Yuri Spigarelli. La conferenza dei servizi dei giorni scorsi ha dato esito positivo e da dicembre le ruspe saranno protagoniste. Attraverso i famosi accordi di compensazione dovuti alla costruzione della centrale di Tvn, il Pincio incassa quindi un’opera pubblica attesa da anni. «Quello di San Gordiano – afferma l’assessore all’Ambiente Alessandro Manuedda – è il terzo dei cinque interventi di riqualificazione di aree verdi cittadine arrivati alla fase finale. Il progetto prevede la rigenerazione complessiva del casale, che ricordiamo è chiuso da circa 10 anni, per restituirlo al suo ruolo di struttura polifunzionale a servizio del parco, del quartiere e della città. Oltre a ciò sarà prevista un’area giochi attrezzata per bambini, un dog park ed un percorso ginnico composto da 15 stazioni». 
Un restyling, quello del parco Spigarelli, atteso ormai da anni dagli abitanti della città giardino che da molto tempo convivono con sporcizia, ruderi abbandonati e sterpaglie che avvolgono i giochi per i bambini.  Per quanto riguarda l’area verde antistante Palazzo d’Acciaio, il 10 settembre ci saranno invece le consegne delle aree da parte del Comune di Civitavecchia alla ditta selezionata tramite gara da Enel. I lavori partiranno quindi nei giorni subito seguenti. «L’intervento nell’area del Palazzo d’Acciaio è invece più semplice – conclude Manuedda – si tratta di una rigenerazione del manto erboso, con piantumazione di nuove alberature e installazione di nuovi giochi per bambini nel giardino esistente e di una riqualificazione dell’area a monte di Palazzo d’acciaio, per consentire a questo spazio urbano di essere vissuto al meglio dalle famiglie».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc2005, il settore giovanile è pronto

Delineate le rose delle giovanili portuali, con il tesseramento dei giocatori in rosa che è oltre il 95 per cento del totale, e quindi prossimo al completamento. Liste già sui tavoli dei tecnici, con quest’ultimi che stanno approntando la preparazione e delineando i primi test amichevoli. Passi importanti per il settore giovanile, anima e corpo per un futuro sempre più basato sulla civitavecchiesita’, col tutto che è avvenuto sotto l’occhio vigile e attento del presidente Sergio Presutti e del direttore generale Patrizio Presutti, presenti ad ogni vagito di questa rinascita. L’anno zero non comprendeva solo una casa propria dove alzare il vessillo rosso portuale, ma il totale coinvolgimento di uno staff di educatori e tecnici di prim’ordine. Un lavoro certosino, in parallelo alla società, svolto dal direttore sportivo delle giovanili Alessio Baffetti, che ha rivoluzionato staff tecnico e dirigenziale, portando da una parte sia la competenza calcistica necessaria per un salto in avanti, che, allo stesso tempo, facendo lievitare il numero delle squadre iscritte e dei giocatori a un livello mai raggiunto in questi tredici anni di attività. Sarà solo il rettangolo verde a dare, sul finire di maggio, l’effettiva consistenza e valenza delle rose a disposizione dei tecnici. Al momento rimane la convinzione che non manchi la competitività, e che vada cercata, al momento, l’amalgama di gruppo per i risultati posti come obiettivo. Pochi giorni e prenderà il via la stagione, il resto, da ora in avanti, sarà solo calcio giocato e sudore negli allenamenti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

San Giorgio, spiaggia e pineta sorvegliate speciali

TARQUINIA – Continua l’opera di controllo dell’amministrazione comunale di Tarquinia sul litorale tarquiniese, in particolare in località San Giorgio, dove nei giorni scorsi è scoppiato un incendio subito domato dal pronto intervento dei vigili del fuoco e della protezione civile.

Questa mattina la polizia locale guidata dal maggiore Mauro Bagnaia ha effettuato un pattugliamento della pineta che sorge nella frequentata località balneare. Sotto gli alberi non c’erano autovetture parcheggiate e la presenza degli agenti è servita da deterrente.

Sono stati notati i resti di due falò, evidentemente accesi nei giorni scorsi. Contemporaneamente, una pattuglia della Guardia costiera ha controllato che sulla spiaggia venisse rispettata l’ordinanza balneare emessa dalla Capitaneria di Porto di Civitavecchia. Sia il personale della Guardia costiera che quello della Polizia locale sono stati accolti ovunque con viva simpatia dai numerosi bagnanti presenti sulla spiaggia. Non sono mancate parole di consenso all’opera svolta dagli agenti in difesa della pineta e per il rispetto delle regole.

«Ho notato apprezzamento da parte dei bagnanti – dice Silvano Olmi, consigliere comunale incaricato alla Sicurezza e all’Ambiente che ha assistito al pattugliamento – il personale della Polizia locale e della Guardia Costiera è stato accolto in maniera positiva dalla gente. In molti hanno avuto parole di stima per come è stato condotto il controllo di questa zona che, soprattutto nei fine settimana, è frequentata da molti bagnanti. Tutte le autovetture sono state parcheggiate lungo la strada d’accesso e nessuno è entrato con l’automobile dentro la pineta o sulla spiaggia. Contiamo, la prossima settimana, di installare alcuni nuovi cartelli di avviso e divieto, perché quelli presenti sono stati divelti o sporcati con la vernice. L’azione di controllo del Comune – conclude Olmi – compatibilmente con la disponibilità di personale, proseguirà anche nelle prossime settimane».
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tarquinia, ripulita la spiaggia di San Giorgio

TARQUINIA – È stata effettuata nella mattinata di ieri la pulizia del tratto di spiaggia antistante la pineta di San Giorgio a Tarquinia, al confine con Civitavecchia.

Il personale della ditta Lanzi ha raccolto cinque sacchi di immondizia più vari oggetti  come contenitori di plastica, due sedie da giardino, ombrelloni e una sedia a sdraio in metallo.

"L’operazione di pulizia – spiegano dal Comune – è stata necessaria in quanto, parte del materiale raccolto, si trovava a ridosso della pineta all’interno della quale, nei giorni scorsi, è scaturito un incendio subito domato dal pronto intervento dei Vigili del fuoco e della Protezione civile".

Importante la collaborazione di alcuni residenti e bagnanti che hanno indicato al personale della ditta i punti in cui erano stati abbandonati dei rifiuti particolarmente ingombranti.

Prosegue l’opera di prevenzione delle forze di polizia,  pronte a sanzionare coloro che continuano ad entrare con le auto all’interno della pineta. 

Il consigliere comunale Silvano Olmi, incaricato all’Ambiente e alla Sicurezza, ribadisce l’invito avanzato nelle settimane scorse e chiede a tutti i cittadini di "rispettare la pineta e la spiaggia di San Giorgio evitando di parcheggiare le autovetture sotto gli alberi e di accendere fuochi poiché questo comporterebbe un alto rischio di incendio".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Bracciano, gli nega i soldi per la droga: 22enne in manette

CAMPAGNANO ROMANO –  Rientra in casa e chiede al padre i soldi per acquistare qualche dose di droga, ma al no del genitore lo aggredisce con un bastone. E' successo giovedì sera a Campagnano Romano. Ad allertare i Carabinieri della Compagnia di Bracciano è stata proprio la vittima. I militari una volta sul posto hanno bloccato il ragazzo, 22 anni di origine srilankese, e soccorso la vittima poi trasportata al Pronto Soccorso del San Filippo Neri a Roma, dove è stato medicato per un trauma cranico e una ferita lacero-contusa alla testa, guaribili in 7 giorni. Dagli accertamenti dei Carabinieri è emerso che analoghi episodi violenti andavano avanti da almeno tre settimane, durante le quali, il 22enne era arrivato al punto di rubare e rivendere smartphone e tablet dei genitori, per ottenere denaro. Il ragazzo è stato portato in carcere a Rebibbia.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli, il Market on the street pronto a concedere il bis

LADISPOLI – Il Market on The Street fa il pieno e l'amministrazione comunale decide di concedere il “bis”. La serata “Pizzicata” del 28 luglio si è infatti rivelata una carta vincente per il Comitato commercianti di Ladispoli che ha puntato sul progetto, rendendo il viale Italia un vero e proprio centro commerciale all'aria aperta, dove poter passeggiare, fare shopping, gustare un bel gelato e perché no ascoltare anche buona musica. I commenti positivi non sono mancati, nemmeno da parte dei turisti presenti “anche relativamente al mercatino e alle bancarelle – si legge nel documento – che hanno animato la serata con l'offerta variopinta delle merci”. E ora è tutto pronto per replicare con un tris di date: si parte domani sera e si proseguirà l'11 e il 18 agosto. La formula sarà sempre quella del 26 luglio scorso

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Guardia medica: è polemica

SANTA MARINELLA – Istituita da appena due settimane, la guardia medica estiva viene messa sotto accusa dagli utenti. A chiamare in causa il presidio sanitario è una signora residente che racconta come, avendo avuto un problema con il figlio, non sia riuscita a trovare il medico di turno. «Mio figlio di otto anni – racconta la donna – punto probabilmente da una medusa al volto, è stato costretto a farsi visitare presso la guardia medica, ma in quella sede mi è stato detto di portarlo al pronto soccorso dell’ospedale  di Civitavecchia in quanto non c’era un medico». Chiamato in causa, l’assessore alla Sanità Renzo Barbazza, spiega il perché del disguido. «La guardia medica estiva turistica – dice Barbazza – è istituita dalla Regione Lazio, in collaborazione con la Asl ed il Comune, per far fronte alle esigenze dei villeggianti e dura due mesi. Quest’anno, è stato possibile reperire un solo medico facente parte di un elenco regionale apposito, che è dovuto assentarsi per questa settimana, probabilmente motivi personali. Ho parlato con la Asl per sostituirlo, ma non c’erano medici disponibili fino ad oggi. Forse un medico della guardia permanente notturna di Civitavecchia avrebbe potuto dare la sua disponibilità per un giorno. Per risolvere il problema, mi sono offerto volontariamente anche io per un giorno compatibilmente con il mio lavoro ospedaliero e i miei impegni di assessore alla sanità e ai servizi sociali. Aggiungo che la guardia turistica non fa pronto soccorso, se non per le necessità minori, ma per la prescrizione di farmaci e altre piccole cose per le quali non ci si può rivolgere al proprio medico di base. Per i problemi più importanti, ci si deve rivolgere al Pronto soccorso ospedaliero o alla guardia medica notturna. E’ nei nostri programmi l’istituzione di un presidio di primo intervento permanente anche a Santa Marinella, come facemmo con la giunta Tidei nel 2005 con la Misericordia, istituendo un capitolo di spesa apposito di centomila euro annuali. Oggi è più complesso, dato lo stato di dissesto esistente. Tuttavia non ci diamo per vinti e stiamo cercando soluzioni alternative, sia logistiche che operative».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Arte circense e fantascienza alla Marina con Les Farfadais

CIVITAVECCHIA – Civitavecchia si apre all’arte circense internazionale. Tutto pronto, infatti, a piazza della Vita per lo spettacolo de Les Farfadais che andrà in scena giovedì alle 21. 
Nati dalla fervida immaginazione e dall’incontenibile entusiasmo dei fratelli Hafner, rappresenta tra le più emozionanti e innovative formazioni degli ultimi anni, un sapiente mélange tra il mondo visuale del nouveau cirque e l’universo mitologico della scienza fiction. In una successione di quadri calceranno la scena: sirene, pirati, meduse, draghi marini. L’eterno scontro tra il bene e il male è trasfigurato sul palcoscenico dal virtuosismo degli artisti. 
Questo evento precede il concerto evento dell’artista emergente Motta. A ferragosto invece protagonisti sul palco di Civitavecchia saranno i membri della storica Pfm. Un mix di altissimo valore in grado di attrarre giovani e meno giovani voluto dai due consulenti del comune di Civitavecchia Giordano Tricamo e Enrico Maria Falconi che hanno messo a disposizione della città di Civitavecchia le loro conoscenze tecniche e artistiche.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Il verde va gestito in maniera adeguata''

SANTA MARINELLA – L’amministratore del gruppo facebook “@Verde Santa Marinella” Antonio Floris, prende carta e penna e scrive al sindaco Tidei per chiedergli cosa intende fare in tema di giardinaggio e decoro della città, anche in virtù dei provvedimenti presi per lo smaltimento dei residui derivanti dalla cura dei giardini.
 «Lo scopo – dice Floris – è dissipare i dubbi su questa questione mal gestita in passato dalla precedente amministrazione a quanto pare poco attenta nel controllo, e dalla stessa Gesam, che ha trattato i rifiuti dei giardini come indifferenziati, accumulando debiti con le discariche, che poi oggi rappresentano un pesante fardello per la nuova amministrazione. 
Per risolvere il problema della spesa esagerata per il Comune in difficoltà e per ridurre la differenza tra gli importi per lo smaltimento dei residui verdi e quelli indifferenziati, basterebbe imporre alla stessa ditta di gestire il verde in maniera adeguata, in un’area diversa e con modalità di controllo che verifichi che tutto il materiale sia esente da sacchi di plastica e altri rifiuti, sensibilizzando la popolazione al rispetto delle regole ed eventualmente comminando pesanti multe ai trasgressori. Invece si cerca di imporre ai cittadini un ruolo diverso, che non gli compete, visto che nella legge è ben chiara la dicitura che spiega che la Tari comprende nel pagamento la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Detto questo, ci vorreste far credere che, dato che per legge il tributo per lo smaltimento dei rifiuti è nullo per i residui derivanti dalle aree verdi di pertinenza dei fabbricati, nella Tari sia previsto solo lo smaltimento ma non la raccolta? Ma dato che la legge non fa distinguo, e non essendo specificato, se ne deduce che detto importo non possa essere scorporato e pertanto sia incluso». 
«Visto che questa mia potrebbe essere una interpretazione personale, – dice Floris – vorrei sapere se chi sostiene il contrario sia pronto ad affrontare l’opinione di chi potrebbe, con maggior competenza legale, ravvisare gli estremi di legge per coinvolgere i cittadini in una class action e magari vedersi non pagare la Tari dagli stessi, perché il servizio non è stato assolto o assolto solo in parte. Tutto questo potrebbe originare un ulteriore aggravio delle condizioni debitorie del Comune. Quale sarebbe il vantaggio per il comune visto che detto servizio è compreso nel capitolato di appalto ed è già una consuetudine consolidata che venga raccolta porta a porta?».
«Vorrei capire perché – conclude Floris – se esistono aziende private che sono disposte a raccogliere il verde gratuitamente, non ci sia stato nessuno che abbia considerato che questi rifiuti rappresentino una risorsa e non abbiano prima provato a contattare queste aziende, che sono spesso disponibili a offrire ai Comuni anche una contropartita in compost o in denaro per il materiale conferito».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

All’ospedale di Reggio Calabria mancano i gessi: pazienti medicati con pezzi di cartone

Accade al pronto soccorso nelle ore serali e notturne. La denuncia dell’Anaao: «Tutori e stecche rigide ci sono solo nel reparto di ortopedia, che però alle 20 deve chiudere»

Leggi articolo completo

@code_here@