''Blue in the Face'' ospite di Battilocchio alla Camera

CIVITAVECCHIA – Presentata presso la Camera dei Deputati nella prestigiosa Sala del Cenacolo di Vicolo Valdina la stagione teatrale della Blue in the Face.
Il direttore artistico del Nuovo Sala Gassman di Civitavecchia e del teatro comunale di Rocca di Papa Enrico Maria Falconi, nonché presidente della stessa associazione culturale, è stato accolto con un’ampia delegazione dal deputato Alessandro Battilocchio.

“Come sempre sono a disposizione del territorio – ha spiegato Battilocchio -.È stato un piacere accogliere una realtà artistica del territorio che insiste da anni sul panorama teatrale regionale e nazionale. Oltre all’impegno in aula non posso far mancare il supporto a realtà locali come quella della Blue in the Face”.

Durante la presentazione sono stati nominati i principali eventi della stagione che avverranno nei due teatri ed anche gli spettacoli prodotti da Blue In Face e ospiti in stagioni primarie quali, per esempio, il teatro de servi e il teatro tor bella monaca. Soddisfatto Falconi: ”Grazie all’on. Alessandro Battilocchio per aver voluto che il nostro lavoro potesse avere una vetrina così importante come il parlamento, cuore della democrazia italiana. Per noi un onore che non ci aspettavano e al quale siamo grati. Un atto di grande attenzione da parte di Alessandro che ci motiva a fare sempre meglio”.

Il deputato ha promesso di essere presente al primo appuntamento del cartellone “Ti dedico tutto” del Nuovo Sala Gassman, un cartellone che “ visto l’impegno unico profuso ci sembra appropriato nel nome” ha concluso il deputato.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tra le priorità fossi, scuole e sede comunale

S. MARINELLA – Si è tenuta ieri mattina, nella sala riunioni dell’Istituto Ancelle della Visitazione, la convention del centro sinistra, organizzata dal sindaco Tidei e dal suo staff. Alla presenza del primo cittadino, del suo vice Bianchi, degli assessori, dei consiglieri comunali di maggioranza e dei delegati, sono stati resi noti i progetti e i programmi della nuova amministrazione e sono state successivamente assegnate le deleghe. 
A prendere la parola è stato il sindaco che in una lunga relazione, che ha bloccato sulle poltrone le oltre trecento persone partecipanti, ha spiegato con l’ausilio di molte slade, i progetti che la sua giunta vuole portare a termine nel corso della legislatura. 
Il primo cittadino ha portato a conoscenza dei presenti dei tantissimi problemi a cui ha dovuto far fronte in questi primi due mesi di attività, lasciatigli in eredità dalla passata amministrazione, ma allo stesso tempo ha elencato una serie di opere da realizzare in tempi brevi, per riportare alla funzionalità la macchina amministrativa e i servizi al cittadino. «Sono quei progetti che io ho più volte reso noti in questi mesi – spiega Tidei – che sono la questione del castello di Santa Severa, gli impianti sportivi, le case popolari, la sistemazione delle scuole, la pista ciclabile, le barriere soffolte, il piano di zona della Quartaccia. Tutte cose che abbiamo detto al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che ci ha promesso di poter parlare con i vari assessori e rivolgersi a loro per alcune tematiche. Come sapete abbiamo dovuto far fronte ad un buco di bilancio catastrofico che ci ha costretto a dichiarare il dissesto ma una volta rimesso il bilancio in equilibrio avremo l’opportunità di chiedere quei fondi necessari per risistemare i fossi con un finanziamento di sei milioni di euro che ci erano già stati assegnati ma che abbiamo rischiato di perdere, abbiamo la necessità di risistemare le scuole, realizzare la sede comunale che vogliamo portare nel plesso delle scuole Benedettine che vogliamo acquistare per portarvi tutti gli uffici comunali sparsi in città, così come ci aspettiamo un aiuto per realizzare le barriere soffolte a Santa Severa, una pista ciclabile da Fiumicino a Civitavecchia e puntare ad avere alcuni terreni di proprietà dell’Arsial per costruire dei parcheggi a Santa Severa, la sede delle associazioni di volontariato, e le case popolari”. Sono stati tantissimi gli argomenti trattati dal sindaco che saranno oggetto di interventi dopo aver risolto i problemi di bilancio.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sgm, Onda popolare: ''Cambia mese ma non cambia la storia''

CIVITAVECCHIA – “Da segnalazioni che ci arrivano da alcuni dipendenti Sgm, la ditta che si occupa di pulizia e portierato negli stabili comunali, apprendiamo che oggi 14 settembre ancora non hanno percepito la mensilità di agosto”. A lanciare l’allarme è l’associazione politico – culturale Onda popolare che si fa portavoce dei lavoratori dell’appalto pulizie. “Parliamo di donne e uomini che da anni, nel susseguirsi dei vari cambi di appalto, lamentano questo disagio che oggi più che mai sta diventando insostenibile anche a fronte del taglio delle ore subito riducendo i loro stipendi a cifre che non arrivano neanche a 1000 euro al mese”.

Secondo quando riportato da Onda popolare ai lavoratori è stato promesso un bonifico nella giornata di ieri, quindi in caso di “veridicità della notizia, andranno a percepire lo stipendio con sette giorni di ritardo. Come se non bastasse – continuano dall’associazione – apprendiamo delle discriminazione nella gestione delle ore di lavoro straordinario, che vengono ripartite solo ed esclusivamente ad un nucleo ristretto di persone. Una disparità ingiustificata, secondo le segnalazioni che ci arrivano, che penalizza doppiamente le lavoratrici e lavoratori che non vengono chiamati per le ore straordinarie, in quanto non raggiungono neanche i requisiti per percepire il bonus di 80 euro previsto dal governo Renzi per i lavoratori con reddito a partire da 8 mila euro annui. Una condizione di lavoro che rasenta la povertà – sottolineano da Onda popolare – dove con l’ultimo cambio di appalto che ha visto il subentro della società Sgm, i lavoratori hanno subito un taglio del 19% delle ore dal parametro. Ci domandiamo, quindi, perché la società, nei casi di sostituzione degli operai in forza, per assenze di malattie, ferie o aspettativa, si avvale di personale esterno, a chiamata con agenzia interinale o addirittura con contratti a termine, anziché ripartire le ore tra i dipendenti in forza o di avvalersi dei lavoratori della ditta Miorelli che nell’ultimo passaggio di appalto, sono stati scorporati e destinati appunto alla ditta Miorelli che opera presso il tribunale. Questi ultimi, con il cambio di appalto, hanno visto tagliare le ore di lavoro e quindi i loro stipendi che ad oggi non arrivano neanche a 300 euro mensili”.

Da Onda popolare viene chiesto che si garantiscano giustizia e dignità ai lavoratori e che si proceda “alle assunzioni di nuovo personale soltanto dopo aver riportato un equilibrio salariale continuativo dei dipendenti in forza. Condanniamo, invece, l’atteggiamento tenuto fino ad oggi dalle ditte Sgm e Miorelli, sia per quanto sopra descritto sia per assunzioni già effettuate che ci danno a pensare siano clientelari. Chiediamo – concludono dall’associazione – quindi all’amministrazione comunale all’assessore competente ed al delegato al lavoro e rapporti sindacali, che si facciano garanti e che verifichino quanto stiamo denunciando, sia sulla ripartizione delle ore di straordinario sia sulle scadenze dei pagamenti degli stipendi”. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella, dalla Regione un contributo straordinario che azzererà la tariffa scuolabus

SANTA MAINELLA – Dopo aver inviato una lettera all’assessorato regionale alla Ricerca e all’Università, dove chiedeva un contributo per alleviare il peso del costo dalla tariffa degli scuolabus per le famiglie meno abbienti, l’assessore alla Pubblica istruzio- ne Stefania Nardangeli ottiene soddisfazione e, con il fondo riservato al Comune di Santa Marinella, potrà esentare dal costo del trasporto pubblico dei ragazzi nelle scuole, tutte quelle famiglie che hanno una fascia di reddito fino a tremila euro. «Come promesso – dice la Nardangeli – abbiamo ottenuto un altro successo. Un piccolo grande risultato concreto a favore delle famiglie più deboli. Dopo l’incontro in Regione, abbiamo ottenuto l’impegno formale per un contributo straordinario che azzererà di fatto la tariffa scuolabus 2018/2019 calcolata dopo l’ac- cordo Comune e Sap per la fascia di reddito Isee che va da zero a tremila euro. Questo risultato ci consenti-rà di abbassare ulteriormente anche le altre tariffe, relative alle restanti fasce che vanno dai 3mila ai 10mila euro, dai 10mila ai 20mila, dai 20mila ai 30mila e la fascia che va oltre i 30mila euro, a vantaggio soprattutto delle famiglie degli alunni delle Vignac- ce, obbligati dal 2016 a trasferire i propri figli nel plesso scolastico di via Cicerone, lontano molti chilometri dalle abitazioni site a Quartaccia, Fiori, Fornacetta, Belvedere, Elcetina, Valdambrini e dintorni”. “Continua a vincere la politica dei fatti grazie all’impe- gno, alla tenacia e alla professionalità – conclude l’assessore alla pubblica istruzione – ed intanto proseguono i “lavori dignità” per il prossimo ritorno in classe degli alunni delle scuole Centro, Pirgus, Benedettine e Carducci. Seguiranno presto comunicazioni ufficiali relative alle nuove tariffe scuolabus”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Dimissioni Mencarini, Areasx: “Sancita la totale inconcludenza dell’azione amministrativa”

TARQUINIA – “APPRENDIAMO CON VERO  DISPIACERE DELLE DIMISSIONI DEL SINDACO PIETRO MENCARINI”. Areasx, svolta a sinistra, commenta le dimissioni del sindaco di Tarquinia Pietro Mencarini.

“PERCHè SCINDERE LE FACCENDE PERSONALI DA QUELLE POLITICHE è UN DOVERE PRIMA DI TUTTO CIVICO E POI ETICO. – afferma il gruppo che fa capo a Piero Rosati –  TUTTAVIA CI SORPRENDE LEGGERE  CHE LE MOTIVAZIONI DELLE DIMISSIONI, PRIMA CHE PERSONALI, SONO STATE POLITICHE. NELLA NOTA SI LEGGE FORTE E CHIARO CHE, LA TOTALE DISARMONIA CHE REGNA ALL'INTERNO DI QUESTA PSEUDO MAGGIORANZA, LO SPINGE A RASSEGNARE LE DIMISSIONI. MAI  ABBIAMO ASSISTITO A  MODO PEGGIORE PER CONCLUDERE UNA  ESPERIENZA POLITICA E AMMINISTRATIVA”.

“PER NOI DI AREASX, A SANCIRNE IL TOTALE FALLIMENTO è STATA IN PRIMIS  LA TOTALE  INCONCLUDENZA  NELL'AZIONE AMMINISTRATIVA. NULLA DI QUANTO PROMESSO IN CAMPAGNA ELETTORALE HA VISTO LUCE. NON UN PROGETTO, NON VI è STATO IL TANTO PROPAGANDATO  RILANCIO TURISTICO, I NUMERI DELLE PRESENZE AL LIDO STANNO Lì, IMPIETOSI A TESTIMONIARNE IL RISULTATO. NULLA SUL FRONTE DEL LAVORO E DELLO SVILUPPO DEL PAESE. LA TOTALE ASSENZA DI PROGGETTUALITA', SONO LA TESTIMONIANZA INESORABILE  DEL FALLIMENTO”. 

“NULLA SUL FRONTE DEGLI INGENTI FINANZIAMENTI EUROPEI AI QUALI SI POTEVA ACCEDERE – prosegue Areasx – TANTE FESTE, VERO, CHE ABBIAMO PAGATO NOI CITTADINI MENTRE I NOSTRI FIGLI LANGUONO NELLA DISOCCUPAZIONE. PIANO PARCHEGGI QUELLO SCONOSCIUTO INSIEME AL PARCO ARCHEOLOGICO E AL PIANO REGOLATORE GENERALE. E COME UN BRODO CHE LANGUE E IL PEGGIO AFFIORA, ALLA UNIVERSITA AGRARIA, NON SI RIESCE AD AVERE UN BILANCIO AMMINISTRATIVO DA APRILE. DA SEI MESI L'ENTE NON RIESCE  PARTORIRE UNO STRACCIO DI  BILANCIO, STRUMENTO INDISPENSABILE, OLTRE CHE ADEMPIMENTO OBBLIGATORIO DI LEGGE.IN COMPENSO CI SONO STATI AUMENTI  DELL'ACQUA INDISCRIMINATI PER GLI UTENTI DEGLI ORTI, CERTO QUELLO RIESCE BENE A TUTTI NONOSTANTE LE CHIACCHIERE DA CAMPAGNA ELETTORALE”.

“CREDO SIA ARRIVATO IL MOMENTO CHE SI RICHIEDA ALLA REGIONE UN COMMISSARIAMENTO STRAORDINARIO PER PORRE FINE ANCHE A QUESTA INUTILE QUANTO INCONCLUDENTE PARODIA DI UNA VERA AMMINISTRAZIONE. CIRCA POI LA QUERELLE, OGGETTO DI AFFAIRE SCANDALISTICO DURANTE LA CAMPAGNA ELETTORALE SULLA  TALETE, RICORDATE? NON ABBIAMO PIU AVUTO NOTIZIA. IL BELLO DELLA PROPAGANDA! NON ABBISOGNA DI ATTI CONCRETI. POTREMMO CONTINUARE PER MILLE RIGHE  AD ELENCARE QUANTO è STATO PROMESSO E NON FATTO PRIMA DELLE ELEZIONI”.

“OGGI IL SINDACO CI DICE CHE LA COLPA è DA RICERCARE NEGLI INTERESSI DI BOTTEGA E DI AMBIZIONI PERSONALI  DI GRUPPI CONSIGLIARI IN SENO ALLA MAGGIORANZA. – conclude Areasx-  E PER QUESTO RITIENE, PER RISPETTO AL SUO PAESE, DI DOVERSI DIMETTERE, MAI DIMISSIONI FURONO COSI BENEDETTE. PRENDIAMO ATTO DELLA SUA CORRETTEZZA E, FORSE, VERO AMORE PER TARQUINIA. MA ALTRETTANTO, CHE IL VERO CAMBIAMENTO CHE MERITA QUESTO PAESE ANCORA  A DA VENIRE. UN SALUTO SINCERO PIETRO, NELLA SPERANZA CHE QUESTE NUOVE ELEZIONI ALL'ORIZZONTE, FACCIANO UN BEL PO’ DI PIAZZA PULITA”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Zingaretti ha aiutato Tidei a riportare il bilancio in equilibrio''

S. MARINELLA – Continua il lavoro del sindaco e della sua squadra per tentare di riportare in equilibrio i conti del Comune. Dopo aver lavorato alacremente per cercare di trovare i soldi necessari per rendere il bilancio in equilibrio, il primo cittadino ha bussato a diverse porte per reperire le risorse per portare in parità il disavanzo che ammonta a 2.700mila euro. Per assicurarsi i fondi utili atti a far ripartire l’attività amministrativa contando su un documento finanziario in attivo, Tidei ha cercato sponda alla Regione Lazio dove ha trovato un governatore che, come aveva promesso in fase di campagna elettorale, lo ha aiutato a riportare il bilancio in equilibrio. Ovviamente, tutto questo è stato possibile, dichiarando il dissesto finanziario, che ha consentito all’amministrazione di congelare l’enorme debito contratto dalla giunta Bacheca, che ammontava a 30 milioni di euro.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli, attesa per il nuovo palazzetto dello Sport, il vecchio davanti all'Alberghiero è solo un impianto fantasma

LADISPOLI – Trepidante attesa per il nuovo palazzetto dello Sport che il comune ladispolano ha presentato ieri. Un’opera attesa dalla città e dagli sportivi che grazie ad un accordo tra la giunta Grando e i privati vedrà la luce molto presto, almeno questo si augurano associazioni ed atleti delle varie discipline. Ma cosa sarà invece del palazzetto dello Sport davanti alla scuola dell’Alberghiero di Ladispoli? Una domanda da un milione di dollari che ancora non ha trovato risposte. Da anni infatti la struttura è in pieno degrado, avvolta tra ferraglie e lamiere. I consiglieri metropolitani di Roma Capitale, Alessio Pascucci e Federico Ascani avevano promesso di lottare per far ultimare l’opera, ma finora è solo fantasma. I ragazzi speravano di poterci entrare dentro molto presto. E invece, per gli sportivi e gli studenti dell’istituto Alberghiero, l’impianto rischia di restare solo un sogno. Primo perché la struttura in fase di costruzione in via Federici proprio nel cortile di fronte alla scuola, doveva essere già ultimato 3 anni fa. Secondo perché il progetto è ormai andato in fumo dopo un braccio di ferro tra l’impresa che si era aggiudicata i lavori e Città Metropolitana, proprietaria dell’area. Ed ora nessuna novità sulla struttura. Perciò è molto probabile che nel 2018, e chissà per quanti anni ancora, i giovani dell’istituto resteranno a praticare educazione fisica fuori all’aria aperta sotto la pioggia e il vento.

L’unico intervento di Città Metropolitana è stato quello di recintare il cantiere, ora in stato di abbandono e molto pericoloso per gli oltre mille studenti a causa della presenza di blocchi di cemento, lamiere, spuntoni di ferro, voragini sul terreno e sterpaglie. Nonostante le rassicurazioni dei politici, locali e non, non ci sarà nessuno taglio del nastro all’inizio della prossima stagione scolastica.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

DiVino etrusco, Martina Tosoni: "Quest'anno spazio anche alla cultura e allo spettacolo dal vivo"

TARQUINIA – Il vino e gli Etruschi, un legame imprescindibile presente nella quotidianità e nella spiritualità di questo popolo.

Così, dopo 3000 anni, a Tarquinia si rinnovano le antiche usanze riscoprendo la storia ed il mistero che circonda la civiltà etrusca.

Una 12esima edizione quindi , quella del 2018 , arricchita di tanti appuntamenti di grande interesse culturale.

"Mercoledì 22 agosto, – spiega il vicesindaco Martina Tosoni – apriremo la kermesse dedicata agli eventi collaterali del Divino Etrusco con " Prospettive Etrusche " (VII ed.),  che si terrà  sul Pianoro della Civita, la manifestazione organizzata dalla STAS in collaborazione con ArcheologicaMente onlus, Comune di Tarquinia, Università Agraria di Tarquinia e Soprintendenza, Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per L’area Metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale. Protagonista assoluta della serata sarà una delle location più affascinanti del territorio tarquiniese e non solo :il tempio dell’Ara della Regina; dove sarà pubblico ad essere protagonista attraverso le invasioni di “Etruschi Digitali”, un' iniziativa in cui ogni visitatore contribuirà alla promozione dell’evento attraverso il proprio smartphone e i social network, in base a indicazioni e materiali forniti sul posto. Alle ore 20.00, ci sarà la visita guidata del sito al termine della quale sarà possibile fare un viaggio virtuale all’interno del tempio etrusco grazie alle ricostruzioni in 3D realizzate dalla Studio ArchituttoDesigner’s. e ancora mostre di artigianato, un punto di ristoro e degustazione dei vini delle aziende partecipanti al Divino Etrusco. Alle 21.00 il concerto “Electric Sheep” un gruppo capitanato da Angelo Olivieri che alternerà brani dalle sonorità groove tipici del funk e del Hip-Hop a composizioni di matrice jazzistica, fortemente influenzate dalla scena free newyorkese e chicagoana accompagnati alla console dal deejay Joe S".

Venerdì 24 agosto apertura straordinaria della Necropoli Scataglini,  dalle ore 17,00 con una visita guidata teatralizzata a cura di Artemide Guide .

Un'occasione unica per poter ammirare il sito archeologico e la bellissima tomba degli Aninas.

Il percorso guidato si unirà con lo spettacolo " Donne di Mare" un viaggio sonoro, danzato , narrato tutto al femminile che traghetterà gli spettatori attraverso millenni di storia.

Un altro appuntamento sicuramente da non perdere quello di Sabato 25 agosto, presso il  Museo Nazionale Archeologico di Tarquinia, promosso dal Polo Museale del Lazio  e inserito all'interno del programma “I Bambini e Artcity” , il nuovo progetto di educazione al teatro che struttura una correlazione organica tra l’esperienza della visita e quella della visione: sette siti culturali tra i più belli della regione ospitano sette spettacoli teatrali destinati alle nuove generazioni, tra i quali la città di Tarquinia. Tra i meravigliosi reperti esposti nel Museo Vitelleschi, verrà messo in scena uno spettacolo di narrazione e teatro di figura dedicato ai bambini, un viaggio attraverso la storia di un popolo, quello tzigano, attraverso l’accettazione del diverso, il superamento delle avversità della vita, l’amicizia e la capacità di immaginare che il proprio destino non sia scritto ma è in continuo cambiamento.

E ancora  all'interno del programma Art city 2018 , ma questa volta presso la Necropoli Monterozzi, domenica 26 agosto , ore 19.00, sarà in scena "Bermudas" . Un sistema coreografico pensato per un numero variabile di interpreti intercambiabili tra loro, un organismo di movimento basato su regole semplici e rigorose che producono un moto perpetuo, adottabile da ogni performer come una condizione per esistere accanto agli altri e costruire un mondo ritmicamente condiviso. Ideazione e coreografia Michele Di Stefano

"L'offerta culturale all'interno del Divino Etrusco non finisce qui, – spiega il vicesindaco Martina Tosoni – grande spazio anche per l'arte e  la fotografia".

Presso L'auditorium San Pancrazio, tra le bellissime mura medievali sarà possibile visitare " Emozioni a contrasto " la doppia personale mostra di pittura di Emanuele Gagliardi e Giancarlo Foschi, che proseguirà fino al 31 agosto.

Un’esplosione di colori che caratterizzano e sono la forma plastica del camino spirituale dell'artista. Un progetto intimista il suo, dal titolo "Segni e disegni”, in cui la figurazione che ha contraddistinto i cicli pittorici precedenti compare intermittente, tra l’in-conoscibilità delle forme e l’informalità delle morfologie intellettuali che propendono verso una scelta aniconizzante. Subito dopo questo stato di percezione retinico-razionale ne segue, però, uno di assimilazione dell’opera attraverso il diaframma dell’emozionalità che ricompone il linguaggio artistico in maniera intelligibile.

Promossa dalla delegazione Fai Viterbo, nella sala  Lawrence invece, dal 23 agosto protagonista sarà la fotografia con la mostra "Senzazioni Primordiali" allestita e curata da Elisa Eutizi.

Quattro ragazzi, colleghi e neo diplomati presso l'ISFCI di Roma, tra analogico e digitale, tra colori e geometrie, esperimenti e riflessioni, vengono immersi dall'ancestrale Natura, circolo e labirinto, ma infine preda di questa ricerca e culla di  questo cammino.  
Foreste magiche, eteree montagne, incroci e vialoni popolati da figure fiabesche, folletti che corrono, orchi in giacca. Vivaci strutture sospese, palazzi che sembra cerchino toccare il cielo già incatenato dalle aggrovigliate chiome degli alberi.
Sensazioni primordiali è un confronto tra sguardi che si incrociano, quasi si fondono come fiumi nel mare, e formano visioni che attraversano paesaggi immateriali, suggestive distese, arrivando dalla Mitologia fino alle sublimi emozioni. E' la presenza umana che diventa impressione, una traccia che poi si trasforma in ombra, poi in fantasma.  Presso la sala Ex Agostiniani della barriera San Giusto, una mostra fotografica amatoriale ripercorre la storia di una delle Ville più belle e importanti della città di Tarquinia, Villa Bruschi Falgari. Inserita tra i luoghi del cuore del FAI la villa oggi è gestita della Curia

Durante tutti i giorni del Divino Etrusco inoltre, le "Ragazze del Mattonato " presso l'ex lavatoio, in via di Granari,  esporranno le loro opere pittoriche, allietando gli sguardi dei passanti fra torri e scorci medievali, in una mostra dedicata proprio alla manifestazione denominata " Arte colori e Bacco " realizzata in collaborazione con l'Associazione culturale La Lestra.

Circa 40 infine gli eventi musicali e di arte da strada che animeranno piazze e vie del bellissimo centro storico.

Grazie alla collaborazione del Polo Museale del Lazio tornerà l'apertura notturna del Museo Nazionale Etrusco sino alle 24.00  e grazie all'impegno dei volontari dell'associazione Anteas  sarà inoltre possibile salire e visitare il bellissimo Torrione Matilde di Canossa fino a tarda sera, quando il gioco di luci artistiche illumineranno una delle parti più belle e antiche della città di Tarquinia

"Avevo promesso un 12esimo Divino Etrusco all'insegna della cultura e dello spettacolo dal vivo, – conclude la Tosoni – con tanti eventi collaterali in varie location di grande valore archeologico e artistico e il programma rispecchia in pieno quello che avevo in mente. Ringrazio anticipatamente tutte le associazioni, gli enti, le istituzioni che hanno partecipato ad arricchire questo programma, tutti gli artisti che parteciperanno, gli uffici comunali e tutti i miei collaboratori. Ora non resta che aprire il sipario e iniziare lo show… Buon Divino Etrusco a tutti".

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Crisi idrica: parte la raccolta firme

CIVITAVECCHIA – Boccelle, via Apollodoro, viale matteotti, piazzale Torraca, via Buonarroti, San Liborio. Sono solo alcune delle zone da dove arrivano segnalazioni per la mancanza d'acqua. Rubinetti a secco da giorni in alcuni casi, in altri quartieri, invece, l'acqua scompare nel tardo pomeriggio per tornare la mattina. Disagi che si moltiplicano, senza che vi sia una soluzione. L'acqua manca. E anche il Pincio, dopo settimane di solleciti da parte dei cittadini, ha deciso di intervenire scrivendo formalmente ad Acea e chiedendo di trovare un modo per risolvere queste criticità. 

Nel frattempo i cittadini non stanno con le mani in mano. E come promesso il mese scorso quando è stato costituito il comitato spontaneo contro la carenza idrica – apolitico ma aperto a tutti i contributi possibili – oggi si parte con la raccolta firme. Nella lettera di accompagnamento viene evidenziata "un'interruzione continua, costante e reiterata nel tempo – si legge – dell'erogazione di acqua per uso domestico ed igienico in vaste aree di Civitavecchia. Situazione venutasi a creare in modo allarmante soprattutto durante il periodo estivo, ma che è perdurata, peggiorando ad oggi". COme spiegato dal presidente e dal suo vice, rispettivamente Daniele Di Sante e Cinzia Luciano, l'obiettivo è quello di risolvere il grave problema, chiedendo con un esposto alla Procura della Repubblica "di voler accertare la sussistenza di eventuali responsabilità sull'accaduto – si legge ancora ipotizzando i reati di interruzione di pubblico servizio – al fine di applicare le dovute, quanto necessarie, sanzioni penali. In un paese normale l'esposto sarebbe dovuto partire dal Sindaco che sta subendo in maniera pesante i disagi legati prima alla presunta siccità, poi dal malfunzionamento dei vari acquedotti Acea-Oriolo che stanno diminuendo la portata dell'acqua. Purtroppo così non è stato e quindi – chiude la lettera – per impedire che la negazione di un diritto passasse inosservata abbiamo deciso cge lo scriveremo di nostro pugno". 

Nel frattempo i quartieri di Campo dell'Oro, San Gordiano e Boccelle devono fare i conti anche con la non potabilità dell'acqua, in base all'ordinanza emessa dal Pincio dopo le analisi eseguite dalla Asl sulle fontanelle pubbliche dei quartieri. In attesa dei risultati delle nuove verifiche, con Acea che è intervenuta per riportare la situazione nei limiti di legge, l'ordinanza rimane ancora in vigore.   

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Dalla maggioranza un silenzio assordante''

TARQUINIA – Anche il consigliere comunale d’opposizione in quota Pd Sandro Celli commenta il recente intervento del consigliere comunale Gianni Moscherini del ‘‘Cantiere della nuova politica’’. 
«Il silenzio assordante della maggioranza, – afferma Celli – dopo le abituali farneticazioni di Moscherini, che, ormai senza freni, individua i problemi della città nei dipendenti e dirigenti del Comune e li minaccia di epurazione, sono un chiaro segnale di ciò che sta accadendo. Parte della maggioranza non è stata ancora avvisata ma prenda atto che il loro timoniere è ormai Moscherini. L’amministrazione, ormai allo sbando, ha di fatto abdicato le sue funzioni proprio a colui che aveva additato come pericolo pubblico per la città, chiedendo consensi a difesa del nostro territorio da questo personaggio. Il quale ha già anche deciso che il ruolo migliore, per una gestione incondizionata, sarà quello di “Super manager con il controllo su tutta la macchina amministrativa”. In pratica una sorta di sindaco ombra o di commissario. L’ormai ex consigliere di minoranza, di fatto è già operativo tanto che, non solo annuncia le decisioni dell’amministrazione e minaccia epurazioni, ma bacchetta addirittura gli altri consiglieri di maggioranza. Oramai il dibattito politico esclude la maggioranza e si impernia solo su Moscherini. L’opposizione, quella reale, invece, risponde e critica solo le sue scelte da Sindaco ombra. In questo paradosso, il ruolo di quella che dovrebbe essere la maggioranza è impalpabile». «Ormai – accusa il democrat – è messa all’angolo, silente e frastornata come un pugile alle corde. Non riesce neanche, come doveroso, a difendere i suoi dipendenti dagli attacchi vergognosi di Moscherini per paura di contrariarlo. Eppure ci sono giovani consiglieri che ci hanno messo la faccia pensando di poter lavorare ed impegnarsi per la propria città. Ma ora vengono inevitabilmente coinvolti in questa situazione grottesca fatta di strani giochetti decisi da pochi e utili solo ad uso e consumo degli interessi di questi. Abbiate uno scatto d’orgoglio. La vostra dignità personale e politica non può permettere tutto ciò. Per quanto riguarda poi le dichiarazioni bugiarde e prive di qualsiasi contenuto del neo Sindaco ombra  Moscherini come le sue battute stantie e gli annunci elettorali su progetti irrealizzabili, non sono altro che la trama di un film già visto a Civitavecchia dove i cittadini lo hanno sonoramente bocciato al primo mandato». «Certo, – aggiunge Celli – potrei dirgli che il capitolato per il bando di gara della raccolta dei rifiuti non solo è già stato elaborato ma è stato anche approvato in consiglio comunale; potrei dirgli che la tariffa sui rifiuti negli ultimi 5 anni della nostra amministrazione è stata costantemente in calo mentre il bel regalo ai cittadini dell’aumento della bolletta è arrivato al primo piano finanziario gestito da loro; potrei spiegargli che a differenza della città da lui amministrata Tarquinia era una delle città più pulite d’Italia; potrei ricordargli che ho spiegato perché per San Giorgio la legge 28/80 è una soluzione sbagliata mentre lui non ha ancora risposto sul come farà a sospendere le demolizioni dopo averlo pomposamente promesso; potrei dirgli che al termine della sua fallimentare esperienza da amministratore pubblico come Sindaco di Civitavecchia le aziende municipalizzate contavano milioni di euro di debiti, ed il Comune in enorme sofferenza finanziaria dopo spese ed investimenti che i civitavecchiesi hanno dimostrato chiaramente di non aver gradito; potrei dirgli tanto altro ma so che è inutile perché di tutto ciò non gli importa nulla. D’altronde per lui il fatto che i cittadini non lo abbiano voluto Sindaco è solo un dettaglio insignificante, l’obiettivo è arrivare in ogni modo a gestire le scelte su Tarquinia e se per arrivarci deve entrare dalla finestra, chi se ne frega della coerenza politica».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###