Cardarelli Tarquinia, studenti di Agraria a lezione di innovazione

TARQUINIA – Grande interesse e attenzione per la giornata divulgativa sul mandorlo “Prime Esperienze di introduzione nel litorale laziale” svoltasi nei giorni scorsi presso l’Azienda dimostrativa dell’Arsial di Tarquinia.
La giornata tecnica era rivolta agli imprenditori agricoli laziali e a tutti gli stakeholders che intendono avviare la coltivazione del mandorlo in aree vocate, sulla base delle incoraggianti proiezioni mercantili che interessano la specie e il comparto della frutta a guscio.
La giornata si è articolata con un convegno nella mattinata che ha analizzato diversi aspetti innovativi della coltivazione ed è proseguita nel pomeriggio con delle visite guidate al campo sperimentale sul mandorlo presso il Centro sperimentale Arsial di Vallilarda fatto in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali di Viterbo e si è conclusa con la visita ad uno dei più importanti impianti, per superficie, presso l’azienda Agraria Pian Della Marina di Tarquinia.
«E’ stata una giornata particolarmente importante per i nostri studenti  – commenta il professor Basili che ha partecipato insieme alla classe quinta Agraria del Cardarelli in veste sia di docente di produzioni vegetali che di Agronomo – che quest’anno partecipano all’esame di Stato e diventeranno i primi periti agrari del nostro istituto».
«La possibilità di entrare nel mondo del lavoro con un bagaglio di conoscenze innovative in un mondo agricolo in forte cambiamento – prosegue il docente – potrà essere per loro una opportunità ulteriore di inserimento oltre che un possibile e fattivo contributo allo sviluppo del loro territorio.
Gli alunni che nel quinto anno approfondiscono le colture arboree, proseguiranno il loro percorso di studio con visite mirate nelle diverse aziende agricole del territorio».
«L’obiettivo – continua il professor Basili – è di studiare e analizzare le principali coltivazioni a contatto diretto con gli imprenditori, per analizzare problematiche e soluzioni concrete onde formare una preparazione per competenze indispensabile sia per affrontare in modo coerente l’esame di maturità sia per il mondo del lavoro che li aspetta».
«Mi ha fatto molto piacere sentire il professor Cristofori del Dafne, Università della Tuscia, attore insieme all’Arsial delle prove sperimentali, presentare alla numerosissima platea i nostri studenti e puntualizzare quanto sia stata importante la scelta di avere una sezione di Agraria a Tarquinia».
«Infine – conclude – ho molto apprezzato la serietà e l’attenzione con la quale i nostri alunni hanno seguito tutto il convegno ricevendo molti complimenti da numerosi partecipanti e dagli organizzatori.
Hanno partecipato come relatori: Stefano Bizzari e Roberto Mariotti di Arsial, Federico Vignolini – Vivai Vignolini, Danilo Salmistraro – Consulente  fitopatologico , Valerio Cristofori – Dafne Viterbo, Xavi Miarnau – direttore dell’ “ Institut de Ricerca i Tecnilogia Agroalimentaries” – Spagna.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Giornata dimostrativa del mandorlo: interesse e partecipazione per gli studenti del Cardarelli di Tarquinia

TARQUINIA – Si è svolta nel mese di Ottobre presso l’Azienda dimostrativa dell’Arsial di Tarquinia la giornata divulgativa sul mandorlo “Prime Esperienze di introduzione nel litorale laziale”.

La giornata tecnica era rivolta agli imprenditori agricoli laziali e a tutti gli stakeholders che intendono avviare la coltivazione del mandorlo in aree vocate, sulla base delle incoraggianti proiezioni mercantili che interessano la specie e il comparto della frutta a guscio.

La giornata si è articolata con un convegno nella mattinata che ha analizzato diversi aspetti innovativi della coltivazione ed è proseguita nel pomeriggio con delle visite guidate al campo sperimentale sul mandorlo presso il Centro Sperimentale Arsial di Vallilarda fatto in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali di Viterbo e si è conclusa con la visita ad uno dei più importanti impianti per superficie presso l’Az. Agraria Pian Della Marina di Tarquinia.

E’ stata una giornata particolarmente importante per i nostri studenti  – commenta il Prof. Basili che ha partecipato insieme alla classe quinta agraria del Cardarelli in veste sia di docente di produzioni vegetali che di Agronomo – che quest’anno partecipano all’Esame di Stato e diventeranno i primi periti agrari del nostro Istituto.

La possibilità di entrare nel mondo del lavoro con un bagaglio di conoscenze innovative in un mondo agricolo in forte cambiamento potrà essere per loro una opportunità ulteriore di inserimento oltre che un possibile e fattivo contributo allo sviluppo del loro territorio.

Gli alunni che nel quinto anno approfondiscono le colture arboree, proseguiranno il loro percorso di studio con visite mirate nelle diverse aziende agricole del territorio.

L’obiettivo – continua il Prof. Basili – è di studiare e analizzare le principali coltivazioni a contatto diretto con gli imprenditori per analizzare problematiche e soluzioni concrete onde formare una preparazione per competenze indispensabile sia per affrontare in modo coerente l’esame di maturità sia per il mondo del lavoro che li aspetta.

Mi ha fatto molto piacere sentire il Prof. Cristofori del DAFNE Università della Tuscia attore insieme ad Arsial delle prove sperimentali, presentare alla numerosissima platea i nostri studenti e puntualizzare quanto sia stata importante la scelta di avere una sezione di Agraria a Tarquinia.

Infine ho molto apprezzato la serietà e l’attenzione con la quale i nostri alunni hanno seguito tutto il convegno ricevendo molti complimenti da numerosi partecipanti e dagli organizzatori.

Hanno partecipato come relatori: Stefano Bizzari e Roberto Mariotti di Arsial, Federico Vignolini – Vivai Vignolini, Danilo Salmistraro – Consulente  fitopatologico , Valerio Cristofori – DAFNE Viterbo, Xavi Miarnau – Direttore dell’ “ Institut de Ricerca i Tecnilogia Agroalimentaries” – Spagna.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI, FORESTALI E DEL TURISMO – DECRETO 21 settembre 2018

Revoca del decreto 2 agosto 2018, recante la proroga del termine di
cui all'articolo 1 del decreto 23 dicembre 2015, concernente la data
di entrata in vigore degli specifici decreti di autorizzazione
all'etichettatura transitoria dei vini DOP e IGP, ai sensi dell'art.
72 del regolamento (CE) n. 607/2009 e dell'art. 13 del decreto 7
novembre 2012, limitatamente alle produzioni derivanti dalla campagna
vendemmiale 2018/2019. (18A06324)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Giulia Mazzoldi: "Il cinema, un tassello importante per l'economia del territorio"

CIVITAVECCHIA – «Il cinema è diventato un tassello importante per il nostro territorio che da agosto ad oggi, tra Civitavecchia e Santa Severa, ha ospitato ben tre produzioni, tutte soddisfatte per la professionalità, la riservatezza e la discrezione; senza dimenticare la boccata d’ossigeno per l’occupazione, seppur temporanea». La location manager Giulia Mazzoldi accende i riflettori sul settore cinematografico che potrebbe diventare davvero un’occasione di sviluppo, anche economico, per il territorio. Nelle ultime settimane la Lux Vide (che sta mandando in onda le nuove puntate di ‘‘Non dirlo al mio capo 2’’ con sugestivi scorci di Civitavecchia), ha iniziato le riprese de ‘‘L’isola di pietro 2’’ con Gianni Morandi e Cristina Marino, girato al porticciolo di Santa Marinella: oltre all’utilizzo di barche, gommoni e maestranze locali, hanno lavorato una decina di comparse, tra cui la campionessa di motocross Sharon Chima, ingaggiata come controfigura della Marino in una scena in moto. «Capitolo a parte per ‘‘I Medici’’, alla terza serie con Raul Bova, Francesco Montanari e Alessandra Mastronardi. Oltre al disbrigo di svariate autorizzazioni, permessi e concessioni, casting per la ricerca di comparse con la collaborazione di Fabio Bacheca, location manager sul territorio – ha aggiunto Mazzoldi – sono stati collocati per più di una settimana per l’allestimento e lo smontaggio del set alcuni manovali disoccupati. In poco più di 10 giorni è stata creata una scenografia ripresa da autentiche stampe del 500 davvero faraonica, un mercato ortofrutticolo allestito grazie alla merce acquistata presso il mercato di Civitavecchia (frutta, pesce, baccalà e verdure) un piccolo golfo, con annesso pontile costruito con minuzia certosina: arredatori, scenografi ed assistenti si sono alternati sotto le mura del Castello di Santa Severa ed all’interno dei cortili. Utilizzate alcune imbarcazioni e guardianie notturne e diurne, mentre in un solo giorno sono state impiegate 100 comparse». Infine è tornata la Tao Due con ‘‘Rosy Abate 2-la serie’’.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

No al biogas a Tarquinia, Silvia Blasi (M5S): "Orgogliosa di aver combattuto questa battaglia"

TARQUINIA – Soddisfatta del no della Regione all'impianto a biogas proposto dal Consorzio Pellicano la consigliera del Movimento Cinque stelle Silvia Blasi. "Apprendo con soddisfazione dell'esito negativo della procedura autorizzativa per l'ampliamento dell'impianto esistente per il compostaggio di rifiuti organici, con realizzazione di un sistema anaerobico con produzione di biogas, nel comune di Tarquinia, loc. Olivastro (VT), Proponente Consorzio Pellicano. Una notizia importante per i tanti residenti dell'Olivastro e per la cittadinanza di Tarquinia – commenta la grillina –  perchè si scongiura l'apertura di un nuovo impianto di trattamento rifiuti nel nostro comune già gravemente impattato da importanti fonti di inquinamento atmosferico come la centrale TVN di Civitavecchia e il traffico portuale. Impianto progettato, tra l'altro, in una zona dove esistono produzioni agricole di qualità. Orgogliosa di avere combattuto da subito questa battaglia per il territorio, l'ambiente e la salute".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ciak si gira: Enrico Brignano a Tarquinia

TARQUINIA – Cinque set in pochi mesi: Tarquinia conferma la propria capacità di attrarre produzioni cinematografiche ed al suo curriculum di ospiti illustri aggiunge un nuovo nome. 
Nei giorni scorsi, infatti, è giunta in città – ed in particolare presso la spiaggia di Sant’Agostino, allo stabilimento ''Boca do Mar'' – la troupe di “Tutta un’altra vita”, pellicola diretta da Alessandro Pondi e prodotta da Rodeo Drive. E protagonisti della scena allestita in riva al mare tarquiniese sono stati stato Enrico Brignano e Paola Minaccioni, in un ciak con numerose comparse che ha approfittato degli ultimi giorni dell’estate tarquiniese.

Ad accogliere la troupe, il vicesindaco ed assessore allo Spettacolo di Tarquinia, Martina Tosoni, accompagnata dai responsabili di Tarquinia Film Office Aps, neonata realtà locale che ha curato i rapporti con la produzione e che sarà, d’ora in poi, strumento di attrazione di altre iniziative cinematografiche verso le location tarquiniesi.

L’associazione, infatti, sulla scorta dell’esperienza e delle attività vissute in occasione dei recenti set allestiti in città – da Gianni Zanasi a Andrej Konalovskij, passando per Alice Rohrwacher, peraltro ospite in città a presentare il “suo” Lazzaro Felice – ha intrapreso un percorso che mira a offrire servizi e collaborazione a produttori e registi che vogliano approfittare della variegata offerta di bellezza che Tarquinia offre, con le positive ricadute di immagine ed indotto per la città.Una fase di costruzione che sta per giungere a completamento, con contatti già avviati con le strutture ricettive cittadine, la programmazione di una serie di attività e strumenti per l’offerta di servizi quanto più ampia possibile e, soprattutto, alcuni primi contatti con la Lazio Roma Film Commission, punto di riferimento in quest’ambito a livello regionale.

Non solo: nelle prossime settimane Tarquinia Film Office si attiverà per coinvolgere quanto più attivamente possibile la comunità tarquiniese nel progetto, sia con una campagna di sostegno indirizzata sia ai privati che alle aziende, ma anche lanciando una sorta di censimento volontario delle location: chiunque abbia locali, abitazioni, giardini o strutture di pregio e voglia metterle a potenziale disposizione per un set potrà contattare lo staff. A breve, infine, partirà una sorta di casting diffuso per raccogliere la disponibilità – oltre che i dati e le fotografie – dei concittadini che desiderano provare l’esperienza da comparse: per farlo – come sarà annunciato a breve – TFO stringerà un accordo di collaborazione con un’azienda professionista del settore, così da garantire la massima tutela ai partecipanti ed il totale rispetto della normativa, ancor di più qualora si tratti di minori.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Enrico Brignano a Tarquinia

TARQUINIA – Cinque set in pochi mesi: Tarquinia conferma la propria capacità di attrarre produzioni cinematografiche ed al suo curriculum di ospiti illustri aggiunge un nuovo nome. 
Nei giorni scorsi, infatti, è giunta in città – ed in particolare presso la spiaggia di Sant’Agostino, allo stabilimento ''Boca do Mar'' – la troupe di “Tutta un’altra vita”, pellicola diretta da Alessandro Pondi e prodotta da Rodeo Drive. E protagonisti della scena allestita in riva al mare tarquiniese sono stati stato Enrico Brignano e Paola Minaccioni, in un ciak con numerose comparse che ha approfittato degli ultimi giorni dell’estate tarquiniese. Ad accogliere la troupe, il vicesindaco ed assessore allo Spettacolo di Tarquinia, Martina Tosoni, accompagnata dai responsabili di Tarquinia Film Office Aps, neonata realtà locale che ha curato i rapporti con la produzione e che sarà, d’ora in poi, strumento di attrazione di altre iniziative cinematografiche verso le location tarquiniesi. L’associazione, infatti, sulla scorta dell’esperienza e delle attività vissute in occasione dei recenti set allestiti in città – da Gianni Zanasi a Andrej Konalovskij, passando per Alice Rohrwacher, peraltro ospite in città a presentare il “suo” Lazzaro Felice – ha intrapreso un percorso che mira a offrire servizi e collaborazione a produttori e registi che vogliano approfittare della variegata offerta di bellezza che Tarquinia offre, con le positive ricadute di immagine ed indotto per la città.Una fase di costruzione che sta per giungere a completamento, con contatti già avviati con le strutture ricettive cittadine, la programmazione di una serie di attività e strumenti per l’offerta di servizi quanto più ampia possibile e, soprattutto, alcuni primi contatti con la Lazio Roma Film Commission, punto di riferimento in quest’ambito a livello regionale. Non solo: nelle prossime settimane Tarquinia Film Office si attiverà per coinvolgere quanto più attivamente possibile la comunità tarquiniese nel progetto, sia con una campagna di sostegno indirizzata sia ai privati che alle aziende, ma anche lanciando una sorta di censimento volontario delle location: chiunque abbia locali, abitazioni, giardini o strutture di pregio e voglia metterle a potenziale disposizione per un set potrà contattare lo staff. A breve, infine, partirà una sorta di casting diffuso per raccogliere la disponibilità – oltre che i dati e le fotografie – dei concittadini che desiderano provare l’esperienza da comparse: per farlo – come sarà annunciato a breve – TFO stringerà un accordo di collaborazione con un’azienda professionista del settore, così da garantire la massima tutela ai partecipanti ed il totale rispetto della normativa, ancor di più qualora si tratti di minori.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ciak in città per Enrico Brignano

CIVITAVECCHIA – Civitavecchia ed il suo comprensorio hanno aperto nuovamente le porte ad una produzione cinematografica. Venerdì, infatti, sono state girate allo stabilimento balneare di San’Agostino Boca do Mar e in porto, a bordo della Msc Divina, alcune scene del nuovo film con Enrico Brignano intitolato “Tutta un’altra vita”, prodotto da Rodeo Drive. Una brillante commedia diretta da Alessandro Pondi che vede nel cast, tra gli altri, anche Ilaria Spada, Paolo Sassanelli e Rossella Brescia.

Sul set anche diverse comparse locali, con la produzione che si è affidata al lavoro in città della Civitafilmcommission di Piero Pacchiarotti e Nicoletta Morici. Un altro ciak che conferma come fiction e cinema continuino a credere nel territorio, nonostante forse, non se ne sia compresa ancora la giusta importanza anche in considerazione di uno sviluppo economico differente. È stato infatti lo stesso Pacchiarotti a sottolineare, nuovamente, «la necessità di un regolamento serio – ha spiegato – sull’accoglienza delle produzioni in città che invece altrove trovano disponibilità e portano soldi freschi».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

AZIENDA UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 2 DI MARCA TREVIGIANA DI TREVISO – CONCORSO (scad. 7 ottobre 2018)

Conferimento dell'incarico quinquennale di direzione di struttura
complessa per l'U.O. servizio veterinario igiene allevamenti e
produzioni zootecniche.
(18E08820)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###