No al tempo pieno per due classi della primaria

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI – Affiora un problema nel mondo della scuola che potrebbe diventare una vera emergenza per una cinquantina di famiglie. Il fatto è che il Miur non ha accolto la richiesta dell’organico per il tempo pieno per due classi di Cerveteri per effetto dei tagli della spending review.  
Si tratta di 48 alunni della prima classe della primaria che rischiano la cancellazione dal tempo pieno. Il problema riguarda 29 alunni del Giovanni Cena che hanno fatto l’iscrizione regolare ma è stata accettata con riserva e di altri 19 della scuola di Due Casette che hanno avuto la conferma dell’iscrizione per 40 ore settimanali salvo poi essere annullata.  Ovviamente i genitori alla notizia si sono preoccupati e allarmati e hanno iniziato a muoversi per tentare di trovare una soluzione. 
Va detto che l’orario minimo per assolvere il dovere di istruzione è fissato in 27 ore settimanali, le altre ore in più sono facoltative. 
«Appena avuto la notizia – dice Pamela Baiocchi delegata alle politiche scolastiche – l’Ufficio scuola del Comune si è prontamente attivato e ha inviato il primo giugno una nota al Miur regionale nella quale si chiedeva l’invio dell’organico per il tempo prolungato per le due classi. Per fine luglio stiamo aspettando la risposta definitiva e ufficiale. Quindi tutto è ancora con il punto interrogativo. La richiesta peraltro non è molto esosa visto che si stanno chiedendo due insegnanti in più, uno per ogni classe, per il pomeriggio. E poi c’è la problematica non trascurabile che una di queste scuole, e questo lo abbiamo sottolineato anche nella nota inviata al Miur, quella di Due Casette si trova in una zona di campagna dove non è possibile spostare i bambini nella scuola più prossima, ma devono andare da tutt’altra parte, ossia a Marina di Cerveteri. A questo poi si aggiungerebbe il problema del trasporto scolastico che non va sottovaluto», conclude Baiocchi.  
Sembrerebbe che il Miur sia propenso a tornare sui suoi passi e ad accogliere la richiesta, tuttavia occorre aspettare a fine a luglio per avere le risposte ufficiali. Emergerebbe peraltro che, non si sa per quale motivo, non tutti i genitori interessati siano stati informati dell’inconveniente tanto che se non si arriva a soluzione alcuni troveranno una brutta sorpresa all’inizio dell’anno scolastico. Sembra infatti che mentre alle scuola di Due Casette si è tenuta una riunione ufficiale per informare tutti i genitori, la stessa cosa non è stata fatta per quelli del Giovanni Cena. La speranza di  una soluzione positiva si auspica per quei padri e quelle madri che lavorano perché sarebbe impensabile non poter contare sul tempo pieno.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La poetessa  Agnese Monaldi  trionfa nel prestigioso concorso

ALLUMIERE – Continua a inanellare successi e affermazioni la bravissima poetessa a braccio Agnese Monaldi, la quale ha trionfato a Roma al prestigioso concorso Vincenzo Scarpellino  2018 ‘‘Stornelli inediti nei dialetti del Lazio’’. La Monaldi nella stessa competizione ha avuto la soddisfazione di vedere premiate ben 4 classi del comprensorio nelle quali ha portato il progetto poesia: la classe IVB della Scuola Primaria I.C. di Tolfa (insegnanti: Tomasa Pala e Luisella Felicini) è risultata prima classificata nella sezione ‘’Scuole’’ dell’ottava edizione del Premio Scarpellino per poesie e stornelli inediti nei dialetti del Lazio; seconda classificata la classe II B Scuola Primaria I.C. di Tolfa (Insegnanti di classe: Michela Pala Michela e Francesca Franceschini); terze classificate le classi 5^ A – 5^ B Primaria (Insegnanti: Maria Letizia La Noce e Anna Annunziata) plesso Papacchini dell’I. C. Galice Civitavecchia via Toscana. L’insegnante di Tolfa, Tomasa Pala, che da anni collabora con la poetessa Agnese Monaldi, esprime «Grande soddisfazione per il percorso didattico intrapreso con passione, mirato alla conoscenza e  tutela della della nostra amata tradizione poetica», mentre le insegnanti Michela Pala e Francesca Franceschini dichiarano la «validità dell’esperienza del laboratorio di poesia con la Monaldi sia sul piano dei contenuti che  sul piano metodologico  e auspicano una futura collaborazione per realizzare percorsi formativi sempre più stimolanti». Agnese Monaldi è una improvvisatrice in ottava rima e rappresenta la continuità di questa tradizione simbolo della creatività e della capacità comunicativa popolare. Agnese è nata ad Allumiere. Avendo coltivato da sempre interesse verso ogni forma poetica da anni si cimenta con successo nel canto estemporaneo che nell’ultimo secolo è stato esercitato solo da poeti uomini. Facendo leva sulla volontà di apprendere e praticare, ha iniziato ad esibirsi in una escalation che l’ha portata ai più alti livelli fino a trovarsi a contrastare in rima con i migliori artisti italiani. La Mobaldi è continyamente ospitebin manifestazioninpietichebin tutta Italia e ovunque è apprezzata e amata «Sono stata sempre appassionata alla scrittura, alla letteratura e all’ascolto dei racconti. Sin da piccola ascoltavo i poeti a braccio che cantavano nelle piazze, fino al momento in cui ho iniziato io stessa ad improvvisare circa dieci anni fa. La motivazione è l’istinto e la passione che sento dentro di me. I miei primi passi sono stati ascoltando i poeti e rispondere in rima con la mente. Leggere testi, è stato il secondo passo, prediligendo Dante, Orlando il furioso e Torquato Tasso – spiega la Monaldi – inizialmente non ho avuto maestri e mi esercitavo da sola; poi ho incominciato a conoscere alcuni poeti e l’unico che per me è stato un maestro è Mauro Chechi. Attribuisco la stessa importanza sia alla linea melodica che allo schema metrico privilegiando l’ispirazione. La rima è di otto versi, di cui sei alternati, 1-3-5 2-4-6 l’ultimi due versi sono con rima baciata. Il contrasto improvvisato è un contrasto poetico in cui l’ottava, quasi come in una disfida, assume il ruolo di strumento, di argomentazione contrapposto a quello del contendente. Le differenze tra l’ottava laziale e quella toscana sono negli argomenti trattati». Per quanto riguarda la sua attività nelle scuole la Monaldi spiega: «L’approccio con gli studenti è molto semplice: si trattano argomenti che di regola impegnano il sentimento ed i valori, rappresentando un mondo che costituisce la radice dei nostri territori e della nostra storia». (Rom. Mos.)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Mecozzi: ''Si deve salvare la scuola di piazza Verdi''

La scuola primaria di piazza Verdi potrebbe chiudere i battenti. A darne notizia il consigliere del PD Mirko Mecozzi che punta i riflettori sulla scuola primaria di piazza Verdi gestita dalla Fondazione Cariciv. In un comunicato il consigliere spiega che «giunge notizia che chiuderanno ed il prossimo anno sarà il turno dell’asilo sempre, nella stessa sede, sempre dello stesso Ente finanziatore. Una perdita pesantissima sia sotto l’aspetto dell’istruzione per le giovani generazioni, sia in termini occupazionali, che vedrà tutti coloro che danno il loro contributo all’interno della struttura privati del lavoro e del sostentamento alle proprie famiglie e non sono pochi». Mecozzi si dice preoccupato per il futuro dei lavoratori e sottolinea la gravità del problema «perché collegata alla Fondazione Cassa di Risparmio che tanto si è adoperata, nel recente passato, per la crescita del bene comune della città, piantando paletti importanti in tutti gli strati sociali nessuno escluso e con risultati che vanno sopra l’eccellenza». Sempre secondo Mecozzi «le cause di tale decisione risiedono proprio nei recenti avvenimenti, ormai di pubblico dominio, che hanno investito proprio la Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia che colpita profondamente, forse non è più in grado di dare sostegno a quelle attività ed altre, che oggi rischiano di chiudere definitivamente mettendo un punto ad un ciclo straordinario di solidarietà ricco di soddisfazioni». Il consigliere punta poi il dito contro il Comune che «a riguardo non ha speso un solo minuto del suo tempo ne pronunciato a riguardo una sola parola». Intanto oggi proprio presso l’ente si terrà una riunione dell’organo di indirizzo riguardo il futuro della scuola. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Opere pubbliche Allumiere: lavori a 360 gradi 

ALLUMIERE – Opere pubbliche: la giunta Pasquini a maniche rimboccate. Da martedì è iniziata la manutenzione straordinaria della viabilità principale del paese: «Abbiamo terminato la messa in sicurezza dei giardini in piazza Filippo Turati – spiega il sindaco di Allumiere, Antonio Pasquini – abbiamo portato a compimento i lavori di manutenzione della pubblica illuminazione presso i quattro giardini pubblici ed è stata terminata la messa in sicurezza del cunicolo fognario alla profondità di 10 m nell’area del bocciodromo: per quest’opera restano da eseguire i lavori di completamento». In itinere anche «i lavori di manutenzione straordinaria dell’acquedotto di adduzione acqua dall’Oriolo e Mignone» e «sono terminati i lavori per l’adesione del Comune al progetto Fibra». 
Il primo cittadino di Allumiere ha annunciato un’altra importante novità nel settore dei Lavori pubblici: «Dopo la consegna delle chiavi al titolare dell’impresa aggiudicataria dei lavori di ristrutturazione del plesso della scuola Primaria di Allumiere in via Turati sono iniziati in lavori – dopo anni di sospensione delle opere – spiega Pasquini – abbiamo rinnovato i responsabili dell’ufficio tecnico comunale, nominato un nuovo segretario comunale, siamo andati a rescissione unilaterale del contratto, citato la ditta per danni alla comunità di Allumiere, proceduto a nuova gara d’appalto in collaborazione con la Città Metropolitana di Roma Capitale ed abbiamo individuato l’impresa che oggi, 28 giugno, ha materialmente iniziato i lavori».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

UNIVERSITA' DELL'AQUILA – CONCORSO (scad. 29 luglio 2018)

Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la formulazione di
una graduatoria da cui attingere cinque unita' da impiegare per lo
svolgimento dei compiti di tutor organizzatore, in posizione di
esonero totale, per le attivita' del Corso di laurea magistrale a
ciclo unico, in Scienze della formazione primaria.
(18E06235)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

UNIVERSITA' DELL'AQUILA – CONCORSO (scad. 29 luglio 2018)

Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la formulazione di
una graduatoria da cui attingere dieci unita' da impiegare per lo
svolgimento dei compiti di tutor coordinatore, in posizione di
esonero totale per le attivita' del Corso di laurea magistrale a
ciclo unico, in Scienze della formazione primaria.
(18E06234)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Battilocchio (FI) incontra gli insegnanti precari del comprensorio

CIVITAVECCHIA – Alessandro Battilocchio ha ricevuto a Montecitorio una delegazione di insegnanti precari che stavano manifestando contro la sentenza 11 del Consiglio di Stato che ha negato l’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento ai diplomati magistrali ante 2001/02 creando un’emergenza che potrebbe portare alla revoca dell’immissione in ruolo di 6.669 mila persone (1.030 nella scuola dell’infanzia e 5.639 nella scuola primaria, per la maggioranza a Nord) e all’esclusione di altre 43 mila persone dalle graduatorie. Si tratta di una tematica nazionale che il parlamentare di Forza Italia sta però seguendo in particolare al fianco dei gruppi di docenti attivi su Cerveteri, Ladispoli e Civitavecchia. «Il Governo – ha dichiarato Battilocchio – nei prossimi giorni dovrà emanare un decreto per garantire il regolare inizio dell’anno scolastico. Sono qui per confermare il mio impegno a vigilare e stare sul pezzo, affinchè l’atto sia concreto ed equo e riconosca il vostro percorso di formazione di anni all’interno della scuola pubblica ed il diritto alla continuità per alunni e famiglie». 

Le insegnanti hanno ringraziato il parlamentare: «In questi mesi ha dimostrato massima disponibilità nei nostri confronti. È imminente un decreto del governo e speriamo che attraverso Battilocchio e altri parlamentari sia possibile trovare una soluzione».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Primavera in Maremma laziale, festa in collina

ALLUMIERE – È cominciata ieri nel migliore dei modi la XXIX edizione della grande e imperdibile manifestazione ''Primavera in Maremma laziale’’ promossa dall’Università Agraria di Allumiere in collaborazione col Comune di Allumiere, con la Pro.lo.co. e con Tere Comuni, Slow Food Monti della Tolfa, Fitetrec e con il patrocinio della Fondazione Cariciv. Nella bellissima e amena località Giovita si stanno susseguendo a pieno ritmo e con molta partecipazione iniziative di tutti i generi, attività laboratoriali e ludico-sportive, escursioni, buon cibo, prodotti locali, mostra asinina, equina e della vacca maremmana, mostre fotografiche, giochi equestri, spettacoli ed attività di ogni genere che non possono non soddisfare i gusti di tutti i partecipanti. Successo ieri per la ‘’Festa dell’albero’’ che ha visto impegnati il presidente dell’Agraria, Pietro Vernace e i suoi uomini, i quali hanno piantato gli alberi dedicandoli alle varie classi della scuola Primaria di Allumiere. Dibattito e proficui scambi di idee e progetti nei convegno: ‘’Legge 168/2017 sulle Università Agrarie, cosa cambia'' e in quello promosso dalla condotta Slow Food collinare: ''Razza maremmana laziale presidio Slow Food'’. Molto applaudita la performance musicale della De Lorean Band. Particolarissima la VII edizione della ''Corsa degli asini di Primavera''. La festa proseguirà oggi. Il presidrnte dell'Università Agraria, Pietro Vernace invita tutti a Giovita "Per gustarsi una giornata all’aria aperta, a contatto con la natura, con il cibo sano e genuino e con attività varie fra le quali la visita guidata alla Tolfaccia a cura dell’ass. K. De La Grange, la gimkana equestre e tante altre attività. Si comincerà stamattina alle 10 con l'apertura degli stand; alle 11 la seconda tappa del Campionato di Monta Tradizionale Maremmana. Alle 13 pranzo con piatti tipici locali e genuini in cui sarà servita sua maestà la carne maremmana allevata in modo biologico dall'Agraria di Allumiere. Alle 15 Sbrancamento a squadre di Monta MaremmanaTradizionale. Dalle 20 cena con serata musicale animata dal duo acustico Davide e Simona. Si proseguirà poi domenica per tutto il giorno. Alle 9 visita guidata alla Tolfaccia e strutture storico-culturali a cura dell'associazione Klitsche De La Grange; alle 10 apertura stand; alle 10.30 la gimkana equestre (primo gioco); 11.30 la sesta edizione del Gran Fondo Mare e Monti della Tolfa; alle 13 il pranzo; alle 15 il secondo gioco della gimkana e alle 18 seguirannole finali. Dalle 20 cena e gran finale travolgente con la musica della Street Band Lesto Funky. Da rilevare che a pranzo e cena saranno serviti pasti prelibati tra i quali la goduriosa acquacotta, la pasta del butterei, lo spezzato di carne maremmana, salsicce, pancetta. Insomma una tre giorni eccezionale che sarà sicuramente di gradimento per tutti visto che ci sono attrazioni per tutti. (Rom. Mos.)

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Regione, Tpl: centrodestra ritira emendamento ‘‘pro-Roma’’

CERVETERI – «Apprendiamo con soddisfazione la notizia che i Consiglieri Regionali di Centrodestra, dopo le sollecitazioni pubblicate a mezzo stampa dalla nostra Amministrazione e da altri Sindaci del Lazio, abbiano deciso di ritirare l’emendamento da loro proposto con il quale proponevano di concedere a Roma Capitale di accedere direttamente al fondo nazionale del trasporto pubblico locale». 
Lo dichiara il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, che prosegue: «Si trattava di un atto iniquo, che avrebbe messo seriamente a rischio l’efficienza e la qualità del Servizio del Trasporto Pubblico Locale  di tanti Comuni medio-piccoli del Lazio, che non avrebbero più beneficiato di una ridistribuzione proporzionale delle risorse a disposizione. Sul settore dei trasporti la nostra città negli ultimi sei anni ha portato a compimento una vera e propria rivoluzione, rendendo il servizio integrato con il vicino Comune di Ladispoli, istituendo inoltre, grazie alla straordinaria disponibilità di Regione Lazio ed AREMOL un servizio richiesto da anni da giovani e dai pendolari in grado di collegare Cerveteri, Ladispoli e l’Aeroporto di Fiumicino».
«Prendiamo dunque atto del dietrofront del Centrodestra in Consiglio Regionale – conclude il primo cittadino – Un emendamento che avrebbe solamente arrecato gravi difficoltà ad un servizio di primaria importanza come quello dei trasporti».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Scuola primaria ospite alla Camera dei deputati

ALLUMIERE – La scuola Primaria di Allumiere è stata ospite del deputato Alessandro Battilocchio alla Camera dei Deputati. Le classi quarte e quinte dell’Istituto Scolastico collinare, accompagnate dalle docenti Stefania Cammilletti, Maria Paola Antonacci, Simona Cascianelli, Alessandra  Moroni, Giuseppina Flamini, Eleonora Onori, Maria Grazia Pieragostini, Patrizia Sestili, Dorella Leoni e Brunella Bentivoglio sono state invitate e accolte dal deputato di collegio presso il palazzo di Montecitorio. Gli studenti e le docenti hanno potuto visitare le principali aule dello storico palazzo che ospita la Camera dei Deputati compreso il cosiddetto ‘’transatlantico’’ e le tribune della Camera. Le guide accompagnatrici hanno risposto alle domande dei ragazzi che si sono dimostrati attenti e curiosi. «I ragazzi hanno dimostrato un vero interesse per la visita, ammirando luoghi che spesso vedono dai telegiornali – hanno evidenziato le docenti – ringraziamo Battilocchio per l’opportunità che ci ha fornito ed ha fornito ai ragazzi della nostra scuola oggi un po’ più consapevoli del funzionamento della macchina statale. Conoscere le istituzioni è il primo passo per diventare i cittadini del domani».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###