Giù il cappello Corneto Tarquinia: sconfitta la Csl e vetta in solitaria

Finisce 5-0 il derby tra la Cpc2005 e il Santa Marinella, dopo una gara mai in dubbio per i padroni di casa. Gli ospiti reggono bene per sessanta minuti, poi però, dopo un rigore dubbio subito quando il risultato era per 1 a 0 per i portuali, sono letteralmente naufragati. Due sono gli ex tra le fila del Santa Marinella dei tempi dell’Eccellenza, il centrocampista Puca e l’esterno difensivo Capoccia. Per Caputo la soluzione allo squalificato Treccarichi è Esposito al fianco di Bevilacqua. Regge bene il fortino allestito da Morelli nei primi quindici minuti, ordinato il Santa Marinella frena le progressioni in verticale dei portuali. Al 16’ però i locali passano in vantaggio. Cross vellutato di Ruggiero per Tabarini che, di testa insacca sul palo sinistro. È un’altra gara ora, la Cpc2005 è pericolosa ad ogni affondo e Ruggiero quando punta l’avversario è incontenibile. Al 28’ Funari va al tiro ma Sanfilippo si supera nel respingere. Il Santa Marinella vacilla, il 2 a 0 sembra nell’aria. Sanfilippo nega il raddoppio al 42’ su tiro di Ruggiero, e si va a riposo poco dopo. Nella ripresa il Santa Marinella entra in campo con il piglio giusto, i portuali non offrono spunti ma troppe volte i tirrenici arrivano dalle parti di Pancotto. Nel momento di maggiore sforzo degli ospiti, però, la CPC2005 raddoppia. Feuli viene contrato in area da un avversario e tra le proteste dei tirrenici l’arbitro concede il rigore che Tabarini trasforma. Il Santa Marinella regge il campo dignitosamente anche se non impensierisce Pancotto, ma è stanca e nel giro di due minuti tracolla altre due volte. Prima Tabarini e subito dopo Lancioni portano la roja sul quattro a zero. Si attende il fischio finale, anche se la Cpc prima della fine serve la cinquina. Serpentina di Delogu che serve Loiseaux solo davanti a Sanfilippo, non sbaglia il tap-in che vale il cinque a zero. La Csl Soccer incassa la prima sconfitta tra le mura amiche del Gagliardini. Al Dlf il Corneto Tarquinia del tecnico Stefano Del Canuto asfalta per 3-0 i rossoblù di Daniele Fracassa. Un risultato giusto e meritato per i tarquiniesi, che nel primo tempo passano in vantaggio grazie al colpo di testa di Catracchia, per poi replicare poco dopo con il classe ‘99 Petroselli, uno dei migliori Under oltre a Forieri e Loi che hanno sfornato una prestazione eccezionale. Nella ripresa la Csl prova a reagire cercando di rientrare in partita, ma nel momento migliore dei locali, inizia il Iacomini show che para l’incredibile, negando la gioia a Peveri, Gaeta e Saraceno. Poco dopo gli ospiti chiudono il conto con un altro pregiato fuori quota che porta il nome di Massaini. Al triplice fischio esulta il Corneto Tarquinia che conquista la vetta in solitaria. «Risultato senza appello – ammette il tecnico civitavecchiese Daniele Fracassa – peccato perché abbiamo concesso la rete del vantaggio di Catracchia su una disattenzione. Il raddoppio ci ha tagliato le gambe. Potevamo rientrare in partita con l’ex Gaeta, Iacomini ha fatto due parate su Peveri impressionanti. Le giocate dei singoli hanno fatto la differenza e la Corneto ha dei giocatori straordinari. Complimenti a Del Canuto ed ai suoi, ripetere l’impresa come contro la Cpc non ci è riuscita». Il Città di Cerveteri esce sconfitto per 2 a 0 dalla trasferta ad Acquapendente, che torna al successo che gli mancava da un mese. Lo fa con una prestazione di carattere al cospetto di un Città di Cerveteri che ha confermato i problemi emersi nel recupero di mercoledì col Pian Due Torri. Una doppietta di Verri tra primo e secondo tempo fa pendere l’ago della bilancia verso gli aquesiani che hanno meritato i tre punti anche sul piano del gioco nonostante le assenze di Nuccioni ed Avola. Ottimo il debutto di Bellacima che non ha reso vita facile a due brutti clienti come Di Fiandra e Teti poi uscito per infortunio Le sconfitte con il Montefiascone e la Polisportiva Cimini assieme al punticino insapore con il Canale Monterano vanno in archivio. «È un giorno che ci penso – dice mister Zeoli  – una squadra che dopo le ottime prestazioni con Csl e Cpc ne fa due inguardabili contro Pian Due Torri ed Acquapendente, mi lasciano perplesso. Le assenze di Roscioli, Castelletti, Paraschiv e Bacchi non possono essere una giustificazione. Queste non deve essere un alibi». L’Atletico Ladispoli subisce una nuova sconfitta casalinga, questa volta contro un ottimo Montefiascone che fa suo lo scontro salvezza. Renzi e Davidenkos ad inizio e fine della prima frazione sono gli autori dei due gol. Brachino completa il blitz nella ripresa. La squadra di Centaro infila il quarto risultato utile consecutivo. Il Tolfa batte in casa per due a zero con gol di Galli e Trincia il Duepigreco Roma e balza al sesto posto in classifica.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Bambin Gesù, sale la preoccupazione 

S. MARINELLA – Da giorni circolano voci alquanto preoccupanti circa la possibilità che la sede cittadina dell’ospedale pediatrico del Bambin Gesù venga chiuso. A registrare queste sconvolgenti notizie tra gli altri è stato il blog Word in Press che ha registrato centinaia di messaggi di protesta inviati dai cittadini, anch’essi in ansia per la sorte del nosocomio pediatrico. «Che qualcosa non vada – si legge nel sito informativo – che stia cambiando l’assetto complessivo della struttura sanitaria della sede di Santa Marinella dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, se ne sono accorti per primi gli utenti. Le prestazioni diagnostiche e specialistiche sono riservate ai soli pazienti più piccoli. Gli specialisti visitano ormai per lo più a Palidoro ed anche la diagnostica, fatta eccezione per i prelievi, è stata ridotta di molto nel tipo di esame e nella frequenza di esecuzione, limitata al lunedì ed al giovedì. A Roma, bocche cucite, ma pare che il progetto complessivo porti ad una razionalizzazione generalizzata dei centri dell’istituto di cura e ricerca, concentrando gli sforzi anche di natura economica sul complesso di Palidoro che presto si arricchirà di un altro grande padiglione dove potrebbe essere collocato anche il reparto di Santa Marinella, quello inaugurato poco più di una decina di anni fa». 
«Esiste una forte preoccupazione anche tra il personale – sottolinea Word  in Press – che non ha informazioni adeguate ma in alcuni settori vede ridursi le ore settimanali di impiego. Un’ulteriore riduzione della gamma delle prestazioni e degli orari di apertura della struttura sarebbe un grave colpo per la cittadinanza, soprattutto per le fasce deboli della popolazione che sarebbero costrette ad emigrare per ottenere prestazioni sanitarie di qualità, come ha sempre distribuito la struttura, forte dell’elevata professionalità del proprio personale a tutti i livelli e di una scelta aziendale rivolta all’utenza in senso generale». «Una grave preoccupazione investe anche il destino dell’area su cui insite il complesso sanitario – conclude il blog – un lotto di grandi dimensioni con annessa spiaggia e pontile che è separato dal lungomare che lo attraversa e lo taglia. Nei tempi passati si mormorava di una sua eventuale destinazione turistica ma ogni volta i fatti hanno fortunatamente smentito le illazioni, per il benessere complessivo della popolazione locale. Popolazione che è già stata messa alla prova con la riorganizzazione del soccorso su ambulanza».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cv Volley protagonista con le sue giovanili

I weekend del vivaio Civitavecchia Volley diventano sempre più impegnativi. 
Ad inaugurare il fine settimana giocando in casa sono state le cv volline di coach Gabriele Cesarini e Chiara Ventura  che hanno battuto 3-0 le coetanee del Vbc. 
Un giusto premio agli sforzi profusi è arrivato finalmente sabato primo dicembre per i ragazzi di coach Alessandro Marino, che hanno conquistato tre punti tondi contro il Fiumicino. 
Sabato è stata una giornata propizia anche per le ragazze della prima divisione che hanno vinto 3 a 0 contro il Monterosi grazie ad una buona prestazione collettiva. 
Meno favorevole purtroppo invece la mattina domenicale per i giovanissimi neofiti cv vollini Under 14 di coach Marianna Del Rosso che hanno perso contro l’Orte. 
Ben diverso invece il percorso delle ragazze di coach Giuseppe Ruggiero e Federica Brighenti che pur essendo sotto età nel campionato Under 14 proseguono collezionando un successo dopo l’altro. 
Dopo la vittoria nella categoria Under 14 ottenuta domenica mattina, le cv volline sono scese in campo anche il pomeriggio in casa dell’Asd Tarquinia portando a casa altri 3 punti anche nella categoria Under 13. 
Vittoriose anche le ragazze del Volley Sì di coach Jacopo Jacovacci ed Evelin Guanà che nel campionato under 14 eccellenza hanno battuto in un match molto importante il Terracina per 3-0. 
Buone le prestazioni della Seconda Divisione femminile che ha prevalso sul Nepi a risultato tondo. 
Momento più importante del fine settimana è stato però il concentramento Under13 3×3 maschile che ha visto sfidarsi in 7 gare diverse la Cv Volley Rossa e la Cv Volley Blu di Del Rosso, contro il Volley Academy e l’Asd Tarquinia, animando l’intera domenica pomeriggio di agonismo e divertimento.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc, è ufficiale: Lanari in prestito all’Astrea

di MATTEO CECCACCI

Sembrava che tutto dovesse sfumare e invece cinque giorni fa è arrivata la notizia ufficiale del trasferimento a titolo temporaneo del centrocampista della Cpc2005 Luca Lanari all’Astrea di patron Santi Consolo.
Per il classe 2000 sono tanti i successi e le soddisfazioni  ottenute con la maglia portuale: un campionato vinto da capitano con la squadra degli Allievi Regionali diretta da Enrico Gallina, poi l’esordio in Eccellenza con Massimo Castagnari che lo piazza fin da subito in mezzo al campo, l’anno dopo ottiene la totale fiducia della società e di mister Blasi che gli affida la piena titolarità in ogni gara con Lanari che sforna ripetute prestazioni eccelse insieme al suo compagno di reparto nonché coetaneo Davide Esposito e mette a segno molte reti, poi una presenza quest’anno in Promozione con Paolo Caputo in panchina e l’inaspettato infortunio alla caviglia appena dopo tre giornate. Un crack che ha costretto Lanari a fermarsi per più di un mese per guarire il tutto e tornare più forte di prima, ma dopo la risoluzione del problema  dell’arto il giovane talento ha deciso di lasciare la rosa per accasarsi all’Astrea che già a luglio scorso  gli aveva fatto la corte, ma il portuale aveva preferito smorzare la situazione rimandando l’appuntamento a dicembre. Lunedì scorso, infatti, grazie alla Cpc Lanari ha potuto firmare per la contentezza di papà Edoardo, sempre presente sugli spalti a sostenere il suo bomber, il prestito con la società di Casal Del Marmo, attualmente prima nel girone A di Eccellenza, fino al 30 giugno 2019. Il giovane già da martedì ha preso parte agli allenamenti al cospetto di Quintiliano Mastrodonato.
«È da luglio – commenta il fuoriclasse Luca Lanari – che il club mi cercava, per me è un onore indossare la maglia biancoblu. Darò il meglio di me stesso. Ringrazio la Cpc2005 che mi ha fatto crescere moltissimo insegnandomi i veri valori dello sport».
Intanto il ds Fabietti ci tiene a chiarire la situazione sul mercato: «Per ora non stiamo cercando nessuno, per me la squadra è perfetta così».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

REGOLAMENTO 28 settembre 2018, n. 1488

Regolamento (UE) 2018/1488 del Consiglio, del 28 settembre 2018, che
istituisce l'impresa comune per il calcolo ad alte prestazioni
europeo – Pubblicato nel n. L 252 dell'8 ottobre 2018
(18CE2189)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Rifugiati, quali prestazioni sociali spettano con un permesso temporaneo?

I rifugiati titolari di un diritto di soggiorno spettano le prestazioni sociali dello stesso livello di quelle concesse ai cittadini dello Stato membro che ha…

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Cv Volley dice no alla violenza sulle donne

Un filo rosso ha unito e legato saldamente tutta casa Cv Volley che ha accolto a braccia aperte l’iniziativa lanciata dalla FIPAV Lazio in occasione della giornata mondiale del 25 novembre contro la violenza sulle donne e ogni altro genere di violenza. #NOallaviolenzasulledonne, ecco ciò che su tutti i social e i cartelloni gli atleti e lo staff Cv Volley hanno affermato con grande forza e consapevolezza scendendo in campo con un tocco di rosso, dai nastri tra i capelli per le ragazze ai lacci delle scarpe indossati dai ragazzi. Proprio in onore di tutte le donne la grande famiglia Cv Volley si è dipinta ancor di più di rosso durante questo weekend, che ha visto protagoniste le piccole donnine dell’Under 13 di coach Giuseppe Ruggiero e Federica Brighenti che continuano imbattute a detenere la vetta della classifica ma anche le cv volline della prima divisione di Ruggiero che hanno conquistato i primi 3 punti del campionato. Nonostante le ottime prestazioni espresse note amare invece per i ragazzi della prima divisione e per le ragazze dell’under 14, per il Volley Sì e la seconda divisione che ha esordito proprio questo fine settimana nel proprio campionato. Emozionante esordio quello di martedì per i cv vollini under 14 di Marianna Del Rosso, team composto da molti nuovi innesti che  sono stati integrati benissimo nel gruppo preesistente. 
«Il risultato non ci ha del tutto premiati ma i miei ragazzi  sebbene alcuni abbiano iniziato a giocare a pallavolo da soli due mesi sono desiderosi di giocare e di confrontarsi con i loro coetanei – afferma Del Rosso – sono orgogliosa della mia squadra, hanno puntanto durante l’intero corso della gara a dare qualcosa in più, hanno preteso molto da loro stessi e questa ambizione è molto positiva ma va ben incanalta per raggiungere risultati tangibili».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Cv Volley dice no alla violenza sulle donne

Un filo rosso ha unito e legato saldamente tutta casa Cv Volley che ha accolto a braccia aperte l’iniziativa lanciata dalla FIPAV Lazio in occasione della giornata mondiale del 25 novembre contro la violenza sulle donne e ogni altro genere di violenza. #NOallaviolenzasulledonne, ecco ciò che su tutti i social e i cartelloni gli atleti e lo staff Cv Volley hanno affermato con grande forza e consapevolezza scendendo in campo con un tocco di rosso, dai nastri tra i capelli per le ragazze ai lacci delle scarpe indossati dai ragazzi. Proprio in onore di tutte le donne la grande famiglia Cv Volley si è dipinta ancor di più di rosso durante questo weekend, che ha visto protagoniste le piccole donnine dell’Under 13 di coach Giuseppe Ruggiero e Federica Brighenti che continuano imbattute a detenere la vetta della classifica ma anche le cv volline della prima divisione di Ruggiero che hanno conquistato i primi 3 punti del campionato. Nonostante le ottime prestazioni espresse note amare invece per i ragazzi della prima divisione e per le ragazze dell’under 14, per il Volley Sì e la seconda divisione che ha esordito proprio questo fine settimana nel proprio campionato. Emozionante esordio quello di martedì per i cv vollini under 14 di Marianna Del Rosso, team composto da molti nuovi innesti che  sono stati integrati benissimo nel gruppo preesistente. 
«Il risultato non ci ha del tutto premiati ma i miei ragazzi  sebbene alcuni abbiano iniziato a giocare a pallavolo da soli due mesi sono desiderosi di giocare e di confrontarsi con i loro coetanei – afferma Del Rosso – sono orgogliosa della mia squadra, hanno puntanto durante l’intero corso della gara a dare qualcosa in più, hanno preteso molto da loro stessi e questa ambizione è molto positiva ma va ben incanalta per raggiungere risultati tangibili».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sprar: chiesto di ridurre il numero dei profughi

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI – Non solo slitta ancora l’inizio di attività del progetto Sprar denominato “Liberi di ricominciare a Cerveteri’’ ma si riduce il numero dei profughi che si possono ospitare: da 30 soggetti  previsti si passa a 14. Il raggruppamento temporaneo d’impresa (RTI) costituito dall’Associazione Arci Solidarietà Onlus (capofila) e Cooperativa Sociale Integrata Civitabella Onlus che si è aggiudicato il bando molta difficoltà e nonostante un ulteriore proroga ha reperito gli alloggi con una disponibilità di accoglienza pari a 14 persone. A questo punto si è pensato di chiedere l’autorizzazione al ministero per ridurre il numero dei profughi previsti. Qualora la decisione fosse positiva lo stesso dovrà provvedere ad effettuare un sopralluogo per verificare la conformità e l’idoneità degli alloggi secondo la normativa vigente. Dopo di che dovrà fornire la numerosità dei nuclei familiari e parentali per determinare la loro sistemazione. Con tutti i ritardi per l’avvio del progetto previsto per il triennio 2018/2020, che prevede l’erogazione di prestazioni socio-assistenziali, con personale specializzato e specifiche modalità operative a questo punto si ridurrà a due anni. Come noto, il finanziamento ministeriale è di 452.371 euro annui e in considerazione della data di inizio del progetto, occorre scorporare le somme gestite in economia diretta dal Comune per un importo pari a 90.833 euro, e la rimanente quota pari a 361.538 euro è il valore stimato dell’appalto, sempre in ragione annua. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###