Tarquinia, spettacolo Andos: “Sperimentando insieme non si è sole”

TARQUINIA – Venerdì 14 dicembre alle ore 21,30 al Cinema Etrusco di Tarquinia si svolgerà una serata di spettacolo e informazione realizzata dall'A.N.D.O.S. Comitato di Tarquinia ONLUS, con il patrocinio della Città di Tarquinia ed il contributo della Susan G. Komen Italia.
Lo spettacolo teatrale "Sperimentando insieme non si è sole" affronta il tema del tumore al seno e della prevenzione in modo insolito.
Protagoniste sono donne che hanno vissuto, direttamente o indirettamente, l'esperienza della malattia e che raccontano il loro percorso, fondendo leggerezza ed impegno e vincendo la difficile scommessa di rompere il tabù del tumore. Perchè dopo il cancro la vita può ripartire con slancio e può a volte riservare sorprese inaspettate, come quella di ritrovarsi attrici su un palco.
L'evento è il risultato di un progetto in cui due psicologhe, una musicoterapista e una regista hanno integrato scrittura terapeutica, laboratori sensoriali e teatroterapia al fine di offrire alle donne l'opportunità di elaborare e dare un nuovo senso al proprio vissuto di malattia, condividere il proprio cammino e non sentirsi sole.
Così ne esce una grande avventura multisensoriale che assapora ogni aspetto e ogni attimo della nostra esistenza. Non è un semplice spettacolo in rosa. Non tratta di famose attrici. Anche nel buio della notte si può incontrare un sorriso che illumini il nostro cammino, ed è ancora meglio se si ride insieme.
“A volte nella vita succedono cose che non possiamo controllare, – dichiara la regista – eventi che mettono a dura prova il nostro equilibrio e che non possiamo impedire che accadano. Sono momenti che lasciano un segno in noi e in chi sta intorno a noi. Il segreto è affrontarli con sguardo positivo al futuro. Senza mollare mai la presa. Senza arrendersi. Combattendo e nutrendoci dell'energia positiva di chi ci sta vicino. Perché in queste situazioni non si è mai sole.”
L’iniziativa inoltre vuole sensibilizzare le donne a svolgere un ruolo attivo nella tutela della propria salute – il tumore al seno è la patologia oncologica più diffusa tra le donne (1 su 8 si ammala), ma sempre più curabile se diagnosticata in tempo – utilizzando lo strumento della parola e la sua forza, per diffondere il messaggio di sottoporsi regolarmente ai controlli, perché la prima arma contro il tumore al seno è la prevenzione
A finanziare il progetto, la Susan G. Komen Italia, un’associazione di volontariato senza scopo di lucro che dal 2000 opera nella lotta ai tumori del seno su tutto il territorio nazionale. Gli obiettivi principali sono quelli di promuovere sia la prevenzione primaria, l’importanza di una corretta alimentazione, sia la secondaria, la necessità di uno screening costante e qualificato in quanto la diagnosi precoce resta lo strumento più importante per sconfiggere questo tipo di carcinoma.
La serata vuole essere tutta all’insegna della condivisione, della speranza, della gioia e sarà ad ingresso gratuito, ma si potrà fare una donazione, contribuendo così a finanziare progetti e attività a sostegno dell’ANDOS.
Tutti insieme contro il tumore del seno, per rendere questa malattia sempre più curabile.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Natale, Mecozzi: Ancora nessun addobbo a Civitavecchia

CIVITAVECCHIA – Ancora nessun addobbo natalizio a Civitavecchia a solo pochi giorni dalle feste. A lanciare l’allarme è il consigliere comunale del Polo democratico Mirko Mecozzi che torna ad attaccare l’amministrazione a Cinque stelle parlando di una città ridotta ad essere “un fanalino di coda sociale. Lo è per la disoccupazione – tuona il consigliere d’opposizione – per la qualità dell'aria, per le malattie respiratorie, per la mortalità da malattie tumorali, per la qualità dei servizi quali l'acqua, il decoro urbano, la viabilità  e chi più ne ha più ne metta”. 

Un elenco delle molte criticità di Civitavecchia a cui, secondo Mecozzi, vanno ad aggiungersi gli addobbi natalizi. Mancano pochi giorni al Natale e la città non è ancora stata addobbata.     

“Si rammenta che gli addobbi natalizi – continua Mecozzi – da sempre hanno rappresentato e continueranno a rappresentare un messaggio  di amore e serenità tra i popoli del mondo ed è compito di chi amministra vestire gli abiti di messaggeri di pace. Un messaggio che a Civitavecchia tarda ad arrivare – tuona – tra l' indifferenza di chi in questi giorni si sta preoccupando di individuare, tra le proprie fila pentastellate, chi meglio potrà rivestire la carica di Sindaco alle prossime amministrative”. 

Mecozzi spiega come la gente sia in attesa del Natale, soprattutto i bambini, e “di vedere le strade illuminate a festa, le canzoni natalizie riempire l'aria di suoni festosi, i commercianti esporre i loro prodotti in vetrine addobbate, ma questi – conclude il consigliere d’opposizione – sono sogni di altri tempi e non saranno certo quattro lucette appese negli ultimi giorni antecedenti il Natale, si parla del 14 Dicembre, a far si che Civitavecchia indossi il suo abito natalizio”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snc, inizia il tour ligure

di MARCO GRANDE

La serie A2 di pallanuoto si appresta a tornare in acqua nella giornata di domani  per il terzo turno del campionato; la Snc di Marco Pagliarini cerca il riscatto dopo la deludente sconfitta casalinga subita sabato scorso dal Como Nuoto, che di fatto annulla le note positive viste nel corso del primo match di  Ancona, in cui i rossocelesti avevano espugnato, a detta di molti esperti, uno dei campi più ostici del girone.
Tutto da rifare, dunque, per la società di Viale Lazio, attesa lle 14 nella piscina di Bogliasco dalla formazione della Sportiva Sturla, reduce dal convincente successo per 9 a 7 in casa del fanalino di coda Brescia Waterpolo.La compagine civitavecchiese con quella genovese, però, vantano gli stessi punti in classifica, ma registrano allo stesso tempo un diverso inizio di campionato, con i laziali vincenti all’esordio e con lo Sportivo Surla che ha subito la debacle interna contro il Torino proprio due settimane fa. Mister Pagliarini potrà contare sull’esperienza, ma soprattutto sulla vena realizzativa del suo pupillo nonché dell’ elemento più rappresentativo del gruppo, ovvero capitan Romiti. Il 35enne, mattatore indiiscusso nel match di Ancona e autore di una delle sette marcature dei suoi nella gara di sabato scorso, non ha di certo intenzione di fermarsi e vuole trascinare il team di patron D’Ottavio verso una vittoria che gli darebbe morale e fiducia nei propri mezzi. Dall’ altro lato, però, la formazione civitavecchiese dovrà cercare di marcare il più possibile Dainese, uno dei giocatori di maggior rilevanza, che ha già segnato per quattro volte. Chi ha contribuito per la causa rossoceleste nella partita contro la squadra lombarda è stato senza ombra di dubbio Marco Minisini (nella foto in alto): il 24enne ha espresso il suo parere circa questo inizio di campionato dalla doppia faccia della medaglia dei suoi compagni, i quali hanno conosciuto sia la gioia per la vittoria che il gusto amaro della sconfitta.
«Il match interno contro il Como è stato preso sotto gamba – esordisce l’attaccante –  e quest’anno non possiamo permetterci il lusso di affrontare le partite in questo modo, visto che concorriamo dopo tempo nel raggruppamento del Nord. Abbiamo affrontato il terzo quarto di gara da squadra spenta e quasi priva di motivazioni; solamente nel quarto parziale di gioco ci siamo svegliati, recuperando e portando il match sul 7 a 7».
Circa il goal  che lo ha sbloccato dal punto di vista realizzativo, invece, si dichiara contento ma specifica allo stesso tempo di non voler scendere in acqua tanto per la marcatura, quanto per l’obiettivo di mettere in condizione gli altri compagni di apparire più frequentemente sul tabellino dei marcatori. Poi passa a parlare della leadership della sua guida tecnica, esaltata e considerata un punto di riferimento per tutto il gruppo: «Lo stadio del nuoto può essere gremito di persone e registrare il tutto esaurito – afferma il 24enne- ma l’unica voce che ascolto insieme ai miei compagni è proprio quella del mister,l’unica in grado di farci estraniare da tutto il resto». Infine rivogle un pensiero agli immediati avversari da affrontare: «Non conosciamo lo Sturla – conclude – che, come tutte le squadre della Liguria, sarà agguerrita e tosta ma indipendentemente da questo ce la possiamo giocare contro qualsiasi avversario. Nessuno può mettere i piedi in testa a un gruppo come il nostro che ha tanta voglia di spaccare».
Parole chiare e concise, quelle di Minisini, che portano verso un unico denominatore comune: il riscatto. Solo il campo determinerà il verdetto di una partita il cui esito appare tutt’altro che scontato.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Stasera al castello la magia del Natale

SANTA MARINELLA – La magia del Natale arriva stasera al castello di Santa Severa. Per l’occasione, l’antico maniero, sarà trasformato in un emozionante villaggio natalizio che farà vivere agli ospiti un’esperienza fantastica, anche grazie all’installazione di tantissime luci che illumineranno a festa cortili e piazze con scenografie e addobbi natalizi, per accogliere bambini, famiglie e appassionati di mercatini natalizi nel magico castello di Babbo Natale. Il progetto, promosso dalla Regione Lazio, è realizzato dalla Seven produzioni con il supporto di Metalux e Polyscenica, con la supervisione organizzativa di Laziocrea in collaborazione con il Comune, MiBAC e Coopculture. Questa sera alle 18, ci sarà l’inaugurazione, alla presenza del Governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti e del sindaco Pietro Tidei “Il magico castello di Babbo Natale – spiega il primo cittadino – rappresenta un’ulteriore iniziativa che la Regione Lazio riserva al castello di Santa Severa e al nostro territorio e sono certo che riscuoterà un grande successo. A tutte le famiglie che, durante le festività natalizie, visiteranno questa location unica nel suo genere rivolgo l’invito a recarsi anche nella nostra città, con le sue luminarie e le manifestazioni che vanno ad integrarsi perfettamente con il Magico Castello di Babbo Natale, per vivere tutti insieme un Natale pieno di emozioni”. Ad accogliere gli ospiti un ricchissimo mercatino di Natale che sarà allestito con le caratteristiche casette di legno dove poter gustare delizie enogastronomiche dei prodotti tipici del territorio avvolti nell’atmosfera natalizia oltre a una attrezzata pista di pattinaggio sul ghiaccio sulla Piazza del Fontanile. La Casa di Babbo Natale aprirà le sue porte a tutti i bambini che vorranno conoscerlo e sarà la fiaba che diventa realtà poter visitare la magica cucina di Babbo Natale, la fabbrica dei giocattoli e il laboratorio dei dolciumi e dei succhi di frutta. I bambini saranno accolti dagli Elfi in un coloratissimo mondo di giocattoli e nastri colorati e potranno spedire all’ufficio postale degli Elfi le loro le letterine da consegnare a Babbo Natale. Così, nell’aria che profuma di deliziosi biscotti, Babbo Natale sarà pronto a salutare grandi e piccini e scattare con loro delle foto ricordo di questa magica esperienza. All’interno di tutto il Villaggio di Natale si potrà passeggiare, accompagnati da sfavillanti giochi di luce, tra le tipiche casette in legno, dove sarà possibile trovare oggetti artigianali, golosi dolciumi e sfizioso street food preparato con prodotti tipici locali. Durante i weekend, spazio anche a tanti spettacoli e recital dedicati a famosi supereroi, ai personaggi delle fiabe più amati dai bambini, a cavalieri e principesse oltre a coinvolgenti letture animate. Durante tutto il periodo natalizio rimarrà aperto anche l’ostello, offrendo così la possibilità agli ospiti di soggiornare all’interno del villaggio, vivere in un’atmosfera magica il Natale con la propria famiglia e approfittare del soggiorno anche per visitare i musei del castello, fare un viaggio nel passato nell’antico porto etrusco e nel santuario di Pyrgi, con la realtà virtuale oltre a esplorare le ricostruzioni realizzate con la realtà aumentata.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

A Civitavecchia il Natale è in riva al mare

di CAROLA MILANA

CIVITAVECCHIA – Tutto pronto per ‘‘Natale in riva al mare’’ che vestirà la città a festa fino al 6 gennaio. Un cartellone ricco di iniziative che sarà caratterizzato da spettacoli itineranti nella suggestiva cornice del centro di Civitavecchia. Si parte questa sera con il concerto degli allievi dell’Unione musicale alla Cittadella della Musica alle 20,30. Domani ci si sposta a piazza Calamatta con uno spettacolo degli artisti di strada e l’apertura della Casa di Babbo natale dalle 16 alle 20.

Un’iniziativa resa possibile dalle associazioni Canto d’amore e Arcangeli di Natale che hanno collaborato per la creazione e la progettazione. Nella casa Babbo Natale sarà affiancato dagli elfi e dall’associazione Le Radici e Le Ali. Per i bambini sono state preparate molte attività come ad esempio disegno, artigianato, scultura o lettura di fiabe. Il clou della celebrazione sarà il 23 dicembre, quando i bambini che visiteranno la dimora di Babbo Natale potranno partecipare alla creazione di opere che verranno poi  esposte; ai bambini verrà poi dato un attestato di partecipazione e potranno portare a casa la loro opera d’arte. Dal 30 dicembre la Casa di Babbo Natale si trasformerà nella Casa della Befana, che arriverà da Porta Livorno.

Il 20 Dicembre invece tutti i visitatori potranno ammirare il Presepe vivente. Gli artisti di strada saranno sempre presenti, alternando compagnie internazionali come Los Filonautas, Amorua, Catapulta e Circus Follies e locali, tra i quali Brillo, Mago Lapone, Giò di Fuoco. Verranno presentati spettacoli di ogni genere, con mangiafuoco, giocolieri, trampolieri, acrobati ed equilibristi. La compagnia Catapulta si occuperà dell’istallazione di un laboratorio circense per bambini, dove potranno essere circensi per un giorno. In caso di pioggia gli spettacoli verranno effettuati all’interno della Cittadella della Musica, sempre dalle 16 alle 18. Ci sarà anche il mercatino artigianale dell’associazione Impara l’arte a largo Plebiscito. Inoltre grazie all’Umc alla Cittadella saranno protagonisti concerti di ogni genere e con partecipanti di tutte le età. Il pubblico potrà scegliere se divertirsi con concerti di musica pop, sentire il calore dei canti Gospel e rilassarsi con concerti dedicati ai grandi della musica classica. Saranno presenti la scuola di canto Lorena Scaccia, la banda Ponchielli,  che il 23 dicembre suonerà per le vie della città, l’8 Dicembre si potranno ascoltare i ragazzi della scuola media Manzi che si esibiranno nei canti della pastorella. In concerto anche il coro della Unitre, tutto over 70, che si cimenterà anche in riflessioni e poesie nate nel periodo del primo conflitto mondiale, in occasione del centenario. 
Spazio all’arte con la mostra pittorica nella ex chiesetta Santa Maria di Dio e la mostra fotografica su Civitavecchia nel foyer del teatro Traiano dal 26 Dicembre fino alla fine dell’evento. Forte è anche la partecipazione di Telethon, che presenterà lo spettacolo “Fra le nuvole con Claudia”.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Tarquinia Calcio regala alla città Gianni Rivera

Un’icona del calcio italiano, uno dei campioni che più ne ha segnato la storia realizzando, fra l’altro, una delle rete più celebri della Nazionale italiana. Gianni Rivera sarà ospite a Tarquinia il prossimo 20 dicembre per presentare la propria autobiografia in quello che rappresenta una sorta di piccolo regalo di Natale del Tarquinia Calcio alla città.
Dall’Alessandria al Milan, dal trionfo europeo in maglia azzurra nel ’68 al Pallone d’Oro del ‘69, passando per la leggenda di Mexico ’70, Italia-Germania terminata 4-3 con quel suo gol a regalare ai tifosi azzurri un’emozione impossibile da dimenticare. Immagini, racconti, emozioni di cui Rivera è stato assoluto protagonista e che Tarquinia potrà condividere con lui in una serata speciale non solo per gli appassionati di sport e di calcio, ma per chiunque voglia rivivere le sensazioni di quegli splendidi anni. Giovedì 20 dicembre, quindi, Rivera arriverà a Tarquinia, alle 17 farà visita allo stadio “Cardoni” per salutare i ragazzi del settore giovanile del Tarquinia Calcio, poi alle 18 salirà nella sala consigliare del Comune di Tarquinia per incontrare tifosi, appassionati e curiosi e parlare del libro “Gianni Rivera – Autobiografia di un campione”, ripercorrendo così successi, emozioni ed episodi di una carriera straordinaria.
Grazie alla collaborazione tra Tarquinia Calcio e Comune di Tarquinia, nell’occasione verrà anche consegnato il premio Angelo Jacopucci allo sportivo dell’anno tarquiniese.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Rottamazione delle cartelle esattoriali, scadenza il 7 dicembre

Solo chi è in regola con i termini di pagamento potrà aderire alla nuova versione del provvedimento che risolve le pendenze fiscali (rottamazion ter)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Via Betti, il degrado in onda su Canale Cinque

CIVITAVECCHIA – I riflettori del tg satirico "Striscia la notizia" si sono accesi sul degrado di via Betti. Ieri sera, infatti, è andato in onda un servizio nel quale l'inviato Jimmy Ghione ha raccolto le testimonianze di un gruppo di residenti della zona. "Abbiamo paura ad abitare qua". "Cade tutto a pezzi". "Paghiamo l'affitto e nessuno ha mai fatto nulla". "Si sta aprendo tutto". Sono solo alcune delle frasi degli abitanti della zona che, da tempo, segnalano lo stato di degrado ed abbandono degli edifici. Tanto che sarebbe in piedi un progetto di ristrutturazione dell'intero quartiere che vede Ater e Pincio dialogare da tempo; ma ancora non si è visto nulla di concreto. E i residenti sono esasperati. La parte esterna, i cornicioni, i balconi, ma anche l'interno delle palazzini e gli stessi appartamenti sono ammalorati. Gli abitanti del quartiere sono stanchi e preoccupati. E così, con un pezzo di intonaco raccolto da terra, Gl'inviato di "Striscia la notizia" si è recato a Palazzo del Pincio, accolto dall'assessore all'Urbanistica Alessandro Ceccarelli e dal sindaco Antonio Cozzolino. 

"Mi impegno – ha spiegato il primo cittadino – a sollecitare sia Ater che i condomini costituiti a procedera al più presto almeno con i lavori per consentire il ripristino di condizioni dignitose". Un nodo fatto che quando potrà essere sciolto? L'appuntamento a Ghione il sindaco l'ha dato per maggio 2019, in pieno periodo elettorale. 

IL VIDEO

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Fiducia sulla manovra, ma solo tecnica: il testo è da riscrivere

Il ministro Savona: allarme recessione. Giù lo spread. Conte: martedì il piano a Juncker Congedo di maternità, si potrà lavorare fino al parto. Sale a 1.500 euro il bonus asili

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Primarie Pd, non si placano le polemiche

CIVITAVECCHIA – Non si placano i commenti al risultato delle elezioni primarie regionali del Partito democratico che hanno visto la vittoria di Astorre su Mancini. 
Dopo Marietta Tidei e Valentino Carluccio questa volta è Mirko Mecozzi a prendere parola: «In vista delle prossime elezioni amministrative crediamo che il risultato delle primarie consegni un quadro di sostanziale equilibrio fra le forze in campo, ragion per cui auspichiamo che si possa aprire una serena e costruttiva discussione sul futuro della città che evidentemente non potrà passare attraverso alcuna forma di imposizione di candidature precostituite e di vecchi accordi, bensì attraverso il merito, il rinnovamento e la valorizzazione delle figure dirigenti nell’interesse della città». Non la pensano in questa maniera Stefano Giannini e Claudia Feuli (che non si è schierata nel corso della disputa regionale). I due dem, accoppiati nella corsa elettorale alle ultime amministrative,  sottolineano la vittoria di Astorre e si stupiscono delle parole di Marietta Tidei che nei giorni scorsi aveva criticato l’impegno degli ex Sel di  Luciani nella corsa alle  primarie Pd: «E’ un area che è sempre stata fondamentale per il centrosinistra in questa città a partire da quando nel 2012 contribuì all’elezione del sindaco Pietro Tidei, passando per l’elezione della allora deputata Marietta Tidei con le parlamentarie del Pd per arrivare all’elezione di Nicola Zingaretti che ha voluto un’ampia coalizione che si è dimostrata poi la sua forza. Stupisce leggere l’articolo di Marietta Tidei che ha più il sapore dello sfogo che non un intervento di un consigliere regionale che rappresenta questo territorio. Il fatto che la competizione l’abbia vista sfavorita in quanto capolista della mozione Mancini non dovrebbe essere vista come una sconfitta personale ma come un confronto tra mozioni congressuali che hanno ottenuto entrambe un grande consenso». In sintesi Giannini e la Feuli riportano in versione ufficiale la schermaglia avvenuta su Facebook in cui proprio Marietta Tidei. Da una parte Tidei che ripeteva il concetto della vittoria frutto di altri (con tanto di foro ritraente volti noti della Cpc) dall’altra Giannini che sottolineava come quelle stesse persone l’avessero votata in altri contesti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###