Trombofilie, attivato il Pac, pacchetto ambulatoriale complesso,  presso il centro Emostasi di Montefiascone

MONTEFIASCONE – Nei giorni scorsi è stato attivato il Pac (pacchetto ambulatoriale complesso) per le trombofilie presso il centro Emostasi di Montefiascone, afferente alla unità di Medicina generale diretta da Carlo Meschini.

Si tratta di una vera e propria semplificazione delle procedure di accesso ai servizi ambulatoriali, in quanto il Pac è un insieme di prestazioni (visite, esami strumentali e prestazioni terapeutiche) che vengono erogate in un arco temporale ristretto e che si concludono con la stesura di una relazione clinica finale. Il Pac, gestito dal medico specialista, permette all’utente di essere inquadrato, in breve tempo, da un punto di vista diagnostico e di accedere alle prestazioni ambulatoriali, senza la necessità dell’impegnativa del medico curante, per ogni singola prestazione, senza dovere provvedere personalmente a richiedere la data dell’esame e recandosi al Cup una sola volta e non prima di ogni prestazione prescritta.

Nel caso specifico, il Pac attivato presso il centro di riferimento aziendale di Emostasi di Montefiascone si pone l’obiettivo di sottoporre il paziente a uno screening completo, al fine di giungere in tempi rapidi ad una diagnosi della problematica e a un trattamento preventivo adeguato. La trombofilia, infatti, è una predisposizione alla trombosi a causa di cambiamenti ematologici, che inducono l’ipercoagulabilità del sangue, ereditati o indotti da cause ambientali. Una diagnosi precoce permette un trattamento preventivo efficace, in grado di ridurre significativamente possibili eventi cardiovascolari maggiori.

“L’attivazione del pacchetto ambulatoriale complesso – commenta la responsabile del servizio falisco, Alessandra Fiorentini – è una ulteriore azione che la Asl ha messo in campo per potenziare la nostra struttura che in generale gestisce, a livello provinciale, i pazienti in terapia anticoagulante, con fibrillazione atriali, con protesi valvolari, con trombosi venose profonde, con embolia polmonare e anche con trombofilie”.

Il centro, entrato in funzione nel 2012, è aperto all’utenza tutti i giorni e le prime visite vengono effettuate il venerdì presso l’ospedale di Montefiascone. Le visite, comprese le urgenze, sono prenotabili telefonicamente ai numeri 0761 1860209 e 3429968653 e, a breve, anche tramite Cup. I pazienti che afferiscono per la prima volta alla struttura vengono accolti e orientati con tutte le informazioni utili e con l’illustrazione dei percorsi attivi, anche grazie alla presenza e alla professionalità dell’infermiera Sara Trapè.

Negli anni – prosegue Alessandra Fiorentini –, con l’introduzione in commercio degli anticoagulanti orali diretti, il servizio si è trasformato in Centro Emostasi. Tutti i nostri pazienti, ricoverati o ambulatoriali, che necessitino di iniziare la Tao (Terapia anticoagulante orale), effettuano un colloquio con il personale esperto prima di iniziare la terapia, al fine di chiarire, in modo articolato e comprensibile, gli aspetti più rilevanti della condotta terapeutica e i possibili rischi (emorragie) connessi con tale trattamento”.

Le attività e i percorsi assistenziali del Centro Emostasi di Montefiascone – spiega il direttore generale della Asl, Daniela Donetti – sono pienamente inseriti nel Percorso integrato di cura (Pic) per la gestione e la presa in carico dei pazienti in terapia anticoagulante orale che l’azienda ha recentemente deliberato. Il percorso, tra le sue finalità, prevede anche la creazione di una rete con i medici di medicina generale, con l’obiettivo di dare origine a un continuum clinico diagnostico e assistenziale e di stabilire un confronto costante tra i medici e i professionisti aziendali per la migliore presa in carico dei bisogni di salute del paziente. Infatti, è ormai dimostrato che per far fronte alla complessità di controllo, e alla elevata richiesta numerica di prestazioni (si stima attualmente che, in Italia, oltre 800mila pazienti siano in terapia con VKA) sono necessari nuovi modelli di gestione coordinata tra  centri specialistici e medicina territoriale”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Dlf, continua la marcia dei 2002

Ancora un weekend in chiaro scuro per le formazioni biancoverdi di viale Baccelli. Continua la marcia degli Allievi 2002 che espugnano “Le Muracciole” di Aranova per 1-0 portando a cinque i punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice, disputando però una gara in più. Fantastico il risultato di parità ottenuto dai Giovanissimi 2004 nella tana del Campus Eur, seconda forza del campionato. Pari, che muove la classifica, per i Giovanissimi Sperimentali 2005. Riprovevole sconfitta patita dai Giovanissimi Regionali 2003 travolti sul campo del Montespaccato. (Agg. 17/4 ore 16.05 SEGUE)

LA GARA DEGLI ALLIEVI DEL DLF – Nonostante una formazione rimaneggiata a causa delle assenze per motivi di salute e il conseguente innesto dei classe 2003 nella rosa, gli Allievi Provinciali Fascia B 2002 cari al sodalizio di viale Baccelli continuano a mietere successi e mandano kappaò l’Aranova, vincendo sul proprio terreno per 1-0. 
I dielleffini continuano la corsa verso quel titolo regionale perso lo scorso anno e, alla ventiduesima giornata è ormai un discorso a tre con il Giada Maccarese in vantaggio su Dlf e Ostiantica. Ancora una volta i ragazzi guidati da Massimo di Pietro hanno saputo leggere e interpretare alla perfezione una gara complicata, maschia ma nello stesso tempo estremamente corretta. Il successo è maturato intorno al 10’ della ripresa grazie alla rete di Capretti che ha permesso a dielleffini di conquistare l’intera posta in gioco. 
Molto appagato Mister Di Pietro che commenta: «Sono felice sia per il risultato che per la compattezza del gruppo, oggi eravamo privi di due pedine fondamentali per l’economia del nostro gioco, ma chi li ha sostituiti lo ha fatto in modo egregio. La partita è stata come ce la aspettavamo, ovvero molto difficile e contro un avversario molto ostico. Proseguiamo sulla nostra strada non perdendo di vista il nostro obiettivo». 
Dlf Civitavecchia: Unali, Lupoli, Della Ragione, D’angelo, Marongiu, Buono, Tenan, Zerilli, Brizi, Marini, Crescentini, Capretti, Cirotto, Bencini, Moretti. Allenatore: Massimo Di Pietro. (Agg. 17/4 ore 16.38 SEGUE)

I TEAM DELLA CATEGORIA GIOVANISSIMI IN MAGLIA BIANCOVERDE – Un nuovo pareggio, stavolta per 1-1 sul campo del Campus Eur, arriva così un altro risultato positivo per i Giovanissimi Regionali Fascia B 2004, frutto di una buona prestazione. 
Con più di sette defezioni, tra squalifiche e infortuni, con una rosa imbottita di sotto età, tra cui ben quattro 2006, i Giovanissimi Regionali 2004, guidati da Fabio Secondino, vogliono continuare a stupire, e con una prestazione di grinta e cuore, strappano un buon punto sul temibile green del Campus Eur, costringendo i capitolini ad accontentarsi del pari. Il Campus Eur perde così la seconda posizione in classifica, ad appannaggio della Leocon. Non ne approfitta invece il Civitavecchia 1920 fermato dal Montefiascone.  
Gara tecnicamente perfetta, quella condotta dai biancoverdi, che contrastano i locali in ogni parte del campo. Succede tutto nel primo tempo, quando i ritmi sono alti e la palla viaggia velocemente. Al 10’ è il Campus Eur che trova il vantaggio con il gol di Iattarelli ma i biancoverdi sono reattivi e dopo appena due minuti trovano subito il pareggio con Mura. La gara è piacevole e ricca di capovolgimenti di fronte con il possesso palla favorevole al Campus Eur, senza però mai impensierire la retroguardia biancoverde. Anche la ripresa è una fotocopia della prima frazione di gioco, con il Campus Eur che gira palla e un Dlf che chiude bene gli spazi e non disdegna di ripartire sulle fasce. Un pari tutto sommato giusto considerando che i capitolini non sono stati mai realmente pericolosi e che la buona organizzazione difensiva e l’interdizione di centrocampo non hanno mai dato modo al Campus Eur di avere chiare occasioni da rete. 
«Era importante dare continuità alle buone prestazioni delle scorse settimane – commenta un compiaciuto Secondino – siamo l’unica squadra che su questo campo ha conquistato un punto, tutte le altre hanno perso. Penso che questo avvalori ancor di più lo stato di forma dei miei fantastici ragazzi. Non abbiamo ancora fatto nulla, dobbiamo continuare a lavorare e a sudare, poi il campo sarà giudice».
Dlf Civitavecchia: Notari, Carannante, Bergantini, Giustiniani, Di Giorgio, Baroncini, Shabanaj, Elisei, Mura, Malservigi, Velardo, Maroncelli, Cesarini, Monteneri. Allenatore: Fabio Secondino.
Ancora una volta la formazione dei Giovanissimi Sperimentali di mister Giuseppe Grosselli paga dazio di inesperienza e perde l’ennesima occasione per suggellare una vittoria strameritata. Tra le  mura amiche finisce 2-2 contro l’Honey Soccer dopo i 70 minuti di gioco. 
Al Dopolavoro è di scena la ventiduesima giornata del campionato Provinciale, i biancoverdi ospitano l’Honey Soccer, formazione romana che viaggia a centro classifica. Per i dielleffini, nella cui rosa è sempre più presente una buona componente classe 2006, il risultato finale non ha un valore determinante come invece lo è la crescita dei suoi giocatori, che stanno facendo passi da giganti. La gara racconta di una squadra che approccia bene la gara e mette in seria difficoltà la difesa romana. Poi, come spesso capita nel calcio è l’Honey ad andare in vantaggio. I biancoverdi non mollano la presa e cominciano a macinare gioco. Al 20’ la tenacia biancoverde è premiata con il pareggio realizzato da Di Stefano. La ripresa scorre via senza particolari sussulti con i dielleffini che controllano la situazione gestendo il possesso palla e limitando le iniziative dell’Honey. Gli allenatori attingono dalla panchina per cercare forze fresche, ma comunque permane la parità. Al 20’ il lampo che permette al  Dlf di passare in vantaggio porta la firma del nuovo entrato Mura. 
A vantaggio acquisito i padroni di casa hanno avuto almeno tre occasioni clamorose per portarsi sul 3-1, ma come spesso capita nel calcio, i biancoverdi sono puniti in una delle pochissime azioni pericolose degli ospiti, che vanno a segno a quattro minuti dal termine. 
A fine gara mister Grosselli, visibilmente insoddisfatto del risultato ottenuto, analizza così il match: «Abbiamo fatto una buona prestazione e per questo meritavamo la vittoria. Siamo stati poco lucidi e molto imprecisi nei momenti decisivi. 
Abbiamo avuto la foga di vincere e questo ci ha portato ad essere poco concreti in alcune occasioni, nel complesso ho visto una buona squadra compatta, che ha lottato su ogni pallone che ha solo mancato nella fase di finalizzazione nelle fasi cruciali, lavoreremo più intensamente anche su questo fondamentale». 
Dlf Civitavecchia: Orchi, De Gianni, Leone, Di Gennaro Baracco, Vargiolu, Del Rio, Conte, Elisei, Velardo, Di Stefano, Zerilli, Locci, Santacroce, Capelli, Bertini, Mura. Allenatore: Giuseppe Grosselli. (Agg. 17/4 ore 17.07)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Obesità e diabete: "Tutti in tuta" per la salute

CIVITAVECCHIA – Il 21 aprile un pool di associazioni presenti sul territorio, con il patrocinio della Asl Roma 4 e del Comune di Civitavecchia, ha organizzato un evento volto ad informare e sensibilizzare la cittadinanza sull'importanza dei corretti stili di vita nella prevenzione dell'obesità e del diabete.

L'inizio è fissato per le 10.30 presso la sala della biblioteca comunale, dove si svolgerà la parte divulgativa e informativa (della durata di circa un'ora) condotta da Damiano Lestingi, più volte campione italiano di nuoto e olimpionico di Pechino 2008, in qualità di testimonial. Nel corso della conferenza si alterneranno il Lion Prof. Felice Strollo (coordinatore nazionale del Gruppo di studio AMD-SID  "Diabete e Attività fisica") che terrà un intervento sul tema "Attività fisica e prevenzione dell'obesità e del diabete" e il Lion Prof. Agostino Macrì (professore di Ispezione degli Alimenti all’Università campus Biomedico di Roma) che tratterà l’argomento “A cosa servono le indicazioni ‘senza…’ sulle confezioni degli alimenti?”.

In seguito, a partire dal porto storico (Porta Livorno), si svolgerà una "Passeggiata della salute" aperta alla cittadinanza che – seguendo il lungomare di Civitavecchia fino a Borgo Odescalchi e ritorno – si snoderà per circa 4 km. Camminare è un vero e proprio toccasana per la salute. Soprattutto se non si è molto allenati, meglio preferire la camminata alla corsa. Camminare non richiede uno sforzo fisico eccessivo e permette di fare movimento ogni giorno con costanza senza affaticarsi troppo e senza annoiarsi. Camminare in modo regolare e continuo (30-60 muniti al giorno per non meno di 3 volte a settimana) garantisce al nostro organismo numerosi vantaggi, sia da un punto di vista cardiovascolare che metabolico. Ci aiuta a mantenerci in forma, a perdere peso e a prevenire malattie come il diabete.

Le associazioni coinvolte nell’organizzazione dell’evento dedicato ai corretti stili di vita sono Adiciv (Associazione Diabetici Civitavecchia), Andos comitato di Civitavecchia e Santa Marinella, Croce Rossa Italiana comitato di Civitavecchia, Leo Club Civitavecchia Santa Marinella, Lions Club Civitavecchia Porto di Traiano, Lions Club Civitavecchia Santa Marinella Host, Lions Club Roma Ara Pacis, SmacLiberty Athletics Club, Protezione Civile di Civitavecchia e comitato Diabete Distretto Lions 108L. 

La passeggiata per la salute partirà da Porta Livorno, per arrivare al Forte Michelangelo, piazza della Vita, Marina, piazzetta Betlemme, via Duca d’Aosta, lungomare Thaon de Revel, piazza Verdi e ritorno a piazza della Vita. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Tolfa sciupa una buona chance per la salvezza

Pari e patta fra Tolfa e Real Monterotondo Scalo. Alla fine quindi un pareggio che tiene ancora aggrappato il Tolfa al carro dei playout, e «vista come si era messa – spiegano i dirigenti del Tolfa – non ci resta che tirare un sospiro di sollievo». Una partita di importanza capitale quella giocata allo Scoponi di Tolfa tra la squadra locale e il Real Monterotondo Scalo, visti i risultati della mattina una vittoria poteva veramente portare addirittura a speranze di salvezza diretta. Purtroppo il team di mister Paolo Caputo ha dovuto fare i conti con l’agguerrita squadra romana reduce da un’importantissima vittoria contra la prima della classe. La gara è stata nervosa visto che la posta in palio era molto alta. Il primo tempo è trascorso in sostanziale equilibrio fino al gol del vantaggio, viziato da un fallo, della squadra ospite che cambia la partita perché in un solo colpo la squadra biancorossa subisce il vantaggio e perde per espulsione il capitano Cascianelli. La partita a questo punto è diventata cattiva e, sebbene il Tolfa abbia mostrato una certa reazione, non ha però mai prodotto occasioni importanti. Il secondo tempo si è aperto con la squadra biancorossa che con l’uomo in meno ha reagito e ha cercato di riversarsi in avanti, ma si è al contempo esposta ai contropiedi della compagine romana che in più di un’occasione ha fallito il raddoppio. Il Tolfa è allo stremo, ha dato tutto, ed è solo grazie ad un eurogol del giovane Spagnoli a dieci minuti dalla fine che ha raggiunto il pareggio. «Sebbene sia poca cosa – commentano i dirigenti della squadra collinare – un punto ci permette ancora di rimanere a galla in un campionato che ora ci vedrà opposti a squadre titolate contro cui, vuoi o non vuoi, dovremo fare punti per cercare di raggiungere almeno i playout».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Dlf, continua la marcia degli Allievi provinciali

È stato un weekend in chiaro scuro per le formazioni care al sodalizio di via Baccelli. Solo gli Allievi 2002 mantengono il passo dei tre punti. Buon pari, che muove la classifica, per i Giovanissimi Regionali 2004. Bruttissima figura e brutta prestazione per i Giovanissimi Regionali 2003 sul campo della rivale G. Castello. Sconfitti i Giovanissimi sperimentali 2005 dalla capolista Aurelio.
Non sbagliano un colpo gli Allievi provinciali Fascia B 2002 di mister Di Pietro, il successo nel derby contro la Leocon per 6 a 0 permette ai dielleffini di mantenere invariato il distacco dalla diretta inseguitrice Ostiantica vincente sull’Aranova. Entrati in campo con la concentrazione giusta, l’undici biancoverde non ha consentito alla Leocon di entrare mai in partita, tanto che l’estremo difensore Unali non è stato quasi mai chiamato in causa. Pronti via e al 4’ minuto DLF già in vantaggio con Della Ragione che dai venti metri lascia partire un bolide che rimbalza per due volte sotto la traversa prima di superare la linea bianca. Il DLF chiude gli ospiti nella propria metà campo ma non trovano il guizzo giusto per realizzare il raddoppio. La Leocon tenta qualche sortita nella metà biancoverde ma viene subito neutralizzata da un centrocampo compatto e da una difesa attenta. Il raddoppio è questione di tempo e arriva al 38’ con Capretti che viene agevolato da una deviazione involontaria del numero 10 Valle.
I biancoverdi chiudono virtualmente la gara già nella prima frazione di gioco, per poi dilagare nella ripresa.
Al 2’ minuto la terza rete è realizzata su calcio di punizione da Stefanini che dalla sinistra, in posizione molto defilata e a pochi metri dalla linea di fondo, calibra un tiro a giro che si spegne sotto l’incrocio del secondo palo, dove l’estremo difensore bianconero non può arrivarci. Al 20’ l’unico acuto della Leocon con Olivetti che su punizione impegna Unali. La quarta rete ad opera di Marini, arriva dagli sviluppi di un corner e susseguente assist di tacco di Brizi, l’ariete biancoverde incorna e supera con un pallonetto il portiere ospite. Al 24’ l’occasionissima scorre sull’asse Marini-Zerilli, quest’ultimo supera anche il portiere ma la posizione defilata non gli permette di inquadrare la porta e manda a lato. L’appuntamento al gol per Zerilli è solo rimandato, sei minuti più tardi è ancora Marini ad inventare per Zerilli, che stavolta non sbaglia. Al 34’ il palo nega la doppietta a Stefanini. A chiusura gara c’è anche gloria anche per Buono che realizza di testa su cross di Crescentini.
Molto soddisfatto Mister Di Pietro che elogia i suoi soprattutto per essere sempre rimasti in partita nonostante i ritmi bassi. La chiave di questo ennesimo successo? Serietà, spirito di sacrificio e compattezza del gruppo.
Dlf Civitavecchia: Unali, Lupoli, Della Ragione, D’angelo, Marongiu, Buono, Zerilli, Peveri, Marini, Stefanini, Capretti, Crescentini, Brizi, Tenan Cirotto. Allenatore: Massimo Di Pietro.
Dopo quattro risultati positivi, arriva una pesante e cocente sconfitta per i Giovanissimi regionali 2003 guidata da Andrea Midei. Brutta sconfitta per 5-0 sul campo di un ottimo G. Castello, aiutato dalla pessima prestazione dei dielleffini, che fa suo il match già nel primo tempo dominando i biancoverdi sotto ogni punto di vista. Approccio alla gara disastroso, mancanza di concentrazione, errori elementari e disattenzioni, sono stati un mix micidiale che hanno portato ad una inqualificabile sconfitta. Biancoverdi che non scendono letteralmente in campo e dopo un minuto sono già sotto di una rete. Con il passare dei minuti aumenta anche il passivo chiudendo la prima frazione sotto di quattro reti.
Nel secondo tempo si è vista una debole reazione da parte dielleffina che non ha però approfittato di alcune occasioni per rendere meno pesante e umiliante il passivo, anzi il Castello realizzerà la quinta e definitiva rete.
Adesso bisogna accantonare immediatamente questo brutto stop e preparare al meglio l’importantissima gara di recupero che si disputerà mercoledì allo Sbardella contro il Tanas. Il momento è difficile, ma è importante non mollare proprio adesso. Bisogna fare quadrato e credere tutti in quello che si sta facendo.
Le prestazioni, fino la settimana scorse erano superbe, anche al cospetto di formazioni che si stanno giocando il secondo posto ed è proprio con questa consapevolezza che si deve scendere in campo contro il Tanas per portare a casa un risultato positivo.
Dlf Civitavecchia: Ferrilli, Tersigni, Midei, Coppari, Di Stefano, Scirocchi, Napolitano, Tamasi, Bencini, Romitelli, Moretti, Gagliardi, Di Giorgio, Baroncini, Carannante, Chessa. Allenatore: Andrea Midei.
Davanti ad un folto pubblico i Giovanissimi regionali Fascia B 2004, guidati da Fabio Secondino, confermano di attraversare un buon momento sfoderano una prestazione suntuosa dove è mancato solamente il gol. Nella diciannovesima giornata del campionato regionale Fascia B i biancoverdi impattano a reti inviolate contro i viterbesi dell’Etruria, in una gara ben giocata sia tecnicamente che tatticamente, con un pressing a tutto campo condito da una sana dose di autostima che ha permesso hai biancoverdi di portare a casa un risultato positivo. Il risultato finale di 0 a 0 è però la fotografia di una gara povera di forti emozioni, con le uniche vere occasioni da rete di marca dielleffina. 
Nel primo tempo le due formazioni si sono fronteggiate a viso aperto con l’Etruria che al 15’ impegnava a terra Notari. Per i biancoverdi solo tanto possesso palla a centrocampo e con qualche incursione sventata senza problemi dalla difesa ospite. Si va al riposo con un nulla di fatto.
Nella ripresa la gara s’infiamma subito con la palla gol capitata sui piedi di Elisei che sprega l’occasione del possibile vantaggio sparando su Belli in disperata uscita. L’occasione mancata scuote i biancoverdi che si fanno ora più pericolosi, ma l’occasione buona capita invece all’Etruria che rischia veramente di realizzare il vantaggio se sulla riga un provvidenziale Velardo non rinvia a portiere ormai battuto. Quattro minuti più tardi è Dlf che ha l’occasione buona. Dalla destra Elisei mette in mezzo per l’accorrente Forte che di destro calcia di prima battuta ma la palla si spegne a lato. I biancoverdi credono nella rete del vantaggio che li collocherebbe in una posizione di classifica ottimale, ma il fortino viterbese tiene e nulla più valgono gli ultimi abbordaggi ad una solida difesa.
Insomma un punto che muove la classifica, ma soprattutto mantiene alta la fiducia e la serenità nell’ambiente biancoverde, fattore necessario per perseguire l’obiettivo primario, “la salvezza”.
Di più non potevamo fare – commenta Fabio Secondino – non posso rimproverare nulla ai ragazzi, magari con un po’ più di brillantezza in avanti avremmo potuto fare qualcosa di meglio. Ma va bene così. Queste partite nel girone di andate le abbiamo anche perse. Ora è diverso.
Dlf Civitavecchia: Notari, Carannante, Bergantini, Giustiniani, Di Giorgio, Baroncini, Shabanaj, Elisei, Forte, Chessa, Velardo, Di Stefano, Leone, Del Rio, Baracco, Di Gennaro, De Gianni. Allenatore:. Fabio Secondino.
Era una partita il cui pronostico era probabilmente scontato per i dielleffini, di scena in casa della capolista Aurelio, ma i Giovanissimi provinciali Fascia B 2004/05 di mister Pino Grosselli, hanno fatto in modo che i padroni di casa sudassero le fatidiche sette camicie per conquistare i tre punti: 5-2 il risultato finale che non rende giustizia alla buona prova dei dielleffini. I biancoverdi venivano dalla bella prestazione casalinga del turno scorso, quando avevano battuto il Real Aurelio, e questa gara, seppur contro una squadra dai valori tecnici completamente differenti, doveva essere il battesimo del fuoco. Dopo il doppio vantaggio dei padroni di casa, autorevole reazione dei biancoverdi che raggiungono il pari, prima del riposo, con la doppietta di Mura. Nella ripresa doppia occasione ancora per Mura per portare avanti i biancoverdi, poi sale in cattedra la capolista e realizza altre tre reti. «È stata una gara giocata veramente bene dai miei ragazzi – commenta il tecnico – che è stata decisa solo nei minuti finali, e dopo che noi avevamo sbagliato con una doppia occasione, il 2-3, abbiamo subito la veemente reazione dell’Aurelio. Sono soddisfatto per la reazione che ho visto nel primo tempo, giocare con squadre così attrezzate non è facile».
Dlf Civitavecchia: Orchi, De Gianni, Leone, Di Gennaro Baracco, Di Stefano, Del Rio, Vargiolu, Mura, Velardo, Carannante, Giustiniani, Shabanaj. Allenatore: Giuseppe Grosselli.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc: doppia sfida con la Pescatori Ostia

In completa emergenza la compagine diretta da mister Gallina raggiunge il pari sul 2-2 finale in pieno recupero, nel match valevole per la 23^ giornata del campionato degli Juniores regionali girone A.
Prima Capretti e poi Balestrieri vanno a segno, un super Desini aveva respinto pochi minuti prima un calcio di rigore.
Partita dalle coronarie forti e dalle tante assenze con la Pescatori Ostia che va avanti meritatamente di due reti, e che poi viene raggiunta al quarto minuto di recupero da una Cpc2005 all’arrembaggio.
Sugli scudi tutta la rosa in lista che, nonostante appaia impacciata per larghi tratti della gara, trova poi lo spirito giusto nei minuti finali. Tanti i 2000 e 2001 per la Cpc2005 in lista che deve privarsi oltre di Lanari squalificato anche di Memmoli e Catarinacci, aggiungendosi così alle tante defezioni di queste ultime uscite.
Di fronte una Pescatori Ostia piena zeppa di ‘99 e sicuramente più tonica, che cede quando meno te lo aspetti per di più sbagliando anche un rigore, che li avrebbe portati sul tre a uno. La Pescatori domina in lungo e in largo l’intero primo tempo, con i portuali che non arrivano quasi mai dalle parti dell’estremo difensore Scacchi. Tre le clamorose occasioni per gli ospiti oltre al gol che vale il vantaggio. Al 14’ Pazzaglia scappa sul filo del fuorigioco e manda la palla a lambire il palo opposto al tiro. Due minuti dopo punizione di Capobianchi e palla a Giacinti che di testa lambisce la parte superiore della traversa. Al 31’ nella piena padronanza del gioco passa la Pescatori, cross di Capobianchi ancora per Giacinti che non manca stavolta all’appuntamento, mandando la sfera alle spalle di Desini.
Sette minuti dopo la Pescatori ha la palla del raddoppio ma il palo nega la gioia a Giacinti, che riarpiona dopo il legno la sfera mandandola però fuori di un soffio. Per i portuali l’unico tiro è una telefonata di Lava dai 35 metri che Scacchi para senza problemi.
Ripresa d’altro tono seppur gli ospiti tengano in mano le redini del gioco almeno fino al 32’, poi viene fuori la Cpc2005 che in pieno recupero arriva il pari. Al 7’ il miracolo di Desini sul tiro di Pazzaglia a botta sicura nega alla Pescatori il raddoppio.
La Cpc2005 entrata in campo con un altro piglio tenta di sfruttare la velocità degli esterni Mastropietro e Palmieri, senza però arrivare nella prima mezz’ora quasi mai pericolosamente nell’area avversaria.
Al 25’ raddoppia la Pescatori con Leggeri che capitalizza al massimo il corner calciato da Giacinti. La Pescatori sicura del doppio vantaggio lascia forse troppo campo alla Cpc2005. Al 32’ il primo episodio chiave con De Luca che si va a procurare un rigore nell’ingenuità della difesa avversaria, Capretti calcia spiazzando il portiere e si va sull’uno due.
Sei minuti dopo Desini sale in cattedra e con astuzia e bravura respinge il rigore calciato da Capobianchi, fallo procurato da un’ingenuità di Cattaneo ed He su Catanzaro. La Cpc2005 tira fuori le ultime energie e al 49’ riagguanta il pari.
Punizione da centrocampo con l’intero undici in area, anche Desini a cercar fortuna, cross di Nocchia e Balestrieri svetta su tutti insaccando, tra il boato dei presenti e di tutti i componenti della panchina, la sfera sotto l’incrocio.
Un punto che vale oro visto come si era messa la gara e che permette, seppur con una sola lunghezza di vantaggio, di mantenere la squadra fuori dalla zona rossa dei playout.
In campo per la Cpc2005: Desini, Cattaneo, Lava, Capretti, Balestrieri, He, Mastropietro, Nocchia, Cagnetta, Castagnola, Palmieri. A disposizione: Totu, De Luca, Matricardi, Maccarini, Serpente, Visciola, Stefanini. Allenatore: E. Gallina.
Pantano e Zacchei regolano il fanalino di coda Pescatori Ostia. Vittoria con un 2-0 finale che catapulta la Cpc2005 in ottava posizione, con sei lunghezze di margine dalla zona retrocessione.
Con un gol per tempo i ragazzi di Da Lozzo hanno la meglio sui pari età de la Pescatori Ostia. Ad un primo tempo dalle poche emozioni e col gioco prevalentemente a centrocampo delle due squadre, nonostante la Cpc2005 sfrutti al meglio con Pantano al 20’ l’unica vera palla gol, fa eco una ripresa più spumeggiante e ricca di occasioni.
Secondo tempo  in cui si assiste al decimo al bel gol in rovesciata, seppur a coronamento di un’azione rocambolesca, di Diofrebbo per gli ospiti.
Poi nel predominio assoluto la Cpc2005 torna avanti grazie al gol di Zacchei, quando nei minuti conclusivi della gara, a coronamento di una manovra ben organizzata da parte dei ragazzi di Da Lozzo, insacca alle spalle del portiere ospite.
Per nota Zacchei dieci minuti prima su calcio di punizione aveva fatto vibrare la traversa della porta, col gol il coronamento di un’ottima prestazione. Sul finale Cagnetta, Pantano e Curis vanno ripetutamente vicino alla terza rete, legittimando cosi la vittoria.
Balzo perentorio in avanti nella classifica del girone A, che vede ora i portuali a sette giornate dal termine con  sei punti di vantaggio sulla quartultima Atletico Ladispoli. Per rimanerci basterà mantenere la stessa determinazione.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Crc conquista partita, bonus e settima posizione

Un Civitavecchia Rugby Centumcellae in un colpo solo si prende partita, bonus e settima posizione. Importantissimo il successo del Moretti sul Parma 1931 per 24-21, con i punti segnati tutti nel tempo e frutto di quattro mete con due trasformazioni di capitan Gabriele Gentile. Sugli scudi Alessandro Crinò (nella foto di Rebecca Bertolini): schierato da mediano di mischia, ha superato tre volte la linea bianca, mentre la quarta marcatura è stata opera di Emanuele Diottasi. (Agg. 9/4 ore 18.48 SEGUE)

LA CRONACA DELLA PARTITA DEL CRC – Nella sesta giornata di ritorno del girone 2 di serie B l’approccio alla sfida dei biancorossi è perfetto: mischia soverchiante e avanzamento costante. Al punto che si potrebbe segnare subito se non si peccasse di fretta eccessiva, che permette ai parmensi di tirare un sospiro di sollievo. Però vicino al raggruppamento gli ospiti sono distratti e ne approfitta Crinò al 9’ arrivando fino in fondo. Gentile porta i punti della trasformazione. Azione quasi identica dopo cinque minuti e punteggio di 14-0. Poi però Athos Onofri viene punito con 10’ di stop forzato per una scorrettezza e il Parma prova a farsi sotto. Il Crc rintuzza questi attacchi e, dopo una serie di ripartenze sotto i pali, Crinò fra tripletta. I civitavecchiesi giocano bene ma calano di concentrazione nel finale, quando Giovanni Caselli segna per i gialloblù e Davide Righi Riva trasforma. Nella ripresa, la partita cambia totalmente. Il vento soffia alle spalle degli ospiti, che ne approfittano, giocando costantemente nella metà campo di casa. Solo che dall’11’ l’inezia potrebbe cambiare definitivamente: Onofri prende il secondo giallo che lo manda definitivamente fuori, con la conseguenza che Civitavecchia è costretta a cambiare piano di gioco. Il Parma prende coraggio e segna: una volta con Luca Bondioli al 13’, poi bissa capitan Caselli al 22’ e in entrambe le occasioni Righi Riva trasforma per il 24-21 che non cambierà fino alla fine. Sebbene alle corde e con il caldo che si va sentire, i biancorossi sanno reagire provando ad attaccare. La difesa regge e alla fine arriva un successo voluto e ottenuto con la grinta necessaria. (Agg. 9/4 ore 19.23 SEGUE)

I COMMENTI DEI TECNICI PIPPO ESPOSITO E ALESSANDRO MAMELI – «Bella vittoria, nonostante qualche errore – dicono gli allenatori Pippo Esposito e Alessandro Mameli – che ci proietta in una posizione di classifica lusinghiera. A cinque giornate dalla fine del campionato, possiamo guardare avanti, sebbene l’Amatori Parma sia sei lunghezze avanti a noi. Intanto ci siamo messi dietro Rieti, Florentia e lo stesso Parma. È stata una bella affermazione».
Domenica trasferta ad Arezzo con il Vasari ultimo della classe. È l’occasione giusta per ottenere la prima vittoria esterna della stagione. (Agg. 9/4 ore 19.54)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Soccorso istruttorio: la Corte di Giustizia fissa i paletti

Il soccorso istruttorio � un istituto, disciplinato dal codice dei contratti pubblici che permette al partecipante alla gara che abbia commesso delle…

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Vaccini: le scuole possono scaricare i certificati

CIVITAVECCHIA – Da ieri sulla piattaforma messa a disposizione dalla Asl all’indirizzo https://certificativaccinali.aslroma4.it/ sarà possibile per le scuole e gli asili pubblici e privati del territorio della Asl Roma 4 scaricare i certificati vaccinali dei bambini che frequentano.

"Questo è stato reso possibile – hanno spiegato dall'azienda sanitaria – grazie ad un perfezionamento del servizio già presente sulla piattaforma, che permette la registrazione e l’accesso alle scuole".

Attraverso il portale, gli istituti possono eseguire diverse funzioni: caricamento manuale degli alunni (fornendo nome, cognome, sesso, luogo di nascita, data di nascita  e codice fiscale). Il codice fiscale è usato per la ricerca dell’alunno nell’applicativo aziendale e quindi eventuali incongruenze con gli altri dati anagrafici vengono direttamente mostrate a video; caricamento massivo tramite file nel formato csv degli alunni (regole e file csv di esempio presenti e scaricabili dal Portale); visualizzazione dell’esito del caricamento massivo ed esportazione del risultato; visualizzazione della situazione vaccinale degli alunni (con possibilità di filtro sulle tipologie: “In regola con gli obblighi vaccinali”, ”In regola con gli obblighi vaccinali fino al [data prossima vaccinazione obbligatoria]”, “Non in regola con gli obblighi vaccinali per:[elenco infezioni per le quali l'alunno non risulta vaccinato]”). Infine l'esportazione della situazione vaccinale dei propri alunni nel formato csv e la stampa certificato vaccinale dei propri alunni.

"È importante che le scuole siano preregistrate nel portale per essere riconosciute dalla piattaforma – ricordano dalla Asl – la preregistrazione necessaria al riconoscimento deve avvenire comunicando all’ufficio vaccinazioni la propria pec, che sarà inserita nella piattaforma per il riconoscimento. In questi gironi gli uffici vaccinali si stanno occupando di comunicare a tutti gli istituti la modalità di preregistrazione per accedere al portale e al momento risultano già pre-registrati 40 istituti".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###