Santa Marinella, M5S: "Si istituisca il consiglio comunale dei giovani"

SANTA MARINELLA – Il gruppo consigliare del Movimento Cinque Stelle, chiede all’amministrazione comunale di istituire il consiglio comunale dei giovani. “Era il due ottobre del 2007 – dice il consigliere comunale grillino Francesco Settanni – quando l’ex vice sindaco Massimiliano Fronti andò a incontrare i ragazzi e le ragazze del liceo Galilei per spiegare il primo progetto del consiglio comunale dei ragazzi di Santa Marinella, un progetto che avrebbe dato voce alle numerose voci giovanili presenti nella nostra città ma rimaste sempre inascoltate, anche dal giovanissimo successore Bacheca. Un progetto partito con le migliori intenzioni con tanto di statuto e regolamento, destinato però ad arenarsi come siamo stati abituati a vedere per ogni cosa in questa città. Il Movimento Cinque Stelle ha nella partecipazione diretta la sua stella polare e il ripristino del consiglio dei giovani sarebbe stata sicuramente una battaglia che avremmo portato avanti in caso di vittoria a giugno. Così non è stato, e con un Comune ora in dissesto come il nostro sembra solo un’idea destinata a rimanere tale. Fortunatamente, la Regione Lazio, ci offre l’opportunità di riaprire questo cantiere chiuso da tempo, di riaprire la strada della partecipazione giovanile alle decisioni della loro città, pertanto chiediamo alla maggioranza di non buttare via questa occasione, di ascoltare coloro che hanno voce ma non sanno come farsi ascoltare, di aprire le menti e i cuori dei ragazzi, di farli innamorare della loro città, mettendo anche i mattoni prodotti da loro nella costruzione di qualcosa di nuovo e chissà anche di rivoluzionario”. “Proprio a questo scopo – conclude il leader grillino – informiamo l'amministrazione comunale che tutti i Comuni possono partecipare al nuovo avviso pubblico della Regione Lazio per favorire la nascita dei consigli dei giovani con un bando aperto fino al 31 gennaio 2019, per la cui esigenza sono stati messi a disposizione 125 mila euro”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Pd, Renzi: «Non parlo neanche a pagamento, ma un mio partito non è all’ordine del giorno»

L’ex segretario a Porta a porta. Intanto circa cento parlamentari che fanno riferimento all’ex premier che non hanno una linea comune sono costretti a puntare su Martina. Salta l’intesa su Teresa Bellanova

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il circolo Giorgio Almirante di FdI insorge contro la chiusura della struttura del Bambin Gesù di Santa Marinella

SANTA MARINELLA – La notizia di questi giorni sul ridimensionamento fino a chiusura totale della struttura sanitaria Bambin Gesù di Santa Marinella fa insorgere il circolo “Giorgio Almirante” di Fdi Civitavecchia: "Una prospettiva inaccettabile quella che si preannuncia" dichiarano dal circolo"una eccellenza sanitaria che serve da anni il nostro comprensorio rischia di svanire nel nulla, a pagarne le spese non solo Santa Marinella, ma anche l'utenza di Civitavecchia e Comuni limitrofi, pensiamo a come possa essere sostituito il degno servizio che essa ha offerto fino ad oggi e la risposta a questo sembra essere soltanto un arrampicarsi sugli specchi di chi governa la Perla del Tirreno con un trasferimento di ambulatori Asl RM 4, già esistenti in Santa Marinella , da una via all' altra , ossia nella struttura che oggi è di Bambin Gesù con la prospettiva di un potenziamento del settore pediatrico che ad oggi sono solo parole mentre ci si avvia allo smantellamento dei ben funzionanti Servizio Ambulatoriale e Analisi, Preospedalizzazione con visite specialistiche di luminari pediatri e Reparto Oncologico per bambini, un fiore all'occhiello del territorio che oltretutto , smantellato, costerà il sacrificio di circa una cinquantina di dipendenti locali costretti in prospettiva a diventare pendolari per recarsi nella nuova sede prevista a Palidoro , ossia nel Comune di Fiumicino. Ci sorge anche il dubbio di una strana triangolazione , su cui andremo a fondo, tra Regione, Santa Marinella e Fiumicino dove , guarda caso, a governare in tutti e tre i casi è la compagine del PD , dove la Regione di Zingaretti gestisce i finanziamenti, dove la Fiumicino di Montino trae benefici con l'acquisizione di una eccellenza e dove la Santa Marinella del sindaco e “compagno di partito” Tidei accetta di buon grado la perdita di una struttura sanitaria di qualità come quella del Bambin Gesù. Saremo vigili e pronti, accanto alla delegazione di Fdi di Santa Marinella che ha già ben avviato la protesta, a fermare nei modi e nelle sedi opportune questo nuovo prospettato degrado di servizi vitali del nostro territorio, con il coinvolgimento, come sempre, dei nostri sempre attivi ed agguerriti rappresentanti istituzionali, sia del consiglio regionale (il consigliere Chiara Colosimo è già intervenuta in merito) sia dei parlamentari del nostro Partito".

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ansi, premiati i vincitori del quinto concorso letterario

CIVITAVECCHIA – Si conclude il quinto concorso letterario dell’Associazione nazionale sottoufficiali d’Italia. Una bella iniziativa quella dell’Ansi dedicata ai piccoli alunni delle scuole medie delle scuole cittadine che si sono “sfidati” a colpa di elaborati sul tema della Prima guerra mondiale. Quest’anno è toccato ai ragazzi e alle ragazze della scuola media Manzi.

“Con questo concorso letterario siamo arrivati al quinto anno – ha spiegato Alviero Arezzini – e ci siamo rivolti agli alunni della terza media della Manzi. Con l’occasione della ricorrenza della fine del primo grande conflitto mondiale abbiamo deciso di scegliere proprio questo tema. L’intento – ha continuato – è quello di avvicinare i ragazzi alle istituzioni. Ringraziamo i nostri sponsor Tecnoalt e Unicoop Tirreno”. Sono nove i ragazzi premiati con dei buoni acquisto di materiale scolastico e si tratta di Elisa Montella, Irene Marcelli, Aurora Caponi, Filippo Taiani, Mirco Baldi, Francesco Baghini, Simone Tinnirello, Francesca Annovazzi e Martina De Liguori.

Tra applausi e incoraggiamenti i piccoli alunni sono stati premiati davanti a compagni, insegnanti, parenti e istituzioni militari. Era presente anche il vice comandante della Capitaneria di porto. Perché quest’anno il concorso era dedicato al luogotenente Paolo Bellini recentemente scomparso, una figura molto amata e rispettata. Il progetto è partito da Civitavecchia e la presidenza dell’Ansi ne ha riconosciuto il valore al punto da adottarlo e rivolgerlo a tutta Italia, senza limiti di età. “Chiunque sia interessato – ha spiegato Arezzini – si può rivolgere alla nostra associazione entro il 30 gennaio per avere informazioni o chiamare il numero 3382799295”. Soddisfatta anche la vice preside dell’istituto comprensivo XVI Settembre Antonietta Del Genio. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Registro tumori, Pap: ''Parlarne a ridosso della campagna elettorale è sconcertante''

CIVITAVECCHIA – “Parlare di registro tumori solo a ridosso della campagna elettorale è sconcertante e rivela lo spessore politico di chi evidentemente ama la propaganda spicciola e non ha alcuna intenzione di risolvere i problemi esistenti”.

Sulla mancata pubblicazione del Registro tumori interviene anche Potere al popolo Civitavecchia, dopo il botta e risposta dei giorni scorsi tra il sindaco Cozzolino, con il supporto del consigliere alla Pisana Porrello, e la Regione.

“Il registro dei tumori doveva essere online da tempo ed i suoi dati resi pubblici già da tre anni. Il presidente Zingaretti – continuano da Pap – lo annunciò molto tempo fa insieme al provvedimento di giunta che lo istituiva. Da quel momento però le dichiarazioni trionfalistiche e le promesse altisonanti hanno lasciato spazio al silenzio, all'omissione e all'omertà. Questo vero e proprio affronto alla popolazione civitavecchiese pare sia stato addirittura in grado di risvegliare nelle ultime ore – tuonano dal partito – il sindaco Cozzolino da quel letargo istituzionale che lo ha reso immobile e passivo di fronte a tutte le criticità ambientali del nostro territorio. Finalmente, ora che il suo mandato sta per concludersi, anche Cozzolino si è ricordato di questo importantissimo strumento di monitoraggio che doveva già essere a disposizione di medici, amministratori e cittadini. A questi due rappresentanti istituzionali vorremmo ricordare che il registro dei tumori è una cosa seria e la drammatica condizione ambientale che ormai da anni vivono i cittadini del territorio di Civitavecchia non consente a nessuna forza politica di poter parlare a sproposito, se non altro – incalzano – per una questione di rispetto nei confronti di chi sulla propria pelle ha vissuto e sta vivendo gli effetti nefasti che certi scandali ambientali – resi possibili da una politica da sempre debole, ingorda e asservita ai potenti di turno –  continuano a determinare”.

Duro Pap che punta il dito: “Non esiste oggi in campo alcuno schieramento politico in grado di poter affermare senza essere smentito di non avere sulla coscienza almeno una fonte inquinante. I cittadini di questo territorio – continuano dal partito – hanno il diritto di conoscere il loro stato di salute e da parte nostra non possiamo che rivolgere agli organi competenti l’invito a pubblicare il prima possibile i dati del registro tumori. Siamo pronti ad alzare il tiro, ad inchiodare i responsabili di ritardi ed omissioni alle loro responsabilità.  Allo stesso modo invitiamo quei politici “buoni per tutte le stagioni” e quelli che “improvvisamente hanno smesso di gridare” a scegliere un terreno diverso sul quale misurare la loro inconsistenza politica. La salute dei cittadini – concludono dal partito – va difesa con azioni politiche incisive, non certo utilizzata per inopportuni e offensivi teatrini di bassa lega".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tarquinia, successo per il convegno organizzato da Fratelli d’Italia

TARQUINIA – “Un successo straordinario, a testimoniare la voglia di destra che emerge prepotentemente a Tarquinia come nel resto del Paese, soprattutto tra i giovani.  Erano in tantissimi all’incontro organizzato venerdì 7 dicembre”. Così da Fratelli d’Italia commentano l’evento avvenuto all’Auditorium San Pancrazio di Tarquinia.

Al centro del dibattito, molto partecipato, “La Destra al governo e le sfide del futuro”. Si sono confrontati, con le diverse esperienze in vari ambiti di governo, il sindaco di Terracina, Nicola Procaccini, il sindaco di Palombara Sabina, Alessandro Palombi, l’assessore ai Lavori Pubblici al Comune di Viterbo, Laura Allegrini e Francesco Storace. Moderatore, il dirigente provinciale del partito, Massimo Giampieri.

A fare da filo conduttore tra i vari interventi, le difficoltà di governo degli enti locali e le criticità legate alla difficile situazione economica dell’Italia.

A fare da contrasto, il cammino per la ricostituzione della destra,sempre più sentito tra i cittadini, “che – affermano da Fratelli d’Italia- si stanno ormai rendendo conto che la sola onestà non basta per governare in maniera serie e preparata come invece un partito strutturato al pari di Fratelli d’Italia può fare”. 

Tarquinia del resto ne è un chiaro esempio visto il ripascimento delle spiagge attuato quando Storace, applauditissimo, era governatore di Regione.

Tocca proprio a lui la conclusione dei lavori: “All’Italia di domani serve una destra competente in grado di realizzare un progetto politico di ampio respiro.  Allo stato attuale Giorgia Meloni è l’unica in grado di incarnare questa priorità, visto che al Governo sono troppo impegnati a fare propaganda più che a risolvere i problemi degli italiani”.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###