La lettera di Marco Paolini: «Io come una montagna, sono crollato»

Belluno, l’attore rinuncia a un premio dopo l’incidente che ha provocato una vittima. «Niente è più come prima»

Leggi articolo completo

@code_here@

La Margutta riparte dalle sue certezze

Sarà una Margutta quasi del tutto confermata quella che affronterà il prossimo campionato di serie B2. Smaltita la delusione per la sconfitta nella finale playoff contro il Talete, per il sestetto aspino c’è voglia di ripartire. 
Rispetto alla scorsa stagione, non ci sarà solamente Milena Fiore, che già lo scorso anno aveva partecipato ad intermittenza e che ha deciso per motivi personali di lasciare. 
A guidare il gruppo sarà ancora coach Alessio Pignatelli, subentrato nel finale della scorsa stagione al posto del dimissionario Mauro Taranta, e confermatissimo dalla dirigenza della storica società di via Martiri delle Fosse Ardeatine. La Margutta Asp resta, quindi, praticamente la stessa squadra della passata stagione. 
Un innesto, in base alle disponibilità societarie e solamente in caso di occasioni di mercato, è previsto nel ruolo di centrale, dove, oltre all’addio di Fiore, c’è da fare i conti con la disponibilità parziale di Paolini. 
Rimangono quindi a pieno regime solamente Brighenti e Monti. Obiettivo delle rossoblu non può che essere quello di tentare, nuovamente, la corsa alla serie B2. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Passo falso Margutta: Terracina vince 3-1

Va al Volley Terracina il primo round della semifinale playoff per la promozione in serie B2. Le pontine sfruttano appieno il fattore campo e, tra le mura amiche di un PalaCarucci stracolmo per l’occasione, battono le ragazze della Margutta Che Frutta con il punteggio di 3-1 (25/19 22/25 25/17 25/21) al termine di una gara combattuta e giocata a viso aperto da entrambe le formazioni. Le giocatrici dell’Asp non sono riuscite, nonostante una buona prestazione corale, ad arginare le avversarie che hanno avuto nella Pizzuti un micidiale terminale di attacco ben coadiuvata da De Bellis e Mancini. Tra le civitavecchiesi emergono le prestazioni di Brighenti e Paolini (nella foto) al centro, l’ottima prestazione in attacco di Correra a cui hanno dato manforte Iengo e Belli. A far pendere l’ago della bilancia dalla parte delle pontine è stato il loro servizio sempre incisivo e le ottime percentuali di efficienza in difesa e ricezione.
La gara inizia con un sostanziale equilibrio fino all’8 a 8, sono le padrone di casa a rompere questo equilibrio portandosi in vantaggio sospinte anche dal caloroso pubblico di casa. Al primo break, sul 13 a 11, ne fa subito seguito un altro che consente alle padrone di casa di portarsi sul 17 a 12 ed è l’allungo decisivo che porta al 25 a 19 finale. Il Volley Terracina parte bene anche nel secondo set e prova a scappare portandosi sull’11 a 6, ma le marguttine tornano a mostrare gli artigli e si riavvicinano ad un solo punto dalle avversarie sul 14 a 13, passando successivamente in vantaggio grazie alla buona vena di Correra che si carica la squadra sulle spalle fino a giungere al 19 a 17 in proprio favore. In un finale combattutto e tirato le due squadre si ritrovano in parità sul 22 a 22, ma sono Iengo e compagne a fare la voce grossa conquistando prima il set point con Paolini ed aggiudicandosi il parziale subito dopo con Belli. Il terzo set si apre ancora con un sostanziale equilibrio che resta tale fino al 12 a 12, sono nuovamente le padrone di casa a trovare l’acuto decisivo che le porta sul 21 a 15, un vantaggio importante che consente loro di aggiudicarsi il parziale con il punteggio di 25 a 17. L’equilibrio caratterizza anche le prime fasi del quarto set nel quale si procede punto a punto fino al 15 pari, un paio di errori delle aspine consegnano il primo break alle padrone di casa che riescono a gestire il doppio vantaggio fino alla fine chiudendo il parziale sul 25 a 11, fissando il punteggio finale sul 3 a 1.
«Loro hanno giocato una gara praticamente perfetta – racconta Pignatelli – mettendoci in difficoltà soprattutto con le due loro schiacciatrici. Abbiamo peccato un po’ in ricezione e siamo mancate in alcune fasi decisive della sfida. Sono comunque relativamente soddisfatto di quello che abbiamo fatto, vista soprattutto la reazione del secondo set, e sono fiducioso per il ritorno. Possiamo ribaltare il risultare e conquistare la finale, ma servirà una partenza sprint».
Ora per le rossoblu sarà importante preparare al meglio la gara di ritorno in programma sabato alle 19 presso il Palazzetto dello Sport Insolera-Tamagnini. Per accedere alla finale alle civitavecchiesi servirà vincere per 3-0, oppure vincere per 3-1 aggiudicandosi poi anche il golden set, il set di spareggio. Con tutti gli altri risultato saranno le pontine a volare in finale.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Margutta all'assalto della seconda piazza

<p>Trasferta sulla carta agevole per la Margutta Asp, di scena domenica alle 18 sul campo del Palocco, terzultima forza del girone A del campionato di serie C femminile.&nbsp;<br />
Iengo e compagne proveranno a fare bottino pieno per cercare, in queste ultime dure sfide che mancano al termine della regular season, di recuperare terreno sull&rsquo;Omia, seconda.&nbsp;<br />
In dubbio il giovane prodotto del vivaio rossoblu Marzia Scisciani, alle prese con un problema al ginocchio.&nbsp;<br />
Al completo il pacchetto centrali, che vedr&agrave; la contemporanea presenza di Federica Brighenti, Stella Paolini, Milena Fiore e Federica Monti.</p>

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Paolini e Marino lasciano Forza Italia

<p>FIUMICINO &ndash; Claudio Paolini e Paolo Marino lasciano Forza Italia. &ldquo;Sarebbe stato doveroso &ndash; scrivono in un comunicato congiunto &ndash; che un partito leader come Forza Italia avesse puntato a vincere le elezioni tenendo unita la coalizione di centrodestra.<br />
In considerazione della scelta di andare in solitaria alle prossime amministrative, pregiudicando l&rsquo;unit&agrave; del centrodestra, dopo essere stati i pionieri di Forza Italia dal 1993, con una militanza fedele e coerente durata ben 26 anni, non condividendo le scelte fatte su questo territorio, usciamo se pur con grande rammarico, dal Movimento politico di Forza Italia&rdquo;.<br />
La frattura dell&rsquo;attuale consigliere comunale Claudio Paolini (nella foto) e dell&rsquo;ex capogruppo Paolo Marino, in termini di voti, significa una perdita consistente per il partito di Berlusconi. Alle ultime elezioni del 2013, sotto il simbolo del Popolo delle libert&agrave;, Paolini ha contato 800 voti, Marino 518, dunque una bacino di circa 1.300 preferenze.</p>

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Cpc sbanca 5-2 il campo del San Lorenzo e avvicina i playoff

<p>Nella 32esima giornata del campionato di Promozione la <strong>Cpc2005</strong> sbanca 5-2 il rettangolo del San Lorenzo e arriva a un punto dal Ronciglione. Cinquina degli uomini di Blasi che mantengono la Cpc2005 a ridosso del terzo posto. Partita dominata in lungo e in largo dai portuali, serve a poco l&rsquo;impegno di un S. Lorenzo retrocesso, mentalmente da tempo, e da oggi anche matematicamente. La apre Luciani con una pennellata delle sue che spolvera l&rsquo;incrocio, poi Ruggiero e Catracchia nella prima frazione e De Carli, due volte nella ripresa. Poi l&rsquo;attesa &egrave; solo per il fischio finale e la gara di domenica con il Montalto. C&rsquo;&egrave; aria di smobilitazione a S. Lorenzo, solo 15 in lista, ma questo non gli vieta, dimostrandolo sul campo, di onorare il campionato fino alla fine. Formazione tipo per mister Blasi che tenta l&rsquo;avvicinamento al Ronciglione, perdente in mattinata a Bomarzo. Vige la necessit&agrave; vera di mettere i tre punti nel carniere, solo cos&igrave; si potrebbe dare un senso a questo finale di stagione. Con l&rsquo;obbiettivo dei playoff nella testa per i portuali, la retrocessione dietro l&rsquo;angolo per il S Lorenzo, inizia la gara al comunale di S Lorenzo. Blasi schiera la squadra con il solito 4-3-3. Serpieri e Brunetti davanti a Nunziata, con Cherchi e Gravina a supporto e a interdire sulle fasce. Nella zona nevralgica capitan Bevilacqua in cabina di regia, con l&rsquo;esperienza di Luciani e l&rsquo;estro di Esposito a supporto. Davanti a cercar la via del gol bomber Catracchia, supportato dall&rsquo;estro di Ruggiero e a sorpresa da Paolucci. In panchina e pronti a entrare in caso di bisogno Desini, da impiegare tra i pali, con Capretti, Memmoli, Paolini, Lanari, Delogu e De Carli per i giocatori di movimento. Risponde mister Goretti con Barbarella tra i pali, davanti a lui Andriangelo, Manga, Morbidelli, Marchini. A centrocampo Thiam, Dimarelli, Federig, e Verrei. Baracchino e Solt a cercar la via del gol. In panchina Equiiani, Calistri, Fini e Raffaelli. Partenza col freno tirato per la CPC2005 che stenta a trovare i giusti equilibri in campo. S. Lorenzo generoso che trama buoni fraseggi e al 7 con Baracchini impegna Nunziata, pregevole la staffilata da fuori area deviata dal portiere sopra la trasversale. La CPC2005 al primo vero affondo passa. Mani al limite dell&rsquo;area del centrale viterbese, lancio di Esposito in profondit&agrave; a servire Catracchia, Ravaioli vede la volontariet&agrave; e decreta la punizione. Luciani si presenta alla battuta e piazza la sfera sotto l&rsquo;incrocio. CPC2005 in vantaggio. Tramortito il S. Lorenzo che non riesce pi&ugrave; a mettere uomini pericolosi sulla tre quarti portuale, di riflesso la CPC2005 amministra il gioco addormentando la gara. Dura poco la gara in avanti di Paolucci, si infortuna Cherchi ed entra De Carli, con l&rsquo;esterno che si posiziona tra i quattro di difesa. La CPC2005 dilaga nel giro di nove minuti, prima Ruggiero al 36&rsquo;, dopo un dribbling avvolgente nel cuore dell&rsquo;area, e Catracchia da sotto misura allo scadere portano il risultato sul tre a zero. In avvio di ripresa fa la voce grossa il S. Lorenzo, assist di testa di Baracchini per Thiam, staffilata dal limite dell&rsquo;area che si infila sotto l&rsquo;incrocio. Uno a tre per la CPC2005. La CPC2005 sembra in affanno col S. Lorenzo che per&ograve; non mette troppa pressione. All&rsquo;11 doppio cambio entra Lanari ed esce Luciani, buona la sua gara, e Paolini per Paolucci. Serve freschezza atletica in mezzo al campo ora. Il cambio ripaga quasi subito nell&rsquo;economia della gara, cross di Paolini per De Carli che in scivolata insacca alle spalle di Barbarella: quattro a uno. C&rsquo;&egrave; il tempo di rivedere anche Delogu in campo quando alla mezz&rsquo;ora sostituisce Catracchia. La gara non &egrave; ancora finita, il S. Lorenzo vacilla e rischia la goleata, con De Carli che capitalizza al massimo l&rsquo;assist di Ruggiero, mettendo alle spalle di Barbarella, dopo una deviazione, la palla della quinta marcatura. Esce Ruggiero tra gli applausi ed entra Memmoli. Manca poco e si aspetta solo la fine della gara. La CPC2005 gingischia troppo e quasi allo scadere Raffaelli va in rete, buona l&rsquo;azione corale del S. Lorenzo, sancendo di fatto il parziale finale. Vince anche l&rsquo;<strong>Atletico Ladispoli</strong>, che supera 1-0 in casa la Virtus Acquapendente. Al Galli il <strong>Citt&agrave; di Cerveteri </strong>impatta invece 2-2 col Montefiascone. Si arrende, infine, il <strong>Santa Marinella/Severa</strong>: al Tamagnini finisce 2-0 per il Canale Monterano.&nbsp;</p>

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Margutta e l'esordio di coach Pignatelli

Dopo la notizia delle dimissioni di Mauro Taranta arrivata ad inizio settimana, torna in campo la Margutta Asp per la terzultima giornata del campionato di serie C. Domenica alle 19 al Palasport le rossoblu affronteranno il Sempione, sestetto di metà classifica, nella prima uscita di Alessio Pignatelli sulla panchina delle civitavecchiesi. Oltre che per la classifica, sarà una gara sulla carta semplice anche per le diverse motivazioni delle squadre. Sempione è salvo, con bassissime possibilità di accedere ai playoff, mentre la Margutta può aspirare a migliorare l’attuale secondo posto in classifica. (Agg. 20/4 ore 17.01 SEGUE)

I COMMENTI DEL NUOVO ALLENATORE DELLA MARGUTTA ALESSIO PIGNATELLI – «Innanzitutto – ammette il nuovo allenatore della Margutta Asp coach Alessio Pignatelli – sono motivato e orgoglioso per questo incarico e cercherò di fare del mio meglio. Nono conosco Sempione, ma ho visto le ragazze molto motivate e anche in forma dal punto di vista fisico. Noi, per la squadra che abbiamo, dobbiamo vincere con tutte e quindi anche contro Sempione mi aspetto un successo. Non farò stravolgimenti, anche perché le dimissioni di Taranta sono state un po’ diverse dalle solite dimissioni nel senso che non c’erano problemi di gioco o di risultati». (Agg. 20/4 ore 17.29 SEGUE)

LE ASSENZE E SOLUZIONI TATTICHE DELLA MARGUTTA NELLA PROSSIMA PARTITA – Per la prossima gara, assenti Paolini e Fiore. Le centrali saranno Monti, Brighenti e l’Under 16 Baffetti. (Agg. 20/4 ore 17.58)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

S. Marinella e Cpc cullano ancora i sogni playoff

Per il campionato di Promozione, la 30^ giornata offre un turno molto importante. Per quanto riguarda la Cpc2005 in venti giorni si saprà se la squadra di mister Blasi avrà ottenuto quanto prefissato in sede estiva, nelle gare di oggi con il Bomarzo e poi quelle con Ronciglione, San Lorenzo, Montalto e Grifone Gialloverde. Sfumato il sogno della promozione diretta, con l’Ottavia che meritatamente ha raggiunto l’ambito traguardo, ora si punta ad un posto utile per entrare in Eccellenza dalla porta secondaria, tramite la lotteria dei playoff. Carta e calcolatrice alla mano, tutto è ancora possibile. La seconda posizione è fattibile con una cinquina di vittorie, partendo dalla possibilità di sconfitta o pareggio del Ronciglione con l’Ottavia, per tentare il sorpasso nello scontro diretto. Una situazione comunque ingarbugliata che, oltre agli aeroportuali, coinvolge anche l’Aranova, visto che dista due lunghezze dai rossi portuali e che domenica sarà impegnata contro il Montalto. Tutto in  ballo, ma con una rosa ormai ridotta al lumicino, che vedrà anche l’assenza di Gravina per squalifica, in dubbio anche Paolini. Si pescherà dunque dalla Juniores, per raggiungere i diciotto in lista, poi sarà bagarre calcistica per portare a casa i tre punti. (Agg. 14/4 ore 17.46 SEGUE)

SPERANZE PLAYOFF ANCORA ACCESE ANCHE PER IL SANTA MARINELLA/SANTA SEVERA – Il Santa Marinella/Santa Severa, invece, ospiterà all’Astolfi il Montefiascone, con l’obiettivo di puntare al successo pieno e tentare di avvicinarsi a quella fatidica terza posizione che porta ai playoff. Mister Zeoli, sprizza ottimismo da tutti i pori anche perché, dopo l’importante vittoria di domenica con il Cerveteri, ottenuta al termine di una buona prestazione collettiva, nel corso della settimana ha visto un gruppo molto motivato che vuole arrivare il più in alto possibile in graduatoria. Fuori Martorelli, squalificato; e Castelletti ancora in non perfette condizioni fisiche, il tecnico potrà contare su tutti gli effettivi a disposizione. «Tutti dicono – commenta mister Zeoli – che domenica scorsa il Montefiascone abbia lasciato a desiderare, invece io credo che il loro allenatore vuole far bene e punta a ottenere un risultato positivo. Lo scorso anno li abbiamo battuti e quindi cercheranno di vendicarsi. Noi abbiamo trascorso una settimana serena e dunque ci siamo preparati bene. Loro avranno tre assenze importanti, anche se sono sotto di noi di un solo punto, quindi credo che sarà una partita abbastanza equilibrata». (Agg. 14/4 ore 19.14 SEGUE)

ATLETICO LADISPOLI E CERVETERI PRONTE A DARSI BATTAGLIA – Derby a bassa quota quello tra Atletico Ladispoli e Cerveteri. Questa volta però, in classifica, le parti sono invertite. I locali di mister Morelli, dopo il successo di domenica scorsa hanno praticamente lasciato ai cugini il posto nei playout e quindi partiranno con i favori del pronostico nella stracittadina. (Agg. 14/4 ore 19.45)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Margutta sfida la Fenice

Big match esterno per la Margutta Asp. Domani sera alle 21 Iengo e compagne saranno di scena sul difficile campo della Fenice, sestetto che occupa il quarto posto della classifica del girone A di C femminile (proprio alle spalle delle civitavecchiesi), e che la scorsa settimana è riuscito a battere l’attuale capolista Roma7 in trasferta per 3-2. Obiettivo del gruppo allenato da Mauro Taranta quello di ottenere il terzo successo di fila, senza contare quello che ha permesso la conquista della Coppa Lazio, e di tenere il passo di Omia e Roma7. (Agg. 13/4 ore 17.15 SEGUE)

PROBLEMI DI FORMAZIONE PER LA MARGUTTA ASP – Soliti problemi di formazione per l’allenatore civitavecchiese. Non sono a disposizione i centrali Paolini, Fiore e Monti, con quest’ultima che però sarà tra i convocati nonostante un infortunio alla caviglia. A far coppia con Brighenti ci sarà l’Under 16 Baffetti. (Agg. 13/4 ore 17.46 SEGUE)

IL COMMENTO DEL TECNICO ROSSOBLU MAURO TARANTA – «Affrontiamo una trasferta difficile – spiega Taranta – contro un avversario di prima fascia. È un momento positivo, vogliamo provare a fare risultato per cercare il miglior piazzamento in vista dei playoff». (Agg. 13/4 ore 18.14)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###