Parte dalla Coppa Lazio l’avventura del Real Fiumicino/Futsal Isola

Attesa finita: si fa sul serio. Il Real Fiumicino/Futsal Isola inizia ufficialmente l’avventura. 
Alle 16 nel centro sportivo Olimpia Club all’Isola Sacra la prima partita ufficiale della nuova stagione agonistica.
In Coppa Lazio i ragazzi di mister Consalvo incontreranno il Lele Nettuno. Ritorno previsto una settimana più tardi, il 29 settembre alle 15 in esterna. 
«C’è sempre un po’ di emozione quando si inizia una stagione – commenta il presidente Giuseppe Picciano -. Alla Coppa Lazio teniamo tantissimo. È un trofeo che non è mai stato vinto da nessuna squadra di Fiumicino, né nelle categorie provinciali e regionali né tantomeno in quelle nazionali. Incontriamo una squadra esperta, sarà tosta da morire. Noi? Tra squalifiche e infortuni arriviamo a quest’impegno un po’ corti ma sono convinto dei nostri mezzi. È stato un ottimo precampionato. Certo in Coppa non puoi sbagliare. Giocheremo con il coltello in mezzo ai denti». 
Coppa Lazio e poi subito campionato. «Il 6 ottobre sempre all’Olimpia incontreremo La Pisana – continua il presidentissimo Giuseppe Picciano -. È un’altra squadra molto esperta che conosce bene questo campionato. Sarà dura, è un girone molto livellato, con tante buone formazioni. C’è molta voglia di iniziare. Quest’anno è tutto nuovo: società, squadra, campo di gioco. Abbiamo una gran voglia di fare bene. Dalla nostra abbiamo tanti tifosi e amici che non ci faranno sentire soli. Li aspetto per sostenere il futsal di Fiumicino».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Centinaia di persone  per la festa della Radica

TOLFA – "Festa della Radica 2018: è stata dura ma ce l’abbiamo fatta". Ad esprimersi così il consigliere comunale di Tolfa, Antonio Stefanini dopo lo straordinario successo per la ''Festa della Radica'' che si è svolta sabato e domenica scorsa. Centinaia di persone hanno, infatti, invaso le vie del centro storico assistendo ad un magnifico salto nel passato. Scenografie studiate nel dettaglio che hanno decorato ed abbellito il cuore di Tolfa, tantissimi giochi popolari, laboratori culinari poetici e ludici, piatti frugali esposizioni artistiche e tanto tanto divertimento. La manifestazione è iniziata Sabato mattina con la tradizionale gara di pesca (organizzata in collaborazione con i laghi Albatros) che ha visto oltre 100 piccoli pescatori. Nel pomeriggio da via Roma a piazza Armando Diaz si è potuto assistere a laboratori ludici curati  dell’associazione La Filastrocca, laboratori di giochi circensi organizzati da Novella Morellini dell’ass. Catapulta, mentre sotto la supervisione dello Slow Food si sono svolte attività sul cibo attraverso i commercianti di Tolfa: col pastificio artigianale Coccodè ed il panificio Armani è stato spiegato l’importanza della pasta artigianale delle farine utilizzate, degli abbinamenti delle varie tipologie di pasta ai vari piatti della tradizione tolfetana; per quanto riguarda il pane sono state spiegate le caratteristiche del pane giallo dei Monti della Tolfa, la lavorazione e le materie prime utilizzate; in entrambi i laboratori sono stati coinvolti i bambini che hanno potuto mettere “le mani in pasta” e realizzare piccoli prodotti. Poi c'è stato il laboratorio del circolo poetico Bartolomeo Battilocchio curato da Agnese Monaldi e dal suo presidente Adele Natali che ha visto recitare ai bambini poesie in ottava rima endecasillabe ed inoltre sono state realizzate attività creative di poesia e pittura. Tra quanto proposto comunque il ruolo principale lo hanno avuto i giochi popolari che hanno visto centinaia di partecipanti tra bambini ed adulti. Tra tutti i giochi il principale è stato il tiro alla fune che con i suoi vincitore ha sancito la squadra che poi ha rappresentato Tolfa alla tanto attesa gara del tiro alla fune intercomunale. La giornata di sabato è stata arricchita dalle performance della banda folcloristica LA Racchia di Vejano dal “banno è morto Nino” e dalle tantissime foto esposte (ass. Click, il norvegese Dag Duckert, Roberta sfascia, Mario Filabozzi , Generatio 90). Il sabato si è concluso con una cena con prodotti tipici ed il concerto delle Sinergie Popolari. Le attività della domenica sono iniziate molto presto con la messa in piazza A.Diaz a seguire il battesimo del Buttero e poi nuovamente giochi popolari su via roma, caccia al tesoro e aperitivo alla Rocca organizzata dagli amici del Country food di Allumiere che hanno accompagnato i visitatori prima del pranzo per le vie del centro storico per poi arrivare fin su al castello con i nostri amici a quattro zampe, gli asini per degustare un aperitivo con prodotti locali. Nel pomeriggio ci sono stati i giochi popolari e lo show cooking realizzato da Antonio Morra proprietario dello storico ristorante da Buzzico che cucinando a vista pietanze tipiche ha riscontrato un grande successo e poi si è svolta la tanta attesa processione “E' Morto Nino” che ha accompagnato le squadre i visitatori e le istituzioni dalla piazza del Comune fino al campo di gara (p.zza A. Diaz). I Comuni aderenti sono stati, oltre ovviamente a Tolfa, Allumiere, Ladispoli, Campagnano, Formello, Palestrina e Canale Monterano. La gara, accompagnata dalle performance delle tamburine di Canale Monterano e dall’ass. Wild Eagles, è stata una competizione sentita, dura, ma ricca di sportività che ha visto trionfare il Comune di Palestrina andati in finale con i tiranti di Formello, terzo posto per Tolfa dopo il derby con Allumiere. "Il duro lavoro ed i sacrifici sono stati premiati – sottolinea Antonio Stefanini consigliere comunale delegato alle Tradizioni e membro dell’ass. organizzatrice – abbiamo lavorato tanto ma ci siamo riusciti. Segnati nel viso, stanchi nelle braccia e nelle gambe, con la mente ancora affaticata per le tantissime cose a  cui pensare e risolvere chiudo gli occhi e come in un sogno rivivo i momenti di quei due giorni di festa appena trascorsi. Solo ora come in un colpo mi alzo di scatto, la fatica svanisce, la mente si fa più chiara ed il cuore si gonfia di gioia e di amore. Siamo consapevoli del fatto che ogni singolo sforzo non è stato mai vano, ci alziamo più forti per andare sempre più avanti. Per la storia dei padri e per il futuro dei figli le nostre tradizioni sono vive e salde, come salda è la Radica, stirpe e sangue della nostra comunità. Ringrazio i membri di Generatio 90 che hanno dato anima e corpo donando ogni volta un pezzo del loro cuore; tutto lo staff della cucina per il lavoro e l’ottimo cibo proposto; le piccole e instancabili nuove  leve; le mogli e i mariti che ci hanno supportato e sopportato in questo periodo; le istituzioni nella persona del sindaco Luigi Landi, Marco Santurbano presidente dell’Agraria e Vittorio Ferlicca per il supporto logistico fornito, Alessandro Battilocchio, Devid Porrello e Matteo Manunta della Ragione Lazio, Gabriele Volpi Comunità Montana, i Comuni di Allumiere, Campagnano, Canale Monterano, Formello, Palestrina, Ladispoli, don Giovanni Demeterca, tutte le associazioni che hanno realizzato insieme a noi questo evento, il circolo poetico Bartolomeo Battilocchio per la scenografia realizzata insieme alla Protezione Civile, Alessandro Ansidoni l’associazione Slow Food Costa della Maremma laziale "Gruppo Ufficiale", DD Impianti e Sicurezza Claudia Pagliarini, la Filastrocca Fabbi, Laghi Albatros official, gli amici del CountryFood Allumiere, Novella Morellini ass. Catapulta, Tolfa volley Asd, Scuola Calcio Tolfa-Allumiere asd, ass. Click, Giuliano Profumo e i suoi ragazzi della Wild Eagles Asd, la tamburine di Canale Monterano, l'associazione culturale Ordo Scarabeus, Unione Rugby Ladispoli Settore giovanile, ass. opes italia, Le Sinergie Popolari, la compagnia teatrale il Barsolo, Stefano Tofone, Roberta Santoni, Adele Natali, le alchimiste dell’ago e filo Velleda e Marisa, Simona Sestili, Roberta Sfascia, Rosa Dellachiesa e Riccardo, Mario Filabozzi, Marco Muneroni, Stefania Bentivoglio, Emanuela Massaroni, Antonio Sestili e Antonio Filabozzi, al pastificio Coccode, al panificio Armani e il ristorante Da Buzzico, a Egidio Virgili e la sua squadra di veri professionisti, a Vincenzo Pierini,  a tutte le comparse, ad Aldo Borghini e Italo Ciambella sempre disponibili per la collettività. Un grazie a tutti i commercianti e ristoranti di Tolfa. Il nostro obbiettivo era di trasmettere quanto vive nel cuore di ogni tolfetano, di far conoscere la nostra storia, la nostra cultura e devo dire visto le tantissime persone che non solo hanno vestito i panni di visitatore ma di partecipante che sono rimaste entusiaste, possiamo dire: abbiamo colto nel segno". Molto soddisfatto il sindaco Landi che si associa ai ringraziamenti di Stefanini e sottolinea: "Questa festa è la vera festa dei tolfetani, della nostra comunità che fa divertire tutte  le generazioni a 360° è magnifico veder divertisi insieme bambini e adulti, i piccoli che vivono i racconti dei loro genitori e dei loro nonni e gli adulti che rivivono la loro fanciullezza. Faccio con il cuore vivi ringraziamenti a tutta la macchina organizzativa che da mesi lavora per regalare alla comunità di Tolfa una due giorni veramente meravigliosa".   

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

''Farmacie comunali, a S. Marinella un caso anomalo''

SANTA MARINELLA – Secondo Venanzio Gizzi, presidente di Assofarm, le farmacie comunali godono di ottima salute e rappresentano un ottimo investimento, non solo economico, per i sindaci. Questo per chiarire che, la vicenda che riguarda la farmacia comunale di Santa Marinella, è un caso anomalo. “Non esiste un momento migliore, rispetto quello attuale, per far sì che una farmacia comunale ben amministrata possa produrre frutti per i sindaci – continua Gizzi – e di conseguenza, questi ultimi non dovrebbero avere alcun interesse a vendere gli esercizi». Nel testo, il dirigente spiega che «la stragrande maggioranza delle farmacie comunali italiane gode di ottima salute. Una salute che attraversa le principali dimensioni dell’essere farmacia sociale». Gizzi ricorda quindi una serie di iniziative effettuate. «Ad Arezzo è stato avviato un servizio di consegna notturno per persone che non possono muoversi da casa. A Scandicci sono state offerte visite gratuite per la prevenzione del melanoma, a Fiumicino ospitiamo un servizio di primo ascolto a donne vittime di maltrattamenti, a Rieti supportiamo un progetto di miglioramento della qualità della vita degli over 60. Abbiamo donato cinque defibrillatori a Moltalto di Castro, a Perugia abbiamo avviato una campagna di screening per la salute dei reni, a Vittorio Veneto doniamo un prodotto neonatale ad ogni nuovo cittadino, a Varese portiamo avanti una campagna contro l’invecchiamento precoce, a Bacoli visite senologiche gratuite. Solo le farmacie comunali, infatti, sottostanno alle rigidità del patto di stabilità e del codice degli appalti. Solo le farmacie comunali garantiscono ai loro farmacisti dipendenti condizioni contrattuali più vantaggiose dei colleghi del settore privato. “Certo – conclude Gizzi – ci sono anche farmacie comunali che hanno prodotto perdite. Ma i sindaci, loro proprietari, non possono non sapere che il Paese possiede manager competenti e best practices realizzate altrove in grado di guidare il risanamento. Certo, ci sono amministrazioni che hanno impellente necessità di denaro contante. Ma queste non possono non sapere che la maggior parte dei bandi di vendita va deserto fino a quando non si producono drammatici ribassi della base d’asta”. Dunque per il dirigente di Assofarm, le amministrazioni comunali devono difendere i loro presidi sanitari e puntare a rilanciare le farmacie comunali che sono sempre una fonte di guadagno e un servizio al cittadino.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Porto-Fs: si chiude un’epoca

CIVITAVECCHIA – Si sono conclusi nelle scorse settimane i lavori previsti per la rimozione dello storico ponte di imbarco 1 Civitavecchia – Golfo Aranci e per la riqualificazione della zona delle ex Ferrovie dello Stato, ad opera dell’impresa Segi S.p.A. che ha deciso di avvalersi sul posto della ditta civitavecchiese Sportiello srl. Il ponte venne fatto costruire attorno agli anni ‘50 dalla società a Messina e trasferito a Civitavecchia proprio a bordo delle navi traghetto Fs, montato tra il 1957 ed il 1960 dalla Sportiello, la stessa storica azienda che lo ha smantellato. 
«Ci tenevo a fare il punto della situazione e dare un aggiornamento – spiega il presidente Francesco Maria di Majo – sulla conclusione dei lavori di rimozione dell’invaso e sulla riqualificazione dell’intera area dell’ex ferrovie dello stato. La ditta incaricata da Rfi ha fatto un ottimo lavoro riconsegnando all’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, un’area pulita ed in ordine e, soprattutto, nel rispetto del cronoprogramma». 
I lavori hanno interessato anche la bonifica dei serbatoi interrati presenti che erano collegati direttamente con l’ex deposito costiero presente nell’area di “Largo della Pace”. «Questo intervento – spiegano da Molo Vespucci – si inserisce tra quelle operazioni programmate dall’AdSP per rendere l’ambito del porto storico e l’accesso di “Varco Vespucci”, sempre più orientato ad accogliere attività dedicate al diportismo e ai servizi ad esso collegati, con eliminazione di quelle servitù che risultavano ambientalmente impattanti per la loro vicinanza al centro cittadino». Si chiude quindi un’epoca, segnata dallo stretto rapporto tra lo scalo cittadino e le Ferrovie. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Severa Futsal pronto per una nuova avventura

Il Santa Severa Futsal si affaccia alla sua prima avventura in serie C2. E lo fa contando sull’entusiasmo di un quadro dirigenziale che, con tanta passione e non pochi sacrifici, ha costruito una squadra in grado, nei suoi primi tre anni di vita, di togliersi belle soddisfazioni. Un quadro dirigenziale che torna a contare sulla personalità, sul carisma e sulla competenza del dg Biagio Di Micco. 
Con Di Micco, al centro del progetto, il Santa Severa Futsal riacquista un grande dirigente, altra colonna portante del progetto guidato dal presidente Daniele Guidoni e il ds Pierfrancesco Luchetti. La sua capacità nel gestire i delicati equilibri dei rapporti interni si è rivelata fondamentale nelle passate stagioni e non è da escludere un suo sempre maggiore coinvolgimento a livello di campo. Nello staff tecnico entra Alessandro Piccini nella doppia veste di preparatore atletico e giocatore in grado di mettere d’accordo tutti con la sua grande competenza e personalità. «Squadra – dice il presidente Daniele Guidoni – che potrà contare quasi per intero sul gruppo storico, a partire da Lorenzo Appetecchi, portiere di grande spessore, il capitano Jeanpier Gaone, il tutto campista Luca Bellumori, la forza e il temperamento di David Zeppa, la tecnica e l’imprevedibilità di Simone Panunzi, la classe del vice capitano David Delluniversità, la potenza e il ruolo da leader di Simone Fantozzi e dopo una stagione in chiaro scuro per via degli infortuni si spera nel pronto recupero e nella lucidità di Cristiano Matteo, nel cinismo di Alessandro Guidoni, nel dinamismo e nella voglia di rivincita di Manuel Pizzi, la serietà di Federico Capoccia e Andrea Guidoni, lo spirito battagliero di Anas Salama e la grande disponibilità e voglia di Matteo Corona”. Gli addii di Alessio Donati e Daniele Santecchi sono stati per ragioni diverse dolorosi. A rinforzare la rosa ci saranno però anche i nuovi innesti. Decisamente di livello il parco Under, che potrà contare sul portierino Cesare Catena, sulla voglia di Matteo Agresti, sulla vivacità di Alessio Ragone, ed infine sul talento classe ‘95 di Manuel Morra. Di ottimo valore anche gli acquisti di Mattia Trombetta, Claudio Traini e Andrea Chinese».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Le Olimpiadi della Cultura e del Talento partono dalla Camera

CIVITAVECCHIA – "Le Olimpiadi della Cultura e del Talento sono un valore aggiunto per il nostro territorio e la grande sinergia delle istituzioni e degli sponsor stanno a valorizzare l’ottimo lavoro fatto negli anni dal comitato organizzatore. Giovani, cultura, talento, integrazione fra diverse realtà: come non appoggiare a pieno un cosi bell’evento". 
È questo quanto dichiarato questa mattina dal sindaco Antonio Cozzolino, a margine della presentazione alla Camera dei Deputati delle Olimpiadi della Cultura e del Talento, iniziativa che è diventata negli anni fiore all’occhiello del territorio e punto di riferimento, a livello non solo nazionale, per gli istituti scolastici.
A marzo si taglierà il prestigioso traguardo dei dieci anni della manifestazione che vede i ragazzi in prima linea, non solo come partecipanti ma anche come organizzatori, sostenuti dalle diverse realtà del territorio, a partire dai comuni di Tolfa e Civitavecchia, passando per la Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia. 
E così la presentazione è stata ospitata in una sede prestigiosa come la Camera dei Deputati. «Come istituzione è un grande piacere essere vicini e sostenere questo evento, fatto dai ragazzi per i ragazzi – ha aggiunto il sindaco Cozzolino – e che ogni anno si allarga sempre di più». 
A guidare la delegazione, accolta dal presidente onorario della manifestazione e deputato oggi di Forza Italia, Domiziana Lo Iacono e l’ideatore Daniele Ceccarelli, particolarmente emozionati e soddisfatti per aver raggiunto un traguardo così importante. Con loro, tra gli altri, il sindaco di Tolfa Luigi Landi, il presidente della Fondazione Ca.Ri.Civ. Gabriella Sarracco e l’assessore alla Cultura di Civitavecchia Enzo D’Antò.  
Le semifinali si svolgeranno nel mese di marzo mentre le finalissime di Tolfa si snoderanno per ben 4 giorni all’inizio del mese di maggio. Tra qualche giorno, alla ripresa piena dell’anno scolastico, verrà lanciato il programma per le iscrizioni: la manifestazione ogni anno coinvolge oltre diecimila alunni delle scuole superiori provenienti da tutta Italia. L’impressione è che sia un’edizione ricca di novità: e l’entusiasmo non manca.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Allumiere, trionfa la contrada Burò 

ALLUMIERE – Buro e Ghetto fanno la parte dei leoni alla corsa dei somari di Allumiere. Domenica pomeriggio lungo via Roma si è tenuta la tradizionale corsa dei somari in linea che dai lontani anni ’60 accompagna i festeggiamenti della Madonna delle Grazie. L’evento ha avuto un grandissimo successo ed è stata promossa e organizzata dalla Pro Loco e dall’amministrazione comunale. A conquistare il massimo gradino del podio l’asino Angelino della Contrada Burò col fantino Rinaldo Monaldi; secondo e terzo posto per il Ghetto rispettivamente con gli asini Balboa e Gigetto con il fantino Mario Vela. 
Soddisfazione ai massimi livelli espressa dai presidenti Stefano Stefanini (Buro) e Giovanni Superchi (Ghetto). salire sul podio dei vincitori è stato Ottorino della Contrada Ghetto. Per quanto riguarda la cronaca della gara al termine della prima manche hanno superato il turno Scaccomatto, Principe, Biondo, Angelino, Macchianera, Mirtillo, Socrate, Bruno II, Branca, Gigetto, Vittorioso Bruno, Schicchera, Libanese, Infarto, Balboa: poi è stato ripescato Bob. Lla fine della seconda tranche di gare sono passati Scaccomatto, Angelino, Macchianera, Bruno II, Gigetto, Schicchera, Infarto e Balboa.
 I 4 somari che hanno conquistato il pass per le semifinali sono stati Angelino, Bruno II, Gigetto e Balboa. In finale vittoria di Angelino su Balboa. Non si è invece disputata la finale del terzo e quarto posto per il ritiro dell’asino Bruno e quindi terzo posto per Gigetto. Al termine delle gare in piazza della Repubblica si sono svolte le premiazioni. La corsa dei somari in linea ha registrato anche quest’anno un ottimo trend di presenze: 29 gli asini iscritti alla competizione collinare appartenenti alle Contrade e a scuderie di privati. Prima di dare lo start alla gara in Pro Loco la presidente Franceschini ha effettuato il sorteggio alla presenza di tutti i rappresentanti delle Contrade e delle scuderie dei privati. Anche per questa manifestazione il mossiere è stato Renzi Corvi. Giudici di gara la presidente Tiziana Franceschini con lo staff Pro Loco composto da Valerio Chiacchierini, Paco Fracassa e Luigi Pennesi. In pista per assicurare il buon andamento della gara il delegato allo Sport, Gabriele Volpi, Giulio Verbo, Simone Agostini e alcuni operai. Il percorso è stato interrato da una squadra di operai e vi è stato posto il doppio transennamento per la sicurezza massima degli asini, dei fantini e del pubblico. A curare il servizio d’ordine carabinieri e vigili urbani; fondamentale l’ausilio dei volontari della Protezione Civile. Presenti e operativi anche i volontari della Croce Rossa di Allumiere. Perfetta l’organizzazione targata Comune e Pro Loco. Il sindaco ha poi curato e coordinato l’internamento della strada e la pulizia. «Siamo veramente soddisfatti – ha spiegato il sindaco Antonio Pasquini – per l’esito di questa meravigliosa manifestazione che come tradizione vuole accompagna da tantissimi anni i festeggiamenti in onore della Madonna delle Grazie. Ringraziamo anche le Contrade per la partecipazione ordinata alla manifestazione. Siamo stati felici di vedere la presenza in massa dei nostri concittadini e di vari turisti». Soddisfatta anche la presidente dell Pro Loco, Tiziana Franceschini: «Siamo riusciti a terminare le varie manche in pochissimo tempo». 
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cestistica, obiettivo Serie B

di ALESSIO ALESSI

La Cestistica Civitavecchia ha iniziato a correre: obiettivo Serie B. Una squadra in missione verrebbe da dire, impegnata in prima linea sul fronte ormai da tre anni. Nelle ultime stagioni la Stemar 90 ha sempre raggiunto i playoff di C Gold e lottato fino alla fine per centrare il salto di categoria, mancato sempre per poco. La dirigenza rossonera, nonostante la crisi economica che attanaglia la maggior parte delle realtà sportive nazionali, ha fatto un lavoro incredibile, regalando ai propri tifosi delle annate esaltanti; ora, però, manca la ciliegina sulla torta. Le risorse sono esigue, ma la sagacia del direttore sportivo Maurizio Campogiani e l’occhio chirurgico del tecnico Lorenzo Cecchini hanno portato in riva al Tirreno giocatori importanti anche quest’anno, creando un roster attrezzato e coperto in tutti i ruoli. Alla Riccucci sono infatti approdati atleti duttili, capaci di giocare in più zone del campo: Di Crisostomo, Foulds, Manetti e Gattesco. 
«Abbiamo iniziato la preparazione il 22 agosto – spiega coach Cecchini – con una settimana di atletica, poi siamo passati a sedute di basket, pesi, ancora atletica e costruzione del gioco sul campo. I nuovi si stanno inserendo bene e sono positivo in chiave campionato, in quanto saremo in grado di mettere in campo una squadra completa in tutti i reparti e con maggiore imprevedibilità rispetto al passato. La prima amichevole l’abbiamo disputata in casa del Fabriano che milita in Serie B e tutto sommato ci siamo comportati bene. Domenica – conclude l’allenatore rossonero – ci attende la sfida contro Alfa Omega; un ottimo test». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Il Gp Madonna delle Grazie compie 68 anni

Ad Allumiere puntuale come ogni anno torna il Gran Premio Madonna delle Grazie, la tradizionale corsa ciclistica che è l’evento più longevo del paese, cominciato prima ancora del Palio e che si perpetra in occasione della festa della Madonna delle Grazie. 
Quest’anno la manifestazione ha infatti raggiunto la 68^ edizione e si disputerà domani. I migliori Juniores a livello nazionale si daranno battaglia su un percorso composto da 13 giri di 7 chilometri ciascuno: da Allumiere si andrà sulla statale poi in via dei Sugheri si girerà prima di entrare a Tolfa a destra verso La Bianca per ritornare poi ad Allumiere, sarà quindi il classico ‘‘Circuito dei faggi’’. 
La gara è patrocinata dal Comune e dalla Pro Loco ed è organizzata dal Comitato diretto dal presidente Ivo Moraldi coadiuvato dal delegato allo Sport Gabriele Volpi, dal sindaco Antonio Pasquini e dalla presidente della Pro Loco Tiziana Franceschini e il suo staff. Le iscrizioni alla gara stanno arrivando ancora presso Fci la Asd Civitavecchiese Fratelli Petito. 
«Si ringrazia vivamente l’onorevole Gianluca Quadrana consigliere regionale del Lazio – spiega Ivo Moraldi presidente del Comitato Organizzatore – ringraziamo Mario Flamini il grande sostenitore di questa tradizione nata nel 1948 e dedicata alla protettrice della diocesi di Civitavecchia e Tarquinia Madonna delle Grazie. Sentiti ringraziamenti all’assessore allo sport Gabriele Volpi e grazie da parte mia per la collaborazione al Comune, alla Proloco, a Roberto Petito, al presidente della Civitavecchiese F.lli Petito, Patrizio Caraffa. Il valore degli atleti in gara dovrebbe essere ottimo: questa corsa, infatti, è un banco di prova in attesa dei campionati del mondo. Ci sarà pure Filippo Zana quinto ad Allumiere lo scorso anno e 7° ai Mondiali in Norvegia a Berger 10 giorni dopo». 
Tra i ciclisti in gara Gabriele Monaldi di Allumiere e in forza alla società Laziale Coratti: «Visto che questa prova – prosegue Moraldi – è valida per il campionato provinciale il nostro auspicio che a tagliare per primo il traguardo sia proprio Gabriele così da poterlo festeggiare in paese». 
Questo 68° Gran Premio Madonna delle Grazie e 1° Memorial Vincenzo Cacciaglia è intitolato alla memoria di Alvaro Faggiani. 
«Un saluto dal comitato organizzatore – spiega ancora Moraldi – per il compianto presidente onorario Bruno Vallorani, sempre presente e vicino a questa manifestazione».
La corsa sarà poi trasmessa su Digitale per il Nord Italia e Lazio e sulla TV tematica di Firenze per Toscana e Umbria e sarà anche sul web della FCI.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Sport street festival non delude

ALLUMIERE – Successo domenica scorsa per la II edizione dello ''Sport Street Festival'' promosso dal delegato allo Sport coadiuvato da Giovanni Giordano e Diego De Paolis e in collaborazione con la Pro Loco e l'amministrazione comunale e con alcune associazioni sportive. Allumiere per una giornata si è trasformato in una palestra a cielo aperto per piccoli e grandi. A partire dalle 11 del mattino via Roma, viale Garibaldi e piazza della Repubblica si sono ritrovati tutti gli sportivi, di appassionati di sport e di curiosi e tutto si è trasformato in un immenso villaggio olimpico di strada e in un’area sicura dove svolgere della sana attività fisica. Grazie a questa giornata dello sport è stato possibile vivere e condividereun’esperienza unica all’insegna dell’amicizia e del concept “mens sana in corpore sano”. Questo evento è nato per soddisfare le esigenze di ogni singolo atleta e di tutte le persone, indipendentemente dalle loro abilità, capacità ed età e alla fine così è stato: le attività e i momenti ludici, ricreativi e competitivi sono stati orovati da tutti. C'è chi si è avvicinato allo street soccer, al volley ed al basket, o chi ha fatto zumba, lo jump e chi ha ballato e fatto ginnastica. In tanti si sono avvicinati all'hockey in line, al krav maga, al muay thai, allo yoga. Si è poi svolta una gara podistica ed un'altra di urban cross race. Infine, visto che lo sport è anche educazione e può essere uno strumento utile per veicolare alle nuove generazioni dei messaggi chiari e precisi come quello della sicurezza stradale è statp possibile andare in minimoto o fare un corso di educazione stradale. Lo Street Sport Festival di Allumiereha coinvolto grandi e piccini, sportivi competitivi e amanti della forma fisica, praticanti e curiosi. Attraverso questa manifestazione, le persone si sono incontrate, è stata promossa la buona pratica sportiva per contrastare l’abbandono dell’attività fisica e veicola dei valori positivi. Le associazioni sportive e partecipanti allo Street Sport Festival 2018 sono state i, Moto club Rugged (presidente Giuseppe Sestili); ASD Monti della Tolfa Basket (presidente Francesca Stefanini); ASD CM TolfAllumiere (presidente Enrico Brodolini); USD Allumiere (presidente Enrico Superchi), ASD Spartan Gym (presidente Flavio Franchi), Dance World allumiere (di Gabriella Moroni); New Dance Evolution Center (di Isabella Superchi); Asd Volley Allumiere (Rino Moraldi); CV skating – hockey in linea (presidente Riccardo Valentini); Italian B.L.A.D.E. presidente Simone Zorzetto; Gruppo podistico l’Airone (patron Fausto Fiorucci), Ass.ne fight club Muay Thai (presidente Leonardo Finori), A.C. Anthea Yoga Family (Daniela Barra). "Ringrazio – spiega il delegato allo Sport, Gabriele Volpi – iI sindaco Pasquini, Tiziana Franceschini e tutta la Pro loco, Diego De Paolis, Giovanni Giordano, Graziano Padroni il dottore Venturino Mocci; Amedeo Verbo; Erasmo Pennesi; Karin Minerva, Luigi Maffei, tutti i colleghi dell’amministrazione comunale; l'Ente di promozione sportiva OPES Regione Lazio, il corpo dei vigili di Allumiere, la Comon, l'Agraria, la Protezione Civile Allumiere, la Croce Rossa Allumiere, l'Associazione Amici della musica, il Centro sportivo collina verde, la falegnameria di Emiliano Giannini, l'assicurazione Vittoria Allumiere, pizzeria 2D De Fazzi, supermercato Metà Allumiere, Pneucar di Angelo Ciucci, Grafic Idea di Vittorio Capolonghi". Volpi poi prosegue: "L’evento è stato organizzato dal comune di Allumiere in collaborazione con la Pro loco di Allumiere. Ringrazio i miei collaboratori Giovanni Giordano e Diego De Paolis che ringrazio tantissimo; il nostro punto di riferimento è il sindaco che ha creduto da subito in questo progetto e lo ringrazio per la fiducia che mi ha dato. Siamo stanchi ma soddisfatti dell'ottimo risultato: quest'anno con la partecipazione di più associazioni abbiamo ampliato l'area della festa e siamo riusciti a far lavorare quelle attività commerciali che sono lontane dal centro. Vogliamo puntare tanto su questa festa e vediamo ampi margini di crescita. Vogliamo far diventare lo ''Street Sport Festival'' la seconda festa del paese dopo il Palio, già abbiamo delle novità per il prossimo anno. Quest'anno hanno partecipato associazioni di Allumiere, Tolfa, Cvitavecchia e Ladispoli. Arrivederci al prossimo anno".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###