Fattori: derby e spettro della chiusura

Per la seconda giornata del girone di andata del campionato di Promozione, il turno prevede i due derby tra il Santa Marinella e la Csl e tra il Corneto Tarquinia e il Montefiscone. 
Dopo l’esordio positivo in casa della Vigor Acquapendente, culminato in un due a zero con le firme di Ruggiero e Gallo, la Cpc2005 diretta da Paolo Caputo attende stamani il Bomarzo. Al Tamagnini, alle 11, andrà in scena la prima gara tra le mura amiche, esordio assoluto per la compagine portuale, nel fortino di Campo dell’Oro. Avversario è l’ostico Bomarzo reduce, all’esordio, dal pareggio casalingo con il Pian due Torri. La rifinitura di venerdì ha dato le definitive indicazioni per i venti da portare in lista gara, con l’unica assenza certa di Lanari che è fermo da tempo per un problema alla caviglia.
Derby intenso, quello di stamani al Comunale di Civitavecchia tra il Santa Marinella e la Csl Soccer. Una gara che regalerà sicuramente emozioni forti con un grande gioco fin dai primi minuti. Da una parte ci sono i ragazzi di mister Fracassa, reduci dalla sconfitta di mercoledì per 1-0 coi Pescatori Ostia nel primo turno preliminare di Coppa Italia, che cercheranno a tutti i costi il riscatto, in particolar modo per ottenere i primi tre punti stagionali dopo aver impattato 1 a 1 all’ultimo secondo all’esordio con il Città di Cerveteri. Una rosa che, nonostante tutto, piace e convince i tanti tifosi e i vertici dirigenziali che sperano nella vittoria. «Sono molto fiducioso – spiega a tal proposito il tecnico Daniele Fracassa – per la gara che andremo a giocare, stiamo bene e vogliamo dimostrarlo sul campo». 
«Rispettiamo il Santa Marinella – dice il ds D’Aponte – che ha delle ottime individualità sia in campo che fuori, basti pensare a Bonaventura, Iacobucci e Stenbock, oltre al preparatissimo mister Stuccilli. Noi, però, andremo al Fattori per prenderci i tre punti, sappiamo che sarà un derby combattuto, ma allo stesso tempo leale ed onesto». 
Dall’altra sponda, invece, c’è il Santa Marinella, che dopo l’amara sconfitta con l’Atletico Ladispoli, vuole a tutti i costi vincere. Privi di Carra, Sanfilippo, Famà e Iacobucci, i padroni di casa puntano a portare via i tre punti. «Ovviamente l’obiettivo è quello di riscattare la sconfitta di domenica – dice Paolo Di Martino – non siamo contenti della gara giocata con l’Atletico Ladispoli e quindi dovremo cambiare atteggiamento. E’un derby molto importante, loro stanno bene sulle gambe. Mentre noi abbiamo problemi di conoscenza visto che ci sono undici giocatori nuovi. La nostra squadra deve migliorare fisicamente e tecnicamente, sono certo che con questa rosa possiamo fare bene. Starò in tribuna perché posso vedere meglio gli errori che facciamo». 
Turno esterno per la Corneto Tarquinia che alle 11 sarà di scena sul campo del Montefiascone. Mister Del Canuto dovrà rinunciare a Varchetta mentre gli altri sono a disposizione. 
«Domenica scorsa abbiamo ottenuto una vittoria importante – dice il tecnico – e direi anche meritata seppur faticosa. Andare a Montefiascone è sempre difficile. Loro sono molto ringiovaniti, conosco bene l’ambiente perché li ho allenato per quattro anni. Hanno un gruppo molto solido. Noli abbiamo fatto un’ottima squadra, vogliamo divertirci e fare un bel campionato, poi tireremo le somme». 
Gara esterna per l’Atletico Ladispoli che questa mattina affronta l’Urbetevere. Assenti Giustini, Screponi, Pulcini e Rago, i ragazzi di Neto puntano al secondo successo consecutivo. 
«La nostra linea quest’anno è quella di portare avanti i giovani – spiega il tecnico – non è facile ma dobbiamo provarci. Abbiamo dei ragazzi validi e puntiamo su di loro per un progetto di tre anni. Un progetto nato già lo scorso anno con Centanni e che quest’anno porto avanti io. Purtroppo la retrocessione ha lasciato il segno, la società inizialmente non voleva partecipare al campionato e invece abbiamo deciso di seguire il progetto giovani e fare una squadra di tutti under presi dalla juniores, insieme a giovani arrivati da altre squadre limitrofe. I presupposti ci stanno. Oggi ci troveremo di fronte dei neo promossi». 
Dopo la bella prova di domenica scorsa a Tarquinia in cui la squadra collinare meritava almeno un punto, alle 15.30 il Tolfa attende allo Scoponi l’Acquapendente, reduce dalla sconfitta casalinga con la forte Cpc. Contro l’ostica squadra viterbese la giovane compagine biancorossa (domenica scorsa in alcuni frangenti ha giocato con ben 7 under in campo) è attesa da una partita dura e complicata da lottare su ogni palla secondo lo spirito tolfetano. Per questa gara mister Sperduti ha convocato tutti. Rientrano Mecucci e l’infortunato Capolonghi, ancora assente Galli (che ritornerà tra due settimane); fuori invece Mojoli.
«lo abbiamo perso fino a gennaio – spiega il team manager Salcatore Incorvaia – perché in partenza per l’Erasmus». 
«Siamo di nuovo alle prese con un’altra partita difficile contro una squadra di tutto rispetto che ha costruito una rosa per ritornare in Eccellenza, non a caso l’Acquapendente é nominata insieme alla Cpc e al Corneto tra le favorite alla vittoria del campionato – spiega patron Giorgio Franchi – noi siamo molto fiduciosi, i ragazzi hanno lavorato sodo e bene durature la settimana, le motivazioni ci stanno tutte e il gruppo sembra essersi riformato come ai vecchi tempi e quindi mi aspetto domani una partita ad alti livelli domani. Inoltre è la prima giornata di campionato che giochiamo allo Scoponi e ciò avrà pure una sua influenza. Infine stanno crescendo molto i giovani a cui mister Sperduti da molta fiducia. Sono certo che domani faremo la partita». 
«Abbiamo affrontato il Tarquinia domenica scorsa – afferma mister Sperduti – ma ci ha detto male. Nonostante le assenze avremmo potuto portare a casa un pareggio. Recupero per oggi Mecucci e Capolonghi, mentre resteranno fuori Galli e Moioli. Noi siamo abbastanza equilibrati perché oltre ad aver riconfermato la vecchia guardia, ho inserito buoni giovani fuori quota, tutti prodotti del posto. Vogliamo fare una stagione positiva, se poi ci troviamo lassù, punteremo al miglior posto possibile». 
Partita interna per il Città di Cerveteri che stamani al Galli affronterà la Roma Academy. Un incontro molto interessante, soprattutto dopo quello che hanno fatto vedere gli etruschi nella sfida con la Csl che sono riusciti a pareggiare in pieno recupero.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Snipers TecnoAlt: gara 1 si tinge di nerazzurro

Parte con il piede giusto l’avventura nella seconda fase del campionato di serie B per gli Snipers TecnoAlt. I civitavecchiesi al PalaMercuri battono il Modena per 5-2 (2-2 il primo tempo) al termine di una gara condotta nel gioco, ma combattuta nel risultato. Il prossimo weekend a Modena si giocherà gara 2: in caso di vittoria dei TecnoAlt si passerà alla terza e ultima fase del campionato. In caso di vittoria del Modena, il 5 maggio a Civitavecchia la bella per decidere la serie. «Dopo una regular season – dice coach Gavazzi – che non ci ha messo alla prova, la prima gara di playoff andava affrontata con il giusto spirito per cercare di aumentare il nostro ritmo e non farci trovare impreparati. I primi minuti di gioco contro Modena ci hanno colto di sorpresa perché, complice il loro ridotto roster, si sono da subito schierati in campo con una difesa molto chiusa puntando sui contropiedi. Tattica che al terzo cambio di linea gli ha fruttato subito un gol. Il pareggio arriva siglato da Ravi Mercuri con un penalty perfettamente giocato ma poco dopo, quando in power play avremmo potuto avere l’occasione di allungare, Modena ci ripaga con la stessa moneta. Time out di riassetto per tornare con la testa in campo e con un’azione personale di Gianmarco Novelli chiudiamo la prima frazione sul due pari. Il secondo tempo è stato affrontato meglio da subito e, complice la panchina lunga, abbiamo chiuso con un parziale di tre a zero. Gara 2 non è da sottovalutare, il campo è ostico e loro saranno a ranghi completi». Da sottolineare il ritorno in campo di Damiano Mercuri, assente in questi mesi per motivi lavorativi, e il gol pesante di Marco Stefani, 16 anni appena compiuti. Il tabellino: Stefano Loffredo, Manuel Fabrizi, Gianmarco (2) e Veronica Novelli, Ravi (1) e Damiano Mercuri, Ciro Zaccaria, Federico Parmegiani, Riccardo Valentini (1), Elia Tranquilli, Stefano Cocino, Marco Stefani (1), Valerio Lenzu.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Td Santa Marinella: ultima chance playoff

Per l’ultima giornata del campionato di calcio a cinque di serie C2, la Td Santa Marinella sarà chiamata ad una gara importante ai fini dell’accesso ai playoff. 
Tutto però dipenderà da ciò che succederà nel confronto tra l’Eur Futsal, terzo in classifica a quota 47 lunghezze che ospita il Cortina, seconda a 49 punti; mentre la Td Santa Marinella che è quarta a 45 lunghezze ospita l’Anguillara. (Agg. 19/4 ore 19.38 SEGUE)

I POSSIBILI SCENARI PER I PLAYOFF – Vincendo il Cortina e contemporaneamente anche la Td Santa Marinella, la nuova classifica vedrebbe il Cortina a 52punti, l’Eur Futsal e la Td a 48 lunghezze. In virtù degli scontri diretti, ad andare ai playoff sarebbero il Cortina e la Td. Dunque, come vedete, l’ultimo turno stagionale di calcio a cinque è fondamentale per una eventuale possibilità di entrare nella seconda fase del campionato. Per la Td però, non è certo un bel periodo, la squadra di mister Vincenzo Di Gabriele arriva da tre sconfitte consecutive, che hanno completamente ribaltato le prime quattro posizioni della classifica. Ora, sono i tirrenici a rincorrere gli avversari e per puntare ai playoff dovrà sperare in un successo del Cortina sull’Eur Futsal. (Agg. 19/4 ore 20.02 SEGUE)

LE DICHIARAZIONI DEL TECNICO VINCENZO DI GABRIELE – «Una situazione difficile per noi – dice Di Gabriele – perché non sarà più sufficiente contare sulle sole nostre forze, ma dobbiamo sperare sui risultati degli altri. Ovviamente dobbiamo imporci con l’Anguillara che sarà di certo un avversario ostico. Ma se vogliamo chiudere in bellezza, dobbiamo porci il solo obiettivo della vittoria». (Agg. 19/4 ore 20.34)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Dlf, continua la marcia dei 2002

Ancora un weekend in chiaro scuro per le formazioni biancoverdi di viale Baccelli. Continua la marcia degli Allievi 2002 che espugnano “Le Muracciole” di Aranova per 1-0 portando a cinque i punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice, disputando però una gara in più. Fantastico il risultato di parità ottenuto dai Giovanissimi 2004 nella tana del Campus Eur, seconda forza del campionato. Pari, che muove la classifica, per i Giovanissimi Sperimentali 2005. Riprovevole sconfitta patita dai Giovanissimi Regionali 2003 travolti sul campo del Montespaccato. (Agg. 17/4 ore 16.05 SEGUE)

LA GARA DEGLI ALLIEVI DEL DLF – Nonostante una formazione rimaneggiata a causa delle assenze per motivi di salute e il conseguente innesto dei classe 2003 nella rosa, gli Allievi Provinciali Fascia B 2002 cari al sodalizio di viale Baccelli continuano a mietere successi e mandano kappaò l’Aranova, vincendo sul proprio terreno per 1-0. 
I dielleffini continuano la corsa verso quel titolo regionale perso lo scorso anno e, alla ventiduesima giornata è ormai un discorso a tre con il Giada Maccarese in vantaggio su Dlf e Ostiantica. Ancora una volta i ragazzi guidati da Massimo di Pietro hanno saputo leggere e interpretare alla perfezione una gara complicata, maschia ma nello stesso tempo estremamente corretta. Il successo è maturato intorno al 10’ della ripresa grazie alla rete di Capretti che ha permesso a dielleffini di conquistare l’intera posta in gioco. 
Molto appagato Mister Di Pietro che commenta: «Sono felice sia per il risultato che per la compattezza del gruppo, oggi eravamo privi di due pedine fondamentali per l’economia del nostro gioco, ma chi li ha sostituiti lo ha fatto in modo egregio. La partita è stata come ce la aspettavamo, ovvero molto difficile e contro un avversario molto ostico. Proseguiamo sulla nostra strada non perdendo di vista il nostro obiettivo». 
Dlf Civitavecchia: Unali, Lupoli, Della Ragione, D’angelo, Marongiu, Buono, Tenan, Zerilli, Brizi, Marini, Crescentini, Capretti, Cirotto, Bencini, Moretti. Allenatore: Massimo Di Pietro. (Agg. 17/4 ore 16.38 SEGUE)

I TEAM DELLA CATEGORIA GIOVANISSIMI IN MAGLIA BIANCOVERDE – Un nuovo pareggio, stavolta per 1-1 sul campo del Campus Eur, arriva così un altro risultato positivo per i Giovanissimi Regionali Fascia B 2004, frutto di una buona prestazione. 
Con più di sette defezioni, tra squalifiche e infortuni, con una rosa imbottita di sotto età, tra cui ben quattro 2006, i Giovanissimi Regionali 2004, guidati da Fabio Secondino, vogliono continuare a stupire, e con una prestazione di grinta e cuore, strappano un buon punto sul temibile green del Campus Eur, costringendo i capitolini ad accontentarsi del pari. Il Campus Eur perde così la seconda posizione in classifica, ad appannaggio della Leocon. Non ne approfitta invece il Civitavecchia 1920 fermato dal Montefiascone.  
Gara tecnicamente perfetta, quella condotta dai biancoverdi, che contrastano i locali in ogni parte del campo. Succede tutto nel primo tempo, quando i ritmi sono alti e la palla viaggia velocemente. Al 10’ è il Campus Eur che trova il vantaggio con il gol di Iattarelli ma i biancoverdi sono reattivi e dopo appena due minuti trovano subito il pareggio con Mura. La gara è piacevole e ricca di capovolgimenti di fronte con il possesso palla favorevole al Campus Eur, senza però mai impensierire la retroguardia biancoverde. Anche la ripresa è una fotocopia della prima frazione di gioco, con il Campus Eur che gira palla e un Dlf che chiude bene gli spazi e non disdegna di ripartire sulle fasce. Un pari tutto sommato giusto considerando che i capitolini non sono stati mai realmente pericolosi e che la buona organizzazione difensiva e l’interdizione di centrocampo non hanno mai dato modo al Campus Eur di avere chiare occasioni da rete. 
«Era importante dare continuità alle buone prestazioni delle scorse settimane – commenta un compiaciuto Secondino – siamo l’unica squadra che su questo campo ha conquistato un punto, tutte le altre hanno perso. Penso che questo avvalori ancor di più lo stato di forma dei miei fantastici ragazzi. Non abbiamo ancora fatto nulla, dobbiamo continuare a lavorare e a sudare, poi il campo sarà giudice».
Dlf Civitavecchia: Notari, Carannante, Bergantini, Giustiniani, Di Giorgio, Baroncini, Shabanaj, Elisei, Mura, Malservigi, Velardo, Maroncelli, Cesarini, Monteneri. Allenatore: Fabio Secondino.
Ancora una volta la formazione dei Giovanissimi Sperimentali di mister Giuseppe Grosselli paga dazio di inesperienza e perde l’ennesima occasione per suggellare una vittoria strameritata. Tra le  mura amiche finisce 2-2 contro l’Honey Soccer dopo i 70 minuti di gioco. 
Al Dopolavoro è di scena la ventiduesima giornata del campionato Provinciale, i biancoverdi ospitano l’Honey Soccer, formazione romana che viaggia a centro classifica. Per i dielleffini, nella cui rosa è sempre più presente una buona componente classe 2006, il risultato finale non ha un valore determinante come invece lo è la crescita dei suoi giocatori, che stanno facendo passi da giganti. La gara racconta di una squadra che approccia bene la gara e mette in seria difficoltà la difesa romana. Poi, come spesso capita nel calcio è l’Honey ad andare in vantaggio. I biancoverdi non mollano la presa e cominciano a macinare gioco. Al 20’ la tenacia biancoverde è premiata con il pareggio realizzato da Di Stefano. La ripresa scorre via senza particolari sussulti con i dielleffini che controllano la situazione gestendo il possesso palla e limitando le iniziative dell’Honey. Gli allenatori attingono dalla panchina per cercare forze fresche, ma comunque permane la parità. Al 20’ il lampo che permette al  Dlf di passare in vantaggio porta la firma del nuovo entrato Mura. 
A vantaggio acquisito i padroni di casa hanno avuto almeno tre occasioni clamorose per portarsi sul 3-1, ma come spesso capita nel calcio, i biancoverdi sono puniti in una delle pochissime azioni pericolose degli ospiti, che vanno a segno a quattro minuti dal termine. 
A fine gara mister Grosselli, visibilmente insoddisfatto del risultato ottenuto, analizza così il match: «Abbiamo fatto una buona prestazione e per questo meritavamo la vittoria. Siamo stati poco lucidi e molto imprecisi nei momenti decisivi. 
Abbiamo avuto la foga di vincere e questo ci ha portato ad essere poco concreti in alcune occasioni, nel complesso ho visto una buona squadra compatta, che ha lottato su ogni pallone che ha solo mancato nella fase di finalizzazione nelle fasi cruciali, lavoreremo più intensamente anche su questo fondamentale». 
Dlf Civitavecchia: Orchi, De Gianni, Leone, Di Gennaro Baracco, Vargiolu, Del Rio, Conte, Elisei, Velardo, Di Stefano, Zerilli, Locci, Santacroce, Capelli, Bertini, Mura. Allenatore: Giuseppe Grosselli. (Agg. 17/4 ore 17.07)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Trasferta insidiosa per il Tolfa

Trasferta insidiosa per il Tolfa di mister Paolo Caputo: i collinari sono attesi domani mattina alle 11 dall’ottava forza del girone, ossia il Cynthia, formazione che ha all’attivo ben 40 punti, mentre il Tolfa è 13° a 25 punti (anche se i biancorossi devono ancora recuperare la partita contro l’Unipomezia che si doveva svolgere domenica scorsa allo Scoponi e che è stata invece rinviata a causa della nebbia e del maltempo abbattutisi sullo stadio). (Agg. 17/03 ore 17.39 SEGUE)

LE DIACHIARAZIONI DEL PRESIDENTE DEL TOLFA GIORGIO FRANCHI – «Sarà – spiega il presidente del Tolfa, Giorgio Franchi – una sfida molto difficile. Siamo in una situazione problematica con gli under visto che sono assenti Oliviero, Capoccia, Leonardo e Lorenzo Grifoni; per cui non abbiamo under da rimpiazzare. Andremo comunque a giocarcela vis a vis con lo spirito giusto e con la determinazione di portare a casa un risultato positivo. La strada è ancora lunga e tortuosa, ma spero che alla fine si possa riuscire ad alzare la testa». (Agg. 17/03 ore 18.16 SEGUE)

I COMMENTI DEL CAPITANO BIANCOROSSO STEFANO CASCIANELLI – «Questa partita – commenta capitan Stefano Cascianelli – come tutte quelle che ci aspettano da qui alla fine del campionato del resto, è una sfida insidiosa e difficile, nella quale per noi sarà fondamentale non perdere (obiettivo primario) e portare via più punti possibile per arrivare così alla fine del campionato all’obiettivo stagionale della salvezza tranquilla senza passare per la pericolosa roulette dei playout. Contro l’ostico Cynthia sarà necessario giocare con determinazione e concentrazione evitando errori e nervosismi; scenderemo in campo vogliosi di far bene anche se siamo consapevoli che dovremo affrontare una squadra in ottima salute». (Agg. 17/03 ore 18.43)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Margutta, tutto facile con la cenerentola

Altro successo, il quarto di fila per la Margutta Asp. Sabato sera al Palasport le rossoblu si sono imposte, senza particolari problemi, sul fanalino di coda Viterbo nella quinta giornata di ritorno del campionato di serie C femminile. (Agg. 05/03 ore 18.13 SEGUE)

LA CRONACA DELLA PARTITA – Vittoria per 3-0 da parte delle civitavecchiesi, che hanno avuto la meglio contro un avversario ostico, che ha giocato tutte le carte a propria disposizione per mettere i bastoni tra le ruote delle ragazze di Mauro Taranta. Nella parte finale della partita, l’allenatore ha spedito in campo le giocatrici più giovani, prodotti del vivaio rossoblu, come Tarantino, Monti e Scisciani. (Agg. 05/03 ore 18.55 SEGUE)

I COMMENTI DELLA ROSSOBLU CLAUDIA CAMMILLETTI – «Abbiamo fatto nostra – ammette la schiacciatrice Claudia Cammilletti – una gara difficile contro una squadra che non ci ha regalato nulla. Siamo felici di aver conquistato l’intera posta in palio e della prestazione delle nostre giovani, brave a farsi trovare pronte quando chiamate in causa. Corriamo per centrare il secondo posto e per farci trovare pronte nel caso di passi falsi da parte della capolista Roma7, al momento a +5 lunghezze». (Agg. 05/03 ore 19.20)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tirreno sugli scudi a Cassino

La terza prova di cross a Cassino ha chiuso anche per quest’anno la stagione campestre della Tirreno Atletica. Bilancio positivo per la squadra civitavecchiese al Trofeo giovanile, con la presenza dei piccolissimi 2012 ai Cadetti 2004 e soprattutto per essere riuscita nell’intento di trascinare i più giovani in una disciplina generalmente non particolarmente amata. L’ultima prova si è svolta anche quest’anno nel parco dell’Ateneo del frusinate, con il percorso variato rispetto alla scorsa edizione, svolto tutto in un anello semipianeggiante che le piogge dei giorni scorsi hanno reso ostico e scivoloso. (Agg. 28/02 ore 18.45 SEGUE)

OTTIMI RISULTATI PER TUTTE LE CATEGORIE – Le squadre giovanili si difendono con grinta: Leonardo Dolci, aiutato dalla presenza di Matteo Guerrucci, traina la squadra maschile categoria Ragazzi al consolidamento della sesta posizione nella classifica regionale, mentre  nella combinata con i Cadetti, con Stefano Braccini e Paolo Bazzano, si piazzano al 14° posto. Al femminile ottima la 10^ posizione per i risultati abbinati alle categorie Cadette-Ragazze: presenti Elena Greco Tomassi, Matilde Patanè, Margherita Di Vaia e Benedetta Giambò.
Nella prova Allieve da 4 km Lucrezia Adamo si conferma la più forte della Regione e dopo il titolo regionale individuale, conduce le compagne di squadra della Studentesca Rieti A. Milardi (società nella quale è in prestito) a conquistare quello di Società. Una prova convincente che la vede tagliare il traguardo in perfetta solitudine come nelle precedenti gare, seppure su un percorso completamento diverso. 
«Un mese da incorniciare per Lucrezia – sottolinea Claudio Ubaldi, suo allenatore – dopo aver conquistato  il titolo regionale individuale il 28 gennaio scorso a Casal del Marmo, la settimana successiva vince a Rieti il Challenge Regionale Assoluto di cross corto 3 km, il 18 febbraio  viene convocata nella rappresentativa laziale  e vince anche a Caserta nella categoria Allieve, favorendo la conquista da parte del Lazio del torneo  interregionale  “Cross del Sud” in cui erano presenti  le rappresentative di Calabria, Puglia, Abruzzo, Lazio e Campania».
Un percorso che è un ottimo ruolino di marcia per la partecipazione agli imminenti Campionati Italiani di Cross di Gubbio. 
Tra le fila dei giovanissimi, nella categoria C nati 2011 Ifa Di Gennaro giunge secondo al traguardo, seguito tre posizioni dopo da Andrea Tavella che arriva primo fra i nati 2012. 
Tra le bambine giunge seconda la sempre sorridente Carlotta Ruggiero (2011), bene Elena Dolci fra le nate 2009. 
Buona la prestazione della terna presente al Cross corto da 3 km con  Enrico Dandolo, Giulio Braccini e Alexis Tenorio.  (Agg. 28/02 ore 19.15 SEGUE)

SILVIA NASSO DOMINA LA LUNGHISSIMA DI STIMIGLIANO – Altro scenario, altre distanze, per la “lunghissima di Stimigliano” 28 km in cui Silvia Nasso domina la gara in 2h00’48” sul doppio giro di un percorso ondulato; Valerio Guida le fa da apripista e giunge al traguardo in 1h54’38 piazzandosi in 8^ posizione.  (Agg. 28/02 ore 19.23 SEGUE)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La capolista Santa Severa non sbaglia un colpo

Nella seconda giornata del girone di ritorno del campionato di calcio a cinque serie D, la capolista Santa Severa Futsal vince sul campo dello Sporting Cerveteri per 4 a 1. 
Il primo tempo viaggia a ritmi molto blandi, il Santa Severa ha il merito di studiare la situazione, mantenere la calma e poi affondare tre colpi con Fantozzi, Bellumori e Santecchi. La ripresa inizia con il secondo sigillo di Santecchi che mette in tranquillità il risultato di una gara nervosa e molto maschia, lo Sporting quindi accorcia con Pane ma la partita finisce 4 a 1 per gli ospiti. 
«Un’ottima vittoria su un campo molto ostico – commenta Di Maio – contro una squadra esperta che in casa ha concesso pochissimi punti agli avversari. Partita che ci ha visti nei primi dieci minuti studiare gli avversari e poi premere sull’ acceleratore terminando il primo tempo sullo tre a zero. Nel secondo tempo abbiamo amministrato il vantaggio arrivando alla quarta marcatura e subendo il goal nei minuti finali. Da segnalare anche una parata del nostro portiere Appetecchi che, nell’ultimo minuto, ha neutralizzato un tiro dal dischetto a Perlamagna. Volevo fare i complimenti a tutti i miei ragazzi per la gara di sacrificio che hanno disputato, dimostrando ancora una volta che siamo una grande squadra. Questi sono punti pesanti dove, secondo me, parecchie squadre faranno fatica a prendere punti. Ora testa al Forum, prossimo impegno casalingo, dove dobbiamo vincere perché nonostante stiamo disputando un campionato con una media punti impressionante, Ronciglione e Real Fiumicino non mollano». 
Santa Severa Futsal: Appetecchi, Gaone, Piccini, Zeppa, Panunzi, Donati, Fantozzi, Matteo, Guidoni, Santecchi, Bellumori, Incorvaglia.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc, impegno ostico

La 23esima giornata del campionato di Promozione rappresenta un turno importante per tutte le squadre del comprensorio. Per la Compagnia Portuale Civitavecchia quella di Montefiascone sarà una trasferta dalle mille insidie e dalle tante difficoltà. Alle 11, infatti, la squadra di Blasi se la vedrà sul campo viterbese contro la sesta forza del campionato, distante sette punti dai portuali. All’andata avevano prevalso i viterbesi per tre a uno, col risultato poi invertito a favore della Cpc2005 dal giudice sportivo per un errore nei cambi e con gli uomini di Blasi che erano apparsi in difficoltà per arginare Nardecchia, Sek e la punta di diamante Cisse. Ad oggi, con una moltitudine di partite giocate, la Compagnia Portuale staziona al terzo posto e viene dalla sconfitta interna con il Cerveteri. Tante le defezioni nelle fila dei rossi, con Catracchia, che ammonito domenica scorsa, sconterà col Montefiascone la giornata di squalifica, Burini che per motivi personali dovrebbe dare forfait, Loiseaux out per la rottura del menisco e con Castagnola e Pacifico al palo per infortuni muscolari. «Una formazione tutta da inventare – dice mister Blasi – visto che manca un centravanti di ruolo e con la decisione del modulo e degli undici che sarà legato alle condizioni fisiche dei giocatori. Come è logico, uscire indenni da Montefiascone è quello che ci  auspichiamo, per rimanere attaccati al treno playoff, ma è pur vero che nell’emergenza, questa squadra, è sempre uscita fuori con altri valori». Turno casalingo invece per il Santa Marinella/Santa Severa, che al “Maurizio Astolfi” se la vedrà questa mattina con il Montalto. Una gara che potrebbe consentire ai tirrenici di avvicinarsi alle posizioni che portano ai play off, qualora questi dovessero riuscire ad aggiudicarsi i tre punti in palio e i cugini civitavecchiesi fermati dal Montefiascone. Santa Marinella e Cpc infatti sono distanti appena sei lunghezze ed il campionato è ancora lungo. In dubbio per il malanno di stagione che ha colpito Roccisano, Adornato, Trincia, Giliberti e Cacace e con Caporali con un problema a un ginocchio, il tecnico dovrà inventarsi di sana pianta una formazione da opporre agli avversari odierni. Rientrano dalla squalifica invece Brutti e Montironi, anche se quest’ultimo ha un problema influenzale. «Sarà difficile trovare la formazione al top – spiega mister Zeoli – perché al di la dei giocatori influenzati non siamo riusciti ad allenarci bene. Potevamo avere il vantaggio che loro hanno giocato mercoledì in coppa, vantaggio azzerato però perché noi non abbiamo fatto tutti insieme le previste sedute di allenamento. Il Montalto ha buone individualità per cui dobbiamo stare attenti, è una squadra in salute, nonostante la sconfitta subita domenica a Fiumicino. Dunque è una partita da prendere con le molle». Turno casalingo anche per il Città di Cerveteri, che stamani alle 11 al “Galli” ospiterà il Ronciglione. I viterbesi, secondi in classifica, se la vedranno contro una squadra in salute, che domenica scorsa ha battuto in trasferta la Compagnia Portuale. Vincendo, i ragazzi di mister Cotroneo, farebbero un grosso favore proprio ai portuali che potrebbero addirittura tornare al secondo posto. Gioca in casa anche l’Atletico Ladispoli che se la vedrà con il San Lorenzo Nuovo che domenica scorsa ha costretto al pareggio il Santa Marinella.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Parte da Roma il febbraio di fuoco della Cestistica

di ALESSIO ALESSI

Parte da Roma il febbraio di fuoco della Cestistica Civitavecchia, che domani alle 18 è ospite del Vis Nova per la terza giornata di ritorno del campionato di serie C Gold maschile. Solo 2 punti, a vantaggio della Stemar 90, dividono in graduatoria le due squadre, che a via Boiardo si daranno battaglia per affermarsi tra le prime della classe. Per Civitavecchia sbancare il parquet capitolino significherebbe iniziare una serie di sei gare complicate (Vis Nova, Petriana, Sora, Frassati, Viterbo e San Paolo) con il piede giusto, ma soprattutto rimanere a contatto con la vetta.
Della partita ha parlato l’allenatore rossonero Lorenzo Cecchini: «Affrontiamo una squadra il cui valore non rispecchia la posizione che occupa: il tasso tecnico e atletico dei giocatori del Vis Nova è decisamente superiore alla loro classifica. Fra le altre cose hanno reinserito il veterano Gori e acquistato nella finestra di mercato Converso; proprio quest’ultimo nell’ultimo match ha preso ben 16 rimbalzi. Si sono rinforzati nel reparto lunghi. Se si considera che possiedono due degli esterni più forti del girone come Coronini e Martino, è facile tirare le somme ed affermare che l’impegno sarà ostico. Per quanto riguarda noi, saremo quasi al completo per questa sfida, l’unico in dubbio è Dieye, il quale ha subìto un infortunio alla caviglia ed è in forse. Per vincere dovremo cercare di non concedere tiri piazzati, rimanere accoppiati e tenere l’uno contro uno, anche nelle situazioni di mismatch». 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###