Caso Cfft, Iarlori (FdI): ''Di Majo dovrebbe dimettersi''

CIVITAVECCHIA – «Dopo tutti questi disastri l’avvocato Di Majo dovrebbe fare soltanto una cosa: dimettersi».

Lo dichiara Paolo Iarlori, componente dell’assemblea nazionale di Fratelli d’Italia e portavoce del circolo territoriale ‘‘Giorgio Almirante’’ di Civitavecchia che interviene sulla situazione critica del porto e, in particolare, sul caso Cfft dopo la proroga all’ordinanza di soli 45 giorni.

«Ancora una volta il presidente della Adsp Francesco Maria Di Majo riesce ad adottare una decisione completamente sbagliata – prosegue Iarlori – che scontenta tutti e rischia di vanificare il lavoro del tavolo regionale e gli sforzi di Cfft e Rtc di trovare una soluzione alla vertenza causata dalla precedente ordinanza dello stesso Di Majo.  Sarebbe stato sufficiente concedere una proroga al 31 dicembre, come suggerito anche da tutti i partecipanti al tavolo regionale, ma è più forte di lui: deve per forza fare danno. Dal momento che non gli riesce proprio di farne una giusta e, quindi, molto difficilmente si dimetterà, auspico – continua duro l’esponente FdI – che il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti prenda l’iniziativa e lo sollevi dall’incarico, liberando Molo Vespucci dalla nociva presenza di un manager cosi inadeguato. Con la speranza che nel frattempo il nostro scalo non subisca ulteriori conseguenze negative, perdendo il traffico container di primari operatori internazionali, che certamente – conclude – non accoglieranno bene il clima di assoluta incertezza che si respira nello scalo portuale».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Porto: esodo di Ferragosto da bollino nero

CIVITAVECCHIA – Un lungo weekend da bollino nero quello che interesserà il porto, fino a domani. L’esodo di Ferragosto segnerà lunghe file, gran lavoro ed un alto livello di sicurezza all’interno dello scalo. Tra la giornata di ieri e quella di domani si registreranno circa 70mila passeggeri in transito, tra partenze ed arrivi. Le Autostrade del Mare sono prese d’assalto in questi giorni per la settimana di vacanza per eccellenza, quella appunto a cavallo del 15 agosto. Migliaia le persone dirette a Cagliari, Porto Torres, Olbia, Barcellona, Palermo e Tunisi. 

Per quanto riguarda la compagnia Grimaldi saranno 5500 i passeggeri in partenza, con 2400 auto al seguito. Sono 3500 invece quelli che si imbarcheranno su Gnv con 1220 auto. Tirrenia conterà la presenza, in partenza, di 21mila passeggeri e 6400 auto al seguito. A questi dovranno aggiungersi i passeggeri senza prenotazione e quelli che invece faranno scalo al porto cittadino. 
Per quanto riguarda le crociere, saranno 11 le navi presenti a Civitavecchia in questi tre giorni, per un totale di 36mila passeggeri.

Un boom di passeggeri che si traduce in un intenso lavoro per tutti gli operatori portuali, impegnati nelle diverse attività a supporto. Così come per forze dell’ordine e di Polizia che devono garantire la massima sicurezza. Il livello è alto, come si vede anche dalle file che si allungano proprio per i controlli da parte della Polizia di frontiera così come della Capitaneria di porto, Gdf, carabinieri e singole compagnie.    

Fino a qualche anno fa era più semplice partire: bastava avere biglietto e documento e si poteva raggiungere il porto anche con poco anticipo, a differenza di oggi, con controlli più intensi e verifiche per contrastare illegalità e terrorismo.
E poi, se non si hanno i documenti, il rischio concreto è di restare a terra, perdendo anche il biglietto, perché anche le compagnie di navigazione sono molto rigide su questo punto. Soprattutto i minori, anche se accompagnati dai genitori, devono avere un documento di riconoscimento: non valgono, in questo senso, codici fiscali e tessere sanitarie. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Argenpic, quarantuno finalisti  alla terza edizione del Premio culturale

TARQUINIA – Sono 41 i magnifici finalisti della 3ª Edizione del Premio Culturale ArgenPic, organizzato dall’Associazione Borgo dell’Argento – Delegazione dell’Accademia Italiana del Peperoncino in collaborazione con l’Ass. Culturale Oltrepensiero, quest’anno completamente rivoluzionato rispetto al passato con 8 sezioni a concorso e 6 giurie disposte dai promotori per consentire una qualificata valutazione dei numerosi elaborati presentati a concorso e composte da esperti, tecnici, giornalisti, scrittori, operatori di settore, docenti, personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura.

 

Rivoluzione anche nello svolgimento della Cerimonia di Premiazione che, diversamente da quanto previsto nel Regolamento, si svolgerà sempre nell’Area Eventi Pineta AVAD in più giornate, nell’ambito della Festa del Peperoncino di dopo Ferragosto, a questo abbinata. 5 i pomeriggi e le serate che si articoleranno dal 16 al 25 Agosto per permettere di dare un’adeguata visibilità alle opere vincitrici ed ai rispettivi autori. Numerose anche le segnalazioni e menzioni speciali designate dalle giurie e dagli organizzatori. Per la prima volta ArgenPic ha previsto anche la consegna di un Premio alla Carriera ad un noto personaggio della satira politica che sarà reso noto in anticipo nei prossimi giorni insieme a quello della vincitrice del Premio Speciale Scrivere Donna intitolato a Daniela Marrozzi e dell’opera prima classificata nella Sezione Docu-Film per i Cortometraggi.

 

Le premiazioni avranno tutte luogo dopo ferragosto nell’ Area Eventi Pineta AVAD di Tarquinia Lido con inizio alle ore 18:00. Ecco il calendario: Giovedi 16 Cerimonia di Premiazione per le Sezioni Giornalismo – Poesia – Racconti – Libri inediti. Venerdì 17 sarà la volta della Sezione Libri Editi. Sabato 19  cerimonia per le Sezioni Fotografia e Vignette con la partecipazione straordinaria del Campione dei Mangiatori di Peperoncino Giancarlo Gasparotto alias Jack Pepper. Sabato 25 premiazione dei vincitori della Sezione Cortometraggi con la partecipazione di Francesco Presta Direttore Artistico del Mediterraneo Festival Corto e del Cinecircolo Maurizio Grande di Diamante. Per Giovedì 23 è invece prevista al Cinema Etrusco di Tarquinia (evento promosso dalla DG Cinema & Consulting e Gérôme Bourdezeau) la presentazione e proiezione in anteprima dei cortometraggi finalisti presentati al Premio Culturale ArgenPic 2018 che saranno premiati appunto Sabato 25 nell’ Area Eventi della Pineta Avad di Tarquinia Lido. Nel corso dell’evento gli spettatori presenti in sala potranno votare per l’assegnazione del Premio del Pubblico.

 

Madrina del Premio Culturale ArgenPic, patrocinato quest’anno oltre che dal Comune di Tarquinia anche dall’Università Agraria e dall’ARSIAL (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio), registrando la fattiva collaborazione degli insegnanti dell’IIS Vicenzo Cardarelli, sarà, come sempre Anna Moroni di Rai1, mentre Osvaldo Bevilacqua di Rai2 è il Presidente Onorario. Questi, invece, i Presidenti di Giuria delle varie Sezioni a concorso: Antonio Bartalotta (Racconti inediti, Poesia inedita, Giornalismo Edito), Mariangiola Castrovilli (Libri Inediti), Anna Maria Vinci (Libri Editi), Francesco Presta (Cortometraggi), Gianfranco Tartaglia più conosciuto come Passepartout (Vignette), Tiziano Crescia (Fotografia).

 

Ma veniamo ora ai 41 magnifici finalisti per i Premi nelle varie Sezioni e per quelli riservati alle Segnalazioni e Menzioni Speciali. Tra gli Autori (scrittori, poeti, giornalisti, registi, attori, disegnatori e fotografi) si registrano anche artisti stranieri  che hanno partecipato dall’Argentina, il Brasile e Cuba.   

 

I Finalisti per i primi premi nelle sezioni a concorso:

Carlo Canna, Paola Cimmino alias Gamy Moore, Alberto Mazzega, Antonio Suraci, Maria Grazia Di Mario, Roberto Crociani, Paolo Jorio e Rossella Vodret, Annalisa Venditti, Andrés Norberto Baodoino, Rita D’Andrea, Gianfranco Carpine, Silvana Cenciarelli, Luca Sborzacchi, Antonella Calvani, Antonio Torino, Alberto Cappellacci, Raffaele Ballirano, Massimiliano Brizi, Francesco Colangelo, Paolo Budassi, Enrico Biondi, Simone Togneri, Leo Magliacano, Gabriele Nicosia.

 

I Finalisti per i Premi, le Segnalazioni e Menzioni Speciali:

Bebbe Gallo, Philippe Boa, Giorgio Colangeli, Valeria Solarino, Francesca Napoli, Ugo Ardini, Cesare Aloisi, Isabel Arrebato, Daniele Cristina Rosa Ferrari Serejo, Simone Previti, Claudio Crepaldi, Fabio Clerici, Stefano Girardi, Antonella Calvani, Marco Cibecchini.

 

Già pronta l’uscita ufficiale, per il 16 Agosto, dell’Antologia, corredata anche da foto e disegni, interamente dedicata al Premio Culturale ArgenPic 2018 Edita da Bibliotheka Edizioni di Roma, con la pubblicazione delle opere vincitrici e di tutte quelle segnalate. Il libro oltre che nella versione cartacea  sarà disponibile anche in e-book e acquistabile in tutti i siti internet di vendita (tra cui Amazon, IBS), direttamente dal sito della casa editrice www.bibliotheka.it e ordinabile in tutte le librerie italiane.

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tidei: ''Non era necessario scomodare il prefetto''

SANTA MARINELLA – Immediata la risposta del sindaco Piertro Tidei, alle rimostranze fatte dall’associazione commercianti del Centro, all’ordinanza firmata dal primo cittadino che istituisce l’isola pedonale nella zona di piazza Trieste e piazza Civitavecchia fino al 30 agosto.

“Non era necessario – dice il sindaco – scomodare il Prefetto, i vigili del fuoco di Roma, la Questura e quanti in indirizzo, nell’esposto ricevuto dai commercianti di Piazza Trieste per un progetto, quello dell’isola pedonale, in fase sperimentale per soli tre week end. Tralasciando i dati che ci dicono che un’attività commerciale a Santa Marinella ha un ciclo vitale di circa dodici mesi, qualcosa in più per quelle di somministrazione, l’isola pedonale è un atto di civiltà e d’obbligo per una città che vuole essere a vocazione turistica. Quando a Civitavecchia ho introdotto lo stesso provvedimento, la novità non ha trovato immediato accoglimento, specialmente dalla categoria realmente beneficiaria, quella degli operatori commerciali che, a distanza di un anno, mi hanno chiesto di prolungare il periodo di chiusura al traffico”.

“Dobbiamo guardare in avanti – prosegue Tidei – ricordando che la civiltà si misura in passi e non con il numero delle automobili, per questo motivo siamo intenzionati a portare avanti a Santa Marinella il progetto delle isole pedonali da estendere possibilmente anche in altre aree cittadine. A Cerveteri, Ladispoli, Civitavecchia, Fiumicino sono solitamente i commercianti a dare ausilio al Comune durante la stagione estiva , specialmente nelle chiusure al traffico locale dove loro stessi installano dehors garantendo alla clientela la possibilità di degustare un buon prodotto senza smog e senza il rischio di poter essere investiti”.

“Ciò detto – conclude il primo cittadino – oltre alla mia disponibilità ad un incontro, posso confermare che la gestione della sicurezza in piazza Trieste sarà garantita dai volontari della Protezione Civile e dalla Polizia Locale, nonostante la carenza di organico e senza onere per i commercianti. Colgo l’occasione per richiamare la categoria al rispetto delle norme per l’occupazione di suolo pubblico nonché al pagamento dell’imposta Cosap dovuta, ricordando che si tratta di un beneficio e non di un diritto”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Apu e Ztl, dal primo settembre saranno ampliate

CIVITAVECCHIA – Approvata la delibera di giunta comunale che prevede di ampliare l'area pedonale urbana (Apu) già esistente allargandola anche a via Stendhal. Lo rendono noto da Palazzo del Pincio spiegando che è stata anche estesa la Ztl a via Montegrappa, dall’incrocio con via Borghese fino all’incrocio con via dei Bastioni e a via dei Granari dall’incrocio con via Montegrappa fino all’incrocio con via Barberini.

La delibera sancisce inoltre l'eliminazione dei parcheggi in via Montegrappa, nel tratto compreso tra le intersezioni con via Borghese e via dei Bastioni, nonché in via Stendhal, ad eccezione di due stalli per parcheggio disabili e uno stallo per carico e scarico merci già presenti. Queste novità saranno operative dal 1 settembre 2018.

L’assessore Enzo D’Antò commenta: "L'obiettivo è quello di rendere gradevole un'area della città liberandole dal traffico delle auto, così come già avviene a piazza Saffi e a piazza Leandra dove a breve con l'installazione dei varchi elettronici riusciremo a controllare ancora meglio i fenomeni di trasgressione veicolare.  Come assessore al commercio sono convinto che riuscire a creare nell'immaginario collettivo un'area che sia a disposizione delle famiglie e di quanti – conclude – vogliono vivere una serata all'aperto senza stress possa dare una mano all'economia cittadina e ai validi operatori della zona".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Apu e Ztl, dal primo settembre saranno ampliate

CIVITAVECCHIA – Approvata la delibera di giunta comunale che prevede di ampliare l'area pedonale urbana (Apu) già esistente allargandola anche a via Stendhal. Lo rendono noto da Palazzo del Pincio spiegando che è stata anche estesa la Ztl a via Montegrappa, dall’incrocio con via Borghese fino all’incrocio con via dei Bastioni e a via dei Granari dall’incrocio con via Montegrappa fino all’incrocio con via Barberini.

La delibera sancisce inoltre l'eliminazione dei parcheggi in via Montegrappa, nel tratto compreso tra le intersezioni con via Borghese e via dei Bastioni, nonché in via Stendhal, ad eccezione di due stalli per parcheggio disabili e uno stallo per carico e scarico merci già presenti. Queste novità saranno operative dal 1 settembre 2018.

L’assessore Enzo D’Antò commenta: "L'obiettivo è quello di rendere gradevole un'area della città liberandole dal traffico delle auto, così come già avviene a piazza Saffi e a piazza Leandra dove a breve con l'installazione dei varchi elettronici riusciremo a controllare ancora meglio i fenomeni di trasgressione veicolare.  Come assessore al commercio sono convinto che riuscire a creare nell'immaginario collettivo un'area che sia a disposizione delle famiglie e di quanti – conclude – vogliono vivere una serata all'aperto senza stress possa dare una mano all'economia cittadina e ai validi operatori della zona".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Palude di Torre Flavia, rimossi ami e lenze abbandonati

LADISPOLI – 1850 metri lineari di lenze e 33 ami. E' quanto rimosso, da Città Metropolitana, insieme alla Lipu su ben 15mila metri quadrati di spiaggia a Torre Flavia. La bonifica dell'area dove nidificano, tra le dune, il Corriere piccolo e il Fratino, è iniziata a marzo. A essere rimossi sono stati principalmente i materiali abbandonati o depositati dalle mareggiate. "Il principale pericolo – ha spiegato il consigliere metropolitano delegato all'Ambiente Matteo Manunta – sono gli ami e le lenze lasciate dai pescatori, che possono intrappolare gli uccelli, oltre a costituire un rischio per i bagnanti, in special modo bambini". Non solo ami e lenze, però. Sono infatti diversi gli animali marini intrappolato o strappati dal fondale e alcune specie di alghe. "In un'area in particolare – ha aggiunto Manunta – è stato necessario ripetere il campionamento per eliminare le lenze residue dopo la prima pulizia". 

 “I dati sono impressionanti – ha proseguito Manunta – e ci fanno comprendere quanto sia delicato il lavoro che svolgono i nostri operatori e quante conseguenze negative per l’ambiente possano derivare da comportamenti apparentemente innocui, come un filo da pesca spezzato lasciato sulla spiaggia. Sono un pericolo per gli animali come per i bagnanti che visitano quelle spiagge. È fondamentale sostenere i progetti di tutela ambientale, ma anche dare un messaggio di maggior attenzione a chi visita l’area protetta. Per questo vanno sostenuti e incrementati non solo i progetti di tutela e ripopolazione della flora e della fauna, ma anche quelli di educazione ai cittadini al rispetto dell’ambiente che ci circonda, in aree delicate come quelle che gestiamo”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Spostamento della farmacia comunale: otto operatori scrivono a Pincio e Procura

CIVITAVECCHIA – Un esposto, inviato al Sindaco, ai vari uffici del Comune, alla Asl e alla Procura della Repubblica per lo spostamento della farmacia comunale Cisterna da via degli Orti, al Faro, a viale Palmiro Togliatti. A firmare il documento otto farmacisti di Civitavecchia, Sofi, Palombo, Baldini, Turchi, Cernusco, Spurio, Rossi e Amalfitano, che mettono in evidenza cinque criticità che potrebbero sorgere proprio con la decisione del Comune di procedere al trasferimento. Il primo problema è di tipo sociale, perché spostando la farmacia si lascerebbe sguarnita e priva di un servizio una zona periferica della città, il Faro appunto, mentre nei pressi di viale Togliatti, a poco meno di 400 metri, ci sarebbero già due farmacie, Sofi e Turchi. C’è poi un problema di tipo economico-finanziario amministrativo. «Si lascerebbe un locale di proprietà comunale – si legge – con ampio parcheggio, studio medico e grosista adiacente per un locale in affitto, senza parcheggi e studi medici limitrofi». Messa in evidenza poi una criticità di tipo strutturale, legata alle altezze del locale e soprattutto gli accessi a scalini, ed un problema di bilancio comunale. «Sembrerebbe molto difficile da parte del Comune – hanno spiegato – pensare di riuscire a compensare le eventuali spese di affitto e trasloco con un ipotetico aumento di fatturato, visto che la farmacia andrebbe a spostarsi in un’area dove troverebbe 2 o 3 farmacie private storiche e ben radicate oltre alle varie parafarmacie e sanitarie veterinarie». Infine un problema di pianta organica non rispettata, relativamente ad una delibera regionale di marzo. «Per questo noi farmacisti di Civitavecchia – hanno concluso – chiediamo urgentemente un incontro chiarificatore con il Sindaco per trovare possibili punti di incontro tra le parti».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La magia di Tolfarte continua a stupire

TOLFA – Non finiscono di stupire i ragazzi della Comunità giovanile di Tolfa: per questa edizione 2018 di Tolfarte, in sinergia con l’assessore Cristiano Dionisi e il sindaco Luigi Landi hanno messo in atto un’altra novità che ha colpito tutti, cioè una serata-anteprima con il meraviglioso spettacolo de ‘’Il Circo Bianco’’ che ha richiamato migliaia di persone e tutte sono rimaste incantate. Uno spettacolo eccezionale ed emozionante in ogni sua parte quello proposto dai bravissimi artisti: una favola accompagnata da immagini e da musiche che hanno saputo accompagnare gli artisti (ballerini, funamboli, acrobati, giocolieri, clown) nelle loro performance uniche e mozzafiato in un crescendo di momenti di allegria, magia, poesia ed emozioni. Il tutto si è aperto con l’entrata in scena di tutti i ragazzi della CGT (quest’anno al gruppo si sono aggiunti una quindicina di giovanissimi che hanno portato una ventata di novità) e tutti hanno potuto vedere in faccia gli autori del grande festival del Tolfarte. Sul palco anche l’assessore Dionisi e il sindaco Landi che hanno aperto la serata. Tra il pubblico il deputato Alessandro Battilocchio che ha dato il via a questa manifestazione. Durante la serata è stato inaugurato il premio ‘’Vincenzo Cacciaglia’’ che andrà all’artigiano che sarà giudicato il migliore; un premio alla memoria dell’avvocato Cacciaglia è stato donato a sua figlia Francesca da tre anni attivissima nella Comunità Giovanile di  Tolfa e nel Tolfarte. Molte le autorità presenti tra cui il sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci e alcuni membri della sua amministrazione. Tra gli ospiti molti giornalisti, fotografi, cameramen (per loro gli organizzatori hanno allestito un momento conviviale); inoltre sono presenti a Tolfa due delegazioni di Comuni gemelli, quelli cioè di Nesodden e di Malta. Oggi il Tolfarte prosegue con tanti performer di Arte di Strada e gli operatori dell’artigianato artistico, non mancheranno concerti, mostre, iniziative, incontri e tanto buon cibo sia nelle attività commerciali tolfetane che nello spazio Street Food nella ‘’piazza dei Sapori’’ in piazza Veneto. Stasera tra i principali spettacoli  va rilevato che si replica l’emozionante performance de Le Baccanti, le due acrobate che danzeranno ad una altezza di 20 metri su cavo che attraversa piazza Matteotti. Tra i concerti, i Nuju. Alla mezzanotte, sulla Rocca di Frangipane, lo spettacolo di fuoco di Giodi. Continua anche oggi e terminerà domani il Minifestival di Arte di Strada «TolfArte Kids’’: un posto magico interamente dedicato al mondo dei bambini nella Villa Comunale Parco Fondazione Cariciv. Tra le tantissime discipline: yoga, arti circensi, improvvisazione teatrale, body percussion, esperimenti scientifici ed informatica creativa. Tutto da esplorare è il bellissimo Palazzo Buttaoni con l’esposizione degli artisti Lucrezia Testa Iannilli, Sergio Storace, Giampaolo Addari, Manuel Ugarte, Paulina X Miranda. Assolutamente da non perdere, il Blink Circus: in un piccolo tendone di 35 mq 10 spettatori alla volta si ritroveranno in una galleria d’arte in stile vittoriano con fotografie surrealiste-circensi in miniatura da osservare con lenti di ingrandimento e 6 carillon ispirati al circo anni ‘20. Ben 100 sono gli artigiani artistici.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###