Santa Severa, spostato al 20 agosto ''Il lago dei Cigni''

SANTA SEVERA – Niente eventi nemmeno al Castello di Santa Severa questa sera. A causa delle condizioni meteo avverse, lo spettacolo "Il Lago dei Cigni" della Compagnia Nazionale Raffaele Paganini previsto per oggi, è stato posticipato al 20 agosto alle 21.30. Chi ha acquistato il biglietto potrà usarlo nella data del 20 senza alcuna sostituzione. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Acqua, Mecozzi all’attacco

CIVITAVECCHIA – “Una crisi idrica che attanaglia diverse aree della città ormai in pianta stabile e la cosa peggiore è che il Sindaco Cozzolino continua a dire che questo anno la fornitura è doppia rispetto allo scorso anno e quindi non si capisce cosa determina questa situazione insostenibile per migliaia di cittadini. Ad aggravare la situazione ci si è messa un’ordinanza  di non portabilità tuttora vigente che non ne consente l'uso se non attraverso degli accorgimenti sanciti dalla ASL. Appare chiaro quali e quante siano le responsabilità del fatto e l'Amministrazione non ne è affatto esclusa perché il Sindaco Cozzolino è e resta il maggior responsabile della tutela della salute pubblica ed è lui che deve intervenire con tutti i mezzi che ha a disposizione per obbligare ACEA a porre fine a questa vicenda dai lati oscuri”. 

È critico il consigliere di opposizione Mirko Mecozzi, alla luce dei numerosi disagi vissuti dai cittadini. E ricorda che “Il Sindaco di Cerveteri Pascucci è riuscito a far aumentare da Acea la portata idrica per Campo di Mare dando soluzione – ha spiegato – ad una questione analoga a Civitavecchia, con l'unica differenza che lui ci è riuscito e Cozzolino ancora no. Acea adotta la medesima tattica dello scorso anno riducendo al lumicino le portate idriche nel fine settimana, perché deve garantire un afflusso idrico superiore alle utenze litoranea a Nord di Roma che proprio nel fine settimana vedono duplicare i cittadini che si affollano sulle spiagge romane e tutto a danno dei civitavecchiesi che riescono a respirare, si fa per dire, solo nei giorni infrasettimanali. Anche le manovre suggerite dai tecnici comunali, sempre che siamo messe in atto – ha aggiunto – hanno dato risultati deludenti ed allora ci si chiede, se le portate sono doppie rispetto allo scorso anno, che fine faccia l'acqua immessa in rete anche perché mi sembra di osservare che le perdite idriche al momento sono abbastanza contenute rispetto al recente passato. Il giochino di dare la responsabilità agli altri non regge più, le risposte serie il cittadino le pretende dal suo Sindaco, quello che hanno votato affinché guidasse la città in un percorso di crescita e non certo di involuzione, cosa invece che sta sotto gli occhi di tutti. Appare chiaro proprio agli occhi di tutti, che in questi ormai quasi 5 anni di mandato non è stato creato un sol posto di lavoro, si è invece incrementato, la disoccupazione, l'incertezza del futuro delle aziende storiche, il commercio in crisi, gli esercizi commerciali chiusi, le periferie abbandonate, la crisi idrica, l'acqua non potabile, le strade dissestate, i cimiteri esauriti, il verde pubblico malcurato, il trasporto pubblico mediocre, la qualità dell'aria mediocre/pessima, la mortalità ai primi posti a livello nazionale e chi più ne ha più ne metta. Un quadro desolante – ha concluso Mecozzi – che fa di questa Amministrazione, nonostante i buoni propositi, forse, una delle peggiori che la storia di Civitavecchia ricordi e pensare che solo pochi anni fa è stata considerata quella della svolta e del cambiamento, peccato però che lo abbia fatto soltanto in negativo”. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tarquinia, torna l'appuntamento estivo con il Divino Etrusco

TARQUINIA – Nell’ultimo week end di agosto torna la manifestazione più attesa del calendario estivo tarquiniese, il “Divino Etrusco 2018”, evento che associa la produzione vinicola alle dodici città etrusche anticamente confederate nella Dodecapoli. Una manifestazione di grande qualità a partire dalla selezione delle cantine, nella proposta degli street food e degli interventi musicali.

Saranno presenti nel percorso dei banchi d’assaggio i vini di Volterra, Arezzo, Bolsena, Cerveteri, Chiusi, Cortona, Orvieto, Perugia, Piombino, Tarquinia, Veio e Vulci.

Tante le novità che caratterizzeranno questa XII edizione. Il Divino Etrusco animerà le vie del centro storico da giovedì 23 a domenica 26 agosto con l’anteprima dell’evento il 22 agosto, all’ Ara della Regina, dove andrà in scena il concerto “Prospettive Etrusche”.

Un connubio perfetto tra arte ed enogastronomia che, ogni anno,raccoglie migliaia di visitatori, più di 30 cantine collocate in 12 piazze e in ogni angolo del centro storico una piacevole sorpresa dal cibo di strada, ai prodotti tipici, musica e spettacoli. 

Il Piazzale Europa, per tutta la durata della manifestazione, sarà luogo di laboratori di cucina sia per i grandi che per i piccini, show cooking e gare enogastronomiche.

E per chi volesse intraprendere un percorso più approfondito nel mondo del vino potrà partecipare a degustazioni guidate da Carlo Zucchetti, l’Enogastronomo col Cappello.

Ad arricchire l’aspetto culturale della manifestazione,  l’apertura serale del Museo Etrusco prevista per sabato 25 agosto  e due appuntamenti da non perdere del programma “Art City Estate 2018” promosso dal Polo Museale  del Lazio,  il 25 agosto “Il fiore Azzurro” spettacolo di narrazione e teatro di figura presso il Museo Nazionale Etrusco ed il 26 agosto lo spettacolo di danza “Bermudas” presso la Necropoli Monterozzi.

Il ticket giornaliero è di 13,00 euro, il ticket 3 assaggi è di 7,00 euro ed il ticket ricarica 3 assaggi è di 5,00 euro con calice e tracolla in omaggio.

La manifestazione è organizzata dal Comune di Tarquinia in collaborazione con la Proloco Tarquinia, i Divini Commercianti, Carlo Zucchetti l’Enogastronomo col Cappello, Domus Artiis ed il patrocinio della Camera di Commercio di Viterbo.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO – COMUNICATO

Rinnovo dell'autorizzazione all'immissione in commercio, secondo
procedura nazionale, del medicinale per uso umano «Gentamicina
Solfato Bil», con conseguente modifica stampati. (18A05341)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Cv Skating chiude in bellezza festeggiando i risultati della stagione

Si è tenuta sabato scorso la festa di fine stagione 2017-18 degli Snipers TecnoAlt. 
Il club cittadino di hockey in line ha voluto festeggiare i brillanti risultati ottenuti nella stagione presso il parco acquatico che gentilmente ha ospitato gli atleti e i simpatizzanti della Cv Skating come ormai avviene da più anni.
«Ringraziamo Aquafelix – affermano i dirigenti della Cv Skating –  per aver supportato le nostre attività e per la splendida vetrina che ci ha concesso. È stato un bel momento di festa in cui abbiamo avuto modo di festeggiare la vittoria del campionato di serie B, il secondo posto nazionale femminile, il quarto posto under 16 e il quinto posto under 14, sempre su scala nazionale. L’anno sportivo è stato eccellente ed esemplare è stata la festa e la promozione che abbiamo potuto fare il 4 agosto al parco acquatico grazie alla gentilissima disponibilità dei vertici di Aquafelix».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ginnastica artistica: ottavo posto per gli azzurri senior

Mentre la squadra Junior azzurra ha conquistato il bronzo ai Campionati Europei di ginnastica artistica e con il giovane atleta italiano Mozzato che ha vinto l'oro nell'all around (primo posto nella classifica individuale) a Glasgow (Scozia) la squadra Senior maschile dopo aver brillantemente conquistato l'accesso alla finale ha chiuso all'ottavo posto la finalissima europea. I civitavecchiesi (portacolori As Gin) Marco Lodadio e Andrea Russo, Ludovico Edalli (Aeronautica Militare), Marco Sarrugerio (Juventus Nova Melzo) e Tommaso De Vecchis (Ginnastica Salerno) sono i componenti del team azzurroe e sono stati accompagnati dal Direttore Tecnico Nazionale Giuseppe Cocciaro, dal responsabile delle squadre nazionali Maurizio Allievi e dai tecnici Paolo Pedrotti e Luigi Rocchini (As Gin Civitavecchia). I ginnasti azzurri hanno totalizzato 222.327 punti. A due anni dalla finale della rassegna svizzera di Berna, durante la quale Andrea Cingolani, Ludovico Edalli, Enrico Pozzo, Paolo Principi e Marco Lodadio terminarono il proprio europeo a squadre al settimo posto prima della rappresentativa spagnola, oggi gli azzurri hanno chiuso scendendo di una posizione dopo una performance convincente in qualifica che li ha catapultati nella fase finale. "Non è andata come speravamo – spiega il consigliere federale nazione della Ginnastica Italia, Pierluigi Miranda anche presidente dell'As Gin Civitavecchia – ma i ragazzi sono stati bravi a conquistare l'accesso per la finle. Purtroppo hanno inciso una serie di fattori: la stanchezza, la grande emozione, il caos del palazzetto per il grande tifo degli inglesi per i loro pupilli e noi non siamo abituati, fatto sta che ci sono stati errori e cadute. Soprattutto nel volteggio sono caduti in tre ma uno degli atleti è caduto prendendo come punteggio zero e da qui in poi è stato difficile rosicchiare punti. Complimenti comunque a tutto il team che ha chiuso comunque con un buon ottavo posto a livello continentale". 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Caso Cfft, Iarlori (FdI): ''Di Majo dovrebbe dimettersi''

CIVITAVECCHIA – «Dopo tutti questi disastri l’avvocato Di Majo dovrebbe fare soltanto una cosa: dimettersi».

Lo dichiara Paolo Iarlori, componente dell’assemblea nazionale di Fratelli d’Italia e portavoce del circolo territoriale ‘‘Giorgio Almirante’’ di Civitavecchia che interviene sulla situazione critica del porto e, in particolare, sul caso Cfft dopo la proroga all’ordinanza di soli 45 giorni.

«Ancora una volta il presidente della Adsp Francesco Maria Di Majo riesce ad adottare una decisione completamente sbagliata – prosegue Iarlori – che scontenta tutti e rischia di vanificare il lavoro del tavolo regionale e gli sforzi di Cfft e Rtc di trovare una soluzione alla vertenza causata dalla precedente ordinanza dello stesso Di Majo.  Sarebbe stato sufficiente concedere una proroga al 31 dicembre, come suggerito anche da tutti i partecipanti al tavolo regionale, ma è più forte di lui: deve per forza fare danno. Dal momento che non gli riesce proprio di farne una giusta e, quindi, molto difficilmente si dimetterà, auspico – continua duro l’esponente FdI – che il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti prenda l’iniziativa e lo sollevi dall’incarico, liberando Molo Vespucci dalla nociva presenza di un manager cosi inadeguato. Con la speranza che nel frattempo il nostro scalo non subisca ulteriori conseguenze negative, perdendo il traffico container di primari operatori internazionali, che certamente – conclude – non accoglieranno bene il clima di assoluta incertezza che si respira nello scalo portuale».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

AUTORITA' NAZIONALE ANTICORRUZIONE – PROVVEDIMENTO 31 luglio 2018

Disciplinare di gara a procedura aperta per l'affidamento di servizi
di architettura e ingegneria di importo pari o superiore ad € 100.000
con il criterio dell'offerta economicamente piu' vantaggiosa sulla
base del miglior rapporto qualita'/prezzo. (Bando-tipo n. 3/2018).
(18A05358)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI, FORESTALI E DEL TURISMO – DECRETO 30 luglio 2018

Iscrizione di varieta' di soia al relativo registro nazionale.
(18A05319)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Europei: Russo e Lodadio portano l’Italia in finale

È tutto vero, i due ginnasti dell’As Gin Marco Lodadio e Andrea Russo hanno ottenuto inaspettatamente l’accesso alle finali della gara a squadre agli Europei di Glasgow in Scozia. I campioni nostrani insieme a Tommaso De Vecchis e Marco Sarrugerio oggi alle 14 ora italiana disputeranno l’ultimo atto, dopo aver affrontato un percorso non poco facile che stava portando gli atleti addirittura fuori dai giochi. Ad andare forte ottenendo risultati strepitosi nei quattro attrezzi è stato Andrea Russo: 14.200 agli anelli, 13.400 alle maniglie, 13.133 alla sbarra e 12.900 al cavallo con maniglie. Tutto il contrario, invece, la prova di Marco Lodadio che ha deluso nel suo attrezzo di punta: gli anelli. Il ginnasta ha fatto 14.366, che non gli ha consentito il pass alla finale di specialità. 
«Non sono riuscito – spiega il campione dell’As Gin Marco Lodadio – ad entrare in finale agli anelli perché i giudici non mi hanno riconosciuto un elemento, quindi il mio punteggio di partenza era inferiore rispetto al solito. Non sono d’accordo con la decisione della giuria, ma l’accetto lo stesso».
L’importante, dunque, è che i pupilli di Pierluigi Miranda sono approdati in finale. Ora non resta che sperare in un buon risultato della Nazionale italiana in modo tale da portare ancora una volta in alto il nome di Civitavecchia grazie a Marco Lodadio e Andrea Russo.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###