COMUNE DI MASSALENGO – CONCORSO (scad. 20 gennaio 2019)

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di due posti di agente
di polizia locale, categoria C, a tempo pieno ed indeterminato, con
riserva di un posto per i militari delle Forze armate congedati
senza demerito.
(18E12762)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

MINISTERO DELLA DIFESA – GRADUATORIA

Graduatoria di merito del concorso pubblico, per titoli ed esami, per
il reclutamento di tredici capi di 3ª cl. da immettere nel ruolo
marescialli della Marina militare in servizio permanente nella
Categoria Servizio sanitario del Corpo equipaggi militari marittimi
(CEMM).
(18E12748)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

COMUNE DI MATELICA – CONCORSO (scad. 17 gennaio 2019)

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di un posto di
istruttore direttivo socio sanitario-assistente sociale, categoria
D, a tempo indeterminato e pieno, previsione di riserva in favore
dei militari volontari.
(18E12860)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

COMUNE DI MORBEGNO – CONCORSO (scad. 25 gennaio 2019)

Selezione pubblica, per esami, per la formazione di una graduatoria
triennale per l'assunzione di istruttore educatore, categoria C, a
tempo determinato, per eventuali esigenze di carattere
straordinario, addetto all'asilo nido, con riserva a favore dei
militari delle Forze armate.
(18E12872)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Controlli della Guardia di Finanza al Comune

CIVITAVECCHIA –  Controlli della Guardia di finanza a Palazzo del Pincio per contrastare il fenomeno dell’assenteismo. Giovedì il nucleo speciale anticorruzione dei militari su mandato della Presidenza del Consiglio dei ministri dipartimento della Funzione Pubblica, ha fatto accesso presso il Comune per eseguire controlli a sorpresa sulla regolarità dell’azione amministrativa.

«L’esito dell’ispezione è positivo – ha spiegato il sindaco Antonio Cozzolino – tutto ciò che è stato controllato ha riscontrato la regolare presenza in ufficio dei dipendenti comunali. Ciò non può che farmi piacere – prosegue il primo cittadino – specie in un momento storico in cui dei dipendenti pubblici si parla solo per i casi di assenteismo o per i casi dei furbetti del cartellino ma mai quando gli stessi svolgono il loro dovere in silenzio e con dedizione».

Cozzolino ricorda che anche Civitavecchia fu oggetto di un servizio che fece molto scalpore «non solo a livello locale, ma nell’Italia intera – incalza Cozzolino – quando nel 2012 le telecamere di Striscia la Notizia ripresero dipendenti comunali che dopo aver timbrato andavano dal parrucchiere o a fare la spesa per casa. Certe cattive abitudini – aggiunge – a quanto pare sono state eliminate ma non mancheremo di prestare sempre la massima attenzione a questi pericolosi fenomeni per evitare che gli spiacevoli fatti del 2012 possano ripetersi. Ringrazio i dipendenti comunali – conclude il primo cittadino – per aver fatto parlare gli uffici della nostra città con accezione positiva grazie al loro buon comportamento».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Assenteismo al Pincio: controlli della Guardia di finanza

CIVITAVECCHIA – Guardia di finanza a Palazzo del Pincio, nella giornata di ieri. I militari del Nucleo speciale anticorruzione, su mandato della Presidenza del consiglio dei ministri dipartimento della Funzione Pubblica, ha eseguito dei controlli sulla regolarità dell'azione amministrativa con riferimento all'assenteismo nel pubblico impiego.

"L'esito dell'ispezione è positivo, tutto ciò che è stato controllato ha riscontrato la regolare presenza in ufficio dei dipendenti comunali – ha confermato il sindaco Antonio Cozzolino – ciò non può che farmi piacere, specie in un momento storico in cui dei dipendenti pubblici si parla solo per i casi di assenteismo o per i casi dei furbetti del cartellino ma mai quando gli stessi svolgono il loro dovere in silenzio e con dedizione. Anche Civitavecchia fu oggetto di un servizio che fece molto scalpore non solo a livello locale, ma nell'Italia intera, quando nel 2012 le telecamere di Striscia la Notizia ripresero dipendenti comunali che dopo aver timbrato andavano dal parrucchiere o a fare la spesa per casa. Certe cattive abitudini a quanto pare – ha aggiunto – sono state eliminate ma non mancheremo di prestare sempre la massima attenzione a questi pericolosi fenomeni per evitare che gli spiacevoli fatti del 2012 possano ripetersi. Ringrazio la Guardia di Finanza per i controlli a sorpresa: chi non ha nulla da nascondere non ha mai paura dei controlli. Allo stesso tempo – ha concluso il Sindaco – ringrazio i dipendenti comunali per aver fatto parlare gli uffici della nostra città con accezione positiva grazie al loro buon comportamento". 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Missione Mibil: corso Cbnr per Reggimento Genio Libanese

CIVITAVECCHIA – Si è concluso nei giorni scorsi, con la cerimonia finale di consegna degli attestati di partecipazione, il corso “CBRN Advanced” organizzato dalla Missione Militare Bilaterale Italiana in Libano a favore di personale specialistico in forza alla CBRN Company del Lebanese Engineering Regiment, unica unità militare libanese responsabile della difesa CBRN (Chemical, Biological, Radiological, Nuclear).

Il corso, della durata di 6 settimane, tenuto da un Mobile Training Team composto da cinque istruttori dell’Esercito Italiano appartenenti al 7° Reggimento Difesa NBC “Cremona” di Civitavecchia, ha permesso la formazione di complessivi 21 allievi tra Ufficiali, Sottufficiali e Militari di Truppa.

Durante il corso, gli specialisti italiani, oltre a perfezionare le tecniche per l’individuazione e l’identificazione di sostanze CBRN, hanno trattato e sviluppato, in modo dettagliato, le procedure per la raccolta di campioni in aree contaminate.

L'attività addestrativa, sviluppata anche attraverso la realizzazione di vari scenari di rischio chimico e radiologico, ha permesso ai frequentatori di applicare praticamente quanto appreso durante la parte teorica.

Il personale specialistico libanese ha consolidato le procedure tecnico-tattiche da adottare in caso di evento CBRN, arrivando a condurre, in modo autonomo e con piena padronanza, un esercizio complesso che ha previsto la ricognizione chimico – radiologica, la delimitazione di un' area contaminata, la raccolta di campioni e la successiva decontaminazione del personale e degli equipaggiamenti.La missione MIBIL operante in Libano dal 2015, organizza, conduce e coordina attività di formazione e addestramento in favore delle Forze Armate Libanesi, inquadrandosi nel più ampio contesto internazionale che si propone di supportare le istituzioni della nazione mediorientale al fine di incrementarne le capacità complessive.

Alla cerimonia di consegna degli attestati hanno presenziato, oltre ad altre autorità militari libanesi, il primo consigliere dell’Ambasciata d’Italia in Libano, Dottoressa Simona de Martino, l’Addetto Militare dell’Ambasciata italiana in Libano, Colonnello Massimiliano Sforza, il Comandante della Missione, Colonnello Stefano Lagorio e il Comandante del reggimento genio LAF Colonnello Roger El Khoury.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli, muore per una overdose: individuato il pusher

LADISPOLI – Svolta nelle indagini riguardanti il decesso di una giovane ventenne, avvenuto a Ladispoli nel mese di ottobre 2017, presso la propria abitazione per overdose da sostanza stupefacente. I Carabinieri della Stazione di Ladispoli hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto D.M.S., 41enne guineano, in Italia senza fissa dimora, gravemente indiziato per la morte della ragazza come conseguenza di altro reato e di spaccio di sostanze stupefacenti, già con precedenti proprio per spaccio di stupefacenti.
Le indagini sono iniziate dal momento del decesso quando i militari, al termine dei primi accertamenti, hanno avuto la conferma che la causa della morte era dovuta a overdose da sostanza stupefacente. A quel punto è scattata una complessa e articolata attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, durante la quale sono stati ascoltati numerosi testimoni ed effettuati accertamenti tecnici e pedinamenti nonché raccolti quanti più elementi utili alla ricostruzione dei fatti che hanno condotto alla figura del pusher. Una volta individuato, lo stesso è stato deferito – in stato di fermo – alla Procura della Repubblica di Civitavecchia. All’esito dell’udienza di convalida, all’uomo è stata applicata la misura della custodia cautelare presso la Casa Circondariale di Civitavecchia ed è stato disposto l’inoltro degli atti alla Procura di Roma, competente per i fatti.
 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ansi, premiati i vincitori del quinto concorso letterario

CIVITAVECCHIA – Si conclude il quinto concorso letterario dell’Associazione nazionale sottoufficiali d’Italia. Una bella iniziativa quella dell’Ansi dedicata ai piccoli alunni delle scuole medie delle scuole cittadine che si sono “sfidati” a colpa di elaborati sul tema della Prima guerra mondiale. Quest’anno è toccato ai ragazzi e alle ragazze della scuola media Manzi.

“Con questo concorso letterario siamo arrivati al quinto anno – ha spiegato Alviero Arezzini – e ci siamo rivolti agli alunni della terza media della Manzi. Con l’occasione della ricorrenza della fine del primo grande conflitto mondiale abbiamo deciso di scegliere proprio questo tema. L’intento – ha continuato – è quello di avvicinare i ragazzi alle istituzioni. Ringraziamo i nostri sponsor Tecnoalt e Unicoop Tirreno”. Sono nove i ragazzi premiati con dei buoni acquisto di materiale scolastico e si tratta di Elisa Montella, Irene Marcelli, Aurora Caponi, Filippo Taiani, Mirco Baldi, Francesco Baghini, Simone Tinnirello, Francesca Annovazzi e Martina De Liguori.

Tra applausi e incoraggiamenti i piccoli alunni sono stati premiati davanti a compagni, insegnanti, parenti e istituzioni militari. Era presente anche il vice comandante della Capitaneria di porto. Perché quest’anno il concorso era dedicato al luogotenente Paolo Bellini recentemente scomparso, una figura molto amata e rispettata. Il progetto è partito da Civitavecchia e la presidenza dell’Ansi ne ha riconosciuto il valore al punto da adottarlo e rivolgerlo a tutta Italia, senza limiti di età. “Chiunque sia interessato – ha spiegato Arezzini – si può rivolgere alla nostra associazione entro il 30 gennaio per avere informazioni o chiamare il numero 3382799295”. Soddisfatta anche la vice preside dell’istituto comprensivo XVI Settembre Antonietta Del Genio. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###