La Goshin Dojo centra quattro titoli italiani

Lo scorso weekend presso il Palaterme di Montecatini sono andati in scena i campionati italiani Fik e la Goshin Karate Dojo, rappresentata da 11 atleti, s’è piazzata al secondo posto nella classifica per  società. Splendida performance degli atleti del maestro Perilli, che hanno conquistato 4 titoli italiani, 4 medaglie d’argento e 4 bronzi accumulando nella classifica finale 96 punti con un distacco dalla prima classificata di soli 20 punti. «La cosa che mi rende più orgoglioso – dice il maestro Perilli – è  il fatto che come sempre i nostri atleti  abbiano surclassato società della regione Lazio e del resto d’Italia essendo di numero nettamente inferiore. Faccio i complimenti ai miei ragazzi che in questi mesi di preparazione all’evento hanno lavorato duramente per ottenere questo grande risultato; un ultimo pensiero va ai valori sportivi, al rispetto delle regole e dell’avversario, perchè nella nostra scuola questo sta alla base di ciò che insegnamo. Il medagliere: Luca Fracassa oro e bronzo kumite, Alessio Mosciarelli oro e argento kumite, Luca Granà oro kumite e oro kata, Clarissa Sansalone due argenti nel kumite, Lorenzo Granà argento kumite e bronzo kata, Tiziano Criscio bronzo kumite, Robert Acostantinesei bronzo kumite.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

I 2004 fanno un passo verso la salvezza

Il weekend calcistico appena trascorso ha confermato il buon momento dei Giovanissimi 2004 e il periodo no dei Giovanissimi 2003 incapaci di ritrovare una vittoria che manca ormai da quaranta giorni. Ancora una sconfitta consumata nei minuti finali per gli Sperimentali 2005. Hanno riposato gli Allievi 2002.   
Ci sono sconfitte e sconfitte. Quella patita domenica in casa dai Giovanissimi Regionali 2003 contro la Petriana per 3 a 1 e l’ennesima in quest’ultimo mese, è qualcosa che può davvero compromettere un’intera stagione. Un harakiri per i dielleffini incapaci di vincere ormai da 40 giorni e, cosa ancora più grave, che vede tutte le dirette avversarie far punti e allontanarsi dalla zona retrocessione. Non poteva andare peggio ai biancoverdi nella venticinquesima giornata che li vedeva opposti alla Petriana. Stavolta la squadra di Midei non può davvero rammaricarsi di nulla: ha giocato una delle peggiori partite di quest’ultimo periodo, confusionaria e sbadata come mai prima, ha sbagliato anche un rigore sul 3-1, che poteva riaprire la partita. Una squadra involuta, impalpabile e messa male in campo, con la Petriana che ha prima controllato il gioco senza problemi per poi affondare le unghie e realizzare la rete del vantaggio con Bordi che in rovesciata mette la palla sotto l’incrocio.
Senza un regista di ruolo e un centrocampo sempre in inferiorità numerica, il gioco dei biancoverdi è scolastico e scontato, con la palla che inevitabilmente è sempre preda dei capitolini. L’unica reazione degna di nota è l’azione del momentaneo pari con Chessa che impatta al volo e centra l’angolino in alto alla destra del portiere. Ma è un fuoco di paglia. Appena tre minuti dopo la Petriana torna in vantaggio. La punizione calciata dal vertice sinistro è forte e a giro e si spegne imparabilmente sul palo opposto di Ferilli. La seconda parte della gara vede i biancoverdi più reattivi. L’occasione del pari arriva già al 2’ minuto: Napolitano si invola sulla destra e manda al centro una palla che deve essere solo spinta in rete, Bencini si libera della marcatura, ma in equilibrio precario colpisce con la coscia mandando la palla oltre il fondo scheggiando la traversa. La Petriana invece non spreca e trova la rete del doppio vantaggio al capovolgimento di fronte. Punizione dai venti metri, il tiro, non irresistibile che finisce in rete con la complicità dell’estremo difensore biancoverde. 
I dielleffini potrebbero riaprire la partita dopo appena due minuti, complice un atterramento in area di Chessa. Sul dischetto va Midei che calcia a lato confermando il momento no dei biancoverdi. La gara si trascina senza sussulti fino al termine dove affiora un evidente stato di inquietudine, che produce soltanto due rossi. Insomma, è ormai evidente che la situazione è veramente grave, solo un miracolo può ormai salvare la categoria. Non ci resta quindi che pregare. Dlf Civitavecchia: Ferrilli, Paniccia, Chessa, Di Giorgio, Gagliardi, Midei, Tamasi, Tersigni, Coppari, Bencini, Moretti, Napolitano, Di Stefano, Scirocchi. Allenatore: Andrea Midei. (Agg. 24/4 ore 17.49 SEGUE)

IL RISULTATO DEI GIOVANISSIMI 2004 – I primi caldi si fanno già sentire e le formazioni biancoverdi faticano a tenere il campo, e solo l’orgoglio e la voglia di raggiungere l’obiettivo danno quel passo in più che è determinante per l’esito del risultato finale. Così i Giovanissimi Regionali Fascia B 2004 possono esultare di un successo che nella prima mezz’ora sembrava improbabile. Poi la grinta, la voglia di non darsi mai per vinti hanno fornito quella marcia in più determinante ai fini del successo finale che dice 3 a 2 per i biancoverdi sul Città di Cerveteri. Già dalle prime battute si intuiva che i dielleffini non erano quelli delle ultime gare. Infatti i ragazzi di mister Secondino non riescono ad imbastire nessuna trama di gioco e subiscono l’iniziativa degli ospiti che sono pericolosi sulle fasce e aggressivi e compatti a centrocampo. 
Al primo vero affondo i Cervetrani vanno in gol con Ardel: il numero 9 trova su punizione l’angolino in alto dove Notari non può arrivare. I biancoverdi non riescono a reagire e dopo appena due minuti arriva la mazzata del raddoppio. 
Lancio sulla destra per Vergari che fugge via a Bergantini, il numero sette scorge in area Ardel e Salomone contrastati dal solo Velardo, lasciato colpevolmente da solo, Salomone tocca per Ardel che di prima intenzione tira in porta battendo per la seconda volta l’incolpevole Notari. 
Il raddoppio scuote i dielleffini che cominciano a tessere trame tattiche più offensive, portando al tiro Velardo e Elisei senza però impensierire il portiere avversario. Al 27’ è Elisei che ruba palla e innesca sulla destra Carannante. Il numero 10 supera due avversari e mette in mezzo per l’accorrente Chessa che di contro balzo batte Tortorelli. 
Con il risultato di 2 a 1 si va al riposo. Nella ripresa il Dlf è sceso in campo con un piglio diverso. Come spesso accade le gare si vincono anche negli spogliatoi. Mister Secondino rimanendo abbastanza tranquillo, ha incoraggiati i ragazzi, e soprattutto li ha sistemati tatticamente, e la partita è cambiata. I biancoverdi sembrano un’altra squadra, giocano con tranquillità, attaccano con forza e aggrediscono gli spazi, costringendo gli avversari a chiudersi nella propria metà campo. 
Al 5’ arriva il meritato pari: cross dalla destra e inspiegabilmente il portiere ospite blocca la sfera dopo che la stessa ha varcato la riga di porta, 2 a 2. 
I biancoverdi sono incontenibili e solo la mancanza di lucidità sotto porta impedisce ai dielleffini di portarsi in vantaggio. Vantaggio che arriverà al 28’ con l’ariete Forte, che dopo aver sbagliato di tutto, trova in Mura l’assist man ideale per compiere un prodigio che vale tre punti. 
Il Cerveteri non ha più la forza di reagire e i biancoverdi possono così condurre in porto la gara senza ulteriori patemi.
Provato ma felice mister Secondino: «Ho provato un deja-vu, mi sembrava di rivivere la gara dell’andata, inizialmente ho rivisto la squadra del girone di inizio campionato, lontana anni luce da quella che ora è. Nell’intervallo ci siamo ricompattati e abbiamo vinto meritatamente la partita».
Dlf Civitavecchia: Notari, Carannante, Bergantini, Giustiniani, Di Giorgio, Baroncini, Shabanaj, Elisei, Forte, Chessa, Velardo, Di Stefano, Del Rio, Baracco, Mura, Vargiolu, De Gianni. Allenatore:  Fabio Secondino. (Agg. 24/4 ore 18.16 SEGUE)

LA GARA DEI GIOVANISSIMI 2004/2005 – Un’altra gara persa dopo averla condotta in lungo e in largo. Ancora una volta i Giovanissimi Provinciali Fascia B 2004/05 guidati da mister Pino Grosselli escono sconfitti per 3-2 dal Darini da una Virtus Bracciano che per lunghi periodi l’ha condotta in modo autoritario. Anche in dieci uomini i biancoverdi hanno avuto la palla per vincerla, invece come insegna il calcio, da gol sbagliato nasce i gol subito.
Eppure come spesso accade, sono i biancoverdi a passare in vantaggio con Conte. Il vantaggio dura un intero tempo, solo al 35’ la Virtus agguanta il pareggio. Si va negli spogliatoi sul punteggio di 1 a 1. La ripresa vede ancora i biancoverdi protagonisti e con un eurogol Mura riporta nuovamente in vantaggio i biancoverdi. 
I pari della Virtus arriva al 10’ dagli sviluppi di una punizione. Al 20’ i biancoverdi rimangono in dieci per l’espulsione di Vargiolu. Anche in inferiorità numerica i biancoverdi continuano a spingere. 
Al 23’ l’occasionissima arriva sui piedi di Mura che però stavolta spreca malamente. Sul rovesciamento di fronte la Virtus trova ancora su punizione la rete che decreterà la vittoria finale.
Ancora una volta usciamo dal campo molto soddisfatti, consapevoli della nostra forza e della nostra tenacia, eppure sconfitti – dichiara mister Grosselli – ma ancora una volta a testa alta vista la grande prestazione di cuore e grinta che i nostri ragazzi hanno fornito oggi.
Dlf Civitavecchia: Orchi, De Gianni, Leone, Di Gennaro Baracco, Vargiolu, Del Rio, Conte, Mura,  Santacroce, Di Stefano, Locci, Carannante. Allenatore: Giuseppe Grosselli. (Agg. 24/4 ore 18.44)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Presentata la dodicesima edizione del Certamen Traianeum

CIVITAVECCHIA – Dodicesima edizione per il Certamen Traianeum realizzato dal liceo Classico Padre Alberto Guglielmotti in collaborazione con la Fondazione Cariciv. A presentarlo in conferenza stampa presso lo stesso ente di origine bancaria è la nuova preside dell’istituto Anna Maria Dema: « Per me è un onore essere presente per la prima volta in questa sede per una manifestazione cosi speciale come il Certamen». «La Fondazione Cariciv ed il presidente Cacciaglia non hanno voluto far mancare ancora una volta il supporto ad evento dall’altissimo valore culturale che sta diventando una sorta di tradizione a livello scolastico cittadino e non solo» ha spiegato la vicepresidente della Fondazione Cariciv Gabriella Sarracco. Come nelle altre edizioni ci sarà un piccolo Certamen realizzato dalle scuole medie e un grande Certamen realizzato dagli istituti superiori che parteciperanno. Una gara a colpi di greco antico, e non solo, che metterà in mostra chi ha maggiore abilità di traduzione e interpretazione. «La grande partecipazione delle scuole medie è la dimostrazione che con questa manifestazione stiamo entrato nelle scuole medie cittadine creando interesse e voglia di imparare» ha spiegato la professoressa Anna Maria Ramoni. «Fa molto piacere che la lectio magistralis di quest’anno sarà tenuta da un nostro alunno, il professor Ceccarelli. E’ un segno di continuità che ci fa ben sperare, proprio nell’anno in cui abbiamo avuto un aumento incredibile di iscrizioni» ha aggiunto la professoressa Enrica Massera che si è occupata dell’organizzazione dell’evento insieme alla professoressa Ramoni.
Dopo la prova del piccolo Certamen che c’è stata lo scorso 17 marzo, il 2 maggio ci sarà la lezione recital La Follia, il 4 maggio spazio al Grande Certamen con una prova di greco per il Classico, un saggio breve per il liceo Scienze Umane e una prova di pittura per l’artistico. Il giorno 11 maggio verranno premiati i vincitori del Piccolo Certamen. Infine il 18 maggio ci sarà la premiazione dei vincitori del grande Certamen. «Ringrazio la squadra di professoresse che mi ha assistito in questa importate sfida» ha concluso la preside.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Prociv Allumiere, trecento volontari  impegnati in un’esercitazione

ALLUMIERE – Prociv Allumiere: sempre all’avanguardia nel settore della formazione. Sabato 21 e domenica 22 il gruppo di volontari coordinati da Alfonso Superchi ha partecipato alla grande esercitazione ‘’Vasanello 4.9’’ organizzata dall’amministrazione comunale, dall’U.A. e dalla CRI di Vasanello, presenti anche l’esercito con un elicottero militare, l’unità cinofila e il gruppo scout. «In tutto circa 300 volontari, di cui più di 200 solo del coordinamento Aeopc del quale facciamo parte anche noi – spiega Alfonso Superchi – sono stati due giorni intensi: sabato mattina abbiamo provveduto a montare nel campo (presso il campo sportivo) tende e  tensostrutture per la logistica e nel primo pomeriggio sono iniziate le simulazioni,  crollo di una torre e ricerca dispersi. Sempre il sabato, dopo cena, è sato simulato il crollo della palazzina dell’U.A. che si trova nella piazza del paese e, sotto lo sguardo di molti paesani, abbiamo provveduto a salvare i «feriti» e a metterli in salvo; devo dire che mi ha fatto molto piacere vedere la gente del posto molto collaborativa. Domenica invece ci siamo recati nei boschi dell’U.A. di Vasanello per ricercare un gruppo di ragazzi scout dispersi, dopo pranzo i saluti del sindaco, la consegna degli attestati e lo smaontaggio del campo. Anche in questa esercitazione il nostro gruppo ha dimostrato capacità e preparazione, ringrazio Alessandro Sacripanti dell’Aeopc Tarquinia per la fiducia che sempre mi dimostra, ma anche gli altri capisquadra Cinzia Viglianti (VT), Antonio Gallo (Marta) con i quali si sta rafforzando l’amicizia; abbiamo dimostrato ancora una volta cos’è la protezione civile, abbiamo capito i nostri punti deboli e di forza, abbiamo dimostrato che la nostra nazione ha bisogno della protezione civile e del volontariato, ringrazio veramente di cuore tutti i miei ragazzi per aver portato alto il nome di Allumiere. Ora l’obiettivo mio e del sindaco Antonio Pasquini è di organizzare un evento del genere anche nel nostro territorio e su questo stiamo già lavorando». 
Rom. Mos.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Marongiu sostenuto da due liste 

di GIAMPIERO BALDI

S. MARINELLA – Con una operazione fulminea, susseguente alla decisione presa degli ex sindaci Achille Ricci e Roberto Bacheca di sostenere il candidato sindaco Daniele Annibali con una loro lista alternativa a quelle del centrodestra vicine a Marongiu, Minghella, Lucantoni, De Antoniis e Rossanese, Roberto Marongiu ha presentato ufficialmente la sua coalizione di cui fanno parte anche Marco Maggi ed alcuni esponenti della società civile della Perla del Tirreno. Facendo questo passo, l’ex assessore al porto, divide irrimediabilmente il centrodestra cittadino che andrà alle elezioni comunali spaccato in mille pezzi. Alla convention, Roberto Marongiu, ha detto espressamente che si affiderà a due liste civiche. «Per due volte ho rinunciato a fare il Sindaco perché non mi sentivo pronto – spiega Marongiu – è un incarico difficile, si arriva ad avere a che fare tutti i giorni con la magistratura ma io sono sereno e pronto. Ognuno però deve gestire il proprio ruolo, nell’ultima amministrazione non c’era gerarchia. Ad oggi, nel centrodestra, non ci sono altri candidati. Noi non chiudiamo la porta a nessuno, ma questo non è un progetto aperto a tutti, non vogliamo avere tra di noi amministratori che interpretino la politica come un mezzo per raggiungere scopi non utili alla collettività, firmeremo da un notaio un patto etico con tutti i candidati per cambiare la città». Il programma del neo candidato sindaco conta sulla valorizzare del patrimonio, sull’economizzazione dei servizi pubblici, l’istituzione di parcheggi a pagamento per assumere vigili e fare la manutenzione delle strade, non più immobili in locazione, ma manutenzione del patrimonio esistente. Una spending review che porti a risolvere le tre priorità che si è dato, via delle Colonie, la piscina comunale e il campo sportivo. Per il turismo, Marongiu pensa ad una fondazione di scopo che abbia un approccio manageriale e che sia finanziata per due anni da tutti quei politici che avranno un incarico retribuito. Una università al castello di Santa Severa ed alla ex colonia marina, una pianificazione a lungo termine per destagionalizzare il turismo, un project financing all’ex Fungo, che preveda negozi, parcheggi a pagamento e una piazza. Marongiu penalizzerà chi commetterà infrazioni ambientali e quelle che riguardano i rifiuti. Bar e ristoranti in ogni angolo pubblico, molti spazi saranno infatti destinanti ad essere concessi in uso commerciale ed i due mercati del giovedì saranno spostati in via delle Colonie. 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Settanni presenta tutti i candidati

S. MARINELLA – L’unica forza politica che è stata capace a presentare ufficialmente la sua lista di candidati è il Movimento Cinque Stelle che in una convention, ha reso noti i nomi di coloro che faranno parte del gruppo politico che parteciperà alle comunali di giugno. 
«Con orgoglio – dice il candidato sindaco Settanni – dopo giorni passati alla costruzione del nostro programma, posso comunicare la rinnovata compagine, tra vecchi e nuovi attivisti, che mi sosterranno nella difficile competizione. Lo spirito di rinnovamento e partecipazione di fasce sempre più larghe della cittadinanza che condivide gli ideali del movimento, mi sprona sempre più al confronto con le realtà cittadine, non meno significativa, ritengo, sia la forte presenza femminile, espressione dell’importante ruolo delle donne determinate a fornire il loro contributo al cambiamento della politica cittadina. Da ultimo, prima di rendere noti i nomi dei candidati, un mio personale ringraziamento al dottor Stefano Polce e alla dottoressa Marina Muscolino, che per motivi lavorativi rinunciano alla candidatura, ma confermano l’impegno ad essere sempre vicini al movimento per non far mancare il loro fattivo contributo». Sosterranno il candidato sindaco: Davide Flores, Caterina D’Ottavi, Gerardo Sorrenti, Marcella Griffo, Sandro D’Alessandro, Valentina Di Serio, Giuseppe Spagnuolo, Federica Galosi, Piero Bassi, Monica Romitelli, Mauro Fondato, Barbara Mantovani, Massimo Padroni, Lucia Petrocchi, Stefano Cacciatori e Alessandro Di Spirito.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Tanta energia e passione  per le Olimpiadi della Cultura

di ROMINA MOSCONI

TOLFA – Grande successo a Tolfa per le Olimpiadi della Cultura. Trionfatori di questa edizione ‘’Gotterdammerrung’’ (101,27) a seguire L’equipe 2.0 (99,57) e Hic sunt leones (98,74). (AGG,23/04 ORE 19,23 SEGUE)

SODDISFATTO DIONISI. Soddisfatto l’assessore alla Cultura, Cristiano Dionisi: «Anche quest’anno le “Olimpiadi della Cultura e del Talento” hanno colorato la nostra Tolfa, trasmettendoci energia e passione. Complimenti a tutti i partecipanti e grazie ai cittadini per la calorosa e collaborativa accoglienza. Al prossimo anno per festeggiare il decennale. Grazie tante a tutti per questa bellissima edizione». (AGG. 23/04 ORE 20,15)

I RINGRAZIAMENTI DI CECCARELLI. Al settimo cielo l’ideatore di questa manifestazione Daniele Ceccarelli: «Non ho ancora le forze per scrivere un post articolato ma dico solo una cosa: grazie, grazie di cuore a tutto di cuore e in particolare alla nostra squadra dello staff che è la cosa che più di tutti mi rende orgoglioso: solo con una grande squadra si riescono ad ottenere grandi successi». (AGG. 23/04 ORE 21,44)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Flavioni: il sogno salvezza si ripete

Gioia immensa per la Flavioni Handball Civitavecchia che sul rettangolo amico del Palasport, nel match valevole per l’ultima giornata del campionato di pallamano femminile di serie A1, batte col risultato di 31-22 le rivali del Dossobuono e, complice la sconfitta dell’Ariosto Ferrara, conquista la salvezza nel massimo campionato italiano. (Agg. 23/4 ore 18.34 SEGUE)

IL COMMENTO DEL CAPITANO DELLA FLAVIONI ERIKA MARUZZELLA – «Lo sport – scrive sul proprio profilo Facebook il capitano gialloblu Erika Maruzzella – è l’unico spettacolo che, per quante volte tu lo veda, non sai mai come andrà a finire e forse è in questo che si trova la forza di non mollare mai e di continuare anche quando sembra che tutto vada nella direzione sbagliata. La ruota gira se vogliamo farla girare noi e come in tutte le cose importanti, bisogna avere carattere, determinazione, passione e soprattutto una mano pronta a rialzarti; uno sguardo che ti capisce al volo, un abbraccio che vale più di mille parole e un sorriso che ti faccia capire che stai facendo la cosa giusta. Questa è la mia squadra, questo è il mio spettacolo e questo è di nuovo il finale che avrei scritto per questa società. Grazie a chi ne ha fatto parte». (Agg. 23/4 ore 18.59 SEGUE)

LE DICHIARAZIONI DELLA SENATRICE GIALLOBLU MARA BONAMANO – «È stata dura – commenta sul suo profilo Facebook anche la senatrice della Flavioni Handball Civitavecchia Mara Bonamano – sono accadute tante cose ma le abbiamo affrontate a viso aperto, senza mai perdere di vista l’obiettivo. Quando una di noi ha avuto un cedimento c’era sempre una compagna pronta ad aiutare. Sono troppo contenta perché noi meritiamo tutto questo per i sacrifici che facciamo ogni giorno. Grazie quindi alla dirigenza, che si fa in quattro per affrontare il campionato; grazie a coach Patrizio Pacifico, che ci prepara ogni settimana come se dovessimo affrontare sempre una finale e grazie a Fernando De Paolis, che è tornato a far parte della nostra famiglia. Non mi dimentico dei grandi cuori dei civitavecchiesi sempre pronti ad aiutarci acquistando tessera del tifoso e partecipando ai nostri eventi, nonché a riempire gli spalti incitandoci durante le nostre battaglie. Grazie a Pierluigi Gorla e tutto lo staff del ‘‘Tutto OK’’. Grazie a voi, le mie amiche e compagne di mille avventure: il campionato di serie A ci aspetta di nuovo». (Agg. 23/4 ore 19.25)

Gi. Mor.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Porto, Mari (FI): ''Si metta fine all'esperienza di Majo''

CIVITAVECCHIA – "Si metta fine all’esperienza di Majo". Lo dichiara il vice coordinatore locale di Forza Italia Emanuela Mari che si scaglia contro il numero uno dell’AdSP del Mar Tirreno centro settentrionale Francesco Maria di Majo.

L’azzurra punta il dito contro la gestione del presidente dopo la dichiarazione dello stato d’agitazione dei lavoratori Port Mobility, verso cui esprime solidarietà, che ha portato alla luce una serie di lungaggini da parte dell’ente che hanno messo in difficoltà l’azienda, al punto che i sindacati (Ugl mare e porti, Fit – Cisl e Filt Cgil) hanno accusato l’AdSP di "inerzia".

"L’aria – prosegue Mari – sta diventando sempre più irrespirabile a causa delle numerose vertenze che giorno dopo giorno stanno esplodendo, mettendo in risalto l’assenza di una guida autorevole a Molo Vespucci. Si registra infatti l’apertura di una ulteriore grave vertenza all’interno del nostro scalo portuale con la conseguenza che a rimetterci saranno sempre i lavoratori civitavecchiesi. Dopo Royal Bus e i gruisti di Gtc è la volta addirittura della Port Mobility che, quasi certamente, pagherà in ritardo gli stipendi a causa di inspiegabili ed ingiustificabili inadempienze dell’AdSP. Si tratta – tuona Mari – dell’ennesima dimostrazione di incapacità gestionale da parte di chi oggi guida Molo Vespucci e mi auguro davvero che, con la nascita del nuovo governo di centrodestra (ma a questo punto di qualunque colore politico sia), si ponga fine – conclude dura – a questa drammatica esperienza che sta trascinando nel baratro tutta la città per invertire rotta".

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###