Idrico, non c’è pace: i disagi continuano

CIVITAVECCHIA – Sul fronte idrico i disagi non accennano a diminuire. Giorni di rubinetti a secco per molti civitavecchiesi che si trovano, dopo il dramma della scorsa estate, a fare nuovamente i conti con l’assenza o carenza d’acqua. Le zone sono sempre quelle servite dal serbatoio di via Galilei: Campo dell’Oro basso, quartiere Benci e Gatti, area Uliveto e quella compresa tra Mediana – via Adige e via Montanucci. Ma a soffrire sono anche San Gordiano e Boccelle. Inizialmente si pensava al ‘‘solito’’ fine settimana nero per gli utenti dell’idrico cittadino, ma i problemi stanno continuando e la preoccupazione sale, perché si pensa a qualcosa di diverso dai disagi dovuti all’aumento di utenza lungo il litorale. Come già detto più volte c’è chi punta il dito contro il porto e chi chiede spiegazioni ma al momento silenzio assoluto.  I cittadini esasperati hanno deciso di formare un comitato per cercare di combattere questa ciclica mancanza d’acqua che torna a ripetersi ogni estate. I moduli sono già pronti e i futuri membri sono al lavoro per la raccolta firme che, nei prossimi giorni, saranno verificate. Esasperazione e paura che si possa tornare a vivere un’estate come la scorsa con temperature torride e rubinetti a secco o quasi.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Idrico, fine settimana a secco

CIVITAVECCHIA – Torna l’incubo dei rubinetti a secco. Sono stati giorni difficili per le zone servite dal serbatoio Acea di via Galilei, ovvero il martoriato quartiere Benzi e Gatti, Uliveto e l’area sottostante la Mediana. Tre giorni, per alcuni utenti anche quattro, senza acqua – soprattutto ai piani alti – o quasi.

Un fine settimana da dimenticare anche per i quartieri di San Gordiano e Boccelle con rubinetti praticamente a secco. I primi disagi sono partiti venerdì e mentre per alcuni l’acqua è tornata tra ieri e oggi, per altri sono continuati. A segnalarlo sono diversi cittadini, anche tramite il gruppo social ‘‘Emergenza acqua a Civitavecchia’’. Un gruppo che, purtroppo, è attivo da anni e che, nonostante gli incontri con l’amministrazione – con il delegato all’idrico Fulvio Floccari in prima linea -, non ha visto la situazione del fronte idrico migliorare, anzi. Gli animi si scaldano perché il problema sembrava essere stato risolto negli scorsi due week end per poi tornare a riproporsi. Ben quattro giorni di disagi idrici. C’è chi spiega di non essere riuscito nemmeno a farsi una doccia dopo essere tornato dal mare o chi sottolinea come la situazione sia insopportabile viste le temperature di questi giorni. Insomma, ci risiamo.

Come ogni estate si torna a parlare di rubinetti a secco o quasi. Alcuni utenti lamentano di aver segnalato la situazione al numero verde Acea senza, pare, alcun cambiamento o riscontro. Un film già visto, l’acqua inizia a scarseggiare e a risentirne è l’utenza. Ma i cittadini sono stanchi, specialmente dopo il calvario della scorsa estate che ha portato i cittadini all’esasperazione. C’è chi punta il dito contro il porto sottolineando come i disagi si ripropongano, ciclicamente, il week end. Sicuramente, come spiegato la scorsa estate dall’amministrazione, ad influire è anche l’aumento dei residenti nel litorale durante il periodo estivo ma la situazione sta nuovamente tornando insostenibile per tutte quelle famiglie che con le temperature di questi giorni si ritrovano senz’acqua o con giusto un filo che esce a stento dai rubinetti. Le bollette però arrivano. Dalle istituzioni silenzio. Intanto per domani sono stati annunciati ulteriori disagi. Talete ha informato Palazzo del Pincio che a causa di un intervento sulla propria condotta interromperà il flusso idrico dalle 8,30 alle 18. Le zone interessate sono quelle a nord di Civitavecchia.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Acqua: nessun miglioramento

CIVITAVECCHIA – Non sembrano aver funzionato le manovre attuate in questi giorni dai tecnici di Acea, con la supervisione dei colleghi del Comune, per cercare di riportare in equilibrio il sistema di distribuzione dell'acqua. Tantissime le segnalazioni arrivate da diversi quartieri, con i cittadini che lamentano un altro weekend nero. Rubinetti a secco, scarsissima pressione e disagi a non finire per centinaia di famiglie. Le zone, sempre le stesse: Boccelle, Mediana, viale Baccelli e via Buonarroti, piazzale Torraca, zona Uliveto e Benci e Gatti, Campo dell'Oro. E da Acea nessuna informazione e risposte vaghe: "Ho contattato adesso Acea – ha scritto qualche ora fa un cittadino da via Lepanto – e la risposta dell'operatore è stata che ci sono forti consumi in zona ed il ripristino sarà effettuato il prima possibile. Rispondo che ma è da sabato che stiamo a secco, ma stiamo scherzando?".

I problemi quindi rimangono e verranno affrontati questa sera alle 21 a Campo dell'Oro nel corso della riunione organizzata dai cittadini per costituire un apposito comitato. L'appuntamento è alla rotanda.  

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Idrico, Cozzolino: "Acea faccia la sua parte"

CIVITAVECCHIA – «La nostra attenzione sul tema ‘‘acqua’’ rimane massima, ma è bene che anche Acea faccia la sua parte».
 È quanto afferma il sindaco Antonio Cozzolino, intervenendo sui disagi idirici di questi giorni. 
Il primo cittadino chiama in causa Acea, mettendo in evidenza la differenza tra il periodo precedente e quello successivo al passaggio di gestione del settore idrico alla Spa. «Lo scorso anno – spiega il Sindaco – nonostante la siccità peggiore del secolo, siamo riusciti a tamponare una situazione potenzialmente catastrofica. In questi giorni però l’acqua sta mancando nuovamente nonostante l’apporto  alla città sia circa il doppio di quanto a nostra disposizione nel 2017». 
Cozzolino chiarisce che oggi Acea avrebbe a disposizione 280-300 litri di acqua al secondo per rifornire la città, a fronte dei 160  dello scorso anno. 
«Per questo – fa sapere – ho convocato per domani una riunione con la parte tecnica di Acea. 
Ribadiremo la nostra disponibilità a supportare Acea Ato2 nella gestione dell’avvio del servizio idrico e confido – aggiunge – e confido di trovare una maggiore ricettività ao nostri suggerimenti nell’interesse della cittadinanza che, stante l’attuale apporto idrico, non dovrebbe subire i problemi che invece sta vivendo». 
Antonio Cozzolino nella sua nota mette in evidenza il fatto che solo le manovre attuate dai tecnici comunali avrebbero ridotto i disagi idrici lo scorso anno. 
Ma i problemi rimangono: oltre alla zona Uliveto, viale Baccelli e Mediana, si aggiunge anche il quartiere Boccelle dove i residenti sono senza acqua da mercoledì. 
I cittadini interessanti dai disservizi sono ora pronti a costituire un comitato: «Saremo seguiti da un avvocato e da persone competenti per gestire eventuali denunce – fanno sapere i promotori – la prima riunione è prevista per lunedì sera a Campo dell’Oro»

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Meiji Kan festeggia la fine del suo 42° corso

Lo scorso fine settimana, nell’impianto di calcetto di via Mediana, la dirigenza della Meiji Kan ha festeggiato la fine del suo 42° corso dalla fondazione con il consueto saggio-esibizione. Dopo aver effettuato nei giorni precedenti, le varie sessioni di esami per cinture di karate, che hanno visto  ben 92 bambini e ragazzi ottenere le agognate cinture superiori, meta molto ambita per ogni praticante di arti marziali, le insegnati dei vari corsi avevano preparato una piccola dimostrazione delle loro abilità acquisite.

Sotto l’attenta regia della maestra federale Coni/Snaq Virginia Pucci e della Professoressa Iusm e Allenatrice Stefania Pucci e della Istruttrice Jessica Strazzullo i giovani allievi della “storica” palestra hanno dimostrato, di fronte ad un pubblico numeroso ed entusiasta formato da genitori, amici e, soprattutto, da nonni, gli esercizi fondamentali che caratterizzano il programma tecnico della antica arte di Okinawa; kihon (tecniche fondamentali), kata (forme) e kumite (combattimenti).

Scroscianti applausi hanno accompagnato le dimostrazioni spiegate con il microfono dal maestro Stefano Pucci; particolare interesse e consenso lo hanno ricevuto i bambini più piccoli del “pre-karate” che hanno eseguito una serie di esercizi di coordinazione motoria .

«Questo anno abbiamo avuto un grande successo – dichiara il maestro Stefano Pucci – con questo meraviglioso gruppo del “pre-karate” che ha visto protagonisti bambini di appena 3/4/5 anni  che hanno lavorato con dei programmi specifici studiati per migliorare le loro qualità caratteriali e le loro abilità motorie di base».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Meiji Kan: passaggio di cintura per le ''nere'' Coluzzi, Galimberti e Bonomi

Domenica scorsa, nella sede del comitato federale Umbria/Alto Lazio a Viterbo, si sono tenuti gli esami federali della Fik (Federazione Italiana Karate) per il grado di cintura nera 1° e 2° Dan. Al termine dei corsi federali la commissione regionale formata dal presidente maestro Sergio Valeri  e dai membri maestro Vitaliano Serracchiani e maestro Roberto Campanari, hanno ritenuto idonei 42 nuove cinture nere; tra questi tre atleti sono civitavecchiesi tesserati alla Meiji Kan. «Il Comitato Alto Lazio – afferma con una certa soddisfazione il vice presidente nazionale Stefano Pucci – è una delle realtà più importanti del karate italiano. Forte di oramai 34 società affiliate e con oltre 2.000 tesserati, è tenuto sotto attenta osservazione dai dirigenti delle maggiori federazioni italiane segno evidente di una considerazione che non può che inorgoglirci». Quest’anno sono stati tre ragazzi i della società di Via Mediana che hanno indossato la fatidica cintura nera, punto di grande orgoglio per tutti i praticanti di arti marziali. Lara Coluzzi e Daniele Galimberti hanno brillantemente superato gli esami di primo dan, mentre Mattia Bonomi ha ottenuto il grado di 2° dan.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Civitavecchia- Terme Traiano: ci sono le autorizzazioni

La Conferenza dei Servizi ha detto sì alla sesta edizione della Civitavecchia-Terme Traiano, la gara di slalom per vetture prototipo e turismo che si tiene lungo la Braccianese Bis al sito romano fino al ristorante di Tramontana. Nell’incontro che si è tenuto preso l’aula Cutuli di palazzo del Pincio, enti e istituzioni hanno dato il benestare affinché la gara prevista per il 24 giugno si tenga come da tradizione. Al tavolo erano presenti la vice sindaco Daniela Lucernoni, i delegati del Commissariato, i funzionari dell’ufficio Sport e dell’ufficio Tecnico del Comune, il vice comandante della Polizia locale, i rappresentanti della Compagnia locale dell’Arma, esponenti di Csp e della Protezione Civile. Con loro gli organizzatori della gara ovvero la Ausonia Corse e il Gruppo Piloti Civitavecchia. Dopo aver esaminato gli aspetti tecnici legati al corretto è sicuro svolgimento della competizione, si è confermata la presenza del servizio di bus navetta per gli spettatori, che farà la spola fra l’ingresso dell’Aquafelix il percorso; l’ufficio Segnaletica del Pincio provvederà al posizionamento dei cartelli di divieto di sosta e fermata fra via Terme di Traiano e la Provinciale 7bis; la Protezione Civile ha assicurato la presenza del carro antincendio e del personale di supporto a disposizione dell’organizzazione; l’Ufficio Tecnico del Pincio invece provvederà al posizionamento delle transenne e dei cartelli di deviazione ed interruzione del traffico, dall’incrocio fra la Mediana e via Terme di Traiano e  l’inizio della Braccianese Bis. Invece sul percorso di gara il posizionamento delle barriere spetterà all’organizzazione. Lunedì verrà emessa dal comando della Polizia locale l’ordinanza di chiusura al traffico e deviazioni della zona interessata dalla competizione automobilistica. Lo Slalom, ricordiamo, è un tipo di gara automobilistica in salita, in cui i partecipanti, oltre che a confrontarsi con il cronometro dovranno dimostrare la loro abilità di guida su un percorso appositamente attrezzato con chicanes delimitate da una serie di birilli, da affrontare alla migliore velocità possibile. Birilli che i piloti dovranno cercare di non abbattere e neanche semplicemente spostare, per evitare la penalità e quindi l’aggravio di dieci secondi per ogni birillo colpito, da aggiungere al tempo impiegato nella gara.  I concorrenti effettueranno quattro salite, una di prova e tre manches di gara, ma forse quattro, per l’aggiornamento del regolamento in corso in questi giorni, ma i piloti non devono obbligatoriamente affrontarle tutte, una sola manche, ovviamente la migliore, avrà valore per la classifica finale, il cui punteggio è calcolato in base al tempo cronometrico di gara espresso in punti, (ogni secondo equivale ad un punto), a cui vanno eventualmente sommate le penalità; ogni volta che si sposta un birillo vengono inflitti 10 punti di penalità pari a 10 secondi. Tutto pronto quindi per questa manifestazione che grazie al supporto, sempre presente, della Fondazione Cariciv,  al contributo importante di aziende locali, di appassionati e soprattutto dei piloti locali, può anche quest’anno prendere il via per continuare quella tradizione motoristica iniziata nel 1983.

“Un ringraziamento – commenta Francesco Loiacono, uno degli organizzatori dello Slalom – va ai nostri sponsor, in particolare alla Fondazione Cariciv e all’avvocato Cacciaglia, da sempre vicino alle nostre iniziative. Sul consueto percorso si sfideranno i migliori specialisti del centro Italia, sarà di sicuro una bella sfida. Invitiamo tutti i civitavecchiesi a partecipare a questa giornata di festa e di sport”.

“E’ la gara di casa, per cui siamo molto emozionati – osservano i piloti Mauro D’Aureli e Pietro Renzi – e non vediamo l’ora di scendere in pista”;  Antonio Morali spera per il 24 di essere tra i primi posti assoluti, nonostante qualche problema al motore  riscontrato nell’ultima gara in Toscana: “In settimana effettuerò dei test, l’emozione è tanta. Spero che anche il pubblico ci segua numeroso”; Infine Perry Collia, un altro membro della scuderia, lancia la sfida ai propri compagni: “Il Gpc è una grande famiglia, siamo affiatati ma quando si sale in macchina e si tira giù la visiera, non esistono amici”.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

La Meiji Kan centra un oro e un bronzo alla ''Istria Cup''

È stata sicuramente una trasferta positiva quella dello scorso fine settimana in Croazia per i colori della Meiji Kan. Una  rappresentativa di atleti civitavecchiesi della palestra di via Mediana, inseriti nella squadra del Comitato Alto Lazio Fik, ha preso parte alla gara internazionale di karate “Istria Cup” nella bella città di Navigrad. Accompagnati dalla maestra Virginia Pucci, i ragazzi civitavecchiesi hanno tenuto in alto lo sport cittadino anche in questa occasione, conquistando una medaglia d’oro e una di bronzo in un confronto in cui erano presenti quasi 450 atleti provenienti da 8 nazioni. Grande prova del giovane Moreno Buratti che vince la sua classe di età (8/10 anni) nel kumite (combattimenti); visibilmente emozionato durante il primo incontro, Moreno, guidato dalla sua maestra Virginia, prende confidenza con la gara e batte tutti i suoi avversari aggiudicandosi la medaglia d’oro. Ottima medaglia di bronzo anche per Nicholas Brancale nei combattimenti Esordienti (12/13 anni); da segnalare le buone prove di Lorenzo De Rosa, Elisa Restante ed Emmanuele Pagano, entrati negli 8 semifinalisti della specialità kata (forme), i quali mancano il podio per pochi decimi di punto. Tutti loro hanno contribuito, comunque, alla conquista del 3° posto del Comitato Alto Lazio che ha conquistato il bronzo a squadre alle spalle della Croazia (padrone di casa) e della nazionale della Romania giunta seconda. «Sono molto soddisfatta non solamente delle prestazioni dei nostri ragazzi – commenta la maestra Virginia Pucci – ma soprattutto della positiva esperienza di vita che i nostri giovani allievi hanno potuto fare; il mare della Croazia poi, ha entusiasmato tutti noi ed anche i genitori presenti alla manifestazione».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Idrico, domani ancora disagi

CIVITAVECCHIA – Idrico, previsti nuovi disagi per domani nelle zone a monte. La Csp ha comunicato che, nella giornata di domani, provvederà alla riparazione della propria condotta di sollevamento del flusso idrico tra i siti aziendali di Lasco del Falegname e Montanciano.

Per quanto sopra si potrebbero verificare disagi alle utenze di San Liborio, Cisterna Faro fino all’intersezione con Strada Mediana, via Bandita delle Mortelle, Campo dell’Oro, Boccelle, San Gordiano, via del Casaletto Rosso alta, via Terme di Traiano alta fino all’intersezione con via dell’Immacolata, fascia medio alta della città da Via Terme di Traiano a zona Boccelle e fascia medio bassa della città.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Coppa Italia: super Meiji Kan

Grande prova dei giovani samurai della Meiji Kan Civitavecchia alla Coppa Italia Fik lo scorso fine settimana. Nel Palasport di Orvieto (TR) ben 800 bambini e ragazzi, in rappresentanza di circa 70 società da tutte le regioni della penisola, hanno vissuto due giorni di amicizia e sport confrontandosi in quello che si puo definire il campionato nazionale “giovanile”. Presente, in forze, lo squadrone della società di via Mediana guidato con la consueta professionalità dalla maestra Virginia Pucci: ben 47 i ragazzi civitavecchiesi iscritti, qualificati dopo aver partecipato alle selezioni regionali nei mesi scorsi. «Quello che mi dà più soddisfazione – commenta il vice presidente federale Stefano Pucci – è il fatto che i nostri iscritti hanno la possibilità di partecipare a tante gare sia in campo regionale, che nazionale, ed internazionale; cosa affatto scontata per la maggior parte delle società di karate che limitano la propria attività a poche competizioni e a pochissimi atleti». I ragazzi della Meiji Kan, oltre al numero dei partecipanti, hanno ribadito il loro livello tecnico conquistando ben 13 medaglie nelle varie classi di età, primeggiando sia nel settore del kata (forme) che nel kumite (combattimenti). Medaglia d’oro per la bravissima Elisa Restante che trionfa nella specialità del kata e che ottiene una prestigiosa medaglia di bronzo anche nel combattimento; un’atleta completa che riesce a ottenere due medaglie nella stessa gara e che avrà una carriera ricca di soddisfazioni, quando, tra breve, entrerà a far parte delle squadre agonistiche della società di via Mediana. Medaglie d’argento da Nicholas Brancale e Mattia Pernici. Conquistano il bronzo Tomoty Pomata, Antonio Vallo, Gian Carlo Buzdugan, Samuele Castellano, Davide Cogoni, Nicholas Brancale, Rachele Follieri, Maria Teresa Marcelletti e Moreno Buratti. Ma l’attività a tutto campo degli atleti della Meiji Kan, non si ferma certo qui: nei giorni di venerdi, sabato, domenica e lunedi prossimi una squadra di 14 tesserati della storica società civitavecchiese saranno in Croazia, dove saranno impegnati nella prestigiosa “Istria Cup”, gara internazionale della Iku, avendo l’opportunità di confrontarsi con 400 atleti provenienti da 8 paesi europei.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###