Grande guerra, esemplare performance della banda Verdi

TOLFA – Rivisitazione della Grande Guerra in grande stile domenica scorsa al teatro Claudio di Tolfa. Protagonisti assoluti i musicanti della banda Giuseppe Verdi di Tolfa diretti dalla bravissima direttrice Stefania Bentivoglio, i quali hanno eseguito alcuni tra i più celebri canti che hanno segnato quegli anni partendo da ‘’La Leggenda del Piave’’, ‘’Il ponte di Bassano’’ arrivando a ‘’Il Testamento del Capitano’’. Oltre ai musicanti della Verdi, ad allietare e infiammare il numeroso pubblico sono stati i ‘’Cantori di Tolfa’’ con il Maestro Francesco Ceccareli e i bravissimi attori della compagnia teatrale del Barsolo della regista Simona De Paolis: Marco Filabozzi nel ruolo del Soldato (un soldato anonimo, animato dalla Propaganda all’inizio, drammaticamente segnato dalla barbarie e dalla morte alla fine) e Giovanni Padroni, nel ruolo di un Super-io Collettivo, simbolo della Propaganda Nazionale e del Genio Militare. Nel teatro collinare si è quindi effettuato un grande viaggio attraverso la vita e la morte. Sullo sfondo sono stati proiettati alcuni filmati dell’Istituto Luce risalenti al 1934. Molto apprezzata la mostra fotografica di Giovanni Padroni. Durante la manifestazione sono stati ricordati i defunti tolfetani della Prima guerra mondiale. Il sindaco Luigi Landi ha chiuso il concerto-evento ricordando «l’unità nazionale che – ha concluso il sindaco – mai come ora, in un momento in cui il maltempo sta flagellando l’Italia, deve essere sostenuta». Presente alla maifestazione anche il deputato del territorio, Alessandro Battilocchio

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Ladispoli alla Fiera internazionale dell’invenzione in Medio Oriente

Ladispoli sarà presente alla Fiera internazionale dell’invenzione in Medio Oriente, organizzata dal Club delle Scienze del Kuwait che si terrà dal 27 al 30 gennaio 2019.

“L’evento – sottolinea l’assessore alle politiche sociali Lucia Cordeschi – prevede la presentazione di brevetti ed invenzioni di tutti coloro che vorranno partecipare all’iniziativa. Ladispoli, attraverso la delegata alle politiche internazionali Cendrella Diab, sarà presente alla manifestazione. L’amministrazione ringrazia il mediatore internazionale Hussein Farroukh per aver invitato il comune di Ladispoli a partecipare”.

Tutti i cittadini di Ladispoli e del territorio che volessero presentare una propria invenzione già brevettata possono contattare la delegata tutti i mercoledì dalle ore 9 alle 11 presso l’ufficio dell’assessorato alle politiche sociali in piazza Falcone. Oppure per mail cendrella.diab@comunediladispoli.it.

“La fiera internazionale dell'invenzione del Medio Oriente – prosegue l’assessore Cordeschi – ha una tradizione consolidata: oggi IIFME è una delle più grandi fiere di invenzione specializzate in Medio Oriente ed è considerata la seconda fiera più significativa a livello mondiale.

L'IIFME rappresenta un aspetto significativo dei risultati ottenuti dagli sponsor del settore privato e dalle autorità di sponsorizzazione governative, portando l'IIFME agli standard internazionali, abbiamo fatto in modo di creare alleanze ed ottenere supporto con organizzazioni non-Profit- come, l'Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale (OMPI), UNESCO, Federazione internazionale delle associazioni di inventori (IFIA), la Mostra internazionale di Invenzioni, Ginevra e il consiglio di cooperazione per gli stati arabi del Golfo, Fondazione del Kuwait per il Progresso delle Scienze (KFAS), la camera di commercio e dell’Industria del Kuwait. Oggi, IIFME è una solida piattaforma per investire nelle persone, promuovere invenzioni, aumentare l'interesse locale e internazionale, apprezzare le idee e trasformarle in progetti. La fiera si concentrerà sulle recenti invenzioni e tecnologie avanzate nei seguenti campi; ad esempio, strumenti meccanici e industriali, informatica, ingegneria civile, elettronica, agricoltura e giardinaggio, metodi di insegnamento, aviazione, veicoli a motore, energia alternativa, medicina e molti altri. Come organizzatori, faremo del nostro meglio per seguire la tradizione IIFME invitando ricercatori eccezionali come relatori chiave, oltre a garantire il tempo sufficiente per stimolanti discussioni. Pertanto, l'IIFME sarà molto attraente per gli inventori esperti, le scuole e le università pubbliche e private, le società del settore privato che fungono da investitori e produttori, uomini d'affari; oltre alle autorità che possono offrire opportunità di invenzioni e desiderano condividere e discutere idee innovative e i giovani inventori. Quest'ultimo non solo riceverà un'opportunità unica per ascoltare i maestri, ma anche per discutere del loro lavoro attuale e dei risultati con loro, e non sottovalutare alcuna opportunità di stabilire buone relazioni scientifiche. In aggiunta a quanto sopra, un premio complessivo del valore di 50.000 dollari sarà fornito ai vincitori durante la cerimonia finale”.

 

 

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

COMUNE DI CAPURSO – CONCORSO (scad. 30 novembre 2018)

Manifestazione d'interesse di idonei in graduatorie concorsuali in
corso di validita', approvate da enti pubblici comparto funzioni
locali della Regione Puglia, finalizzata alla copertura, di un
posto di specialista tecnico/architetto, categoria D, a tempo
indeterminato e part-time al 75%.
(18E11290)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Roberta Felici: ''Una manifestazione salvata grazie a Calvo''

SANTA MARINELLA – «In consiglio comunale è stato votato il regolamento del cerimoniale, che, nel dettaglio, disciplina la gerarchia delle cariche pubbliche, l’uso della bandiera nazionale, dello stemma, del gonfalone e della fascia tricolore nonché le festività pubbliche ricorrenti e occasionali che ne prevedono l’uso – a dirlo è l’esponente locale della Lega Roberta Felici, che poi spiega – all’articolo 26 tra le manifestazioni che richiedevano l’utilizzo del gonfalone c’era la vistosa mancanza della cerimonia dedicata ai Martiri delle Foibe. Se non fosse stato per il tempestivo intervento del consigliere comunale Massimiliano Calvo, che ringraziamo, il giorno del ricordo avrebbe avuto un trattamento diverso rispetto alle altre manifestazioni pure essendo a tutti gli effetti una ricorrenza nazionale istituita con un’apposita legge. Come Lega, esprimiamo forte rammarico per questo atteggiamento volto chiaramente a porre i martiri italiani in una posizione di subordine rispetto ad altri morti. Non dare degno ricordo di quella che fu la vendetta titina con l’eccidio di migliaia di nostri connazionali e cercare di far cadere nel dimenticatoio l’esodo istriano è veramente irrispettoso ed offensivo».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Fitch: Ferrovie può comprare Alitalia, ma non deve disfarsi di Anas

L’agenzia internazionale mette in guardia FS che ha presentato la manifestazione d’interesse per la compagnia aerea: senza Anas rating a rischio

Leggi articolo completo

@code_here@

Università Agraria di Bracciano: al via il progetto Collina dei Venti casa di accoglienza per donne vittime di violenza

BRACCIANO – Prosegue l’attività di valorizzazione del patrimonio dell’Università Agraria di Bracciano. Grazie ad un accordo siglato con l’Associazione Temporanea di Imprese Collina dei Venti i locali e 9 ettari di terreno in località Macchia Grande diventeranno una casa di accoglienza di secondo livello mirata al recupero dell’autosufficienza da parte di donne già vittime di violenza.

“E’ un progetto al quale credo molto e che ho seguito in ogni suo passaggio perché credo sia una ottima soluzione – commenta Alberto Bergodi, vicepresidente dell’Università Agraria di Bracciano – non solo per andare a valorizzare spazi del patrimonio collettivo ma anche per contribuire alla realizzazione di importanti attività di alta valenza sociale. Non si tratterà di una struttura chiusa – aggiunge ancora Bergodi – ma di un servizio che proporrà, al contrario, occasioni di integrazione con il territorio e che garantirà la massima fruibilità sia per gli utenti che per i cittadini. Pensiamo – sottolinea il vicepresidente – che attivare sinergie e collaborazioni a vantaggio della comunità debba essere uno degli obiettivi per un ente di gestione di proprietà collettive come il nostro e questo progetto. A mio avviso, risponde appieno a questa esigenza”.

L’area che era già stata utilizzata per la comunità di recupero per tossicodipendenti Punto Linea Verde con questo progetto, nato dalla stretta collaborazione tra l’Università Agraria e la associazione di imprese, si candida a divere il luogo dove realizzare uno dei primi progetti in Italia indirizzati a questi importanti scopi sociali.

L’Università Agraria di Bracciano aveva indetto un bando per la presentazione di manifestazione d’interesse specifica per la assegnazione di questi spazi in esecuzione della deliberazione della Deputazione Agraria del 15 giugno 2015 e la proposta presentata dalla ATI che vede come capofila la Associazione per la  Fondazione Paola Decini trova oggi, dopo la firma dell’accordo, la possibilità di concretizzarsi unendo un progetto di valenza sociale a quello della valorizzazione del patrimonio collettivo.

Disposto, in particolare l’affidamento per sei anni, rinnovabili in altri sei anni. L’obiettivo è la realizzazione di una casa di semi-autonomia, ovvero di una struttura di accoglienza e ospitalità temporanea di secondo livello, rivolta a donne vittime di violenza e ai loro figli minori.

La gestione è affidata ad un Consorzio che include tra i partner l’Università Agraria di Bracciano alla quale viene affidato un ruolo di supervisione volto a verificare la coerenza del progetto accolto e la compatibilità con gli scopi dell’ente.

Oltre al recupero dei 14 fabbricati presenti, verranno attivate attività agricole e creata una fattoria sociale con scopi anche educativi. La struttura ospiterà anche una scuola dei mestieri dedicata alla formazione di artigiani guardando alle nuove tecnologie produttive e si propone come spazio di incontro e per la organizzazione di attività culturali. Prevista inoltre la realizzazione di sentieri e percorsi attrezzati. L’intervento previsto è di oltre 1.500.000 euro.

“Grazie alla sensibilità ed alla attenzione alle finalità sociali dell’Università Agraria di Bracciano – commenta il professor Vinicio Bottacchiari, presidente dell’Associazione per la Fondazione Paola Decinifinalmente si può realizzare un progetto a cui la Associazione Paola Decini ha lavorato per anni, elaborando un percorso sempre più ricco di suggestioni e di esperienze. Si tratta di creare un insieme di condizioni e di opportunità che consentano alle donne che hanno subito violenza di superare la fase emergenziale e di progettare un futuro di emancipazione e di autosufficienza, in un contesto di serenità e di fiducia. Sarà una esperienza di comunità solidale ed aperta, con percorsi di valorizzazione delle competenze e di costruzione di profili professionali autonomi ed imprenditoriali. Essenziale sarà il rapporto con l’ambiente sociale ed istituzionale locale, in una logica di interscambio e di sussidiarietà. Il progetto, cui hanno già aderito molti soggetti – conclude Bottacchiari – è aperto alla attiva partecipazione di Enti, associazioni ed organizzazioni, soprattutto locali, così da proporsi come modello ad altre esperienze. Siamo fieri di potere così continuare il lavoro e gli ideali di Paola Decini, cui è dedicata la Associazione”.

L’intero progetto verrà illustrato a breve nei dettagli nel corso di un evento di presentazione.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Torino: incombono le transenne dei mercati natalizi sulla piazza sì-Tav

La manifestazione «Torino va avanti» di sabato mette insieme industriali, commercianti, artigiani, professionisti e sindacati, tutti a favore dell’Alta velocità

Leggi articolo completo

@code_here@

Il trofeo città di Montalto alla squadra dell’istituto  comprensivo locale

MONTALTO DI CASTRO – La squadra dell’ICS Montalto di Castro guidata dai professori Manuela Sacconi e Marco Procenesi, coadiuvati dai colleghi Eva Magrini e Marcello Rovai, si è aggiudicata la quinta edizione del “Trofeo Città di Montalto” e si è qualificata per disputare la finalissima del “Trofeo Città di Viterbo” in programma a Viterbo il 5 giugno 2019, manifestazione conclusiva alla quale sono ammesse le quattro squadre vincitrici dei rispettivi gironi provinciali. L’evento, che si è tenuto a Montalto di Castro nei giorni scorsi rientra nella programmazione del Progetto “Scuola-Movimento-Sport-Salute” per la realizzazione del quale si sono unite in un accordo di rete tutte le Scuole di I grado della provincia di Viterbo e del quale è “capofila” l’IC “L. Fantappiè” di Viterbo. Tale progetto è patrocinato dal Coni Lazio, Cip Lazio, amministrazione provinciale di Viterbo, Comune di Viterbo, ASL di Viterbo, Ordine dei Medici di Viterbo, Panathlon Club di Viterbo, Uil Scuola di Viterbo ed è sostenuto dall’Ufficio scolastico provinciale. In particolare, il Trofeo “Città di Montalto” è patrocinato e sostenuto dal Comune di Montalto di Castro. Oltre alla squadra vincitrice, hanno preso parte all’incontro la rappresentativa dell’IC “E. Sacconi” di Tarquinia, guidata dai professori Simone Tifi, Antonio Mancin e Mauro D’ Avino, la squadra dell’IC “I. Ridolfi” di Tuscania, coordinata dal Prof. Luigi Brachetti, coadiuvato dai colleghi Maurizio Sbarrini e Luigi Cardarelli, e la squadra dell’IC “Paolo III” di Canino guidata dai Proff. Salvatore Savino, Federica Marini, Silvia De Paolis e Bruno Papa. Ciascun istituto ha schierato una rappresentativa di 40 elementi, che si sono confrontati in varie discipline: “acquacanestro” (un gioco propedeutico alla pallanuoto), pallavolo, pallamano e calcio a 5 presso la piscina e gli impianti sportivi comunali ad essa limitrofi. Per ciascuna disciplina si è svolto un torneo “all’italiana” e al termine degli incontri è stata stilata la classifica finale sulla base dei punteggi riportati da tutte le squadre in campo. Questa la classifica per ciascuna disciplina:“Acquacanestro”: 1° Tarquinia – punti 4; 2° Montalto – punti 3; 3° Canino – punti 2; 4° Tuscania – punti 1; Pallavolo: 1° Montalto – punti 4; 2° Tuscania – punti 3; 3° Tarquinia – punti 2; 4° Canino – punti 1; Calcio a 5: 1° Montalto – punti 4; 2° Tuscania – punti 3; 3° Tarquinia – punti 2; 4° Canino – punti 1; Pallamano: 1° Tarquinia – punti 4; 2° Tuscania– punti 3; 3° Montalto – punti 2; 4° Canino – punti 1. La classifica finale ha visto quindi al primo posto l’ICS Montalto di Castro con 13 punti, seguito dall’IC Sacconi (12 punti), dall’IC “I Ridolfi” (10 punti) e dall’IC Paolo III con 5 punti.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

COMUNE DI MONCALIERI – CONCORSO (scad. 6 dicembre 2018)

Manifestazione di interesse per la copertura di un posto di agente di
polizia locale, categoria C, a tempo pieno ed indeterminato.
(18E10990)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###