Privacy, l’11 luglio a Ladispoli CNA spiega il Regolamento europeo e come adeguarsi

CIVITAVECCHIA- Prosegue la campagna informativa promossa dalla CNA di Viterbo e Civitavecchia sulRegolamento UE 2016/679 relativo alla tutela della privacy. La platea dei soggetti interessati è ampia: imprese, professionisti, associazioni. Chiunque si trovi a dover trattare dati e immagini di clienti, acquisiti o potenziali, così come di fornitori e dipendenti, è tenuto a mettersi in regola. 

A Ladispoli l’appuntamento, organizzato in collaborazione con lo Sportello Be Start Up Lazio(www.be-startuplazio.it, servizio realizzato con il contributo della Camera di Commercio di Roma), è fissato per mercoledì 11 luglio, alle ore 17,30, nella sede di via Aldo Moro 38 (zona artigiana). Interverranno Attilio Lupidi, amministratore delegato di Upav Servizi (società di servizi del sistema CNA), e Federica Viscarelli, consulente del Servizio Privacy, dopo il saluto di Cristiano Leone, presidente della sede zonale Ladispoli – Cerveteri.

E’ obiettivo di CNA favorire la conoscenza del Regolamento, in vigore dallo scorso 25 maggio, e degli obblighi che questo ha introdotto sulla base del principio di responsabilizzazione. Per affiancare, con una consulenza e un’assistenza dedicate, le imprese e i professionisti alle prese con l’applicazione della normativa, che comporta l’adozione di precise misure tecniche e organizzative, l’Associazione ha intanto attivato il Servizio Privacy. 

“Mettiamo a disposizione le nostre competenze per accompagnare il processo di adeguamento alle nuove regole. Ogni proposta è personalizzata, perché tiene conto del livello di complessità della singola realtà aziendale e dei rischi. I nostri consulenti – spiega Lupidi – indicano le azioni da mettere in campo solo dopo un’attenta analisi delle peculiarità e dei dati trattati, così come delle attività svolte online e dei sistemi di videosorveglianza e localizzazione satellitare. Una parte rilevante del Regolamento riguarda, infatti, proprio la sicurezza informatica”.

Un metodo, questo, adottato in sintonia con le indicazioni dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali. Nei giorni scorsi, il presidente nazionale della CNA, Daniele Vaccarino, ha incontrato il presidente dell’Autorità, Antonello Soro, per evidenziargli la preoccupazione degliimprenditori riguardo all’impatto delle norme, dalla tenuta del registro dei trattamenti all’impianto sanzionatorio, e per sottolineare che l’attuazione del Regolamento non deve in alcun modo penalizzare artigiani e piccole imprese. Soro ha concordato su questo aspetto, ricordando che i diversi adempimenti possono essere calibrati proprio sulla base della dimensione delle imprese e attraverso il costante confronto con la CNA.

 

La partecipazione all’evento è gratuita. Si consiglia la prenotazione a questo link: http://www.cnaviterbocivitavecchia.it/seminario-cna-il-nuovo-regolamento-europeo-sulla-privacy/. Info: CNA, 0766.861904.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Cpc, un link per la sicurezza sul lavoro

CIVITAVECCHIA – Novità per la Compagnia portuale di Civitavecchia che, nei giorni scorsi, ha presentato ufficialmente alle imprese art.16 dello scalo, il proprio portale “Link sicurezza sul lavoro”, in attuazione alle disposizioni regolatorie dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro settentrionale.
«Nello specifico – hanno spiegato dalla Cpc – il link in questione rende fruibile e verificabile, da parte delle imprese art. 16 utilizzatrici, i dati salienti concernenti l’idoneità alla mansione e la formazione dei lavoratori somministrati dalla Compagnia Portuale, il tutto ovviamente nel massimo rispetto della Legge sulla Privacy attualmente in vigore. Si tratta di un progetto innovativo, e ad oggi unico, nel panorama della portualità nazionale».
Un progetto che conferma, ancora una volta, l’attenzione che la Compagnia ha da sempre riservato alla formazione dei suoi lavoratori e, di conseguenza, al tema della sicurezza del lavoro, soprattutto in un ambito complesso come quello portuale.  
«Per noi si tratta di un successo – hanno aggiunto dalla squadra della Cpc – che è frutto del grande impegno e del lavoro sinergico tra gli uffici sicurezza e informatica della Compagnia con i dipartimenti del lavoro portuale e sicurezza della AdSP. Con questa innovazione tecnologica, a servizio della sicurezza e della qualità del lavoro – hanno concluso soddisfatti –  la Compagnia Portuale Civitavecchia si conferma avanguardia delle imprese art. 17 dei porti italiani».

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

PCT: come creare i link ipertestuali (qualsiasi sia il sistema operativo)

Questo articolo trae spunto dalla recente introduzione di uno specifico comma nel provvedimento riguardante i…

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Santa Marinella, la classe IV B Pirgus vince il concorso ‘‘Missione paesaggio’’

SANTA MARINELLA – Ben 826 classi iscritte, 402 lavori arrivati dalle scuole di tutto il territorio nazionale. 
Questi i numeri dei partecipanti al concorso “Missione: Paesaggio – FAI vivere l’art. 9 della Costituzione”, che ha visto vincitrice nella categoria Scuola Primaria Classe Amica FAI , la classe IV B  “Pirgus” dell’I.C. ”Piazzale della Gioventù” di Santa Marinella.
Grazie alla proposta educativa del progetto le insegnanti Fattori e Fedele hanno avuto l’opportunità di far riflettere gli alunni sull’importanza del patrimonio artistico, culturale e naturalistico del territorio che proprio l’art. 9 così bene identifica. «I bambini si sono pian piano appassionati ai temi proposti  – affermano le insegnanti – e hanno capito con maggior consapevolezza il significato di parole quali beni culturali, beni paesaggistici, tutela, valorizzazione. 
La valenza educativa e gli obiettivi del progetto hanno favorito negli alunni il senso di appartenenza alla comunità cittadina e promosso comportamenti di difesa ambientale. 
Le uscite sul territorio per la scelta del bene da valorizzare sono state per loro una scoperta; hanno imparato a guardare con un’ottica diversa quello che già conoscevano, che era sempre stato sotto i loro occhi: un parco a due passi dal mare in stato di completo abbandono, l’ex orto botanico di Santa Marinella.
Un’ingiustizia a cui si poteva porre rimedio, una zona che doveva tornare ad essere bella e tutelata. Sono nati così disegni, progetti, idee su come restituire agli abitanti di Santa Marinella un luogo di ritrovo». 
Il presidente della FAI, Andrea Carandini, ringraziando tutti coloro che hanno partecipato a questa edizione di Missione Paesaggio, ha dichiarato che «…. la giuria ha premiato i lavori che hanno saputo raccontare il paesaggio circostante, non solo in maniera descrittiva ma con il valore aggiunto delle proprie proposte per riportare in vita la storia e il patrimonio che ogni luogo custodisce». 
La cerimonia di premiazione si terrà a Villa Necchi Campiglio, Milano, il 21 maggio per una giornata di festa, con giochi e spettacoli di magia.

]]>18.05.2018
Burrasca nella maggioranzahttp://www.civonline.it/articolo/burrasca-nella-maggioranzadi TONI MORETTI

CERVETERI – Era da tre giorni che la cortese applicazione del telefono dava un’allerta meteo ma viste le condizione comunque dolci del tempo, un po’ capriccioso è vero, ma non impossibili, non si riusciva a capire a quale barometro facesse riferimento. Poi l’altra sera ci siamo arrivati. Probabilmente la app si era spostata sul barometro politico e annunciava quelle che sarebbero state le condizioni meteorologiche della consueta riunione di maggioranza che si sarebbe tenuta nel tardo pomeriggio: burrasca. E si, perché la riunione di maggioranza, con qualche assenza, c’è da giurare dice qualcuno strategica e programmata, aveva cambiato schema. 
Non più il Leader Massimo, pronto a dare indicazioni (ordini) ai presenti, gratificati ora con un buffetto, ora sanzionati con un manrovescio. Quando si è accorto che il tema della discussione  si stava spostando su un immobilismo operativo dell’amministrazione della quale quella maggioranza era l’elemento trainante e che deviava verso l’assenza dei contributi proprio di chi quella maggioranza era la prima espressione al vertice, Alessio Pascucci, sicuro come ha sempre fatto che la miglior difesa è l’attacco, comincia a distribuire delle romanissime “pizze” ma stavolta non ha funzionato. Ha trovato un muro di fronte che non aveva nessuna intenzione di prendersi la responsabilità che andava attribuita al leader e al suo braccio operativo, la giunta, che rendevano la manovra politica ferma e affetta da un immobilismo sconcertante. Gli spunti sono venuti dai temi  più caldi. Dai lavoro pubblici al decoro ambientale, che sono i settori che nonostante gli sforzi fanno fatica a mostrare la bandierina blu. E’ a questo punto che la reazione dei diretti interessati è piccata e decisa e quando aleggia la velata proposta di operare qualche cambio, che non sarebbe poi la fine del mondo, la bagarre è totale. Una cosa è emersa comunque chiara da quella “vivace” riunione di maggioranza. I molti componenti non sono disposti ad assumersi le rersponsabilità di pochi. Il primo passo dialettico verso la luce, quella luce che se non farà capolino, i più pensano che sarà il buio per tutti. Avevamo già annunciato la presenza di fenomeni di “bradisismo” nella maggioranza basando la nostra analisi sulla distrazione del suo leader impegnato in un progetto politico di respiro nazionale con il suo movimento l’Italia in comune. Avevamo parlato delle paure di un manipolo di persone non ancora pronte ad assumere ruoli operativi autonomi paragonandoli a “bimbi” traumatizzati da uno svezzamento improvviso ancora bisognosi di assumere il latte materno. 
Con quanto successo l’altra sera nella riunione di maggioranza emerge che non solo l’analisi si avvicinava di parecchio ma che si è assunta la consapevolezza che la velocizzazione dei tempi che di conseguenza rende ancora monca la loro preparazione politica, può essere la debacle per tutti e sul piano politico, quanto per molti sul piano occupazionale perché interromperebbe carriere appena iniziate tanto agognate. 

Leggi articolo completo ###BANNER_ADS###

Nuovi parametri forensi: i link negli atti processuali vanno premiati!

Più volte, nel corso degli ultimi anni, ho tentato di “convincere” anche l’avvocato meno propenso all'utilizzo dell’informatica a far uso della stessa, dimostrando come tante attività, grazie alla…

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Molise, centrodestra avanti

Centrodestra avanti alle elezioni regionali del Molise . Quando sono state scrutinate 341 sezioni su 394, in base ai dati pubblicati in tempo reale sul sito della Regione dedicato alla consultazione elettorale, il candidato di centrodestra Donato Toma è al 44,22% dei voti seguito dal candidato del Movimento 5 stelle Andrea Greco al 37,79%.

Più distante il candidato di centrosinistra Carlo Veneziale (16,9%) mentre il candidato di Casapound Italia Agostino Di Giacomo è allo 0,38%. L'affluenza definitiva al voto è stata del 52,17%.

M5S – Tra i partiti, il più votato alle regionali molisane è il M5S. A spoglio ancora in corso, i Cinquestelle sono al 30,61%.

Forza Italia, con il 9,58%, è il secondo partito più votato seguito da Pd (8,85%), Orgoglio Molise (8,20%), Lega con Salvini Molise (8,16%), Popolari per l'Italia (7,44%), Unione di centro (5,51%), Fratelli d'Italia (4,53%), Iorio per il Molise (3,53%), Leu per il Molise (3,28%), Movimento nazionale per la sovranità (2,90%), Molise 2.0 (2,49%), Unione per il Molise (2,26%, Il Molise di Tutti (1,97%), Il popolo della famiglia (0,41%), Casapound Italia (0,29%).

TOMA – Il risultato "farà capire ai nostri leader che il centrodestra è unito e non si può spaccare". Lo afferma all'AdnKronos il candidato di centrodestra Toma, che a scrutinio ancora in corso è ormai prossimo alla vittoria alla guida della Regione. (Adnkronos)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Governo, le quattro ipotesi

Due round di consultazioni e ancora nulla di fatto. A 40 giorni dalle elezioni dello scorso 4 marzo e a 20 giorni dalla seduta inaugurale del nuovo Parlamento, l'Italia non ha ancora risolto il rebus per l'insediamento del prossimo esecutivo.

Non è stata infatti ancora individuata una soluzione per trovare una maggioranza che sostenga un governo.

Cosa accade ora? Quattro le strade percorribili dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

FICO – Mandato esplorativo al presidente della Camera, Roberto Fico. Una delle ipotesi in campo prevede infatti che il Capo dello Stato dia un mandato esplorativo alla terza carica del Paese. Questa scelta istituzionale, secondo alcuni osservatori, potrebbe far rientrare il Pd nei giochi.

CASELLATI – Un'altra ipotesi – la preferita da Silvio Berlusconi (secondo alcuni retroscena) – è che il mandato esplorativo sia affidato alla presidente del Senato, la forzista Maria Elisabetta Alberti Casellati. In questo modo l'ex Cav punterebbe a tornare protagonista.

SALVINI – C'è poi l'ipotesi di un pre-incarico a Matteo Salvini, in quanto leader della coalizione di centrodestra che ha raccolto più consensi. Il segretario della Lega dovrebbe ad ogni modo dimostrare di avere la maggioranza, difficile però da trovare senza intese con il M5S.

DI MAIO – Infine, l'ipotesi del pre-incarico a Luigi Di Maio, capo pentastellato. Scelta che prevede due scenari: da un lato, la formazione di un governo con la Lega (ma senza Berlusconi); dall'altro, ma più difficile, un esecutivo con il Pd di Martina. (Adnkronos)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Mensa scolastica, on line l'avviso per affidare il servizio

CIVITAVECCHIA – Mensa scolastica, online l’avviso pubblico per l’affidamento del servizio. È stato pubblicato sulla pagina ufficiale della Città Metropolitana di Roma Capitale il bando per l'affidamento del servizio di ristorazione scolastica nelle scuole dell’infanzia comunali, nelle scuole statali: materne, primarie e secondarie di primo grado, e negli asili nido comunali del comune di Civitavecchia, per un valore complessivo stimato pari a 5,252,500 di euro oltre l’Iva. 

Lo comunicano da Palazzo del Pincio specificando che la scadenza della presentazione delle offerte è il 9 maggio alle 12.  Il nuovo appalto inizierà il primo settembre 2018 e si concluderà il 30 giugno 2023.

A commentare è l’assessore all’Istruzione Alessandra Lecis: "Il nostro indirizzo politico è puntare sul chilometro zero e sul biologico, per favorire l'indotto economico del comprensorio e valorizzare i prodotti locali”.

Secondo la pentastellata è importante “sottolineare che il costo della mensa non subirà variazioni mentre ci aspettiamo un innalzamento del livello qualitativo grazie – conclude Lecis – a queste specificità che l'azienda che vincerà la gara pubblica dovrà adottare".

Tutte le informazioni al link ''http://www.cittametropolitanaroma.gov.it/homepage/gli-uffici-informano/bandi-di-gara/bandi-di-gara-servizi-e-forniture/''.

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###

Governo: la volta buona?

Far trascorrere "qualche giorno di riflessione, anche sulla base della esigenza di maggior tempo prospettata durante i colloqui da molte parti politiche". Una pausa "utile" per permettere ai partiti di "valutare, responsabilmente, la situazione, le convergenze programmatiche e le possibili soluzioni per dar vita a un governo". Erano state queste le indicazioni con le quali il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, giovedì scorso, al termine dei primi colloqui al Quirinale con cariche istituzionali e schieramenti politici, aveva annunciato per questa settimana "un nuovo ciclo di consultazioni, per ascoltare le opinioni dei partiti e verificare se è maturata qualche possibilità che oggi non si registra".

Il momento è arrivato e domani e venerdì le porte dello Studio alla Vetrata si apriranno nuovamente per verificare se sono stati compiuti passi in avanti per arrivare alla formazione di un nuovo governo. L'approccio del Capo dello Stato per ora rimane quello seguito a partire dal giorno dopo le elezioni: ascoltare le valutazioni dei partiti e capire se emergono soluzioni per arrivare alla formazione di una maggioranza che, dati alla mano, non potrà non basarsi su intese tra partiti avversari alle urne, che portino alla formazione di "una coalizione".

Per ora ne esiste una, quella di centrodestra, che tuttavia non ha i numeri sufficienti per sostenere un governo, ma che a questo secondo giro di consultazioni ha deciso di presentarsi in un'unica formazione. Ciò non toglie che si tratti comunque di tre Gruppi distinti. Che come tali vanno considerati.

Per questo, regole protocollari alla mano, al momento di stilare tempi, modalità e ordine delle consultazioni, è stato stabilito di ricevere le delegazioni in ordine crescente secondo la consistenza numerica della rappresentanza parlamentare, inserendo il centrodestra al penultimo posto tra le forze politiche e facendo riferimento allo spazio destinato al maggior Gruppo dello schieramento, vale a dire la Lega.

Gli ultimi a salire al Colle saranno invece leader e capigruppo dei Cinquestelle, seguendo le stesse regole di protocollo. Nessuna lettura politica, quindi, si affrettano a precisare dalle parti del Colle, all'ordine seguito per calendarizzare le udienze, lasciando intendere quindi che prima di decidere come procedere ancora una volta Mattarella rimane in attesa di conoscere gli orientamenti dei partiti e poi il parere delle cariche istituzionali e dell'ex Capo dello Stato che verranno ricevuti venerdì.

Se concedere ancora tempo alle forze politiche, magari offrendo un'ulteriore pausa prima di un nuovo giro di consultazioni. Oppure valutare se aprire una nuova fase, magari affidando incarichi che in qualche modo possano rappresentare un passo in avanti per la soluzione della crisi. (Adnkronos)

Leggi articolo completo

###BANNER_ADS###